vitrectomia

La vitrectomia dell'occhio o la vitrectomia è un'operazione ophthalmologic unica, la cui tecnica fino a poco tempo fa sembrava finzione perfetta.

Con la vitrectomia rimuovere parzialmente o completamente il corpo vitreo dell'occhio umano, seguito dal tamponamento di uno dei tipi di protesi. La protesi può essere una miscela gas-aria, soluzione salina, olio di silicone.

La chirurgia può restituire a una persona l'opportunità di vedere alcune lesioni all'organo oculare, emorragie, lesioni. L'operazione è abbastanza complicata.

Di norma, viene eseguito da oftalmologi altamente qualificati con una ricca esperienza professionale. Durante una vitrectomia, oltre alla rimozione del corpo vitreo, è possibile una precisa coagulazione laser della retina esfoliante.

L'intervento chirurgico può essere eseguito utilizzando tecniche diverse, pertanto i suoi tipi si distinguono:

  • vitrectomia anteriore;
  • vitrectomia subtotale;
  • vitrectomia posteriore.

Che tipo di rimozione del "vitreo" è adatto in un caso particolare, decide l'oftalmologo operante.

Il periodo postoperatorio dopo vitrectomia

Il periodo postoperatorio prevede regole obbligatorie da seguire scrupolosamente.

Il periodo postoperatorio eseguito correttamente durante la vitrectomia non è meno importante di un'operazione riuscita. Ecco le regole che dovrebbero essere seguite:

  1. Nel primo periodo postoperatorio, che dura dal momento in cui l'operazione termina il 7 ° giorno dopo di essa, è molto importante mantenere la posizione necessaria della testa rispetto al corpo. Questo avviserà il medico curante. Questo è molto importante per stabilizzare il tampone.
  2. Libera gli occhi dal carico eccessivo. Non dovresti essere coinvolto negli affari che richiedono molta attenzione, è ricamo, lettura, lavoro al computer, visione lunga della TV.
  3. Cerca di non infettare il campo postoperatorio, quindi non strofinare gli occhi, attenti alle correnti d'aria. È molto importante evitare ambienti polverosi, vento che trasporta sabbia fine, polvere per strada, smog urbano. Quindi puoi evitare suppurazioni postoperatorie e operazioni ripetute forzate.
  4. Il sollevamento pesi è un altro tabù per te. Parti per l'allenamento della forza del tempo e degli sport attivi, perché ridurranno a zero gli sforzi dell'oculista.
  5. È necessario osservare rigorosamente l'appuntamento, in tempo per prendere antibiotici e altri farmaci.
  6. Osservare la temperatura nella stanza, regolare l'umidità in essa. Per un mese e mezzo, non andare in bagno turco russo, bagni finlandesi, saune.

Complicazioni di vitrectomia

Dopo la vitrectomia può suppuration, il colpevole di che è la flora anaerobica. Le prime manifestazioni di infezione sono visibili a 3-7 giorni dopo l'intervento. Con una cattiva coagulazione del sangue o una serie di altri fattori dopo la rimozione del corpo vitreo, è possibile il rewinding. Spesso si osserva dopo gravi lesioni dell'occhio.

Tra gli effetti della vitrectomia, vi è un aumento persistente della pressione intraoculare e del distacco della retina. Fortunatamente, complicazioni così gravi, così come danni alla lente, stanno diventando meno comuni. L'edema corneale, se non ci sono errori durante l'intervento chirurgico, o non ci sono errori nella gestione del periodo postoperatorio, passa abbastanza velocemente e non causa grandi disagi.

Vitrectomia: da cosa dipende il prezzo dell'operazione

Il costo della vitrectomia consiste in dozzine di fattori. Diamo il nome più significativo di loro:

  • reputazione professionale della clinica oculistica;
  • la qualifica dell'oftalmologo operante, il suo punteggio tra ex pazienti;
  • condizioni di vita, numero di persone nel reparto, cibo durante la degenza;
  • la presenza / assenza di complicanze nel periodo postoperatorio;
  • la presenza di comorbidità che richiedono una preparazione preoperatoria estesa o approfondita;
  • costo di farmaci anestetici selezionati;
  • metodo di anestesia (anestesia locale o anestesia generale);
  • prezzo dell'impianto;
  • attrezzature tecniche, qualità e novità di apparecchiature per sala operatoria nella clinica. La rimozione del vitreo richiede precisione. La precisione è in grado di ridurre il numero di complicanze postoperatorie.

Ulteriori informazioni sull'operazione di vitrectomia

Se la rimozione del corpo vitreo causa una paura inconscia e invincibile dell'ignoto, allora è utile familiarizzare con il video, dove c'è una descrizione di vitreo. È molto più facile calmarsi inconsciamente, vedendo in prima persona il corso dell'intervento. Illustrare visivamente il periodo postoperatorio e le foto delle persone che hanno subito la rimozione del "vitreo". Foto e video dovrebbero convincerti della necessità di affidare i tuoi occhi a un oculista esperto.

Ma il più utile per leggere le recensioni. L'operazione di vitrectomia è un intervento serio, ed è nelle recensioni che si possono trovare le informazioni che mancano sui siti ufficiali dei centri oftalmologici. Puoi spesso leggere le complicazioni che sono state evitate adottando misure proattive.

Le revisioni della vitrectomia oculare evidenziano in modo eloquente e sincero le carenze e mettono in evidenza i punti di forza delle istituzioni mediche, che consentono di effettuare una valutazione adeguata e di fare una descrizione comparativa dei centri di cura specializzati. Questa è un'informazione importante che è utile per molti pazienti oftalmici. I praticanti negli ospedali, gli psicologi sono invitati a lasciare un feedback dopo l'intervento chirurgico, in modo che la rimozione del corpo vitreo non causi la tensione nervosa nei successivi pazienti oftalmici.

Cos'è la vitrectomia: definizione (descrizione), le conseguenze della chirurgia oculare

La vitrectomia è un'operazione chirurgica che viene utilizzata con successo per emorragia del corpo vitreo, distacco della retina, lesioni gravi dell'analizzatore visivo e diabete.

Tutte queste malattie sono state precedentemente considerate incurabili e alla fine hanno portato alla perdita della vista. Oggi la medicina moderna offre la vitrectomia, un modo efficace per correggere e curare le malattie degli occhi.

La vitrectomia è anche intesa come un'operazione per rimuovere il corpo vitreo dall'occhio. Questa struttura occupa il maggior volume nell'occhio. Il corpo può essere parzialmente rimosso, ad es. produrre vitreectomia subtotale e si può completamente.

Dopo vitrectomia, l'oftalmologo ha pieno accesso al tessuto retinico. Ciò consente la fotocoagulazione (saldatura) della retina, spostando il tessuto cicatriziale da esso o ripristinando l'integrità della membrana.

Quando si rimuove il corpo vitreo dell'occhio, viene invece iniettato gas o un liquido speciale.

