Come trattare l'emorragia oculare

Un giorno, arrivando allo specchio, vedi un quadro scoraggiante - c'era un livido negli occhi. Per correre in ospedale o, per esempio, fare a gocce a casa? È meglio consultare un oftalmologo, poiché l'emorragia negli occhi può avere molte spiegazioni - dallo sforzo fisico improvviso ai sintomi di malattie molto gravi.

Perché c'è sanguinamento negli occhi

Ci sono solo due cause di emorragia intraoculare:

  • Trauma (contusione - danno meccanico all'occhio stesso o alle ossa del cranio, al torace, con conseguente emorragia intraoculare);
  • Debolezza vascolare dovuta a qualsiasi malattia interna o tumorale.

In ogni caso è necessaria una visita medica, eventualmente un trattamento.

Emorragia traumatica

La gravità della contusione influisce sulla sicurezza della vista negli occhi: in alcuni casi non è affatto disturbata, in altri peggiora o scompare temporaneamente del tutto.

Ci sono tre gradi di contusione:

  • Il primo è quando l'emorragia negli occhi è insignificante, il bulbo oculare è intatto e la visione non è compromessa. Dopo un po 'di tempo, il livido scompare completamente e inizia la ripresa.
  • Il secondo è quando i tessuti dell'occhio sono leggermente danneggiati, e il paziente sente solo la luce, ma nota un deterioramento nella capacità di vedere chiaramente gli oggetti. Il trattamento consente di ripristinare la vista.
  • Il terzo è quando si verifica la morte del bulbo oculare. È impossibile ripristinare la visione nel terzo grado di contusione, poiché si sviluppano cambiamenti irreversibili nella struttura dei tessuti oculari.

Qualsiasi lesione agli occhi deve essere presa molto sul serio: a volte anche un leggero infortunio può avere conseguenze tragiche, poiché il grado di contusione non corrisponde sempre alla gravità della lesione.

Emorragia non traumatica negli occhi

L'occhio è un organo abbondantemente rifornito di sangue e pertanto ha una vasta rete vascolare. Alcune malattie possono influenzare l'elasticità e la permeabilità delle pareti dei vasi oculari, quindi l'emorragia nell'occhio o entrambi gli occhi contemporaneamente è un sintomo frequente e inevitabile di gravi patologie:

  • Malattie ematologiche (anemia di diversa origine, leucemia acuta);
  • Diabete - con sviluppo di retinopatia diabetica;
  • aterosclerosi;
  • Coagulopatia (disturbi della coagulazione);
  • la malattia ipertensiva;
  • miopia;
  • Collagenosi (lupus eritematoso sistemico, sclerodermia, vasculite);
  • Anomalie dei vasi oculari stessi - uveite, irite;
  • Malattie della retina;
  • Tumori intraoculari, spremere vasi.

Emorragie ripetute negli occhi, anche con uno stato di salute generale normale, sono una ragione inequivocabile per un ampio esame, durante il quale si possono identificare le vere cause della fragilità vascolare.

Lividi innocui e relativamente innocui

Obiettivi pratici e belli, che spesso sostituiscono i normali occhiali, possono anche causare emorragie agli occhi se non vengono selezionati correttamente. L'irritazione meccanica della membrana mucosa non solo causa la sua irritazione e la sensazione di sabbia, ma danneggia anche i piccoli vasi. Il risultato sono piccoli lividi che scompaiono rapidamente se si rinuncia temporaneamente a indossare le lenti e successivamente si sceglie la taglia corretta.

Il corpo femminile durante il travaglio trasporta carichi enormi, quindi rotture di piccoli vasi negli occhi sono frequenti. Passano gradualmente da soli, senza trattamento.

Esercizio fisico, come sport o duro lavoro, può anche causare sanguinamento negli occhi. È abbastanza per ridurre la loro intensità - e le ammaccature spariranno.

