Emorragia retinica (retinica)

L'insorgenza di questa patologia è associata a danni ai vasi medi e grandi dell'occhio, nei quali si verifica una fuoriuscita di sangue nello strato di fibre nervose. Visivamente, assomiglia a piccole linee e tratti. A volte l'emorragia è causata da ipertensione, disturbi metabolici o malattie del sangue. Ma molto più spesso, questa patologia è una complicazione della malattia di Vasiliev-Weil. Inoltre, l'emorragia è spesso causata da lesioni agli occhi, oltre a occlusione, fragilità e aumento della permeabilità dei vasi sanguigni.

Il colore delle emorragie è in genere determinato dalla posizione dello strato sanguigno e dalla durata della lesione vascolare, motivo per cui esiste la seguente classificazione:

  • L'emorragia preretinica ha l'aspetto di una piscina con una direzione orizzontale della separazione del plasma e degli elementi del sangue.
  • L'emorragia subretinica è di colore più scuro rispetto alla retina e non ha un contorno chiaro.
  • L'emorragia coroidale è caratterizzata da un colore viola con una sfumatura bluastra.
  • Emorragia retrochoroidal è, infatti, sanguinamento arterioso, quindi questa patologia è considerata la più pericolosa.

Sintomi e segni

Va notato che le emorragie retiniche si verificano spesso solo in un occhio. Una persona lo sente a causa di un netto deterioramento dell'acuità visiva. L'oftalmoscopia consente all'oculista di identificare i sintomi interni del processo patologico, che possono manifestarsi come vene tortuose o varicose, microaneurismi vascolari. È possibile osservare torbidità diffusa nel corpo vitreo. Il sangue versato a volte non consente di vedere chiaramente tutti i dettagli del fondo, sulla cui periferia è possibile vedere piccoli focolai di infiammazione e gonfiore.

Diagnostica Gli oftalmologi usano i seguenti metodi per diagnosticare con precisione le emorragie retiniche:

  • perimetria,
  • ophthalmoscopy,
  • visometry,
  • Angiografia della fluorescenza della retina,
  • Tomografia computerizzata della retina,
  • Misurazione della pressione sanguigna;
  • ECG.

Inoltre, al paziente viene prescritto uno studio di urina, sangue per zucchero e RW. È obbligatorio consultare un terapeuta.

Video del nostro dottore sulla malattia

Trattamento dell'emorragia retinica

Il trattamento conservativo delle emorragie retiniche include l'uso di corticosteroidi, farmaci antinfiammatori, diuretici, antistaminici, angioprotettori e vasodilatatori. Come aiuto si usano antiossidanti sotto forma di vitamine. Nel trattamento dell'emorragia retinica, la terapia del calcio ha un effetto eccellente, contribuendo al rapido riassorbimento del sangue, alla scomparsa del processo infiammatorio e all'edema tissutale.

Queste misure terapeutiche riducono il rischio di emorragie ricorrenti e rafforzano i vasi sanguigni oculari. Di regola, il corso del trattamento è di due settimane.

Con una vasta area di emorragia e trattamento ritardato per le cure mediche, molto probabilmente non sarà possibile gestire solo con un trattamento conservativo. In questi casi viene utilizzata la coagulazione laser. Il criterio principale per il successo delle misure terapeutiche è il miglioramento dell'acuità visiva e il riassorbimento delle emorragie.

È necessario notare, tuttavia, che nel trattamento di questa patologia oftalmologica, è possibile il verificarsi di recidive - emorragie ripetute. Durante il trattamento, è necessario che il cibo sia completo, arricchito con prodotti contenenti vitamina A. Un paziente con una tale malattia non è in grado di lavorare per 3-4 settimane. Dopo un trattamento di successo, si raccomanda che, al fine di evitare ricadute, limitare tutte le attività fisiche per tre mesi, ridurre al minimo i carichi sugli occhi e osservare attentamente l'igiene degli occhi. Inoltre, durante il periodo di riabilitazione, è necessario effettuare un monitoraggio regolare della condizione da parte di un oftalmologo.

Emorragia negli occhi: cause e trattamento

Una lesione non infettiva abbastanza comune degli organi della visione è caratterizzata da emorragia in qualsiasi area dell'occhio. In alcuni casi, le emorragie minori di natura traumatica non comportano conseguenze negative, ma in alcuni casi questo sintomo può indicare una patologia grave che può portare alla completa cecità.

Definizione del sintomo

Alcune emorragie oculari sono visibili. Sono facili da vedere, guardandosi allo specchio. Altri disturbi del sistema vascolare dell'occhio possono essere rilevati solo durante la visita medica. Emorragia visivamente determinata dietro la cornea e danni ai vasi sanguigni del bianco dell'occhio. Nel primo caso, il sangue riempie la camera anteriore del bulbo oculare, mentre può bloccare l'iride e, parzialmente, la pupilla, che limita il campo visivo.

Le emorragie sulla sclera hanno l'aspetto di piccole macchie rosse che sono chiaramente visibili. In alcuni casi, può verificarsi un'emorragia estesa sull'intera area visibile della proteina dell'occhio. Nonostante l'aspetto fantastico, l'emorragia subcongiuntivale non comporta conseguenze gravi e si risolve gradualmente.

L'emorragia vitreale o retinica non è visivamente rilevabile e può essere rilevata solo da un oftalmologo.

Se trovi una grande emorragia sull'iride o sulla sclera dell'occhio, dovresti consultare un oftalmologo, soprattutto se hai sensazioni dolorose.

cause di

La distruzione dei vasi sanguigni dell'occhio è divisa in diversi tipi:

  • riempimento del sangue della camera anteriore del bulbo oculare;
  • emorragia congiuntivale;
  • emorragia del corpo vitreo;
  • rotture vascolari retiniche.

L'emorragia tra la cornea e l'iride si chiama ifema. In questa patologia, il sangue riempie la camera anteriore dell'occhio. Molto spesso, tale emorragia si verifica a seguito di traumi o chirurgia oftalmica. Meno comunemente, la causa di questo disturbo è l'herpes, il disturbo della coagulazione del sangue o il cancro. In questo caso, è possibile osservare visivamente il sangue dietro la cornea, inoltre il paziente avverte dolore al bulbo oculare.

L'emorragia sottocongiuntivale è chiaramente visibile sulla membrana mucosa bianca dell'occhio. Si verifica a causa della distruzione dei vasi sanguigni. Molto spesso, minuscole capillari esplodevano dallo stress fisico del corpo. Questo può accadere nel processo di starnuti, con episodi di tosse forti e prolungati o quando si fa un duro lavoro. Lesioni e danni agli occhi causano anche la formazione di emorragie agli occhi.

L'emorragia del vitreo può essere rilevata solo da un oftalmologo durante le procedure diagnostiche.

Poiché il corpo vitreo stesso non ha un sistema circolatorio, il sangue entra quando i vasi della retina si rompono. Le cause di questa patologia possono essere diverse:

  • distacco della retina dal corpo vitreo;
  • alta pressione del paziente;
  • gonfiore dell'occhio;
  • danno alla retina durante l'intervento.

Quando il sangue entra nel corpo vitreo, il paziente può osservare una leggera foschia nel campo visivo, formazioni sotto forma di ragnatele e una sfumatura rossastra negli oggetti osservati. Nei casi più gravi, è possibile una grave compromissione della vista fino alla completa cecità.

La retina è piena di un gran numero di vasi sanguigni che possono rompersi e causare un'emorragia.

Tra i motivi che possono provocare questa violazione, i seguenti sono i più comuni:

  • ipertensione;
  • dilatazione dei vasi sanguigni associati all'aneurisma;
  • lesioni del bulbo oculare;
  • ferite alla testa;
  • forti cali di pressione atmosferica.

L'ipertensione arteriosa è un motivo molto comune per cui i capillari negli occhi scoppiano. Aneurismi vascolari e trombosi possono anche causare la distruzione del vaso sanguigno e l'emorragia retinica. Lesioni agli occhi e disturbi cranio-cerebrali sono necessariamente accompagnati da sanguinamento intraoculare. Le emorragie pericolose nella retina si verificano in sommozzatori professionisti, ma il più delle volte in subacquei inesperti che non rispettano la modalità di decompressione durante il sollevamento dalle profondità.

Non puoi graffiare e strofinare gli occhi con un'emorragia evidente.

Possibili malattie

Ci sono alcune malattie che possono provocare emorragie oculari. Ce ne sono molti:

  • neoplasie oncologiche;
  • patologie dell'iride;
  • infiammazione dei vasi sanguigni dell'occhio;
  • ipertensione;
  • aterosclerosi;
  • il diabete.

