Nevanak

Descrizione del 23 marzo 2016

  • Nome latino: Nevanac
  • Codice ATX: S01BC10
  • Principio attivo: Nepafenak
  • Produttore: Alcon-Couvreur N.V. S.A. (Belgio)

struttura

In 1 ml di nepafenaka 1 mg.

Benzalconio cloruro, carbomer, tyloxapol, disodio edetato, mannitolo, cloruro di sodio, acqua, come sostanze ausiliarie.

Modulo di rilascio

Gocce, sospensione in un contagocce da 5 ml.

Azione farmacologica

Antinfiammatorio (per uso in oftalmologia).

Farmacodinamica e farmacocinetica

farmacodinamica

Il principio attivo è un farmaco antinfiammatorio non steroideo con effetti antinfiammatori e analgesici. Penetra nella cornea e si trasforma nella forma attiva - amphenac, che inibisce l'enzima necessario per la produzione di prostaglandine. L'uso del farmaco riduce il dolore e il gonfiore del tessuto oculare, senza alterare la pressione intraoculare.

farmacocinetica

Rapidamente assorbito quando applicato localmente. Dopo l'uso quotidiano nel sangue, basse concentrazioni della sostanza attiva vengono rilevate dopo 2 ore: dopo 1 ora viene rilevata la Cmax di nepafenac nell'umore acqueo dell'occhio.Il principio attivo ha un'elevata affinità per l'albumina e il legame con essi è del 99%. Sotto l'azione degli enzimi subisce l'idrolisi ad amfenaca, che successivamente forma coniugati con acido glucuronico. Negli studi dopo somministrazione orale, escreto dai reni (circa l'85%) e attraverso l'intestino (6%).

Indicazioni per l'uso

Trattamento del dolore e dell'infiammazione dopo interventi chirurgici (rimozione della cataratta).

Controindicazioni

  • Aspirina "asma bronchiale, rinite acuta in pazienti trattati con FANS;
  • età fino a 18 anni (siccome la sicurezza di uso non è stata investigata);
  • gravidanza (accertata tossicità riproduttiva durante i test sugli animali);
  • Ipersensibilità.

Effetti collaterali

Effetti collaterali sistemici:

  • mal di testa;
  • nausea, vomito,
  • aumento della pressione sanguigna;
  • sinusite;
  • bocca secca

Reazioni locali:

  • punto cheratite;
  • iperemia congiuntivale e secchezza;
  • prurito agli occhi;
  • visione offuscata;
  • dolore negli occhi;
  • irite, cheratite;
  • irritazione e scarico dagli occhi;
  • fotofobia;
  • aumento della lacrimazione

Se compaiono segni di danno corneale (annebbiamento corneale, difetto dell'epitelio), il farmaco deve essere sospeso, poiché ciò comporta un rischio di perdita della vista.

Nevanak, istruzioni per l'uso (metodo e dosaggio)

Le gocce sono applicate localmente, 1 goccia nell'occhio 3 volte al giorno. Il trattamento inizia prima dell'intervento per rimuovere la cataratta per 1 giorno e viene effettuato entro 2 settimane dopo l'intervento. 30 minuti prima dell'operazione, viene utilizzato un farmaco aggiuntivo. Prima dell'uso, agitare la bottiglia. Durante il trattamento è necessario evitare l'esposizione al sole.

L'uso prolungato aumenta il rischio di reazioni corneali indesiderate. Il contenuto della preparazione di un conservante causa irritazione e scolorimento delle lenti a contatto. Indossare lenti a contatto durante il trattamento non è raccomandato. Il farmaco viene usato con cautela nei pazienti con una tendenza al sanguinamento nella storia, perché l'uso dopo l'intervento chirurgico può causarlo.

overdose

Nessuna informazione disponibile. In caso di ingestione accidentale di una grande quantità di farmaco, lavarsi gli occhi con acqua.

interazione

Gli studi hanno dimostrato che il farmaco non inibisce l'attività del citocromo P450, quindi non c'è interazione con i farmaci che si trasformano con il coinvolgimento del citocromo P450. L'uso simultaneo di questo farmaco e della prostaglandina o dei suoi analoghi non è raccomandato perché non ci sono dati sul loro uso simultaneo. Se usato in combinazione con altri farmaci, è necessario osservare un intervallo tra l'instillazione di 5 minuti.

Nevanak, collirio 0,1%, 5 ml *

578 rub. Disponibile

Produttore: Alcon Fascia di prezzo: disponibile

istruzione

Informazioni generali

Azione farmacologica

I colliri Nevanak riducono la sintesi di sostanze che attivano e mantengono l'infiammazione (prostaglandine) nella lesione, riducendo rapidamente il dolore, riducendo il gonfiore infiammatorio. Diclofenac è ​​superiore nella sua attività anti-infiammatoria di ibuprofene, fenilbutazone e acido acetilsalicilico (aspirina).

Nella cornea e nella congiuntiva, la sostanza attiva raggiunge una concentrazione massima 30 minuti dopo l'instillazione del farmaco. Il diclofenac non viene rilevato nella circolazione sistemica a concentrazioni significative. Penetra nella camera anteriore dell'occhio.

Controindicazioni

• asma bronchiale, BPCO, orticaria o rinite acuta, che sono causate dall'assunzione di acido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei;

Effetti collaterali

• Punto cheratite, dolore o prurito agli occhi, visione offuscata, congiuntiva secca, formazione di croste sul bordo delle palpebre, irite, cheratite, versamento coroidale, depositi nella cornea, secrezioni oculari, irritazione oculare, fotofobia.

• Congiuntivite allergica, fastidio agli occhi, lacrimazione, iperemia congiuntivale.

• Mal di testa, dispepsia, secchezza delle fauci, sinusite, stiramento cutaneo (dermatocalas), ipersensibilità.

• Cheratite ulcerosa, patologie dell'epitelio corneale, danni alla cornea, infiltrati infiammatori della camera anteriore dell'occhio, rallentamento del processo di guarigione della cornea, cicatrice sulla cornea, ridotta acuità visiva, opacità corneale.

Con segni di danno corneale, l'uso del farmaco viene immediatamente annullato e la cornea viene attentamente esaminata, come è noto dall'esperienza nell'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei che i pazienti con complicanze dopo chirurgia oftalmica, così come difetti dell'epitelio corneale, denervazione corneale, diabete e malattie degli occhi superficiali ( per esempio, la sindrome dell'occhio secco), così come l'artrite reumatoide o la chirurgia ripetuta, hanno un alto rischio di sviluppo Effetti a tempo pieno dalla cornea, che minacciano la perdita della funzione visiva.

overdose

Se una quantità eccessiva del farmaco viene a contatto con gli occhi, si consiglia di sciacquarli con abbondante acqua tiepida.

Interazione con altri farmaci

Nell'uso combinato di Nevanak con altri farmaci, la loro interazione con il coinvolgimento degli isoenzimi del citocromo P450 ha una bassa probabilità. Anche le interazioni associate alle interazioni con le proteine ​​plasmatiche sono improbabili.

Sull'uso simultaneo di analoghi della prostaglandina e della droga Nevanak, non ci sono dati. Tuttavia, dato il meccanismo della loro azione, allo stesso tempo il loro uso non è raccomandato.

Se necessario, Nevanak può essere combinato con altri farmaci oftalmici locali. In questo caso, dovrebbe esserci un intervallo di più di 5 minuti tra le loro instillazioni.

Istruzioni speciali e misure precauzionali

I pazienti devono evitare l'esposizione al sole durante l'applicazione di Nevanak.

L'uso del farmaco, così come altri FANS dell'azione locale può causare cheratite. L'uso prolungato può aumentare il rischio o la ponderazione delle reazioni avverse corneali.

