Sclerite - infiammazione della sclera. Descrizione, sintomi, trattamento

Sclerite - infiammazione della membrana esterna dell'occhio, compresa la sclera e la cornea. La sclera è un tessuto bianco denso costituito da fibre di collagene elastiche disposte a caso. Le caratteristiche funzionali della sclera consentono di mantenere la forma del bulbo oculare in condizioni adeguate.

I tessuti della sclera sono in grado di prevenire lesioni agli occhi, non consentono la penetrazione di microbi patogeni in esso. Inoltre, il forte telaio formato dalla sclera funge da base per il fissaggio dei muscoli oculari, dei vasi sanguigni e dei tronchi nervosi.

L'infiammazione della sclera è raramente acuta. Nella maggior parte dei casi, la malattia è caratterizzata cronicamente da recessioni e un aumento dei processi patologici. L'infiammazione copre inizialmente un organo della vista, successivamente si diffonde al secondo. I maschi sono meno suscettibili all'incidenza di sclerite rispetto alle donne. Principalmente, la malattia colpisce persone di 40-50 anni.

Forme e tipi di sclerite

In termini di profondità di copertura dei processi infiammatori, la malattia può essere:

  • sclerite - la malattia si diffonde ad ogni strato della sclera;
  • L'episclerite è un'infiammazione localmente limitata dello strato friabile esterno della sclera, situata direttamente sotto la guaina di theion e fornita con piccoli vasi sanguigni.

La forma degli scleriti sono:

  • nodulare (area dei tessuti iperemici localizzata tra l'asse centrale del bulbo oculare e il limbus, mentre è localmente limitata);
  • diffuso (i fenomeni patologici coprono quasi tutta la superficie o lo spessore della sclera).

Inoltre, la sclerite può svilupparsi nella parete posteriore della sclera (sclerite posteriore) o negli strati frontali della sclera (sclerite anteriore).

eziologia

Ci sono molte ragioni per cui una malattia può iniziare il suo sviluppo.

I principali sono:

  • infezione dell'occhio con tubercolosi, brucellosi, sifilide;
  • infezione da herpes e altri virus;
  • lesione batterica della sclera;
  • malattie reumatiche sistemiche (ad esempio, arterite nodulare, policondrite ricorrente), altre patologie gravi (lupus eritematoso sistemico, vasculite);
  • infezione da sclera dopo l'intervento chirurgico agli occhi.

Sintomi della sclerite

Il complesso di sintomi della malattia consiste dei seguenti sintomi:

  • lieve dolore agli occhi;
  • con la corrente corrente - una forte sindrome del dolore, mentre il dolore può dare alla testa (tempie, fronte), mascella;
  • disagio quando si cerca di muovere il bulbo oculare;
  • sensazione di presenza di particelle estranee negli occhi;
  • lacrimazione abbondante;
  • arrossamento della sclera, comparsa di strisce rosse sulla sua superficie;
  • gonfiore agli occhi, palpebre;
  • la comparsa di macchie purulente sulla sclera;
  • disagio quando si sentono gli occhi;
  • alcuni occhi sporgenti.

Complicazioni di Sclerite

Se il processo patologico non viene fermato nel tempo, l'infiammazione inghiottirà la cornea dell'occhio, che minaccia con l'aggiunta di cheratite. Attaccare l'infiammazione dell'iride dell'occhio può causare iridociclite. La presenza di pus nella zona sclera può portare alla formazione di ascessi.

La sclerite protratta è spesso complicata da una diminuzione dell'acuità visiva e l'infiammazione delle trabecole è un glaucoma secondario.

Una malattia cronica con frequenti ricadute porta al diradamento della sclera e alla comparsa di aree di rigonfiamento (stafiloma), nonché alla formazione di focolai cicatriziali, deformità dell'occhio e sviluppo dell'astigmatismo.

La diffusione della patologia in ampie aree della sclera può interferire con l'apporto di sostanze nutritive ai tessuti, che può portare ad un annebbiamento della cornea e ad una grave perdita della vista.

Le complicanze più gravi sono il gonfiore e il distacco della retina, lo sviluppo dell'infiammazione degli strati profondi dell'occhio (endoftalmite) e la sconfitta dell'intero bulbo oculare (panoftalmite).

Diagnosi di sclerite

Oltre agli esami oculistici esterni, all'acutezza visiva e alla storia per la sclerite sospetta, vengono eseguiti i seguenti studi:

  • biomicroscopia;
  • canalizzazione staccabile dall'occhio;
  • ophthalmoscopy;
  • fundus graphy;
  • RM, TC o ecografia dell'occhio.

Trattamento della sclerite

La terapia della sclerite cronica è complessa e multi-step a causa della natura protratta del suo corso. Tra le misure di trattamento farmacologico, la più importante è l'eliminazione completa dei fattori che causano la malattia. Se la sclerite è causata dalla penetrazione di batteri nell'occhio, viene effettuato un trattamento antibatterico.

Per la corretta prescrizione di antibiotici, vengono utilizzati i dati della semina batteriologica del contenuto del liquido lacrimale. Se durante l'esame viene rilevata la presenza di micobatterio tubercolare, è prescritta la chemioterapia.

Se la sclerite fa parte del processo patologico nelle malattie sistemiche (per i reumatismi, il lupus eritematoso sistemico), viene eseguita una terapia con citostatici, corticosteroidi. La natura allergica della sclerite con l'aggiunta di un'infezione batterica richiede un trattamento con antistaminico, farmaci anti-infiammatori. Per qualsiasi tipo di sclerite, le vitamine vengono introdotte nel programma di trattamento, così come è pianificata la nutrizione completa del paziente.

Ultrasuoni, fonoforesi con glucocorticoidi, UHF, che vengono utilizzati solo dopo aver attenuato l'infiammazione acuta, sono efficaci in fisioterapia.

Se il trattamento non è stato effettuato in tempo, la patologia può diffondersi a tutte le parti dell'occhio e questo spesso richiede un trattamento chirurgico. Quindi, non è possibile fare a meno della chirurgia in caso di ascesso acuto della sclera. La sclerite prolungata può essere un'indicazione per il trapianto di sclerale e talvolta per il trapianto di cornea (con un forte calo dell'acuità visiva).

I metodi di trattamento chirurgico sono anche utilizzati in caso di complicanze della patologia del glaucoma, distacco di retina. Senza prestare la dovuta attenzione alla malattia e alla sua terapia, c'è il rischio di perdere l'occhio. Ai primi segni di infiammazione di qualsiasi parte dell'occhio dovrebbe cercare immediatamente l'aiuto di un oftalmologo.

Infiammazione della sclera come sintomo di malattie degli occhi e trattamento della patologia

La malattia dell'occhio con infiammazione della sclera è un evento abbastanza comune. Le donne sono più sensibili a questo, ma il processo patologico può svilupparsi sia negli uomini che nei bambini. La sclera è un guscio bianco dell'occhio che svolge una funzione protettiva. Ma può iniziare disturbi infiammatori sullo sfondo di malattie comuni primarie.

La malattia dell'occhio con infiammazione della sclera è un evento abbastanza comune. Le donne sono più sensibili a questo, ma il processo patologico può svilupparsi sia negli uomini che nei bambini. La sclera è un guscio bianco dell'occhio che svolge una funzione protettiva. Ma può iniziare disturbi infiammatori sullo sfondo di malattie comuni primarie.

Malattie infiammatorie

In oftalmologia, è comune dividere le malattie infiammatorie della sclera in 2 gruppi:

  1. Surface. Questi includono l'episclerite, che a sua volta ha 2 forme.
  2. Profondo. Questo gruppo include gli scleriti, che sono suddivisi in diversi tipi.

Nella maggior parte dei casi, queste malattie si sviluppano sullo sfondo di malattie primarie: artrite reumatoide, sifilide, spondilite anchilosante, lupus eritematoso sistemico, ecc. Spesso queste malattie si manifestano come sclerite, che consente loro di essere diagnosticati in tempo.

Un altro motivo per lo sviluppo dell'infiammazione della sclera sono varie infezioni, ad esempio, in caso di tubercolosi, che si diffondono dai vasi alla membrana bianca dell'occhio. Ma la natura contagiosa degli scleriti e degli episcleriti è estremamente rara.

