Distrofia periferica della retina: classificazione, segni, metodi di diagnosi e trattamento

Degenerazione retinica - il nome generalizzato dei processi patologici caratterizzati da progressivo deficit visivo. Tali malattie sono le principali cause della cecità. Il gruppo di rischio comprende persone con patologie del sistema cardiovascolare, diabete, sovrappeso. I fattori che provocano includono fumo, radiazioni ultraviolette, dieta malsana, malattie infettive e stress a lungo termine.

Degenerazione della retina centrale

Le patologie di questo gruppo sono la causa principale della perdita della vista irreversibile. Nella maggior parte dei casi, viene diagnosticata la degenerazione maculare della retina, a causa del processo di invecchiamento del corpo. La macula è interessata - la parte centrale del fondo, che è responsabile della risoluzione, consentendo di visualizzare piccoli dettagli. Di conseguenza, con la degenerazione maculare, la visione oggettiva si deteriora. Anche con forme gravi di questa malattia, la cecità non si verifica, che è associata alla conservazione delle aree periferiche. Grazie a loro, il paziente può navigare in uno spazio familiare. Tuttavia, con un lungo decorso della malattia, la degenerazione maculare legata all'età della retina è caratterizzata dall'incapacità di leggere di una persona.

Esistono 2 forme di patologia: secca e umida. Entrambi si sviluppano in persone di vecchiaia e vecchiaia. Il processo patologico copre entrambi gli occhi. La forma e lo stadio della patologia determinano il tasso di menomazione visiva. A causa dell'occlusione dei vasi oculari, i tessuti della disintegrazione cellulare si accumulano nei tessuti. Formano una piccola compattazione, contribuendo allo sviluppo della distrofia maculare secca. Questa è una forma comune della malattia, che si verifica nel 90% dei casi. Lo sviluppo lento fornisce una prognosi relativamente buona.

La degenerazione retinica legata all'età associata alla comparsa di nuove navi è considerata umida. Attraverso le pareti dei capillari perde fluido, che è chiamato essudato. Questa malattia porta quasi sempre a una rapida perdita della vista. Caratterizzato da un rapido sviluppo, in cui un quadro clinico dettagliato appare dopo pochi giorni. In caso di trattamento improprio, può verificarsi cecità assoluta. Solo un oculista esperto è in grado di distinguere una forma di AMD da un'altra.

A volte la diagnosi della malattia può essere complicata dal fatto che i suoi sintomi sono simili alle manifestazioni di altri problemi agli occhi.

Se trovi segni come il raddoppio, il restringimento del campo visivo, la distorsione dell'immagine e le macchie davanti agli occhi, dovresti consultare un oftalmologo.

I cambiamenti che si verificano durante la degenerazione correlata all'età sono considerati irreversibili. Il trattamento aiuta a prevenire un ulteriore sviluppo del processo patologico. Nelle prime fasi, i farmaci vengono utilizzati per rafforzare le pareti dei vasi sanguigni, anticoagulanti, vitamine. Un ciclo di terapia conservativa viene ripetuto ogni anno. Il trattamento di forme avanzate è effettuato chirurgicamente.

I moderni metodi terapeutici sono: fotostimolazione retinica, esposizione laser, chirurgia vasorecostruttiva.

Per eliminare le forme umide di distrofia maculare si ricorre all'uso di coagulazione laser e inibitori dell'angiogenesi. Un potente raggio di luce è diretto verso le aree del bulbo oculare colpite dal disturbo. A causa di ciò, i vasi espansi sono sigillati, il che impedisce loro un ulteriore accumulo di liquido. L'operazione non porta alcun dolore.

L'essenza della degenerazione periferica della retina

Questa parte del fondo viene esaminata nel modo consueto, ma spesso si tratta di cambiamenti distrofici. La degenerazione retinica periferica è caratterizzata da assottigliamento delle aree colpite. Esistono diverse forme della malattia, che differiscono nell'entità del rischio di distacco. La degenerazione del reticolo è considerata la patologia più pericolosa in termini di perdita della vista. Nella maggior parte dei casi, entrambi gli occhi sono interessati.

I primi segni della malattia sono rilevati nell'adolescenza, dopo di che inizia a progredire. La distrofia reticolare dell'occhio in circa un terzo dei casi porta al distacco della retina. Il principale segno diagnostico della malattia è la formazione di cellule dalle strisce bianche. Quindi, quando il blocco guarda vasi sulla retina. Inoltre, si nota la presenza di focolai rossastri di assottigliamento, cisti e lacrime.


La prossima forma di PDS si trova nella progressione della miopia. Lo sviluppo della malattia contribuisce alla sconfitta dei vasi sanguigni. L'esame del fondo rivela linee chiare, combinate con difetti perforati. Questa forma di patologia è chiamata impronta di coclea.

I fuochi di degenerazione formano un'area a forma di nastro. Sono le fratture retiniche che diventano la causa principale del suo distacco.

La distrofia degli inettiidi è una malattia genetica. I cambiamenti patologici sono simmetrici, lo sviluppo lento. Nelle regioni estreme del fondo appaiono inclusioni luminose, simili a fiocchi di neve, che sporgono in superficie. Il loro aspetto è combinato con l'obliterazione e l'ispessimento dei vasi. A volte alla periferia, la comparsa di macchie di pigmento. La malattia è lenta.

Il gruppo di distrofie retiniche "ciottoli" si distingue per il fatto che si formano separati focolai arrotondati con una superficie irregolare, vicino a cui si trovano piccole inclusioni di pigmenti. Il processo patologico più spesso colpisce la retina nella sua parte inferiore. La distrofia cistica periferica è caratterizzata dalla comparsa di piccole cavità localizzate sul margine stesso del fondo. Predetto abbastanza favorevolmente come uno dei segni dell'invecchiamento. Il rischio di distacco di retina è stimato al 5%.

La distrofia periferica di solito si forma sullo sfondo di miopia o ipermetropia. Meno comunemente, queste malattie si trovano nelle persone con visione normale.

Le cause principali della degenerazione periferica sono: aterosclerosi, ipertensione arteriosa, lesioni agli occhi, predisposizione genetica, diabete mellito, intossicazione del corpo, cambiamenti senili, infezioni. PDS può essere trovato in persone di qualsiasi età. Il suo principale pericolo è asintomatico nella fase iniziale.