L'uso del farmaco in combinazione con la chirurgia oculare può causare sanguinamento intenso negli occhi (incluso ifema).

Nevanak deve essere somministrato con cautela a pazienti la cui storia ha una tendenza a sanguinare o quando i pazienti ricevono altri farmaci che aumentano il tempo di coagulazione del sangue.

Il farmaco contiene benzalconio cloruro, che può causare irritazione agli occhi e scolorimento in lenti a contatto morbide, quindi non vengono utilizzati. Inoltre, l'uso di lenti a contatto è vietato nel periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico per rimuovere la cataratta.

Non toccare il flacone contagocce su nessuna superficie per evitare la contaminazione della bottiglia e l'infezione del suo contenuto. La bottiglia dopo ogni utilizzo deve essere ben chiusa.

Dopo l'applicazione di Nevanak, è possibile una temporanea diminuzione dell'acuità visiva, oltre alla chiarezza della percezione visiva, quindi, fino a quando le funzioni visive non sono completamente ripristinate, è vietato guidare o impegnarsi in attività che richiedono una risposta adeguata e una maggiore attenzione.

Conservare il farmaco ad una temperatura di 2 ° - 30 ° C in un luogo buio, fuori dalla portata dei bambini, luogo asciutto.

La sua durata è di 2 anni.

Il flacone contagocce aperto deve essere usato entro un mese, dopodiché il farmaco viene eliminato, anche se rimane una soluzione all'interno.

Il prezzo dell'occhio "Nevanak" scende nelle farmacie russe (media): 490 rubli.

Composizione e forma di rilascio

Nevanak 0.1% collirio - sospensione di colore arancione chiaro o giallo chiaro.

Ogni millilitro di soluzione contiene:

• Il principio attivo principale: nepafenak - 1 mg;

• Componenti ausiliari: benzalconio cloruro, carbomer, tyloxapol, disodio edetato, mannitolo, sodio cloruro, sodio idrossido e / o acido cloridrico, acqua.

Imballaggio. Flacone contagocce in plastica da 5 ml, istruzioni, cartone da imballaggio.

Caratteristiche di applicazione di gocce per occhio Nevanak 0.1%, 5 millilitri.

Le gocce di Nevanak sono usate come un occhio, con proprietà antinfiammatorie e analgesiche. Assegnali ad alleviare il dolore dopo l'estrazione chirurgica della cataratta e il trattamento dell'infiammazione, che si è manifestata dopo l'intervento chirurgico. Ma se si è verificata un'infezione dopo l'operazione, queste gocce non saranno d'aiuto, saranno necessari altri farmaci.

struttura

La composizione delle gocce include:

  • nepafenak come componente principale;
  • cloruro di sodio;
  • antisettico sotto forma di benzalconio cloruro;
  • polimero a catena lunga;
  • acido cloridrico;
  • disodio edetato con acqua.

Componenti, tranne nepafenaka, ausiliari e sono in gocce in piccole quantità.

Forme di rilascio, Pack. prezzo

Le aziende farmaceutiche producono Nevanak in flaconi con un contagocce. In questa fiala c'è una sospensione di tonalità crema, arancio pallido o giallastro. La capacità della bottiglia è di 5 ml. La bottiglia viene posta in una scatola di cartone dove viene messa l'istruzione. In gocce di Nevanak, la concentrazione del principale ingrediente attivo è dello 0,1%.

I farmaci sono venduti in farmacia su prescrizione medica. Senza ricette non vendere. Prezzo 700 rub.

Azione farmacologica

Dopo un uso quotidiano tre volte al giorno del farmaco dopo un paio d'ore, il principio attivo, l'amfenac, appare nel plasma sanguigno. In assenza di una tendenza alle reazioni allergiche a qualsiasi componente del farmaco, non ha alcun effetto significativo sul sangue.

Questa sostanza riduce la quantità di prostaglandine che supportano l'infiammazione. I mezzi vengono risucchiati al posto della sua applicazione e nella lesione agisce in mezz'ora. A causa di ciò, nella lesione c'è una diminuzione del dolore e del gonfiore.

Indicazioni per l'uso scende

Secondo le istruzioni, il farmaco Nevanak può essere usato profilatticamente nei processi infiammatori e nelle cataratte. Viene anche prescritto durante il corso del trattamento dei fenomeni infiammatori, per il sollievo dal dolore dopo l'intervento di cataratta.

In rari casi, il farmaco è prescritto per il trattamento della congiuntivite. Ma questo è fatto se la patologia è di natura non infettiva.

La terapia inizia il giorno prima della rimozione chirurgica della cataratta. Dopo la rimozione della cataratta, il farmaco continua ad essere applicato per un altro paio di settimane, durante il periodo di riabilitazione dopo l'operazione. Mezz'ora prima dell'inizio dell'operazione, il medico consiglia di far cadere un'ulteriore goccia di questi colliri. Ciò migliorerà l'anestesia locale durante l'estrazione della cataratta.

Controindicazioni, effetti collaterali

Dopo l'instillazione di gocce, il paziente a volte ha mal di testa, aumenta la pressione sanguigna. Un tipico effetto collaterale è la nausea e persino il vomito. L'insorgenza di sinusite, che unisce anche una sensazione di secchezza della bocca, non è esclusa. Questo indica l'aspetto di una reazione al farmaco. Ma anche secchezza e sete si verificano quando lo zucchero è scompensato nei diabetici sullo sfondo della chirurgia.

L'applicazione del farmaco a pazienti che hanno complicanze dopo l'intervento chirurgico agli occhi, in presenza di difetti epiteliali corneali dell'occhio prima dell'intervento chirurgico o del diabete, aumenta il rischio di "effetti collaterali" nei tessuti della cornea.

Non è consentito l'uso di colliri secondo le istruzioni per malattie come:

  • asma bronchiale;
  • rinite acuta e cronica;
  • orticaria, che causa l'assunzione di droghe con l'aspirina.

È anche vietato l'uso di farmaci non steroidei durante l'uso di Nevanac. Agiscono per ridurre la produzione di enzimi della cicloossigenasi, che attivano il meccanismo di reazione alle patologie nel corpo.

Inoltre, questo strumento non si applica in caso di rilevazione di ipersensibilità a qualsiasi componente del farmaco Nevanak.

A volte c'è un occhio secco o una crosta sul bordo della palpebra, una sensazione di disagio nell'occhio o iperemia, prurito, distacco del corpo vitreo o irritazione dalla luce. Alcuni sintomi sono una reazione alla chirurgia della cataratta.

Istruzioni per l'uso

Le gocce iniziano ad applicarsi il giorno prima dell'intervento chirurgico per rimuovere la cataratta. Il giorno dell'operazione, le gocce vengono utilizzate un tempo addizionale non più tardi di un'ora prima. I farmaci gocciolano nel canale congiuntivite in una goccia, ripetendo questa azione 3 volte al giorno. Dopo l'intervento, la procedura continua per altre due settimane.

Prima della procedura, l'instillazione significa scuotere.

L'uso di fondi più lunghi del periodo specificato porta alla manifestazione di effetti collaterali, pertanto richiede una stretta osservanza delle istruzioni per l'uso e il controllo da parte di un medico.

Il farmaco non interagisce con altri farmaci. Sono usati allo stesso tempo. Ma tra l'uso di farmaci, viene mantenuto un periodo di cinque minuti.

Uso nei bambini durante la gravidanza

Studi sui ratti hanno dimostrato che Nevanak può portare ad aborto spontaneo. E i piccoli cuccioli di ratto avevano disabilità dello sviluppo. E poiché il farmaco è dannoso per lo sviluppo del feto, non è prescritto durante la gravidanza.

