OK-terapia: una nuova parola nella correzione della vista

Oggi le lenti ortocheratologiche non sono più un miracolo, ma non tutte le persone con problemi di vista decidono di comprarle. Qualcuno non crede, qualcuno ha appena paura.

Ma vale la pena aver paura di usarli, sono davvero efficaci, cosa dicono le recensioni degli utenti e qual è il loro prezzo? Proviamo a capire questi problemi.

L'essenza dell'ortocheratologia

La correzione della vista con lenti notturne è chiamata ortocheratologia. Il termine ha sinonimi: terapia corrosiva alle radici, terapia OC. Il metodo non è nuovo, ma è stato ampiamente utilizzato relativamente di recente, quindi il prezzo del piacere non è disponibile per tutti. La sua essenza risiede nell'uso di lenti rigide a gas permeabili che vengono indossate durante la notte. Durante questo periodo, correggono la forma della cornea in modo che il giorno successivo, o anche il secondo, si possa camminare senza occhiali e vedere tutto perfettamente.

Come è possibile? La nostra cornea è composta da diversi strati. Il più in alto è l'epitelio. Quando l'obiettivo viene messo su un occhio miope, viene creata una forza idraulica che la costringe a cambiare forma. Si appiattisce al centro e si ispessisce ai bordi, il che porta alla messa a fuoco dell'immagine sulla retina. Il cambiamento della forma della cornea dura 12 ore (a volte di più). Quindi l'effetto diminuisce lentamente, e se non si indossano lenti OK, scompare del tutto e ritorna una visione scadente.

Il meccanismo di correzione dell'astigmatismo e della lungimiranza con l'aiuto della terapia OK è un po 'diverso. In questi casi, le lenti notturne hanno un design che rende la cornea più convessa al centro o meno torica.

L'effetto dell'ortocheratologia è cumulativo, cioè dopo il primo utilizzo, la visione viene ripristinata solo del 75%, ma dopo 7-10 notti puoi sperimentare appieno quello che è guardare il mondo senza alcun mezzo correttivo.

C'è un'opinione erronea che le lenti OK facciano pressione sulla cornea. Non lo è. Tra loro e l'epitelio c'è uno strato di lacrime attraverso il quale viene colpita la cornea dell'occhio.

Indicazioni e controindicazioni

Le lenti da notte possono regolare:

  1. Miopia fino a 6-7 D.
  2. Astigmatismo a 1,5-1,75 D.
  3. Lungimiranza fino a 3-4 D;

Possono diventare un'alternativa quando, per una ragione o per l'altra, è impossibile correggere la visione con l'aiuto di un'operazione o un'attività professionale non consente di indossare alcuna ottica. Possono essere usati se non c'è desiderio o capacità di indossare occhiali e lenti a contatto tradizionali; una persona conduce uno stile di vita attivo, entra nello sport.

Se parliamo di età, ci sono alcune piccole restrizioni - ha 7-40 anni. Inoltre, se nasce la domanda di applicare lenti OK in un bambino, è meglio iniziare da 8-10 anni. A questa età, i bambini saranno in grado di utilizzare le lenti in modo indipendente e prendersi cura di loro. Ma devono essere preparati per questo, quindi tutte le istruzioni e le regole saranno rispettate in modo impeccabile. E questo è importante, dal momento che il prezzo delle lenti OK non è piccolo, e se il bambino li abbandona o li rovina, sarà offensivo.

Controindicazioni all'uso di lenti OK sono malattie infiammatorie, secchezza oculare; astigmatismo oltre 1,75 D; cheratoglobus e cheratocono, ARVI.

Selezione della lente

Le lenti notturne sono selezionate in più fasi. Al primo ingresso, viene eseguito un esame completo dell'occhio (test della vista, mappa topografica della cornea, ecc.). Quindi inizia il montaggio. Finisce quando l'effetto è visibile. Successivamente, il medico parla di come rimuovere e mettere appropriatamente lenti OK, prendersi cura di loro. A questa prima ricezione finisce.

Allora devi venire dal dottore dopo la prima notte con gli obiettivi. Devi andare al mattino e dritto a loro. Se tutto va bene, il prossimo appuntamento è programmato tra un mese. Se tutto andrà bene in futuro, la selezione termina, inizia l'osservazione periodica. ie le ispezioni dovrebbero andare ogni 3-4 mesi.

Non saltare da sole le lenti! Questo dovrebbe essere negoziato con il medico! Durante il periodo di selezione con gli obiettivi è necessario gestire con molta attenzione e attenzione!

Punti di forza e punti deboli

L'ovvio vantaggio dell'ortocheratologia è la visione al 100% durante il giorno. Ce ne sono molti altri: inibizione della miopia progressiva; la reversibilità dell'effetto e l'uso a lungo termine delle lenti - 1,5-2 anni. Qui è possibile aggiungere semplicità e praticità, affidabilità e sicurezza della terapia OK.

Inoltre, le lenti notturne non portano all'ipossia corneale, dato che permettono all'ossigeno di passare abbastanza. Eliminano tutti i limiti associati all'utilizzo di occhiali e lenti a contatto. Puoi nuotare facilmente in piscina, andare in sauna, correre, saltare, stropicciare gli occhi, ecc.

Questo è particolarmente vero per i bambini - dopo tutto, sono molto mobili e non mi piace quando qualcosa limita la libertà di movimento. Inoltre, i bambini spesso non rispettano l'igiene personale e non sono pienamente consapevoli di ciò che potrebbe essere una violazione delle regole per l'utilizzo di lenti a contatto. Un altro grasso più l'uso di lenti OK nell'infanzia - la mancanza di problemi psicologici associati con gli occhiali.

  1. Prezzo elevato In media, un set di lenti costa 18 mila rubli: lenti notturne - 14 mila rubli; ispezioni + materiali di consumo - 2 mila rubli.
  2. Svantaggi quando si indossa. Le lenti OK si sentono sugli occhi prima di addormentarsi, specialmente durante il periodo di adattamento. Ostacola molto e non permette di addormentarsi.
  3. Difficile dipendenza.
  4. Spese regolari per soluzioni, gocce, tovaglioli.

Le recensioni degli utenti dicono che molte persone si astengono dalla terapia OK a causa dell'elevato costo del piacere. Il suo prezzo (10-18 mila rubli) è paragonabile al costo di un'operazione di rifrazione.

Possibili problemi

L'aspetto di disagio e ridotta acuità visiva può essere associato a depositi proteici sulla lente. Devono essere rimossi usando un detergente speciale. Non è possibile lucidare o lavare gli obiettivi OK con acqua calda, poiché ciò può rovinarli. Non usare l'acqua del rubinetto. Questo può portare allo sviluppo della cheratite microbica. La pulizia dovrebbe essere fatta solo con i mezzi previsti per questo.

Può verificarsi una riduzione dell'effetto graduale o graduale se:

  • confondere le lenti orto, ad es. metti l'occhio sinistro sull'occhio destro, l'occhio destro sull'occhio sinistro;
  • la lente è stata decentrata, vale a dire spostato durante il sonno;
  • Lenti OK viziati;
  • la modalità di utilizzo è violata: con lenti irregolari e indossando meno del periodo prescritto, l'effetto desiderato non viene raggiunto.

Affinché le lenti ortocheratologiche possano servire fedelmente e nel tempo dovuto, è necessario seguire scrupolosamente le regole per il loro uso. Se sono usati dal bambino, i genitori dovrebbero aiutare con le cure.

Miopia e lenti OK (video):

Cosa ne pensi di OK-terapia, ti piacerebbe provarlo o sei già un sostenitore di esso? Pensi che il suo prezzo sia troppo alto? Scrivi le tue recensioni e commenti, possono aiutare gli altri utenti!