La malattia può anche svilupparsi in caso di disturbi metabolici nel corpo, ad esempio, sullo sfondo della gotta.

Se si inizia un trattamento tempestivo, l'infiammazione della membrana non è un grosso pericolo. Ma se si ignora la malattia, il processo infiammatorio influenzerà non solo la sclera, ma anche la struttura dell'intero occhio.

Classificazione di Sclerite

La sclerite è caratterizzata da compattazione infiammatoria negli strati più profondi del tessuto sclera. Molto spesso, la malattia colpisce prima un occhio e poi l'altro. I seguenti sintomi accompagnano questa afflizione:

  • dolore agli occhi, che è esacerbato se una persona guarda da un lato, quando il bulbo oculare si muove;
  • sensazione di un oggetto estraneo.

Ci sono diverse varietà di questa malattia:

  1. Sclerite anteriore Di solito è caratterizzato da una lesione in entrambi gli occhi. Si sviluppa lentamente, i sintomi sono moderatamente acuti. Accompagnato da gonfiore e arrossamento della zona tra l'equatore e il limbo dell'occhio, un dolore acuto quando premuto. Può andare a:
    1. sclerite anulare, cioè la diffusione dell'infiammazione nella zona pericorneale;
    2. sclerocheratite gelatinosa, in cui la cornea è colpita, e l'infiltrazione rosso-marrone è notato nella zona del limbus.
  1. Se non tratti la malattia, il suo decorso è aggravato e porta a conseguenze, ad esempio: crescita eccessiva della pupilla, opacificazione corneale, glaucoma secondario, riduzione della vista.
  2. Sclerite posteriore In questa specie, l'infiammazione si nota nella parte posteriore della membrana. Accompagnato da mobilità limitata e sensazioni dolorose durante il movimento degli occhi, gonfiore e palpebre congiuntivali (chemosi), esoftalmo minore. La sclera diventa più sottile, che è chiaramente visibile sulla tomografia.
  3. Sclerite purulenta. Questa forma è anche chiamata ascesso sclerale. Lei è la più difficile. Inizia acutamente. I sintomi principali sono lacrimazione, fotofobia, dolore. L'oftalmologo nota il gonfiore delle palpebre, gonfiore vicino al limbo, che dopo qualche tempo si trasforma in infiltrazione purulenta, si forma un ascesso doloroso.

Caratteristiche dell'episclerite

L'episclerite è caratterizzata da lesioni degli strati superficiali della sclera.

Accompagnare i suoi sintomi sono:

  • arrossamento della sclera, solitamente l'area vicino alla cornea;
  • gonfiore del fuoco dell'infiammazione;
  • lieve dolore, che aumenta con la pressione.

Spesso i fuochi dell'infiammazione hanno una tonalità rosso-bluastra e una superficie irregolare che traspare attraverso la congiuntiva.

Dalla natura del flusso, ci sono 2 forme di episclerite:

  1. Nodulare. Il limbus appare noduli arrotondati iperemici. Differisce nella durata del flusso.
  2. Migrazione. È caratterizzato dall'apparizione di focolai iperemici piatti sull'arto che colpiscono l'uno o l'altro occhio.

Quando i pazienti con episclerite si sentono bene. Complicazioni della malattia, di regola, non lo fa. L'acuità visiva non è compromessa.

Il medico prescrive un regime di trattamento solo dopo aver esaminato il paziente e aver fatto una diagnosi. È importante identificare la malattia primaria contro cui è sorto il problema. Il trattamento inizia con l'eliminazione o la rimozione dei sintomi della malattia sistemica. Lo schema per eliminare direttamente gli scleriti e le episcleriti è solitamente costituito da:

  1. Terapia locale Le gocce oculari sono prescritte con corticosteroidi, come Dexapos. Iniezioni sottocongiuntivali sono anche efficaci.
  2. Terapia anti-infiammatoria Viene sempre usato in combinazione con ormoni locali.
  3. Terapia antibatterica Sono richiesti antibiotici che regolano la funzione del sistema immunitario.
  4. Terapia combinata L'oftalmologo può prescrivere farmaci di azione combinata, come Diclo-F, Uniclofen.

Se la malattia è accompagnata da un nevo, che è spesso il caso, allora viene eliminato con l'aiuto di unguenti o per resezione.

Oltre alla terapia farmacologica, viene mostrata anche la fisioterapia: UHF, elettroforesi, ecografia. Sono prescritti dopo il sollievo dell'infiammazione.

Trattamento di varie forme di malattia

A seconda di quale sia stata la malattia primaria l'impulso per lo sviluppo del processo, il medico può prescrivere:

  1. Preparazioni del gruppo salicilati, Reopirina, Butadion. Indicato con sclerite sullo sfondo di reumatismi.
  2. Farmaci antibatterici, sulfonamidi. Nominato nello sviluppo della malattia sullo sfondo del processo infettivo.
  3. Farmaci desensibilizzanti, trattamento specifico, ad esempio, da Saluzid, Ftivazid, ecc. Indicato nell'infiammazione associata a tubercolosi e allergie.

Se si sviluppa la forma purulenta di sclerite, è necessaria l'ospedalizzazione del paziente con ulteriore apertura dell'ascesso e del drenaggio della sua cavità.

Sclerite: cause, sintomi e metodi per il trattamento di una malattia degli occhi pericolosa

Ogni anno le statistiche sull'incidenza degli organi della vista si fanno sempre più serie. Molte persone non prestano attenzione ai problemi che si presentano e lasciano che la loro salute vada da sole, mentre le malattie infiammatorie dell'occhio sono una delle cause principali della cecità. La diagnosi tempestiva e il trattamento adeguato della sclerite aiuteranno a prevenire le complicanze e preservare la visione.

Cos'è la sclerite?

La sclerite è una malattia infiammatoria dello strato fibroso del bulbo oculare (sclera). Può verificarsi in forme acute e croniche. Di solito inizia con una lesione unilaterale seguita dal coinvolgimento del secondo organo di visione. Le persone sono più sensibili a questa patologia dopo 40 anni.

La sclerite è un'infiammazione della sclera.

classificazione

  1. Secondo la posizione del fuoco infiammatorio:
    • sclerite anteriore - l'infiammazione è localizzata sulla parte esterna della sclera;
    • indietro - colpisce la parte interna della sclera.
  2. Secondo la forma della malattia:
    • nodulare - la presenza di un centro ben definito tra la linea assiale del bulbo oculare e il limbus;
    • diffuso - più piccoli fuochi in tutto lo spessore della membrana fibrosa.

Cause e fattori di rischio

  1. Una storia di una storia di malattie reumatiche sistemiche (artrite reumatoide, arterite nodulare).
  2. Esposizione a agenti virali e batterici (tubercolosi, sifilide, herpes).
  3. Patologie associate a disturbi metabolici nel corpo (gotta).
  4. Inclusione di infezione nel bulbo oculare durante l'intervento chirurgico.
  5. Lesioni agli occhi

Lesioni agli occhi e loro prevenzione - video

sintomi

Perché il quadro clinico della sclerite è caratterizzato dalla presenza di numerosi sintomi specifici:

  • gonfiore delle palpebre superiori e inferiori;
  • pronunciato rossore del bulbo oculare, presenza di pattern vascolari;

La manifestazione dello sclerite nodulare anteriore

Caratteristiche distintive di sclerite nei bambini

Il verificarsi di questa patologia colpisce bambini di qualsiasi età, anche se è piuttosto raro. Molto spesso, la sclerite in un bambino si manifesta sotto forma di lesione anteriore del bulbo oculare. I principali fattori che provocano sono le malattie infettive trasferite che riducono l'immunità del bambino e forniscono un'opportunità per lo sviluppo del processo patologico.

In età avanzata, il danno infiammatorio agli occhi può svilupparsi sullo sfondo di patologie sistemiche, come la tubercolosi, il diabete mellito. Di grande importanza è la predisposizione alle malattie allergiche.

Il quadro clinico si sviluppa gradualmente e inizia a formarsi con sensazioni dolorose. Il bambino diventa irrequieto, perde il sonno e l'appetito. Quindi unire il rossore degli occhi e lacrimare.

