Cos'è la blefaroptosi, perché si manifesta e come eliminarla

La ptosi secolare, o blefaroptosi, è il prolasso della palpebra superiore rispetto al bordo dell'iride superiore a 2 mm. Non è solo un difetto estetico, ma può essere un sintomo di una certa patologia e portare, soprattutto nei bambini, a una diminuzione persistente dell'acuità visiva.

Sintomi e cause della ptosi della palpebra superiore

I sintomi principali sono:

  • blefaroptosi direttamente visibile visivamente;
  • espressione del viso assonnata (con lesione bilaterale);
  • la formazione di rughe della pelle della fronte e il facile innalzamento delle sopracciglia quando si cerca di compensare la ptosi;
  • inizio rapido dell'affaticamento degli occhi, sensazione di disagio e dolore con una tensione sugli organi visivi, lacrimazione eccessiva;
  • la necessità di uno sforzo per chiudere gli occhi;
  • con il tempo o lo squint subito, diminuzione dell'acuità visiva e visione doppia;
  • "Postura di un astrologo" (leggera caduta della testa all'indietro), particolarmente caratteristica dei bambini ed essere una risposta adattiva mirata a migliorare la vista.

Il meccanismo per lo sviluppo di questi sintomi e la stessa ptosi è il seguente. Il funzionamento motorio della palpebra e la larghezza della fessura palpebrale dipendono dal tono e dalle contrazioni:

  • Levatore della palpebra superiore (levatorgus), che controlla la posizione verticale di quest'ultima;
  • Muscoli circolari dell'occhio, che consente di chiudere l'occhio in modo costante e rapido;
  • I muscoli frontali favoriscono la contrazione, la compressione della palpebra con il massimo look up.

Il tono e la contrazione sono effettuati sotto l'influenza di impulsi nervosi che arrivano ai muscoli circolari e frontali dal nervo facciale. Il suo nucleo si trova nel tronco cerebrale sul lato corrispondente.

Il muscolo che solleva la palpebra superiore è innervato da un gruppo di neuroni (fascio destro e sinistro del nucleo centrale caudale), che fanno parte del nucleo del nervo oculomotore, anch'esso localizzato nel cervello. Vengono inviati ai muscoli del proprio e al lato opposto.

Classificazione della ptosi

Può essere bilaterale e unilaterale (nel 70%), vero e falso (pseudoptosi). False ptosi causato da un eccesso di volume della cute e del tessuto sottocutaneo, ernia secolo, lo strabismo, diminuita elasticità dei bulbi oculari, e di solito è bilaterale, ad eccezione lati degli occhi endocrino patologia.

Inoltre, ci sono omissioni fisiologiche e patologiche delle palpebre. Il suddetto gruppo di nervi associati al sistema nervoso simpatico, alla retina, con l'ipotalamo e altre strutture cerebrali, nonché frontale, regioni temporali e occipitale della corteccia cerebrale. Pertanto, il livello di tono muscolare e la larghezza degli occhi della fessura nello stato fisiologico sono in stretta relazione con lo stato emotivo della persona, stanchezza, rabbia, sorpresa, la reazione al dolore, etc. La blefaroptosi in questo caso è bilaterale ed è non permanente, relativamente di breve durata.

Patologico stesso ptosi avviene a traumi o processi infiammatori bulbo oculare o muscolare esercitano movimento del secolo, in processi meningi e disturbi infiammatori su diversi livelli (nucleare, sopranucleare e emisferici) nel sistema nervoso conduttiva infarti e tumori del cervello, disturbi della innervazione simpatica e trasmissione di impulsi nervosi ai muscoli, con lesioni delle radici superiori del midollo spinale, lesioni del plesso nervoso brachiale (plessopatia), ecc.

A seconda del grado della condizione patologica si distinguono:

  1. Ptosi parziale, o grado I, in cui la palpebra superiore copre 1/3 della pupilla.
  2. Parziale (II grado) - quando metà o 2/3 della pupilla sono coperti.
  3. Full (III grado) - copertina pupilla completa.

A seconda della causa, la blefaroptosi è suddivisa in:

Patologia congenita

Ptosi congenita della palpebra superiore si verifica:

  • Nella sindrome Horner congenita, in cui la ptosi si combina con la contrazione della pupilla, l'espansione dei vasi sanguigni congiuntivali, facilitando sudorazione sulla faccia e una posizione appena percettibile profonda del globo oculare;
  • La sindrome Marcus - Hun (palpebromandibulyarnaya synkinesis) rappresenta una scomparsa omissione secolo durante l'apertura della bocca, masticare, sbadigliare o spostamento quando la mascella inferiore nella direzione opposta. Questa sindrome è il risultato di una connessione patologica congenita tra il nucleo dei nervi trigemino e oculomotore;
  • Con la sindrome di Duane, una rara forma congenita di strabismo, in cui non c'è capacità di spostare l'occhio verso l'esterno;
  • Come una ptosi isolata, a causa dell'assenza completa o dello sviluppo anormale dell'elevatore o del suo tendine. Questa patologia congenita è molto spesso ereditata ed è quasi sempre bilaterale;
  • Con miastenia congenita o anomalie dell'innervazione dell'elevatore;
  • Eziologia neurogena, in particolare nella paresi congenita della terza coppia di nervi cranici.

Ptosi congenita della palpebra superiore nei bambini

Ptosi acquisita

ptosi acquisita solito è unilaterale e spesso sviluppa a causa di trauma, cambiamenti età, tumori o malattie (ictus, herpes zoster, ecc), a seguito del quale sono paresi elevatore o paralisi.

Le seguenti forme di base della condizione patologica acquisita sono convenzionalmente distinte, che possono anche essere di natura mista:

aponeurotica

La causa più comune è il prolasso involutivo correlato all'età della palpebra superiore a causa di cambiamenti distrofici e debolezza dell'aponeurosi muscolare. Meno comunemente, la causa può essere una lesione traumatica, un trattamento a lungo termine con farmaci corticosteroidi.

miogena

Di solito si manifesta in miastenia grave o sindrome miastenica, distrofia muscolare, sindrome di blefarofimosi o come conseguenza di miopatie oculari.

neurogena

Si verifica soprattutto a causa di violazioni della innervazione del nervo oculomotoria - nella sindrome aplasia di quest'ultimo, paresi, sindrome di Horner, sclerosi multipla, ictus, neuropatia diabetica, aneurismi intracranici, oftalmoplegicheskoy emicrania.

Inoltre, la ptosi neurogenica si trova anche nella sconfitta della via simpatica, che inizia nella regione ipotalamica e nella formazione reticolare del cervello. La blefaroptosi associata a danno del nervo oculomotore è sempre combinata con pupilla dilatata e movimento oculare alterato.

La trasmissione impulsiva degli impulsi dal nervo al muscolo si verifica spesso come complicanza dopo la somministrazione di Botox e dei suoi analoghi (Dysport, Xeomin) nel terzo superiore della faccia. In questo caso, la blefaroptosi può essere associata a una violazione del divertimento

secolo del secolo a seguito della diffusione della tossina nell'elevatore. Tuttavia, il più delle volte questa condizione si sviluppa a causa del sovradosaggio locale, se una sostanza entra o si diffonde nel muscolo frontale, è eccessivamente rilassata e l'eccesso della piega cutanea è aggravato.

meccanico

O completamente isolato ptosi a causa di infiammazione ed edema, il coinvolgimento isolato di elevatore, cicatrici, processi patologici nella cavità oculare, ad esempio, i tumori, danni alla parte anteriore dell'orbita, l'atrofia unilaterale dei muscoli facciali, per esempio, dopo un ictus, una significativa formazione di tumori secolo.