Questa operazione può essere eseguita in anestesia locale o generale.

I motivi principali per l'operazione sono:

  1. Lesioni agli occhi, ad esempio, a causa della penetrazione di un oggetto estraneo;
  2. Distacco retinico derivante da grave miopia, diabete mellito o invecchiamento del corpo vitreo. La retina può anche sfaldarsi a causa dell'anemia falciforme o di una lesione penetrante agli occhi;
  3. Satura del sangue del vitreo - emoftalmo;
  4. Grave infezione intraoculare;
  5. Retinopatia - patologia diabetica della retina, complicata da distacco retinico di tipo trazionato, emofthalmus o gonfiore del punto visivo;
  6. Grave opacità vetrosa;
  7. Le grandi dimensioni della rottura della retina;
  8. Il buco nella macula (macchia gialla) o gap;
  9. Lussazione della lente o della lente intraoculare, sostituendola (nel caso del trattamento chirurgico della cataratta);
  10. Rimozione del tessuto cicatriziale in opacità o emorragie multiple. L'emorragia può provocare il distacco delle fibre, saranno necessarie misure di emergenza.

Esecuzione di un'operazione

Per produrre un trattamento chirurgico, il paziente viene ricoverato in ospedale per diversi giorni. Dopo un esame approfondito preliminare, viene nominato la data dell'operazione.

Prima dell'intervento, verso le 18:00, il paziente dovrebbe mangiare cibo per l'ultima volta. Dopodiché, prima dell'operazione, non puoi né mangiare né bere. La chirurgia dura circa 2 ore.

La vitrectomia dell'occhio può essere eseguita dopo l'instillazione di anestetici nell'occhio o in anestesia generale. La decisione dipende dalle condizioni del paziente, dalla presenza di altre malattie e dal numero totale di procedure proposte.

La chirurgia stessa viene eseguita su un paziente che si trova in una posizione supina. Dopo un'anestesia combinata o locale, viene inserito un estensore speciale nell'occhio, che fissa l'occhio durante le procedure eseguite dal chirurgo.

Dopo di ciò, nell'occhio sono praticate 3 piccole incisioni, in cui sono inseriti gli strumenti, che consentono al chirurgo di manipolare la retina e il corpo vitreo.

Il chirurgo utilizza la seguente strumentazione durante l'intervento chirurgico:

  1. Vitreot - un cilindro speciale con un coltello,
  2. Apparecchio di illuminazione
  3. Cannula per fornitura regolare di soluzione salina sterile al bulbo oculare. La sostanza supporta la mela dell'occhio in tono normale.

Il corpo vitreo deve essere completamente risucchiato dal vuoto. Dopo di ciò, cicatrici, tessuti patologici e sangue vengono rimossi dal corpo. Successivamente, il medico esegue manipolazioni sulla retina.

L'umor vitreo, che è stato rimosso, sostituisce:

  • Miscela d'aria o aria sterile con gas, se l'obiettivo è di tamponare la retina e mantenerla in una posizione normale (in caso di rottura della macchia gialla.) La miscela si auto-assorbe in 3 settimane.Dopo questo tempo, appare il liquido intraoculare;
  • Liquido fluororganico, cioè acqua che è satura di fluoruro o olio di silicone. Il peso è più pesante dell'acqua. L'olio di silicone è molto più pesante dell'acqua, preme la retina per 3-4 mesi, dopo di che il medico lo rimuove.

Vitrectomia microinvasiva

Una varietà di interventi chirurgici consiste nell'estrazione di tutto il corpo vitreo o di parte di esso. L'operazione viene eseguita su tre fori microscopici di dimensioni 0,3-0, 5 mm. Anche gli utensili più piccoli vengono inseriti nelle forature.

È caratteristico che la frequenza di lavoro di un vitreotom durante la vitrectomia microinvasiva sia più elevata e non sia 2500 al minuto, ma due volte più grande. Inoltre, viene utilizzato un diverso tipo di illuminatore - multipunto autobloccante.

Le caratteristiche dell'operazione sono le seguenti:

  • Basso livello di trauma;
  • Ridurre il rischio di sanguinamento, che è importante per la crescita eccessiva dei vasi sanguigni nel tessuto;
  • L'operazione viene eseguita su base ambulatoriale, senza ricovero ospedaliero;
  • Il periodo di riabilitazione postoperatoria è stato ridotto.

La vitrectomia minimamente invasiva non viene eseguita in tutti i centri oculari.

Le revisioni della vitrectomia dipendono direttamente dalle qualifiche del medico e dalla disponibilità di strumenti speciali.

Caratteristiche del periodo postoperatorio

Dopo una vitrectomia standard, il paziente per 1-3 giorni deve rimanere in ospedale, sotto la stretta supervisione dei medici.

La visione del paziente viene ripristinata qualche tempo dopo l'operazione. Il grado di recupero e la durata dipendono dai seguenti fattori:

  • La presenza di grave patologia della retina;
  • La pervietà del supporto ottico dell'occhio per il raggio di luce;
  • La condizione del nervo ottico.

Se il corpo vitreo è stato sostituito con soluzione salina, allora un po 'di tempo negli occhi saranno elementi del sangue. Le revisioni dei pazienti indicano che l'annebbiamento degli occhi può persistere per diverse settimane.

Se il corpo vitreo è stato sostituito da una miscela di gas, comparirà un velo nero che andrà via entro sette giorni.

Con il trattamento tardivo, quando la retina ha già acquisito cambiamenti irreversibili, le attività di riabilitazione si svolgono a lungo.

Dopo vitrectomia per 3-6 mesi è vietato:

  1. Sollevare pesi di peso superiore a due chilogrammi;
  2. Leggi più di 30 minuti;
  3. Appoggiati al fuoco di una stufa a gas o mettiti al riparo da un fuoco aperto;
  4. Fare sport dove sono presenti le piste;
  5. Per sperimentare qualsiasi esercizio intenso.

Si prega di notare che dopo l'operazione non è necessario seguire una dieta speciale.

Possono verificarsi le seguenti complicazioni:

  1. Pressione oculare appesa, che è la più pericolosa per le persone che soffrono di glaucoma;
  2. Distacco della retina;
  3. Emorragia nel vitreo;
  4. La formazione di un processo infettivo intraoculare;
  5. Danno alla lente;
  6. cataratta;
  7. Gonfiore delle aree sotto la cornea - la guaina esterna dell'occhio;
  8. L'aspetto di una massa di nuove navi nell'iride, che può scatenare il glaucoma.

Migliore è la preparazione per l'operazione e lo studio preoperatorio, maggiore è la probabilità di evitare complicazioni.

La vitrectomia è l'operazione più comune se è necessario rimuovere il corpo vitreo dell'occhio, specialmente nel diabete di tipo 2. Spesso un'operazione è l'unica condizione per salvare la visione di una persona. Attualmente, la vitrectomia viene eseguita su attrezzature moderne in buone condizioni mediche.