A causa dell'immaturità dell'apparato visivo, i bambini hanno maggiori probabilità di soffrire di complicanze della sclerite:

  • annebbiamento del corpo vitreo;
  • iridociclite;
  • cheratite.

Diagnosi di infiammazione della sclera

I pazienti con questa malattia sono amministrati da un oftalmologo. La fase iniziale della diagnosi è la determinazione della presenza di una storia di infezioni, malattie croniche, lesioni agli occhi. Aiuta a stabilire il presunto fattore scatenante nello sviluppo della patologia.

Un numero di metodi di ricerca aggiuntivi sono assegnati per chiarire la diagnosi:

  1. Controllo dell'acuità visiva, misurazione della pressione intraoculare.
  2. Esame del fondo.
  3. Test clinici generali per identificare le comorbidità.
  4. Biomicroscopia dell'occhio.
  5. Prendendo un raschiamento della congiuntiva seguita da esame batteriologico e citologico.
  6. Imaging a risonanza magnetica, tomografia computerizzata, diagnostica a ultrasuoni del bulbo oculare.
  7. Consultazione con un immunologo, reumatologo.

La diagnosi differenziale di sclerite viene effettuata con lesioni infiammatorie simili agli organi della visione, ad esempio congiuntivite o episclerite.

Nel processo di diagnosi differenziale, i colliri della fenilefrina, che portano allo scottamento dei vasi sanguigni con episclerite, vengono instillati nel paziente. Per la sclerite, una variazione dell'intensità della colorazione vascolare non è caratteristica.

trattamento

Il trattamento di questa malattia infiammatoria dovrebbe essere complesso.

Terapia farmacologica

La terapia principale è volta ad eliminare la patologia che ha causato la comparsa di sclerite. A seconda del motivo, vengono assegnati:

  1. Glucocorticosteroidi (Prednisolone) e immunosoppressori (Ciclofosfamide).
  2. Preparati per la correzione dei disturbi metabolici.
  3. Terapia antibatterica, a seconda della sensibilità della flora selezionata.
  4. Antistaminici per la natura allergica della malattia (Tavegil).

Trattamento topico è l'uso di gocce di corticosteroidi per gli occhi Dexapos, la nomina di unguento idrocortisone. L'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei è possibile - Diclofenac, Indomethacin.

fisioterapia

Man mano che il processo infiammatorio si attenua, si raccomanda la nomina di metodi di trattamento fisioterapici. I più efficaci sono:

  • UHF;
  • fonoforesi con glucocorticosteroidi;
  • terapia magnetica;
  • terapia di amplifulse;
  • metodi ad ultrasuoni.

Rimedi popolari

Infuso di erbe

  1. Prendere 20 g di radice di bardana tritata, camomilla farmacia, fiordaliso essiccato.
  2. Versare 1 tazza di acqua bollita e insistere per mezz'ora.
  3. Dalla soluzione risultante per fare un impacco, che dovrebbe essere applicato all'occhio infiammato 4 volte al giorno.

Erbe per la sclerite - Galleria

  1. Prendi il succo di aloe.
  2. Diluire con acqua bollita in un rapporto di 1 goccia di aloe a 10 gocce di acqua.
  3. La soluzione risultante viene instillata 3 volte al giorno, 1 goccia nell'occhio colpito.

Possibili conseguenze e complicazioni

Se il processo patologico è stato diagnosticato in tempo allo stadio di infiammazione superficiale o limitata, la prognosi per questo occhio è favorevole. Con un tale sviluppo di eventi, le conseguenze per la visione saranno minime o completamente assenti.

Se l'infiammazione è penetrata negli strati più profondi del bulbo oculare, la cicatrizzazione si sviluppa con un assottigliamento della sclera e il successivo progressivo deterioramento della vista.

Quando si copre il processo infiammatorio della cornea si può unire la cheratite. Se l'iride viene catturata, si verifica iridociclite. La più terribile complicazione è la formazione di un ascesso del bulbo oculare in presenza di pus nella cavità. Ciò potrebbe causare la morte del bulbo oculare.

Misure preventive

La prevenzione di questa malattia si trova in:

  • riabilitazione tempestiva di focolai di infezione cronica;
  • controllo sullo stato dei processi metabolici del corpo;
  • trattamento di malattie somatiche;
  • mantenere la remissione dei processi autoimmuni.

La sclerite è una malattia grave che può causare perdita della vista. I suoi sintomi non sono molto specifici, sono facilmente confusi con altri processi infiammatori che si verificano nel bulbo oculare. Pertanto, quando compaiono le prime modifiche allarmanti, è necessario consultare immediatamente un oftalmologo. Solo in questo modo è possibile garantire una diagnosi, un trattamento e una prevenzione tempestivi delle conseguenze minacciose.

Caratteristiche dello sclerite e dei suoi effetti pericolosi

La sclerite è un processo infiammatorio nella membrana fibrosa dell'occhio o nella sclera. La membrana fibrosa esterna è la protezione del bulbo oculare. È denso, quindi può riparare vasi, nervi e muscoli. Inoltre, la sclera è una struttura per le membrane interne dell'occhio.

Struttura Sclera

La sclera consiste nella mucosa esterna (congiuntiva), nella membrana del tenone interno e nell'episclera. La guaina a tenone della sclera consiste principalmente di fibre di collagene, quindi la sclera è dipinta di bianco. Sotto lo strato tenone si trova l'episclera. È uno strato allentato di vasi sanguigni. Sotto la sclera c'è un guscio marrone. Passa facilmente nella coroide, avendo una struttura sciolta.

La peculiarità della sclerite è che l'infiammazione copre tutti gli strati della sclera. La malattia è pericolosa perché può essere lieve e portare gradualmente alla distruzione della struttura della sclera. Questo è pieno di delaminazione completa del guscio esterno del globo oculare e danni ai tessuti che si trovano più in profondità. Tali violazioni possono portare alla perdita della vista.

Classificazione delle violazioni

L'infiammazione grave, ma limitata, è denominata nodulare e la sclerite diffusa è considerata diffusa. A volte viene diagnosticata la sclerite necrotizzante (scleromalacia perforante).

Tipi di sclerite:

  1. L'anteriore che si sviluppa nel guscio della sclera disponibile per l'ispezione.
  2. Il posteriore, che si sviluppa nella guaina della sclera, inaccessibile per l'ispezione.

Cause di infiammazione della sclera

Il più delle volte, la malattia viene diagnosticata nelle donne tra i 30 ei 50 anni. La maggior parte dei pazienti ha anche malattie del tessuto connettivo. Nella sclerite necrotizzante, le malattie del tessuto connettivo si verificano nel 50% dei pazienti e nei pazienti con sclerite nodulare e diffusa nel 20% dei casi. Molto spesso, la sclerite colpisce i segmenti anteriori dell'occhio.

La malattia può svilupparsi per molte ragioni. In precedenza si pensava che le cause più comuni di infiammazione della sclera fossero la sarcoidosi, la tubercolosi e la sifilide, ma ora le infezioni da streptococco occupano il primo posto. Spesso la malattia è un sintomo di polmonite da pneumococco, infiammazione dei seni paranasali, malattie metaboliche (gotta). L'endoftalmite (accumulo di pus nel corpo vitreo) e la panoftalmite (infiammazione purulenta dell'intero occhio) possono causare sclerite, come una violazione secondaria.

La principale causa di sclerite sono i disturbi reumatologici. Non si può negare la relazione tra sclerite, reumatismi e poliartrite.

Nella sclerite infettiva, la causa è un'infezione batterica della cornea. Molto spesso, l'infiammazione è un obiettivo dell'attività dell'herpes zoster, Pseudomonas aeruginosa, Staph. aureus, Strept. pneumonaiae. Una tale malattia è difficile da curare.

A volte una causa di infiammazione della sclera diventa una lesione meccanica o chimica. L'infiammazione può derivare dalla rimozione di pterigio (un difetto triangolare dell'occhio vicino alla fessura palpebrale, che consiste nel tessuto affetto della congiuntiva). La sclerite può anche essere diagnosticata dopo il trattamento con l'uso della radiazione ultravioletta beta e della mitomicina C.