Il trattamento del distacco della retina è difficile, quindi occorre prestare particolare attenzione alla sua prevenzione. Dopo che i cambiamenti degenerativi sono stati rivelati, il medico può scegliere tattiche di osservazione o chirurgia laser. Ciò consente di separare le aree interessate dalla salute e prevenire la diffusione del distacco.

Altre forme di distrofia

Degenerazione pigmentaria della retina - è considerato un tipo raro di malattia che ha una natura genetica. Principalmente trovato negli uomini. È caratterizzato da un leggero deterioramento della vista - solo di sera e di notte. Con lo sviluppo della malattia, si trasforma in un tubolare. La degenerazione pigmentaria della retina è complicata dalla presenza di glaucoma secondario, opacità del cristallino e cataratta polare. Se si avvia la malattia, la vista viene drasticamente ridotta.

Il trattamento di abiotrophy pigmentato non è sempre efficace. La prognosi è spesso sfavorevole. La terapia deve iniziare, riducendo il carico sugli occhi, prendendo le vitamine. Il principale metodo di terapia è vasodilatatori e stimolanti biogenici. A volte è necessario ricorrere alla chirurgia.

Cause della degenerazione retinica e delle sue varietà

La degenerazione retinica si riferisce alla distruzione irreversibile dei tessuti, che porta ad una diminuzione del lavoro degli organi visivi. Nei tempi moderni, questo processo si verifica abbastanza spesso tra gli anziani. Ma la degenerazione retinica nei bambini è una malattia rara.

Cause della degenerazione retinica

Le ragioni esatte del processo degenerativo, la medicina non ha trovato. Alcuni esperti ritengono che la malattia sia ereditaria. Spesso inizia a manifestarsi solo nella vecchiaia. Questo fenomeno è associato all'accumulo di sostanze del metabolismo nei tessuti nervosi. I fattori principali sono solitamente attribuiti al seguente.

  1. Flusso di sangue alterato nel corpo. Il motivo può essere un aumento della pressione sanguigna, malattie del sistema vascolare, colesterolo elevato e zucchero nel sangue.
  2. Avvelenamento o infezione del corpo.
  3. Miopia.
  4. Il diabete mellito.
  5. Sovrappeso.
  6. Cattive abitudini sotto forma di fumo e consumo di bevande alcoliche.
  7. Impatto sull'organo visivo dei raggi ultravioletti diretti.
  8. Malnutrizione, dove predominano gli alimenti grassi.
  9. Mancanza di vitamine nel corpo.
  10. Situazioni stressanti costanti.

La degenerazione retinica può anche svilupparsi in giovane età a causa di:

  • malattie del sistema cardiovascolare;
  • malattie associate al sistema endocrino;
  • la gravidanza;
  • lesione all'organo visivo.

I sintomi della degenerazione retinica

La degenerazione retinica è caratterizzata da un aumento dei sintomi nella seguente forma.

  • Riduci la chiarezza durante la visualizzazione di oggetti a distanza ravvicinata.
  • Immagine divisa.
  • Manifestazioni di macchie scure o nuvolose.
  • Il verificarsi di linee spezzate.
  • Immagini distorte in visione

Con la progressione della malattia può verificarsi completa perdita della vista. Ma un tale fenomeno è estremamente raro.

Degenerazione retinica legata all'età

La forma di invecchiamento della degenerazione in medicina è anche chiamata degenerazione maculare e distrofia coriorentinale. Spesso la malattia si verifica in pazienti di età superiore a cinquanta anni. La degenerazione della retina di questo tipo può essere la causa principale della perdita della visione centrale, ma quella periferica rimarrà. I pazienti perdono la capacità di vedere chiaramente gli oggetti, a causa della quale non possono leggere, scrivere e guidare un'auto.

Degenerazione retinica legata all'età del tipo di età

Questo tipo di anomalia è abbastanza comune. La degenerazione legata all'età secca inizia con i depositi di drusen sotto il tessuto nervoso. Assomigliano a chiazze di colore giallo-bianco, che gradualmente si fondono e si induriscono. Questo processo interferisce con il normale funzionamento della retina. Anche le pareti dei vasi sanguigni diminuiscono, a seguito della quale il flusso sanguigno nell'organo visivo viene disturbato. In futuro, si verifica l'atrofia dei tessuti oculari. Il danno alla macula è un processo irreversibile, che porta a una perdita della funzione visiva centrale. Le principali caratteristiche della forma secca della degenerazione correlata all'età sono solitamente attribuite a quanto segue.

  • Sviluppo lento.
  • Funzione visiva compromessa
  • Nessuna seria conseguenza.
  • Il processo inizia in un organo visivo, solo in rari casi il secondo è interessato.

La degenerazione retinica di tipo secco non ha un trattamento specifico. La malattia non comporta un grave deterioramento della funzione visiva. Ma in alcune situazioni, la forma secca diventa bagnata.

Degenerazione legata all'età del tipo bagnato

La forma umida della malattia è abbastanza rara ed è una complicazione del tipo secco. Le conseguenze sono più pericolose e possono portare alla cecità totale. Spesso il processo patologico si verifica nel luogo danneggiato della retina. Inizia a crescere i vasi sanguigni che hanno fragilità e fragilità. Di conseguenza, si osservano emorragie sotto la macula. Insieme in questo avviene la proliferazione del tessuto connettivo, che cambia la forma e la posizione della retina.

Le caratteristiche principali sono solitamente attribuite a:

  • danno a uno o due occhi;
  • la rapida perdita della funzione visiva;
  • il verificarsi della cecità è irreversibile.

In alcune situazioni, un trattamento tempestivo aiuta a rallentare il processo. Ma spesso si verificano ricadute.

I principali trattamenti per la degenerazione retinica correlata all'età sono i seguenti.

  1. Terapia fotodinamica La procedura prevede l'introduzione di fotosensibilizzatori che legano le proteine ​​da vasi patologici.
  2. Coagulazione laser In questo caso si verifica la cauterizzazione dei vasi appena formati. Una piccola cicatrice rimane nell'area e la funzione visiva in questo luogo non viene ripristinata. Ma il trattamento laser aiuta a fermare il processo degenerativo e l'ulteriore compromissione della vista.
  3. Iniezione. Una proteina specializzata viene introdotta nella parte interessata, che è in grado di sospendere il processo distrofico nell'occhio.