L'uso di questo farmaco non è raccomandato per i bambini più grandi. Secondo le istruzioni per il farmaco viene utilizzato per il trattamento di pazienti che hanno raggiunto l'età di 18 anni.

Dosaggio, durata del trattamento

Usa Nevanak usando instillazione nella busta coniugativa. Per gli adulti, la dose è di 1 goccia tre volte al giorno, a partire dal giorno che precede l'operazione. Continua a seppellire il farmaco e il giorno dell'intervento e altri 14 giorni dopo. Ma, se insorgono complicazioni dopo l'intervento, allora il farmaco non viene utilizzato.

È necessario osservare la dose d'uso di questo farmaco, dal momento che il sovradosaggio è pericoloso per la salute del paziente e causa disabilità visive.

L'uso prolungato o regolare di gocce può rallentare il processo di guarigione delle ferite e dei punti postoperatori.

In caso di contatto con il collirio in eccesso, i medici consigliano di sciacquarli accuratamente con acqua. L'acqua per il lavaggio degli occhi viene utilizzata scorrevole e calda. Non ci sono altre informazioni sui casi di overdose. Piccole dosi non causano molti danni alla salute. Ma usare la droga in eccesso è inaccettabile.

I benefici e il possibile danno del collirio

Il principio attivo contenuto nelle gocce, quando applicato localmente, agisce sul danno penetrando il bulbo oculare attraverso la cornea dell'occhio. E all'interno della mela sotto l'influenza di idrolasi, si trasforma in amphenac. Oltre a alleviare il dolore e il gonfiore, le gocce riducono leggermente la pressione intraoculare. Visualizza i farmaci attraverso i reni.

La medicina danneggia anche il corpo del paziente. Ad esempio, quando la cornea è disturbata, compaiono complicanze che portano ad un deterioramento dell'acuità visiva.

Il danno causato dal farmaco viene applicato anche in caso di violazione delle regole d'uso o nel caso in cui un paziente si trovi al sole per più di un'ora.

Quando i pazienti assumono farmaci che aumentano la coagulazione del sangue o se hanno la tendenza a sanguinare, Nevanak non viene utilizzato, in modo da non provocare un fenomeno simile.

La composizione di Nevanaka contiene un conservante. Questo è benzalconio cloruro. La sostanza è irritante per gli occhi. Sotto la sua influenza, si verifica una decolorazione delle lenti a contatto morbide. Per questo motivo, durante il corso del trattamento con questo farmaco, i medici non raccomandano di indossare lenti dopo la chirurgia della cataratta.

Al fine di evitare qualsiasi infezione nel bulbo oculare è inaccettabile toccare la punta della bottiglia per i tessuti dell'occhio durante l'uso. È anche impossibile toccare la punta della bottiglia con gocce con le dita.

Poiché lo studio del farmaco viene effettuato in condizioni diverse, la frequenza di insorgenza di complicanze avverse non riflette correttamente la loro frequenza in condizioni normali di reazioni dannose.

Il farmaco provoca e reazioni allergiche locali, che comportano complicazioni temporanee. Dopo la cessazione dell'uso di Nevanak, tali fenomeni scompaiono.

Condizioni di conservazione

Le gocce vengono conservate a una temperatura compresa tra 20 ° C e 30 ° C in un luogo non accessibile ai bambini.

Il farmaco è valido per due anni nel campo della data di rilascio, soggetto alle regole di conservazione. Dopo aver aperto la bottiglia, viene utilizzato per un mese.

Analoghi di Nevanak Eye Drops

Il principale svantaggio del farmaco è il suo alto costo. La maggior parte dei pazienti non può permetterselo. Per questo motivo, medici e pazienti sono spesso costretti a utilizzare controparti più economiche.

Nepafenak

Gocce prodotte nello stesso dosaggio e confezionamento di Nevanak, Per la ragione che la sostanza attiva in esse - tutti gli stessi Nepafenak. Ma il loro costo è inferiore.

Nepafenac non è una forma di dosaggio attiva. Dopo che il farmaco penetra nel tessuto del bulbo oculare, sotto l'azione dell'idrolasi si trasforma in amphenac. In futuro, il farmaco agisce in modo simile a Nevamaku. Come risultato della sua azione, il dolore e l'infiammazione sono ridotti.

Ma, a parte il costo, queste gocce differiscono da Nevamak nel fatto che possono essere prescritte ai bambini dopo che hanno raggiunto l'età di 10 anni.

Indokollir

Le gocce oculari con questo nome sono una soluzione sterile incolore. La capacità della bottiglia è la stessa di quella di Nevamak - 5 ml. Il principale componente attivo del farmaco è l'indometacina del gruppo dei nonsteroidi. Questo componente è contenuto in gocce nella quantità di 1 mg per 1 ml di soluzione.

L'indometacina riduce l'attività dell'enzima, che favorisce la formazione di conduttori dell'infiammazione. È prescritto per il trattamento della congiuntivite non infettiva e nel periodo postoperatorio per rimuovere la cataratta.

È possibile sostituire Nevanak con gocce di Vigamox

I Vigamok contengono 5,45 mg di moxifloxacina cloridrato, che appartiene agli antibiotici di quarta generazione. Le sostanze ausiliarie cadute Vigamoks sono in questo caso, acido borico e cloridrico, nonché una piccola quantità di acqua.

Questo medicinale ha un ampio spettro di azione. Ha un'azione battericida. Il principale principio attivo del farmaco ha un effetto deprimente su batteri come streptococchi, salmonella e altri microrganismi.

Il farmaco è prescritto per malattie come congiuntivite infettiva, orzo, blefarite, lesioni ulcerative della cornea e per alcune altre infezioni. La cataratta non appartiene a patologie infettive.

Inoltre, le gocce non hanno un effetto analgesico. Per questi motivi, è impossibile sostituire Nevanak con questo farmaco. Sebbene profilassi e trattamento dell'infiammazione infettiva dell'occhio dopo l'intervento chirurgico per eliminare la cataratta, Vigamoks nomina un oculista.

Va ricordato che nel caso di uso parallelo di gocce, solo il medico imposta la modalità di utilizzo. E i segni di effetti collaterali in questo farmaco coincidono con i sintomi delle gocce di Nevanak.

Recensioni di pazienti e medici

Le gocce di Nevanak non appartengono a quei farmaci prescritti a tutti. I medici li prescrivono in casi specifici e valutano molto bene l'effetto delle gocce.

Quando si usa il farmaco più a lungo di quanto specificato nelle istruzioni, molti pazienti lamentano prurito, dolore agli occhi e visione offuscata. Perché i medici non prescrivono farmaci per un periodo più lungo di due settimane.

Molti medici hanno notato che con l'uso di una sostanza più lunga di quella specificata nelle istruzioni, è stato osservato un ritardo nella guarigione delle ferite e dei punti dopo la facoemulsificazione della cataratta chirurgica.

Medici e pazienti sono richiamati circa l'effetto del farmaco in una malattia come la congiuntivite è buona.

Si è notato che alcuni pazienti che hanno scaricato Nevanak e che li ha aiutati iniziano a usare la medicina senza la raccomandazione di un medico. Credono che la medicina che ha aiutato una volta, aiuterà una seconda volta. Ma l'automedicazione è pericolosa per la salute degli occhi.

Nevanak - istruzioni per l'uso

Nevanak è una soluzione di colliri, con proprietà antinfiammatorie e analgesiche (FANS). È usato per trattare l'infiammazione postoperatoria nell'alleviare il dolore nella chirurgia della cataratta.

Composizione e forma di rilascio

Nevanak - una soluzione di gocce oculari dello 0,1% in una sospensione di colore giallo chiaro, contiene:

  • Il componente principale: nepafenak - 1 mg;
  • Eccipienti: carbomer, benzalconio cloruro, tyloxapol, mannitolo, disodio edetato, sodio cloruro, acido cloridrico, acqua.