Le principali cause di sclerite:

  1. Nella metà dei casi, l'infiammazione della sclera è un segno di una malattia sistemica.
  2. Raramente diagnosticare la sclerite post-chirurgica, la cui causa non è completamente compresa. Sei mesi dopo l'intervento, i pazienti sviluppano una focalizzazione di infiammazione e necrosi. L'infiammazione della sclera dopo l'intervento si sviluppa solo nell'area interessata dal processo.
  3. La sclerite infettiva è una conseguenza della diffusione dell'infezione da un'ulcera corneale.

L'infiammazione della sclera può essere un sintomo di tali malattie:

  • La granulomatosi di Wegener;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • poliarterite nodosa;
  • artrite ricorrente;
  • spondilite anchilosante;
  • artrite reumatoide.

Se trovi la sclerite, devi consultare un reumatologo e un immunologo. A volte la malattia si sviluppa dopo l'intervento chirurgico. La sclerite post-chirurgica può persistere fino a sei mesi dopo l'intervento.

L'infiammazione della sclerite si sviluppa allo stesso modo dell'allergia batterica. Si ritiene che l'infiammazione della sclera possa avere uno sfondo autoimmune, quindi ricorre spesso.

Sintomi della sclerite

I sintomi della sclerite si verificano gradualmente. Di solito ci vogliono diversi giorni. Quasi sempre, l'infiammazione provoca forti dolori che si diffondono nelle aree più immediate della testa. I pazienti descrivono spesso il dolore quando la sclerite è profonda e noiosa. L'intensità del dolore può disturbare il sonno e l'appetito.

Sintomi di infiammazione della sclera:

  1. Il dolore è caratteristico dello sclerite. Con una debole infiammazione appare fastidio, il dolore è moderato e intermittente. Con una forte distruzione della sclera, il dolore è regolare, intenso e sparo. Il dolore con grave infiammazione può diffondersi alla tempia, alla mascella e al sopracciglio.
  2. Quando si osserva una sclerite, un forte rossore del bulbo oculare. Il rossore ha una tonalità viola. Spesso, il rossore copre l'intera cornea. Ciò è dovuto al fatto che i vasi sanguigni si dilatano. A seconda dell'intensità del processo infiammatorio, il rossore può essere limitato o esteso.
  3. L'infiammazione provoca spesso lacrimazione. Ciò è dovuto all'irritazione dei nervi. La lacrimazione aumenta con il dolore acuto.
  4. Macchie gialle pallide sulla sclera sono un segno di necrosi o dissezione sclerale. Spesso con la sclerite latente, le macchie sono l'unico sintomo, ma il più critico.
  5. Quando la sclerite, l'acuità visiva diminuisce solo con la sconfitta della zona centrale della retina e il distacco della retina. La visione si deteriora anche quando l'infiammazione si diffonde ai tessuti più profondi e quando la sclera si scioglie.
  6. Alcuni pazienti sviluppano fotofobia.
  7. Le macchie di iperemia (fuoriuscita dei vasi sanguigni dell'occhio) si trovano sotto la congiuntiva, hanno un colore viola (secondo questo criterio si distinguono dalle macchie con episclerite). L'iperemia può essere locale e coprire non più di un quadrante dell'occhio, o esteso, che coinvolge l'intero occhio. Con lesioni estese, talvolta vengono rilevati nodi edematosi o necrosi.
  8. Con una forte infiltrazione (penetrazione di particelle non caratteristiche nel tessuto) nelle zone colpite inizia la necrosi e le cicatrici, che gradualmente diluiscono la sclera.
  9. Dopo l'infiammazione, rimangono sempre tracce grigiastre, che segnano i siti di diradamento sclerale. Attraverso questi fuochi si possono vedere pigmenti della coroide e del corpo ciliare.
  10. A volte c'è una protrusione di lesioni sulla sclera. Il fenomeno è chiamato stafiloma. Quando la protrusione deteriora la visione. L'acuità visiva diminuisce anche con le complicazioni dell'astigmatismo e altri cambiamenti negli strati corneo e arcobaleno.

Guscio posteriore sclerite

La sclerite posteriore è un evento raro. Il paziente può lamentare dolore e tensione agli occhi. A volte c'è una limitazione della mobilità, distacco della retina, gonfiore del nervo ottico.

Quando la sclerite dello strato posteriore, non ci possono essere sintomi marcati. L'infiammazione non si noterà anche se osservata dall'occhio. Identificare la sclerite posteriore può essere sul gonfiore della palpebra e della retina, funzionalità alterata dell'occhio.

Per identificare la sclerite della parete posteriore è possibile solo con la tomografia e l'ecografia. Il più delle volte, la malattia è una conseguenza della tubercolosi, dell'herpes, dei reumatismi e della sifilide. Spesso complicata da cheratite, iridociclite, cataratta e aumento cronico della pressione intraoculare.

Sclerite necrotizzante

Quando si trascura la sclerite necrotizzante, si osserva la perforazione dell'occhio. Se un paziente con sclerite necrotizzante ha una malattia del tessuto connettivo, la vasculite sistemica è molto probabilmente la causa dell'infiammazione. Questa forma di sclerite è rara, ma può verificarsi senza infiammazione. Quindi è chiamato sclerite forato.

Se non c'è infiammazione nella sclerite necrotizzante, vale la pena controllare il paziente per l'artrite reumatoide. L'assenza di sintomi porta ad un inasprimento del trattamento, la sclera diventa più sottile e si rompe con qualsiasi lesione.

Diagnosi e trattamento della sclerite

Per riconoscere la malattia, il medico deve analizzare i reclami del paziente ed esaminare gli occhi. Nel trattamento dell'infiammazione della sclera utilizzando farmaci antinfiammatori di azione locale e generale. Se c'è un'alta probabilità di perforazione, si raccomanda un trapianto di sclera.

Quando la sclerite, la terapia primaria include glucocorticosteroidi. Se il paziente ha una diminuzione della risposta ai glucocorticosteroidi, viene diagnosticata la vasculite necrotizzante o la malattia del tessuto connettivo, sono necessari farmaci immunosoppressori (azatioprina, ciclofosfamide). Il reumatologo deve somministrare questi farmaci.

Per la terapia locale vengono utilizzati corticosteroidi (maxidex, dexazone, idrocortisone-POS, ofan-desametasone) e anti-infiammatori non steroidei (naklof, diclofenac, indometacina). Inoltre, i medici prescriveranno la ciclosporina. I citostatici alleggeriscono perfettamente i sintomi del processo infiammatorio.

Per il trattamento della sclerite necrotizzante, come sintomo di una malattia sistemica, è necessario utilizzare immunosoppressori (citofosfamide, corticosteroidi, ciclosporina). Quando si allevia l'infiammazione, si può prescrivere la fisioterapia: elettroforesi, terapia ad altissima frequenza, terapia ad ultrasuoni. Poiché la sclerite è quasi sempre una manifestazione di un'altra malattia, è necessario trattare la causa.

Chirurgia della sclerite

Il trattamento chirurgico della sclera è indicato nel caso di una grave complicazione della condizione, quando si verifica la deformazione degli strati più profondi della sclera, della cornea e dell'iride. Inoltre, la chirurgia è necessaria per un ascesso.

Con un forte diradamento, è necessario il trapianto di uno sciatore di donatore. Se anche la cornea viene colpita (con una significativa riduzione della vista), è necessario anche il suo impianto.

Complicazioni di infiammazione della sclera

Accade spesso che l'infiammazione della sclera sia complicata dalla cornea, provocando cheratite sclerosante o infiammazione dell'iride e del corpo ciliare. Queste complicanze sono caratterizzate da aderenze tra la lente e il bordo pupillare dell'iride. Anche formati precipitati sul retro della cornea, c'è un annebbiamento della camera anteriore dell'occhio. Quando la sclerite congiuntiva si collega con l'area interessata della sclera, c'è un gonfiore.