Ortocheratologia: lenti notturne

Nei tempi moderni, un gran numero di persone ha problemi di vista. La maggior parte del danno visivo può essere efficacemente trattato con un intervento chirurgico. Tuttavia, questo metodo di correzione è piuttosto costoso e non è necessario per i pazienti con problemi di vista. Per questo gruppo di pazienti ci sono alternative. Uno di questi è la terapia ortocheratologica.

Cos'è l'ortocheratologia?

L'ortocheratologia è il metodo di correzione della visione non chirurgica, che fornisce al paziente un'acuità visiva elevata senza alcuna ottica correttiva durante il giorno.

Per la correzione della visione vengono utilizzate lenti a contatto notturne speciali, che vengono chiamate ortocheratologia. Hanno una struttura più rigida rispetto alle normali lenti a contatto per uso quotidiano. Il loro impatto sull'occhio è morbido e indolore e il risultato del loro utilizzo è simile al risultato della chirurgia refrattiva laser.

Nei tempi moderni, è stato dimostrato che l'ortocheratologia è un metodo efficace per correggere la vista, che rallenta significativamente la progressione della miopia.

L'effetto del ripristino delle funzioni visive è ottenuto mediante pressione meccanica sulla cornea.

Come risultato dell'esposizione alle lenti, le cellule del tessuto epiteliale della cornea vengono ridistribuite e acquisiscono una forma più piatta, migliorando così la vista. Questa forma della cornea è necessaria per indebolire il potere rifrattivo della cornea dell'occhio e, quindi, per dirigere il fuoco dei raggi di luce sulla retina dell'occhio. Dopo aver rimosso le lenti per un giorno intero, la cornea mantiene la sua forma, quindi il paziente vede chiaramente gli oggetti che lo circondano. Tuttavia, questo effetto è reversibile. La terapia OK non cura la vista per sempre, ma ripristina le funzioni visive solo per un certo periodo di tempo. Se la lente ortocheratologica viene cancellata entro 72-76 ore, la precedente acuità visiva del paziente ritorna al paziente.

Il massimo effetto di indossare lenti ortocheratologiche può essere raggiunto se si dorme quotidianamente con le lenti, almeno 8 ore al giorno. Dopo diversi mesi di utilizzo delle lenti, il paziente può indossare le lenti dopo una notte o due e la sua vista non diminuirà.

vantaggi

La terapia ortocheratologica ha molti vantaggi rispetto ad altri metodi di correzione della vista. Questi benefici sono i seguenti:

  • Non è necessaria la correzione della visione diurna. Non sono richiesti occhiali o lenti a contatto.
  • La terapia ortocheratologica sarà particolarmente necessaria quando altri metodi di correzione della vista non possono essere implementati. Ad esempio, l'incapacità di eseguire un intervento chirurgico a causa di alcune controindicazioni mediche del paziente, nonché l'incapacità di indossare occhiali o lenti a contatto a causa della professione o del tipo di attività del paziente (piloti, atleti, nuotatori).
  • Con lenti a contatto regolari indossate, una quantità insufficiente di ossigeno penetra nella cornea dell'occhio, causando ipossia cronica. La terapia ortocheratologica non causa l'ipossia corneale, poiché durante il giorno la cornea dell'occhio è in libero contatto con l'aria. L'ipossia della cornea durante l'OK-terapia avviene di notte, quindi viene eliminata con successo dopo aver rimosso le lenti.
Il principio dell'impatto delle lenti OK
  • L'ampia fascia d'età per la terapia ortocheratologica (da 6 a 49 anni, tuttavia, ognuno di questi limiti è individuale).
  • La mancanza di lenti a contatto durante il giorno favorirà favorevolmente la distribuzione del liquido lacrimale sulla superficie della cornea e fornirà alla cornea una nutrizione ottimale con sostanze nutritive e agenti battericidi.
  • Le lenti ortocheratologiche hanno meno probabilità di causare malattie infiammatorie degli occhi (congiuntivite, cheratite) e reazioni allergiche rispetto alle lenti diurne. Tuttavia, è necessario tenere conto del fatto che non causano malattie infiammatorie degli occhi solo se si seguono le regole di igiene.
  • Le donne possono usare qualsiasi prodotto cosmetico senza preoccuparsi che le loro particelle cadano sulla superficie delle lenti a contatto.
  • La terapia OK è particolarmente adatta a coloro che praticano il nuoto. In questo caso, non è necessario rimuovere le lenti a contatto o indossare occhiali protettivi speciali.
  • Le persone che preferiscono andare in bicicletta non devono preoccuparsi degli occhi asciutti.
  • L'effetto della terapia OC è reversibile. Se il paziente decide di sottoporsi a correzione chirurgica della vista dopo terapia OK, allora ha solo bisogno di smettere di indossare lenti ortocheratologiche. Dopo un certo tempo, la cornea dell'occhio tornerà alla sua forma originale e sarà possibile eseguire l'operazione.
Quando una persona miope indossa una lente OK (mostrata in arancione nella foto), crea forze idrauliche che fanno cambiare l'epitelio (indicato dalle frecce gialle). Di conseguenza, al centro della cornea, il numero di strati di epitelio diminuisce di 1-2, e alla periferia aumenta di 1-2.

Per soddisfare

La terapia ortocheratologica può essere eseguita su quasi tutti i pazienti. Non ci sono restrizioni di età speciali. Il periodo di età in cui la terapia OK può essere eseguita va dai 6 ai 49 anni. Per ciascun paziente, questi fotogrammi sono selezionati individualmente.

Con l'aiuto di lenti ortocheratologiche, la miopia di grado debole e moderato (fino a 6 diottrie), così come l'astigmatismo di grado debole (fino a 1,75 diottrie) può essere corretta.

Idealmente, questo metodo di correzione della vista è adatto a bambini e adolescenti. Di norma, fino all'età di 18 anni, non sono consentiti interventi di chirurgia laser rifrangente e occhiali e lenti non sono un'opzione di correzione molto comoda, poiché i bambini devono costantemente praticare sport per uno sviluppo armonioso.

La terapia ortocheratologica è anche adatta alla categoria di pazienti che non possono indossare lenti a contatto e occhiali a causa della loro professione o di un particolare hobby.

Spesso, la terapia OK viene prescritta a pazienti con intolleranza alle lenti da giorno a causa della sindrome dell'occhio secco.

Questa malattia si verifica a causa di insufficiente inumidimento della superficie corneale e instabilità del film lacrimale. È caratterizzato da sintomi come bruciore, bruciore, arrossamento e sensazione di un corpo estraneo negli occhi. Di regola, con una manifestazione luminosa della sindrome dell'occhio secco, le lenti a contatto vengono cancellate, ma in questo caso gli oftalmologi raccomandano solo lenti ortocheratologiche. Questo perché durante il sonno, quando gli occhi del paziente sono chiusi, non ci sono problemi con l'idratazione della mucosa dell'occhio.

La terapia OK non è adatta a persone ipovedenti, poiché questo tipo di disturbi refrattivi è abbastanza difficile da risolverli con lenti ortocheratologiche.

Selezione, effetti collaterali e complicanze

La scelta delle lenti ortocheratologiche viene solitamente effettuata da uno specialista in terapia di OC. Prima della selezione, il medico deve verificare che il paziente abbia controindicazioni per l'uso di lenti da ortocheratologia. Questi includono i seguenti:

  • cheratocono;
  • cheratoglobo;
  • congiuntiviti;
  • cheratite;
  • sindrome dell'occhio secco;
  • malattia infiammatoria cronica;
  • astigmatismo corneale oltre 1,75 diottrie.

Durante l'esame viene eseguita la cheratotopografia. Questa procedura è un metodo per studiare la superficie della cornea con l'aiuto di attrezzature speciali. L'oftalmologo valuta la curvatura e la rifrazione della cornea nei suoi vari siti e verifica se OK è efficace nel tuo caso.