Mi fecero un'operazione simile sotto anestesia locale, che rimpiansi terribilmente. Sebbene non ci fosse dolore, non era ancora una sensazione piacevole. È meglio sopravvivere ai prodotti di scarto dall'anestesia generale piuttosto che sentire nella coscienza tutte le "delizie" della procedura.

Ciao Tosik. Secondo quali indicazioni avete avuto questa operazione, e dove e in quale clinica (se i dati del chirurgo oftalmico che ha eseguito l'operazione era disponibile) è stato operato? Trascorso il periodo di riabilitazione, sarei grato per la risposta.
Mia madre ha l'emoftalmo, stanno facendo emicranie ora, l'effetto è insignificante.

Be ', stupido Tosik...

Nel 2013, ho avuto il distacco della retina dall'occhio sinistro dal lato del tempio. Mi sono rivolto alla Clinica oftalmologica dell'Accademia di educazione medica (Zanevsky, 1/82, San Pietroburgo) tramite VHI. Sono venuto dal chirurgo Khakimov Anton. Ha proposto di eseguire la vitroectomia con la sostituzione del corpo vitreo con un gas - un'operazione complessa che ha molte conseguenze tristi per una persona. Molto tempo dopo, ho imparato che nel mio caso era sufficiente consegnare una cosiddetta patch e realizzare una coagulazione laser (flashing della retina con un laser).
La vitroectomia è durata circa 2 ore, è stata eseguita in anestesia generale. Dopo l'intervento chirurgico, è necessario sdraiarsi sullo stomaco, a faccia in giù per due o tre giorni. Ho trascorso cinque giorni nell'ospedale MAPO. Il dipartimento di oftalmologia è molto pulito, educato e premuroso, buon cibo e cura del paziente reale.
Dopo la dimissione, la retina è immediatamente caduta e ho visto una sorta di "cieco" sull'occhio. Come risultò da una conversazione con A. Khakimov, sperava che il gas sarebbe stato sufficiente per spremere la retina e non lampeggiare ulteriormente con un laser, non c'è da stupirsi che tutto fosse caduto. Dopo di ciò, ha raccomandato di eseguire nuovamente la vitroectomia, ma con la sostituzione del gas rimasto con silicone (olio di silicone). Il silicone ha una struttura molto densa e può premere la retina distaccata così tanto che ricresce davvero. Perché non mi è stata immediatamente offerta la vitroectomia con il silicone - non è chiaro.
Questa operazione è stata eseguita per me lì. L'operazione è stata eseguita dal capo del dipartimento Klyushnikova Elena Vladimirovna. Nel mio caso, i resti del gas sono stati rimossi, dalla precedente vitroectomia fallita e passati al silicone.
Dopo l'operazione, l'immagine che passa attraverso la lente, attraverso un cordone di silicone, viene trasmessa alla retina dell'occhio. Poiché il silicone è un materiale artificiale, l'immagine che vedi, come se fluttuasse continuamente, non ha contorni chiari, la luce è completamente rifratta, vedi gli oggetti non così come sono, le sfocature delle fonti di luce, i testi dopo la vitroectomia non puoi leggere
Il silicone preme davvero la retina, quindi se hai bisogno di fare la vitroectomia, allora accontentarsi di questo materiale. Ma lui ne ha uno MA! - questo è un materiale che viene distrutto, più a lungo è nei tuoi occhi, più si rompe in piccole bolle. Passai con silicone negli occhi per circa 11 mesi, durante i quali riuscì a svolgere la sua funzione, ma quasi completamente crollò.
Non ripetere dopo di me, non camminare con il silicone per più di 5-6 mesi. Sarà necessario eseguire l'operazione successiva, la cosiddetta "revisione" - questa è la rimozione dei residui di silicone dalla camera anteriore dell'occhio, perché da sola non evaporerà da lì. Il distacco della retina è una malattia grave, ma puoi e devi combattere per i tuoi occhi, finché necessario!

Oksana Hai lasciato un commento il 20/09/2016 2016 17:02. Ti preghiamo di scrivere se la vitroectomia è stata eseguita in anestesia generale?

Vitrectomia eseguita in anestesia locale. Puntura dell'occhio

Buon pomeriggio Ho un emoftalmo, distacco. Devo fare questa vitroectomia. Voglio chiedere a Oksana, come vanno le cose adesso? E che cos'è quest'altra patch operativa - con un laser, per favore dimmi, è molto vnno. Grazie

Buona giornata! Dimmi per favore, forse qualcuno lo sa. In quali città (tranne Mosca e San Pietroburgo) si fa questa operazione? Vivo a Krasnoyarsk. Noi no.

A Seoul. Non sto scherzando. E non perdere tempo se hai un problema con l'occhio.

Ho avuto una vitroectomia dell'occhio destro, il 12.07.2017 nel 140 ° ospedale di Perm.
Nell'ottobre 2016, un vaso sanguigno è esploso nell'occhio destro a causa di un'elevata pressione sanguigna. Successivamente, la pressione arteriosa si è stabilizzata, il rossore dell'occhio entro 3 giorni è passato, ma il resto del copiatore ha iniziato a penzolare negli occhi, cosa che ha interferito, specialmente quando si è alla guida di un'auto. L'oculista consigliò a Emoksipin di gocciolare e disse che con il tempo il resto del copiatore si sarebbe risolto. E così prokapal Emoksipin (Emaksioptik - analogico) fino a maggio, con pause al mese (come raccomandato da un optometrista). Alla fine di maggio, dal lato del naso, apparve un blob nero, che cominciò ad aumentare di giorno in giorno. Mi sono rivolto nuovamente all'oculista, mi ha prescritto Taufon. Dopodiché, ho volato in vacanza e quando sono volato, l'occhio destro non ha visto quasi nulla. Era solo una macchia nera, che si dissipava nella luce e vedeva tutto come attraverso una bottiglia. Successivamente, l'oculista mi ha mandato all'ospedale dove hanno trovato il distacco della retina e la rottura della macula in due punti. Un foro 7 mm, l'altro 3 mm. Il dottore disse che non avevano patch di silicone più di 5 mm e mi offrì un vitroectomia. Tutto questo piacere vale 110 mila rubli (incluso il nuovo obiettivo). L'operazione è durata 2,5 ore. Allo stesso tempo il gas è stato pompato nel bulbo oculare, che si trasforma in liquido il secondo giorno, dopodiché si guarda attraverso un bicchiere d'acqua. Per 1,5 mesi, il liquido dall'occhio non è completamente evaporato, circa un quarto è rimasto. La vista cominciò a comparire, ma non era abbastanza chiaro, gli oggetti sembravano curvi, non c'era chiarezza, come se guardasse attraverso un sacchetto di plastica. Quindi la pupilla è leggermente allargata rispetto ad un occhio sano. Attendo con ansia ciò che accadrà dopo, ma ho già guidato la macchina in sicurezza. Il dottore ha detto che la sua vista non si riprenderà completamente prima di 3-6 mesi. La pressione oculare in entrambi gli occhi è normale 16-18! Vediamo come finisce tutto!