Complicazioni di sclerite:

  • cheratite e compromissione della vista durante il passaggio alla cornea;
  • iridociclite con la diffusione dell'infiammazione nell'iride e nel corpo ciliare;
  • torbidità nel corpo vitreo;
  • assottigliamento del tessuto sclera, formazione di protrusioni e distorsioni;
  • cicatrici, deformazione del bulbo oculare;
  • l'astigmatismo;
  • glaucoma secondario con canale di Schlemm e coinvolgimento del corpo ciliare;
  • ascesso sclera;
  • gonfiore;
  • distacco della retina;
  • opacità corneale con malnutrizione;
  • endoftalmite (infiammazione purulenta del rivestimento interno);
  • panoftalmite (infiammazione purulenta dell'intero occhio).

prospettiva

Quando sclerite nel 14% dei pazienti, si verificano cambiamenti patologici che provocano gravi problemi alla vista nel primo anno di malattia. Nel 30% dei pazienti, la visione diminuisce entro 3 anni. Con sclerite necrotizzante dovuta a vasculite sistemica, il 50% dei pazienti muore entro 10 anni, principalmente da un attacco di cuore.

prevenzione

È possibile prevenire l'infiammazione della sclera mediante trattamento tempestivo dell'infezione di qualsiasi localizzazione, diagnosi di patologie autoimmuni di natura infettiva e correzione dei disturbi metabolici.

Occhi di sclerite: cos'è questa malattia e qual è il suo pericolo? L'approccio sistemico al trattamento è importante.

La sclerite è una malattia infiammatoria che copre l'intero spessore della sclera dell'occhio.

La malattia ha sintomi chiari ed è facilmente diagnosticata e, se vengono rilevati tali segni, è necessario un trattamento immediato, poiché la malattia progredisce e può portare alla cecità.

Che cosa sono gli occhi di sclerite?

I processi infiammatori nella sclerite colpiscono il guscio denso del bulbo oculare, che è progettato per svolgere funzioni protettive e serve da struttura per attaccare il sistema vascolare, i muscoli degli occhi e le membrane interne.

Questo guscio è a sua volta coperto di congiuntiva.

La composizione della sclera ha diversi livelli:

  1. Episclera sciolta, crivellata da un sistema di vasi sanguigni.
  2. Il guscio principale, che consiste principalmente di fibre di collagene.
  3. Guscio marrone

La malattia colpisce sempre tutti e tre i livelli, diffondendosi rapidamente attraverso di essi (di solito il processo si sviluppa in pochi giorni).

In alcuni casi, nonostante la vastità della diffusione, la sclera non viene danneggiata, sebbene più spesso ciascuno degli strati subisca distruzione, il che può portare a conseguenze diverse a seconda del tipo di malattia e del suo stadio.

Nel peggiore dei casi, i cambiamenti patologici influenzano gli strati più profondi del bulbo oculare, dove si trovano elementi importanti degli organi di visione, e questo può portare alla completa cecità.

I sintomi della malattia

Altri segni e sintomi di sclerite sono solitamente attribuiti a:

  1. Forte fotofobia e lacrimazione.
  2. L'occhio diventa rosso, con la possibile manifestazione di aree viola scuro (tali cambiamenti possono essere localizzati attorno alla cornea o in alcune aree della sclera).
  3. Macchie iperemiche di colore viola possono verificarsi sotto la congiuntiva.
  4. Forse lo sviluppo di altre malattie infiammatorie della cornea.
  5. Nella zona dell'occhio colpito c'è forte prurito e bruciore.
  6. Di notte, l'acuità visiva diminuisce notevolmente.
  7. La congiuntiva a volte si gonfia.
  8. Aumento della pressione intraoculare.
  9. In caso di forme purulente della malattia, può verificarsi una scarica.
  10. Sensazione di un corpo estraneo negli occhi.

In alcuni casi, gli specialisti diagnosticano l'edema della sclera, ma questo sintomo, come alcuni altri della lista, può essere assente o manifestarsi con intensità diversa a seconda del tipo e della forma della malattia.

Tipi di sclerite

La sclerite è divisa in anteriore e posteriore (a seconda della posizione del processo patologico), e nonostante la posizione sulla base di segni anatomici, ogni tipo di sclerite può inoltre essere qualificato come:

  • nodulare;
  • diffusa;
  • necrotizzante.

Occorre prestare maggiore attenzione al trattamento delle forme diffuse, poiché i processi infiammatori in questo caso sono più estesi e intensi.

Spesso colpisce l'intera superficie della sclera, con questa può essere una distorsione del modello vascolare radiale.

Questa è una forma relativamente benigna, ma per tutta la gravità della malattia, non si trasforma in una forma necrotizzante (a differenza dello sclerite nodulare).

La forma necrotizing è i processi incendiari più rari ed estremamente rari in questo caso sono assenti.

Questo può verificarsi nei casi in cui la malattia è scatenata dall'artrite reumatoide che si sviluppa per un lungo periodo.

Possibili complicazioni

Non importa in quale forma si manifesta la malattia: senza un adeguato trattamento tempestivo, la sclerite con un alto grado di rischio può sempre portare alle seguenti conseguenze e complicazioni, quali:

  • distacco della retina o gonfiore;
  • diminuzione della qualità della visione o della sua completa perdita;
  • astigmatismo o deformità del bulbo oculare;
  • cheratite (infiammazione della cornea);
  • suppurazioni (ascessi) sulla sclera;
  • iridociclite (infiammazione dell'iride).

trattamento

Il trattamento della sclerite inizia con la terapia sistemica con l'uso di glucocorticoidi.

Ci sono situazioni in cui la sclerite diventa tollerante a tali farmaci.

Ciò può verificarsi a causa della presenza di vasculite necrotizzante o malattia del tessuto connettivo.

In questi casi viene prescritta una terapia immunosoppressiva sistemica (il trattamento avviene con azatioprina o ciclofosfamide).

Nei casi più gravi, è possibile il trapianto di tessuto sclerale.

I seguenti preparati a base di corticosteroidi possono essere utilizzati come preparati topici:

  • hydrocortisone-pic (nella forma di unguento);
  • deksanos;
  • oftan-deksametaeon;
  • masideks.

Se viene diagnosticata una sclerite necrotizzante, viene anche prescritta una terapia immunosoppressiva, che include l'uso interno di citofosfamide e ciclosporina (un gruppo di farmaci corticosteroidi).

Diagnosi della malattia

La diagnosi di sclerite è una procedura abbastanza semplice per un oculista esperto.

Per fare ciò, è sufficiente condurre un esame primario del bulbo oculare (in particolare - il fondo oculare).

Lo scopo principale della diagnosi in questo caso è l'esclusione di altre malattie che presentano sintomi simili alla sclerite (la sclerite, la congiuntivite e l'episclerite sono molto simili nelle loro manifestazioni).

Per questo, vengono eseguite le seguenti misure mediche:

  • esame del sangue;
  • analisi del fluido oftalmico del paziente;
  • biomicroscopia a fessura;
  • Risonanza magnetica e TC;
  • ophthalmoscopy;
  • Ultrasuoni del bulbo oculare;
  • Lettura della pressione intraoculare.

In alcuni casi, è richiesto un ulteriore esame da parte di un allergologo - questa procedura viene eseguita se la sclerite è scatenata da reazioni allergiche.

Prevenzione della sclerite

La principale misura preventiva è il rafforzamento generale del sistema immunitario dell'organismo, inoltre sono richieste le seguenti prescrizioni generali:

  • igiene degli occhi;
  • mantenere una dieta equilibrata;
  • esclusione di corpi estranei negli occhi;
  • proteggere l'occhio dalle radiazioni ultraviolette;
  • la necessità di proteggere gli occhi dalla costante esposizione a fumo e polvere.

È necessario ricordare l'importanza di trattare eventuali malattie oftalmiche quando si manifestano i primi sintomi.

Sullo sfondo di tali difetti si sviluppano spesso malattie piuttosto gravi che a loro volta possono portare alle conseguenze più gravi.

Video utile

In questo video imparerai a conoscere la scleroplastica: un intervento chirurgico per rafforzare la sclera del bulbo oculare:

Se ci sono sospette malattie infettive, è necessario proteggere gli occhi dall'investigare l'agente causale.

Anche in assenza di segni pronunciati di patologie oftalmologiche, le persone di età media e più anziana dovrebbero sottoporsi regolarmente all'esame di uno specialista.