Imballaggio. Bottiglie di plastica bianca con un contagocce da 5 ml in una scatola di cartone con le istruzioni.

Proprietà farmacologiche

Nepafenak nella composizione della soluzione impedisce la sintesi di mediatori dell'infiammazione delle prostaglandine della lesione, riduce rapidamente l'edema infiammatorio, riduce il dolore. L'attività antinfiammatoria di nepafenac è ​​significativamente superiore a ibuprofene, butadiene, aspirina.

La concentrazione massima della sostanza attiva nella cornea e nella congiuntiva viene raggiunta 30 minuti dopo l'introduzione congiuntivale della soluzione. Nella circolazione sistemica delle sue significative concentrazioni non vengono rilevati.

Indicazioni per l'uso

  • Processi infiammatori e dolore nel periodo postoperatorio della chirurgia della cataratta.

Dosaggio e somministrazione

La soluzione di Nevanak è prescritta per essere gocciolata nel sacco congiuntivale tre volte al giorno. Si consiglia l'uso del farmaco per iniziare il giorno prima dell'operazione programmata e continuare per altre due settimane (incluso il giorno dell'intervento). Il giorno dell'operazione nell'intervallo da 2 ore a 30 minuti prima dell'inizio, si consiglia di gocciolare un'ulteriore goccia della soluzione.

Controindicazioni

  • Intolleranza individuale
  • Asma bronchiale, BPCO, rinite acuta o orticaria causata dall'assunzione di acido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei.
  • Età fino a 18 anni.
  • Gravidanza, allattamento.

La soluzione di Nevanak è prescritta con cautela, se la storia del paziente indica una tendenza al sanguinamento o sono prescritti altri mezzi che aumentano il tempo di coagulazione del sangue.

Effetti collaterali

  • Congiuntiva secca, cheratite puntata, prurito o dolore agli occhi, versamento coroideale, visione offuscata, formazione di croste sul bordo delle palpebre, cheratite, irite, depositi nella cornea, scarico dagli occhi, fotofobia.
  • Congiuntivite allergica, lacrimazione, fastidio agli occhi, arrossamento della congiuntiva.
  • Mal di testa, sinusite, dispepsia, secchezza delle fauci, dermatocalas.
  • Cheratite ulcerosa, danno alla cornea e al suo epitelio, infiltrati infiammatori nella camera anteriore, inibizione del processo di guarigione della cornea, ridotta acuità visiva, opacità e cicatrici corneali.

Segni di danno corneale sono indicazioni per la sospensione del farmaco e un esame approfondito della cornea, in quanto l'esperienza con l'uso di farmaci anti-infiammatori non steroidei ha dimostrato che i pazienti con complicanze di chirurgia oftalmica, denervazione della cornea o difetti del suo epitelio, diabete, sindrome dell'occhio secco, artrite reumatoide, e interventi chirurgici ripetuti possono avere un alto rischio di effetti collaterali dalla cornea, inclusa la perdita della vista.

overdose

In caso di contatto con una quantità eccessiva di soluzione di Nevanak negli occhi, sciacquarli sotto acqua corrente tiepida.

Interazioni farmacologiche

La soluzione di Nevanak può essere combinata con altri farmaci oftalmologici usati localmente, se si fa un intervallo di almeno 5 minuti tra di essi. Non raccomandato per l'uso simultaneo con analoghi delle prostaglandine.

Istruzioni speciali

I pazienti che usano la soluzione Nevanak devono evitare l'esposizione alla luce solare.

La soluzione di Neanak, come gli altri FANS locali, può causare cheratite. Il suo uso prolungato aumenta il rischio di insorgenza e ponderazione del grado di reazioni avverse corneali.

Durante la chirurgia oculare, l'uso del farmaco a volte causa sanguinamento negli occhi (ifema).

Nella composizione del farmaco indicato benzalconio cloruro, un conservante che provoca irritazione agli occhi e scolorimento lenti a contatto morbide. Pertanto, il loro uso durante il trattamento con la soluzione Nevanak è proibito.

Evitare di toccare il flacone contagocce sulla superficie dell'occhio quando si lascia cadere la soluzione. Dopo ogni procedura di gocciolamento, la bottiglia deve essere accuratamente chiusa.

Dopo aver applicato la soluzione Nevanak, l'acuità visiva spesso peggiora, per questo periodo è meglio astenersi dal guidare un'auto e non lavorare con macchinari in movimento.

Conservare la soluzione di Nevanak a una temperatura di 2 ° - 30 ° C in un luogo buio, proteggere dai bambini.

Periodo di validità - 2 anni. La soluzione nella bottiglia aperta è valida per non più di un mese.

Il prezzo della droga Nevanak

Il costo del farmaco "Nevanak" nelle farmacie di Mosca inizia da 560 rubli.

Collirio Nevanak: istruzioni per l'uso

Nevanak è un farmaco non steroideo che sopprime il processo infiammatorio se usato localmente e viene utilizzato nella pratica oftalmica.

Composizione, forma di rilascio

Il farmaco viene prodotto sotto forma di una sospensione di colore giallo chiaro. 1 ml del preparato contiene 1 mg del composto attivo sotto forma di nepafenac.

Proprietà farmacologiche

Il farmaco ha un effetto analgesico e la capacità di combattere l'infiammazione. Dopo componente principale uso topico, bypassando la cornea e trasformato in amfenac composto, inibisce la produzione di composti infiammatori - ciclossigenasi 1 e 2. Grazie alla ridotta gonfiore applicazione topica di tessuti dell'occhio e diminuire il dolore.

Il farmaco non influisce sulla pressione intraoculare.

Dopo l'applicazione, il composto attivo viene immediatamente assorbito attraverso la cornea oculare. La più alta quantità di nepafenak si osserva nell'umidità acquosa 1 ora dopo l'instillazione.

Indicazioni per l'uso

Il farmaco viene prescritto come agente terapeutico e profilattico per i processi dolorosi e infiammatori dopo interventi chirurgici per rimuovere la cataratta.

Regime di dosaggio

Agitare bene prima dell'uso.

Il dosaggio raccomandato è di 1 goccia in ciascun sacco congiuntivale dell'occhio tre volte al giorno. La terapia viene prescritta il giorno prima dell'intervento di cataratta e il trattamento dura per le prossime 2 settimane dopo l'intervento.

overdose

Casi dell'uso di droghe in dosaggi che superano il tasso terapeutico, no.

Se il farmaco viene a contatto con gli occhi in eccesso, è necessario lavare gli occhi con acqua tiepida.

Interazione farmacologica

Non è consigliato prendere analoghi della prostaglandina paralleli con il farmaco Nevanak.

È consentito combinare il trattamento con altri agenti oftalmici per uso locale. In tale situazione, è necessario mantenere un intervallo di 5 minuti tra le procedure di instillazione.

Allattamento, gravidanza

Il farmaco non è raccomandato per i pazienti durante l'allattamento e la gravidanza. Quando si prescrive il farmaco durante l'allattamento, l'allattamento al seno deve essere sospeso.

Effetti collaterali

L'uso del farmaco può causare le seguenti manifestazioni indesiderate:

  • Sistemica: alta suscettibilità, distensibilità della pelle, sensazione di secchezza delle fauci, sinusite, nausea, mal di testa, vomito, aumento della pressione arteriosa;
  • Locale: arrossamento congiuntivale, dolore agli occhi, congiuntivite natura allergica, fotofobia, versamento, della coroide, cheratite, comparsa sui bordi delle palpebre croste, visione offuscata, punto di cheratite, aumento della lacrimazione, irritazione oculare, secrezione oculare, irite, sentendo la presenza di un corpo estraneo, prurito e dolore negli occhi.
  • Elevata suscettibilità a qualsiasi componente del farmaco;
  • Età inferiore a 18 anni;
  • Asma bronchiale, orticaria, rinite nella fase acuta, che è causata dall'uso di acido acetilsalicilico o altri FANS.