Sarà ripristinato se non ci saranno più distacchi e pause. E questo è imprevedibile.

La tua visione è ripristinata? Ho anche subito un'operazione del genere il 2 novembre 2017, a patto che nulla è a favore, tutto è in una nebbia.

È troppo presto Almeno 2,5 mesi! Il gas gradualmente evaporato, la visione è stata ripristinata, ma vedo tutti gli oggetti storti. Il dottore ha detto che occorrono almeno 6-8 mesi perché appaia un miglioramento.

Ciao, ho bisogno di fare la stessa operazione, il dottore ha anche parlato dell'iniezione di gas. Ho letto di silicone, oh no gas. Cosa pensi sia meglio? Grazie Com'è la tua visione ora?

Ciao, ho fatto 21 numeri, vedo tutto come attraverso un acquario fangoso. Come stai con l'occhio?

Radim, come stai ora con l'occhio?

Vitrectomia eseguita in molte cliniche in grandi città della Federazione Russa. Ciò che è pericoloso fare tali operazioni nel nostro paese - un gran numero di effetti collaterali, quasi il 50%. Con tutto il dovuto rispetto per i nostri medici, l'operazione si svolge al meglio all'estero. C'è una possibilità di perdere tutta la vista. Non rischiare, dal momento che il prezzo nelle cliniche europee non è elevato, a volte non superiore a quello in Russia. Questa non è pubblicità, ma il consiglio di una persona che ha attraversato 15 operazioni e ha perso la vista. Tutta buona salute!

Buona giornata!
Vlad, un'enorme richiesta per te, se puoi consigliare una clinica in Germania o in Russia, per favore scrivi. Mia figlia ha un alto grado di miopia, complicato. L'occhio sinistro (-15) era un mese fa, un emoftalmo parziale. Ora nella fase di riassorbimento. E nell'occhio destro (-9) è stato trovato un cordone congenito, attaccato alla retina. Ritarda gradualmente la retina. Il rischio di distacco è molto alto. Noi del Kazakistan presso l'Istituto di ricerca delle malattie degli occhi raccomandiamo il trattamento dell'emoftalmo e il monitoraggio della retina e del carico. Un bambino ha 7 anni. Vorrei consultare un medico professionista e ascoltare una seconda opinione, perché Non mi fido dei nostri specialisti. Grazie mille.

La vitrectomia è stata effettuata nel 2014. (gas) a Ekaterinburg "Eye Microchirurgia. Fedorov". Nel 2016 notato in vista sul punto fangoso dell'occhio operato più vicino al naso. Con il problema rivolto alla clinica. Non hanno detto nulla di terribile - queste sono cicatrici dall'operazione. Ma fino al 2016 Non ho sentito queste cicatrici. Gocce prescritte per mantenere la pressione intraoculare nel normale "Okumed". Mi sembra che qualcosa di non buono accada ai miei occhi. Cosa fare

Mia madre aveva il distacco della retina a causa di complicazioni dopo l'intervento chirurgico per sostituire l'obiettivo. Vitrectomia è stata fatta all'estero perché non viviamo in Russia, nella città di Antalya. L'operazione viene eseguita in anestesia generale, il silicone viene iniettato, tutto è andato per il meglio, ma dopo rimane alta la pressione oculare, che non gocciola.

Ciao Daria Mi viene offerta anche la vittoctomia. C'era un'operazione a Almaty sulla retina. Qualcosa non va dopo questa operazione. Voglio fare a Istanbul
Dimmi, la vista della mamma è guarita?
Quanto tempo è passato Come si sente. E quanto costa l'operazione. Che periodo di riabilitazione. Non ti penti di quello che hanno fatto in Turchia
Da SW. Gulsara. Ti sarei grato se rispondessi. Questo è molto importante per me. E ho anche visto su Internet che gli occhi dopo l'operazione sono di dimensioni diverse. Come gli occhi si occupano dell'operazione.

Vlad, voglio parlarti. Puoi dare le tue coordinate alla mia posta?
[email protected]
Mi chiedo chi ha fatto l'intervento di vitrectomia in Germania?

Ciao Eugenio hai risposto dell'operazione in Germania? Per favore rispondimi

Buona giornata!
Sabina, se tu rispondessi a Eugene, riguardo all'operazione in Germania, un'enorme richiesta scriverà la clinica raccomandata in Germania. È molto necessario per il bambino.
Grazie

Ciao, ho trovato questo sito in cui volevo ancora sapere chi è stato operato in MTC Fedorov, Novosibirsk, Victoectomy, recensioni di chirurghi

Benvenuto! Qualcuno ti ha risposto dal servizio?

Benvenuto! Ho 33 anni, hanno anche detto che devi fare un'operazione. Vedo tutto, ma non chiaramente, come se fosse sott'acqua, ma ho paura che la mia vista si deteriori, quindi sto cercando una buona clinica in cui sia possibile fare una tale operazione con competenza ed efficienza! Leggendo le tue recensioni, mi sono reso conto che la visione non è stata completamente ripristinata! Podaluysta, che ha fatto a Krasnodar nella clinica intitolata a Fedorov, parla, vuole davvero sentire la tua opinione!

Si consiglia la vitroectomia con la membrana dell'occhio destro. Ho una macula rotta. Passo i test, mi sto preparando per un'operazione al Complesso Scientifico e Tecnico di Novosibirsk, ma ogni giorno ci sono dubbi sul fatto di farlo, l'abbondanza delle informazioni lette è già male.

E non c'è risposta su queste operazioni in Fedora Nova Novosibirsk, rispondono chi ha fatto operazioni in questa clinica

Vitrectomia (vitreoectomia) dell'occhio

La vitrectomia è un'operazione per rimuovere il vitreo dall'interno dell'occhio, necessario per liberare l'accesso alla retina.

A proposito del corpo vitreo

Il corpo vitreo contiene circa il 99% di acqua e contiene fibre di collagene, proteine ​​e acido ialuronico. Questa sostanza gelatinosa trasparente, che costituisce il centro dell'occhio, occupa circa i due terzi del suo volume e aiuta a mantenere la sua forma.

A causa della consistenza del corpo vitreo può influenzare una varietà di processi patologici che portano alla sua nebbia, riempiendo di sangue. Questo, a sua volta, rende difficile per la luce colpire correttamente la retina, causando una visione ridotta, lacrime offuscate, distacco e altre gravi patologie.

Cos'è la vitrectomia?

La vitrectomia plastica moderna è stata sviluppata da Robert Machemer nel 1970. Machemer ha creato l'aspiratore, che è diventato il primo dispositivo per eseguire una vitreectomia con un sistema chiuso, necessario per controllare il livello di pressione intraoculare durante l'operazione. Questo risultato è stato monumentale in oftalmologia, in quanto è stata la prima volta a controllare l'accesso al segmento posteriore dell'occhio.