Il secondo metodo diagnostico è la cheratometria. Questo metodo consente di misurare la curvatura della cornea.

Inoltre, è possibile eseguire altre procedure diagnostiche: esame del fondo, ecografia oculare e altro.

Indossare lenti per ortocheratologia è possibile solo con visite regolari dal medico. Non è consigliabile usarli da soli. L'oftalmologo deve sempre seguire il corso della terapia. Le osservazioni del medico dovrebbero essere costanti almeno per la prima volta. Quindi puoi visitarlo una volta ogni 3 mesi.

Quando si indossano lenti ortocheratologiche, possono verificarsi alcuni effetti collaterali. Di solito compaiono nella fase iniziale dell'uso delle lenti e sono espresse in alcuni disturbi visivi:

  • sfocatura dell'immagine;
  • facile doppia immagine;
  • accecante da diverse fonti di luce.

Di regola, gli effetti collaterali passano col tempo. Se rimangono, è necessario prendere altre lenti OK o abbandonare completamente la terapia OK.

Inizialmente, l'uso di lenti ortocheratologiche causava una significativa complicazione: l'ipossia corneale. Nei tempi moderni, le lenti ortocheratologiche sono costituite da materiali altamente permeabili al gas, che elimina in modo significativo la carenza di ossigeno della cornea. Inoltre, il tempo di utilizzo di questi obiettivi è ridotto a 7-8 ore, mentre le normali lenti a contatto devono essere indossate per 16-17 ore. Pertanto, le lenti ortocheratologiche sono considerate sufficientemente sicure per gli occhi.

L'infiammazione corneale (cheratite) è una delle complicazioni dell'uso di lenti da ortocheratologia. Si verifica a causa della non conformità con le regole di igiene e provoca una diminuzione dell'acuità visiva. Per evitare la comparsa di questa malattia prima di indossare e rimuovere le lenti, è necessario seguire le regole per la cura delle lenti di tale piano e non dimenticare l'igiene delle mani.

Quando si usano obiettivi OK, potrebbe esserci il rischio di edema corneale. Questa complicazione è caratterizzata da dolore agli occhi, arrossamento e infiammazione della congiuntiva, una rapida diminuzione dell'acuità visiva. L'edema si verifica quando la selezione sbagliata di lenti OK.

Complicazioni associate all'uso della terapia OK possono verificarsi per i seguenti motivi principali:

  • inosservanza dell'igiene quando si indossano e si tolgono lenti;
  • violazione delle regole di elaborazione degli obiettivi;
  • un aumento del periodo di utilizzo delle lenti è più lungo del previsto;
  • non comparsa di esami di controllo da parte di un oftalmologo.

Costo di

La terapia ortocheratologica è un metodo di correzione della vista piuttosto costoso. In generale, il costo della terapia è di circa il 50% del costo della chirurgia laser rifrattiva.

Le lenti ortocheratologiche hanno una durata di servizio sufficientemente lunga (1,5-2 anni). Il primo paio di lenti, di norma, è più costoso, le seguenti coppie di lenti sono più economiche, dal momento che il costo di una costosa visita oculistica e la selezione di lenti da parte di un oftalmologo non sono più necessarie. A volte nella fase iniziale della terapia OK, possono essere necessarie due o tre paia di lenti per ottenere l'effetto desiderato.

Nei paesi della CSI, la terapia ortocheratologica non è ancora sufficientemente popolare. Ciò è dovuto al costo economico delle lenti orotoceratologiche, un piccolo numero di cliniche che sono impegnate nella loro selezione.

video

Tutto quello che volevi sapere sulla cataratta: cause, sintomi, trattamento e prevenzione.

risultati

La terapia OK è un metodo ideale per correggere la vista per coloro che hanno errori di rifrazione minori e non vogliono indossare le lenti quotidianamente. Questo metodo aiuta a ottenere risultati incredibili nella correzione della vista e quindi a rendere la vita più facile e più felice. Ma non dimenticare che le lenti notturne hanno controindicazioni e complicanze.

Lenti notturne per ripristinare la visione

Le lenti da notte sono un moderno know-how in oftalmologia. Questo metodo è progettato per combattere il più comune danno visivo - miopia. L'effetto terapeutico delle lenti si verifica durante il sonno di una notte, al mattino viene restituita al 100% la vista. Questo risultato sembra quasi favoloso, tuttavia, si basa su conoscenze scientifiche e molti anni di esperienza di ricerca.

L'ortocheratologia, come metodo di correzione della vista, iniziò a svilupparsi negli anni '60 del nostro secolo. I primi obiettivi sono stati utilizzati per un lungo periodo, il ripristino completo della visione non è sempre stato raggiunto, i risultati positivi sono stati instabili.

Lo sviluppo è stato salvato dalla comparsa nei primi anni '90 di nuove tecnologie nella produzione di lenti. Avevano una struttura geometrica più complessa e perfetta. Una nuova tappa nello sviluppo dell'ortocheratologia ha portato all'applicazione pratica di questo metodo per il trattamento delle patologie oculari dal 2000.

L'essenza del metodo

Nelle persone sane, l'immagine si concentra sulla retina e nei pazienti con miopia di fronte, perché la lente interessata non può rifrangere correttamente i raggi luminosi. Le lenti da notte (lenti OK) "schiacciano" la cornea rendendola più piatta, il che aiuta a proiettare le immagini direttamente sulla retina.

Questa forma viene mantenuta durante il giorno, è durante questo periodo che i pazienti vedono perfettamente la necessità di indossare occhiali e lenti a contatto completamente.
Tuttavia, questo effetto è reversibile, la forma della cornea torna allo stato originale e richiede nuovamente l'uso di lenti ortocheratologiche.

Per quali diottrie per lenti notturne miopia sono mostrati

La correzione della visione completa è ottenuta nelle persone con daottrie da -1,5 a -5,0.
Vi sono evidenze di risultati positivi in ​​pazienti con anormalità in - 6 diottrie.

L'effetto positivo si ottiene gradualmente. Nei primi giorni di utilizzo delle lenti, la vista viene ripristinata fino al 70-75%, dopo 1-2 settimane di utilizzo, fino al 100%.

Il regime viene scelto individualmente o ogni notte o durante la notte, a seconda del risultato.

Lenti da notte nella vecchiaia

Le lenti da notte per la correzione della vista non hanno restrizioni di età, sono utilizzate per ripristinare la vista nei bambini e nelle persone di età matura e anziana.

Il prezzo per questo tipo di terapia rimane piuttosto alto, in media è inferiore al metodo di correzione laser. Ciò è dovuto alla novità della tecnologia medica, a un piccolo numero di specialisti in questo campo, a una lunga selezione di lenti e al costante monitoraggio medico del loro uso.

Tuttavia, questi obiettivi possono essere utilizzati per un tempo molto lungo, non è necessario sostituirli frequentemente. La praticità del loro uso giustifica il costo di questo tipo di terapia, perché l'intera giornata, i pazienti si sentono in buona salute e possono fare ciò che vogliono, non portano occhiali o mezzi di correzione della vista. Inoltre, le lenti OK sono un'alternativa terapeutica per le persone che sono controindicate nel trattamento chirurgico, con gli occhiali o con la correzione della visione diurna a contatto.

Lenti notturne per bambini

Nelle "Linee guida cliniche federali per il trattamento e la diagnosi della miopia nei bambini", gli oftalmologi sottolineano l'efficacia del suo uso come metodo principale in questa fascia di età.

Il grande vantaggio dell'uso di lenti per bambini è che quando vengono utilizzati, possono mantenere la loro attività fisica abituale. Il rischio di lesioni alla mucosa degli occhi, come nel caso del costante utilizzo di lenti a contatto, è molto inferiore.

Nei casi di miopia progressiva, le tecniche di ortocheratologia sono insostituibili, poiché la correzione chirurgica della visione non può essere eseguita fino alla maggioranza dei pazienti. Inoltre, il processo di indossare lenti OK è sotto costante controllo parentale, a differenza di altri mezzi tradizionali.