Controindicazioni

Il farmaco non può essere prescritto nelle seguenti situazioni:

Istruzioni speciali

I pazienti durante il trattamento dovrebbero evitare l'eccessiva luce solare.

L'uso locale della droga Nevanak può sviluppare keratit. In alcuni pazienti, l'uso a lungo termine di agenti non steroidei che inibiscono l'infiammazione, l'uso locale può provocare una rottura delle cellule epiteliali.

La terapia con Nevanak può ritardare o rallentare il processo di guarigione.

Non toccare la punta della bottiglia su alcuna superficie per evitare di sporcarsi la bottiglia.

Come risultato dell'uso del farmaco può deteriorare la capacità di vedere. Prima che questo effetto collaterale venga superato, non è consigliabile guidare veicoli o svolgere attività complesse e pericolose.

Prezzo Nevanak

Il costo medio di Nevanak a Mosca è di 512 rubli.

Analoghi di Nevanak Eye Drops

Analoghi del farmaco proprietà farmacologiche Nevanak è Nepafenak.

Termini e condizioni di conservazione

Il farmaco viene conservato a una temperatura di 2-30 grammi in un luogo lontano dai bambini piccoli. Il farmaco può essere utilizzato entro 2 anni dalla data di rilascio. Dopo aver aperto la bottiglia, il medicinale può essere usato per un mese.

Collirio Nevanak: istruzioni per l'uso

Nevanak - collirio con effetti analgesici e antinfiammatori. Utilizzato per trattare gli occhi dopo la chirurgia della cataratta.

Dopo l'instillazione delle goccioline, gli elementi attivi penetrano nella cornea dell'organo ottico.

È importante sottolineare che il farmaco non ha alcun effetto sulla pressione intraoculare.

Descrizione della droga

Nevanak riduce significativamente la sintesi di sostanze che supportano il processo infiammatorio. La sensazione di dolore sotto l'influenza delle gocce scompare rapidamente, l'edema infiammatorio viene rimosso. Dopo 30 minuti, dopo che le gocce sono gocciolate nell'occhio, viene raggiunta la massima concentrazione del farmaco.

Composizione e forma di rilascio

Nevanak 0,1% - il colore delle gocce è giallo chiaro. Un millilitro di soluzione contiene quanto segue:

  • nepafank (questa è la sostanza principale) nella quantità di 1 mg;
  • Componenti ausiliari: cloruro di sodio, acqua, carbomer, mannitolo.

Gocce in una bottiglia di plastica, il cui volume è di 5 ml. Le istruzioni sono allegate alla preparazione.

Indicazioni per l'uso

Trattamento di malattie, prevenzione dopo l'intervento chirurgico. Con miopia o ipermetropia, le gocce sono prescritte solo se il paziente ha processi infiammatori.

Controindicazioni

Le gocce oculari non possono essere utilizzate nei seguenti casi:

  • donne in gravidanza e in allattamento;
  • bambini sotto i 18 anni;
  • alta sensibilità del corpo ai componenti delle gocce;
  • rinite, orticaria.

Metodi di applicazione

Il farmaco è prescritto per via topica. In ogni sacco congiuntivale viene instillata una goccia di soluzione tre volte al giorno. Il farmaco viene prescritto il giorno prima della chirurgia della cataratta. Durata: due settimane dopo l'intervento. Un'ora prima dell'operazione prevista dovrebbe essere gocciolata un'altra goccia del farmaco in entrambi gli occhi.

overdose

I dati su un possibile sovradosaggio sono assenti. Se un gran numero di gocce cade negli occhi, sciacquare con acqua il più presto possibile. Se dopo un po 'senti un forte disagio, dovresti visitare una struttura medica.

Effetti collaterali

  1. Il verificarsi di forti prurito e bruciore negli occhi. Sul bordo delle palpebre, è possibile la formazione di croste, dall'occhio si osservano le scariche.
  2. Fotofobia.
  3. Sensazione di grave disagio agli occhi, lacrimazione.
  4. Presenza di mal di testa, secchezza in bocca.
  5. Danno corneale, formazione di cicatrici sulla cornea, riduzione dell'acuità visiva e annebbiamento della cornea.

Se si osservano sintomi di danno corneale, interrompere l'uso delle gocce il prima possibile.

Istruzioni speciali

Al momento dell'uso delle gocce dovrebbe evitare l'esposizione alla luce solare. Con l'uso prolungato può causare reazioni avverse che interessano la cornea.

Se il paziente ha una storia di sanguinamento nella storia del paziente, le gocce devono essere prescritte attentamente.

In nessun caso non toccare la fiala su superfici estranee per evitare la contaminazione.

Immediatamente dopo che le gocce sono state instillate, l'acuità visiva può diminuire. Non guidare immediatamente la macchina. Non è consigliabile impegnarsi in altre attività che richiedono maggiore attenzione. Dopo 30-40 minuti, la visione tornerà alla normalità e le restrizioni possono essere revocate.

analoghi

Esistono diversi analoghi di gocce, tra cui:

Usare farmaci simili può essere prescritto solo da un medico. Non è raccomandato prescriverti una goccia e seppellire.

Termini e condizioni di conservazione

Dopo che le gocce sono state aperte, devono essere conservate e utilizzate entro il primo mese. Per lo stoccaggio, scegli i luoghi in cui non vi è accesso per i bambini piccoli.

La durata di conservazione totale di una bottiglia chiusa è di tre anni.

Nelle farmacie russe, il farmaco costa da 400 a 500 rubli, a seconda della regione di residenza.

Interazione con altri farmaci

Dati sull'uso simultaneo di gocce e analoghi delle prostaglandine, n. Ma se teniamo conto del meccanismo d'azione dei farmaci, possiamo concludere che è assolutamente impossibile combinarli.

Quando si presenta la necessità, Nevanak può essere combinato con altri mezzi di oftalmologia. Ma in questo caso, il periodo della loro instillazione non dovrebbe essere inferiore a cinque minuti.

Le Nevanak sono considerate le gocce migliori, ma, tuttavia, devono essere prese con attenzione. Non auto-medicare, consulta prima il tuo medico.

Nevanak

Nevanak: istruzioni per l'uso e recensioni

Nome latino: Nevanac

Codice ATX: S01BC10

Ingrediente attivo: nepafenak

Produttore: Alcon-Couvreur N.V. S.A. (Belgio)

Attualizzazione della descrizione e foto: 16/05/2018

Prezzi in farmacia: da 519 rubli.

Nevanak - FANS (farmaco antinfiammatorio non steroideo) per uso topico nella pratica oftalmica.

Rilascia forma e composizione

Nevanak è prodotto sotto forma di collirio: una sospensione di consistenza uniforme dal giallo chiaro al colore arancione chiaro (5 ml ciascuno in flaconi contagocce, in un fagotto di cartone 1 flacone).

1 ml del farmaco contiene:

  • ingrediente attivo: nepafenak - 1 mg;
  • eccipienti: carbomer (974R), benzalconio cloruro (soluzione 50%), disodio edetato, tyloxapol, sodio cloruro, mannitolo, acido cloridrico e / o sodio idrossido, acqua purificata.

Proprietà farmacologiche

farmacodinamica

Nepafenac è ​​un precursore della forma attiva dei FANS con effetti analgesici e antinfiammatori. Quando applicato localmente come parte del collirio, la sostanza penetra attraverso la cornea, dove, con la partecipazione di idrolasi, viene convertita in forma attiva, l'amphenac, che inibisce l'azione della cicloossigenasi (prostaglandina-H-sintasi) necessaria per la produzione di prostaglandine.