Un lungo volo, durante il quale la pressione cambia continuamente, può causare danni alle piccole navi e, di conseguenza, un'emorragia negli occhi. Tra pochi giorni se ne andrà senza trattamento da solo.

Strain tosse di origine allergica o infettiva è un'altra ragione per la comparsa di piccole macchie rosse negli occhi. Con il trattamento della malattia di base, scompaiono anche.

Quando gli occhi arrossiscono

Ci sono situazioni in cui il bianco degli occhi perde il loro colore bianco naturale e acquisisce una sfumatura rossastra di diversa intensità: piccoli vasi su di essi diventano visibili ad occhio nudo. Certo, è difficile chiamare una vera emorragia negli occhi, ma non dovresti pensare a un tale problema alla leggera: la ragione qui può essere non solo la fatica banale o la mancanza di sonno, ma anche cose molto più gravi - per esempio, nello sviluppo del processo infettivo.

La congiuntivite virale o batterica è la causa più comune di grave arrossamento degli occhi. Tuttavia, la situazione non è limitata al solo rossore: una persona lamenta una sensazione di bruciore, dolore, lacrimazione. In questi casi, è urgente andare in clinica e iniziare il trattamento, poiché la congiuntivite è estremamente contagiosa.

Alcune persone hanno un forte rossore agli occhi la mattina dopo aver assunto l'alcol. Questa è una reazione individuale. Hai solo bisogno di astenersi dal bere - e il colore degli occhi si normalizza rapidamente.

Come essere trattati?

Avendo trovato un livido sull'occhio, non puoi preoccuparti troppo solo in un caso: se l'occhio non fa male e la visione non è disturbata. Altrimenti, dovrai consultare un medico per scoprire perché c'è stata un'emorragia negli occhi: il trattamento può essere piuttosto lungo e serio.

Se l'occhio è molto rosso o c'è un livido in esso, ma non c'è dolore o sensazione di corpo estraneo, gocce di farmacista o rimedi casalinghi sono solitamente usati per rimuovere rapidamente il rossore.

Farmaci farmacologici

Vizin, octillia, naftilina per gli occhi, ocmetil - gocce di vasocostrittore, che impediscono al sangue di fluire attraverso le pareti dei vasi sanguigni. Di solito vengono utilizzati per rimuovere rapidamente anche arrossamenti piuttosto intensi.

Rimedi casalinghi

Il trattamento delle emorragie negli occhi dura più a lungo, richiede un'attenta osservazione e accuratezza. I principali metodi di trattamento sono l'applicazione a freddo (ghiaccio, prodotti dal congelatore), nonché le compresse da decotti alle erbe, foglie di tè e linfa delle piante domestiche.

Ecco alcune ricette con le quali puoi liberarti di lividi negli occhi:

Impacco forte al tè

Preparate il tè nero più forte, lasciate raffreddare (più le foglie di tè sono fredde, meglio è), inumidite un batuffolo di cotone (avvolgetelo in una benda in modo che i villi non cadano nell'occhio) e applicatelo all'occhio dolorante. Mentire per 15-20 minuti.

Compressa di camomilla

Prepara un forte tè alla camomilla (due cucchiai di fiori secchi in un bicchiere di acqua bollente), fai fermentare e raffreddare. Filtrare l'infuso e immergere un batuffolo di cotone avvolto in una benda. Applicare sull'occhio dolorante e sdraiarsi per un po '.

Lozione d'acqua con aceto o cenere

In un cucchiaio di acqua bollita, aggiungere una o due gocce di aceto normale, mescolare e inumidire un bastoncino di cotone, che deve essere applicato all'occhio dolorante.

Lo stesso può essere fatto con la cenere: se lo è, è necessario far bollire un po 'di cenere nell'acqua, filtrare il brodo e applicare un tampone immerso in questo liquido sull'occhio dolorante.

Lombata di ricotta

Se c'è del formaggio fresco nel frigorifero, puoi prendere un cucchiaino del prodotto e attaccarlo al tuo occhio, avvolgendo la ricotta in una benda o un pezzo di tessuto naturale puro. Un buon effetto darà un impacco di siero di latte.

