Cosa devi sapere sul recupero dopo la pronta rimozione della cataratta

Molte persone sottovalutano l'importanza del periodo di riabilitazione, che porta a conseguenze indesiderabili. Di conseguenza, questi pazienti sviluppano complicazioni che potrebbero essere evitate. Per non danneggiare la cornea, non spostare la lente impiantata e non mettere un'infezione negli occhi, è necessario sapere come comportarsi dopo l'intervento di cataratta.

Nel periodo postoperatorio, le persone devono affrontare questi problemi:

  • Fa male agli occhi dopo la chirurgia della cataratta. L'aspetto del dolore è causato da danni ai tessuti ed è completamente normale. Le gocce prescritte da un medico contribuiranno a rimuovere il disagio.
  • C'era abbondante lacrimazione e prurito nell'occhio operato. Questo sintomo si verifica a causa di irritazione dell'occhio durante l'intervento chirurgico. Questo accade spesso durante la chirurgia della cataratta e speciali colliri aiutano a correggere la situazione. Di norma, i medici prescrivono Indocollir, Naklof o Medrolgin - farmaci che hanno effetti analgesici e anti-infiammatori.
  • Occhi rossi dopo l'intervento di cataratta. L'iperemia dell'occhio si verifica a causa dell'espansione dei vasi congiuntivali. Il fenomeno non è pericoloso e non rappresenta una seria minaccia per la visione. Tuttavia, con la comparsa di un'emorragia subcongiuntivale estesa, è meglio consultare immediatamente un medico.
  • Dopo la chirurgia della cataratta, l'occhio non vede o vede molto male. Questo accade se una persona ha malattie della retina, del nervo ottico o di altre strutture dell'occhio. Dai la colpa ai dottori in questo. Una lieve visione offuscata può verificarsi nel primo periodo postoperatorio a causa del gonfiore della cornea dell'occhio dopo l'intervento chirurgico di cataratta. Di regola, presto passa completamente, e la persona inizia a vedere molto meglio.

Il disagio può persistere per diversi giorni. Successivamente, l'occhio si calma, il rossore scompare e la vista migliora in modo significativo. Sono necessarie altre settimane per la guarigione dei tessuti. La cura oculistica speciale dopo la chirurgia della cataratta aiuta ad accelerare il processo di ripristino della vista.

Come scegliere gli occhiali giusti

Dopo aver rimosso l'obiettivo, una lente intraoculare speciale viene posizionata nell'occhio. È progettato in modo tale che una persona veda bene in lontananza, tuttavia legge a malapena i giornali e lavora al computer. Ciò è dovuto al fatto che la lente impiantata non può accogliere, cioè, focalizzare la vista a diverse distanze. Ecco perché, dopo la chirurgia della cataratta, molte persone hanno bisogno di occhiali da lettura. Dovrebbero essere selezionati 2-3 mesi dopo il trattamento chirurgico.

Oggigiorno sul mercato esistono lenti intraoculari multifocali (IOL) che forniscono una buona acuità visiva a varie distanze. Sfortunatamente, sono costosi e molte persone non possono permetterseli.

Gli occhiali da sole sono utilizzati per proteggere gli occhi dalle radiazioni ultraviolette dopo la chirurgia della cataratta. Impediscono l'ingresso di raggi nocivi sulla retina e proteggono l'organo visivo dagli effetti nocivi del sole. È meglio dare la preferenza a bicchieri di vetro di aziende collaudate.

Regole per l'utilizzo di gocce

I pazienti di chirurgia sono interessati a quali colliri sono i migliori da usare dopo la chirurgia della cataratta. Tuttavia, tutte le medicine necessarie sono selezionate dal medico curante. Tutto ciò di cui una persona ha bisogno è seguire le raccomandazioni indicate nella dichiarazione.

Dopo la chirurgia della cataratta, vengono prescritte le seguenti gocce:

  • farmaci anti-infiammatori - Indocollir, Naklof;
  • antibiotici - Tobrex, Floksal, Tsiprolet;
  • farmaci combinati contenenti antibiotici e corticosteroidi - Maxitrol, Tobradex.

Le medicine devono essere seppellite regolarmente durante il periodo raccomandato dal medico. In nessun caso dovresti sospendere o interrompere il trattamento spontaneamente. Nel periodo postoperatorio dopo la rimozione della cataratta, è molto importante osservare il regime e tutte le restrizioni prescritte.

Cosa è severamente vietato dopo l'intervento chirurgico

Il comportamento di una persona nel periodo postoperatorio è di grande importanza per il ripristino delle funzioni visive dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cataratta. Grave sforzo fisico, permanenza prolungata in posizione inclinata e sollevamento pesi possono portare a gravi conseguenze, incluso lo spostamento della IOL o della curvatura della cornea.

  • Rifiuto di praticare sport e lavorare in posizione inclinata;
  • limitazione del lavoro al computer e visione della televisione;
  • completo rifiuto di sollevare pesi del peso di 3 kg.

Si consiglia di rispettare queste restrizioni per un mese o più. Per tutto questo tempo, una persona dovrebbe dormire sulla schiena o sul lato opposto all'occhio operato. Almeno una settimana prima di uscire, è necessario mettere una benda sugli occhi per evitare l'infezione.

Molte persone si chiedono se è possibile guardare la TV e andare in bicicletta dopo un intervento di cataratta. Lavorare al computer e guardare la televisione con moderazione è consentito solo a una persona diversi giorni dopo essere stato dimesso dall'ospedale. Ma la guida non è una bicicletta, l'equitazione, il sollevamento pesi di oltre 5 kg operati su una persona è proibito fino alla fine della vita.

Perché è così importante rispettare il regime

Non basta sapere quali sono le opere proibite dopo l'operazione per rimuovere la cataratta dell'occhio. Tutte le restrizioni devono essere strettamente osservate, perché molto dipende da questo. Se il paziente non segue le raccomandazioni, l'obiettivo potrebbe spostarsi o la cornea potrebbe deformarsi. Naturalmente ciò comporterà un deterioramento della visione, motivo per cui i risultati dell'operazione non saranno soddisfacenti.

Oggi la facoemulsificazione (una tecnica moderna per il trattamento chirurgico della cataratta) è la chirurgia oftalmica più comune. La FEC stessa è a basso impatto e indolore, e la riabilitazione dopo che è abbastanza veloce. Tuttavia, il comportamento corretto nel periodo postoperatorio è molto importante perché contribuisce alla rapida guarigione dell'occhio. Ma l'inosservanza delle raccomandazioni fornite dal medico può comportare conseguenze spiacevoli.

Nel periodo postoperatorio, una persona deve rilasciare regolarmente le gocce prescritte nell'occhio operato. Per alcune settimane, devi limitare al massimo lo sforzo fisico, lavorare al computer, guardare la televisione. Nei primi giorni in cui esci per strada, è meglio indossare una benda. Questo aiuterà ad evitare infezioni e complicazioni infiammatorie. È meglio lavare in questo momento con acqua calda bollita.