I tumori che si verificano nel bulbo oculare o nelle strutture interne dell'occhio possono deformare i vasi sanguigni, che porta alla loro distruzione. Le malattie dell'iride e l'infiammazione dei vasi sanguigni, in alcuni casi porta ad assottigliamento delle pareti dei capillari. La nave perde la sua elasticità e scoppia. L'aumento della pressione sanguigna in ipertensione, aterosclerosi e diabete mellito sono cause comuni di emorragia intraoculare.

Tumori che si alzano sul bulbo oculare

Pertanto, quando si diagnostica una tale patologia, i medici di altre specialità possono essere coinvolti nel trattamento del paziente per il trattamento della malattia di base.

Non devi auto-medicare e modificare da solo le prescrizioni del medico o interrompere il ciclo di trattamento prestabilito.

Metodi diagnostici

Per valutare correttamente la natura dell'emorragia intraoculare, l'oftalmologo utilizza i più moderni strumenti diagnostici. Questi includono:

  • ophthalmoscopy;
  • esame ecografico;
  • ecografia doppler;
  • angiografia;

Quando l'oftalmoscopia, attraverso la pupilla dilatata, viene esaminata la retina e il sistema vascolare del fondo. La diagnosi ecografica è indispensabile per localizzare e determinare la natura del tumore. L'ecografia Doppler ci consente di stimare la velocità del flusso sanguigno nei vasi dell'occhio e la pervietà dei vasi. L'angiografia consente all'oculista di esaminare il sistema vascolare della retina, fino ai più piccoli capillari. Per fare ciò, al paziente viene iniettata per via endovenosa un agente di contrasto, che consente di ottenere un quadro completo dell'intero sistema vascolare.

trattamento

La scelta del trattamento per l'emorragia oculare dipende dalla sua causa. Piccole emorragie tra la cornea e l'iride (stadio I-III), non richiedono un trattamento speciale. È permesso instillare corticosteroidi e atropina nell'occhio danneggiato. Gli ifhe del quarto stadio possono richiedere un intervento chirurgico per rimuovere i coaguli di sangue che possono causare un aumento della pressione intraoculare.

Con l'emorragia subcongiuntivale, non è richiesto alcun trattamento, ma se occupa l'intera area del guscio oculare, è necessario consultare un medico. I seguenti rimedi sono solitamente usati per prevenire l'emorragia:

  • complessi vitaminici sotto forma di capsule o iniezioni;
  • glucosio per via endovenosa;
  • farmaci che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni;
  • Droghe emostatiche Le gocce oculari Emoxy Optic sono utilizzate per l'emorragia oculare.

L'emorragia del vitreo è determinata da alcuni sintomi e nel processo di esame diagnostico. In primo luogo, l'oftalmologo determina la fonte del sanguinamento. Dopo questo, viene selezionato il metodo di trattamento. Allo stesso modo, l'emorragia retinica è localizzata. La coagulazione laser della nave danneggiata è più comunemente utilizzata e l'emorragia si interrompe. Dopo questa procedura, l'attività fisica non è consentita, in modo da non causare nuovi sanguinamenti.

Procedura di coagulazione laser

In caso di emorragia oculare dovrebbe immediatamente interrompere l'assunzione di farmaci che riducono la coagulazione del sangue il più comune dei quali è l'aspirina.

prevenzione

Al fine di prevenire l'emorragia oculare, devono essere seguite semplici regole:

  • evitare lesioni agli occhi e danni;
  • visita regolarmente un oculista;
  • sbarazzarsi di cattive abitudini.

Le persone con ipertensione e diabete dovrebbero monitorare costantemente i loro parametri importanti.

video

risultati

Con una singola emorragia di piccole dimensioni, è sufficiente a far riposare gli occhi a lungo senza sforzarli per un po '. Se i sintomi negativi non passano una settimana o più, allora è necessario consultare un medico.

Quanto sia pericolosa la distruzione del corpo vitreo e come sia interconnesso con l'emofthalmus (emorragia) dirà questo articolo.

Trattamento emorragia retinica

Un'emorragia negli occhi è una raccolta di sangue nel corpo vitreo, nelle camere o nelle membrane del bulbo oculare. La causa di questa condizione è una violazione dell'integrità dei vasi sanguigni che forniscono tessuto oculare. Con la localizzazione di piccoli ematomi sulla superficie anteriore del bulbo oculare, possono essere visti ad occhio nudo.

Le emorragie congiuntivali e subcongiuntivali hanno il decorso più favorevole. Nonostante la vista sgradevole e minacciosa non portano a una diminuzione dell'acuità visiva. In assenza di malattie concomitanti o danni agli occhi, tali ematomi si dissolvono spontaneamente dopo alcuni giorni o settimane.

Le emorragie alla camera anteriore e il vitreo sono considerate più pericolose. Accumuli di sangue portano a una violazione della trasparenza dei supporti ottici, che comporta una diminuzione dell'acuità visiva. Una persona si lamenta del lampeggiare delle mosche davanti ai suoi occhi, appannamento e visione offuscata. Di norma, il paziente può normalmente vedere solo dopo l'intervento. Le emorragie retiniche di solito indicano una lesione grave (distrofia, retinite, angiopatia, retinopatia, neuroretinopatia). In questo caso, anche l'operazione non aiuta sempre a ripristinare la precedente acuità visiva.

Cause di emorragia negli occhi

Una delle cause più evidenti di emorragia nel tessuto oculare è la penetrazione di lesioni e contusioni. Il danno ai tessuti del bulbo oculare è accompagnato dalla rottura dei vasi sanguigni, che porta al rilascio di sangue dal flusso sanguigno. Le emorragie possono avere la localizzazione più diversificata.

Altre cause di rottura dell'occhio:

  • eccessivo sforzo fisico - tosse debilitante, urgenza emetica, grido violento, tentativi durante il parto;
  • alterazioni patologiche dei vasi oculari nel diabete mellito, ipertensione, aterosclerosi, endarterite;
  • neoplasma maligno del bulbo oculare e dell'orbita, spremere i vasi e provocare la loro rottura;
  • malattie infiammatorie dell'occhio - irite, iridociclite, uveite posteriore, retinite, corioretinite;
  • malattie del sangue che portano a una violazione della sua normale coagulazione, vale a dire - all'ipocoagulazione;
  • recente intervento chirurgico sul bulbo oculare.

Emorragie congiuntivali e subcongiuntivali

Localizzato nella membrana congiuntivale dell'occhio o sotto di esso, ha l'aspetto di macchie rosse sullo sfondo della sclera bianca. Da sole, tali emorragie non sono pericolose, ma possono indicare altre malattie più gravi. Pertanto, quando gli ematomi appaiono sulla superficie visibile del bulbo oculare, è necessario consultare uno specialista.

Le emorragie sottocongiuntivali non devono essere confuse con il rossore degli occhi durante congiuntivite, sindrome dell'occhio secco o altre malattie dell'organo visivo. Di norma, lacrimazione, disagio, crampi e sensazione di corpo estraneo negli occhi sono caratteristici di tutti loro. Le emorragie non possono causare sensazioni soggettive. Solo in caso di lesioni e contusioni una persona avverte un forte dolore agli occhi.

ifema

Ipema è l'accumulo di sangue nella camera anteriore dell'occhio - lo spazio tra l'iride e la cornea. Di regola, tale emorragia è chiaramente visibile anche ad occhio nudo. Il sangue di solito si deposita sul fondo della camera anteriore, formando un livello orizzontale di liquido viola.

La causa di ifema è il più delle volte lesioni e iridocicliti (lesioni infiammatorie dell'iride e del corpo ciliare). La malattia può portare allo sviluppo di glaucoma secondario e ammollo la cornea con il sangue, il che porta a una visione compromessa. Per la diagnosi mediante biomicroscopia - esame oculare in una lampada a fessura. Al fine di chiarire le cause dell'ifema possono essere eseguite altre misure diagnostiche.

Il trattamento di ifema include la nomina di rafforzamento vascolare emostatico, riassorbibile. Quando ai pazienti iridocicliti vengono prescritti antibiotici, corticosteroidi, midriatici. Nei casi più gravi, il sangue dalla camera anteriore viene rimosso chirurgicamente attraverso un'incisione nella cornea.

hemophthalmus

Molto spesso, emorragie nel corpo vitreo si verificano in individui con distacchi di retina o lacrime, retinopatia diabetica, disturbi circolatori acuti nell'arteria centrale della retina (a causa di trombosi, embolia, aterosclerosi). Le persone anziane sono più spesso colpite da questa patologia.