Cavolo o succo di cavolo

Una foglia di cavolo fresco deve essere schiacciata in una purea e applicare la pappa risultante all'occhio dolorante, avvolgendola in un pezzo di stoffa pulita. Lo stesso effetto darà succo di cavolo appena spremuto.

Tutte le compresse e lozioni dovrebbero essere applicate più volte al giorno per migliorare le condizioni dell'occhio.

Gli occhi contusi sono un sicuro segno di fragilità vascolare. Ciò suggerisce che il corpo è carente di vitamine C e R. Riempire la loro carenza e prevenire il sanguinamento negli occhi in futuro può essere regolare assumendo regolarmente ascorbinka, askorutin o complessi preparati vitaminici, che comprendono le vitamine C e R.

In estate, nella dieta di persone con problemi di permeabilità vascolare, ci dovrebbero essere frutta di stagione, bacche e verdure, e in inverno - crauti, agrumi.

Va ricordato che i lividi negli occhi non sono solo un difetto estetico, ma anche un motivo di preoccupazione, soprattutto se compaiono regolarmente e senza una ragione apparente. Sbrigati dal dottore, forse hai dei seri problemi di salute: i tuoi occhi ne parlano.

Ti sarà utile sapere cosa fare se una nave è esplosa negli occhi.

Emorragia oculare

L'emorragia negli occhi (emorragia, stravaso) è una raccolta di sangue nei tessuti circostanti che è fuoriuscito dalle pareti danneggiate dei vasi sanguigni. Molto spesso, questo fenomeno si verifica in condizioni patologiche (malattie o lesioni del corpo).

L'emorragia può essere osservata nella camera anteriore dell'occhio, nel corpo vitreo del bulbo oculare, così come nella retina sulla sua parete posteriore e direttamente nella cavità oculare.

Cause di emorragia negli occhi

Contusione degli occhi. La causa principale e più comune dell'emorragia nell'occhio (a) è rappresentata da lesioni smussate al bulbo oculare, che derivano direttamente dall'azione di una forza meccanica diretta o attraverso i tessuti circostanti in caso di danni alle ossa del cranio, del torace, ecc. Nella pratica medica, la contusione si distingue:

  • І grado (lieve), quando non viene rilevato un danno visibile al tessuto oculare, e la funzione visione può essere completamente ripristinata;
  • ІІ grado (medio), in cui vi è un leggero danno ai tessuti e alle strutture dell'occhio, e la nitidezza della visione è ridotta alla percezione della luce;
  • Grado III (grave), quando si verificano cambiamenti irreversibili nelle strutture dell'occhio, che portano alla morte estetica del bulbo oculare, così come una completa perdita della funzione visiva.

Anche lividi minori possono portare a gravi cambiamenti nei tessuti del bulbo oculare, quindi la contusione dell'organo visivo spesso non corrisponde alla reale gravità della lesione.

Malattie comuni Emorragia negli occhi può verificarsi a causa di violazioni:

nel sistema circolatorio - in caso di danno alle pareti vascolari da placche aterosclerotiche, così come microaneurismi (protrusione vascolare), restringimento delle pareti vascolari, ecc.;

Possibili malattie includono ipertensione arteriosa, aterosclerosi, retinopatia diabetica (diabete mellito), disturbi del sangue (anemia, leucemia), alterata coagulazione del sangue (coagulopatia), così come angiopatia della retina, miopia, anomalie del sistema vascolare dell'occhio (uveite, irite) ).

nelle malattie del tessuto connettivo - in particolare, sull'insorgere della fragilità vascolare patologica o come risultato di un aumento della permeabilità (lupus eritematoso sistemico, vasculite, sclerodermia, ecc.);

Tumori intraoculari. Come risultato del neoplasma, i vasi dell'occhio sono schiacciati, in conseguenza del quale il sangue viene versato attraverso il vaso danneggiato nel tessuto oculare.