Cosa può e non può essere fatto dopo la rimozione della cataratta

Dopo aver rimosso chirurgicamente la cataratta, la visione diventa molto meglio in breve tempo. Tuttavia, al fine di preservare la sua nitidezza e rendere il processo di guarigione il più rapido possibile, vale la pena aderire a tutte le regole, così come le raccomandazioni relative al periodo postoperatorio.

Periodo postoperatorio: caratteristiche

Una volta completata l'operazione, viene applicata una fasciatura speciale sull'occhio del paziente, che protegge l'organo danneggiato dalla possibile contaminazione che causa l'infezione. La medicazione può essere rimossa il mattino dopo l'intervento. Dopo aver rimosso la benda, senza sollevare la palpebra, l'occhio operato deve essere trattato con un tampone di cotone idrofilo sterile, che viene bagnato in una soluzione allo 0,25% di cloramfenicolo o in una soluzione allo 0,02% di furatsilin.

I primi giorni postoperatori non sono consigliati per lasciare la casa, tuttavia, se si presenta la necessità, è possibile uscire chiudendo gli occhi con una benda protettiva che previene il battito dei ciglia e il movimento degli occhi. Per garantire l'assoluta sicurezza dell'occhio danneggiato, indossare una benda protettiva a casa.

La benda casalinga è fatta di garza piegata e attaccata alla fronte con un cerotto. Con un processo di guarigione attivo, con il permesso del medico, è possibile utilizzare occhiali protettivi oscurati invece di una benda.

Pochi giorni dopo, quando le sensazioni dolorose scompaiono, al paziente è permesso di guardare la TV o leggere libri, assicurandosi che non si verifichi neppure la minima sensazione di affaticamento della vista. Dopo l'operazione, la visione diventa rapidamente buona, ma la completa guarigione dell'occhio richiede molto tempo - diversi mesi. Durante questo periodo, è meglio escludere carichi gravi per un occhio.

Possibili complicanze postoperatorie

Qualche tempo dopo l'operazione, molti pazienti sentono dolore agli occhi, al sopracciglio o alla tempia - questo è normale, perché durante l'operazione l'occhio è rimasto ferito. Tuttavia, per eliminare il rischio di complicanze postoperatorie, devi parlare dei tuoi sentimenti al tuo medico.

Complicazioni dopo l'intervento chirurgico di rimozione della cataratta, purtroppo, si verificano spesso. Una malattia particolarmente comune può essere considerata una cataratta secondaria, che si sviluppa per diversi anni o addirittura mesi dopo l'intervento chirurgico. Ciò è dovuto al fatto che tutti i residui delle cellule della malattia della lente torbida non sono stati eliminati, perché è incredibilmente difficile.

La pressione intraoculare può anche aumentare, a causa di lesioni causate durante l'operazione o sotto l'influenza di altri fattori individuali (predisposizione genetica, attività fisica inadeguata, malattia).

Un'altra complicazione postoperatoria è il distacco della retina. Può verificarsi a causa della negligenza del medico, alcune lesioni agli occhi del passato o la presenza di alcune malattie.

Inoltre, l'obiettivo a volte viene spostato. Questa complicazione richiede un intervento chirurgico ripetuto, in quanto si verifica a causa di un errore del chirurgo, o a causa di una mancata corrispondenza tra le dimensioni della lente e la dimensione dei suoi supporti.

È anche possibile un'emorragia nella camera anteriore. Tale complicazione si verifica per colpa del medico, a causa della scarsa installazione dei supporti dell'obiettivo o di altri errori operativi, e questo accade spesso con un grave sforzo fisico dopo l'operazione, che dovrebbe essere escluso. Di norma, le emorragie sono trattate con farmaci, in rari casi è necessario un intervento chirurgico ripetuto.

Edema retinico, una rara complicanza postoperatoria che si verifica se il paziente soffre di altre malattie, in caso di scarsa cura postoperatoria o presenza di lesioni agli occhi in passato. Il rischio di complicanze postoperatorie è ridotto al minimo se il paziente aderisce rigorosamente alle regole e alle raccomandazioni espresse dal medico e applica regolarmente le gocce prescritte.

Il parere del medico che cosa puoi o non puoi fare (video)

Limitazioni postoperatorie

Rimozione della cataratta, nonostante il breve periodo di recupero, l'operazione è molto seria. Nel processo di tenerlo, l'occhio subisce un grosso danno. Pertanto, per la sua rapida guarigione, è necessario rispettare rigorosamente le seguenti restrizioni:

1. Non sollevare oggetti di peso superiore a cinque chilogrammi. Questo è irto della crescita della pressione intraoculare e del verificarsi di edema, emorragia e distacco della retina.
2. È impossibile inclinare la testa in modo brusco e per un lungo periodo, perché una tale situazione contribuisce ad aumentare la pressione intraoculare.
3. È vietato esporre l'occhio alla temperatura. Pertanto, si dovrebbe astenersi dal visitare bagni e saune, non stare al sole aperto, non lavare i capelli con acqua calda. Dopo tutto, le alte temperature aumentano seriamente il rischio di emorragia.
4. È necessario escludere lo sforzo fisico, accompagnato dallo scuotimento del corpo. È necessario smettere di correre, andare in bicicletta o in sella, vari tipi di salti, ecc., Perché scuotere il corpo può portare al distacco della retina.
5. Dopo l'intervento chirurgico, l'occhio è spesso molto acquoso. Per pulirlo, è necessario fare scorta di tamponi sterili che vengono inumiditi in acqua bollita. Non è consigliabile eseguire un tale tampone sull'occhio o sulla palpebra. Puoi solo pulire l'area sotto gli occhi.
6. Prima della guarigione dell'occhio, è necessario abbandonare completamente l'uso di alcol e nicotina. Limitare il consumo giornaliero di liquidi, sale, spezie, cibi grassi o fritti, perché questo può portare ad edema.
7. Non usare il trucco degli occhi.
8. Non dormire sul lato dell'occhio operato.
9. Al momento di abbandonare la guida di un'auto.

Durante il periodo postoperatorio, le restrizioni verranno gradualmente eliminate. Ma, nell'individuare le complicazioni, l'elenco dei divieti può essere ancora di più.

Periodo di riabilitazione

Al fine di fornire la vista completa in tutta sicurezza, è necessario seguire le regole della riabilitazione. Spesso, questi standard sono gli stessi per tutti, anche se in casi speciali l'oftalmologo può fare una lista individuale.
Durante il periodo di riabilitazione, il paziente deve attenersi a quanto segue:

Modalità. Il rispetto del riposo a letto o del riposo a metà letto non è necessario nemmeno nei primi giorni dopo l'intervento, ma l'intensità dello sforzo fisico deve essere ridotta al minimo. Qualsiasi attività può continuare solo fino al minimo affaticamento degli occhi.