Degenerazione della retina periferica

Quando le parti periferiche del bulbo oculare sono coinvolte nel processo, allora è consuetudine parlare di degenerazione retinica periferica. Nelle prime fasi, la malattia si sviluppa senza sintomi. La diagnosi precoce è complicata dal fatto che durante l'esame del fondo dell'occhio è difficile esaminare l'area periferica. Le prime violazioni possono essere viste solo con l'aiuto di apparecchiature oftalmiche specializzate.

Le caratteristiche principali sono solitamente attribuite a quanto segue.

  • Aumentare la lunghezza del bulbo oculare.
  • Miopia di natura progressista.
  • Il deterioramento del flusso sanguigno nel sistema vascolare dell'organo visivo.

La degenerazione retinica periferica può portare a rottura o desquamazione della retina. Questa forma della malattia non è quasi curabile. Ma come obiettivo profilattico, viene eseguita la coagulazione laser.

Degenerazione del pigmento della retina

La degenerazione pigmentaria della retina si trova solo in rari casi. Ed è consuetudine attribuire la predisposizione genetica al fattore principale. In questo processo, il funzionamento dei fotorecettori, che si trovano nel tessuto nervoso, è disturbato. Sono responsabili della visione in bianco e nero e dei colori, necessaria per una persona durante il giorno e la notte. È opinione diffusa che la degenerazione del pigmento retinico sia trasmessa da madre a figlio anche durante lo sviluppo intrauterino. Spesso la patologia si verifica nella parte maschile della popolazione.

I sintomi principali includono quanto segue.

  • Funzione visiva compromessa
  • Cattiva visione nel buio e violazione della percezione del colore.
  • Riduzione del campo visivo.

Ulteriori complicanze si sviluppano sotto forma di glaucoma secondario, opacità vitreali e cataratta polare posteriore.
Il trattamento della forma di degenerazione del pigmento consiste nella terapia vasocostrittrice, l'uso di stimolanti di natura biogenica, l'assunzione di complessi vitaminici e la riduzione dei carichi visivi. In alcune situazioni, viene prescritto un intervento chirurgico, in cui si verifica il trapianto delle fibre della struttura muscolare esterna diritta e obliqua.

Come trattamento aggiuntivo prescritto dieta e assunzione di vitamine.

Diagnosi della malattia da degenerazione retinica

Spesso i pazienti non cercano immediatamente l'aiuto di un dottore, il che è dannoso per il lavoro ulteriore dell'organo visivo. Al fine di diagnosticare con precisione la forma della malattia, il medico prescrive un esame, che include i seguenti passaggi.

  1. Perimetria.
  2. Visometry.
  3. Esame del fondo.
  4. Angiografia della natura fluorescente.
  5. Diagnosi ecografica dell'occhio.
  6. Esame elettrofisiologico dell'organo visivo.
  7. Test di laboratorio

Misure preventive per prevenire la degenerazione retinica

Al rilevamento della degenerazione retinica, non è possibile ripristinare la funzionalità completamente visiva. Con l'aiuto di moderni metodi di trattamento può solo sospendere il processo di distruzione. Ma in alcune situazioni, la malattia è più facile da prevenire che curare. Pertanto, è necessario osservare una dieta corretta ed equilibrata, in modo che gli occhi ricevano tutte le vitamine necessarie, riducano il carico visivo e utilizzino occhiali da sole in pieno sole.

Si raccomanda inoltre di abbandonare le cattive abitudini sotto forma di fumare e bere alcolici. È necessario visitare un oculista almeno una volta all'anno, in particolare per i pazienti di età superiore ai cinquant'anni e le persone con predisposizione ereditaria allo sviluppo della malattia.

7 tipi di distrofia periferica della retina: cause e sintomi. Come evitare la cecità?

La distrofia periferica (PD) della retina è una condizione patologica in cui vi è una graduale distruzione dei tessuti del bulbo oculare.

La malattia è accompagnata da una diminuzione della vista fino alla sua completa perdita. Per lungo tempo, il processo patologico può svilupparsi in una forma asintomatica.

Con un esame oftalmologico standard, le fasi iniziali della distrofia della retina non possono sempre essere identificate. La malattia può provocare processi irreversibili. Pertanto, il trattamento dovrebbe iniziare il prima possibile.

Distrofia periferica dell'occhio umano: che cos'è, cause e sintomi

Numerosi fattori interni ed esterni possono provocare la malattia. L'occhio PD si verifica indipendentemente dal sesso o dall'età dei pazienti.

Alcune delle sue forme sono tra i processi patologici innati.

Nella maggior parte dei casi, la distrofia periferica si sviluppa sullo sfondo della progressione di malattie esistenti degli organi di visione (ad esempio, con miopatia) o patologie associate a una ridotta circolazione del sangue nel bulbo oculare.

  • predisposizione genetica;
  • grave intossicazione del corpo;
  • malattie infiammatorie dell'occhio;
  • la progressione della miopia;
  • complicanze del diabete;
  • situazioni stressanti frequenti;
  • lesioni agli occhi;
  • disturbi del sistema circolatorio;
  • l'impatto dei carichi critici sul corpo;
  • mancanza acuta di vitamine e macronutrienti benefici;
  • la progressione delle malattie croniche;
  • complicazioni di lesioni infettive del corpo;
  • effetti della lesione cerebrale traumatica.

Aiuto! Non solo i processi patologici nel corpo possono provocare PD, ma anche l'abuso a lungo termine di cattive abitudini, gravi errori nella nutrizione, assunzione incontrollata di potenti farmaci con effetti collaterali che si diffondono agli organi della visione.

L'intensità dei sintomi degli occhi PD dipende dallo stadio di sviluppo della patologia.

Nelle sue fasi iniziali, il paziente può notare piccole deviazioni, ad esempio sotto forma di "mosche" davanti ai suoi occhi.

I sintomi aumentano gradualmente e sono integrati da altri segni.

Se ci sono complicazioni in un paziente, si osserva una combinazione di segni caratteristici della distrofia oculare.