È molto difficile motivare i bambini a indossare gli occhiali, possono toglierli tra i loro coetanei, sembrare come tutti gli altri, possono dimenticarli a casa, rompere ed essere feriti. L'uso di lenti a contatto giornaliere non è possibile nei bambini della fascia di età più giovane, è irto di cura inadeguata dalla penetrazione dei microbi nella mucosa oculare e dallo sviluppo della congiuntivite. Queste situazioni possono essere evitate con il metodo ortocheratologico.

Metodo di visione notturna per adulti

L'uso di lenti OK è particolarmente importante per le persone con determinate professioni.
Costruttori, minatori, autisti, lavoratori di locali notturni sono costantemente di fronte a fumo, polvere nell'ambiente. In tali condizioni, indossare occhiali e lenti a contatto è un vero test, sono costantemente contaminati, perdono la loro nitidezza.

In un ambiente sportivo, con una maggiore attività motoria e il rischio di lesioni, l'uso di metodi tradizionali di correzione della vista è molto difficile e in alcuni casi pericoloso.
Pertanto, molte persone sono consigliate lenti per la correzione della visione notturna per garantire comfort e sicurezza sul posto di lavoro.

Recensioni dei medici

Le opinioni dei medici sulle lenti a contatto di abbigliamento da notte sono ambigue. Ci sono sia recensioni positive che negative. Al centro di tutto ci sono vari pro e contro delle lenti notturne. Naturalmente, solo tu scegli.

I vantaggi del metodo sono:

  • privo di occhiali, gel e lenti in silicone, per assicurare il comfort degli occhi per tutto il giorno;
  • pieno rifornimento di ossigeno alla cornea durante il giorno;
  • ridurre il rischio di sviluppare sindrome dell'occhio secco, allergie e congiuntiviti;
  • correzione della visione più accurata, a differenza dei punti;
  • la possibilità di un miglioramento non chirurgico della vista nell'infanzia e nella vecchiaia.

Gli svantaggi delle lenti notturne del metodo medico comprendono:

  • immagine sfocata o ghosting nei primi giorni di terapia;
  • frequenti visite a oftalmologi per monitorare i risultati del trattamento;
  • infezione della mucosa dell'occhio con scarsa cura della lente.

Recensioni di persone

Anna, madre di una figlia di 9 anni:

Dalla scuola elementare, il bambino ha sofferto di miopia. La natura della sua testarda, dagli occhiali rifiutati, l'uso delle lenti a contatto non osava a quell'età (gli occhi si sfregano costantemente). Abbiamo deciso di provare a indossare lenti da notte.

Ho immaginato che fossero duri e scomodi, ma dopo una breve assuefazione, si sono rivelati molto confortevoli. La cosa principale è che posso controllare il trattamento e dopo un anno di indossare Julia, la sua vista non è caduta, ma è rimasta allo stesso livello. Il medico ha raccomandato il loro uso fino a 18 anni, useremo questi obiettivi, costosi, ma la visione del bambino è più costosa.

Vladimir, atleta dilettante:

Ho una piccola miopia, porta gli occhiali, ma è doloroso camminare con loro agli allenamenti (sudano, non si vede nulla). Poi ha usato lenti a contatto, leggermente strofinato o sudato negli occhi, e almeno rimosso.

Ho letto delle lenti da notte, sono andato dal dottore. Ora sono soddisfatto, mi sono abituato all'inizio, ovviamente, ma è comodo per l'allenamento e la guida. In generale, la mia versione!

Anna Yurievna, una pensionata

Sono miope fin dalla mia giovinezza, porta gli occhiali. Ma dopo 60 anni, la malattia ha iniziato a progredire, e ho due nipoti su di me, ogni giorno, nelle tate. Mio figlio e mia nuora sono occupati, mi hanno offerto di provare lenti notturne, l'hanno comprato da soli.

Il processo di medicazione e decollo ha causato inizialmente delle difficoltà, ma l'effetto ha giustificato questo inconveniente. La vista si è stabilizzata durante tutto l'anno, posso tenere la casa e prendermi cura dei bambini in pieno. Grazie ragazzi!

Questo metodo, insieme ai metodi tradizionali di correzione della vista, sta diventando sempre più popolare. È efficace nel trattamento della miopia progressiva nei bambini e negli anziani, offre comfort e sicurezza in alcune attività professionali e nello sport. È un'ottima alternativa all'intervento chirurgico.

Lenti ortocheratologiche

L'ortocheratologia è considerata una tendenza abbastanza nuova nell'oftalmologia. È apparso circa 50 anni fa. Quando gli obiettivi erano duri, venivano fatti saltare dal vetro. Mentre indossi queste lenti, puoi ridurre significativamente la percentuale di miopia. Se stai pensando di sbarazzarti di questo problema, allora hai bisogno di usare lenti ortocheratologiche.

Lenti ortocheratologiche - una nuova direzione in oftalmologia

Con la miopia, l'immagine potrebbe non essere visualizzata sulla retina, ma di fronte ad essa. Questo significherà che quando una persona guarderà oggetti che sono lontani. Oggi, circa il 30% dell'Europa soffre di miopia. La miopia non può essere curata, ma può essere rapidamente corretta. Rendilo abbastanza semplice e dovrai usare le lenti a contatto.

Importante sapere! Gli esperti ritengono che se la lente non viene rimossa per 5 anni, allora i vasi oculari possono crescere in esso.

Come funziona l'obiettivo

Se prevedi di usare un obiettivo del genere, ricorda che devi prima imparare il suo principio di funzionamento.

Lavoro con lenti ortocheratologiche

  1. Con la miopia, l'immagine non cadrà sulla retina, ma si formerà di fronte ad essa. Ecco perché l'immagine, che si trova lontano, sarà confusa.
  2. La lente diffondente ti consente di indebolire la potenza rifrattiva dell'occhio e indirizzare l'immagine alla retina.
  3. Durante la correzione laser, il raggio può assottigliare la cornea a una determinata cornea. La potenza ottica in questo caso si indebolirà e la messa a fuoco sarà presente sulla retina. Un obiettivo ortocheratologico avrà un effetto simile, come nella correzione laser.
  4. Dopo aver rimosso l'effetto lente, persisterà per tutto il giorno.

Pericolo dell'obiettivo

Molte persone riferiscono che questi obiettivi possono essere pericolosi per gli occhi, ma questo non è assolutamente il caso. Grazie alla sua forma, molti obiettivi distribuiscono uniformemente il liquido lacrimale.

Azione di lenti ortocheratologiche

Gli obiettivi ortocheratologici sono considerati veramente sicuri, ma è necessario ricordare che molto dipenderà dal produttore. Se desideri ricevere prodotti da un produttore rispettabile, ricorda che il suo obiettivo sarà sottile e confortevole. Leggi anche le lenti sclerali.

Le lenti ortocheratologiche fermano lo sviluppo della miopia

Dopo aver usato queste lenti, la cornea assumerà la forma di una lente e quindi può prevenire lo sviluppo della miopia. Se non porti le lenti, lo strato di epitelio nei tuoi occhi sarà uniforme. Dopo aver usato le lenti, l'epitelio al centro inizierà a ispessirsi, e sulla periferia centrale l'epitelio sarà in uno stato sollevato.

Grazie al lavoro della parte centrale dell'occhio, il paziente vedrà bene la mattina. Molte persone pensano a quali lenti ortocheraliche sono sicure per la salute. Gli esperti dicono che è meglio usare obiettivi di un produttore americano. Se sei interessato, puoi leggere altri tipi di lenti per gli occhi.