Inizialmente, la vitrectomia veniva utilizzata principalmente per pulire il corpo vitreo dell'opacità, come il sangue. Nella moderna oftalmologia, lo sviluppo tecnologico e le attrezzature avanzate consentono di utilizzare questa procedura in modo molto più ampio. Questo intervento è ora un'operazione abbastanza comune per un chirurgo vitreo-retinico e può essere eseguito come una procedura ambulatoriale. I tempi in cui è stata introdotta la prima vitreectomia a 20 gauge sono ormai lontani. Ora, gli oftalmologi hanno 23, 25 e 27 sistemi di calibrazione con cicli di lavoro e velocità di taglio migliori.

La vitrectomia dell'occhio può essere di due tipi, a seconda di come viene rimosso il corpo vitreo, in tutto o in parte:

  1. Totale (tutto il corpo vetroso);
  2. Subtotale o parziale (parte del corpo vitreo).

Vitrectomia subtotale, a sua volta, è diviso in anteriore e posteriore.

atrio

In rari casi, il vitreo penetra la pupilla nella camera anteriore dell'occhio.

Questo può accadere:

  • dopo lesione agli occhi;
  • durante l'intervento chirurgico per cataratta o glaucoma;
  • a causa di problemi con la lente dell'occhio.

Poiché la fuoriuscita del gel vitreo può portare a seri problemi, è necessaria la vitrectomia anteriore per minimizzare il rischio di complicanze e aiutare a ripristinare la visione.

Questa operazione è uno strumento essenziale nel set di abilità di un chirurgo che opera sul segmento anteriore dell'occhio. Sebbene la vitrectomia anteriore programmata possa essere eseguita per rimuovere la cataratta o il glaucoma traumatica, questa procedura è spesso un'aggiunta non pianificata e indesiderata alla chirurgia della cataratta.

Viorectomia di Plana Posteriore di Pars Posteriore

Una vitrectomia eseguita nelle malattie del segmento posteriore è chiamata un piano posteriore o pars. Questa specie è condotta da uno specialista della retina.

testimonianza

La vitrectomia è talvolta necessaria nel trattamento di tali malattie:

  • Fori maculari;
  • Rughe maculari;
  • Distacco della retina;
  • Retinopatia diabetica;
  • Emorragia del vitreo;
  • Infezione negli occhi (endoftalmite).

La vitrectomia plastica parsi è appropriata quando il trattamento richiede l'accesso al segmento posteriore dell'occhio.

Indicazioni generali sono:

  • Distacco retinico regmatogeno o di trazione;
  • Emorragia del vitreo (hemophthalmus);
  • Frammenti di lenti persistenti dopo la chirurgia della cataratta;
  • endoftalmite;
  • Membrana epiretinica;
  • Fossa maculare;
  • Trazione vitreomaculare;
  • Corpi estranei intraoculari.

Controindicazioni

  • in presenza di retinoblastoma sospetto o attivo;
  • in alcuni casi di melanoma coroideo attivo, poiché l'incisione dell'occhio può essere associata alla diffusione di cellule tumorali nel sangue.

In alcuni casi, come la rimozione delle membrane epiretiniche o il trattamento di un foro maculare, l'uso di fluidificanti del sangue (ad esempio, aspirina o warfarin) è una controindicazione relativa.

A volte i pazienti che ricevono un anticoagulante indiretto (warfarin) non possono smettere di usarlo per motivi di salute. In tali casi, il medico prescrive eparina o enoxaparina prima dell'intervento e può riprendere a prendere warfarin dopo l'intervento. Il giorno della procedura, tale paziente deve donare il sangue per un coagulogramma. È necessario determinare il tempo di protrombina, anche se il farmaco è stato annullato, per garantire che il suo livello nel sangue sia sufficientemente basso e che l'intervento chirurgico possa essere eseguito.

Vitrectomia al plasma Pars viene spesso eseguita in casi di emergenza, con:

  • trattamento del distacco retinico regmatogeno;
  • somministrato endoftalmite;
  • rimozione del corpo estraneo intraoculare.

In queste condizioni, la procedura può essere controindicata solo se l'occhio non ha la percezione della luce e il ripristino della visione è impossibile.

anestesia

Nella maggior parte dei casi è indicata l'anestesia locale con effetto sedativo per via endovenosa. È possibile utilizzare il blocco retrobulbar costituito da una miscela uguale di lidocaina a corto raggio 2% e 0,75%; bupivacaina ad azione prolungata.

Prima di eseguire il blocco retrobulbar, il propofol può essere prescritto dall'anestesista per la sedazione a breve termine (in genere sono sufficienti 5-6 ml).

In alcuni casi, può essere necessaria l'anestesia generale. Questo dovrebbe essere considerato dall'anestesista per i pazienti pediatrici e i pazienti eccessivamente ansiosi. L'anestesia generale deve essere eseguita anche quando si prevede che il tempo di intervento sarà più lungo del solito o quando il paziente lo richiederà.

Nella sala operatoria

I pazienti vengono trasportati in sala operatoria in un letto con un poggiatesta appropriato. Il letto si trova accanto al microscopio operatorio. Il paziente è fissato in modo che la testa si trovi comodamente sul poggiatesta.

Le mani del paziente devono essere adeguatamente fissate in modo che non pendono sui lati del letto. Il foglio può essere avvolto attorno al corpo e fissato per impedire movimenti involontari durante l'intervento.

Revisione dell'intervento

Questa procedura comporta la rimozione completa o parziale del corpo vitreo tagliandolo e aspirandolo con piccoli strumenti oftalmici che vengono inseriti nell'occhio. La rimozione chirurgica del vitreo è necessaria per un accesso senza ostacoli alla retina.

Durante l'operazione, l'oftalmologo agisce sulla retina con un laser, taglia o rimuove cicatrice e tessuto patologicamente cambiato, allinea gradualmente le sue singole parti o ripara i buchi in esso.

  • Il vitreot pneumatico ad alta velocità (monouso o riutilizzabile) - è un cilindro speciale con un coltello (rimuove lentamente e in modo controllato il corpo vitreo);
  • Luci a fibre ottiche;
  • Cannula per infusione (porta per infusione utilizzata per sostituire il liquido negli occhi con soluzione fisiologica e mantenere una corretta pressione oculare);
  • Un tubo flessibile lungo 25 cm è attaccato alla fonte di infusione.

I pazienti possono provare un leggero disagio per diversi giorni dopo la procedura.
Il vitreo rimosso non cresce, ma viene sostituito da un fluido che di solito viene prodotto dall'occhio. Questo gel è molto importante durante lo sviluppo degli occhi, ma non è necessario per la loro salute o concentrazione dopo la nascita.

Sebbene i risultati della vitrectomia variano a seconda delle condizioni individuali, la maggior parte dei pazienti presenta un miglioramento dell'acuità visiva dopo questa procedura.