Blefaroptosi della palpebra superiore dopo blefaroplastica

Può essere sotto forma di una delle forme elencate o della loro combinazione. Si pone come risultato di edema infiammatorio postoperatorio, danni di vie di drenaggio dei fluidi interstiziali, con conseguente disturbata suo flusso e sviluppata come gonfiore dei tessuti, danno muscolare o aponeurosi muscolare e ematomi, limitando la loro funzione danneggiato terminazioni nervose rami formano aderenze grossolane.

Come trattare questa condizione patologica?

Ptosi della palpebra superiore acquisita

Trattamento della ptosi della palpebra superiore

Esistono metodi conservativi di trattamento e varie tecniche chirurgiche. La loro scelta dipende dalla causa e dalla gravità della patologia. Come metodo ausiliario a brevissimo termine, è possibile utilizzare la correzione della ptosi della palpebra superiore fissando quest'ultimo con un cerotto adesivo. Questo metodo è utilizzato principalmente come temporaneo e aggiuntivo, quando è necessario eliminare complicanze sotto forma di fenomeni congiuntivali infiammatori, nonché nel caso di complicanze dopo terapia botulinica.

Trattamento della ptosi della palpebra superiore dopo Botox, Dysport, Xeomin

È effettuato introducendo il prozerin, prendendo le più alte dosi di vitamine "B1"E" B6"O la loro introduzione in soluzioni per iniezione, fisioterapia (elettroforesi con una soluzione di prozerina, darsonval, microcorrenti, galvanoterapia), laser terapia, massaggio del terzo superiore del viso. Allo stesso tempo, tutte queste misure contribuiscono solo leggermente al ripristino della funzione muscolare. Il più delle volte si verifica da solo entro 1-1,5 mesi.

Terapia non chirurgica

Il trattamento della ptosi della palpebra superiore senza intervento chirurgico è possibile anche con una falsa blefoptosi o in alcuni casi la forma neurogena di questa condizione patologica. La correzione viene effettuata in fisioterapisti attraverso l'applicazione della fisioterapia e del massaggio sopra. Si raccomanda inoltre che il trattamento a casa - è un massaggio, esercizi per tonificare e rafforzare i muscoli del terzo superiore del viso, sollevando crema, lozione con estratto di foglie di betulla, decotto di radice di prezzemolo, succo di patata, il trattamento cubetti di ghiaccio con infusione o decotto di erbe appropriate.

Gli esercizi ginnici per la ptosi della palpebra superiore sono:

  • movimento circolare degli occhi, guardando in alto, in basso, a destra ea sinistra con una testa fissa;
  • la massima apertura possibile degli occhi per 10 secondi, dopo di che è necessario chiudere strettamente gli occhi e filtrare i muscoli anche per 10 secondi (ripetere la procedura fino a 6 volte);
  • sessioni ripetute (fino a 7) di lampeggio rapido per 40 secondi con la testa lanciata all'indietro;
  • sessioni ripetute (fino a 7) abbassando gli occhi con la testa gettata all'indietro con uno sguardo ritardato sul naso per 15 secondi e seguito dal rilassamento, e altri.

Va notato che tutti i metodi di trattamento conservativi non sono principalmente terapeutici, ma profilattici. A volte con il primo grado con le forme sopra descritte di blefaroptosi, la terapia conservativa contribuisce solo a un leggero miglioramento o rallentamento della progressione del processo.

In tutti gli altri casi della condizione patologica e con blefaroptosi di II o III grado, è necessario utilizzare metodi chirurgici.

Chirurgia per ptosi della palpebra superiore

Per eliminare questa patologia, è stato sviluppato un numero molto grande di tecniche chirurgiche, che sono combinate in tre gruppi.

Tecnica di Hess

Una tipica operazione chirurgica del primo gruppo è la tecnica di Hess. Viene eseguito in caso di presenza di paralisi del muscolo retto superiore e del levatore, ma con la condizione che il muscolo frontale funzioni correttamente. La prestazione tecnica dell'operazione consiste in un'incisione cutanea longitudinale al centro del sopracciglio e nella dimensione di quest'ultimo. La pelle viene separata (separata) da un bisturi, in qualche modo non raggiungendo il bordo (ciliare).

Successivamente, vengono applicate tre suture per via sottocutanea in modo tale che i fili attraversino lo spessore del muscolo frontale. Come risultato della loro tensione, viene tirato fuori un secolo. I punti vengono rimossi dopo 21 giorni, durante i quali e nei giorni seguenti si verifica la formazione di corde del tessuto connettivo. Quest'ultimo e sollevare la palpebra a causa della riduzione del muscolo frontale.

Tecnica Mote

È la base degli interventi chirurgici nel secondo gruppo. Il suo significato sta nel fatto che a causa del muscolo retto superiore, in assenza della sua paralisi, la funzione del muscolo di sollevamento è migliorata. Questo metodo è usato molto raramente, a causa della complessità della sua implementazione tecnica.

Tecnica Eversbusch

Questa operazione appartiene ai metodi chirurgici del terzo gruppo. Il suo significato è di formare una piega sul tendine dell'ascensore. In pratica, la modifica dell'operazione Eversbusch proposta da Blashkovich era particolarmente diffusa.

La sua tecnica consiste nel girare la palpebra su uno speciale sollevatore a coperchio, su una pinzetta speciale (Burkharrdt - Sturupov) o su una piastra Jaeger, progettata per fissare la palpebra attorcigliata e proteggere il bulbo oculare da eventuali danni. Quindi la congiuntiva viene tagliata orizzontalmente lungo il bordo superiore della piastra cartilaginea e tre fili di sutura vengono trasportati attraverso il bordo superiore dell'incisione. La congiuntiva è separata con un bisturi dal muscolo che solleva le palpebre, attraverso il quale vengono anche tenute tre punti di sutura nel punto di fissazione, e i fili sono legati insieme.

Tirando su l'ultimo, attraversare il muscolo nel punto di attacco alla cartilagine e produrre la sua separazione nella profondità dell'orbita. Dopo questo, i fili di sutura che sono stati applicati alla congiuntiva vengono fatti passare attraverso il muscolo di sollevamento e la cartilagine viene asportata ed escissa dal muscolo circolare, ad eccezione delle sue piccole strisce (2-3 mm di larghezza). I punti che sono stati applicati alla mucosa dell'occhio e al muscolo di sollevamento sono eseguiti attraverso la parte restante della placca cartilaginea e attraverso la pelle - all'esterno, dove sono fissati su rulli di garza. I fili di sutura vengono rimossi dopo una settimana e mezzo - due settimane.

Blefaroplastica palpebre superiori

Pertanto, le indicazioni per il trattamento chirurgico sono le omissioni della palpebra superiore di natura congenita e la blefaroptosi acquisita, un tempo lungo (6 mesi o più) non suscettibile di correzione efficace con metodi conservativi.

Ptosis - che cos'è? Cause della malattia, trattamento

Ora sempre più malattie comuni, che è un cambiamento nella posizione di alcuni organi nell'uomo. Gli organi interni ed esterni possono muoversi verso il basso o muoversi. Quando gli organi interni cambiano la loro posizione, non è così evidente. Ma se, ad esempio, la palpebra superiore cade o la pelle del viso è spostata, diventa visibile agli altri. Per una donna, queste modifiche sono particolarmente dolorose.