  • violazione della percezione del colore dell'ambiente;
  • un netto deterioramento dell'acuità visiva al crepuscolo e di notte;
  • visione offuscata in uno o entrambi gli occhi;
  • eccessivo affaticamento della vista;
  • distorsione dell'immagine degli oggetti circostanti (bordi sfocati);
  • presenza regolare di "nebbia" davanti agli occhi;
  • presenza periodica di focolai o "mosche" davanti ai vostri occhi.

È importante! La malattia può essere scatenata da complicazioni dopo l'intervento chirurgico. La causa del PD sono gli errori dei medici o le caratteristiche individuali del paziente.

La divisione della degenerazione retinica della retina in base al grado di danno

I danni ai tessuti del bulbo oculare si verificano in modi diversi. A seconda del grado di danno e dei cambiamenti morfologici che si verificano con la progressione della patologia, la degenerazione retinica periferica è divisa in due tipi principali.

L'identificazione di un tipo specifico di malattia è necessaria per fare una previsione e assegnare il ciclo terapeutico più efficace a un paziente.

La classificazione della malattia in base ai cambiamenti morfologici nei tessuti:

  • distrofia della retina corioretinica periferica (PCDD) - durante il suo sviluppo si verifica un danno alla coroide e alle cellule retiniche;
  • la distrofia vitreo-corioretinale periferica della retina (PWHT) - provoca un danno completo al corpo vitreo dell'occhio, colpisce in gran parte la retina e la sua membrana vascolare.

Descrizione, sintomi e patogenesi dei comuni tipi di malattia

La classificazione dei tipi di distrofia periferica della retina viene effettuata a seconda del tipo di cambiamenti morfologici, del grado di distacco della retina e di altri fattori. Ci sono diverse varietà del processo patologico che si riscontrano più comunemente nella pratica medica, ognuna delle quali ha i propri sintomi e prognosi particolari per il paziente.

reticolo

Nel fondo, un modello specifico è formato nella forma di una griglia formata da vasi atrofizzati, a cui il sangue ha cessato di scorrere. Per provocare patologia può distacco di retina. Il suo pericolo risiede nel rischio di formazione di cisti con la capacità di scoppiare. A rischio sono i pazienti di sesso maschile. La malattia progredisce ad un ritmo più lento.

Foto 1. Distrofia retinica della retina porta alla formazione di cisti, che successivamente si rompono.

Malattia dell'impronta di lumaca

La patologia ha il suo nome dovuto alle somiglianze dei cambiamenti distrofici con la traccia, che viene lasciata indietro dalla coclea. Particolari difetti perforati che si fondono in nastri di diverse larghezze e lunghezze sono chiaramente visibili sul fondo del fondo. Il processo patologico provoca lunghe pause. La malattia si sviluppa a seguito di una malattia miopica o di una complicazione del tipo reticolo di distrofia retinica.

Degenerazione inepidica

La distrofia degli inettiidi è una delle patologie che possono essere trasmesse a livello genetico. Lo sviluppo della malattia provoca l'apparizione sulla retina di formazioni specifiche che ricordano i fiocchi di neve. Le inclusioni salgono sopra la sua superficie e sono ben viste con l'aiuto di attrezzature oftalmiche. La distrofia è bilaterale e si sviluppa in una forma simmetrica.

Per tipo "pavimentazione di ciottoli"

La patologia nella maggior parte dei casi viene diagnosticata in pazienti con miopatia. Questo tipo di distrofia è caratterizzato dalla formazione di difetti dell'anello di colore bianco.

La forma oblunga delle formazioni e il loro grande numero assomigliano visivamente a un lastricato di ciottoli, a causa del quale il disturbo ha preso il nome.

Piccola cistica

La piccola distrofia cistica è accompagnata dalla formazione di piccole cisti con la capacità di fondersi l'una con l'altra. Nel luogo della loro connessione, in caso di rottura, appaiono dei difetti perforati profondi. Le cisti hanno una forma arrotondata e un caratteristico colore rosso.

pigmento

La distrofia pigmentata è caratterizzata da un disturbo nella visione centrale e a colori. La sua prima manifestazione è una violazione della capacità di vedere chiaramente gli oggetti all'ora del tramonto. Una complicazione di questa patologia può essere la perdita non solo della vista, ma anche dell'udito.

Retinoschisi congenita e acquisita

Nella maggior parte dei casi, la patologia è ereditaria ed è congenita. La forma acquisita si sviluppa principalmente in pazienti di età avanzata o sullo sfondo della progressione della miopatia. Con retinoschisi, si verifica il distacco della retina.

Metodi di diagnosi medica

La diagnosi di PD è ostacolata dalla capacità della malattia di svilupparsi a lungo in forma asintomatica.

L'identificazione della malattia può verificarsi quando si diagnosticano altre malattie o se ci sono complicazioni nella forma di lacrime nei tessuti della retina (il paziente si rivolge a un oftalmologo con denunce di "flash", "mirino" o "nebbia" davanti ai suoi occhi).

Durante la diagnosi di PD, vengono utilizzati i seguenti metodi:

  • scleroprotezione (spostamento della retina per il suo esame completo);
  • dilatazione degli alunni con farmaci speciali;
  • procedura di tomografia a coerenza ottica;
  • Ultrasuoni degli organi visivi;
  • Ispezione della lente Goldman a tre specchi;
  • elettrofisiologia.

Metodi di trattamento di diversi tipi

Alcuni tipi di PD non sono curabili. A causa di questa caratteristica della patologia del grado di cambiamenti degenerativi che comportano la progressione della malattia. Il compito della terapia è il massimo ripristino della vista e la prevenzione della sua ulteriore riduzione.

I principi generali del trattamento della distrofia periferica sono gli stessi per tutte le sue forme. La complessa terapia include l'uso di farmaci, laser terapia e chirurgia.

Opzioni di trattamento per diversi tipi di PD:

  • L'uso di gocce di vitamine per migliorare il processo di rigenerazione dei tessuti del bulbo oculare (Taufon, Emoksipin).

Foto 2. Eye gocce Taufon 40 mg / ml, 10 ml, dal produttore "Farmak".