L'operazione è considerata sicura, tuttavia vi sono alcuni rischi associati a qualsiasi procedura chirurgica. Alcuni di questi includono il distacco della retina, l'accumulo di liquidi, la nuova crescita dei vasi sanguigni, l'infezione e ulteriori emorragie (emofthalmus). La formazione di cataratta è spesso accelerata in quei pazienti che non hanno precedentemente operato sulla sua rimozione.

Complicazioni e conseguenze

Le complicanze postoperatorie più comuni:

  • Infezione (circa 0,039-0,07% dei casi);
  • Il distacco della retina (5,5-10% dei casi) può verificarsi durante la vitrectomia, se durante la procedura si è verificata una rottura iatrogena della retina (ad esempio per contatto accidentale).

requisiti

  • Il paziente deve interrompere l'assunzione di anticoagulanti indiretti.
  • Durante l'operazione, è necessario mantenere un'omeostasi adeguata, controllare la pressione intraoculare, in modo da non causare emorragia coroideale.
  • Prima della procedura deve essere accuratamente lavato con soluzione diluita di iodio-povidone.
  • Un antibiotico subcongiuntivale o locale deve essere somministrato prima dell'intervento chirurgico. Il medico prescrive un collirio antibiotico per il paziente, che deve essere utilizzato per almeno 1 settimana.

Vitrectomia microinvasiva

Questa operazione oftalmologica consiste nell'estrazione (rimozione) di una piccola parte o di un intero corpo vitreo. Si esegue attraverso 3 forature principali con una dimensione di 0,3-0,5 mm. La particolarità di questo intervento è che gli strumenti molto più piccoli vengono inseriti nell'occhio dal chirurgo, mentre la frequenza della vitreotomia pneumatica o elettrica in questa procedura è molto più alta di 2 volte - non 2500 al minuto (come al solito).

La vitrectomia microinvasiva viene eseguita con speciali apparecchi multipoint autobloccanti.

  • meno traumatico;
  • riduce significativamente il rischio di sanguinamento intra- e postoperatorio;
  • può essere eseguito su base ambulatoriale, non richiede il ricovero ospedaliero del paziente in ospedale;
  • di solito eseguito in anestesia locale con sedazione (il paziente è sveglio durante la procedura, ma non sente dolore o non vede la procedura eseguita);
  • pazienti che ritornano a casa con un cerotto sull'occhio, che viene rimosso nell'ambulatorio il giorno dopo l'intervento;
  • significativamente ridotto la durata del periodo di riabilitazione.

La durata dell'operazione varia da una a diverse ore, a seconda delle condizioni del paziente. In determinate situazioni, il medico può eseguire un altro intervento chirurgico, ad esempio per rimuovere una cataratta.

Corso di operazione

  • Rimosso il corpo vitreo.
  • Tutto il tessuto cicatriziale esistente viene eliminato (è necessario riportare la retina nella sua normale posizione fisiologica).
  • Una fiala di aria o gas viene inserita nell'occhio del paziente per aiutare la retina a rimanere nella posizione corretta. La bolla non viene rimossa, gradualmente scomparirà da sola.
  • Quindi viene iniettato un liquido speciale (ad esempio olio di silicone), che viene successivamente rimosso dall'occhio con l'aiuto di un altro intervento chirurgico.
  • La rimozione del silicone avviene non appena la cornea guarisce.

Periodo postoperatorio

Un paziente può provare qualche disagio durante la riabilitazione. I medici raccomandano di indossare una benda speciale ed evitare lo stress. Alcuni medici prescrivono antidolorifici dopo l'intervento chirurgico.

Se una bolla di gas è stata posta nell'occhio, lo specialista può raccomandare che il paziente rimanga in una posizione speciale per un po 'di tempo. Con una bolla di gas o altra sostanza negli occhi, la vista sarà offuscata. Esistono alcune limitazioni dopo la vitrectomia microinvasiva. Si sconsiglia al paziente di volare su un aereo o di viaggiare ad alta quota fino a quando la bolla del gas non scompare.

Dopo l'operazione è vietata per 6 mesi:

  • sollevare il peso più di 2 chilogrammi;
  • visitare il solarium;
  • butta indietro la testa e guarda per molto tempo;
  • leggere libri e scrivere più di 30 minuti;
  • stare vicino a un fuoco aperto o appoggiarsi sopra un fuoco (questo include una stufa a gas);
  • strofina gli occhi e premi sul bulbo oculare;
  • praticare sport professionali;
  • guardare la TV a lungo o lavorare al computer;
  • appoggiarsi pesantemente;
  • andare intensamente a fare sport;
  • visitare il bagno e la sauna;
  • puoi lavare la testa, ma con molta attenzione e senza ottenere shampoo e sapone nei tuoi occhi;
  • In estate devi indossare occhiali da sole, non puoi guardare il sole.

Tipi di vitrectomia e loro caratteristiche

Alcuni decenni fa, i problemi degli organi dell'occhio sotto forma di: gravi lesioni dell'analizzatore visivo, emorragie nel corpo vitreo di un organo, o il processo di distacco della retina, erano malattie gravi. Non è stato possibile curarli e, di conseguenza, la persona ha completamente perso la vista. Oggi queste malattie vengono curate efficacemente con l'aiuto di un'operazione speciale: la vitrectomia. L'organo dell'occhio salvato è completamente restaurato e continua a svolgere le sue funzioni anatomiche.

La vitrectomia dell'occhio è eseguita con successo da oftalmologi stranieri e domestici. Modi moderni di conduzione e attrezzature speciali consentono il restauro dell'organo oculare, anche su base ambulatoriale. Questo articolo aiuterà a comprendere le caratteristiche di questo intervento chirurgico, oltre a parlare di possibili complicazioni e misure che aiuteranno ad evitarli.

Vitrectomia dell'occhio

Vitrectomia dell'occhio - intervento chirurgico, durante il quale il corpo vitreo, che occupa la maggior parte dell'organo, viene rimosso dall'organo oculare. A seconda dell'area del danno, il corpo può essere rimosso parzialmente o completamente. La rimozione parziale è chiamata vitreectomia subtotale. Rimozione totale del corpo vitreo - Vitrectomia totale.

La rimozione del corpo vitreo consente all'oftalmologo di accedere ai tessuti della retina e attuare:

  • fotocoagulazione (una sorta di saldatura della retina);
  • riprodurre il ripristino dell'integrità del guscio, che potrebbe essere disturbato da gravi lesioni;
  • muovi il tessuto cicatriziale formato dalla superficie della retina che interferisce con l'organo dell'occhio.

Contemporaneamente a queste procedure, possono essere eseguite altre (ne prenderemo in considerazione ulteriormente).

Il corpo vitreo rimosso viene sostituito con olio di silicone o una miscela di gas - mezzi speciali che assicurano uno stretto contatto tra retina e coroide, oltre a ridurre al minimo il rischio di complicanze postoperatorie.