Igiene. I primi giorni postoperatori, è meglio abbandonare il lavaggio del viso e limitare la pulizia con un panno umido. In caso di ingresso accidentale di acqua nell'occhio operato, deve essere immediatamente lavato con una soluzione di furatsilin o chloramphenicol. Inoltre, è fortemente sconsigliato lavare i capelli, se necessario, lavare la testa e piegarla all'indietro in modo che l'acqua non tocchi il viso. L'uso di cosmetici per il viso - è escluso.

Visita un dottore. Gli appuntamenti con il medico curante sono necessari per valutare le condizioni dell'occhio e l'assenza di possibili complicanze.

La benda La benda applicata dal chirurgo al termine dell'operazione può essere rimossa il mattino successivo. Per indossare obbligatoriamente, si dovrebbe fare una cortina di medicazione da una garza sterile e fissarlo alla fronte con un cerotto adesivo.

Collirio Questo è un mezzo necessario per la riabilitazione, indipendentemente dalla velocità e dall'attività del processo di guarigione. Le gocce proteggono l'occhio dal verificarsi di infiammazioni, infezioni, irritazioni, leniscono i tessuti infiammatori. Tali gocce sono prescritte dal medico, in base alle caratteristiche individuali identificate del paziente. Il medico prescrive anche la dose e l'ordine di instillazione.

È molto importante che il paziente apprenda come applicare correttamente le soluzioni oculari. Non è affatto difficile, aderendo alle seguenti regole:

  • Lavarsi accuratamente le mani;
  • Agita la bottiglia e aprila;
  • Getta indietro la testa, guarda in alto;
  • Posiziona la fiala sopra l'occhio capovolto;
  • Abbassare la palpebra abbassare;
  • È facile spremere la bottiglia o la pipetta attaccata, in modo che 1 goccia del prodotto cada nello spazio tra la mela dell'occhio e il coperchio tirato;
  • Chiudi le palpebre;
  • Coprire l'occhio con un panno sterile e l'indice premere leggermente l'angolo interno dell'occhio per 3-5 secondi;
  • Se necessario, l'instillazione di diversi farmaci, è necessario osservare l'intervallo di cinque minuti;
  • Dopo l'applicazione, la bottiglia viene chiusa e collocata in uno spazio di archiviazione designato.

Cliniche di cataratta raccomandate

La "Clinica oculistica del dott. Shilova" è uno dei principali centri oftalmologici di Mosca in cui sono disponibili tutti i moderni metodi di trattamento chirurgico della cataratta. Le attrezzature più recenti e gli esperti riconosciuti garantiscono risultati elevati. Vai alla pagina dell'organizzazione nella directory >>>

"MNTK im.Svyatoslav Fyodorova" - un importante complesso oftalmologico "Mychosurgery of the eye" con 10 filiali in varie città della Federazione Russa, fondato da Svyatoslav Nikolaevich Fedorov. Nel corso degli anni del suo lavoro, oltre 5 milioni di persone hanno ricevuto assistenza. Vai alla pagina dell'organizzazione nella directory >>>

"Helmholtz Institute of Eye Diseases" è la più antica istituzione di stato e trattamento dell'oftalmologia. Impiega oltre 600 persone che forniscono assistenza a persone con una vasta gamma di malattie. Vai alla pagina dell'organizzazione nella directory >>>

Rubriche della rivista

La cataratta colpisce più di 1,7 milioni di cittadini russi. Ogni anno nel nostro paese fanno più di 180 mila operazioni su questo tema. Una corretta riabilitazione dopo la rimozione della cataratta è una parte significativa del restauro della vista.

Il periodo postoperatorio dopo la rimozione della cataratta - le fasi di recupero dopo l'intervento chirurgico

La riabilitazione dopo l'estrazione della cataratta dipende dal tipo di intervento. I pazienti sottoposti a ecografia o facoemulsificazione laser sono più rapidamente ripristinati.

Il periodo di riabilitazione può essere suddiviso in tre fasi:

  1. Il primo stadio. 1-7 giorni dopo l'intervento chirurgico.
  2. Il secondo stadio. 8-30 giorni dopo l'intervento.
  3. Il terzo stadio. 31-180 giorni dopo l'intervento.


Al primo stadio, il paziente nota un netto miglioramento della vista, ma il pieno effetto dell'estrazione della cataratta appare più tardi.

  • Il primo stadio è caratterizzato da una reazione acuta del corpo all'intervento. Dopo il completamento dell'anestesia, possono comparire dolori di intensità variabile nell'occhio e regione peri-orbitaria. Per il sollievo dal dolore, l'optometrista prescrive più spesso un farmaco antinfiammatorio non steroideo nel dosaggio standard.

Oltre al dolore, il paziente al primo stadio del periodo postoperatorio è spesso preoccupato per il gonfiore delle palpebre. Restrizioni su nutrizione, assunzione di liquidi e posizione di sonno aiutano a superare questo fenomeno senza l'uso di droghe.

  • La seconda fase del periodo postoperatorio è caratterizzata da un'acuità visiva instabile e richiede il rispetto di un regime delicato. Per leggere, guardare la TV, lavorare al computer potrebbe richiedere occhiali temporanei.

Durante l'intera seconda fase del periodo di recupero, al paziente vengono prescritti colliri secondo uno schema individuale. Di solito il medico seleziona soluzioni antinfiammatorie e disinfettanti. La frequenza di somministrazione e la dose del farmaco viene gradualmente ridotta.

  • La terza fase del periodo postoperatorio richiede un lungo periodo di tempo. Durante tutti i cinque mesi rimangono alcune restrizioni nella modalità. Se il paziente ha subito ecografia o facoemulsificazione laser, quindi all'inizio del terzo periodo, la visione viene ripristinata al massimo. Se necessario, puoi prendere occhiali permanenti (lenti a contatto).

Se è stata eseguita l'estrazione extracapsulare o intracapsulare della cataratta, è possibile ripristinare completamente la visione solo alla fine della terza fase dopo la rimozione delle suture. Quindi sarà possibile, se necessario, raccogliere punti permanenti.

Restrizioni dopo la chirurgia della cataratta - raccomandazioni per il paziente

Le restrizioni dopo l'intervento di cataratta per i pazienti devono essere espresse sia oralmente che per iscritto. Seguendo le raccomandazioni può aiutare a ripristinare la visione ed evitare complicazioni dell'operazione.