  • Trattamento conservativo con farmaci che riducono il rischio di coaguli di sangue nei vasi (ticlopidina, aspirina). Il metodo è applicato indipendentemente dalla forma di patologia.
  • Trattamento con agenti rassodanti e vasodilatatori (Askorutin, Papaverin). Il metodo si riferisce alle fasi obbligatorie della terapia generale.
  • In presenza di emorragie o ematomi vengono utilizzati speciali farmaci riassorbibili (eparina, triamcinolone, acido aminocaproico).
  • Coagulazione laser La procedura è utilizzata nel trattamento di tutti i tipi di PD retinica, l'operazione è mirata a separare l'area interessata con un laser, in alcuni casi la coagulazione laser è prescritta a scopo profilattico.
  • Procedure fisioterapeutiche (nella maggior parte dei casi, magnetostimolazione e elettrostimolazione tissutale). Utilizzato nel trattamento della distrofia pigmentaria. La massima efficacia delle procedure si ottiene solo quando vengono utilizzate nelle prime fasi della patologia.
  • Rivascolarizzazione (la chirurgia viene eseguita utilizzando preparati Alloplant e Retinalamin). La procedura non solo normalizza la circolazione degli occhi, ma migliora notevolmente la visione del paziente per diversi anni.

Foto 3. Il farmaco Retinalamin per la preparazione della soluzione, 10 flaconi da 5 mg ciascuno, dal produttore "Geropharm".

  • Il laser ad argon viene utilizzato nel trattamento della patologia, sviluppandosi sullo sfondo della miopia. Il metodo consente di rafforzare la retina e prevenirne l'ulteriore distruzione.
  • Vitrectomia - chirurgia, il cui scopo è eliminare tutti i cambiamenti patologici nel bulbo oculare, incluse cicatrici e aderenze.

È importante! Se hai una diagnosi di distrofia della retina periferica, devi usare un'ulteriore protezione per gli occhi. Ad esempio, indossare occhiali da sole in pieno sole, occhiali speciali per lavorare al computer, bere regolarmente corsi multivitaminici.

Video utile

Il video racconta la degenerazione maculare della retina, che si verifica principalmente negli anziani.

Complicazioni pericolose

La complicazione più pericolosa della distrofia periferica è la lacrimazione della retina e il suo distacco. La patologia provoca il deterioramento o la perdita della visione senza la possibilità del suo restauro.

Il rischio di conseguenze negative è ridotto da esami regolari da un oculista, una visita a un oftalmologo in caso di disturbi alla vista e un trattamento tempestivo delle anomalie identificate. Altrimenti, per evitare complicazioni non funzionerà.

Qual è la distrofia periferica della retina - tipi e trattamento

La distrofia periferica della retina è una patologia patologica durante la quale i tessuti all'interno del bulbo oculare subiscono cambiamenti dovuti alla compromissione della circolazione sanguigna. All'inizio, la malattia procede senza sintomi evidenti.

Come nasce la patologia?

Anatomicamente, la retina è un sottile strato di cellule nervose, la cui funzione principale è quella di proiettare un'immagine nel cervello usando i nervi ottici.

Quindi le informazioni ricevute vengono elaborate nella corteccia visiva e interpretate. Le cellule all'interno della retina sono fotosensibili e in grado di catturare qualsiasi immagine che viene visualizzata.

Se, per qualsiasi motivo, queste cellule iniziano a morire, allora si verificano cambiamenti nella loro struttura. Così inizia la loro degenerazione, portando alla distrofia. Esternamente, una persona avverte questi cambiamenti attraverso un danno generale della vista.

Il tasso di progressione e la gravità della malattia dipendono dal tipo di distrofia che si sviluppa. Se le malattie della retina non vengono trattate, questo può minacciare gravi danni alla vista e persino la completa perdita della vista.

La distruzione delle cellule nella retina è molto lenta. Ciò è dovuto al danneggiamento dei vasi sanguigni all'interno dell'occhio. Con il deterioramento del flusso sanguigno, il metabolismo dei minerali e dell'ossigeno è disturbato. I fotorecettori si estinguono gradualmente. Il più grande pericolo di questa patologia sta nel suo asintomatico.

Oltre al deterioramento della vista, il paziente non sente dolore fisico e altri segni fino al momento in cui i cambiamenti distrofici diventano irreversibili. È difficile individuare la distrofia periferica anche quando il medico esamina il fondo.

La periferia della retina nelle persone miopi è più spesso colpita. La ragione di questo fenomeno risiede nelle loro caratteristiche fisiologiche della struttura dell'occhio. Poiché il bulbo oculare con miopia ha una forma allungata, provoca la tensione della retina e il successivo assottigliamento.

Inoltre, la zona di rischio comprende persone di età superiore ai 60 anni, affette da obesità, ipertensione, diabete, aterosclerosi. Tutte queste malattie sono associate a funzioni compromesse del sistema cardiovascolare.

I costanti cambiamenti distrofici nella retina possono essere causati da stress costante, malattie virali, cattive abitudini, cattive scelte di vita, insufficiente assunzione di vitamine e importanti oligoelementi.

Spesso, la distrofia periferica della retina può svilupparsi nelle donne durante la gravidanza. Ciò è dovuto a cambiamenti nella pressione sanguigna e una diminuzione del flusso sanguigno verso i vasi del bulbo oculare. Qualche volta la patologia è ereditata.

Classificazione della malattia

La distrofia periferica della retina è di due tipi, a seconda di come avvengono i cambiamenti morfologici nei suoi tessuti:

  • corioretinico: solo le cellule della retina e della coroide sono danneggiate;
  • vitreochorioretinal: il corpo vitreo dell'occhio, la retina e la coroide sono completamente danneggiati.