Quando la sclerite è un auto-trattamento inaccettabile, anche come misura aggiuntiva o profilattica, le cause alla radice della malattia dovrebbero essere risolte solo sotto la stretta supervisione del medico curante.

Sclerite: come riconoscere e curare la patologia oculare

La sclera è la guaina esterna dell'occhio, che è formata da numerose fibre di collagene localizzate caoticamente. Quando è infiammato, si verifica una malattia pericolosa - la sclerite, il cui trattamento tardivo può portare alla perdita della vista.

Descrizione e tipi di malattia

La sclerite è una grave patologia dell'apparato visivo, che è caratterizzata dalla presenza di infiammazione in tutti gli strati della sclera. Di norma, questo processo è a senso unico, ma in alcuni casi entrambi gli occhi potrebbero risentirne. Negli uomini, questa malattia è meno comune rispetto alle donne.

Quando l'infiammazione della sclera si verifica una malattia pericolosa - la sclerite

Ci sono tre gravità della malattia:

  1. Facile. Una piccola parte dell'occhio è interessata e arrossisce. Tale difetto non si riflette nell'attività quotidiana.
  2. Media. La sconfitta può essere unilaterale o bilaterale. Il paziente ha mal di testa, lacrimazione e lo stato di salute peggiora.
  3. Pesante. L'infiammazione copre l'intera area pericorneale (vascolarizzazione corneale regionale). Le sensazioni dolorose sono pronunciate, si verificano disturbi visivi.

La localizzazione distingue questi tipi di patologia:

  1. Anteriore. L'infiammazione si verifica nella sezione anteriore della sclera. In questo caso, vi è gonfiore e scolorimento dei tessuti.
  2. La parte posteriore. Questa forma della malattia è rara, il più delle volte si verifica sullo sfondo di patologie che colpiscono l'intero corpo. È caratterizzato da assottigliamento della sclera nella parte posteriore dell'occhio, dolore, mobilità limitata degli occhi.

A sua volta, lo sclerite anteriore ha diverse forme:

  1. Nodulare. Questa forma è caratterizzata dalla comparsa di noduli fissi sulla superficie della sclera.
  2. Diffuse. L'infiammazione copre l'intera superficie della sclera o la maggior parte di essa. Questo sconvolge il modello vascolare.
  3. Necrotico. La forma più difficile di patologia. Manifestato da un forte dolore, può portare alla perforazione (danno) della sclera.

A volte la malattia può manifestarsi in forma purulenta, che è caratterizzata dalla formazione di un piccolo gonfiore nell'occhio pieno di pus. Il trattamento di questa patologia viene effettuato esclusivamente mediante chirurgia.

Tipi di Sclerite - Galleria

Cause dello sviluppo

Ci sono diverse cause principali della malattia:

  • patologie sistemiche. Nella metà dei casi, la malattia si manifesta sullo sfondo della granulomatosi di Wegener, dell'artrite ricorrente, della poliartrite nodulare;
  • intervento chirurgico La sclerite post-chirurgica si sviluppa entro 6 mesi dall'intervento. È caratterizzato dalla comparsa di un'area infiammata con segni di necrosi nell'area della manipolazione chirurgica;
  • lesioni, ustioni chimiche, esposizione a radiazioni ionizzanti;
  • virus, batteri, funghi.

Fattori predisponenti allo sviluppo della malattia:

  • genere femminile;
  • riduzione delle difese corporee;
  • infiammazione cronica nel rinofaringe;
  • malattie endocrine, disordini metabolici;
  • lavoro che richiede affaticamento degli occhi.

Lesioni oculari - video

Segni e sintomi della malattia

  1. Sensazioni di dolore. L'intensità del dolore dipende da quale tipo di patologia viene diagnosticata. La forma nodulare è caratterizzata da un lieve disagio. Nel processo infiammatorio grave con la distruzione della sclera, si verificano dolori di tiro molto intensi, che si estendono alla regione temporale, alle sopracciglia e alle mascelle.
  2. Iperemia (arrossamento). Può essere limitato o comune.
  3. Slozotechenie. Si verifica quando le terminazioni nervose sono irritate.
  4. Espansione di navi.
  5. Protrusione del bulbo oculare
  6. Macchie su sclera giallastre. Questo fenomeno indica lo sviluppo di necrosi o lo scioglimento della sclera. A volte questa è l'unica, ma molto pericolosa manifestazione della malattia.
  7. La sclerite posteriore si manifesta con gonfiore delle palpebre e della retina, distacco della retina.

La malattia può manifestarsi senza sintomi pronunciati. Pertanto, è importante prestare attenzione anche al disagio minore, che è la ragione per visitare il medico.

diagnostica

Per diagnosticare la sclerite usando i seguenti metodi:

  1. Collezionare la storia. Quando intervista uno specialista deve scoprire se il paziente ha lamentele da altri organi, se soffre di malattie del tessuto connettivo, se i sintomi simili si sono verificati in passato. In alcuni casi, potrebbe essere necessario un ulteriore esame da parte di un terapista o reumatologo.
  2. Oftalmoscopia. Questo metodo consente di esaminare la retina, il nervo ottico e la coroide. Lo studio utilizza un dispositivo speciale che emette luce direzionale.
  3. Visometry. Il metodo prevede l'uso di tabelle speciali per testare l'acuità visiva. Lo studio rivela astigmatismo e altri difetti visivi derivanti dalla malattia.
  4. Biomicroscopia. Con una lampada a fessura, il medico esamina gli occhi sotto ingrandimento elevato.
  5. Stati Uniti. Questo metodo di ricerca viene utilizzato in caso di sospetto sviluppo di sclerite posteriore. In alcuni casi, può essere necessaria la tomografia computerizzata.
  6. Esame e esame batteriologico. Necessario in caso di natura infettiva dell'infiammazione.

A causa della somiglianza dei sintomi, è importante differenziare l'infiammazione della sclera con patologie quali:

  • congiuntivite. La malattia è caratterizzata da un'infiammazione della membrana che riveste la superficie interna delle palpebre, lacrimazione e sensazione di sabbia negli occhi;
  • episclerite. Questa condizione è caratterizzata dalla sconfitta degli strati superficiali della sclera, in contrasto con lo sclerite, in cui l'infiammazione penetra molto più in profondità;
  • iritis. Questa patologia è caratterizzata da arrossamento locale ai margini della cornea, il dolore non si verifica quando viene premuto;
  • iridociclite. L'infiammazione copre l'iride, il corpo ciliare, c'è un cambiamento nel loro colore, costrizione della pupilla.

Trattamento dell'infiammazione della sclera

A seconda delle cause della malattia è determinata dal metodo di trattamento. Per sbarazzarsi di sintomi spiacevoli, è necessario eliminare i fattori che hanno contribuito alla comparsa della patologia. Il più delle volte, il trattamento viene effettuato a casa, l'ospedalizzazione è necessaria solo per forme gravi della malattia o lo sviluppo di gravi complicanze.

Sclerite degli occhi: trattamento, sintomi, cause, segni

La sclerite è un'infiammazione one o bilaterale della sclera su tutto il suo spessore, che colpisce principalmente le persone della fascia di età più avanzata.

La malattia spesso accompagna la patologia sistemica, spesso la collagenosi, e richiede un esame dettagliato del paziente e del trattamento insieme al terapeuta e / o al reumatologo. Nei casi più gravi, nel caso dello sclerite necrotizzante, si può sviluppare una perforazione. La prevalenza è di 6 ogni 100.000 abitanti, le donne soffrono 1,6 volte più spesso.

Cause di occhi di sclerite

Nel 50% dei casi, malattie sistemiche (artrite reumatoide, granulomatosi di Wegener, artrite reattiva, malattia infiammatoria cronica intestinale, gotta, psoriasi, ecc.). Intervento chirurgico sull'occhio colpito (nei 6 mesi precedenti). Herpes Zoster, sifilide, raramente - tubercolosi, sarcoidosi, borreliosi, invasione parassitaria, funghi, batteri (più spesso Pseudomonas e Proteus).

Patogenesi: infiammazione granulomatosa o non granulomatosa, vasculite, reazioni di immunità umorale e cellulare.