In questo articolo daremo un'occhiata più da vicino alla ptosi. Cos'è? Dopotutto, questa è una domanda comune.

Questa malattia è una patologia abbastanza comune tra la popolazione, che può essere innescata da vari fattori. È necessario considerare attentamente questo tipo di malattia, poiché in futuro potrebbe avere conseguenze gravi. Non solo gli adulti, ma anche i bambini sono soggetti a questa malattia.

In precedenza, si potrebbe pensare che non ci sia nulla di sbagliato in tale difetto. Certo, l'aspetto è rovinato visivamente, ma molti credono che non causi alcun danno alla salute. Ma questa è una completa discrepanza della realtà. Ad esempio, la ptosi della palpebra colpisce la visione, mentre è necessario sforzare piuttosto la palpebra, per vedere meglio il mondo circostante. Si noti che la ptosi può essere congenita o acquisita, ad esempio, la deformazione del viso. Per cominciare, diamo un'occhiata più da vicino a una tale ptosi come l'omissione di un secolo.

Le ragioni per il verificarsi di questa malattia possono essere molte. La ptosi può essere un segno di qualsiasi malattia, tutto dipende dai fattori della sua formazione.

Ptosi congenita

Ci sono diversi fattori Se uno dei genitori ha sofferto di questo tipo di malattia, molto probabilmente il bambino nascerà con questo disturbo. Sarà trasmesso dall'eredità genetica.

Spesso, il lavoro di un nervo che si trova nel nucleo dell'occhio può essere interrotto. È responsabile della corretta posizione del secolo. A volte la ptosi colpisce il lavoro del sistema muscolare dell'occhio stesso. Per un bambino, questo causa difficoltà quando si incontra il mondo esterno, dal momento che non può vederlo chiaramente. Tutta colpa della ptosi. La palpebra superiore si blocca e interferisce con la visione completa.

La sindrome più rara è palpebrombibolare. Questa specie di solito si verifica in un complesso di malattie come lo strabismo o l'ambliopia. Questo è dove le palpebre si sollevano quando gli altri muscoli del viso stanno lavorando. Ciò influisce sul fatto che l'innervazione inizia dalla fine del nervo trigemino.

Una malattia genetica molto rara è la blefarofimosi. Per questo tipo di patologia, è caratteristico avere una fessura oculare molto piccola. Questo difetto è solitamente accompagnato da due lati. Qui i muscoli palpebra superiori sono semplicemente mal sviluppati. Può essere accompagnato da un'inversione delle palpebre inferiori. Si noti che questo è molto raro e per lo più ereditato.

Ptosi acquisita

Cos'è? A proposito.

Questo tipo è molto più comune di quello acquisito e ha diverse sottospecie.

Con miastenia grave, si forma ptosi miogenica. Di solito si sviluppa da due lati e cambia nel tempo. Per iniziare la diagnosi, è necessario rimuovere la doppia visione. L'endorfina può alleviare i sintomi della malattia per un breve periodo.

La paralisi, che si è formata nel nervo motorio dell'occhio, è chiamata difetto neurogenico. Può essere innescato da altre malattie che influenzano il funzionamento dei muscoli palpebrali. E a volte i medici specificamente causano questa malattia per curare un altro, ad esempio, un'ulcera che si è formata sulla cornea.

Una persona anziana può affrontare la malattia, poiché i muscoli hanno perso la loro forza di tanto in tanto. La parte superiore della palpebra si allontana dal piatto, l'attaccamento alla base si indebolisce. Questo diventa il fattore che causa il difetto. Anche la ptosi aponeurotica della palpebra è possibile dopo aver ricevuto varie lesioni.

Un tumore può scatenare una malattia meccanica. Si manifesta in violazione delle cicatrici.

Ci sono i principali tipi di ptosi del secolo:

  • chiusura completa del secolo;
  • chiusura parziale della pupilla, circa 1/3;
  • chiusura incompleta quando l'alunno è mezzo chiuso.

Segni di malattia

Abbiamo scoperto la diagnosi di ptosi, che cos'è, è diventato più chiaro.

Certamente, la malattia può essere vista immediatamente quando la palpebra è fuori luogo. Tuttavia, ci sono alcuni segni che ci dicono che è possibile una malattia, che può influire sul funzionamento del nervo ottico.

1. La comparsa di irritazione sulla superficie degli occhi.

2. Per chiudere gli occhi, è necessario fare un grande sforzo.

3. Doppio o strabismo.

4. Gli occhi si stancano rapidamente, non possono concentrarsi in una posizione.

Che aspetto ha la ptosi? La foto è presentata sotto.

diagnostica

La diagnosi è necessaria per identificare i fattori che hanno provocato questo disturbo. Il medico sarà in grado di fare un piano di trattamento per il paziente.

Il medico è obbligato a chiedere al paziente dettagliatamente sulla malattia, se qualcuno dei parenti ha sofferto della malattia. Forse il paziente soffre di malattie concomitanti. Su come il medico curante condurrà questo sondaggio, dipende dall'integrità della visione della malattia.

Una visita tipica a un oftalmologo può fornire un quadro completo. Identificare le violazioni dall'inizio della malattia. Il medico è obbligato a controllare la pressione all'interno dell'occhio, la vista stessa. All'esame, uno specialista può identificare facilmente le irregolarità nel lavoro del muscolo, che si trova nella parte superiore, specialmente nei bambini appena nati.

Per diagnosticare la paralisi del nervo, è necessario diagnosticare con una risonanza magnetica del cervello.

Ptosi secolare - trattamento

La lotta contro questa malattia è possibile in due modi:

Il metodo tradizionale non è molto efficace. I farmaci per un po 'di tempo possono ridurre il difetto della palpebra superiore. C'è anche un intonaco, ma non sembra molto bello. I terapeuti possono riferirsi alla terapia UHF.

Metodo chirurgico

In quale altro modo si può rimuovere la ptosi? L'operazione in questo caso è la via d'uscita.

Nella maggior parte dei casi, la malattia viene trattata solo chirurgicamente. Soprattutto nei bambini piccoli, nei quali gli organi interni stanno appena iniziando a formarsi. La malattia può influenzare il loro sviluppo. Pertanto, non ritardare il trattamento.

Il metodo chirurgico può essere utilizzato in diversi modi, tutto dipende da quale stadio della malattia.

1. Il più difficile, quando c'è una ptosi della palpebra superiore, l'operazione è il suo deposito, quando non ha alcuna mobilità. Naturalmente, questo metodo non darà cambiamenti tangibili, ma ridurrà il rischio di progressione della malattia.

2. Con una sporgenza media, è possibile resecare i muscoli. Ciò solleverà leggermente la parte superiore della palpebra, rimuovendo la pelle indesiderata su di essa.

3. Nei casi in cui si muove la palpebra, è sufficiente imporre la duplicazione, che consente di controllare la palpebra.

Ora, considera quei casi in cui la ptosi si sviluppa a causa dell'invecchiamento. Cos'è la ptosi facciale? E come trattarlo?