Importante: oggi la vitrectomia è l'unico modo per risolvere i problemi associati alla malattia dell'organo oculare. Si tratta di varie emorragie, distacco della retina o lesioni all'analizzatore visivo.

Tale operazione richiede non solo l'uso di apparecchiature ad alta tecnologia, ma anche le elevate qualifiche del medico.

Qual è l'indicazione per la vitrectomia?

La vitrectomia ha aperto nuove opportunità in oftalmologia per il trattamento di molte malattie che erano considerate difficili e non rispondevano al trattamento prima. L'uomo doveva diventare cieco senza speranza di recupero. Tra queste malattie:

  • la presenza di un'infezione oculare, che si manifesta in forma grave;
  • casi di distacco di retina a causa di: una ferita penetrante corpo oculare come conseguenza del diabete, ad alta miopia (miopia), in presenza di anemia falciforme, nonché a causa della fisiologica corpo vitreo invecchiamento nel bulbo oculare;
  • penetrazione nell'organo oculare dell'oggetto ultraterreno;
  • un foro formato o uno spazio nella macula (punto giallo);
  • grande rottura della retina;
  • torbidità significativa si è verificato nella struttura del corpo vitreo;
  • hemophthalmus: il corpo vitreo è parzialmente o completamente impregnato di sangue;
  • la presenza di diabete mellito causa spesso la formazione di retinopatia - danno ai vasi dell'organo oculare, che causa l'afflusso di sangue alla retina
  • in caso di dislocazione della lente o della lente intraoculare, che è stata sostituita nel corso della chirurgia della cataratta.

Emorragie ripetute e opacità grossolane portano a cicatrici dei tessuti retinici. Queste cicatrici impediscono a una persona di vedere chiaramente. Lo scopo della chirurgia è di rimuoverli.

Quale potrebbe essere una controindicazione per la vitrectomia?

La vitrectomia si riferisce a metodi moderni e unici di intervento chirurgico, ma non tutti i pazienti possono usarlo. Tra le controindicazioni rilevate: significative opacità corneali, reazioni allergiche ai farmaci, condizioni generali gravi del paziente, nonché problemi di coagulazione del sangue, che possono provocare gravi complicanze al momento dell'intervento e del periodo postoperatorio.

Come è l'operazione?

Inizialmente, uno specialista decide in anestesia locale o generale che verrà eseguita la vitrectomia. Un ruolo importante in questa decisione può svolgere un'analisi preliminare. Se la chirurgia comporta una grande quantità di varie manipolazioni, il paziente ha comorbidità e se l'anestesia locale non può essere eseguita a causa della particolare condizione del paziente, l'operazione verrà eseguita in anestesia generale. Con piccoli volumi di intervento chirurgico, l'anestesia locale viene spesso utilizzata con l'uso di gocce di anestetico.

Il paziente si trova sul tavolo operatorio. Dopo che l'anestesia funziona, lo specialista allarga le palpebre con un dispositivo speciale e le fissa in questa posizione.

Il chirurgo esegue diverse incisioni sulla sclera con uno strumento speciale. Sono necessari per l'inserimento degli strumenti necessari nell'organo oculare. Inoltre, per l'operazione, lo specialista avrà bisogno di: un dispositivo di illuminazione, un vitreot e una cannula per infusione. Con il loro aiuto, il corpo vitreo viene separato dall'organo oculare e "risucchiato fuori". La cavità formata al suo posto è riempita con mezzi speciali (considereremo ulteriormente), che premono la retina sul fondo degli strati sottostanti e quindi la tengono nella posizione desiderata.

Il tempo medio per completare l'operazione è di un'ora e mezza. Ma se il processo patologico è grave, o sono richieste ulteriori manipolazioni, il tempo di consegna può essere significativamente aumentato.

Formulazioni che sostituiscono il corpo vitreo

Vengono utilizzati in oftalmologia per la sostituzione del corpo vitreo: composti perfluororganici liquidi, oli siliconici, miscele di gas. Ognuna di queste composizioni è diversa nella sua struttura e richiede l'adesione a determinate regole nel periodo postoperatorio, ma tutte sono progettate per contattare da vicino e fissare la retina alla coroide, nonché per prevenire possibili complicazioni. Maggiori informazioni su questi composti.

  1. L'uso di olio di silicone. Questa sostanza ha una struttura unica, caratterizzata da inerzia chimica e biologica, che contribuisce alla facile tolleranza dell'olio dal corpo. La sostanza contribuisce alla corretta posizione anatomica della retina e al rapido ripristino di tutte le sue funzioni. Il rischio di una reazione allergica è minimo. Se consideriamo l'indice di rifrazione della luce usando questo filler, allora coincide con il 90% con la rifrazione naturale che viene riprodotta dall'organo oculare. A differenza di altri tipi di sostanze vitree sostitutive, gli oli siliconici vengono utilizzati con la durata di vita più lunga (circa un anno).
  2. L'uso di composti liquidi perfluororganici. Il secondo nome di questi filler è "acqua pesante". Questo nome è stato ottenuto a causa della massa molecolare di questi composti, che ha un peso di 2 volte l'acqua usuale. Dopo aver riempito la cavità formata a causa della rimozione del corpo vitreo, al paziente non è richiesto di osservare regimi speciali nel periodo postoperatorio. Il filler mantiene la retina nella posizione desiderata per 3-4 mesi, dopo di che viene rimosso da uno specialista.
  3. L'uso di miscele di gas. La cavità formata è riempita con una bolla di gas. Tra i principali vantaggi di tale riempitivo, vorrei sottolineare che la bolla del gas si assorbe completamente in 2-3 settimane. La sua composizione viene gradualmente sostituita da un fluido intraoculare anatomico. Certo, ci sono degli svantaggi significativi. Il paziente deve seguire alcune regole nel periodo postin vigore. Uno di loro - la testa deve essere in una certa posizione per lungo tempo.

Importante: con l'uso di miscele di gas, il paziente è vietato nel periodo postoperatorio di impegnarsi in viaggi aerei. Le variazioni della pressione atmosferica provocano l'espansione del gas, che porta ad un aumento incontrollato della pressione intraoculare.

Regole di base dopo vitrectomia, che abbrevieranno il periodo di riabilitazione

Se l'intervento chirurgico non è stato associato a una condizione estremamente grave del paziente, gli è stato permesso di tornare a casa lo stesso giorno. In precedenza, lo specialista fornisce raccomandazioni necessarie per una pronta guarigione, che contribuirà anche ad evitare complicazioni postoperatorie.

  • non esagerare con l'apparato visivo (leggere, scrivere, sedersi al monitor, ecc. per più di mezz'ora);
  • nelle prime 2 settimane è vietato sollevare il peso oltre i 3 kg.
  • l'attività fisica con movimenti bruschi al lato e piegamento in avanti è controindicata;
  • uso obbligatorio di colliri, che sono stati nominati da un oftalmologo per guarire l'organo dell'occhio e prevenire l'aumento della pressione intraoculare;
  • nel primo mese dopo la vitrectomia è esclusa la visita a saune o bagni;
  • non puoi appoggiarsi al fuoco (può essere un forno, una stufa a gas o solo un fuoco aperto).