L'applicazione topica di nepafenak consente di ridurre il dolore e il gonfiore dei tessuti oculari, senza avere un effetto significativo sulla pressione intraoculare.

farmacocinetica

L'assorbimento di nepafenac attraverso la cornea dell'occhio procede rapidamente. Nel caso di tre instillazioni giornaliere di goccioline di Nevanak in entrambi gli occhi nel plasma, una bassa concentrazione misurata di nepafenac è ​​stata registrata dopo 2 ore e dopo 3 ore è stato misurato ampfenac. La concentrazione plasmatica media massima di nepafenac (Cmax) dopo somministrazione topica è 0,31 ± 0,104 ng / ml, amfenaca - 0,422 ± 0,121 ng / ml.

Nell'umore acqueo delle camere oculari, la concentrazione massima di nepafenac viene raggiunta dopo una media di 60 minuti.

L'amfenac ha un'alta affinità per l'albumina sierica. Il legame in vitro al siero umano, all'albumina umana e all'albumina di ratto era rispettivamente del 99,1%, 95,4% e 98,4%.

Uno studio condotto su ratti ha mostrato che sostanze radioattive associate a nepafenac dopo 14 o 14 somministrazioni orali di somministrazione orale singola o multipla sono ampiamente distribuite nel corpo.

Quando localmente applicato nepaphenac sotto l'influenza di idrolasi intraoculari, l'idrolisi di questa sostanza per amphenac è ​​rapida.

Il metabolismo di Amphenac procede attraverso l'idrossilazione di un anello aromatico, con conseguente formazione di coniugati con acido glucuronico. I dati di analisi radiocromatografica effettuati prima dell'idrolisi e dopo aver dimostrato che tutti i metaboliti (ad eccezione di amphenac) sono rappresentati da coniugati con acido glucuronico. L'amfenac è ​​il principale metabolita di nepafenac, che rappresenta circa il 13% della radioattività totale rilevata nel plasma. La quota del secondo metabolita più comune (5-idrossinapaptac) rappresenta circa il 9% della radioattività totale rilevata nel plasma.

Il Nepafenac è ​​escreto principalmente dai reni: quando somministrato per via orale, il principio attivo nelle urine si trova a circa l'85% dell'etichetta radioattiva 14 C-nafafac e nelle feci circa il 6%. Allo stesso tempo, la concentrazione di amphenac e nepafenac nelle urine non è quantificabile.

Indicazioni per l'uso

Secondo le istruzioni, Nevanak è raccomandato per la prevenzione e il trattamento del dolore postoperatorio e dei processi infiammatori nella chirurgia della cataratta.

Controindicazioni

  • rinite acuta, orticaria, asma bronchiale, causata dall'uso di acido acetilsalicilico e altri FANS;
  • bambini e adolescenti fino a 18 anni;
  • ipersensibilità al farmaco.

Istruzioni per l'uso di Nevanaka: metodo e dosaggio

I colliri Nevanak sono applicati localmente, mediante instillazione della sospensione nel sacco congiuntivale. La bottiglia prima dell'uso del farmaco deve essere ben agitata.

Dosaggio consigliato: 1 goccia 3 volte al giorno. Il trattamento inizia 1 giorno prima dell'intervento di cataratta e continua per le prime 2 settimane nel periodo postoperatorio (incluso il giorno dell'intervento). Una dose aggiuntiva di Nevanac deve essere aggiunta entro 0,5-2 ore prima dell'operazione.

Effetti collaterali

  • reazioni locali: 1-10% dei casi - cheratite puntata, prurito e dolore agli occhi, congiuntiva secca, visione offuscata, formazione di croste sul bordo della palpebra, sensazione di corpo estraneo; 0,1-1% dei casi - secrezione dagli occhi, depositi nella cornea, cheratite, irite, versamento coroideale, fotofobia, congiuntivite allergica, irritazione agli occhi, fastidio agli occhi, ridotta funzionalità delle palpebre, iperemia della congiuntiva, aumento della lacrimazione;
  • effetti collaterali sistemici: 1-10% dei casi - mal di testa; 1-4% dei casi - vomito, nausea, ipertensione, sinusite; 0,1-1% dei casi - elasticità della pelle, ipersensibilità, secchezza delle fauci;
  • Osservazioni post-marketing: malattia / difetto dell'epitelio corneale, cheratite ulcerativa, danno corneale, comparsa di infiltrato infiammatorio nella camera anteriore dell'occhio, ridotta acuità visiva, opacizzazione corneale, deterioramento della guarigione corneale, comparsa di una cicatrice su di esso.

I pazienti con sintomi di danno corneale devono interrompere immediatamente l'uso di Nevanak e assicurarsi che la condizione della cornea sia attentamente esaminata.

L'esperienza dell'uso locale dei FANS indica un aumentato rischio di effetti collaterali della cornea e, di conseguenza, la minaccia di perdita della vista in pazienti con le seguenti condizioni: complicanze dopo intervento chirurgico oftalmologico, difetti dell'epitelio corneale, denervazione della cornea, malattie dell'occhio superficiale (per esempio, cheratocongiuntivite secca, chiamata anche sindrome dell'occhio secco), diabete mellito, artrite reumatoide, ripetute procedure chirurgiche eseguite in un breve periodo di tempo intervento Kie.

overdose

Le informazioni relative al sovradosaggio non sono disponibili.

Se una quantità eccessiva del farmaco penetra negli occhi, sciacquatela con acqua tiepida.

Istruzioni speciali

Quando si usa Nevanac, si consiglia ai pazienti di evitare l'esposizione a luce solare intensa.

I FANS per uso topico possono causare cheratite. Con un'aumentata suscettibilità nei pazienti dopo applicazione topica prolungata di FANS nella cornea dell'occhio, si possono verificare assottigliamento, rottura delle cellule epiteliali, ulcerazione, perforazione o erosione. Questi effetti collaterali possono portare alla perdita della vista. Quando le cellule dell'epitelio della cornea si rompono, l'uso di Nevanac deve essere immediatamente sospeso e un medico deve essere consultato per garantire il monitoraggio delle sue condizioni.

Con l'uso topico di FANS o glucocorticosteroidi, così come la condivisione di questi farmaci, il processo di guarigione può essere ritardato o rallentato.

In caso di uso locale di FANS in pazienti con complicanze dopo chirurgia oftalmica, difetti dell'epitelio corneale, denervazione della cornea, patologie oculari superficiali (ad esempio, sindrome dell'occhio secco), diabete, artrite reumatoide, ripetute operazioni eseguite in un breve periodo di tempo, il rischio aumenta il verificarsi di effetti collaterali dalla cornea, che possono portare alla perdita della vista. Per il trattamento di questi pazienti, i FANS topici devono essere usati con cautela. L'uso prolungato può aumentare il rischio di effetti collaterali della cornea e della loro gravità.

L'uso topico di FANS in combinazione con un intervento chirurgico agli occhi può causare lo sviluppo di un'emorragia intensa nei tessuti dell'occhio (incluso ifema). Nevanak deve essere usato con cautela nel trattamento di pazienti con anamnesi di sanguinamento o se usato in concomitanza con farmaci che aumentano il tempo di coagulazione del sangue.

Le informazioni sulla condivisione degli analoghi della prostaglandina e di Nevanak non sono disponibili, tuttavia, dato il meccanismo della loro azione, non è consigliabile usare questi farmaci allo stesso tempo.

Nevanak contiene benzalconio cloruro - un conservante, che può causare irritazione agli occhi e scolorimento delle lenti a contatto morbide, quindi l'uso di quest'ultimo nel trattamento con il farmaco non è raccomandato. Nel periodo postoperatorio dopo la chirurgia della cataratta, anche l'uso di lenti a contatto è sconsigliato.