Le restrizioni si applicano a:

  1. Carichi visivi.
  2. Modalità di sospensione
  3. Igiene.
  4. L'attività fisica.
  5. Sollevamento pesi.
  6. Procedure termiche
  7. L'uso di cosmetici decorativi.
  8. Potenza e assunzione di liquidi.
  9. Assunzione di alcol e fumo.
  • Intensi carichi visivi sono desiderabili per evitare l'intero periodo di riabilitazione.
  • È possibile guardare la TV e lavorare al computer il giorno successivo all'operazione, ma la loro durata dovrebbe essere limitata a 15-60 minuti.
  • Puoi leggere in buona luce, ma solo in assenza di disagio da parte dell'occhio.
  • È meglio rifiutare di guidare un'auto per un mese.
  • Le restrizioni nella modalità sleep riguardano principalmente la postura. Non puoi dormire sullo stomaco e sul lato dell'occhio operato. Tali raccomandazioni devono essere osservate fino a un mese dopo l'intervento. La durata del sonno influisce anche sul recupero della vista. Nei primi giorni dopo l'estrazione della cataratta, molti medici raccomandano che i pazienti dormano almeno 8-9 ore al giorno.
  • Restrizioni nell'igiene aiutano a prevenire l'ingresso di acqua, cosmetici e particelle estranee nell'occhio operato. Nei primi giorni di lavaggio è necessario lavare accuratamente e senza usare sapone o gel. È meglio pulire delicatamente il viso con cotone bagnato. In caso di contatto con acqua, cosmetici - il paziente deve lavare gli occhi con una soluzione acquosa di furatsilina allo 0,02% (levomicetina allo 0,25%).
  • Per evitare che particelle estranee penetrino negli occhi nei primi giorni dopo l'intervento, si consiglia al paziente di indossare una benda a due strati che fissa l'occhio quando è chiuso. Per molto tempo dopo l'estrazione della cataratta è impossibile trovarsi in stanze polverose e fumose.
  • L'attività fisica può provocare un aumento della pressione intraoculare, uno spostamento della lente intraoculare, un'emorragia. I movimenti intensi e bruschi dovrebbero essere limitati ad almeno un mese dopo l'intervento. Alcuni sport sono sempre controindicati dopo l'estrazione della cataratta. Ad esempio, non è possibile impegnarsi in bicicletta, immersioni, equitazione.
  • Il sollevamento pesi nel periodo postoperatorio è limitato. Il primo mese il peso massimo del carico - 3 chilogrammi. Successivamente sarà possibile sollevare fino a 5 chilogrammi.
  • I trattamenti termici possono contribuire all'emorragia. Per almeno un mese, si consiglia al paziente di non andare al bagno, in sauna, di stare al sole aperto o di lavarsi i capelli con acqua calda.
  • Il trucco sul viso non può essere applicato entro 4-5 settimane dall'estrazione della cataratta. In futuro, può essere usato con cautela.
  • Per diverse settimane nella dieta limite di spezie, sale, grassi animali. Per combattere il gonfiore nei primi giorni dopo il trattamento chirurgico, ridurre l'assunzione di liquidi.
  • Si consiglia di escludere l'assunzione di alcol e fumare almeno per un mese. Il punto importante è la lotta al fumo passivo.

Per controllare il recupero della vista nel periodo postoperatorio, il paziente deve sottoporsi regolarmente ad un esame da un oculista. Nel primo mese dopo l'intervento chirurgico, tali visite sono raccomandate settimanalmente. Ulteriori consultazioni si svolgono su un programma individuale.

Possibili conseguenze e complicanze della chirurgia della cataratta

Gli effetti negativi dell'estrazione della cataratta sono legati a:

    1. Caratteristiche individuali del corpo.
    2. Violazioni delle raccomandazioni del medico dopo l'intervento chirurgico.
    3. Errore dell'oculista durante l'intervento.

Il più spesso dopo eliminazione di una cateratta le complicazioni seguenti si sviluppano:

  1. Cataratta secondaria (10-50%).
  2. Aumento della pressione intraoculare (1-5%).
  3. Distacco retinico (0,25-5,7%).
  4. Edema maculare (1-5%).
  5. Spostamento della lente intraoculare (1-1,5%).
  6. Emorragia nella camera anteriore dell'occhio. (0,5-1,5%).
  • Una cataratta secondaria può svilupparsi con estrazione extracapsulare della cataratta, ecografia o facoemulsificazione laser. L'incidenza delle complicanze è inferiore quando si utilizzano i moderni metodi di microchirurgia. Anche sul verificarsi di cataratta secondaria ha lenti intraoculari di materiale.

Una cataratta secondaria può essere trattata con successo con capsulotomia chirurgica o laser.

  • L'aumento della pressione intraoculare è spesso osservato nei primi giorni dopo l'intervento. Di solito è abbastanza per usare gocce per occhio speciali durante 2-4 giorni. Nel caso di un persistente aumento delle prestazioni, viene eseguita una puntura della camera anteriore.
  • Il distacco della retina può richiedere un intervento chirurgico. L'entità del danno determina la limitazione dei campi visivi. Alta probabilità di distacco della retina nel diabete e nella miopia.
  • L'edema della regione maculare (sindrome di Irwin-Gass) è caratteristico dopo l'estrazione extracapsulare della cataratta. Il diabete mellito, la storia di glaucoma e le violazioni delle raccomandazioni postoperatorie aumentano il rischio di sviluppare questa complicanza.
  • Lo spostamento della lente intraoculare (decentramento o dislocazione) è più spesso causato da errori oculistici durante l'intervento. Il decentramento richiede un intervento chirurgico con uno spostamento significativo (0,7-1 mm). La lussazione è sempre un'indicazione per il trattamento chirurgico.
  • L'emorragia nella camera anteriore dell'occhio è una conseguenza dell'errore del medico o della mancata osservanza da parte del paziente delle limitazioni durante il periodo postoperatorio, nella maggior parte dei casi c'è una terapia conservativa sufficiente. Meno frequentemente, la camera anteriore viene lavata.

Prevenire la cataratta - come evitare la malattia?

La maggior parte dei fattori che contribuiscono alla comparsa della cataratta non sono suscettibili di modificare gli effetti. Quindi, l'età avanzata e la predisposizione ereditaria sono la causa dello sviluppo della malattia più spesso. È impossibile influenzare questi parametri.

La prevenzione della cataratta è possibile nei pazienti con diabete. Il raggiungimento della compensazione del metabolismo dei carboidrati riduce il rischio di opacità del cristallino in questi pazienti.

Inoltre, è teoricamente possibile prevenire la cataratta traumatica, è necessario evitare gli sport estremi associati a cadute, lividi, ferite alla testa.

Per la diagnosi precoce della cataratta, si raccomandano visite oculistiche profilattiche regolari 1 volta all'anno.

Dopo un intervento chirurgico sugli occhi che non puoi fare

Quando scegli un luogo dove verrà eseguita l'operazione, dovresti prestare attenzione a come è equipaggiata la struttura medica, a quanto sono qualificati i medici, e assicurati di scoprire il feedback di coloro che hanno già operato qui.

Tipi di chirurgia

Tra i tipi di intervento chirurgico per ripristinare la vista, è possibile distinguere i principali, come il trattamento laser, come la scleroplastica e la micricromia. Tutte le operazioni hanno le loro caratteristiche e avvertimenti, sempre la decisione finale rimane per un chirurgo qualificato.