Per la natura dei cambiamenti patologici, si distinguono i seguenti tipi di distrofia periferica:

  1. Distrofia retinica della retina. Quando si esamina il fondo dell'occhio, si osservano bande strette, a forma di reticolo o scale di corda. Da qui il nome di questa patologia. Questa è la malattia più comune (oltre il 60% di tutti i casi), che porta al distacco della retina, che lo rende particolarmente pericoloso e quasi incurabile. La distrofia retinica della retina si sviluppa spesso negli uomini e viene ereditata. Entrambi gli occhi sono solitamente colpiti allo stesso tempo. La malattia procede molto lentamente, progredendo gradualmente per tutta la vita del paziente.
  2. Sentiero di una lumaca. La malattia ha il suo bel nome dovuto al fatto che i difetti nei tessuti della retina assomigliano al sentiero che lascia la lumaca, spostandosi sull'asfalto. Sulla superficie della retina appaiono formazioni lucide striate e piccoli fori. Il pericolo di questo tipo di distrofia è che le lacrime possono formarsi nei tessuti, il che porta naturalmente al loro distacco.
  3. Per tipo di "gelo". Anche questa specie è ereditata e si presenta con la stessa frequenza sia negli uomini che nelle donne. Sulla retina si trovano formazioni giallo-biancastre che ricordano la brina. È caratteristico che queste inclusioni si formano direttamente vicino ai vasi sanguigni ispessiti.
  4. Pavimentazione di ciottoli. Nelle parti distanti del bulbo oculare, i fuochi patologici si formano nella retina, a forma di ciottoli arrotondati, disposti in un cerchio. Questa malattia è più tipica per le persone anziane.
  5. Piccola cistica. Una caratteristica di questo tipo di distrofia della periferia della retina è la formazione di piccole cisti. Nei luoghi di queste formazioni ci sono dei fori, che indicano la separazione del tessuto. La distrofia cistica piccola è molto lenta, ma è trattata abbastanza bene.
  6. Retinoschisi. Questo tipo di patologia è un processo di distacco della retina. In luoghi di rottura del tessuto, iniziano a formarsi grandi cisti, piene di proteine ​​gliali. Questi depositi si formano sulla superficie delle pieghe collinose della retina sotto forma di stelle e cerchi.

Come funziona la patologia della periferia della retina e i metodi della sua diagnosi

Con l'età, il corpo distrugge gradualmente il processo metabolico, che porta all'accumulo di molte tossine e tossine. L'esposizione a virus e organismi che causano malattie, frequenti intossicazioni e malattie infettive provocano malfunzionamenti del sistema cardiovascolare.

Il flusso sanguigno non fornisce ossigeno e sostanze nutritive in modo insufficiente ai tessuti del bulbo oculare, che diventano i prerequisiti per i cambiamenti patologici.

Ci sono entrambe le cause comuni della malattia e private.

  1. Per casi particolari sono inclusi miopia, predisposizione ereditaria, lesioni e malattie infiammatorie dell'occhio, precedentemente sottoposte a chirurgia sugli occhi.
  2. Tra le cause comuni della distrofia periferica vi sono disturbi come diabete, ipertensione, abuso di nicotina e alcol, droghe, infezioni virali, malattie vascolari, mancanza di una dieta bilanciata, esposizione ai raggi ultravioletti direttamente negli occhi, ecc.
  3. Tutto ciò che influisce negativamente sul metabolismo e sul flusso sanguigno nel corpo umano comporta la potenziale minaccia della comparsa di patologia nei tessuti del bulbo oculare.

Il più grande pericolo sta nel fatto che la degenerazione della retina periferica non ha sintomi pronunciati. Molto spesso, i medici trovano la patologia per caso nell'esaminare un paziente in connessione con altre malattie oftalmiche.

Già solo dopo che si sono verificati degli squilibri nei tessuti della retina, una persona inizia a vedere lampi, grandi macchie e "mosche" davanti ai suoi occhi. Tutti questi sintomi richiedono un trattamento immediato a uno specialista.

Non è così facile diagnosticare lo sviluppo di processi patologici nelle parti distanti del bulbo oculare. Durante un controllo di routine, questo semplicemente non è possibile.

  1. È necessario massimizzare l'alunno con l'aiuto di farmaci speciali e quindi eseguire un'ispezione con l'obiettivo Goldman a tre specchi.
  2. A volte è necessario utilizzare il metodo scleropress.
  3. Inoltre, la tomografia a coerenza ottica, i metodi a ultrasuoni e elettrofisiologia vengono utilizzati per studiare il campo visivo.

La sclero-depressione è il modo più affidabile per confermare una diagnosi. Tuttavia, è caratterizzato da dolore e disagio. Durante la procedura, il medico spinge la retina verso il centro e può quindi osservare lo stato dei tessuti all'interno. Nel processo di fotografare il fondo dell'occhio utilizzando la lampada a fotocellula.

Se le modifiche nella retina sono minori, il trattamento non è richiesto. Ma il paziente sarà necessariamente sotto la supervisione di un medico. Se lo sviluppo della patologia inizia a progredire, sarà necessario iniziare il trattamento.

Trattamento per la distrofia oculare

Esistono trattamenti generali e specifici per la distrofia retinica. Le attività generali sono svolte indipendentemente dal tipo di patologia. Poiché è impossibile eliminare completamente i cambiamenti degenerativi nei tessuti, il trattamento è mirato a fermare questo processo e parzialmente migliorare la visione del paziente. Pertanto, vengono eliminati solo i sintomi. Per fare questo, i medici usano farmaci, laser terapia e chirurgia.

  1. Come trattamento conservativo, i medici prescrivono farmaci che aiutano a ridurre i coaguli di sangue nei vasi sanguigni (acido acetilsalicilico, ticlopidina, ecc.), Vasodilatatori e agenti rassodanti (Ascorutina, No-Spa, Papaverina), complessi multivitaminici.
  2. Come iniezione oculare, i farmaci sono usati per migliorare la microcircolazione del sangue, i polipeptidi.
  3. Assegna gocce vitaminiche, che migliorano il metabolismo nei tessuti e iniziano il processo di rigenerazione (Emoksipin, Taufon).

Le medicine prendono corsi, che si tengono 2 volte l'anno. Se si verifica un'emorragia nell'occhio, quindi l'eparina, l'acido aminocaproico e altri farmaci simili vengono iniettati per eliminare l'ematoma. L'edema viene eliminato mediante iniezione di triamcinolone.

La fisioterapia dà buoni risultati nel trattamento della distrofia periferica della retina: elettroforesi in combinazione con un cocktail medicinale di eparina, acido nicotinico e No-Shpy, electro e fotostimolazione della retina dell'occhio, esposizione a laser a bassa energia, irradiazione sanguigna del laser per via endovenosa (procedura VLOC), magnetoterapia.