  • ridotta acuità visiva;
  • fili fluttuanti, macchie scure, ragnatela in vista;
  • l'apparenza del velo rosso davanti agli occhi;
  • la scomparsa del riflesso dal fondo dell'occhio con oftalmoscopia.

La malattia spesso porta alla fibrosi e alla distruzione del corpo vitreo, che porta a gravi problemi alla vista. L'acuità visiva può essere ridotta a un centinaio o anche a una percezione della luce con la proiezione della luce corretta (o errata). In questo caso, il paziente può solo aiutare la vitrectomia: un intervento chirurgico per rimuovere il corpo vitreo. Va notato che la chirurgia è efficace solo in assenza di danni strutturali alla retina. Con grave retinopatia, anche la chirurgia non sempre aiuta a ripristinare la vista.

Hemophthalmus dovrebbe essere distinto dalle emorragie puntiformi nel corpo vitreo. Di norma, si dissolvono dopo un po 'di tempo e non portano a perdita della vista. La conseguenza più spiacevole di tali emorragie è il lampeggiare delle mosche davanti agli occhi, dando alla persona un certo disagio.

Emorragia retinica

Questa patologia è più spesso il risultato di varie malattie sistemiche (aterosclerosi, diabete mellito, ipertensione). Emorragie retiniche si manifestano con una diminuzione dell'acuità visiva, la comparsa di un velo, macchie nere o colorate prima degli occhi. La malattia può portare a un deterioramento irreparabile o addirittura alla perdita della vista.

Per la diagnosi di patologia il più delle volte usato bioftalmoscopia, oftalmoscopia diretta e indiretta. Durante l'esame del fondo oculare, un oftalmologo può vedere segni tipici di emorragia nella membrana reticolare o nella coroide. Se necessario, viene eseguita l'angiografia con fluoresceina.

Tipi di emorragia retinica:

  • Preretiniche. Localizzato tra la retina del bulbo oculare e la membrana ialoide del corpo vitreo. Hanno l'aspetto di una grande pozzanghera in diversi diametri della testa del nervo ottico.
  • Intraretinica. Sembrano tocchi viola o piccoli cerchi. Il sangue si accumula nello spessore della retina, più spesso nello strato di fibre nervose dove si trovano i vasi della retina.
  • Sottoretinico. Hanno l'aspetto di macchie scure senza contorni chiari. Tali emorragie si trovano tra l'epitelio pigmentato della retina e lo strato di fibre nervose. Di solito indicano neovascolarizzazione - la crescita di vasi appena formati.

Le piccole emorragie sono spesso non pericolose e si dissolvono nel tempo. Di regola, sono trattati in modo conservativo con l'aiuto di vari gruppi di farmaci. Con emorragie più massicce spesso si esegue la coagulazione laser della retina. Questa procedura è particolarmente efficace nella retinopatia diabetica.

Emorragia retinica

Cos'è l'emorragia retinica?

Emorragia retinica sta sanguinando nel tessuto retinico causato da danni alle pareti dei vasi oculari. Tale emorragia può essere visivamente poco appariscente, ma è molto pericolosa, in quanto i recettori visivi si trovano nella retina.

L'emorragia retinica è abbastanza comune e può essere una conseguenza di un infortunio meccanico, così come alcune malattie. Qualsiasi emorragia, soprattutto ripetuta, richiede una consulenza medica obbligatoria, poiché in questo caso il rischio di distacco di retina aumenta in modo significativo.

Cause di emorragia retinica

La causa più comune di tale emorragia è il trauma contusivo (contusione) dell'occhio. Allo stesso tempo, la forza meccanica esterna può agire sia direttamente sull'occhio che attraverso i tessuti circostanti (soffiare sul viso, sulla testa o persino sul diaframma).

Per gravità, ci sono tre gradi di contusione:

Lieve, quando non ci sono quasi manifestazioni visibili, le strutture dell'occhio non sono danneggiate, si osserva leggero rigonfiamento della cornea e retina, la visione può essere ripristinata in pieno;

Media, che è caratterizzata da danni al tessuto oculare (emorragia sotto la congiuntiva e alla sua rottura, erosione corneale) e compromissione della vista prima della percezione della luce;

Grave, accompagnato da cambiamenti strutturali irreversibili nei tessuti dell'occhio (lacrime della coroide e della retina, dislocazione della lente) e la completa perdita della funzione visiva.

Persino lievi ammaccature possono causare gravi cambiamenti nella struttura del bulbo oculare. Allo stesso modo, i sintomi e le manifestazioni esterne della contusione non sempre corrispondono alla gravità effettiva della lesione. Spesso, le emorragie negli organi visivi sono accompagnate da lesioni cerebrali chiuse.

Il secondo, abbastanza numeroso gruppo di cause, sono malattie comuni:

Aterosclerosi - le pareti dei vasi ricoperte di placche sclerotiche perdono la loro elasticità e diventano più sensibili agli effetti;

Ipertensione arteriosa - con aumento della pressione, aumenta il rischio di rottura delle pareti dei vasi sanguigni;

Diabete mellito - l'alto glucosio porta ad aneurismi (protrusione) e indebolimento delle pareti vascolari;

Malattie sistemiche del tessuto connettivo (sclerodermia, vasculite, lupus eritematoso) - aumentano la permeabilità e la fragilità dei vasi sanguigni;

Malattie del sangue (anemia, leucemie, coagulopatia) - disturbi della coagulazione e alterazioni patologiche della composizione del sangue hanno un effetto negativo sulle pareti dei vasi sanguigni.

Il terzo gruppo comprende malattie dell'occhio:

Tumori intraoculari, spremere vasi;

Miopia (miopia) di medio e alto grado;

Anomalie dello sviluppo e infiammazione della coroide (angiopatia o trombosi venosa retinica, uveite, irite).

In un gruppo separato, puoi assegnare un'intensa attività fisica:

Sport, cardio;

Tentativi di parto;

Grave tosse o pianto;

Agitazione (specialmente nei bambini).

Sintomi di emorragia retinica

I sintomi comuni di sanguinamento negli occhi includono:

Diminuzione della nitidezza e chiarezza della visione, sfocatura, dualità dell'immagine;

Limitazione dei movimenti del bulbo oculare;

Formazione di maglia davanti agli occhi;

Inizialmente, un punto nuvoloso appare davanti ai tuoi occhi, che cresce gradualmente. Con danni estesi significativi, la vista potrebbe scomparire completamente.

In caso di contusione dell'orbita dell'occhio, malattie del sangue e vasculite, è possibile una pronunciata protrusione del bulbo oculare in avanti (esoftalmo).

Se il sangue espirato è localizzato lungo i vasi o sulla periferia del fondo, la perdita della vista è assente o insignificante. Se l'emorragia si è verificata nella parte centrale della retina (zona maculare), la visione diminuisce rapidamente e in larga misura.

Le emorragie al di fuori dell'area maculare possono passare inosservate agli esseri umani e possono essere rilevate solo quando vengono esaminate da un oftalmologo, durante la diagnosi del fondo dell'occhio.

Trattamento dell'emorragia retinica

L'emorragia retinica viene diagnosticata esaminando il fondo con un oftalmoscopio. È inoltre necessario effettuare un esame emocromocitometrico completo per chiarire la causa dell'emorragia o l'eventuale individuazione della malattia sottostante al fine di adottare misure appropriate per prevenire le emorragie ricorrenti.

Con un'emorragia estesa e gravi danni alla retina, si può eseguire un intervento chirurgico: la vitrectomia. In questa operazione, le parti in grigio del corpo vitreo e i coaguli di sangue vengono rimossi. La visione dopo l'intervento chirurgico viene ripristinata entro poche settimane. La quantità di funzione visiva ripristinata dipende dallo stato della retina e del nervo ottico. Se sono presenti cambiamenti organici, quindi anche con risultati positivi dell'operazione (trasparenza del corpo vitreo, buona aderenza della retina), la visione può rimanere bassa.

Con moderata emorragia, non associata a gravi malattie, la raccomandazione principale è il massimo riposo e riposo per gli occhi. È utile sedersi tranquillamente con gli occhi chiusi per lungo tempo, contribuisce al sedimento naturale del sangue. È molto importante non lasciare che corpi estranei (strisce, ecc.) Penetrino negli occhi in questo momento per non provocare un'infezione. La visione viene ripristinata in circa 3-4 settimane.

Dai farmaci possono essere prescritti mezzi emostatici e rafforzanti vascolari; preparazioni speciali per il trattamento delle emorragie retiniche non sono attualmente disponibili. Ad esempio, le gocce di Emoxipin rafforzano i vasi degli occhi e li proteggono da un'eccessiva illuminazione. Applicarli solo dopo l'esame e su prescrizione. Si raccomanda inoltre di assumere vitamine C e K, che rafforzano le pareti dei vasi sanguigni e migliorano la coagulazione del sangue.