Intenso sforzo fisico L'emorragia nell'occhio si presenta spesso con cardio elevato, così come l'inizio dei tentativi (nelle donne), un grido acuto o una tosse.

Scopri quali malattie sono raccomandate collirio Ophthalmoferon.

Le istruzioni per l'uso di colliri con desametasone possono essere lette in questo articolo.

Tipi di emorragia negli occhi

Se ricordi la struttura dell'occhio (occhio), allora puoi facilmente immaginare quali tipi di emorragia possono essere osservati nella pratica medica.

1) Emorragia nella cavità della camera anteriore dell'occhio - ifema.

Ha l'aspetto di una formazione omogenea di colore rosso con contorni lisci. Allo stesso tempo, il sangue si diffonde su tutta la cavità della camera anteriore del bulbo oculare (principalmente nella posizione orizzontale del corpo) o può depositarsi sul "fondo" (con la posizione verticale del corpo umano).

Di regola, con questo tipo di emorragia nell'occhio, la vista non diminuisce, a meno che l'ifema non copra completamente il campo della pupilla. Il riassorbimento dei coaguli di sangue avviene velocemente, entro pochi giorni dall'insorgenza dell'ifema.

2) Emorragia nella regione vitreale - hemophthalmus.

Comunemente, l'emofthalmus completo e parziale si verifica quando si verifica il danno alle membrane vascolari dell'occhio e si trova sotto forma di una formazione uniforme di un colore marrone immediatamente dietro la lente. Distinguere l'emofthalmus:

  • completo (totale), che porta ad una completa perdita della vista;
  • parziale (residuo), che causa una significativa riduzione dell'acuità visiva, dovuta a processi pesanti - complicanze (distacco della retina, atrofia del bulbo oculare).

Il sintomo principale è la presenza di lampi di luce davanti ai suoi occhi, la presenza di punti mobili scuri che disturbano il paziente.

3) Emorragia retinica.

Esternamente, l'emorragia si manifesta debolmente, indipendentemente dal grado di coinvolgimento dei tessuti retinici. Di norma, i reclami del paziente sono associati alla mancanza di nitidezza degli oggetti davanti agli occhi (l'effetto di "sfocare" lo schermo), il verificarsi di "mosche" galleggianti o una griglia davanti agli occhi, che si sposta continuamente quando il bulbo oculare si muove. Frequenti emorragie estese negli occhi possono portare a una completa perdita della vista.

4) Emorragia nella cavità dell'orbita.

La causa principale sono le contusioni dell'occhio, ma le emorragie nell'orbita possono essere osservate anche nelle vasculiti e nelle malattie del sangue. Si manifesta con un esoftalmo pronunciato (dagli occhi infetti) con uno spostamento brusco del bulbo oculare in avanti, che limita significativamente la funzione motoria dell'occhio, così come l'emorragia sotto la pelle delle palpebre e della congiuntiva, diminuisce la vista.

Trattamento dell'emorragia negli occhi

Ifema. Non è richiesto un trattamento specifico per ifema. L'oftalmologo può prescrivere gocce di ioduro di potassio al 3% verso l'esterno 3 p. al giorno da assumere entro 1 settimana.

La conservazione di un ifema superiore a 10 giorni (negli anziani) è l'indicazione per la rimozione chirurgica di coaguli di sangue nel dipartimento di oftalmologia, poiché questo fenomeno indica lo sviluppo di future gravi complicanze:

  • glaucoma - con un aumento della pressione intraoculare;
  • uveite - nelle infiammazioni della coroide;
  • cataratta.

Quando si verifica un ifema, si raccomanda di evitare l'assunzione di FANS antinfiammatori non steroidei in qualsiasi forma, anticoagulanti (eparina), poiché questi farmaci possono interferire con la coagulazione del sangue.