Tecniche chirurgiche

Se il trattamento farmacologico non dà risultati per un certo periodo di tempo, quindi procedere al metodo chirurgico. Le operazioni più comuni per il trattamento di questa patologia sono:

  1. Vitrectomia. Durante l'operazione, tutti i tessuti patologicamente modificati, le cicatrici e le aderenze vengono rimossi dal corpo vitreo.
  2. Coagulazione laser della retina. Questa operazione aiuta a rafforzare il guscio interno dell'occhio, arresta il processo di distacco dei tessuti e ulteriore sviluppo della distrofia.
  3. Chirurgia vasorecostruttiva. L'arteria temporale è soppressa, di conseguenza, il flusso di sangue al nervo ottico e la retina sono normalizzati. È usato negli stadi acuti e avanzati delle malattie degli occhi. Di conseguenza, la funzione dell'occhio arriva a uno stato stabile, spesso la visione è significativamente migliorata.
  4. Chirurgia rivascolarizzazione. L'essenza di questa operazione è di ripristinare l'afflusso di sangue all'interno del bulbo oculare. Durante l'operazione, l'uso di farmaci Retinalamin e Alloplant. Questa procedura aiuta a stabilizzare le funzioni visive per i prossimi 3-5 anni.

Oltre a tutti i metodi di trattamento descritti, è importante abbandonare completamente le cattive abitudini, indossare occhiali da sole, aderire a uno stile di vita sano e mangiare cibi ricchi di sostanze nutritive.

Non dimenticare di vitamine. Particolarmente utili sono le vitamine dei gruppi A, B, C ed E. Restituiscono rapidamente le funzioni visive alla normalità. Inoltre, la nutrizione dei tessuti nell'occhio è significativamente migliorata. Se assumi i complessi vitaminici per un lungo periodo, questo aiuterà a fermare il processo degenerativo nella retina.

Oltre alle vitamine sintetizzate chimicamente, si raccomanda di prendersi cura della nutrizione, in modo che i cibi consumati siano saturi di vitamine e microelementi. Quindi, la maggior parte di tutte le vitamine A, B, C ed E sono in cereali, noci, verdure fresche e frutta, verdura, albicocche, mirtilli, carote, barbabietole, agrumi, fagioli e pesce.

Misure preventive

Quando sorge la domanda sulla prevenzione di una malattia così grave come la distrofia retinica, puoi seguire alcune semplici regole. Aiuteranno a mantenere una buona visione per lungo tempo e a sbarazzarsi dei problemi:

  1. Gli occhi dovrebbero riposarsi periodicamente. Evitare la sovratensione.
  2. Quando si lavora con un computer, usare occhiali speciali.
  3. Migliora la ginnastica per gli occhi.
  4. Assumere complessi vitaminici per migliorare la funzione visiva e integratori alimentari contenenti zinco.
  5. Mangi vario e pieno.
  6. Sbarazzati delle cattive abitudini.

Osservando tali regole elementari, puoi proteggerti dalla distrofia retinica e salvare la vista.

Distrofia retinica periferica

La distrofia periferica della retina è una malattia caratterizzata da assottigliamento del rivestimento interno dell'occhio nelle regioni periferiche. Per lungo tempo, la patologia ha un decorso asintomatico. Con una lesione pronunciata della retina, le "mosche" compaiono davanti agli occhi, la funzione della visione periferica viene disturbata. La diagnosi comprende oftalmoscopia, perimetria, ecografia degli occhi, visometria e rifrattometria. Nelle manifestazioni iniziali della distrofia, è indicata la terapia conservativa (angioprotectors, agenti antipiastrinici, antihypoxants). I cambiamenti degenerativi pronunciati richiedono tattiche chirurgiche (coagulazione laser nelle aree colpite dalla retina).

Distrofia retinica periferica

La distrofia retinica periferica è una patologia comune nell'oftalmologia moderna. Nel periodo dal 1991 al 2010, il numero di pazienti è aumentato del 18,2%. Nel 50-55% dei casi, la malattia si sviluppa nelle persone con errori di rifrazione, tra cui il 40% sono pazienti con miopia. La probabilità di alterazioni distrofiche con acuità visiva normale è del 2-5%. I primi sintomi della patologia possono verificarsi a qualsiasi età. Nosologia con la stessa frequenza si trova tra maschi e femmine, tuttavia, gli uomini sono più suscettibili alla distrofia reticolazione, a causa delle caratteristiche genetiche dell'ereditarietà.

Cause della distrofia periferica

La patologia può svilupparsi in individui con tipo miopico o ipermetropico di rifrazione, meno spesso - in assenza di disturbi della funzione visiva. I malati di miopia sono più a rischio. L'eziologia della malattia non è completamente compresa. La distrofia del reticolo è ereditata in un tipo legato all'X. Altre principali cause di distrofia retinica sono:

  • Malattie infiammatorie dell'occhio. Le lesioni retiniche locali causate da un prolungato decorso di retinite o corioretinite, sono alla base dei cambiamenti degenerativi-distrofici nelle divisioni periferiche della membrana.
  • Violazione dell'afflusso di sangue locale. I cambiamenti regionali nel flusso sanguigno portano a disturbi trofici e assottigliamento del rivestimento interno del bulbo oculare. I fattori predisponenti sono l'ipertensione arteriosa, la malattia vascolare aterosclerotica.
  • Lesioni traumatiche Grave lesione cerebrale traumatica e danni alle pareti ossee dell'orbita portano alla distrofia periferica.
  • Influenza iatrogena I cambiamenti nel rivestimento interno si sviluppano dopo operazioni vitreoretiniche o quando viene superata la potenza di esposizione durante la coagulazione laser della retina.

patogenesi

Il fattore di partenza per lo sviluppo della distrofia periferica sono i disturbi emodinamici locali. Le parti periferiche della membrana sono più sensibili alla mancanza di ossigeno. Con una violazione a lungo termine della retina trofica si assottiglia intorno alla periferia, che è spesso impercettibile quando si esamina il fondo. Le prime manifestazioni si verificano sullo sfondo di una malattia infettiva, intossicazione o diabete nella fase di scompenso. Potenzia la progressione della distrofia miopica tipo di rifrazione. Ciò è dovuto al fatto che con un aumento dell'asse longitudinale del bulbo oculare, il rivestimento interno dell'occhio si presta anche a un leggero stiramento, che porta ad un ulteriore assottigliamento lungo la periferia. Un ruolo preciso nel meccanismo dello sviluppo della malattia è assegnato ai cambiamenti degenerativi del corpo vitreo, in cui vi sono trazioni e danno secondario alla retina.

classificazione

A seconda del quadro morfologico, la patologia è classificata in tipi reticolari, simili al gelo e ai tipi racemoidali. Le varianti individuali dei cambiamenti distrofici nell'aspetto ricordano la "traccia di chiocciola" e la "pavimentazione di ciottoli". Da un punto di vista clinico, si distinguono le seguenti forme di malattia:

  • Distrofia corioretinica periferica (PCDD). In questa variante della nosologia, la retina e la coroide sono coinvolte nel processo patologico.
  • Distrofia periferica vitreo-ortoretinica (PWHT). È caratterizzato da lesioni del corpo vitreo, reticolare e coroide.