Controindicazioni

Quando si usano questi obiettivi, è necessario ricordare che possono avere le seguenti controindicazioni:

  1. Se ci sono processi infiammatori agli occhi, allora non puoi usare le lenti.
  2. Le lenti non possono essere utilizzate durante la gravidanza.
  3. Le lenti ortocheratologiche non possono essere utilizzate da pazienti che soffrono di congiuntivite cronica, blefarite o lagoftalmo.
  4. Le lenti non sono prescritte dai medici per lo strabismo.

validità

Nella maggior parte dei casi, la confezione indica che la durata di conservazione degli obiettivi di ortocheratologia è di 4 anni. Non è raccomandato l'uso di tali obiettivi per più di un anno. Se vuoi evitare effetti collaterali, dovresti sostituirli. Durante il loro utilizzo si raccomanda inoltre di essere regolarmente monitorati da uno specialista che effettuerà una visita oculistica.

Molti oftalmologi affermano che è necessario utilizzare queste lenti per gli adolescenti. Nel 90% dei casi con il loro aiuto è possibile prevenire lo sviluppo della miopia.

Il principio di funzionamento dell'obiettivo

Il principio di funzionamento di questo prodotto è considerato abbastanza semplice. Lavorerà mentre il paziente sta dormendo. Al mattino l'obiettivo deve essere rimosso, e andrà bene a vedere. Questi obiettivi devono essere usati ogni notte. Se ti dimentichi di farlo, la tua visione inizierà gradualmente a deteriorarsi. Speriamo che questa informazione sia stata utile e interessante.

Lenti ortocheratologiche: descrizione, principio di azione

L'ortocheratologia è una nuova direzione in oftalmologia, che ha avuto origine più di 50 anni fa in America. A quel tempo, le persone non usavano lenti morbide, come siamo abituati a ora, ma quelli duri, che sono stati prima soffiati dal vetro. Gli esperti hanno notato che mentre si indossano tali lenti, la percentuale di miopia diminuisce, le lenti semplicemente appiattiscono la cornea. In quel momento fu creata una nuova direzione, che fu l'inizio della comparsa di lenti ortocheratologiche.

Con la miopia, l'immagine non viene visualizzata sulla retina, ma di fronte a essa. Molto spesso, la miopia si verifica quando il bulbo oculare si espande di dimensioni, causando la retina di andare oltre il suo piano originale. Questo diventa il motivo per cui quando una persona guarda oggetti che si trovano lontano, li vede in una forma sfocata. Si scopre che una persona vede oggetti che si trovano vicino a lui - buoni, e quelli che sono collocati lontano - cattivi. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, in Europa il 30 percento della popolazione soffre di miopia, il 40 percento dei quali sono bambini e ogni secondo bambino ha una miopia.

Lenti ortocheratologiche: descrizione, principio di azione

La miopia non può essere curata, ma può essere corretta. Questo può essere fatto con l'aiuto di occhiali o lenti a contatto. Gli occhiali non sono sempre convenienti per il trasporto da parte dei pazienti, sono limitati nei limiti della lente stessa, ed è scomodo utilizzarli per gli sport attivi. Gli occhiali non possono essere utilizzati mentre si lavora in aziende inquinate, quando si lavora in maschera o occhiali protettivi. In questo caso, sarà più razionale utilizzare le lenti a contatto.

È importante! Se l'obiettivo viene indossato ininterrottamente per 5 anni, potrebbe essere un contenitore per gli occhi. Questo non si può dire delle lenti ortocheratologiche, che sono selezionate in modo strettamente individuale, c'è uno strato lacrimale tra l'occhio e la lente.

Come funziona l'obiettivo?

Lenti ortocheratologiche. Principio di funzionamento

  1. Con la miopia, la luce che entra nell'occhio è attaccata più forte, e le travi dirette verso l'occhio sono focalizzate davanti alla retina, l'immagine su di esso non è chiaramente visualizzata.
  2. La lente di dispersione degli occhiali può indebolire il potere rifrattivo dell'occhio e concentrarsi sulla retina, compensando così la miopia.
  3. Con la correzione laser, il raggio laser assottiglia la cornea di una quantità predeterminata, indebolendo il potere ottico dell'occhio, che consente di concentrarsi sulla retina. Le lenti hanno un effetto simile, ma reversibile, a differenza della correzione laser. Le lenti hanno una forma speciale che agisce facilmente sulla cornea e cambia il potere rifrattivo della sua superficie.
  4. Dopo aver rimosso l'obiettivo, l'effetto dura per un giorno. I raggi, entrando nell'occhio, passano attraverso la cornea, il cui potere ottico viene ridotto esattamente della quantità richiesta e l'immagine cade sulla retina.

Tutto ciò fornisce una visione chiara.

Le lenti sono pericolose?

Si ritiene che tali obiettivi siano pericolosi per gli occhi. Non lo è. Tra la lente e la cornea rimane uno spazio in cui si forma uno strato di lacrime, che mette sotto pressione le cellule centrali. Durante la notte, migrano casualmente dal centro alla periferia e l'epitelio si ridistribuisce. Ecco la legge di Pascal: il liquido schiaccia lo stesso ovunque, e lei cerca di occupare lo stesso spazio ovunque. Dove c'è poco, fondamentalmente è la zona centrale dell'occhio, una lacrima stringe le cellule epiteliali superficiali della cornea, appiattendola. E dove ci sono molte lacrime, per esempio, nella scanalatura, si crea una forza di spinta positiva, che aspira la cornea e quindi aumenta l'appiattimento, si ottiene un effetto che può essere ottenuto con la chirurgia oculare, ma senza tagliare la cornea.

Come funzionano le lenti ortocheratologiche?

È importante! Le lenti ortocheratologiche sono davvero sicure, ma molto dipende dal produttore. Una scarsa qualità e lenti a basso costo possono causare cheratopatia (un cambiamento nello stato dell'epitelio corneale). Le lenti di noti produttori sono più sottili, sono ben levigate e non si usa solo la levigatura laser, ma anche l'elaborazione al plasma delle lenti.

Le lenti ortocheratologiche bloccano la progressione della miopia

Oggi, questo fatto è ovvio. Ciò è dovuto alla forma della cornea, che acquista dopo che una persona indossa lenti ortocheratologiche. Prima della loro esposizione agli occhi, lo strato di cellule epiteliali è uniforme, e dopo aver applicato le lenti, lo strato epiteliale nel centro è compattato, e nella periferia centrale l'epitelio è in uno stato sollevato. Questa elevazione controlla il lavoro del bulbo oculare, perché la miopia progressiva è un allungamento dell'asse anteriore e posteriore dell'occhio. Di conseguenza, le lenti ortocheratologiche sono in grado di curare la crescita della miopia.

Le lenti ortocheratologiche possono curare la crescita della miopia

Il paziente vede chiaramente al mattino a causa del lavoro della parte centrale dell'occhio.

È importante! Quando ci si riferisce a un oculista, è necessario comprendere chiaramente che le lenti non sono in grado di curare la miopia, rimarrà lo stesso come durante la selezione delle lenti, ma saranno in grado di arrestarne la progressione.

Quali obiettivi di ortocheratologia sono sicuri per la salute?

Oggi il produttore di lenti è un fattore di sicurezza. Molto spesso, le recensioni positive sono lenti di fabbricazione americana.

Controindicazioni

Lenti ortocheratologiche per l'infiammazione delle palpebre

  1. Le lenti non possono essere utilizzate in processi infiammatori sulle palpebre, malattie endocrine, in particolare nel diabete.
  2. Le lenti non possono essere utilizzate durante la gravidanza e durante l'allattamento.
  3. Le lenti sono vietate per quei pazienti che soffrono di congiuntivite cronica, blefarite, lagoftalmo. Le lenti inoltre non funzionano per quei pazienti le cui palpebre sono notevolmente abbassate e si distinguono per la loro imponenza.
  4. Le lenti non sono prescritte dai medici per lo strabismo. Affinché le lenti siano ben centrate, devono stare completamente all'occhio sferico, i pazienti che hanno l'astigmatismo più di due diottrie non possono usare le lenti.