Le misure preventive sono ridotte per rafforzare il sistema immunitario, il trattamento tempestivo delle malattie comuni. Le persone a rischio dovrebbero evitare movimenti bruschi della testa e chinarsi.

Autore dell'articolo: Marina Degtyarova, oculista, oculista

Emorragia retinica: sintomi e trattamento

Emorragia retinica è un processo che si verifica nella retina del bulbo oculare causata da danni agli elementi del sistema vascolare. Questo processo può essere invisibile alla visione umana e viene rilevato solo se esaminato da un oftalmologo. La patologia è considerata estremamente pericolosa, poiché i recettori responsabili della qualità della visione si trovano nello strato reticolare del bulbo oculare.

La malattia è diffusa e può essere causata da lesioni meccaniche della parte superiore del corpo, nonché da complicanze di altre malattie. Qualsiasi manifestazione della patologia richiede l'intervento immediato di specialisti al fine di evitare il distacco della retina.

Emorragia retinica sta sanguinando nel tessuto retinico causato da danni alle pareti dei vasi oculari.

cause di

Una delle principali cause di emorragia è un trauma alla testa o agli organi visivi. Le emorragie negli organi della vista hanno tre gradi di gravità.

facile

Con lieve danno, i sintomi pronunciati non appaiono. La struttura del bulbo oculare non cambia la sua forma. Occasionalmente, può esserci un gonfiore nella cornea. In questa fase, la visione quasi non perde la sua nitidezza.

centrale

Nella fase centrale, alcuni tessuti del bulbo oculare sono interessati. Il sangue nei vasi può diffondersi sotto lo strato congiuntivo e causarne la rottura. Vi è un danno visivo parziale. L'irritazione appare in una luce troppo intensa.

peso

Per i danni gravi è caratterizzato da cambiamenti nella struttura del tessuto oculare. In alcune aree della retina possono formarsi lacrime e distacchi. C'è una piccola possibilità di spostamento del corpo vitreo. In rapida progressione deteriora la qualità della visione.

Anche il più piccolo danno alla parte superiore del corpo può portare allo sviluppo di gravi patologie nel bulbo oculare. In alcuni casi, i sintomi evidenti della malattia potrebbero non corrispondere a una minaccia reale. Molto spesso un'emorragia è accompagnata da una commozione cerebrale.

Inoltre, l'emorragia retinica può essere una complicazione delle seguenti malattie:

  1. Ipertensione. L'aumento costante della pressione sanguigna porta al fatto che il sistema vascolare non può far fronte a un gran numero di sostanze in arrivo. Le sue pareti diventano più sottili e il liquido comincia ad accumularsi sotto la retina.
  2. L'aterosclerosi. Con questa malattia, le navi danneggiate cambiano la loro struttura. I cambiamenti nel sistema vascolare lo rendono meno elastico, il che influenza la sua suscettibilità a qualsiasi influenza esterna.
  3. Il diabete mellito. Durante questa malattia cronica, il contenuto di zucchero nel sangue aumenta più volte. Ciò porta al fatto che le navi iniziano a crescere e le loro pareti diventano più indebolite.
  4. Anche le malattie dei tessuti connettivi giocano un ruolo importante nello stato generale del sistema vascolare. Con lo sviluppo di tali malattie aumenta il rischio di accumulo di fluido nella retina, trasmesso dalle pareti dei vasi sanguigni.
  5. Malattie associate al sistema circolatorio. A causa delle patologie che provocano cambiamenti nella composizione del sangue e della sua coagulazione, il lavoro del sistema vascolare viene interrotto.
L'emorragia retinica è abbastanza comune e può essere una conseguenza sia delle lesioni meccaniche che di alcune malattie.

Inoltre, la causa dell'emorragia nella retina può essere una malattia degli organi visivi. La formazione di tumori all'interno del bulbo oculare può portare alla compressione dei sistemi vascolari e venosi, a seguito della quale si verificherà un'emorragia. Inoltre, un alto grado di miopia influisce anche sulla formazione della patologia.

Le emorragie possono essere le conseguenze di uno sforzo fisico eccessivo. Gli esperti identificano le seguenti situazioni in cui può formarsi la patologia:

  • sollevamento pesi;
  • esercizio improprio durante cardio;
  • tentativi di nascita.

Nei neonati, l'emorragia nella retina del bulbo oculare può derivare da forti scuotimenti.

sintomatologia

I principali sintomi di emorragia retinica includono:

  • mobilità limitata degli organi visivi;
  • ridotta qualità della visione;
  • contorni sfocati di oggetti e loro spaccatura;
  • l'apparizione di velo, mosche o bagliori davanti ai tuoi occhi.

Nelle prime fasi dell'emorragia, appare un piccolo punto, che poi inizia a crescere. Quando la patologia occupa un grande spazio sulla pupilla, la visione perde gradualmente la sua nitidezza e scompare. Quando il danno all'orbita dell'occhio e i processi infiammatori iniziano a formare tumori.

Quando l'emorragia si trova lungo il sistema vascolare, la qualità della visione non scompare. Tuttavia, se la parte centrale della retina è interessata, il lavoro degli organi visivi ne riduce gradualmente la qualità. I cambiamenti patologici che si verificano negli organi ottici passano spesso inosservati e vengono rilevati solo quando si diagnostica la condizione del fondo del bulbo oculare.

La causa più comune di tale emorragia è il trauma contusivo (contusione) dell'occhio.

trattamento

Gli specialisti diagnosticano la patologia con uno strumento speciale, un oftalmoscopio. Dopo il suo rilevamento, il paziente viene inviato a un esame del sangue per determinare la causa dello sviluppo di emorragia. Nella maggior parte dei casi, la patologia diventa un precursore di una grave rottura del corpo.

Il trattamento dell'emorragia retinica, in particolare di grado grave, richiede un intervento chirurgico immediato.

Se l'emorragia è grave, l'oftalmologo prescrive una procedura di vitrectomia per il paziente. Come risultato di questa operazione, il corpo vitreo viene parzialmente rimosso, così come i coaguli di sangue accumulati nella membrana oculare. Il periodo di recupero dopo l'intervento chirurgico richiede circa due settimane. Dopo questo tempo, l'oftalmologo sarà in grado di fare una diagnosi per determinare l'efficacia dell'intervento. Se è possibile salvare completamente le funzioni visive dipende dalla gravità della patologia, nonché dal grado di sviluppo al momento della richiesta di aiuto da parte del paziente.

La fase intermedia dell'emorragia non richiede un intervento chirurgico. La maggior parte degli esperti raccomanda per diverse settimane di non esercitare carichi visivi. Durante la prima settimana, si consiglia al paziente di riposare con gli occhi chiusi il più spesso possibile. Rispettando questo semplice requisito, il sedimento di sangue naturale può essere migliorato. Durante questo periodo, devi prendere attentamente cura degli organi visivi. Guarda come appare l'emorragia retinica in una foto.

Qualsiasi emorragia, particolarmente ricorrente, richiede un parere medico obbligatorio.

C'è anche un trattamento farmacologico di emorragia nella retina del bulbo oculare. Quando la malattia non è causata dallo sviluppo di malattie pericolose, e inoltre non ha un grado grave, i farmaci possono essere prescritti da un oftalmologo con effetto emostatico. Tra questi farmaci, Emoxipin, che è disponibile sotto forma di colliri, si è dimostrato efficace. Dalle sue proprietà positive si possono identificare: il rafforzamento del sistema vascolare, così come la protezione degli organi visivi dalla luce troppo intensa. Utilizzare questo strumento solo dopo la sua nomina da un oftalmologo.

Raccomandazioni generali per tutti i pazienti possono essere un corso di terapia vitaminica. Le vitamine del gruppo C hanno proprietà che hanno un effetto positivo sul rafforzamento del sistema vascolare, oltre a normalizzare la circolazione del sangue nel corpo.

Per evitare lo sviluppo di questa spiacevole patologia, è necessario prendere tempo per rafforzare il sistema immunitario del corpo. Inoltre, non trascurare di visitare specialisti medici e la diagnosi del corpo.

Pericolo di emorragia retinica nella retina dell'occhio e caratteristiche della sua manifestazione

Negli esseri umani, si osserva un'emorragia retinica in caso di danni alle pareti dei vasi sanguigni. Le persone non notano immediatamente questo processo, ma il fenomeno stesso è considerato pericoloso. Può verificarsi un'emorragia ripetuta, che avverte dell'inizio del distacco della retina. Questa situazione è spesso osservata e causata da traumi o malattie.