  • Il trattamento laser viene utilizzato per rimuovere lo strato superficiale della cornea. Per fare ciò, utilizzare il metodo LASIK, nonché un metodo come PRK. In rari casi, si ricorre all'intervento quando la pressione intraoculare aumenta fortemente. Il glaucoma può scomparire solo per un certo tempo, i sintomi possono ripresentarsi, quindi, per il trattamento di malattie più gravi, sono necessari altri metodi.
  • Scleroplasty mira a consolidare gli strati superiori del bulbo oculare, che consente di eliminare la miopia. Questo metodo è anche ben consolidato e si applica a interventi semplici. Non ha conseguenze gravi, il paziente viene operato in anestesia locale.
  • La vitrectomia è un tipo complesso di chirurgia che viene eseguita su base ambulatoriale e richiede un periodo piuttosto lungo, circa tre ore, senza complicazioni. Durante il processo, il chirurgo rimuove il tessuto malato, le fibre distruttive del corpo vitreo e nei casi gravi il corpo vitreo viene rimosso completamente. Come ricambio, viene utilizzato un riempimento speciale di liquido o silicone.
vitrectomia

Correzione laser

Questa specie è abbastanza sviluppata, quindi è molto popolare. Qui l'operazione viene eseguita come un laser ad eccimeri, nella maggior parte dei casi ha successo e la visione persa viene restituita alla persona senza alcun danno alla sua salute. Tra le indicazioni per l'applicazione di questo metodo ci sono diversi indicatori:

  • Se c'è un annebbiamento dell'obiettivo.
  • Distacco facciale della retina.
  • La struttura del corpo vitreo è cambiata.
  • I vasi retinici hanno tracce di danni, il più delle volte associati al diabete.
Correzione della visione laser

Una volta completato il trattamento, il paziente è sotto la supervisione dei medici per un paio d'ore, necessario per un controllo oculistico di follow-up. Il chirurgo deve assicurarsi che gli strati superiori della cornea siano attaccati correttamente. Toccarsi in questo momento prima degli occhi è severamente proibito. Il periodo successivo richiede anche un certo comportamento del paziente:

  • Dopo essere uscito di casa, dovresti ricordare delle visite regolari alla clinica come prescritto da un medico. Questo è fatto per controllare il processo di guarigione.
  • Il medico fissa un appuntamento per l'instillazione negli occhi di una soluzione speciale secondo lo schema, che non può essere infranto in alcun modo. Anche la durata e la frequenza dell'instillazione devono essere rigorosamente controllate, in genere le procedure vengono eseguite a casa due o tre volte al giorno. Le gocce sono vendute in farmacia su prescrizione medica.
  • Dopo l'intervento chirurgico, è possibile utilizzare farmaci per la sedazione o per alleviare il dolore.
  • Non è consigliabile dormire sul lato o sull'addome, solo sul retro, il primo giorno dopo l'intervento.
  • Dopo la correzione laser è severamente vietato usare shampoo, saponi, agenti irritanti. Questo periodo dovrebbe essere mantenuto per 3-4 giorni.
  • Il fumo è escluso per una settimana. Alcool per un periodo più lungo.
  • Anche per sette giorni si dovrebbe rinunciare: piscine, saune, nuotare in tutti i bacini, visitare spiagge e lettini abbronzanti.
  • Sono vietati sport estremi e forti carichi fisici.
  • È necessario indossare occhiali da sole con effetto protezione solare e osservare la pace.

Per accelerare il periodo di riabilitazione, molte cliniche offrono di seguire un corso sull'adattamento con l'aiuto di un dispositivo appositamente creato per questo dispositivo. Si basa sull'addestramento al computer tramite manipolazioni video. Questi allenamenti ti consentono di accelerare la tua ripresa e non dovrebbero essere abbandonati.

In base alle raccomandazioni, il paziente può ripristinare rapidamente la funzione visiva e provare sollievo.

Chirurgia della cataratta

Va ricordato che dopo un'operazione complessa sugli occhi, il corpo ha un disperato bisogno di guarigione. La domanda di riabilitazione si pone naturalmente. Se segui tutti i punti di questo periodo, puoi evitare conseguenze negative sotto forma di complicazioni.

Quando torni a casa dopo l'intervento chirurgico, hai a disposizione ricette per le gocce, che hanno molti tipi: antibatterico o anti-cataratta. Per l'adattamento degli occhi, sono estremamente importanti, quindi portarli è incluso nella base del periodo di riabilitazione.

Fasi di un intervento chirurgico di cataratta con un laser

È necessario sdraiarsi, poiché è impossibile eseguire la procedura stando in piedi.

  • Dovrebbe essere leggermente ritardare la parte inferiore della palpebra.
  • Gocciolando due goccioline e rilascia la palpebra.
  • Puoi premere un panno sterile.
  • Nella nomina di diversi farmaci, osservare l'intervallo di almeno cinque minuti.
  • Non toccare le parti dell'occhio con una pipetta.

Se l'operazione in caso di cataratta era grave, allora il medico potrebbe aver bisogno di indossare una benda, questo aiuta a proteggere gli occhi da vari momenti spiacevoli sotto forma di fenomeni naturali, lesioni e altri momenti imprevisti. Qui è meglio usare materiali usa e getta.

Gli occhi nel periodo postoperatorio possono diventare rossi, aumentare la lacrimazione, ma questi sintomi scompariranno in pochi giorni, dovresti essere paziente. Al fine di monitorare i progressi della guarigione, le date della visita al medico sono stabilite, secondo questo piano si dovrebbe agire rigorosamente:

  • Ispezione dopo la manipolazione.
  • In una settimana
  • Un mese dopo. Ci può essere ogni singolo schema.

Le regole del paziente dopo la rimozione della cataratta, non è possibile:

  • Dormire sul lato dell'occhio operato.
  • Fai movimenti bruschi.
  • Sollevare pesi
  • Guidare una macchina.

Qualsiasi intervento negli organi interni può causare complicazioni, gli occhi non sono un'eccezione, perché è così importante seguire le istruzioni del medico. Tuttavia, ci sono casi di conseguenze negative, possono apparire sotto forma di:

  • L'emorragia.
  • L'infezione.
  • Gonfiore.
  • Aumenta la pressione all'interno dell'occhio.
  • Spostamenti dell'obiettivo.

Le complicazioni possono essere più, tra le quali sono molto difficili, ma le possibilità di una ripresa di successo sono tutte le persone. In caso di infiammazioni o anomalie durante la riabilitazione, tutta l'assistenza medica ricade sulle spalle della clinica dove è stata eseguita l'operazione.

Chirurgia del glaucoma

Dopo l'operazione di rimozione del glaucoma, al paziente vengono forniti suggerimenti per alleviare la condizione, che include i punti principali che aiutano a ottenere una guarigione rapida ed efficace.