Data di scadenza dell'obiettivo

Il produttore indica solitamente sulla confezione che le lenti possono essere utilizzate per quattro anni, ma in pratica, nel tempo, le lenti perdono la permeabilità ai gas. Questo diventa il principale fattore nello sviluppo delle malattie degli occhi. Si raccomanda l'uso di lenti ortocheratologiche per non più di 1 anno. Quando si usano gli obiettivi, si consiglia di visitare un oculista settimanale che verificherà le condizioni degli occhi e pulirà le lenti. Questo estende la loro durata di servizio a un anno e mezzo.

L'ortocheratologia è altamente sviluppata negli oftalmologi pediatrici. Secondo i dati scientifici, nel 90% dei casi, le lenti sospendono lo sviluppo della miopia nei bambini e negli adolescenti. Dopo aver usato le lenti nei bambini, il muscolo oculare e l'idrodinamica vengono ripristinati, di conseguenza, la visione cessa di cadere.

Video - Lenti notturne. Sicurezza dell'ortocheratologia

Il principio di funzionamento dell'obiettivo

Il principio di funzionamento delle lenti è abbastanza semplice, funziona mentre il paziente sta dormendo. Al mattino, le lenti devono essere rimosse, e per tutto il giorno il paziente vedrà perfettamente e senza occhiali e senza lenti. Le lenti devono essere indossate ogni sera, non appena appare la pigrizia o il paziente dimentica di indossarle, la vista inizia immediatamente a cadere.

IMPORTANTE. Le lenti ortocheratologiche dovrebbero essere selezionate da un medico. Prima di selezionare le lenti, il medico è obbligato a controllare la vista, condurre la cheratometria, rifrattometria, quindi calcola i parametri primari della lente.

Correggiamo la vista con l'ortocheratologia e dimentichiamo gli occhiali.

L'ortocheratologia è un metodo di correzione non chirurgica del danno visivo mediante lenti a contatto rigide permeabili ai gas applicate agli occhi durante la notte. Con questo metodo, il paziente può fare a meno di lenti e occhiali durante il giorno.

La tecnica ha avuto origine a metà del secolo scorso, quando l'oftalmologo George Jessen ha notato che dopo l'uso di lenti a contatto rigide, una nuova curvatura del guscio anteriore dell'occhio rimane, permettendo ai pazienti miopi di vedere meglio per un po 'dopo aver rimosso l'obiettivo.

Il metodo era chiamato ortofocus ("ortho" - direct, "focus" - vision). Più tardi fu ribattezzato ortocheratologia ("cheratos" - la cornea), molti esperti cercarono di svilupparlo, ma a causa della mancanza di materiali adatti, non era molto popolare perché forniva risultati scarsamente prevedibili.

Alla fine degli anni '80, l'ortocheratologia ricevette un nuovo impulso per lo sviluppo grazie alla comparsa di:

  • lenti a geometria inversa con una periferica più ripida rispetto al centro, realizzate con nuovi materiali. Hanno dato risultati prevedibili, stabili e veloci;
  • topografi corneali, che hanno permesso non solo di diagnosticare il grado di curvatura della cornea prima del trattamento, ma anche di controllare il corso della terapia.

Il metodo OK - la terapia ha superato studi clinici ed è stata approvata dalla FDA statunitense (2002) e nell'Unione europea.

Il principio di funzionamento delle lenti per ortocheratologia

Le lenti hanno due diverse strutture superficiali: la superficie esterna è simile a quella delle normali lenti e consente di vedere normalmente quando le lenti sono sugli occhi, la superficie interna ha una geometria complessa, che, esercitando una pressione sulla superficie della cornea, le fa assumere una nuova forma.

Il potere rifrattivo della cornea viene cambiato esattamente alla giusta quantità. Quando il paziente rimuove l'obiettivo al mattino, viene mantenuta la nuova forma della cornea, l'immagine è focalizzata sulla retina e la persona riceve una visione quasi al 100%.

Le lenti hanno un'elevata permeabilità ai gas, permettono alla cornea di respirare, non hanno paura dell'essiccamento perché il loro materiale non contiene acqua.

Il risultato di questo metodo è paragonabile alla correzione laser.

L'automedicazione non è consentita, l'oftalmologo ti spiegherà le cause e i metodi di trattamento degli occhi lacrimanti.

I nostri consigli su come scegliere gli occhiali da sole con diottrie.

Chi sono gli obiettivi per la visione notturna adatti alla correzione della vista?

Prevenzione della progressione della miopia nei bambini da 7 anni. I bambini non mostrano metodi di correzione laser, poiché l'apparato oftalmico non è completamente formato e con la maturazione può verificarsi un'ulteriore progressione della miopia o della sua regressione.

Indossando lenti ortocheratologiche si allena l'apparato accomodante dell'occhio, a seguito del quale viene sospeso lo sviluppo della miopia nei bambini.

Pazienti adulti con miopia che hanno controindicazioni per indossare occhiali o eseguire operazioni laser sugli occhi. Così come le persone che sono inopportune usare la correzione giornaliera dei contatti (atleti, impiegati di negozi caldi o stanze polverose, militari).

Fasi di selezione ed efficacia del metodo

Inizialmente, l'oftalmologo determinerà l'assenza di controindicazioni per l'uso di tali lenti. Quindi devi eseguire una topografia degli occhi, che determinerà esattamente la forma della tua cornea. Ciò faciliterà e accelererà la selezione, tenendo conto delle caratteristiche individuali dell'occhio.

Il giorno della selezione, il medico spiegherà le regole per l'uso delle lenti. La seguente consultazione è necessaria dopo la prima notte di uso: il medico valuterà il grado di correzione, correggerà l'adattamento dell'obiettivo o lo sostituirà.

In futuro, saranno necessarie visite meno frequenti ea breve termine a un oftalmologo per valutare l'efficacia del trattamento, la condizione degli occhi e la necessità di sostituire tempestivamente le lenti. Una lente a contatto di una notte è sufficiente per un anno e mezzo di utilizzo.

Nella fase iniziale possono verificarsi sensazioni specifiche:

  • Sensazione di disagio, corpo estraneo negli occhi;
  • Ring glow da una fonte di luce brillante, ad esempio, dal sole.
  • Le aberrazioni cromatiche sono il cosiddetto "arcobaleno" attorno agli oggetti.

Queste sensazioni passano entro una settimana o dopo aver corretto la posizione dell'obiettivo.

L'ortocheratologia dà risultati positivi in ​​un brevissimo periodo di tempo. E sebbene possa differire in pazienti diversi, l'effetto più significativo si verifica dopo il primo utilizzo fino al 75% della correzione.

Dopo una settimana di applicazione, la correzione raggiunge il 100% e l'effetto viene corretto per un periodo di tempo più lungo. Non è necessario indossare lenti ogni notte, il più delle volte con un uso regolare è necessario indossare l'obiettivo una volta ogni due o tre notti.

Fattori che influenzano la velocità dell'effetto:

  • grado iniziale di miopia;
  • la quantità e la qualità delle lacrime;
  • dimensione della pupilla - i pazienti con pupille fino a 6 mm di diametro ottengono una visione chiara. Un ampio allievo porta allo sviluppo di aberrazioni sferiche;
  • rigidità corneale;
  • asfericità corneale - una forte asfericità della superficie esterna della cornea porta ad uno sviluppo più rapido dell'effetto, con una forma più sferica, l'effetto si sviluppa più lentamente;
  • l'età aumenta la rigidità corneale.

Possibili complicazioni e le loro cause

La selezione errata di lenti e la mancanza di follow-up possono portare alla comparsa di varie complicazioni.