Cause di emorragia retinica

Il verificarsi di sanguinamento nella retina, nella maggior parte dei casi si verifica a causa di traumi contusivi. Questo è chiamato contusione degli occhi. L'aspetto di un tale processo può essere causato da un colpo alla faccia, alla testa o al diaframma. Gli esperti identificano il grado di emorragia negli occhi:

  1. Leggero - senza danneggiare i tessuti dell'occhio, che porta a un leggero gonfiore della retina o della cornea.
  2. Il tessuto degli occhi medio può essere danneggiato, la vista si deteriora e solo la luce percepisce l'occhio.
  3. Grave - rottura dei vasi sanguigni e soprattutto della retina dell'occhio, può verificarsi la dislocazione della lente, con conseguente perdita della vista.

Le cause dell'emorragia retinica possono essere:

  1. Lesione craniocerebrale chiusa
  2. Danno alla coroide.
  3. Malattie patologiche
  4. Lesioni meccaniche.
  5. Processi distrofici che sono tra le cause dell'emorragia retinica. I medici lo chiamano retinopatia, che si verifica come risultato:
  • diabete;
  • malattia ipertensiva;
  • la leucemia;
  • coaguli di sangue;
  • infezione;
  • vasculite emorragica.

La retinopatia può causare emorragia retinica.

Si distinguono le malattie e le cause più pericolose che causano sanguinamento dai vasi retinici:

  • neoplasie nel bulbo oculare o tumore;
  • miopia moderata o grave;
  • infiammazione coroide;
  • alcuni esercizi da praticare sport;
  • durante il parto (quando una donna fece dei tentativi);
  • dopo una forte tosse o pianto.

Emorragia retinica nella retina si verifica nei neonati, dopo la nascita o in pretermine. La ragione principale è il processo stesso. Quando il bambino lascia l'utero, la sua testa può essere schiacciata.

Tipi e classificazione

I tipi di sanguinamento nella retina sono sintomi diversi. Questi tipi includono:

  1. L'ifema è formato nella camera anteriore dell'occhio. La patologia ha contorni uniformi e ha un diametro uniforme. Il sangue può riempire l'intera cavità (durante la posizione orizzontale) o stabilizzarsi se la persona è in piedi. La visione non è distorta, anche se l'emorragia copre completamente la pupilla. L'ifema può risolversi in pochi giorni.
  2. Hemophthalmus. La cosiddetta emorragia nella regione vitrea. Appare a causa di danni ai vasi sanguigni dell'occhio. Sembra uno speck marrone scuro dietro l'obiettivo. Hemophthalmus è diviso in:
  • pieno - può portare a una completa perdita della funzione visiva.
  • parziale - causa la perdita dell'acuità visiva e altre complicanze oftalmologiche nell'uomo.
  1. Emorragia sottocongiuntivale La cosiddetta emorragia sotto forma di macchie rosso scuro sul bulbo oculare. Potrebbe non avvenire entro pochi giorni.
  2. Emorragia retinetale Il processo di emorragia preretinale si verifica tra la parte posteriore del corpo vitreo e lo strato adiacente di terminazioni nervose. Visivamente, assomiglia a una macchia che può essere posizionata orizzontalmente.
  3. L'emorragia subretinica si verifica tra l'epitelio pigmentato e il tessuto neurale della retina. Sembra un punto oscuro e non ha contorni chiari.
  4. L'emorragia coroideale è caratterizzata dal fatto che il sangue penetra nello strato vascolare. Visivamente, è osservato come una macchia di colore bordeaux.
  5. L'emorragia retrocoreale si verifica dietro la coroide.

L'ifema può risolversi da solo.

Il sanguinamento, che spesso si verifica nella retina, può portare alla perdita della vista per sempre.

Sintomi primari e pericolosi

Emorragia retinica della retina può verificarsi su un lato. La manifestazione del processo si fa sentire negli umani è manifestata da una perdita di acutezza visiva. Quando una persona viene esaminata da un oftalmologo, uno specialista identifica i sintomi interni di sanguinamento. Spesso ci sono vene che si avvolgono o si espandono, il che può portare al microaneurisma dei vasi oculari. Nel corpo vitreo può essere torbidità. Il sangue a volte rende impossibile vedere chiaramente il fondo. Può verificarsi gonfiore, che non è sempre possibile determinare a causa di coaguli di sangue. I sintomi sono i seguenti:

  1. L'acuità visiva diminuisce, appare la sfocatura.
  2. Il movimento degli occhi è limitato.
  3. Davanti agli occhi puoi guardare la griglia.
  4. Sfarfallio di punti neri o mosche.

Il sintomo principale appare come un punto nuvoloso. Può crescere di dimensioni o essere di forma irregolare. Se ciò accade, la funzione visiva è persa. Potrebbe verificarsi una protrusione del bulbo oculare. Cosa succede a causa di leukikimiya, vasculite o a causa di ematoma. Il sangue versato si trova talvolta nelle posizioni delle navi. In altri casi, vicino al fondo. Nel corso di questo, si pone un sintomo di alterazione della funzione visiva.

Il sanguinamento nella parte centrale della retina può portare a una rapida perdita della vista. Una persona non è in grado di percepire o notare questo processo. Rilevalo solo se visto da un oftalmologo. Il paziente si lamenta di sfocatura e nitidezza degli oggetti. Può vedere la griglia davanti ai suoi occhi, che si muove durante il movimento. Ci possono essere mosche o punti neri.

Rilevare il sanguinamento nella parte centrale della retina è possibile solo se esaminati da un oftalmologo.

diagnostica

Per identificare le cause del sanguinamento condotta una diagnosi completa. L'esame generale comprende:

  • esame del fondo;
  • emocromo completo per lo zucchero;
  • analisi delle urine.

A seconda della gravità dell'effusione di sangue, è prescritta la microdensitometria o l'ecografia. Lo scopo della terapia dopo la diagnosi è individuale. Gli specialisti usano altri metodi di diagnosi:

  • visometry;
  • perimitriya;
  • ophthalmoscopy;
  • angiografia fluorescente;
  • ECG;
  • misurare la pressione sanguigna.

L'angiografia fluorescente consente di diagnosticare il tipo di emorragia nella retina.

trattamento

Il trattamento dell'emorragia retinica dipende dalle cause di questa malattia. La terapia è prescritta dopo la diagnosi dell'area interessata dalla rottura. Gli specialisti prescrivono farmaci e prescrivono procedure.

Se usi metodi tradizionali senza consultare un medico, puoi aggravare la condizione. In alcuni casi, il loro uso è minacciato dalla perdita della vista.

Il trattamento domiciliare viene effettuato con l'uso di rafforzare le gocce vascolari. Aiutano a ridurre il dolore. Questo può essere ioduro al 3% o Emoksipina e altri tipi di farmaci.

Se l'emorragia è grave, viene prescritta la vitrectomia. Durante questo trattamento, il vitreo viene parzialmente rimosso dal paziente. Gli esperti rimuovono il sangue accumulato nel guscio dell'occhio. Il recupero avviene entro 14 giorni. Successivamente, lo specialista effettua una seconda diagnosi.

A seconda dei sintomi e delle cause dell'emorragia retinica, può essere prescritto un trattamento laser. Gli oftalmologi ricorrono spesso all'uso di tale tecnologia. Il paziente è consigliato prima della terapia laser. Tuttavia, dopo la procedura, il paziente è controindicato esercizio. Questo può causare risincronizzazione.

Se si sviluppa una malattia concomitante come la retinite pigmentosa, al paziente viene prescritta adamax. Di solito è prescritto per le malattie degenerative della retina.

L'uso della medicina tradizionale è possibile solo dopo aver ottenuto il permesso dal medico.

L'uso di metodi popolari a casa è consentito se una persona ha ricevuto l'approvazione da uno specialista. Usa l'infuso sui fiori di grano saraceno. Per la preparazione sarà necessario 1 cucchiaino di materie prime. Viene preparato con 1 tazza di acqua bollente. Lasciare fermentare per 2 ore. Lo strumento viene filtrato attraverso garza o setaccio. Dopo, prendi un infuso di ¼ di tazza 4 volte al giorno. Se non si osserva alcun miglioramento, è necessario chiedere aiuto ad uno specialista.

complicazioni

Complicazioni di emorragia retinica possono essere una conseguenza del trattamento in ritardo. Oppure sviluppare dopo un intervento chirurgico o un trattamento laser.

Per evitare il deterioramento, attenersi alle seguenti linee guida:

  • non toccare o sfregare gli occhi;
  • non usare farmaci senza prescrizione medica;
  • utilizzare obiettivi per la perdita della vista.