Sintomi e segni di sclerite dell'occhio

Classificazione e quadro clinico:

  • anteriore (93-98%): disturbi tipici del dolore pronunciato (privando il paziente del dolore) dietro l'occhio, che irradia verso la fronte, il sopracciglio, la mascella; ridotta acuità visiva:
    • diffuso (i sintomi sopra elencati sono combinati con l'infiammazione diffusa della sclera pre-equatoriale) - 40-64%;
    • nodulare (i sintomi sopra elencati sono combinati con la formazione di un infiltrato infiammatorio fisso) - 22-45%;
    • necrotizzante (13-26%): con infiammazione (10-23%) - caratterizzata da una grave sindrome da dolore, con conseguente concentrazione bluastra di sclera atrofica e assottigliata; senza infiammazione (3-4%) - scleromalacia perforante asintomatica;
  • posteriore (con dolore severo, esoftalmo, disturbi visivi e oculomotori, disco ottico, edema, distacco essudativo della coroide e retina) - 2-7%.

Sclerite: cos'è e cosa è pericoloso?

La sclera è una conchiglia esterna più densa. È formato da numerose fibre di collagene disposte a caso. La sclera ha tre strati e svolge il ruolo di una specie di scheletro del bulbo oculare. Ma per una serie di ragioni, in certe aree della malattia possono verificarsi processi patologici che portano alla sclerite, che è associata al rischio di perdita della vista.

Cos'è la sclerite?

La sclerite è un processo infiammatorio grave che colpisce tutti gli strati della sclera e dell'episclera. Di norma, viene rilevato un punto focale dell'infiammazione, tuttavia a volte possono esserne due o più. Nei casi avanzati, l'intera area pericorneale è interessata, cioè l'insieme delle zone attraverso le quali passano le piccole navi. Poiché questa malattia è accompagnata dalla distruzione delle strutture dell'occhio, può causare cecità.

La patologia può essere sia unilaterale che bilaterale.

Il processo infiammatorio inizialmente localizzato nella sclera può diffondersi ad altre membrane oculari, causando cambiamenti irreversibili che portano alla perdita dell'acuità visiva o persino alla cecità.

classificazione

A seconda della localizzazione del processo infiammatorio, ci sono:

  1. Sclerite anteriore Molto spesso, l'infiammazione colpisce la sezione anteriore (visibile) della sclera. Questo si manifesta con gonfiore e gonfiore dei tessuti che diventano blu o viola.
  2. Sclerite posteriore Questo tipo di patologia viene raramente diagnosticata e di solito si sviluppa sullo sfondo di malattie che colpiscono il corpo nel suo complesso, ad esempio, con reumatismi, herpes zoster, ecc. È tipico che assottigli la sclera nella regione posteriore (localizzata nelle strutture facciali) dell'occhio.

In base al grado di danneggiamento del tessuto della sclera si distinguono:

  1. Nodulare. Questo tipo di patologia viene diagnosticata con la formazione di uno o più noduli fissi sulla superficie della sclera.
  2. Diffuse. È caratterizzato dalla diffusione del processo infiammatorio a tutti o alla maggior parte della sclera, che è accompagnata da una violazione del pattern vascolare.
  3. Scleromalacia necrotizzante o perforante. Questo tipo di sclerite è spesso isolato perché può verificarsi con o senza infiammazione. Nel primo caso, la necrosi o la morte dei tessuti è una conseguenza della mancanza di un tempestivo intervento medico. Nel secondo, la malattia si sviluppa lentamente e senza causare alcun dolore. Di norma, questo è tipico per i pazienti con malattie del tessuto connettivo, come l'artrite reumatoide o la vasculite. La sclera diventa gradualmente più sottile e curva verso l'esterno, quindi i colpi più leggeri possono portare alla sua rottura.

Specie di Sclerite nella foto

Caratteristiche della lesione nei bambini

La patologia è estremamente rara nei bambini. Di norma, si verifica alla più tenera età, quando il corpo del bambino non è ancora in grado di combattere attivamente le infezioni. Nella stragrande maggioranza dei casi, la sclerite anteriore viene diagnosticata nei bambini, che è molto dolorosa. Pertanto, i bambini hanno bisogno di cure e attenzioni costanti.

Negli scolari e negli adolescenti, la sclerite è principalmente il risultato di disturbi metabolici, allergie e altre malattie autoimmuni. I sintomi e il decorso della patologia non differiscono da quelli caratteristici degli adulti.

Infiammazione degli occhi sclerali - video

cause di

Lo sviluppo di sclerite nella maggior parte dei casi è una complicazione di una malattia, vale a dire:

  • infezione da streptococco;
  • infiammazione dei seni paranasali (sinusite, sinusite frontale ed etmoidite);
  • polmonite pneumococcica;
  • gotta;
  • diabete;
  • la tubercolosi;
  • tessuto connettivo;
  • spondilite anchilosante;
  • la sifilide;
  • herpes zoster;
  • sarcoidosi;
  • reumatismi;
  • l'artrite;
  • ascessi;
  • infiammazioni della coroide;
  • brucellosi;
  • lupus eritematoso sistemico;
  • sepsi;
  • La granulomatosi di Wegener;
  • policondrite ricorrente;
  • osteomielite;
  • endoftalmite;
  • panoftalmite, ecc.

Spesso la sclerite è il primo segno dello sviluppo di malattie sistemiche che colpiscono il tessuto connettivo.

Inoltre, provocare il verificarsi del processo infiammatorio negli strati profondi dell'occhio sono in grado di vari tipi di lesioni, così come le ustioni con sostanze chimiche aggressive. A volte la sclerite diventa una conseguenza dell'intervento chirurgico. In tali situazioni, entro sei mesi dall'intervento, si forma un centro di infiammazione con segni di necrosi (morte) dei tessuti nelle immediate vicinanze dell'area soggetta a manipolazioni chirurgiche.

Il più spesso, la sclerite si sviluppa in donne di mezza età (35-50 anni).

Sintomi e segni

Segni di infiammazione iniziano ad apparire gradualmente, la loro intensità aumenta per diversi giorni. I principali sintomi della sclerite sono:

  • dolore severo, capace di dare a diverse aree della testa;
  • dolore agli occhi, disturbo del sonno e aggravamento dei movimenti o pressione sul bulbo oculare;
  • arrossamento di una certa zona o dell'intera parte visibile della sclera, a volte acquisendo una tonalità viola;
  • sensazione di presenza di un corpo estraneo;
  • affaticamento degli occhi;
  • sensazione di bruciore, prurito;
  • diminuzione dell'appetito;
  • fotofobia;
  • lacrimazione;
  • gonfiore e protrusione della zona interessata della sclera e delle palpebre;
  • limitare la mobilità dell'occhio (di solito nello sclerite posteriore);
  • formazione di ulcere o pus.

Rossore e dolore sono i primi segni di sclerite e una ragione per un rapido accesso a un oculista.

A volte la patologia procede senza un quadro clinico pronunciato, quindi l'aspetto di un disagio anche minore dovrebbe essere un motivo per cercare assistenza medica.

La sporgenza della sclera (esoftalmo) porta allo sviluppo dell'astigmatismo, cioè un cambiamento nella forma normale della lente. Ciò, a sua volta, causa il deterioramento della visione, che si manifesta con la mancanza di chiarezza dell'immagine.

La comparsa di macchie gialle sull'occhio è un segno dell'inizio del processo necrotico.

diagnostica

La diagnosi di sclerite di solito non è difficile. Per fare ciò, utilizzare metodi come:

  1. Collezionare la storia. Durante l'indagine del paziente, l'oftalmologo verifica quali malattie ha al momento, se vi sono segni di patologia del tessuto connettivo che non erano stati precedentemente diagnosticati.
  2. Oftalmoscopia (esame del fondo). L'essenza della procedura consiste nello studio della retina, del nervo ottico e della coroide con l'aiuto di un dispositivo speciale che emette luce direzionale.
  3. Visiometria (test di visione utilizzando tabelle speciali). Questo è necessario per identificare l'astigmatismo e i difetti visivi.
  4. Biomicroscopia. L'ispezione dell'occhio attraverso una lampada a fessura consente di esplorare tutte le sue strutture esterne con un elevato ingrandimento.
  5. Ultrasuoni e TC. Utilizzato per diagnosticare lo sclerite posteriore.
  6. Macchia e biopsia. Può essere prescritto se si assume la natura infettiva del processo infiammatorio.