  • Per diverse ore il paziente è obbligato a sdraiarsi sulla schiena.
  • Non è possibile toccare gli occhi e utilizzare prodotti per il lavaggio oculare auto-preparati diversi da quelli prescritti dal medico. Qualsiasi acqua grezza catturata negli occhi può causare infiammazioni o infezioni.
  • Per evitare che la polvere si depositi sulla superficie degli occhi, è necessario indossare occhiali da sole e polvere.
  • Qualsiasi gravità è dannosa in questo momento e la sovratensione può causare un aumento di pressione o rottura dei vasi.

Iridectomia basale laser come trattamento efficace per il glaucoma

Linee guida generali

Vale la pena dire che tutte le raccomandazioni dopo la chirurgia oculare sono quasi uguali o molto simili. Data l'individualità della malattia e le condizioni del paziente, un medico competente comporterà un piano di riabilitazione tenendo conto di tutti gli indicatori e per facilitare l'organismo.

Proibito: qualsiasi impatto sugli occhi, eccetto per i medicinali, la gravità, l'azione fisica potenziata e il cibo pesante. Assicurati di rispettare il resto durante la settimana, evita stress o situazioni traumatiche. Rispettare rigorosamente tutti i consigli del medico curante e andare alla frequenza del controllo.

  • Non usare il trucco per un mese.
  • Cibo e bevande rigorosamente dietetici. Questa modalità richiede anche un periodo mensile.
  • Fai attenzione alle infezioni e al raffreddore.
  • Lavare un mese solo con acqua bollita.
  • Aumentare non più di 3 chilogrammi.

Regimi di dosaggio

La terapia postoperatoria obbligatoria è una goccia, previene l'infiammazione e disinfetta gli occhi. Le medicine possono essere usate indipendentemente e in combinazione.

Lo schema di instillazione è strettamente individuale, ma il periodo di trattamento è pressoché uguale per tutti al mese. Questo è se non ci fossero state complicazioni. Se il medico ha deciso che il trattamento terapeutico può essere annullato, ti avviserà sicuramente di questo. La tua iniziativa di lasciare la procedura è vietata!

La procedura di instillazione e le regole per l'utilizzo di gocce:

  • nella posizione supina;
  • utilizzare una pipetta pulita;
  • utilizzare la giusta quantità di gocce;
  • applicare un tovagliolo pulito contro le perdite.

Ricorda, la tua salute dipende dalla purezza e dalla sterilità degli oggetti.

Caricamenti visivi (lettura, computer)

Non importa quanto sia avido il lettore che sei, dovresti dimenticare di leggere per un periodo di tempo, fino a quando non ci sarà il permesso dal medico. Altrimenti, si possono incontrare problemi sotto forma di un forte aumento della pressione intraoculare, questo è un carico non necessario sull'organo danneggiato.

Lo stesso vale per il computer. La sovraestrazione è totalmente inaccettabile, specialmente nelle prime settimane dopo l'intervento. Anche guardare la TV dalla giusta distanza dovrà fermarsi finché i tuoi occhi non guariranno.

guida

Guidare non è permesso per quattro settimane. Se il recupero procede correttamente, il medico può essere autorizzato a mettersi al volante prima, ma questo è già deciso su base individuale, a seconda degli indicatori personali.

In un modo o nell'altro, ma al volante richiede maggiore attenzione da parte del guidatore, e movimenti di rotazione bruschi con gli occhi operati, girando la testa, tutto questo fermerà il processo di guarigione e creerà disagi al volante.

Le gocce oculari di Oquis sono descritte in questo articolo.

Attività fisica e sport

All'inizio non dovresti nemmeno fare esercizi, dal momento che ogni afflusso di sangue alla testa aumenta la pressione, e questo è un modo diretto di emorragia. A causa dei movimenti improvvisi della lente può essere rilasciato, e questo porterà a risultati disastrosi.

Due mesi devi dimenticare la bici, i cavalli, saltare e correre. Solo dopo aver completato la guarigione e la risoluzione dell'oculista e un esame completo, puoi iniziare a fare piccoli esercizi e tornare a una vita piena.

Se si decide di riprendere le attività sportive prima di quanto consentito dallo specialista, il problema degli occhi malati potrebbe non solo tornare, ma anche peggiorare.

video

risultati

Non calunniare e non sperimentare sulla tua salute. Gli occhi sono un organo molto sensibile e tenero. Qualsiasi movimento improvviso dopo l'operazione può privarti di risultati positivi e portare a complicazioni.

Segui tutti i consigli e le raccomandazioni del tuo medico e sii sano!

Leggi anche su farmaci da malattie come l'orzo (meybomit) e gocce dalla congiuntivite.

Il periodo postoperatorio della cataratta: perché è importante osservare la prescrizione del medico?

Al fine di preservare la vista dopo l'intervento chirurgico, è necessario aderire a determinate regole raccomandate dall'oculista per lungo tempo. Durante questo periodo, le istruzioni riguardanti la riabilitazione dovrebbero essere strettamente osservate, poiché aiuteranno ad evitare possibili complicazioni.

Il periodo postoperatorio della cataratta si divide in tre fasi:

  1. Dura per una settimana dopo aver rimosso l'obiettivo I pazienti possono avvertire dolore nell'orbita, irritazione dei capillari, membrane mucose. In questo periodo il corpo si abitua a nuove circostanze. I pazienti hanno visibilmente migliorato la vista.
  2. Dura fino a un mese Per tutto il tempo, le abilità visive possono cambiare, a seconda dello stress a cui gli occhi cedono. In alcuni casi, la lettura o la visualizzazione del monitor può richiedere occhiali. Fino a 30 giorni una persona deve creare il trattamento più delicato per i bulbi oculari.
  3. Continua fino a sei mesi. Durante questo periodo, la visione raggiunge la massima nitidezza, in modo che i pazienti possano raccogliere lenti o occhiali.

La riabilitazione dopo l'intervento di cataratta non dura sempre 180 giorni. L'ora esatta del periodo di recupero dipende dalla salute del paziente e dal tipo di intervento chirurgico. Se un paziente ha la facoemulsificazione, allora il periodo di riabilitazione è ridotto. Quando il recupero dell'estrazione capsulare si verifica dopo la rimozione delle suture.

Limitazioni postoperatorie: cosa evitare?

I moderni metodi oftalmici della chirurgia della cataratta consentono di tornare rapidamente a uno stile di vita normale. Va notato che l'intervento chirurgico non richiede il successivo ricovero del paziente. Può tornare a casa dopo un paio d'ore dall'introduzione della IOL.