Il sanguinamento retinico diventa pericoloso se la vista inizia a deteriorarsi. Inoltre, possono verificarsi malattie concomitanti.

L'emorragia retinica è pericolosa con complicazioni come lo sviluppo di malattie concomitanti.

prevenzione

Per prevenire il sanguinamento in modo tempestivo, è necessario controllare l'affaticamento degli occhi. Questo è particolarmente vero per gli adulti. C'è fatica associata al lavoro. Gli occhi sono costantemente in contatto con il computer (monitor) e non possono fare una pausa, il che provoca una leggera emorragia. Il dolore non è sentito. Trascorrere del tempo al computer, TV o libro ha un effetto sui bambini. Dopo qualche tempo, possono verificarsi sintomi spiacevoli.

Per prevenire le malattie oftalmiche, è necessario seguire le raccomandazioni dei medici:

  • monitorare la pressione sanguigna;
  • osservare i modelli del sonno;
  • Non affaticare troppo gli occhi e non lavorare troppo;
  • mangiare bene e seguire una dieta equilibrata;
  • in estate per usare occhiali da sole;
  • sottoporsi a un esame profilattico da parte di un oftalmologo;
  • assumere complessi vitaminici

In medicina, viene praticato l'uso di una sanguisuga medica per la prevenzione del sanguinamento oculare. La terapia aiuta a curare la trombosi vascolare. Le sanguisughe iniettano sostanze biologicamente attive nel corpo umano. Contengono l'irudina, che ha un effetto anti-coagulativo.

Per la prevenzione della debolezza del lavoro può raccomandare galaskorbin. Può essere preso internamente ed esternamente. Assegnare una gravidanza per diversi mesi prima della nascita. Per proteggere il bambino dall'effusione di sangue negli occhi, aiuterà a prendersi cura di lui. È necessario assegnare un certo tempo per lavorare al computer. Assicurati di creare le condizioni per il riposo.

La rottura della retina del sangue è considerata pericolosa. Quando si verificano i sintomi primari, si dovrebbe immediatamente cercare aiuto. Come prevenzione, è possibile utilizzare la medicina tradizionale, se non si riscontra il sanguinamento. L'emergere di mosche o altri segni può parlare di altre malattie. Pertanto, senza consultare un medico, l'uso di medicinali è severamente proibito.

Emorragia retinica: cause, sintomi e trattamento

Qual è la retina

La retina (retina) è un apparato che percepisce la luce situato medialmente dalla coroide. Nella retina vi è una parte fotosensibile situata nella parte posteriore dell'occhio e una parte non fotosensibile situata più vicino al corpo ciliare.

La parte fotosensibile della retina include uno strato di epitelio pigmentato e uno strato neurale, che include 9 strati in più + uno strato di pigmento = 10 strati. Lo strato neurale è costituito da una catena di 3 neuroni.

La retina è responsabile della percezione della luce, della visione a colori e del crepuscolo. Quando compaiono problemi di vista, che si tratti di una diminuzione dell'acuità visiva o di una percezione distorta degli oggetti, è necessario iniziare il trattamento della retina.

Cause di malattie della retina

Molto spesso, i problemi con la retina sono una conseguenza delle attuali malattie degli occhi e di tutto il corpo. Le cause più comuni possono essere:

  • alto grado di miopia (miopia)
  • hemophthalmus (emorragia negli occhi)
  • lesioni agli occhi

Le malattie che provocano lo sviluppo di patologie retiniche sono:

  • diabete
  • Patologia della tiroide
  • Salti di pressione sanguigna
  • Ferite alla testa
  • Stress nervoso
  • Intossicazione del corpo (Alkgol, fumo, droghe)

Sintomi nelle malattie della retina

  • Fibre mieliniche retiniche
  • Colostomia della retina.
  • Fondo albinoso
  • Retinite.
  • Distacco della retina.
  • Retinoschisi.
  • Flusso sanguigno indebolito nelle arterie e nelle vene della retina.
  • Retinopatia in caso di malattie comuni, ad esempio diabete mellito, ipertensione arteriosa, malattie del sangue.
  • Opacizzazione retinica di Berlino - a causa di un infortunio.
  • Emorragie intraretiniche, subretiniche e preretiniche.
  • Pigmentazione focale della retina.
  • Facomatosi.

Il sintomo principale del danno retinico è la riduzione della vista. Quando l'area centrale della retina è danneggiata, una brusca diminuzione della vista si verifica fino alla completa perdita della visione centrale, mentre, in caso di conservazione delle parti periferiche della retina, viene preservata la visione periferica.

Se il danno alla retina non cattura la regione centrale, vale a dire, scorre senza diminuire la visione, quindi per lungo tempo potrebbe non essere visibile e rivelarsi solo durante il controllo della visione periferica.

Nel caso in cui il danno alla periferia della retina sia piuttosto esteso, si verifica un difetto nel campo visivo, la perdita di alcune aree del campo visivo, nonché la possibilità di navigare in condizioni di scarsa illuminazione, inoltre, la percezione del colore può cambiare.

Trattamento della retina con rimedi popolari

La causa principale del danno retinico è il deterioramento dell'afflusso di sangue dovuto alla sclerotizzazione o alla distruzione delle navi responsabili della fornitura di sangue alla retina. Le cellule fotosensibili muoiono e quindi la percezione del colore, della luce, della forma degli oggetti viene disturbata, la gamma di visione e l'acutezza visiva sono ridotte.

L'afflusso di sangue alla retina può soffrire di aterosclerosi, aumento della pressione intraoculare, con disturbi sistemici e ormonali (ad esempio il diabete).

La medicina tradizionale applica i seguenti ingredienti naturali al trattamento della retina:

  • miele
  • limone,
  • pigne,
  • rue,
  • malva,
  • meliloto,
  • Melis,
  • primula,
  • semi di mordovnik,
  • boccioli di pino

Tradizionalmente utile per gli occhi contenenti prodotti vitamina C:

La provitamina A, che è contenuta nelle carote, ha il miglior effetto sull'acuità visiva. La medicina tradizionale offre di curare la retina dell'occhio nei seguenti modi.

Decotto di avena

Per cucinarlo, devi prendere 500 grammi di avena, sempre lavati. L'avena intera lavata viene venduta in qualsiasi farmacia. Immergere l'avena per 4 ore, quindi scaricare l'acqua e mettere l'avena in un altro contenitore, dove versare 3 litri di acqua filtrata. Mettere la padella sul fuoco, dopo averla bollita, far bollire per altri 30 minuti (cuocere a fuoco basso). Quando si raffredda un po ', scolare l'acqua e bere un bicchiere almeno 4 volte al giorno. Di solito una tale infusione viene presa circa 2 settimane, ma è meglio consultare un medico per chiarire il corso del trattamento.

Decotto di pigne

Pigne acerbe vengono versate con acqua fredda, dopo l'ebollizione aggiungono fiori di ruta, miele e far bollire per mezz'ora. Il decotto è accettato senza restrizioni (se non ci sono manifestazioni allergiche).

Costo medicinale

Un buon effetto dà una collezione di medicinali, che include l'erba di San Giovanni, le violette di erbe tritate (1 parte), l'uva ursina (2 parti), l'erba poligono (3 parti). Prendi 1 cucchiaio. l. raccolta, versare acqua (bicchiere di acqua bollente), attendere mezz'ora, filtrare. Si consiglia di consumare per mezz'ora prima di mangiare un terzo di un bicchiere, di bere brodo non più di 3 volte al giorno e non più di 10 giorni.

Tintura di semi di mordovnik

Compra una tintura già pronta o preparala da sola (aggiungi lo spirito dei semi di mordovnik) - questa è la tua scelta e usa la tintura a partire da dieci gocce per ricevimento e aggiustandola a quaranta, tre o quattro dosi al giorno. Il corso è un mese.

Infusione di aghi

Molte persone consigliano di iniziare un trattamento per rafforzare la retina con l'uso di infusi di aghi di pino. Tagliamo aghi di pino (dovrebbero essere giovani e freschi), tagliarli con le forbici. Bastano 6 cucchiai, devono essere riempiti con acqua (sarà sufficiente 0,5 litri) e far bollire per 15 minuti, quindi lasciare la notte. L'infusione risultante divisa in piccole porzioni, bere sempre leggermente riscaldata, più volte al giorno (è possibile fino a 5 volte).

Emorragia retinica

L'emorragia retinica accompagna molte malattie e difficilmente può essere chiamata una rara malattia da un paziente oculista. Tale emorragia può anche verificarsi a seguito di una lesione che colpisce la retina e minaccia di esfoliarla. Molto spesso, l'emorragia retinica tormenta coloro che soffrono di ipertensione, diabete e molte altre diagnosi.