Diagnostica differenziale

Alcuni segni di sclerite sono caratteristici di altre malattie, pertanto, al fine di scegliere le giuste tattiche di trattamento, è necessario determinare con precisione il tipo di patologia che si è manifestata. La sclerite è differenziata con patologie come:

  • Congiuntivite. Per questa malattia, l'infiammazione della membrana che riveste la superficie interna delle palpebre, la secrezione copiosa e la presenza di sabbia negli occhi, che non è tipica della sclerite, sono tipici.
  • Episclerite. Per distinguere la patologia da sclerite è possibile solo con l'aiuto di metodi strumentali e instillazione di una soluzione di fenilefrina. Tuttavia, con l'episclerite, la visione di solito non è compromessa.
  • Iritis. Con questa patologia, il rossore è localizzato solo attorno al bordo della cornea, non c'è dolore quando viene premuto.
  • Iridociclite. L'infiammazione copre l'iride, il corpo ciliare, che è accompagnato da un cambiamento nel loro colore e costrizione della pupilla.
  • Lesioni agli occhi Differenziato sulla base dei dati dei sondaggi dei pazienti e dei metodi strumentali.

trattamento

La natura della terapia è determinata dalla causa della sclerite, quindi gli sforzi dei medici sono diretti non solo a risolvere il problema con gli occhi, ma principalmente a eliminare il fattore che ha contribuito al suo aspetto. Nella maggior parte dei casi, i pazienti vengono trattati su base ambulatoriale, cioè a casa, occasionalmente visitando un medico. Ma in caso di decorso grave o grave deterioramento delle condizioni dei pazienti, sono necessariamente ospedalizzati.

Nei casi più gravi, se il paziente ha un alto rischio di perforazione della sclera, può essere raccomandato un trapianto di tessuto sclerale. Inoltre, la chirurgia è indicata nella formazione di ulcere che possono rompersi e portare a infezioni di aree sane della sclera.

Terapia farmacologica

Più spesso, i pazienti sono prescritti:

  • Corticosteroidi locali (Dexanos, Oftan-desametasone, Hydrocortisone-POS). Questi medicinali sono usati sotto forma di gocce o unguenti per eliminare il processo infiammatorio. Iniezioni di corticosteroidi possono anche essere indicate sotto la congiuntiva.
  • I farmaci antinfiammatori non steroidei, o FANS, sono somministrati per via orale per alleviare (eliminare) il dolore e l'infiammazione (Voltaren, Diclofenac, Indomethacin, Meloxicam, Movalis).
  • Somministrazione locale di preparati enzimatici (Lidaz, ialuronidasi, Spredin, Giazon, Invasions). L'instillazione di queste soluzioni sterili negli occhi è necessaria per accelerare il riassorbimento della secrezione secreta (infiltrato).
  • Analgesici narcotici (etilforfina). Sono prescritti solo per dolori insopportabili, perché quando vengono instillati nel sacco congiuntivale, portano alla loro rapida eliminazione, ma causano lo sviluppo della dipendenza.
  • I midriatici e le gocce ipotensive (atropina solfato, Mezaton, platyfillen hydroarthrate, timololo maleato, Betaxololo) sono usati nel trattamento dell'iride e dell'aumento della pressione intraoculare.
  • I corticosteroidi sistemici (Prednisolone) sono prescritti per l'intolleranza ai FANS, un grave processo infiammatorio o necrosi sclerale.
  • Gli immunosoppressori (Ciclofosfamide, Azatioprina, Ciclosporina) sono utilizzati esclusivamente su raccomandazione di un reumatologo in caso di malattie del tessuto connettivo, resistenza ai corticosteroidi o necrosi della sclera.
  • Antibiotici. Indicato nello scarico di pus, la formazione di un ascesso o una comprovata natura batterica della malattia. Nei casi lievi, le gocce sono prescritte ai pazienti (Floksal, Tobrex, Tsipromed, Levomycetin, Gentamicina), nei casi più gravi - iniezioni sottocongiuntivali. Quindi necessariamente bisogno di ingerire farmaci gruppo di penicilline semisintetiche (amoxicillina, ampicillina, carbenicillina), aminoglicosidi (gentamicina, streptomicina, tobramicina, amikacina) o fluorochinoloni (ofloxacina, levofloxacina, gemifloxacina, ciprofloxacina).

Farmaci per uso topico nella foto

fisioterapia

Le procedure di fisioterapia sono ampiamente utilizzate nel trattamento della sclerite, ma sono prescritte solo dopo il cedimento del processo infiammatorio acuto. I pazienti sono mostrati:

  1. Elettroforesi. La procedura prevede l'attacco di elettrodi imbrattati con un farmaco che penetra direttamente nei tessuti colpiti attraverso l'azione di una debole corrente elettrica. Per ogni paziente, il farmaco viene selezionato singolarmente a seconda della patologia che ha provocato l'infiammazione delle membrane sclera. Pertanto, gli antibiotici possono essere utilizzati (penicillina, streptomicina, tetraciclina, ecc.), Acido aminosalicilico, ecc.
  2. UHF. Il metodo contribuisce alla rapida risoluzione dei processi infiammatori e all'eliminazione del dolore a causa degli effetti termici del campo elettromagnetico ad alta frequenza.
  3. La terapia magnetica. Il campo magnetico costante o pulsato sulla sclera interessata porta ad una guarigione accelerata e alla riparazione dei tessuti.

Medicina popolare

È impossibile curare la sclerite usando solo rimedi popolari. È possibile ricorrere al loro aiuto solo in aggiunta alla terapia medica prescritta dal medico e secondo la sua raccomandazione.

  1. Risciacquo con tè nero. Il tè foglia viene preparato, raffreddato a temperatura ambiente e impregnato di una benda, che viene applicata all'occhio dolorante.
  2. Gocce fatte in casa con aloe. Per la loro preparazione, è necessario acquistare fiale con estratto di aloe e acqua depurata in farmacia. Una goccia del farmaco viene diluita in 10 gocce d'acqua e instillata nell'occhio tre volte al giorno.
  3. Infusione di trifoglio In un bicchiere di acqua bollente aggiungere 1 cucchiaio. l. fiori di trifoglio e lasciare per mezz'ora. Preparare la benda Promakivayut per infusione e fare un impacco sull'occhio affetto.

Rimedi popolari nella foto

Possibili conseguenze e complicazioni

Molto spesso la sclerite è complicata da malattie della cornea e dell'iride:

  • cheratite sclerosante;
  • infiammazione dell'iride;
  • la formazione di aderenze tra il bordo della pupilla e la lente;

Lo sviluppo è anche possibile:

  • infiammazione del corpo ciliare;
  • cataratta;
  • irridotsiklitov;
  • distacco della retina;
  • gonfiore della testa del nervo ottico;
  • perforazione del bulbo oculare.

Nei casi più gravi, il processo infiammatorio si estende alla cornea, all'iride e al corpo ciliare, che è chiamato cheratosclerosi.

Inoltre, si osserva spesso un aumento della pressione intraoculare, che può causare lo sviluppo di glaucoma secondario. Il verificarsi di ascesso sclerale, cioè suppurazione localizzata, non è escluso.

Secondo le statistiche, il 14% delle persone che hanno sofferto di sclerite mostra una diminuzione dell'acuità visiva nel corso di un anno, il 30% entro 3 anni.

Misure preventive

La principale prevenzione dello sviluppo della sclerite è la tempestiva diagnosi e il trattamento di malattie che possono portare al suo verificarsi. Pertanto, è necessario sottoporsi periodicamente a controlli preventivi e se si riscontrano focolai di infezione o segni di malattie sistemiche, si consiglia di seguire scrupolosamente tutte le raccomandazioni mediche.

La sclerite è una malattia pericolosa che può privare una persona della vista. Pertanto, quando si manifestano sintomi caratteristici o semplicemente fastidio significativo negli occhi, è necessario consultare un medico e seguire esattamente tutti i suoi consigli. Salute a te e ai tuoi cari!

Google+ Linkedin Pinterest