Hemophthalmus. Si tratta di una grave lesione dell'occhio, pertanto richiede cure mediche immediate in un ospedale. È possibile salvare la funzione visiva solo con un trattamento tempestivo in centri oftalmologici specializzati.

Emorragia retinica Con una singola emorragia limitata nell'occhio, al paziente è raccomandato riposo completo e riposo per gli organi della vista. L'oftalmologo prescrive farmaci terapeutici emostatici e rinforzanti i vasi. Per i pazienti con emorragia retinica estesa può essere necessario il ricovero urgente nel reparto oftalmologico.

Emorragia nella cavità dell'orbita. Richiede il ricovero del paziente, poiché l'emorragia sotto la pelle delle palpebre sotto forma di "occhiali" indica una frattura della base del cranio.

Come misura preventiva finalizzata a prevenire l'emorragia negli occhi, si raccomanda l'assunzione di vitamina C, che aiuta ad ammorbidire le pareti arteriose dure. Il riposo è raccomandato, è necessario evitare brusche curve a testa in avanti e nelle parti.

Tutto su collirio Albucid, puoi imparare da questa pubblicazione.

Un articolo simile della stessa categoria: i colliri Kathahrom possono essere trovati qui.

Diagnosi delle malattie degli occhi - un articolo sui moderni metodi diagnostici utilizzati oggi in oftalmologia.

Ricette della medicina tradizionale

È possibile accelerare il processo di riassorbimento dei coaguli di sangue formati nelle lesioni dell'occhio leggero se si applicano alcune ricette della natura stessa.

Per preparare un decotto di cicoria, hai bisogno di 3 cucchiai. l. rizomi schiacciati della pianta versare 1,5 litri di acqua e portare a ebollizione. Infondere per 15 minuti e filtrare. Bere ½ tazza 3 p. al giorno Si consiglia di utilizzare come agente esterno per lozioni sulla zona degli occhi.

Il trattamento con carne cruda può ridurre il sanguinamento e ridurre il volume di sangue già accumulato. Il gonfiore dei tessuti adiacenti aiuterà a rimuovere il ghiaccio ordinario, che deve essere applicato immediatamente dopo l'inizio della lesione.

I lividi negli occhi sono puliti dagli scarafaggi del succo di cavolo, dalla pianta d'appartamento di aloe e da una medicazione preparata al momento con foglie di salice.

Sophora viene utilizzata nella medicina popolare per prevenire emorragie interne, inclusa la raccomandazione per il trattamento dell'emorragia nell'occhio e le malattie che accompagnano la riduzione della permeabilità vascolare.

Per preparare la tintura, è necessario immergere il frutto di Sophora giapponese in alcol, in ragione di 1: 1 (in peso). Insistere in un luogo buio e asciutto per almeno 21 giorni, quindi filtrare e applicare per scopo (nella forma di lozioni o all'interno).

Per la preparazione di tintura di montagna di arnica è necessario prendere i fiori schiacciati e riempire la materia prima con alcool del 70% (1:10). Applicare 30-40 gocce all'interno con acqua o latte.

Attenzione! La medicina tradizionale è impotente in gravi emorragie negli occhi. Frequenti emorragie con danni estesi ai tessuti del bulbo oculare, specialmente se associato a una lesione alla testa, sono una seria ragione per consultare un medico generico e un oculista.

Quali gocce vengono usate per l'emorragia negli occhi

La maggior parte delle emorragie negli occhi sono il risultato di una lesione traumatica caratteristica dei giovani di età compresa tra 10 e 20 anni e nella metà maschile tali lesioni si verificano 3 volte più spesso. E, naturalmente, cercano di influenzare in modo indipendente la condizione degli occhi, utilizzando colliri. Tuttavia, questo uso di droghe non è sempre sicuro, e talvolta addirittura completamente inutile, perché le gocce non sono una panacea per il trattamento delle emorragie oculari. In questo articolo scopriremo cosa fare se le navi negli occhi scoppieranno e l'emorragia iniziò.

ambito di applicazione

Prima di iniziare il trattamento, dovresti stabilire la vera causa del verificarsi di un sintomo sgradevole. Solo le forme lievi della malattia sono suscettibili di trattamento conservativo (gocce), con lievi danni ai vasi sanguigni e nella primissima fase. Tuttavia, anche in questo caso, è strettamente necessario consultare un oftalmologo.