Certo, nessuno ha inventato l'elisir dell'eterna giovinezza, ed è impossibile evitare l'invecchiamento. La pelle perde nel tempo la sua elasticità, si verificano varie deformazioni sul viso, si formano pieghe della pelle. Per le donne, la ptosi del viso è indesiderabile a qualsiasi età. Tuttavia, non essere arrabbiato, in quanto i cosmetologi hanno trovato il modo di risolvere questo problema. Ma prima, vediamo cosa può essere causato da tali cambiamenti.

cause di

  • Scarso deflusso di sangue venoso.
  • Interruzioni nella circolazione del sangue venoso.
  • Tono aumentato e spasmo muscolare costante.
  • Cambiamenti nelle fibre del tessuto.
  • La comparsa di vari processi infiammatori interni.
  • Squilibrio del tessuto
  • La pelle è scarsamente idratata.
  • Fallimento nella rigenerazione della pelle.

Queste sono le cause della ptosi.

Se nella gioventù si evitano questi fattori, allora nella vecchiaia tutto sarà in ordine. Meglio prevenire che trattare. Per fare ciò, è necessario mantenere uno stile di vita sano, osservare un'alimentazione corretta, prestare la dovuta attenzione alla pelle. È necessario prendersi cura di lei.

Si noti che le procedure per combattere la malattia sono principalmente volte a rallentare il processo di invecchiamento. Poiché questo è il motivo principale per il verificarsi della malattia. Pertanto, fin dalla giovane età, è necessario proteggere la pelle del viso per non avere grossi problemi con esso in età avanzata. E non spendere soldi per varie procedure cosmetiche per ripristinare la pelle.

Sintomo di ptosi

La ptosi ha diversi gradi di sviluppo. Ogni età ha le sue fasi. Non può svilupparsi affatto allo stesso modo, è escluso. Per prescrivere il trattamento, è necessario conoscere fino a che punto la malattia appartiene. Conoscendola, uno specialista può facilmente sviluppare un piano per curare una malattia.

1 grado

Il primo grado è diverso:

  • gli angoli della bocca cadevano;
  • ridotta chiarezza del contorno mascellare;
  • appare un solco nasolacrimale;
  • ptosi della palpebra superiore;
  • depressione nella piega naso-labiale;
  • le sopracciglia si trovano a diversi livelli.

2 gradi

Il secondo grado è caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • violazione dell'angolo dell'occhio;
  • il grasso va negli zigomi;
  • sopra il ponte pende una piega;
  • appare una piega tra il labbro e il mento;
  • si forma un secondo mento;
  • disturbo agli angoli della bocca;
  • ptosi dei tessuti sul viso;
  • il bordo inferiore del secolo è arrotondato.

3 gradi

Il terzo grado si manifesta come:

  • rughe profonde, abbondanza di pieghe di tessuto;
  • un cambiamento completo nella forma e nelle proporzioni della testa;
  • la pelle è molto sottile;
  • contorni invisibili delle labbra.

Per il primo grado, l'età è di circa 35 anni, ma a 45 anni è possibile una manifestazione del secondo e del terzo grado. Prima di iniziare il trattamento, dovresti decidere quale fase ha una persona. L'efficacia dell'intero trattamento dipenderà da questo.

La ptosi può essere trattata sia in salone che a casa. Naturalmente, l'effetto di tali procedure varierà notevolmente. Nel salone, le estetiste saranno in grado di scegliere il modo di trattamento che corrisponde al tipo di stadio della malattia.

Metodi di terapia

Al primo grado vengono applicati:

  • Plastica con acido ialuronico.
  • Botox.
  • Peeling.
  • Sollevamento del filo.
  • Rettifica con un laser.
  • Massaggi.

Alla seconda si aggiungono blefaroplastica e mesoterapia.

Il terzo grado non è facile da curare.

Il metodo di trattamento più difficile e pericoloso è la chirurgia plastica. Dopo l'intervento chirurgico, vengono utilizzati cosmetici speciali. E nel periodo di recupero, devi prenderti cura della tua pelle.

Trattamento domiciliare

Per quelle persone che non possono decidere sull'operazione, o non possono permettersi quelle procedure che offrono oggi i saloni di bellezza, forse il trattamento a casa. L'effetto di tali procedure non sarà rapido. Tuttavia, questo rallenterà lo sviluppo della malattia, ma avrà un effetto positivo sulla pelle del viso.

Puoi creare maschere diverse. Possono essere fatti da soli o acquistati nei negozi. Tuttavia, le maschere per stringere il viso, che sono fatte a mano, saranno più naturali del negozio. Beh fai un massaggio tu stesso - questo è un modo efficace per combattere la ptosi. Dovresti anche fare ginnastica per il viso, ti aiuterà a rendere il contorno più chiaro.

Se vieni trattato a casa, allora abbi pazienza. E eseguire le procedure quotidianamente. Naturalmente, un tale risultato, come in cabina, è impossibile da raggiungere a casa.

Abbiamo esaminato la ptosi della malattia. Che cos'è e come trattarlo, capito.

Ptosi cos'è?

La ptosi è il prolasso della palpebra superiore di varia gravità. La ptosi è una malattia comune che non dipende dall'età e dal sesso di una persona.

Classificazione delle varietà e cause della ptosi

La ptosi è divisa in due tipi: congenito o acquisito.

Le cause della ptosi congenita sono: il percorso patologico della gravidanza, le complicanze nel processo del parto e, di conseguenza, il trauma della nascita in un bambino, così come le anomalie fetali dovute a un fattore genetico. Di conseguenza, si può verificare il sottosviluppo o la menomazione dell'innervazione del muscolo che solleva la palpebra superiore.

Senza un trattamento tempestivo, la ptosi della palpebra superiore di questo tipo porta allo sviluppo di altre condizioni patologiche degli occhi: ambliopia, strabismo o anisometria. La malattia è abbastanza spesso accompagnata da paresi del muscolo retto superiore, cataratta congenita, nistagmo congenito, epicantus (la cosiddetta "piega mongola"), ecc.

La causa della ptosi acquisita è l'insufficienza delle funzioni del nervo oculomotore di varie eziologie su qualsiasi parte della sua lunghezza. A sua volta, è diviso nelle seguenti varietà:

  • aponeurotica;
  • meccanica;
  • neurogena;
  • apparente (o falso).

1. La discesa aponeurotica della palpebra è causata dall'indebolimento o dallo stiramento dell'aponeurosi del muscolo che solleva la palpebra. Le cause della ptosi aponeurotica possono essere il naturale processo di invecchiamento del corpo (in questo caso, si dice omissione senile delle palpebre), lesioni meccaniche o interventi chirurgici.

2. La ptosi meccanica si sviluppa a causa della deformazione della palpebra dovuta alla cicatrizzazione dei suoi tessuti. Cicatrici sulle palpebre, così come danni meccanici da oggetti estranei, possono portare a cicatrici.

3. L'omissione dell'età neurogenica è una conseguenza di:

  • Malattie del SNC;
  • danno al sistema nervoso centrale derivante da lesioni, sclerosi multipla o ictus.

4. La ptosi apparente è causata da caratteristiche fisiologiche della struttura oculare: un eccesso di pieghe cutanee nella palpebra superiore, strabismo o una marcata diminuzione della pressione intraoculare.

Il prolasso palpebrale acquisito è spesso accompagnato da paresi o paralisi dei muscoli oculari (sia esterni che interni). La conseguenza di ciò è una violazione della mobilità dell'occhio (in ogni direzione diversa dall'esterno) e l'espansione della pupilla.