Le restrizioni sono semplici, quindi è molto semplice da implementare. È importante dire che le regole del comportamento quotidiano del paziente devono essere rispettate fino al completo recupero. Ecco i principali impegni postoperatori che aiutano a ridurre il rischio di complicanze:

  • Negli occhi è necessario seppellire le gocce prescritte da un oftalmologo. Di regola, è necessario somministrare il farmaco solo all'organo di visione operato. Per fare questo, utilizzare preparazioni anti-infiammatorie o disinfettanti. Quanto spesso e quanto gocce intraoculari verranno utilizzate dal medico. Ma secondo lo schema standard, l'introduzione di soluzioni diminuisce gradualmente.
  • Per quanto riguarda la raccomandazione del carico, quindi dopo la rimozione della cataratta, i pazienti dovrebbero evitare sia le sovratensioni fisiche che quelle mentali. Viene mostrato un lungo sonno per un buon riposo degli occhi. Se il paziente vuole leggere, la stanza dovrebbe essere sufficientemente illuminata. All'inizio è meglio non lavorare al computer e non guardare la TV.
  • È molto importante controllare la posizione del corpo durante il sonno. Ci sono raccomandazioni rigorose del carico sull'occhio operato nella posizione prona. Il paziente può dormire dalla sua parte in modo che l'organo di recupero della vista sia in cima, quindi è possibile evitare una pressione eccessiva. Fondamentalmente è meglio dormire sulla schiena.
  • Non consentire l'ingresso di corpi estranei nell'occhio, questo vale anche per acqua, sapone, polvere, ecc. Se qualcosa rimane sulla membrana mucosa, allora deve essere lavata accuratamente con la soluzione prescritta.
  • Le prime settimane del periodo di riabilitazione non sollevano oggetti di peso superiore a 3 kg nel tempo, il carico può essere aumentato fino a cinque chilogrammi o più.

È anche importante monitorare la sicurezza dell'organo di visione operato. Nei giorni di sole, indossare occhiali protettivi, non inserire le lenti a contatto, non toccare gli occhi con le mani.

Applicazione di collirio dopo la rimozione della cataratta

Condizioni obbligatorie per il restauro della lente operata è l'introduzione di soluzioni speciali. Le gocce intra-oculari aiutano a prevenire l'infezione della mucosa e accelerano il processo di guarigione della cornea. L'instillazione dell'occhio viene effettuata secondo il seguente schema:

  • La prima settimana del farmaco viene somministrata 4 volte al giorno;
  • I secondi 7 giorni, la molteplicità riduce il tre volte l'instillazione, ecc.;
  • Dopo un mese di terapia, i farmaci vengono cancellati se il paziente non ha complicazioni.

Un oftalmologo prescrive di solito gocce antibatteriche (Tobrex, Vitabact) per la disinfezione degli occhi e dei farmaci antinfiammatori (Indocollir, Naklof) per prevenire l'infiammazione dei tessuti mucosi e adiacenti. In alcuni casi, l'uso dei mezzi combinati (Maxitrol, Torbadex), se è necessario introdurre medicine di azione pronunciata.

L'instillazione dell'occhio deve essere eseguita secondo le seguenti regole:

  1. Il paziente giace sulla schiena e getta indietro la testa.
  2. Stappare la bottiglia con la soluzione e girarla con un contagocce.
  3. Dita la palpebra inferiore per formare un sacco congiuntivale.
  4. Le gocce vengono introdotte nella cavità sotto la palpebra e chiudono l'occhio.
  5. Per evitare che il farmaco fuoriesca, puoi premere leggermente l'angolo interno del bulbo oculare con il dito avvolto in un fazzoletto sterile.

Se al paziente vengono prescritti diversi tipi di farmaci, quindi tra la loro introduzione è necessario fare una pausa di 10 minuti. Si dovrebbe evitare di toccare l'occhio con una flebo del farmaco, in modo da non portare l'infezione.

Durante il periodo di riabilitazione nella prima fase, il medico può raccomandare di indossare una benda per proteggere l'organo visivo. Per fare questo, usa la solita garza piegata a metà. Non hai bisogno di legare l'occhio attraverso tutta la testa, puoi incollare la benda con del nastro adesivo sulla fronte per ottenere un "baldacchino" che non è adiacente alla presa per gli occhi. Questa legatura proteggerà il paziente da polvere, correnti d'aria, luce intensa e altri fattori potenzialmente fastidiosi.

È necessario rispettare le restrizioni fino a quando il chirurgo non potrà soddisfare i requisiti obbligatori. Di volta in volta dovrebbe essere mostrato a uno specialista per prevenire lo sviluppo di infiammazioni o patologie inattese.

Complicazioni dopo l'intervento chirurgico

Il dolore al bulbo oculare dovuto alla rimozione della cataratta è un fenomeno del tutto normale che si interromperà in pochi giorni. Ma con gravi processi infiammatori e dolori, è necessario contattare un chirurgo per non perdere l'aspetto di tali patologie:

  • Cataratta secondaria - Il 20-50% dei pazienti può sviluppare un appannamento ripetuto della lente entro mesi o anni dopo l'intervento. Di solito questo accade a causa della rimozione incompleta del tessuto anormale della pupilla.
  • Aumento della pressione oculare - colpisce circa il 5% dei pazienti. Questo problema può verificarsi a causa di un'operazione impropria o a causa di fattori genetici del paziente. Inoltre, la pressione intraoculare può causare uno sforzo fisico eccessivo, gravi malattie associate, ecc.
  • Distacco della retina - osservato nel 5% dei pazienti. Di solito si verifica a causa di un errore medico o lesioni agli occhi del passato. Inoltre, può provocare alcune malattie del corpo.
  • Spostamento pupilla - affronta l'1,5% dei pazienti. Di norma, questo è il risultato di un'operazione eseguita in modo errato e di una selezione inadeguata delle dimensioni di una lente intraoculare artificiale. In questi casi, è prescritto un intervento chirurgico ripetuto.
  • Edema retinico - a rischio è il 3% dei pazienti. Di solito, si sviluppa una complicazione nei pazienti con diabete, glaucoma, così come in quelli che hanno subito lesioni al bulbo oculare prima dell'intervento chirurgico. Spesso la ragione è l'abbandono delle regole postoperatorie.
  • emorragia- succede nell'1,5% dei pazienti. Può verificarsi a causa della colpa del medico o del paziente durante il periodo di riabilitazione.

Come puoi vedere, è molto importante osservare le restrizioni obbligatorie per proteggere gli occhi dallo sviluppo di gravi complicanze.

Regole di base per la riabilitazione dopo gli occhi della chirurgia della cataratta

Dopo l'intervento chirurgico per rimuovere una cataratta (opacizzazione della lente), si percepisce molto rapidamente un miglioramento della vista. Ma per rafforzare e più lontano completare il ricupero è necessario seguire rigorosamente tutte le regole e raccomandazioni del dottore nel periodo postin vigore.

La riabilitazione dopo la chirurgia della cataratta è un passo altrettanto importante che segue dopo l'intervento chirurgico. Dopo tutto, la corretta riabilitazione è la chiave per ottenere i massimi risultati e il ripristino della visione con successo nel più breve tempo possibile.

Alla fine dell'operazione, il chirurgo attacca l'occhio operato con una benda di garza, il cui scopo è quello di proteggere l'organo danneggiato da stimoli esterni e microrganismi.