  • L'effetto meccanico della lente sul tessuto oculare causa microerosione. Si verificano ogni volta dopo aver usato l'obiettivo, ma sono epitelializzati diverse ore dopo la rimozione. Con un'igiene inadeguata, possono essere infettati, portando a congiuntivite, cheratite e cheratocongiuntivite, con possibile sviluppo di opacizzazione corneale.
  • Reazioni ipossiche Se l'obiettivo non è selezionato correttamente, potrebbe esserci una pressione eccessiva sull'occhio, con conseguente gonfiore della cornea. Ripetute ripetizioni di edema possono portare alla congiuntivite, vorstaniya vascolare sull'arto della cornea che porta all'annullamento.
  • Complicazioni infettive si verificano quando l'igiene e la cura delle lenti non vengono seguite.
  • Le reazioni allergiche possono verificarsi sia sulla lente stessa che sul liquido in cui è conservata e lavata. Si verificano molto raramente, sono difficili da diagnosticare (simili alla clinica con complicanze infettive e reazioni ipossiche).

Il controllo dello stato degli occhi e della lente stessa dopo l'avvio dell'applicazione contribuirà ad evitare complicazioni. I topogrammi dopo aver indossato le lenti sono fatti all'inizio della domanda, successivamente una volta ogni 3 mesi.

Controindicazioni:

  • Alto grado di miopia oltre 6 diottrie.
  • Età da bambini fino a 7 anni. Durante questo periodo, c'è un rapido sviluppo di tutti i sistemi dell'occhio, quindi lo stato dell'organo della visione sta cambiando molto rapidamente, quindi devi fare aggiustamenti molto frequenti.
  • Astigmatismo corneale di più di 1,75 diottrie.
  • Cheratocono, cheratoglobus.
  • Violazione dell'apparato lacrimale (sindrome dell'occhio secco).
  • Malattie infiammatorie dell'occhio (cheratite, congiuntivite, blefarite).

All'interno dell'ottica è possibile acquistare occhiali antiabbaglianti per l'autista ad un prezzo accessibile. Il prezzo medio a Mosca è da 1000 rubli.

Ecco la descrizione della teoria di Shichko Bates per il restauro della visione.

Svantaggi del metodo

Alto costo La selezione di obiettivi con ulteriore regolazione è paragonabile al costo del funzionamento del laser. Ma più avanti, quando è necessario solo un cambio di lenti senza la loro selezione, il costo cala in modo significativo.

Non ovunque ci sono cliniche che portano la selezione di lenti ortocheratologiche. E poiché il loro funzionamento richiede un monitoraggio regolare, il metodo non è adatto per le aree remote.

La selezione richiede più tempo dal paziente (la selezione primaria richiede circa 4 ore).

L'effetto è reversibile entro 24-48 ore, quindi richiede l'uso regolare di lenti.

Nonostante tutte le caratteristiche, il metodo si è dimostrato sicuro. La frequenza delle complicanze è paragonabile alla correzione della vista da contatto e un metodo efficace (effetto con un'operazione laser) per correggere la miopia non solo negli adulti, ma anche nei bambini.

ortocheratologia

L'ortocheratologia (lenti notturne) è uno dei metodi di correzione visiva non invasiva con l'aiuto di lenti a contatto rigide permeabili al gas, che vengono indossate durante la notte e rimosse al mattino. Questo metodo ti permette di fare senza occhiali e lenti a contatto durante il giorno e avere una buona vista. L'effetto di correzione è reversibile, quindi le lenti ortocheratologiche devono essere indossate ogni notte o ogni altra notte, questo è un parametro individuale.

Storia dell'ortocheratologia
Nonostante il fatto che l'ortocheratologia abbia iniziato a guadagnare popolarità solo negli ultimi decenni, questo metodo è noto dagli anni '60 del secolo scorso. Il padre fondatore è considerato George Jessen. Ha descritto per la prima volta un metodo chiamato orthofocus 1. Jessen usava lenti dure fatte di polimetilmetacrilato (PMMA - polimetilmetacrilato) per correggere la miopia, che era più piatta della cornea. Nel corso del tempo, ha scoperto che anche dopo aver rimosso una tale lente dall'occhio, l'acuità visiva ottenuta con il suo aiuto persiste per qualche tempo.

Nei due decenni successivi, la tecnica, ribattezzata "ortocheratologia", fu studiata e sviluppata da molti specialisti. Tuttavia, i risultati della correzione della vista con lenti dure erano variabili e scarsamente prevedibili.

I primi studi clinici su larga scala nel campo dell'ortocheratologia furono condotti da Kerns (2,3,4) nella seconda metà degli anni '70 del secolo scorso. Durante lo studio di tre anni, ha osservato pazienti con miopia, che sono stati divisi in tre gruppi: il primo utilizzato lenti ortocheratologiche (lenti OK), il secondo - le lenti usuali fatte di PMMA, e il terzo gruppo indossava occhiali. Kearns ha scoperto che il centro della cornea, sotto l'azione delle lenti ortocheratologiche, assume una forma più piatta (vedi figura). Quindi, fu il primo a determinare il meccanismo d'azione delle lenti OK.

Negli anni successivi, diversi gruppi di ricercatori hanno svolto un lavoro serio nel campo dell'ortocheratologia 5,6,7. I risultati di questi studi clinici erano variabili e imprevedibili. Qualsiasi cambiamento nella rifrazione era temporaneo e richiedeva l'uso periodico di lenti per mantenere l'effetto. In quegli anni, questo ha causato delusioni tra i ricercatori, da allora lo scopo principale del lavoro era un miglioramento stabile della visione Per questo motivo, l'interesse per l'ortocheratologia si è notevolmente indebolito e solo un piccolo numero di appassionati ha lavorato in quest'area.

Tuttavia, negli anni '90, lo sviluppo dell'ortocheratologia ha ricevuto un nuovo impulso. Ciò è dovuto all'aspetto e alla disponibilità di topografi corneali, nuovi materiali per la fabbricazione di lenti e, soprattutto, l'aspetto di lenti con una geometria inversa di 8.9. Queste sono lenti la cui periferia è più ripida rispetto al centro (le lenti convenzionali hanno l'opposto).

Lenti a geometria inversa hanno dato un effetto di correzione della vista rapido e prevedibile. Da questo punto in poi è iniziata la fase moderna dello sviluppo dell'ortocheratologia. Nel 2002, la Food and Drug Administration (FDA) statunitense ha approvato le lenti a contatto di prima notte.

Le moderne lenti OK hanno 4-5 zone di una superficie. I parametri di ciascuna di queste zone possono variare, il che garantisce un adattamento ottimale dell'obiettivo e il raggiungimento del risultato pianificato con elevata precisione.

Lenti notte di sicurezza
La sicurezza di qualsiasi metodo di correzione della vista è sempre al primo posto. Attualmente non ci sono dati su problemi gravi causati da obiettivi notturni 10. Le principali notizie sugli effetti negativi dell'uso di lenti notturne sono legate al verificarsi della cheratite microbica 11,12. Le lenti OK causano un assottigliamento della zona centrale dell'epitelio del 30% 13. Allo stato attuale, non è stato chiarito se una diminuzione dello spessore dell'epitelio corneale possa contribuire alla penetrazione di infezioni microbiche 10.

Watt e Swarbrick hanno analizzato 50 segnalazioni sulla presenza di cheratite microbica quando si indossano lenti da notte 14. Secondo i loro dati, nell'80% dei casi, le segnalazioni di cheratite provengono dall'Asia orientale e nel 90% dei casi gli asiatici erano pazienti. Circa il 60% dei pazienti aveva 15 anni o meno.

Si presume che in alcuni casi, l'occorrenza della cheratite possa essere associata all'uso di acqua dal rubinetto quando si puliscono le lenti 14,15. Pertanto, è necessario evitare l'uso dell'acqua del rubinetto per curare le lenti e utilizzare soluzioni speciali.