Particolari casi gravi possono richiedere al paziente di riposare nel letto per diverse settimane. Inoltre, è necessario un comportamento speciale da parte del paziente se durante una procedura chirurgica è stata utilizzata una bolla di gas per trattenere la retina. Le raccomandazioni dello specialista in questo caso riguarderanno la posizione speciale della testa durante il periodo di riabilitazione, che è di circa tre settimane. Ad esempio, durante il sonno, una persona dovrà dormire su un lato o verso il basso. In alcuni casi, si consiglia al paziente di affittare un sistema speciale progettato per garantire che la testa sia costantemente nella posizione rivolta verso il basso. È stato progettato specificamente per il periodo di riabilitazione dopo vitrectomia ed è progettato per l'uso da 5 giorni a 3 settimane.

La mancata osservanza delle raccomandazioni porta spesso al sanguinamento, al ritorno dello stato originale dell'organo oculare, all'infezione postoperatoria e molto altro. Questo è, nel migliore dei casi, un trattamento aggiuntivo e, nel peggiore dei casi, processi irreversibili di perdita della vista.

Il rispetto di tutte le regole influenzerà i tempi di recupero della vista nel periodo postoperatorio.

Qual è il tempo dopo l'intervento chirurgico per ripristinare la vista?

I termini di riabilitazione e ripristino delle funzioni visive dell'organo oculare dipendono da:

  • dal riempitivo applicato, che è stato usato al posto del corpo vitreo;
  • il numero di ulteriori passaggi chirurgici;
  • dal volume dell'operazione;
  • sul grado di trasparenza del supporto ottico dell'organo oculare;
  • condizione iniziale e postoperatoria della retina e del nervo ottico.

Ad esempio, se è stata eseguita la vitrectomia anteriore ed è stata rimossa una piccola quantità di vitreo, durante la prima settimana si osservano risultati positivi con il ritorno della visione. Le fasi avviate sono spesso accompagnate da cambiamenti irreversibili nei tessuti dell'organo ottico. Lo scopo dell'operazione è prevenire le complicazioni e non si possono osservare miglioramenti evidenti dell'acuità visiva in questo caso.

Le caratteristiche della riabilitazione associata ai sostituti vitreali si manifestano nel seguito. Sostituti a base di soluzioni saline hanno bassa viscosità e nella cavità dell'organo oculare sono presenti elementi sanguigni e cellulari che richiedono diverse settimane per il riassorbimento. In questo caso, il ripristino della visione non si verifica immediatamente.

I pazienti a cui la cavità è stata riempita con oli di silicone durante l'operazione sono spesso prescritti per indossare occhiali positivi per la correzione.

L'uso di miscele di gas si manifesta con la presenza di un sudario nero davanti ai tuoi occhi, ma questo momento di riabilitazione negativo viene corretto nel corso della prima settimana - le foglie del sudario.

Quando il distacco della retina avviene disfunzione della sua funzione. Se il paziente ha chiesto aiuto tempestivo e l'operazione è andata senza complicazioni, queste funzioni verranno ripristinate rapidamente. Ma quando il problema è teso, questi cambiamenti diventano irreversibili. I disturbi si verificano nel nervo ottico e nel funzionamento della retina. La riabilitazione è molto complicata, anche se durante l'operazione è stato raggiunto il risultato più positivo sull'adattamento della retina.

Qualsiasi risultato postoperatorio viene registrato per un lungo periodo da un oftalmologo, quindi il paziente è registrato.

Altre fasi della chirurgia

Durante una vitrectomia, uno specialista può eseguire ulteriori interventi chirurgici, che includono:

  1. Iniezione d'aria Viene eseguita al fine di estrarre il fluido intraoculare situato nel segmento posteriore del bulbo oculare. Questa procedura consente di mantenere la pressione intraoculare, necessaria per sigillare i fori esistenti nella retina e tenerla in posizione. La pressione formatasi dall'aria passa presto, e la parte posteriore ricomincia a riempirsi di liquido.
  2. Procedura di rasatura sclerale. Una peculiare "cintura" di supporto è stabilita attorno al bulbo oculare, che dopo aver fissato la retina lo sostiene nella posizione corretta.
  3. Rimozione della lente - lensoectomia. Spesso tale intervento è richiesto quando c'è una cataratta su di esso, così come quando è attaccato ai tessuti di una cicatrice esistente.
  4. Trattamento laser - fotocoagulazione. Viene eseguito quando i vasi sanguigni sono danneggiati per chiuderli. Spesso, tale danno è dovuto al diabete in un paziente. La procedura fa anche un ottimo lavoro di sigillatura del foro formato nella retina.

Queste fasi aggiuntive della chirurgia possono prolungare in modo significativo il periodo di riabilitazione.

Quali complicanze postoperatorie possono verificarsi?

Tra le complicanze della vitrectomia è stato osservato:

  1. La presenza di cataratta al momento dell'intervento chirurgico in un paziente spesso si trasforma nella sua progressione nel primo anno dopo l'intervento. Soprattutto riguarda quei casi in cui il corpo vitreo è stato sostituito con olio di silicone.
  2. Se durante l'operazione è stata introdotta una quantità eccessiva di sostituti nella cavità oculare, la pressione intraoculare del paziente aumenta. Per eliminare questo effetto collaterale, uno specialista dovrebbe prescrivere speciali farmaci anti-glaucoma.
  3. Può verificarsi una recidiva con distacco di retina.
  4. Complicazioni sotto forma di endoftalmite - un processo infettivo-infiammatorio.

Importante: gli effetti tossici dei sostituti possono contribuire alla opacizzazione della cornea.

Meno traumatico è la vitrectomia microinvasiva.

Caratteristiche della vitrectomia microinvasiva

L'essenza dell'operazione rimane la stessa: sostituzione parziale o completa del corpo vitreo con fissazione della retina, ma l'intervento stesso viene eseguito attraverso tre fori aventi un diametro dell'orifizio di 0,3-0,5 mm. Tali punture microscopiche richiedono l'uso di un piccolo strumento. Ciò consente:

  • ottenere meno traumi da tessuti sani;
  • ridurre il rischio di possibili sanguinamenti, che spesso si verificano a causa di anomalie delle escrescenze dei vasi sanguigni;
  • il periodo di riabilitazione è significativamente ridotto;
  • Tale operazione viene spesso eseguita su base ambulatoriale.

Per la vitrectomia microinvasiva sono richieste attrezzature speciali e un'elevata qualifica di specialista, pertanto il metodo non è utilizzato in tutte le cliniche di restauro della vista.

Il feedback del paziente sulla vitrectomia è per lo più positivo. Tutti parlano di termini diversi per ripristinare la visione, ma succede ancora. E questo è un grande vantaggio a favore della vitrectomia.

Google+ Linkedin Pinterest