A seconda che un occhio sia interessato o entrambi contemporaneamente, la ptosi può essere unilaterale o bilaterale.

A seconda della gravità dell'omissione, si distingue la ptosi completa, parziale e incompleta della palpebra superiore. Con l'omissione completa della palpebra si chiude l'intero alunno, con incompleto - i suoi due terzi, e con parziale - solo il terzo superiore.

La ptosi può essere non solo una malattia indipendente, ma anche una manifestazione dello sviluppo di altre malattie, come ad esempio:

  • tumori cerebrali;
  • meningite (tubercolosi basale, sifilitico e talvolta cerebrospinale);
  • la neurosifilide (in particolare, il suo stadio avanzato è la secchezza del midollo spinale);
  • encefalite epidemica;
  • La poliencefalite di Wernicke (in questa malattia, l'omissione della palpebra è spesso accompagnata da oftalmoplegia esterna);
  • atassia cerebellare di Pierre Marie (la malattia porta allo sviluppo di ptosi incompleta della palpebra superiore);
  • oftalmoplegia progressiva in forma cronica.

Alcune malattie portano a sintomi a breve termine del prolasso palpebrale superiore (ad esempio, emicrania oftalmoplegica o malattia di Gurleye). La durata di tali attacchi raramente supera i 10-15 minuti.

Sintomi del prolasso palpebra superiore

I principali segni e sintomi della ptosi dipendono dai motivi che hanno portato allo sviluppo della malattia. I più caratteristici sono:

  • l'omissione di un secolo di gravità variabile;
  • difficoltà nel cercare di chiudere completamente gli occhi (fino all'impossibilità di farlo);
  • mobilità limitata della palpebra superiore;
  • irritazione, arrossamento degli occhi;
  • affaticamento degli occhi causato dalla necessità di affaticare costantemente i muscoli circostanti;
  • sintomi di secchezza oculare (secchezza e dolore);
  • congiuntivite cronica e cheratite;
  • strabismo;
  • duplicazione di immagini;
  • ridotta acuità visiva nell'occhio danneggiato;
  • ambliopia;
  • sollevamento e abbassamento della testa quando si cerca di alzare lo sguardo;
  • alzando le sopracciglia per aprire l'occhio;
  • posizione abituale delle sopracciglia sollevate;
  • "Testa dello Stargazer", quando la testa è costantemente rivolta verso l'alto e la fronte è rugosa (segno che caratterizza le forme particolarmente gravi della malattia, e spesso anche nei bambini).

Inoltre, la ptosi neurogenica è anche accompagnata da enoftalmo (retrazione del bulbo oculare) e miosi (costrizione della pupilla). Nella sindrome di Marcus Gunn, uno dei sintomi caratteristici della ptosi è la sua scomparsa quando la bocca viene aperta o le mascelle sono strettamente chiuse.

Trattamento della ptosi della palpebra superiore

Come nel caso di qualsiasi altra malattia, la scelta del metodo di trattamento della ptosi dipende dalla causa dell'omissione della palpebra.

In quei casi in cui la sindrome di una palpebra abbassata è un effetto collaterale di altre malattie, può essere curata solo eliminando la causa.

Per il trattamento della ptosi causata dal processo di invecchiamento del corpo, può essere applicato:

  • Creme di rafforzamento. Di regola, danno un effetto solo nelle fasi iniziali (quando la palpebra si abbassa leggermente) nelle condizioni di uso quotidiano per un tempo piuttosto lungo. Quando smetti di usare la crema, i risultati scompaiono rapidamente.
  • Fisioterapia e ginnastica. Queste misure sono considerate più preventive. Quando vengono eseguiti in giovane età, il processo di invecchiamento della pelle rallenta in modo significativo, ma nei casi in cui la ptosi è già chiaramente visibile, la fisioterapia e la ginnastica rallentano solo leggermente la progressione del processo di invecchiamento.
  • Blefaroplastica (chirurgia plastica delle palpebre). Nella ptosi senile, l'operazione è il metodo più efficace che consente di ottenere un effetto a lungo termine del trattamento. In alcuni casi, questo metodo potrebbe avere controindicazioni.

Per il trattamento dei congeniti o acquisiti a causa di malattie e lesioni della ptosi, a seconda del grado di danno, può essere applicato:

  • trattamento topico della malattia con conseguente sindrome della palpebra abbassata;
  • trattamento chirurgico della ptosi (chirurgia).

Lo scopo dell'intervento chirurgico è l'accorciamento del muscolo che solleva la palpebra superiore o l'aponeurosi allungata di questo muscolo. Nel trattamento chirurgico della ptosi, l'operazione viene eseguita su base ambulatoriale utilizzando l'anestesia locale. Il medico rimuove una striscia di pelle sulla palpebra superiore, quindi ricuce il muscolo per accorciarlo, oppure accorcia e cuce l'aponeurosi del muscolo. Per le ferite da cucitura con cuciture cosmetiche, che vengono rimosse dopo 3-5 giorni. L'operazione dà buoni risultati e l'effetto estetico dura per molti anni.

Tutto su ptosi delle palpebre: cause, diagnosi e trattamento senza chirurgia

Ptosi delle palpebre (o blefaroptosi) - la patologia della palpebra superiore anormalmente abbassata sovrastante la fessura dell'occhio - sembra solo essere un difetto esterno. Dopotutto, anche una leggera sporgenza della palpebra può causare seri problemi alla vista: strabismo, ambliopia (indebolimento della funzione visiva), diplopia (ghosting), ridotta sensibilità della cornea dell'occhio.

Come riconoscere la ptosi nel tempo? Quali sono i modi per curare la malattia? Risposte a tutte le domande sulla ptosi in questo articolo.

classificazione

La patologia ha una vasta classificazione. Dall'origine della malattia, la ptosi è congenita (derivante dalla patologia dei muscoli responsabili dell'ascesa del secolo, dovuta alle caratteristiche genetiche dell'organismo) o acquisita (causata da una malattia del sistema nervoso che ha provocato un allungamento dell'aponeurosi del muscolo).

La ptosi congenita è miastenica, quando a livello genetico si pone la rapida affaticabilità della palpebra superiore: al mattino la persona si sente bene, ma dopo alcune ore i muscoli "si stancano" e la palpebra inizia ad appendere, coprendo sempre più la fessura degli occhi. Accade che il meccanismo di questa forma di ptosi funzioni sotto l'influenza di un fattore stimolante. Qui si può chiamare la ptosi miastenica.

La ptosi acquisita è aponeurotica, cioè derivante dallo stiramento o indebolimento dell'aponeurosi dei muscoli e correlata all'età, manifestata a causa dell'invecchiamento.

La ptosi gravitazionale è espressa dal cedimento dei tessuti molli del viso sotto l'influenza di fattori gravitazionali naturali, che porta alla formazione di carne, una riduzione delle dimensioni della fessura palpebrale e l'omissione della palpebra superiore. La ptosi acquisita include anche la sua forma neurogenica, che è osservata come risultato di un danno al sistema nervoso, oltre che traumatico, che comporta la deformazione della palpebra a causa di lesioni alla testa esistenti.

La lesione alla testa può portare alla ptosi delle palpebre.

Secondo il principio di manifestazione, la ptosi è unilaterale, quando la patologia colpisce solo l'occhio sinistro o destro, o bilaterale, quando si sviluppa l'anomalia di entrambe le palpebre.