Gamma di correzione
Nella maggior parte degli studi pubblicati in letteratura, viene riportata la correzione della miopia con lenti OK da -1,5 a -4 diottrie 16,17. Tuttavia, ci sono segnalazioni di correzione della miopia a -5 diottrie 17. In alcuni pazienti, la miopia può essere corretta a -6 diottrie.

L'effetto più grande (fino al 75%) della correzione della vista con obiettivi notturni viene in genere raggiunto dopo la prima applicazione. Risultati completi di correzione e stabilità in 7-10 giorni. Durante il giorno, quando l'obiettivo non è vestito, c'è una leggera regressione dell'effetto, da -0.25 a -0.75 diottrie. Per mantenere una correzione completa della vista, è necessario indossare un obiettivo ogni notte e, in alcuni casi, una volta ogni 2-3 notti. Alcuni pazienti vanno al modo di indossare la notte per tutta la notte 18,19,20.

Stabilizzazione della miopia
Attualmente, non esiste un'opinione univoca sull'arresto della progressione della miopia con lenti notturne. Le ricerche condotte nel 1983, condotte secondo tutte le regole della medicina basata sull'evidenza, non hanno rivelato la capacità delle lenti OK di arrestare la progressione della miopia 21.

Studi successivi 22 hanno mostrato un lieve rallentamento nello sviluppo della miopia nei pazienti che usano lenti notturne. Gli autori concludono che le lenti OK causano lo stesso rallentamento nella progressione della miopia, così come gli obiettivi permeabili al gas (GPL). Tuttavia, ci sono studi che hanno dimostrato che la GPL non rallenta la progressione della miopia 23. Pertanto, i risultati di molti studi si contraddicono a vicenda ed è ancora troppo presto per porre fine alla questione della possibilità di controllare la miopia utilizzando il metodo dell'ortocheratologia.

Sfortunatamente, molte cliniche russe coinvolte nella selezione di lenti OK, posizionano l'ortocheratologia esattamente come un metodo per fermare la progressione della miopia. Questo non è corretto sia in termini di medicina basata sull'evidenza che in termini di paziente. Al momento, l'ortocheratologia può essere considerata solo un metodo di correzione.

Costo dell'ortocheratologia
Al momento, il costo dei servizi per la selezione di obiettivi notturni con il primo paio di lenti è di circa 15.000 rubli. Le lenti sono in media 1,5-2 anni. Quindi, il mese di correzione con lenti OK costa meno di 1000 rubli. Ogni successivo paio di lenti è più economico perché È già più facile selezionare e molti costosi esami iniziali non sono richiesti.

conclusione
L'ortokeratologia, specialmente in Russia, non è ancora diffusa. Ciò è principalmente dovuto al costo elevato degli obiettivi notturni. Il costo della correzione della vista mediante ortocheratologia è paragonabile alla correzione della visione laser.

La selezione di lenti OK è attiva solo in un piccolo numero di cliniche, principalmente nelle grandi città. La procedura di selezione richiede molto più tempo rispetto alla selezione di lenti a contatto morbide.

Nonostante tutte queste carenze, le lenti OK sono un metodo promettente per correggere la vista e, in alcuni casi, una buona, e talvolta l'unica, alternativa agli occhiali, lenti a contatto giornaliere e correzione laser.

Alcuni pazienti non vogliono o a causa di restrizioni professionali non possono indossare occhiali o lenti a contatto regolari. Quindi rimane o una correzione della visione laser, o ortocheratologia. Ma l'effetto della correzione laser è irreversibile, in contrasto con l'uso degli obiettivi notturni.

Le lenti OK dovrebbero essere ulteriormente diffuse in quanto il costo diminuisce e l'intervallo di correzione della miopia viene esteso, così come la capacità di correggere l'astigmatismo e l'ipermetropia.

1. Tecniche di Jessen G. Orthofocus. Contacto 1962; 6: 200-4.
2. Kerns RL. Ricerca in ortocheratologia. Parte I: Introduzione e background. J Am Optom Assoc 1976; 47: 1047-51.
3. Kerns RL. Ricerca in ortocheratologia. Parte II: progettazione sperimentale, protocollo e metodo. J Am Optom Assoc 1976; 47: 1275-85.
4. Kerns RL. Ricerca in ortocheratologia. Parte III: risultati e osservazioni. J Am Optom Assoc 1976; 47: 1505-1515.
5. Binder PS, May CH, Grant SC. Una valutazione di ortocheratologia. Oftalmologia 1980; 87: 729-744.
6. Polse KA, marca RJ, Schwalbe JS, Vastine DW, Keener RJ. The Berkeley Orthokeratology Study, Part II: Efficacia e durata. Am J Optom Physiol Opt 1983; 60: 187-198.
7. Coon LJ. Ortocheratologia. Parte II: valutazione del metodo Tabb. J Am Optom Assoc 1984; 55: 409-418.
8. Wlodyga RJ, Bryla C. Stampaggio corneale: il modo semplice. Contact Lens Spectrum 1989; 4 (8): 58-65.
9. Harris DH, Stoyan N. Un nuovo approccio all'ortocheratologia. Contact Lens Spectrum 1992; 7 (4): 37-39.
10. Helen A Swarbrick. Revisione e aggiornamento di ortocheratologia. Clin Exp Optom 2006; 89: 3: 124-143.
11. Xuguang S, Lin C, Yan Z, et al. La cheratite da Acanthamoeba come complicanza dell'ortocheratologia. Am J Ophthalmol 2003; 136: 1159-1161.
12. Hutchinson K, Andrew A. cheratite infettiva in ortocheratologia. Clin Exp Ophthalmol 2002; 30: 49-51.
13. Alharbi A, Swarbrick HA. Usura di lenti da ortopatologia durante la notte sullo spessore della cornea. Invest Ophthalmol Vis Sci 2003; 44: 2518-2523.
14. Watt K, Swarbrick HA. Cheratite microbica in ortocheratologia notturna: revisione dei primi 50 casi. Eye Contact Lens 2005; 31: 201-208.
15. Ji-Eun Lee, Tae Won Hahn, et al. Cheratite da Acanthamoeba legata all'ortocheratologia. Int Ophthalmol 2007; 27: 45-49.
16. Binder PS, May CH, Grant SC. Una valutazione di ortocheratologia. Oftalmologia 1980; 87: 729-44.
17. Mountford J. Un'analisi della forma e dell'errore di rifrazione indotta dall'ortocheratologia accelerata. ICLC 1997; 24: 128-43.
18. Lui WO, Edwards MH. Ortocheratologia in miopia bassa. Parte 1: efficacia e prevedibilità. Cont Lens Anterior Eye 2000; 23 (3): 77-89.
19. Fan L, Jun J, Jia Q, Wangqing J, Xinjie M, Yi S. Studio clinico di giovani adolescenti miopi. Int Contact Lens Clin 1999; 26: 113-116.
20. Tahhan N, Du Toit R, Papas E, Chung H, LaHood D, Holden BA. Confronto di progetti di lenti a geometria inversa per l'ortocheratologia notturna. Optom Vis Sci 2003; 80: 796-804.
21. Polse KA, marca RJ, Vastine DW, Schwalbe JS. Leggere corneale che accompagna ortocheratologia. Plastica o elastico? Risultati di uno studio clinico controllato randomizzato. Arch Ophthalmol. 1983 Dec; 101 (12): 1873-8
22. Reim TR, Lund M, Wu R. Orthocheratologia e controllo della miopia degli adolescenti. Contact Lens Spectrum 2003; 18 (3): 40-42.
23. Katz J, Schein OD, Levy B, Cruiscullo T, Saw SM, Rajan U, Chan TK, Yew Khoo C, Chew SJ. Una prova randomizzata di miopia. Am J Ophthalmol. 2003 luglio; 136 (1): 82-90.

Google+ Linkedin Pinterest