In ogni caso, l'insorgenza di tale emorragia, specialmente nei casi in cui ricorre frequentemente un'emorragia retinica, richiede la consultazione di un oculista e di un terapeuta per prevenire il distacco della retina e la presenza di malattie associate all'emorragia.

Tale emorragia può verificarsi durante il parto, con forti sforzi fisici, tromboflebiti, danni meccanici alla retina. Molto spesso, i pazienti con diabete mellito soffrono di emorragie retiniche. In essi, più che nei proprietari di altre diagnosi, tali emorragie possono portare al distacco della retina, che può portare alla completa cecità.

Di norma, anche prima che il paziente, che ha avuto un'emorragia nella retina, percepisca l'aspetto di un punto che compromette la capacità di vedere. Tuttavia, nei casi con questa diagnosi, non significa completa cecità, ma può influenzare significativamente la qualità della visione. Pertanto, il riferimento a uno specialista è anche necessario perché frequenti emorragie o un'emorragia, ma che interessano ampie aree della retina possono portare a parziale o completa perdita della vista.

Oggi gli esperti raccomandano diverse opzioni di trattamento per l'emorragia retinica. Nei casi in cui sono interessate ampie superfici o emorragie di massa, è indicata la vitrectomia. Durante questa operazione, coaguli di sangue, corde fibrovascolari e sezioni opacizzate del corpo vitreo vengono rimossi dalla retina.

La membrana ialoidea posteriore che separa la retina e il corpo vitreo può essere rimossa. Sfortunatamente, la medicina moderna non può dare un nome inequivocabile ai farmaci che potrebbero trattare l'emorragia retinica. Questo si riferisce al trattamento di tutti i tipi di emorragia nella zona degli occhi.

Di norma, coloro che non prevedono di trattare l'emorragia retinica con metodi chirurgici, gli oftalmologi possono raccomandare solo un'opzione come il riposo frequente. Per il riassorbimento dell'emorragia si raccomanda di sedersi tranquillamente con gli occhi chiusi.

Aiuta a causa dell'utilizzo di processi naturali di gravità per precipitare gli elementi del sangue, a trombare i vasi danneggiati. Questa diagnosi non è veramente curata a casa. Naturalmente, non si dovrebbe consultare immediatamente un medico in caso di una singola emorragia nella retina dell'occhio, che è raggiante di riposo e riposo per gli occhi.

Ma nei casi in cui l'emorragia si verifica frequentemente (almeno tre o quattro volte di fila), è necessario contattare uno specialista per la ricerca. Ricerca minima del fondo.

L'emorragia retinica può essere un sintomo delle seguenti malattie:

Distacco della retina

Il distacco della retina è una malattia in cui la retina è separata dalla coroide sottostante. Questa malattia è un leader tra quelli che portano alla totale cecità e disabilità. A seconda della natura della malattia, il distacco è primario (emoglobogeno), secondario e traumatico. Se non si contatta uno specialista, c'è il rischio di infiammazione cronica, cataratta. Perché si verifica il distacco della retina?

Ragioni per il distacco della retina

La ragione principale del distacco è la separazione delle cellule dei fotorecettori dall'epitelio pigmentato, con conseguente interruzione della retina. Altre ragioni per il distacco della retina sono:

  • sovraccarico fisico;
  • ferite alla testa;
  • lesioni agli occhi;
  • complicanze dell'infiammazione e dei processi tumorali;
  • retinopatia diabetica;
  • ipertensione;
  • anemia.

Il distacco della retina si manifesta con tali sintomi.

  • lampi di luce davanti ai tuoi occhi;
  • "Flies" e punti neri davanti ai tuoi occhi;
  • dolore negli occhi;
  • forte diminuzione dell'acuità visiva;
  • formazione di velo opaco prima degli occhi;
  • strabismo, ecc.

Il distacco della retina viene trattato con i seguenti metodi.

  • riempimento locale (se una parte della retina si è staccata);
  • riempimento circolare (se vengono diagnosticate più lacrime);
  • vitrectomia (si rimuove il corpo vitreo, si salina, si fa iniettare del silicone liquido, che dall'interno spinge la retina verso la membrana);
  • coagulazione laser (criopessia o limitazione dell'area di rottura mediante raggi laser);
  • retinopessi (fissazione della retina con unghie zaffiro microscopiche, il metodo è applicato con una rottura completa).

Poiché il distacco della retina viene trattato esclusivamente mediante chirurgia, la preparazione per la chirurgia richiede un minimo di tempo quando viene eseguito il laser. Tutte le manipolazioni sono raccomandate per essere fatto il giorno in cui vai dal medico se lo specialista non vede alcuna controindicazione.

È possibile prevenire il distacco della retina? In alcuni casi, sì!

La diagnosi precoce correggerà i cambiamenti primari ed eviterà il distacco della retina. Per sottoporsi ad un esame oftalmologico è necessario almeno una volta all'anno. E se hai una predisposizione per le malattie degli occhi (ad esempio, diabete, pressione alta o miopia grave). Un corretto trattamento del diabete e il controllo della pressione alta aiuterà a controllare i vasi sanguigni nella retina - questo è essenziale per la salute degli occhi.

Le precauzioni elementari aiuteranno a evitare lesioni agli occhi. Ad esempio, occhiali di sicurezza speciali durante una partita di tennis o badminton, e ancora di più - protezione degli occhi quando si lavora con macchinari, prodotti chimici o strumenti potenzialmente pericolosi.

Strappo della retina

Tra un certo numero di malattie oftalmologiche, un posto speciale è occupato da una tale patologia come una lacerazione della retina, che è caratterizzata da una violazione dell'integrità dei tessuti oculari con successivo distacco. Il fluido che penetra tra la coroide e la retina stessa dalla zona del fluido sottoretinico penetra nei siti di localizzazione della rottura retinica. Di conseguenza, la visione è ridotta e la retina stessa può staccarsi dalla membrana.

Tipi di lacrime della retina

  • Rottura della valvola: questi disturbi si sviluppano a seguito della penetrazione di una minima quantità di fluido nel distacco del vitreo posteriore, dove si verificano cambiamenti nella membrana vitrea e nella retina stessa.
  • Lacrime di Buco - si sviluppano con degenerazione periferica della retina.
  • Distacco della retina dalla linea dentata - si sviluppa dopo un trauma oculare.
  • Rotture maculari: la patologia si forma quando la fusione vetrosa si unisce alla retina ed è considerata una delle più gravi.

Cause della rottura della retina

La rottura della retina può verificarsi per diversi motivi, ma il più delle volte la ragione risiede nella presenza della storia di una persona di una malattia come la miopatia (miopia), quando il corpo vitreo ha una forma allungata, che porta allo stiramento e allo strappo della retina. Inoltre, la causa della patologia visiva diventa spesso l'età, quando il corpo vitreo si riduce di dimensioni, il che comporta uno stiramento eccessivo della retina. I fattori predisponenti allo sviluppo di una lacerazione della retina sono i seguenti disturbi:

  • esercizio eccessivo;
  • disturbi del sistema nervoso;
  • crisi ipertensiva;
  • lesioni alla testa e agli occhi;
  • invecchiamento fisiologico del corpo;
  • malattia dell'occhio concomitante.

I sintomi della rottura della retina

Il quadro clinico a una rottura di una retina di un occhio può essere assente ei primi sintomi sono osservati solo quando il distacco di una retina, o un corpo vetrificato già comincia a succedere. Quindi si notano i seguenti sintomi:

  • l'aspetto di "volare" davanti agli occhi;
  • la comparsa di "campi ciechi" davanti agli occhi;
  • ridotta acuità visiva;
  • la luce lampeggia prima degli occhi.

Trattamento della rottura della retina

La rottura della retina è molto pericolosa, in quanto può portare al distacco della retina e alla completa perdita della vista. Pertanto, la chiave per il trattamento di successo è la tempestiva segnalazione a un medico - un oculista che può diagnosticare la malattia e svolgere un trattamento di qualità.

Il trattamento viene effettuato con metodi moderni che consentono un breve periodo di trattamento e ripristino della vista. Se il distacco della retina è minore, allora il medico prescrive la coagulazione laser o la criochirurgia.

La coagulazione laser sigilla le lacrime nella retina. Dopo la procedura, si formano cicatrici che bloccano la penetrazione del fluido sotto la retina. Criochirurgia (congelamento). Dopo la criochirurgia, così come dopo la chirurgia laser, si formano cicatrici che non consentono al liquido di penetrare sotto la retina. La procedura viene eseguita in anestesia locale.