Poiché l'emorragia negli occhi non è sempre una conseguenza della lesione, è prima necessario condurre una diagnosi approfondita e determinare l'estensione e la natura del danno. A volte sono il risultato di patologie oculari o anche di malattie sistemiche. Le cause più comuni di emorragia oculare includono:

  • Lesioni agli occhi Ci sono danni aperti e chiusi (smussati). Nella maggior parte dei casi, si verifica un trauma contusivo (contusione), in cui può verificarsi un sanguinamento nell'occhio anche con un normale colpo alla testa. Ci sono 3 gradi di contusione: 1 (luce) - le strutture dell'occhio non sono rotte, il danno alla funzionalità dell'occhio non viene riflesso; 2 (medio) - danno minore alle strutture oculari, c'è una diminuzione della visione alla percezione della luce; 3 (grave) - Le lesioni sono irreversibili, completa perdita della vista. L'uso di colliri è più efficace con 1 grado di danno;
  • Malattie generali del corpo, che si traducono in una violazione dell'elasticità e della forza dei vasi sanguigni: aterosclerosi, ipertensione arteriosa, diabete, malattie del sangue o del tessuto connettivo, disturbi emorragici;
  • Lo sviluppo di tumori. Con la crescita dei tumori intraoculari, si verifica la compressione e il danneggiamento dei vasi sanguigni;
  • Progressione delle patologie oculari: uveite, irite, miopia. Tutte queste malattie, in definitiva, contribuiscono alla violazione dell'integrità della parete vascolare negli occhi;
  • Esercizio più intenso I danni ai vasi sanguigni sono spesso innescati da condizioni in cui viene distribuito un maggiore sforzo fisico agli occhi: nelle donne con forti tentativi, in pazienti con una tosse forte (tubercolosi, asma, polmonite), con un forte grido improvviso.

A volte la corretta diagnosi e il trattamento tempestivo delle patologie interne diventano l'unica soluzione corretta quando si elimina l'emorragia negli occhi.

Caratteristiche delle droghe

La selezione dei mezzi necessari, in particolare gocce, si verifica solo dopo un esame approfondito e la localizzazione della patologia. Il termine "emorragia negli occhi" può avere diversi significati ben definiti, e in ogni caso verrà assegnato il proprio trattamento:

  • Ifema. Emorragia nella camera anteriore dell'occhio, quando i coaguli iniziano ad accumularsi tra l'iride e la cornea. Ci sono 4 gradi di ifema, a seconda del grado di pienezza della camera anteriore con il sangue. E se le fasi iniziali (così come il microgyphema) sono suscettibili di trattamento conservativo, allora le emorragie più forti possono essere eliminate solo chirurgicamente. In questo tipo di patologia, il trattamento ospedaliero è raccomandato, poiché le emorragie ricorrenti si verificano spesso per 3-5 giorni;
  • Hemophthalmus. Aspetto immediatamente dietro la lente di una formazione omogenea di colore marrone. La malattia ha gravi conseguenze fino alla completa perdita della vista. I sintomi principali sono l'acuità visiva compromessa, la comparsa di lampi di punti luminosi e scuri nel campo visivo. Il trattamento viene effettuato sia con preparati locali (colliri) che con esposizione sistemica. L'intensità della terapia dipende dalla gravità della lesione: al di fuori dell'ospedale è possibile il trattamento delle lesioni più leggere;
Tipi di Hemophthalmus a seconda della localizzazione
  • Emorragia retinica I vasi sanguigni possono anche essere danneggiati nell'area della retina. In questo caso, il punto sanguinante è sul bianco dell'occhio. Ulteriori sintomi sono la comparsa di mosche, ridotta acuità visiva, mobilità limitata del bulbo oculare. Se le lesioni sono moderate, il trattamento viene eseguito utilizzando colliri e prescrizioni generali. Con ingenti danni, l'unico trattamento è chirurgico;
  • Emorragia nella cavità dell'orbita. La cavità dell'orbita (orbita) è direttamente collegata al bulbo oculare, compresi i vasi sanguigni. Pertanto, il danno in orbita si riflette sempre sulla qualità della visione. Le manifestazioni concomitanti sono l'emorragia congiuntivale e la pelle delle palpebre. C'è un deterioramento della visione, visione doppia, restrizione della mobilità dell'occhio. Il trattamento conservativo combina l'uso di droghe locali e l'esposizione sistemica.