La malattia ha tre gradi di gravità:

  1. La palpebra copre un massimo di un terzo dell'occhio (ptosi parziale).
  2. Occhio aperto al 33-66% (incompleto).
  3. L'alunno è completamente chiuso (pieno).

La forma più grave di espressione visiva della malattia è la ptosi completa, che suggerisce una visibilità nulla.

Ci sono malattie da segni esterni simili alla ptosi. Questa è una falsa ptosi (o pseudoptosi). Qui, la sporgenza della palpebra superiore non dipende dal danno muscolare, come nella ptosi, ma dall'ispessimento o dalla caduta della pelle della palpebra superiore. La dermatite atopica può anche essere confusa con la ptosi, in cui, a seguito di un processo infiammatorio costante, le palpebre si gonfiano e si appendono leggermente, come per omissione parziale.

sintomi

Il sintomo principale della malattia è un difetto estetico esterno che provoca disagio fisico e uno stato emotivo instabile.

Quando ptosi in una persona triste espressione.

  • un'espressione facciale che sembra "triste" a causa delle palpebre;
  • difficoltà nel chiudere gli occhi;
  • bulbo oculare asciutto;
  • affaticamento degli occhi

Spesso, le persone con ptosi deliberatamente piuttosto buttano indietro la testa, cercando di rimuovere l'ostruzione nel modo degli occhi.

I segni che sono opzionali e non appaiono sempre:

  • affaticamento entro la fine della giornata;
  • movimento palpebrale se la bocca si apre o si chiude;
  • occhi infossati quando le palpebre si abbassano.

Tutti i suddetti sintomi possono solo indicare la presenza di ptosi. Tuttavia, solo uno specialista può diagnosticare la malattia in base ai risultati dell'esame.

La ptosi completa è la forma più grave della malattia.

diagnostica

Di solito l'oftalmologo prescrive un esame completo per un paziente con sintomi simili. Oltre all'esame iniziale e al sondaggio orale, il paziente è sottoposto a:

  • test di qualità della visione;
  • definire i confini della vista;
  • ophthalmoscopy;
  • ricerca della ghiandola lacrimale;
  • biomicroscopia.

Tali misure diagnostiche consentono di stabilire il grado di mobilità delle sopracciglia e dei bulbi oculari, l'acutezza visiva, la larghezza della fessura palpebrale e la posizione della palpebra discendente rispetto alla pupilla. Sulla base dei risultati ottenuti, lo specialista può determinare la natura della malattia e prescrivere il trattamento appropriato.

Nonostante la chiarezza del sintomo principale - la sporgenza della palpebra superiore, è necessario sottoporsi a una diagnosi per ottenere una diagnosi accurata.

Cause di ptosi

La corretta strategia di trattamento scelta da uno specialista dipende dalla corretta determinazione delle cause della patologia: combattere il disturbo con metodi terapeutici o raccomandare un intervento chirurgico al paziente. Eziologia della malattia:

  • paralisi responsabile del movimento dei bulbi oculari e del sollevamento delle palpebre del nervo oculomotore;
  • patologia della parte simpatica del sistema nervoso autonomo;
  • indebolimento dei muscoli palpebrali;
  • conseguenze della chirurgia e della terapia inetta (iniezioni di Botox);
  • malattie oftalmiche.

È sulla base della ptosi che dipende il tasso di sviluppo della malattia. Ad esempio, una malattia che si è manifestata a causa del freddo (o congelato) orzo si sviluppa molto progressivamente, e durante l'oncologia questo processo può richiedere fino a due anni.

Iniezioni di Botox possono causare ptosi delle palpebre.

Trattamento della ptosi della palpebra superiore dopo Botox, Dysport, Xeomin

Botox, Dysport, Xeomin e altri colpi di bellezza in cosmetologia spesso diventano la causa del prolasso palpebrale. Come sbarazzarsi di terribili conseguenze? L'effetto delle iniezioni anti-invecchiamento, tanto attese che negative, passa relativamente rapidamente. E puoi solo aspettare che la complicazione passi, e la palpebra diventerà sensibile. Tuttavia, a seconda del grado di esposizione del farmaco somministrato, la sensibilità dei muscoli palpebrali può riprendersi in un mese o forse in un anno. Non tutti sono pronti a vivere così tanto tempo con un difetto in cui il trucco è impotente. Inoltre, nel corso di un anno possono verificarsi cambiamenti negativi della vista, come la miopia o lo strabismo.

In questo caso, la correzione si basa su una combinazione di farmaci (prozerina) e fisioterapia (massaggio del terzo superiore del viso, elettroforesi con l'uso di acido nicotinico). Come strumento aggiuntivo prendere vitamine del gruppo B. Questo trattamento è tipico per l'omissione parziale delle palpebre.

Se la ptosi è completa e la palpebra chiude quasi l'intero occhio, viene eseguita un'operazione chirurgica per accorciare l'aneurosi muscolare. Operare non a lungo. Solo un'ora Le cuciture sulle palpebre si stringono rapidamente in modo naturale. In alcuni casi, un impianto viene inserito nella palpebra.

L'operazione per accorciare l'aneurosi del muscolo con chiusura quasi completa dell'occhio con la palpebra dura solo 1 ora.

Terapia conservativa

I metodi terapeutici di trattamento della ptosi sono raramente efficaci, pertanto, in parallelo con il trattamento dell'età a strapiombo, viene effettuata la terapia di malattie che stimolano direttamente lo sviluppo di questa patologia. Tra le terapie conservative sono comuni:

  • UHF-terapia;
  • galvanoterapia;
  • massaggio;
  • farmaci.

Un'eccellente aggiunta al trattamento non chirurgico sarà metodi testati nel tempo della medicina tradizionale. Tuttavia, qualsiasi farmaco può essere utilizzato solo in consultazione con il medico, in quanto dovrebbe essere ben combinato con il trattamento di base prescritto.

Metodi popolari

Rafforzare i muscoli del palpebra superiore significa, preparati da prodotti che sono a disposizione di ogni hostess. Sono applicati esternamente, applicati direttamente al punto dolente.

Maschera di tuorlo

Schiacciare un uovo di pollo crudo in un piatto largo e staccare con cautela il tuorlo, mettendolo in una ciotola separata. Montare bene il tuorlo fino a renderlo omogeneo, aggiungere 4 gocce di olio di sesamo. Lo strumento viene applicato sulla superficie della palpebra per un quarto d'ora, quindi lavato via con acqua tiepida.

I rimedi popolari sono solo un supplemento alla terapia principale. Curate completamente la ptosi solo che non funzioneranno.

Maschera di patate

Grosse patate crude sbucciate su una grattugia fine. Metti la massa risultante nel frigorifero (non nel freezer!) Per trenta minuti. Quindi applicare l'agente raffreddato sulla palpebra abbassata per 15 minuti. Dopo il tempo la massa viene lavata via con acqua a temperatura ambiente.

Impacco di ghiaccio

Fai un decotto di camomilla, foglie di betulla e prezzemolo ordinario, preso in parti uguali di 10 g per litro d'acqua. Far bollire per 5 minuti in una ciotola di vetro o smalto. Lasciare raffreddare leggermente l'agente e filtrare con una garza o un setaccio fine. Quando il brodo è completamente freddo, versare in uno speciale contenitore per congelare il ghiaccio e metterlo nel congelatore. Usa un cubetto di ghiaccio ogni mattina e sera. Pulisci la pelle del secolo. Ripeti ogni giorno per almeno 10 giorni.