La prognosi dopo il trattamento è favorevole solo nei casi in cui la chirurgia è stata effettuata in tempo. Dopo il trattamento di una rottura della retina, il paziente deve essere sotto la supervisione di un oftalmologo per un lungo periodo, è anche necessario evitare fattori provocatori. Va notato che una rottura ripetuta della retina è possibile e l'osservazione da parte di uno specialista è estremamente necessaria.

Distrofia della retina

Tale malattia come la distrofia retinica è causata da un disturbo nel sistema vascolare dell'occhio. Sono malati nella maggior parte dei casi, gli anziani. La malattia colpisce le cellule della retina - i fotorecettori, responsabili della visione a lungo raggio e della percezione del colore. L'astuzia della malattia si trova nel suo corso asintomatico per qualche tempo. A volte il paziente non si accorge nemmeno della sua malattia.

Cause della distrofia retinica

Tra le cause della malattia vi sono le violazioni nel sistema vascolare dell'occhio, che portano all'inizio del processo di cicatrizzazione nella parte centrale della retina. Come già accennato in precedenza, questa malattia è legata all'età e colpisce le persone che si sono scambiate la sesta decade di vita. Tuttavia, i cambiamenti patologici sono osservati anche nei pazienti:

  • con dieta disturbata;
  • tossicodipendenti;
  • tossicodipendenti alcolici;
  • soffre di cambiamenti nello stato immunitario.

I sintomi della distrofia retinica

I sintomi della malattia sono un fallimento del sistema di percezione del colore e della visione centrale. Riassumendo e raggruppando quanto sopra, vale la pena notare che la distrofia retinica è accompagnata da:

  • ridotta acuità visiva;
  • distorsione dell'oggetto percepito;
  • macchie scure prima degli occhi;
  • percezione sfocata dei contorni degli oggetti da parte dell'occhio affetto;
  • violazione della percezione del colore dall'occhio dolorante.

Trattamento della distrofia retinica

Ad oggi, il metodo di trattamento più popolare rimane laser. Tra i suoi maggiori vantaggi:

  • Prevenire la necessità di aprire il bulbo oculare;
  • Esclusione di qualsiasi infezione;
  • Intervento senza sangue;
  • Eliminazione di una situazione stressante;
  • Metodo di esposizione senza contatto.

Angiopatia della retina

Nell'angiopatia della retina di entrambi gli occhi, l'oftalmologo rileverà un gran numero di vasi rotti. Al posto di una nave esplosa, si formano nuovi, e quindi c'è un flusso di sangue. La malattia non appare da sola. È una conseguenza di altre gravi malattie, come il diabete, l'ipertensione o l'aterosclerosi.

Angiopatia della retina di entrambi gli occhi

In questa malattia, i pazienti sono infastiditi da fili, peli o mosche negli occhi, che appaiono con poco sforzo o guardando oggetti luminosi. L'angiopatia della retina di entrambi gli occhi significa vasocostrizione. La ragione di ciò potrebbe essere, ad esempio, l'osteocondrosi della colonna vertebrale. Le mosche su sfondo bianco dicono che una parte del corpo vitreo è cambiata.

Non ha alcun effetto sull'acuità visiva. Questo tipo di angiopatia di solito si sviluppa con ipertensione o diabete. In queste malattie si osservano pazienti con vascolarizzazione ed emorragia. Con l'aterosclerosi nella vecchiaia, si formano anche placche sulle pareti dei vasi sanguigni. L'angiopatia in entrambi gli occhi può verificarsi anche nelle lesioni del midollo spinale quando la pressione sanguigna aumenta.

Trattamento di angiopatia retinica

Il paziente deve scoprire in tempo la diagnosi esatta di uno specialista e scoprire le cause della malattia. Spesso, un optometrista, trovando angiopatia, dirige il paziente a un neurologo, che si occupa di loro e prescrive farmaci.

Il trattamento dell'angiopatia della retina viene selezionato individualmente per il paziente, a seconda della forma della malattia. Spesso il cardiologo, il neuropatologo e il terapeuta lavorano insieme. I cambiamenti nel nervo ottico portano ad un restringimento delle arterie e delle vene varicose regolari, quindi è necessario assumere farmaci.

Un oftalmologo per l'angiopatia retinica prescrive colliri vascolari o vitamine. Il loro scopo principale è migliorare la circolazione del sangue. Questi farmaci riducono il sangue e aumentano la forza delle pareti dei vasi sanguigni. Se non trattate l'angiopatia, ciò causerà un malfunzionamento del cervello, dei reni e del cuore. Se non viene intrapresa alcuna azione nel trattamento dell'angiopatia dell'occhio, il nervo ottico ne risentirà e potresti perdere la vista.

Retina Domande e risposte

Domanda: c'è stata un'emorragia negli occhi, dopo l'operazione che l'occhio non vede mai. Il sangue è anche sotto la retina. Introdotto silicone. È possibile ripristinare almeno parzialmente la visione?

Domanda: Ciao. All'esame successivo, un oftalmologo consigliò di rafforzare la retina con un colpo zero, perché era molto tesa. Nella clinica di microchirurgia, agli occhi, al contrario, non è stato consigliato di fare in fretta, hanno spiegato che ora la coagulazione laser viene eseguita solo con lacrime e distacco di retina. Abbiamo raccolto lenti a contatto toriche (eravamo soliti indossare quelle semplici). Puoi in qualche modo commentare i vari consigli dei medici. Ho -7D + astigmatismo. Ho 19 anni. La visione continua a cadere lentamente. È stata aggiunta l'ambliopia. La scleroplastica è stata fatta 5 anni fa.

Domanda: Ciao! Dimmi, per favore, è possibile ripristinare la visione nella diagnosi di rottura della retina?

Domanda: Ciao! Sono stato ferito al tempio giusto 11 anni fa, il mio occhio destro era ferito. Dopo l'operazione, la visione ha cominciato a cadere, ora l'occhio ha cominciato a falciare. Ma lui vede un po '. Ho una visione di 0.001. La diagnosi è un vecchio distacco retinico a forma di imbuto. Ho sentito che tali operazioni vengono eseguite. Ho la possibilità di riportare l'occhio nella sua posizione normale, anche se la visione non è completamente ripristinata?

Domanda: Ciao! Ho una scarsa visione -10, oltre al distacco del corpo vitreo. Un anno fa sono state scoperte grandi fratture retiniche, quindi è stata eseguita la coagulazione. Sei mesi dopo, ha subito un secondo esame, dopo di che è stata eseguita un'altra operazione simile. Ora sono bloccato sulla mia retina, ho paura di fare un movimento in più e penserò "in che modo questo influenzerà lo stato della retina?" Per favore dimmi le risposte alle mie domande: 1) È possibile fare la coagulazione un numero infinito di volte? 2) che cosa influenza la retina che guido una macchina, incluso a volte dover guidare lungo una strada sbagliata (scuotimento, buche, ecc.) 3) quante ore al giorno puoi lavorare al computer per non danneggiare la vista e retina? 4) È possibile praticare un tipo di allenamento calmo come lo yoga, il Pilates? 5) In che modo la mia abitudine di dormire a faccia in un cuscino influenza la retina? Grazie in anticipo per le risposte.

Domanda: Ciao! Ho scoperto la degenerazione del pigmento retinico. Il medico raccomandò la legatura delle navi. Che trattamento è necessario e quali medicinali sono necessari per non eseguire questa operazione, così come per sospendere la malattia?

Domanda: Ciao! Mio fratello ha sofferto per lungo tempo della distrofia del pigmento retinico, la sua visione sta gradualmente peggiorando. Offriamo una varietà di trattamenti, incl. Le iniezioni sono state fatte negli occhi di ENCAD, ha assunto vasodilatatori (sermion), ecc. Hanno scoperto il Vitafon e hanno deciso di provarlo da soli. Con sorpresa del nostro e del nostro dottore, il campo visivo si è stabilizzato. Vitafon potrebbe farlo?

Domanda: Ciao! Cinque anni fa, ho subito un infortunio all'occhio sinistro: un distacco e un'alta pressione dopo tutti e cinque gli interventi chirurgici, lasciato silicone e ho detto che avrebbero potuto fare tutto il possibile. L'occhio cieco soffre costantemente un po 'e non c'è il rosso, quindi diminuisce, e viceversa. Consiglia cosa fare? A Kazan, il dottore ha detto che è traumatico per un occhio sano, e la pressione è quasi 50, io gocciolare il timololo sembra aiutare, ma la pupilla diventa torbida e arrossisce gli occhi.

Google+ Linkedin Pinterest