Gli studi hanno dimostrato che il benzalconio cloruro può causare una cheratite tossica ulcerativa e / o spot, pertanto, l'uso prolungato o frequente del farmaco richiede un attento monitoraggio medico dei pazienti.

I FANS per uso topico possono interferire con la diagnosi tempestiva dei sintomi di un'infezione oculare acuta, in quanto non hanno proprietà antimicrobiche. Con lo sviluppo di un'infezione oculare, l'uso locale simultaneo di FANS e agenti antibatterici deve essere effettuato con cautela.

Quando si utilizza nepafenak esiste il rischio di sensibilità crociata ai derivati ​​dell'acido fenilacetico, dell'acido acetilsalicilico e di altri FANS.

Dopo ogni utilizzo, la bottiglia deve essere chiusa. Per evitare la contaminazione del contenuto e della bottiglia stessa, non toccare la punta del gocciolamento su nessuna superficie.

Impatto sulla capacità di guidare veicoli a motore e meccanismi complessi

Come risultato dell'uso di Nevanac, la chiarezza della percezione visiva può diminuire temporaneamente. Prima del suo ripristino, è necessario abbandonare i veicoli di guida e altre attività che richiedono una maggiore risposta e attenzione.

Utilizzare durante la gravidanza e l'allattamento

Nevanak non è raccomandato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento. Se necessario, utilizzare durante l'allattamento dovrebbe interrompere l'allattamento al seno al momento del trattamento.

Studi su animali hanno dimostrato la tossicità riproduttiva di nepafenac. L'accettazione di dosi tossiche (più di 10 mg / kg) nei ratti ha determinato una distocia, un aumento del numero di aborti spontanei dopo l'impianto, una diminuzione del peso corporeo, tassi di crescita degli embrioni e la loro sopravvivenza. Nelle coniglie gravide, le dosi a bassa tossicità (30 mg / kg) hanno determinato un aumento del numero di difetti dello sviluppo della progenie.

Usare durante l'infanzia

È vietato utilizzare colliri Nevanak nella pratica pediatrica per il trattamento di bambini e adolescenti di età inferiore ai 18 anni.

Interazione farmacologica

In vitro, nepafenak e amphenac ad una concentrazione inferiore a 300 ng / ml non causano l'inibizione dell'attività metabolica del citocromo umano P450 (per CYP1A2, 2C19, 2C9, 2E1, ZA4, 2D6 isoenzima). Pertanto, con l'uso simultaneo con altri farmaci, l'interazione con la partecipazione degli isoenzimi del citocromo P450 è improbabile. Anche le interazioni causate dal legame alle proteine ​​plasmatiche sono improbabili.

Mancano informazioni sull'uso simultaneo di analoghi della prostaglandina e di Nevanak. Dato il meccanismo della loro azione, questi farmaci non sono raccomandati per essere usati insieme.

Se necessario, Nevanak può essere usato topicamente in combinazione con altri preparati oftalmologici. L'intervallo tra il loro uso dovrebbe essere di 5 minuti.

analoghi

Gli analoghi di Nevanak sono: Clodifen, Naklof, Aquuvile, Diklo-F, Diftal, Oftalar.

Termini e condizioni di conservazione

Tenere fuori dalla portata dei bambini a 2-30 ° C.

Periodo di validità - 2 anni. Il farmaco deve essere usato entro 1 mese dall'apertura del flacone.

Condizioni di vendita della farmacia

Prescrizione.

Recensioni Nevanack

Le poche recensioni su Nevanak spesso contengono informazioni sullo sviluppo di effetti collaterali sotto forma di secchezza della congiuntiva, dolore, bruciore e prurito agli occhi, sensazione di corpo estraneo. Gli effetti collaterali sistemici (aumento della pressione sanguigna, mal di testa, nausea) sono meno comuni. In molti pazienti, le reazioni negative descritte hanno causato l'annullamento del trattamento con Nevanak.

Il prezzo di Nevanak nelle farmacie

Il prezzo di Nevanak è di circa 720 rubli. per flacone da 5 ml.

NEVANAK

Collirio sotto forma di sospensione omogenea dal colore da giallo chiaro ad arancione chiaro.

Eccipienti: benzalconio cloruro (sotto forma di una soluzione al 50%) - 0,05 mg, carbomer (974R) - 5 mg, tyloxapol - 0,1 mg, disodio edetato - 0,1 mg, mannitolo - 24 mg, sodio cloruro - 4 mg, sodio idrossido e / o acido cloridrico - per portare il pH, acqua purificata - fino a 1 ml.

5 ml - contagocce "Droptainer" in polietilene a bassa densità (1) - imballa il cartone.

FANS per uso topico in oftalmologia.

Nepafenac è ​​un precursore della forma attiva dei FANS con azione antinfiammatoria e analgesica. Quando applicato localmente, nepafenak penetra nella cornea dell'occhio, dove con l'aiuto di idrolasi viene convertito in amphenac, la forma attiva, nei tessuti dell'occhio. L'amfenac inibisce l'azione della prostaglandina H-sintasi (cicloossigenasi), un enzima necessario per la produzione di prostaglandine.

Effetto farmacologico secondario

Nei conigli, nepafenak diminuisce la permeabilità della barriera ematoretinica, contemporaneamente all'inibizione della sintesi di PGE2. In condizioni ex vivo, è stato confermato che, quando applicato localmente, il nepafenac, quando applicato localmente, sopprime la sintesi delle prostaglandine nell'iride / corpo ciliare (85-95%) e retina / coroide (55%) fino a 6 ore e 4 ore, rispettivamente.

La maggior parte delle trasformazioni idrolitiche si verificano nella retina / coroide, così come nell'iride / corpo ciliare e nella cornea, a seconda del grado di vascolarizzazione del tessuto. I risultati di studi clinici indicano che Nevanak non ha un effetto significativo sulla pressione intraoculare.

Efficacia clinica e sicurezza

Prevenzione e trattamento del dolore e dell'infiammazione nel periodo postoperatorio dell'estrazione della cataratta

Sono stati condotti tre studi di base per valutare l'efficacia e la sicurezza di Nevanak quando usato 3 volte al giorno rispetto al placebo e / o al ketorolac trometamolo nella prevenzione e nel trattamento del dolore e dell'infiammazione nei pazienti nel periodo postoperatorio dell'estrazione della cataratta. In questi studi, la somministrazione del farmaco in studio è iniziata 1 giorno prima dell'operazione, è proseguita il giorno dell'intervento e fino a 2-4 settimane dal periodo postoperatorio. Inoltre, quasi tutti i pazienti hanno ricevuto un trattamento antibiotico profilattico, in accordo con la pratica clinica in ciascuno dei centri di studio.

In due studi in doppio cieco, randomizzati, controllati con placebo in pazienti che hanno ricevuto il farmaco Nevanak, è stata osservata un'infiammazione significativamente meno pronunciata (cellule e opalescenza dell'umore acqueo) dal periodo postoperatorio fino alla fine del trattamento rispetto ai pazienti trattati con placebo. In uno studio randomizzato in doppio cieco con controllo placebo e controllo attivo, è stata osservata un'infiammazione significativamente inferiore nei pazienti che hanno ricevuto il farmaco Nevanak rispetto ai pazienti che hanno ricevuto placebo. Inoltre, Nevanak non era inferiore al farmaco Ketorolac 5 mg / ml nel ridurre l'infiammazione e il dolore agli occhi ed era significativamente più conveniente quando instillato. Nel gruppo della preparazione di Nevanak, i casi di assenza di dolore agli occhi nel periodo postoperatorio di estrazione della cataratta sono stati riportati in una percentuale significativamente maggiore di pazienti rispetto al gruppo placebo.