Applicando il popolare metodo di trattamento, dobbiamo ricordare che hanno solo un effetto aggiuntivo, e quindi, per curare una malattia così complessa come la ptosi delle palpebre, solo i rimedi casalinghi non funzioneranno. Anche la terapia farmacologica non sempre aiuta, e quindi le conseguenze possono essere corrette solo operabili.

operazione

Il trattamento dell'eccesso di luce richiede raramente una soluzione radicale al problema, solo quando un metodo di trattamento conservativo non ha portato risultati. Esistono diverse tecniche per il trattamento operabile:

  1. La chirurgia dell'Assia viene eseguita quando il muscolo della volta cranica funziona normalmente. Il suo compito è di promuovere la formazione di tessuti connettivi e il sollevamento delle palpebre.
  2. Il metodo Mote è difficile da implementare, quindi è usato raramente. Il compito di tale operazione è, se possibile, normalizzare il lavoro del tendine del muscolo che solleva la palpebra superiore.
  3. Durante l'intervento di Eversbush, la palpebra viene invertita e un'incisione orizzontale viene eseguita lungo il bordo superiore della cartilagine, quindi vengono applicate tre suture. Il suo obiettivo è di formare diverse pieghe sulla zona del tendine dell'ascensore in modo che il muscolo della palpebra si accorci e apra facilmente l'occhio.

La durata dell'operazione ha un ampio intervallo di tempo: da 30 a 120 minuti. Tutto dipende dalla sua complessità. Gli oftalmosi usano spesso la blefaroplastica laser.

L'operazione per eliminare la ptosi può durare da 30 a 120 minuti.

fisioterapia

Un componente obbligatorio del trattamento non chirurgico è la fisioterapia della ptosi. Include massaggi, ginnastica speciale ed esercizi per aumentare il tono.

Auto-massaggio

La peculiarità dell'impatto di tale massaggio è la capacità di elaborare l'area direttamente necessaria, oltre al fatto che può essere fatto da soli senza aiuto. Tecnica di automassaggio:

  1. Fase preparatoria Disinfetta le mani.
  2. Fase di lavoro Applicare olio per massaggi sulla palpebra superiore nella direzione dall'angolo interno dell'occhio verso l'esterno e nella direzione opposta quando si elabora la palpebra inferiore. Tempo di completamento: 2 minuti.
  3. Palcoscenico principale Tocca leggermente le dita intorno agli occhi nella stessa direzione. E così per 3 minuti.
  4. La fase culminante. Continuamente, per 2 minuti, premi leggermente la palpebra superiore con i mattoni delle dita.
  5. La fase finale. Metti i tamponi di cotone imbevuti di estratto di camomilla sulle palpebre. Il tempo di esposizione dell'infusione di camomilla non è limitato.

Si consiglia di eseguire il massaggio in un'atmosfera rilassata, senza essere distratto da vari stimoli esterni. È desiderabile essere in una stanza separata senza estranei.

Il massaggio delle palpebre è uno dei componenti del trattamento non chirurgico della ptosi.

Ginnastica terapeutica

Esercizi inclusi in questo complesso sono particolarmente utili nella ptosi congenita. Il trattamento standard di questo myogymnastics in alcuni casi permette di evitare la chirurgia. Il complesso di esercizi terapeutici:

  1. Con gli occhi spalancati, esegui 5 movimenti circolari, chiudi gli occhi e non apri gli occhi per circa un minuto. Ripeti 4 volte.
  2. Massima apri gli occhi e tienili in questa posizione per 10 secondi. Dopo l'occhio, fai sudare il più possibile per 10 secondi. Corri 7 volte.
  3. Usa l'indice per massaggiare le sopracciglia con un movimento massaggiante, aumentando gradualmente la pressione. Continua fino a 5 minuti.

Questa ginnastica dovrebbe essere ripetuta ogni giorno al mattino e alla sera. È meglio fare questo dopo le procedure dell'acqua, quando i muscoli sono già diventati attivi.

Ricarica per il tono muscolare delle palpebre

Il caricamento del tonus non richiede molto tempo, ma stimola i muscoli. Il suo vantaggio: il complesso può essere eseguito direttamente sul posto di lavoro. Tutti gli esercizi sono fatti meglio stando seduti:

  1. Descrivi un cerchio con i tuoi occhi. La testa rimane immobile. Dopo aver completato il cerchio, guarda in alto, poi in basso e in entrambe le direzioni. Ripeti 6 volte.
  2. Apri gli occhi per 10 secondi, poi per 10 secondi chiudi il più saldamente possibile. Corri 5-6 volte.
  3. Getta indietro la testa e guarda il tuo naso per 15 secondi. E così 6-7 volte.

Si consiglia di effettuare la ricarica 4 volte al giorno a intervalli regolari. Ad esempio, alle 7.00 di mattina a casa, alle 11.00 di lavoro, alle 15.00 al termine della pausa pranzo, alle 19.00 a casa la sera.

Terapia per bambini, adulti e donne incinte

Il trattamento di ptosi di un adulto, un bambino, una donna incinta differisce. La scelta della terapia nei bambini dipende dall'età e dall'eziologia dell'omissione. Quando si diagnostica la ptosi incompleta in un neonato, l'osservazione e la chirurgia sono raccomandate quando il bambino sta già crescendo, perché qui la ptosi del secolo è solo un difetto esterno e non minaccia gravi complicazioni.

L'operazione per eliminare la ptosi in un bambino viene eseguita in anestesia generale.

Nei neonati, si consiglia di rimuovere chirurgicamente il difetto palpebrale, indipendentemente dall'età, con diplopia (doppia immagine), disfunzione della ghiandola lacrimale o minaccia di blocco della visione, postura dello stargazer, mentre la caduta della testa minaccia di distruggere la sezione cervicale del bambino.

Il dott. Komarovsky dice: "Se la palpebra copre la pupilla più della metà, è necessario un intervento chirurgico". Gli adulti sono di solito operati in anestesia locale e ai bambini viene data un'anestesia generale.

La gravidanza coinvolge solo la terapia locale, tutte le manipolazioni cardinali, le procedure e le operazioni vengono eseguite dopo la nascita del bambino. La terapia farmacologica per la ptosi comprende l'uso di varie creme, unguenti per la palpebra superiore, che riducono il difetto, effettuando un trattamento senza intervento chirurgico.

Se la ptosi non viene curata, non è possibile evitare ambliopia e compromissione della vista. Con la ptosi unilaterale completa vengono dati 3 gradi di disabilità. La ptosi completa bilaterale implica anche la disabilità, ma già 2 gruppi.

Eredità e prevenzione

Spesso la malattia può essere ereditata. Sfortunatamente, finora il gene responsabile dello sviluppo della ptosi palpebrale congenita non è definito. Ma c'è la possibilità di controllare la malattia in caso di manifestazione sindromica come tratto recessivo (gene ACTB nella sindrome di Baraitser-Winter - ritardo mentale, coloboma dell'iride, ipertelorismo). Se ci sono stati casi di una tale patologia ereditaria nella famiglia, allora vale la pena rivolgersi alla genetica e prendere la direzione per un ulteriore esame. La ptosi si trova spesso nei bambini con paralisi cerebrale.