Classificazione della distrofia vitreo-ortoretinica per localizzazione:

  • Equatore. Questa è l'area più comune di danno alla retina, poiché l'area del diradamento si trova intorno alla circonferenza dell'occhio nel piano frontale.
  • Paraoralnye. Con questo tipo di cambiamenti degenerativi sono localizzati sulla linea dentata.
  • Misto. La forma è associata al maggior rischio di rottura dovuto alla presenza di variazioni diffuse su tutta la superficie della retina.

Sintomi della distrofia periferica della retina

Per lungo tempo, la sconfitta della retina avviene senza manifestazioni cliniche. La patologia è caratterizzata da una diminuzione della visione periferica, che porta all'orientamento ostruito nello spazio. A causa del fatto che il campo visivo si restringe in un tipo concentrico, i pazienti possono eseguire solo determinati tipi di lavoro visivo (leggere, disegnare). La funzione della visione centrale in assenza di errori di rifrazione non ne risente. In rari casi, i pazienti lamentano la comparsa di mosche volanti davanti ai loro occhi o difetti nel campo visivo sotto forma di bestiame. Sintomi come lampi o lampi di luce intensa indicano una rottura della retina e richiedono un intervento immediato. La distrofia periferica è caratterizzata da un corso unilaterale, ma con la variante del reticolo, nella maggior parte dei casi entrambi gli occhi sono interessati.

complicazioni

La complicazione più comune della distrofia periferica è la lacrimazione della retina. Il danno al guscio interno si verifica in aree di massimo diradamento quando esposto a fattori quali vibrazioni, immersioni, intenso sforzo fisico. Il corpo vitreo è spesso fissato al bordo della distrofia, che porta a un'ulteriore occorrenza di trazione. I pazienti con cambiamenti nella periferia della retina hanno anche un alto rischio di distacco della retina. I pazienti sono più inclini a emorragie nella cavità vitrea, meno spesso nella camera anteriore dell'occhio.

diagnostica

A causa del fatto che un corso asintomatico è spesso caratteristico di questa patologia, un paziente accuratamente esaminato svolge un ruolo di primo piano nella diagnosi. Per visualizzare la distrofia lungo la periferia della retina, sono necessari i seguenti esami oftalmologici:

  • Oftalmoscopia. La zona di danno sotto forma di reticolo e distrofia del tipo "traccia di lumaca" è localizzata nel quadrante superiore-esterno all'equatore dell'occhio. A causa delle zone di obliterazione dei vasi sanguigni sulla retina, vengono formate macchie scure e chiare simili a un reticolo o linee spezzate, che sono chiamate "tracce di lumaca". La distrofia degli inettiidi ha l'aspetto di inclusioni giallo-bianche situate sopra la superficie della retina.
  • Perimetria. La tecnica consente di rivelare il restringimento concentrico dei campi visivi. Se si sospetta che il paziente abbia le manifestazioni iniziali della malattia, si consiglia di applicare il metodo quantitativo di perimetria.
  • Visometry. Lo studio offre l'opportunità di diagnosticare la normale visione centrale riducendo le periferiche. L'acuità visiva diminuisce in caso di patologia sullo sfondo della miopia.
  • Rifrattometria. La tecnica viene utilizzata per studiare la rifrazione clinica al fine di identificare i pazienti a rischio.
  • Ultrasuoni degli occhi. Ti permette di visualizzare le manifestazioni iniziali della patologia. In caso di piccola distrofia cistica, vengono determinate diverse formazioni rotonde di diversi diametri. L'ultrasuono viene utilizzato per diagnosticare i cambiamenti nel corpo vitreo, identificare le aderenze e la trazione, valutare la dimensione dell'asse longitudinale dell'occhio.

Trattamento della distrofia periferica

La scelta delle tattiche terapeutiche dipende dalla natura della patologia. Prima del trattamento, il fondo dell'occhio viene esaminato in condizioni di massima midriasi. Per eliminare le manifestazioni di distrofia periferica si applicano:

  • Terapia conservativa Utilizzato solo nella diagnosi delle manifestazioni minime della malattia. I pazienti vengono mostrati farmaci orali dal gruppo di agenti antipiastrinici, angioprotectors e antihypoxants. Come farmaci ausiliari utilizzati integratori bioattivi, vitamine C, B.
  • Intervento chirurgico Il trattamento chirurgico della forma periferica della malattia si riduce alla realizzazione della coagulazione vascolare laser nelle zone di maggiore diradamento. L'obiettivo dell'intervento è prevenire possibili rotture. L'operazione viene eseguita su base ambulatoriale. Nel periodo postoperatorio, è necessaria una terapia conservativa, inclusi agenti metabolici, antihypoxants e angioprotectors.

Prognosi e prevenzione

La prognosi per la vita e la funzione visiva è favorevole. I pazienti a rischio necessitano di 1-2 volte l'anno, così come la comparsa di nuovi sintomi di patologia da esaminare da un oftalmologo. Le misure preventive non specifiche sono ridotte al controllo della glicemia, della pressione arteriosa e intraoculare. Quando la rifrazione miopica richiede la correzione dell'acuità visiva con occhiali o lenti a contatto. L'identificazione di segni oggettivi di distrofia in un paziente richiede l'esclusione di sport estremi e di uno sforzo fisico intenso.

Google+ Linkedin Pinterest