Ridurre il rischio di edema maculare nei pazienti con diabete nel periodo postoperatorio di estrazione della cataratta

Per valutare l'efficacia e la sicurezza del farmaco Nevanak quando usato per la prevenzione dell'edema maculare postoperatorio in connessione con l'operazione di estrazione della cataratta, sono stati condotti quattro studi (due tra i pazienti con diabete e due tra i pazienti senza diabete). In questi studi, la somministrazione del farmaco in studio è iniziata 1 giorno prima dell'operazione, è proseguita il giorno dell'intervento e fino a 90 giorni nel periodo postoperatorio.

In uno studio in doppio cieco, randomizzato, controllato con placebo, in pazienti con retinopatia diabetica, l'edema maculare si è sviluppato in una percentuale significativamente maggiore di pazienti nel gruppo placebo (16,7%) rispetto al gruppo che ha ricevuto Nevanak (3,2%). Una percentuale maggiore di pazienti che hanno ricevuto placebo ha sperimentato una riduzione dell'acuità visiva corretta massima di più di 5 lettere dal giorno 7 al giorno 90 (o interruzione prematura nel gruppo placebo) (11,5%) rispetto ai pazienti trattati con nepafenac (5,6%). Un miglioramento di 15 lettere dell'acuità visiva correttiva massima è stato osservato in una proporzione maggiore di pazienti trattati con Nevanak rispetto ai pazienti che assumevano placebo, 56,8% rispetto al 41,9%, rispettivamente, p = 0,019.

Nevanak è rapidamente assorbito attraverso la cornea. Con tre instillazioni giornaliere del farmaco Nevanak in entrambi gli occhi nel plasma sanguigno, basse concentrazioni misurate di nepafenac e amfenaca sono state rilevate dopo 2 e 3 ore rispettivamente. Cmax plasma nepafenac dopo somministrazione topica è 0,310 ± 0,104 ng / ml; Cmax amfenaca - 0,422 ± 0,121 ng / ml.

Cmax nepaphenak in media in umore acqueo si osserva dopo 1 ora.

Dopo aver applicato una singola dose di Nevanak, tra 25 pazienti con cataratta, la concentrazione di umore acqueo è stata misurata a 15, 30, 45 e 60 minuti dopo la dose. La concentrazione media massima di umore acqueo è stata osservata in un momento di 1 ora (nepafenak 177 ng / ml, amfenac 44,8 ng / ml). I dati ottenuti indicano una rapida penetrazione attraverso la cornea.

L'amfenac ha un'alta affinità per l'albumina sierica. Il legame in vitro con albumina di ratto, albumina umana e siero umano è stato del 98,4%, 95,4% e 99,1%, rispettivamente.

Studi condotti sui ratti hanno dimostrato che le sostanze marcate radioattive associate al principio attivo sono ampiamente distribuite nell'organismo dopo un uso singolo e ripetuto di dosi orali di 14 C-nafafenaka.

Se applicato localmente sotto l'azione delle idrolasi intraoculari, il nepafenac viene rapidamente idrolizzato in amphenac.

L'ulteriore metabolismo di amphenac procede per idrossilazione dell'anello aromatico, che porta alla formazione di coniugati con acido glucuronico. L'analisi radiocromatografica eseguita prima e dopo l'idrolisi con la partecipazione della P-glucuronidasi ha mostrato che tutti i metaboliti sono stati presentati sotto forma di coniugati con acido glucuronico, ad eccezione dell'amfenac. L'amfenac era il principale metabolita nel plasma - la quota di questa sostanza rappresentava circa il 13% della radioattività totale rilevata nel plasma. Il secondo plasma più comune era il metabolita 5-idrossinapaptina con il 9% della radioattività totale in Cmax.

Studi sull'eliminazione del farmaco sono stati effettuati sia in volontari sani sia in pazienti nel periodo postoperatorio di estrazione della cataratta.

Dopo somministrazione orale! 4 C-nepafenac da parte di volontari sani circa l'85% dell'etichetta radioattiva quando somministrato per via orale con 14 C-nepafenac sono rilevati nelle urine e circa il 6% nelle feci. Le concentrazioni di urina nepafenac e amfenaca non sono quantificabili.

- prevenzione e trattamento del dolore e dell'infiammazione nel periodo postoperatorio dell'estrazione della cataratta;

- riduzione del rischio di edema maculare nei pazienti con diabete nel periodo postoperatorio di estrazione della cataratta.

- Ipersensibilità ai componenti del farmaco e ad altri FANS;

- asma bronchiale, orticaria, rinite acuta causata dall'assunzione di acido acetilsalicilico o altri FANS;

- età fino a 18 anni (la sicurezza e l'efficacia del farmaco nei bambini non sono state studiate).

Adulti, compresi i pazienti anziani

Prevenzione e trattamento del dolore e dell'infiammazione nel periodo postoperatorio dell'estrazione della cataratta

1 goccia di farmaco Nevanak nel sacco congiuntivale degli occhi 3 volte al giorno. Il trattamento inizia 1 giorno prima dell'intervento chirurgico per la rimozione della cataratta e continua per le prime 2 settimane del periodo postoperatorio (compreso il giorno dell'intervento). Il trattamento può essere esteso a 3 settimane nel periodo postoperatorio come prescritto da un medico. 30-120 minuti prima dell'operazione, è necessario eliminare una goccia extra del farmaco.

Ridurre il rischio di edema maculare nei pazienti con diabete nel periodo postoperatorio di estrazione della cataratta

1 goccia di farmaco Nevanak nel sacco congiuntivale degli occhi 3 volte al giorno. Il trattamento inizia 1 giorno prima dell'intervento chirurgico per rimuovere una cataratta, quindi continua il giorno dell'intervento e nel periodo postoperatorio fino a 60 giorni come indicato da un medico.

30-120 minuti prima dell'operazione, è necessario eliminare una goccia extra del farmaco.

Gruppi di pazienti speciali

Pazienti con insufficienza renale ed epatica. L'uso del farmaco Nevanak in pazienti con patologie epatiche o renali non è stato studiato. Nepafenak viene eliminato dal corpo principalmente per biotrasformazione e l'effetto sistemico sul corpo dopo l'uso locale è trascurabile. La necessità di un aggiustamento della dose per questa categoria di pazienti è assente.

Pazienti di età da bambini. La sicurezza e l'efficacia di Nevanak nei bambini e negli adolescenti non sono state stabilite. I dati sull'uso del farmaco in questa popolazione non sono disponibili.

Il paziente deve essere informato della necessità di agitare accuratamente il flacone prima dell'uso. Dopo aver rimosso il coperchio, se l'anello anti-manomissione non è adiacente al collo, è necessario rimuoverlo prima di utilizzare la preparazione.

Profilo di sicurezza generale

Negli studi clinici condotti su 2314 pazienti trattati con Nevanak 1 mg / ml, gli eventi avversi più frequenti sono stati cheratite, sensazione di corpo estraneo nell'occhio e formazione di croste ai bordi delle palpebre, che sono state osservate nello 0,2-0,4% dei pazienti. Gli eventi avversi elencati di seguito sono elencati in base al danno agli organi e ai sistemi degli organi e alla frequenza dell'evento. Determinazione della frequenza di eventi avversi: molto spesso (≥1 / 10), spesso (≥1 / 100, 10 mg / kg porta a distocia, aumento del numero di aborti spontanei nella fase post-impianto, diminuzione del peso corporeo e crescita dell'embrione, diminuzione della sopravvivenza dell'embrione. conigli in gravidanza che assumevano dosi basse di 30 mg / kg hanno portato ad un aumento dei difetti di sviluppo della progenie.

Google+ Linkedin Pinterest