L'unico modo per prevenire la ptosi della palpebra superiore è eliminare le cause che hanno innescato il suo sviluppo. Per fare questo, è necessario curare malattie che possono provocare questa patologia: neurite dei nervi facciali, omissione delle palpebre dopo iniezioni di Botox, ecc.

Ptosi cos'è?

Ptosi - la discesa della palpebra superiore da appena visibile alla completa chiusura della fessura palpebrale. La ptosi è abbastanza comune, sia negli adulti che nei bambini.

1 - nessuna piega della palpebra superiore
2 - la palpebra superiore non si alza completamente

La ptosi può essere congenita o acquisita.

La ptosi congenita si verifica a causa del sottosviluppo del muscolo che solleva la palpebra superiore (levator), o dei suoi disturbi di innervazione associati a anomalie genetiche ereditarie o alla patologia della gravidanza e del parto. La ptosi congenita in una grande percentuale di casi è combinata con altre anomalie dell'organo della vista: strabismo, ambliopia, anisometropia, ecc.

La ptosi acquisita, a seconda della causa del suo chiamante, è divisa in:

  • aponeurotico - associato all'allungamento o indebolimento dell'aponeurosi del muscolo che solleva la palpebra superiore. Ciò include la ptosi senile (involutiva) come manifestazione del processo naturale di invecchiamento dell'organismo; ptosi causata da operazioni oftalmologiche e lesioni da aponeurosi a levator
  • neurogenico - con danno al sistema nervoso a seguito di qualsiasi malattia o lesione (sclerosi multipla, ictus, ecc.) La ptosi può svilupparsi, ad esempio, con la paralisi del nervo simpatico cervicale, poiché il muscolo innervato dal nervo simpatico partecipa al sollevamento della palpebra. Allo stesso tempo, contemporaneamente alla discesa della palpebra superiore, si osserva una recessione del bulbo oculare (enoftalmo) e costrizione della pupilla (miosi). Questo complesso di sintomi è chiamato sindrome di Horner.
  • ptosi meccanica - si verifica quando la deformità del secolo cicatrici, rotture, corpi estranei
  • ptosi apparente (falsa) - con eccessive pieghe cutanee della palpebra superiore (blefarofalassi), con grave ipotensione del bulbo oculare, ptosi con strabismo

La ptosi può essere a uno o due lati.

Per severità si distinguono:

  • ptosi parziale - il bordo della palpebra superiore si trova sul terzo superiore della pupilla;
  • ptosi incompleta - il bordo della palpebra superiore raggiunge la metà della pupilla;
  • ptosi completa - la palpebra superiore copre completamente la pupilla.

La ptosi non è solo un difetto estetico

Nella ptosi, la mobilità della palpebra superiore può essere ridotta o completamente assente. Abbassare le palpebre superiori impedisce meccanicamente la vista, quindi si verifica la posizione abituale delle sopracciglia sollevate, nei casi gravi, soprattutto nei bambini, si sviluppa una posizione forzata: la testa è sollevata, la fronte è rugosa - la cosiddetta "testa dello stargazer". La ptosi nei bambini impedisce il normale sviluppo dell'analizzatore visivo, contribuendo allo sviluppo dell'ambliopia (occhio "pigro") e dello strabismo, restringimento dei campi visivi. A seconda della gravità dell'omissione del secolo, si nota l'uno o l'altro grado di menomazione visiva.

1 - rughe sulla fronte
2 - sopracciglio costantemente sollevato

Altre manifestazioni di ptosi includono irritazione oculare, affaticamento dovuto a tensione muscolare costante, può esserci una visione doppia. Se la ptosi è accompagnata dall'incapacità di chiudere completamente gli occhi, si osservano sintomi di secchezza oculare, congiuntivite cronica e cheratite.

In rare forme di ptosi possono esserci altri sintomi. Ad esempio, nella sindrome di Marcus-Gunn, la ptosi scompare quando la bocca viene aperta, le mascelle sono strettamente compresse.

diagnostica

Nella diagnosi di ptosi, la determinazione della causa di una determinata condizione diventa cruciale. È importante distinguere la ptosi congenita della palpebra da quella acquisita, poiché il metodo di trattamento chirurgico dipende da esso. La ptosi congenita è spesso associata alla paresi del muscolo dell'occhio superiore, a volte con epicanto (piega della pelle semilunare che copre l'angolo interno dell'occhio). Dovrebbe essere studiato se i casi di ptosi o di qualsiasi altra anomalia congenita siano stati osservati nei parenti.

All'esame, vengono valutate la posizione della palpebra superiore rispetto alla pupilla, la mobilità della palpebra, la presenza e le dimensioni della piega cutanea della palpebra superiore. Valutare anche la simmetria della posizione degli occhi e la pienezza dei loro movimenti, la mobilità delle sopracciglia. Effettuare un esame oftalmologico standard: determinazione dell'acuità visiva, misurazione della pressione intraoculare, ispezione di tutte le strutture dell'occhio. Se necessario, vengono utilizzati metodi strumentali di diagnosi: ad esempio, la risonanza magnetica (MRI) nei casi di sospetta sclerosi multipla, neoplasie cerebrali, ematomi, ecc. Dopo gli infortuni vengono eseguite radiografie o tomografia computerizzata dell'orbita.

È richiesta anche la consultazione con un neurologo.

Trattamento per la ptosi

Trattamento della ptosi - nella maggior parte dei casi - chirurgico. Come misure temporanee, il serraggio della palpebra superiore con un cerotto adesivo durante la veglia può essere usato in modo che i bambini non sviluppino ambliopia e strabismo fino al momento in cui è possibile effettuare un trattamento chirurgico. In caso di ptosi neurogenica, viene trattata la malattia principale, terapia locale UHF, galvanizzazione, terapia con paraffina e, in assenza di effetti, correzione chirurgica della ptosi.

Nella ptosi congenita, l'operazione è mirata ad accorciare i muscoli della palpebra superiore e, nel caso della ptosi acquisita, ad accorciare l'aponeurosi tesa di questo muscolo.

Con la ptosi acquisita sulla palpebra superiore, una sottile striscia di pelle viene rimossa e una parte dell'aponeurosi del muscolo che solleva la palpebra superiore, l'aponeurosi viene quindi accorciata, tirando il muscolo dietro di sé e sollevando la palpebra superiore.

Con la correzione della ptosi congenita, viene anche rimossa una piccola striscia di pelle, quindi viene rilasciato un muscolo che solleva la palpebra superiore, su cui vengono applicati diversi punti, per accorciarlo. Nei casi di ptosi congenita grave delle palpebre, il muscolo che solleva la palpebra può essere suturata al muscolo frontale.

I punti dalla pelle delle palpebre vengono rimossi dal terzo al quinto giorno dopo l'operazione. I risultati del trattamento chirurgico sono favorevoli - l'effetto con un grado sufficiente di accorciamento dell'aponeurosi o del muscolo, di regola, dura quasi una vita.

Va inteso che la ptosi nei bambini non è solo un difetto estetico, ma anche la causa di gravi complicanze, come lo strabismo e l'ambliopia. Negli adulti, una ptosi a lungo esistente può anche causare una diminuzione delle funzioni visive, inoltre, l'improvvisa omissione della palpebra può segnalare alcune malattie, quindi anche con una moderata asimmetria tra i secoli, è necessario consultare un oftalmologo. I bambini con ptosi dovrebbero essere sottoposti a trattamento chirurgico.

Google+ Linkedin Pinterest