Benda di garza - sicurezza degli occhi

Le principali raccomandazioni dei medici

Secondo le raccomandazioni del medico dopo la chirurgia dell'occhio della cataratta, dopo 2-3 ore puoi iniziare a camminare.

Importante: è vietato dormire sul lato dell'occhio operato per i prossimi 2-3 giorni.

Il giorno successivo, sarà necessario eseguire le seguenti procedure: senza aprire l'occhio danneggiato, rimuovere la benda, quindi con un batuffolo di cotone sterile immerso in uno dei disinfettanti (soluzione di levomicetina 0,25% o soluzione di furatsilin pura allo 0,02%), trattare la palpebra.

Si consiglia di indossare una benda per i primi 3-4 giorni per evitare la contaminazione dall'ambiente esterno. Il riposo completo a letto non è necessario, tuttavia, subito dopo l'operazione, i medici non consigliano di camminare lungo la strada, specialmente in inverno.

Se hai ancora bisogno di uscire di casa, crea una benda abbastanza stretta in cui l'occhio non si muoverà. Dopo essere arrivato a casa, puoi ottenere indossando una benda composta da 2 strati di garza attaccati alla fronte con del nastro adesivo.

Procedure domiciliari nel periodo postoperatorio

Per non irritare gli occhi, devi seguire il consiglio di un oftalmologo o chirurgo:

  • Durante le procedure dell'acqua, assicurarsi che il sapone o l'acqua non penetrino negli occhi.

Non lavare l'occhio operato!

Lavati la testa in modo sicuro.

Bagnati i tuoi occhi, non strofinarli

Qual è l'esame degli occhi per la presenza di malattie, tra cui la cataratta, vedi qui.

La cura dell'occhio dopo la chirurgia della cataratta è fondamentale. Segui tutte le sue raccomandazioni e i suoi consigli.

Quali gocce cadere?

I medici raccomandano di lasciare cadere gocce per accelerare la riabilitazione.

Che tipo di colliri è meglio gocciolare dopo la chirurgia della cataratta è una questione piuttosto controversa. Più spesso, i medici prescrivono tali farmaci:

  1. Farmaci anti-infiammatori: "Naklof", "Indokollir".
  2. Disinfettanti: "Flokal", "Tobreks", "Ciprofloxacin".
  3. Prodotti combinati: Tobraex, Maxitrol.

Durante il periodo di ricovero, molti medici raccomandano ai pazienti le gocce di collirio "Tauphon", poiché il farmaco normalizza la pressione intraoculare e migliora i processi metabolici nei tessuti del sistema ottico.

Quali tipi di lavoro dopo la facoemulsificazione saranno vietati dal medico curante?

Naturalmente, dopo l'operazione, la vita del paziente è soggetta a un numero di limitazioni significative. Di seguito è riportato l'elenco principale di lavori che saranno vietati dopo l'operazione di occhi di cataratta:

  1. Lungamente seduto al computer

Non stare a lungo al computer

Esercizio leggero anziché sforzo fisico

Non guidare

Quali sono i limiti dopo l'intervento chirurgico?

Immediatamente dopo l'operazione, i dolori a volte si sentono direttamente nell'occhio e nella regione periostale. Con tale dolore, puoi prendere pillole per il dolore.

Dopo l'intervento, evitare la luce solare diretta. All'aperto sono solo gli occhiali da sole. Come sceglierli - leggi qui.

Indossare sempre occhiali da sole all'aperto

Per ripristinare le funzioni visive dell'occhio, le passeggiate all'aria aperta sono molto utili.

Escludi per un po ':

  • ginnastica,
  • in esecuzione,
  • ciclismo,
  • nuoto
  • curve strette e curve della testa.

Le piscine per un po 'meritano di essere rimandate

Dovrebbe anche temporaneamente rinviare le visite a saune, bagni, spiagge.

Non sollevare oggetti pesanti. Limitare lo sforzo fisico per 3-4 settimane.

Per quanto riguarda il sesso, non ci sono restrizioni, ma ci sono raccomandazioni per l'uso di più posizioni passive.

I carichi visivi sono risolti quasi immediatamente. Se non c'è dolore, allora già dopo 5-6 ore dall'operazione, puoi guardare la TV, le notizie oi film su Internet. Ma è necessario assicurarsi che non ci sia alcuna sensazione di stanchezza negli occhi.

Ma il trucco per gli occhi può essere usato solo in un mese.

Non irritare gli occhi

Inoltre, entro un mese dalla stabilizzazione della visione, puoi iniziare a leggere.

Già dopo 7-10 giorni, se necessario, voli in aereo.

Cibo nel periodo postoperatorio

Nel periodo di riabilitazione dopo la rimozione degli occhi della cataratta sul tuo tavolo dovrebbe essere un sacco di frutta e verdura. Nella dieta dovrebbe essere dominato da alimenti ricchi di vitamine:

  • A (formaggi a pasta dura, prodotti a base di latte fermentato, cavolo marino, aglio e broccoli),
  • E (noci, spinaci, viburno, farina d'avena, olio di girasole, arachidi, mandorle),
  • C (agrumi, kiwi, pomodori, fragole, rafano).

Non consumare: alcol, cibi piccanti e salati, non fumare.

Per quanto possibile, proteggiti dalle situazioni stressanti. Trova il tempo per un buon riposo.

Dopo l'intervento chirurgico, la visione migliorerà sicuramente, ma fino a un completo recupero, il medico potrebbe consigliarti di indossare occhiali temporanei.

Da quanto precede deriva che ci sono molte limitazioni dopo l'operazione per rimuovere la cataratta. Tuttavia, la loro osservanza ti porterà a una rapida guarigione e presto ti adatterai al tuo solito ritmo di vita.

Quali complicazioni possono verificarsi?

Le complicazioni tipiche dopo l'intervento chirurgico di cataratta agli occhi includono:

  • dolore agli occhi,
  • nella regione temporale,
  • nella fronte,
  • occhi lacrimanti
  • sensazione di nebbia e corpo estraneo negli occhi.

Ma tutti questi sintomi scompaiono quando si riprendono entro un mese.

Nell'1,5% dei casi ci sono complicazioni dopo diversi mesi:

  1. Lo sviluppo di cataratte secondarie.
  2. Aumento della pressione intraoculare.
  3. Distacco della retina.
  4. Lo spostamento dell'obiettivo.
  5. L'emorragia.
  6. Edema retinico

I pazienti che hanno subito un intervento chirurgico fino a 50-55 anni, si riprendono molto più velocemente rispetto ai pazienti di età. Il rispetto di tutti i consigli e le prescrizioni di un medico ti aiuterà a tornare rapidamente a una vita sana e soddisfacente.

Ulteriori informazioni su chirurgia e riabilitazione:

Se hai bisogno di una consulenza di esperti, contatta:

Google+ Linkedin Pinterest