Il trattamento conservativo, soprattutto a livello ambulatoriale, con un'emorragia negli occhi è possibile solo nei casi più lievi di danni ai vasi sanguigni. Ma anche con un tale grado di lesioni, la consultazione con un oculista è obbligatoria, dal momento che potrebbe essere necessario trattare non solo le lesioni agli occhi, ma anche una malattia sistemica che ha causato l'emorragia.

lista

Sfortunatamente, oggi non esistono farmaci efficaci in grado di combattere l'emorragia oculare. Con una lesione lieve, il medico può raccomandare il riposo completo e l'uso di alcuni colliri che hanno un valore riparatore e curativo. Questi farmaci stimolano il metabolismo dei tessuti danneggiati e la loro rigenerazione, contribuendo così al loro restauro e rinnovamento.

Questi includono:

  • Collirio Ioduro di potassio 3%. Il principale ingrediente attivo è lo ioduro di potassio, che ha un'azione antiaterosclerotica e antimicrobica. Uno dei principali farmaci utilizzati nel trattamento di vasi oculari danneggiati. Oltre all'effetto antisettico, favorisce il riassorbimento delle emorragie e ha attività antifungina. Il farmaco non è prescritto a pazienti con funzionalità tiroidea compromessa, con diagnosi di nefrite o nefrosi, con alcune lesioni cutanee, durante i periodi di gravidanza e allattamento, neonati;
  • Emoproks 1%. Il principio attivo principale è il metil etilpiridinolo cloridrato, che ha un certo numero di proprietà terapeutiche: angioprotettivo (vasodilatatore), antiaggregante (che impedisce la formazione di coaguli di sangue), antiipoxantina (aumento della resistenza all'ipossia), antiossidante (soppressione dell'ossidazione). Le controindicazioni comprendono l'intolleranza individuale, così come i periodi di gravidanza e allattamento;
  • Emoxipina 1%. Analogo di Emoproksa, con lo stesso principio attivo. Stimola il riassorbimento delle emorragie, rinforza le pareti vascolari, migliora la reologia del sangue. L'elenco delle controindicazioni è uguale a quello della controparte;
  • Diclofenac 0,1%. Il principale ingrediente attivo è il diclofenac sodico, che ha un effetto analgesico e antinfiammatorio. Utilizzato come parte di una terapia complessa per lesioni oculari penetranti o spuntate. In caso di ipersensibilità ai componenti del farmaco e di altri FANS, il trattamento con Diclofenac non viene effettuato, così come i suoi analoghi: Diclofom, Naklofom;
  • Taufon 4%. Il principio attivo è la taurina, un amminoacido contenente zolfo che si forma nel corpo durante la conversione della cisteina. È uno stimolatore dei processi rigenerativi e riparativi per le lesioni, il ripristino e la normalizzazione del metabolismo. L'unica controindicazione è l'intolleranza individuale, durante la gravidanza e l'allattamento, così come i bambini sotto i 18 anni si consiglia di usare con cautela;
  • Defislez. Il principio attivo principale è l'idrossipropilmetilcellulosa, che fornisce un'alta viscosità a un agente terapeutico, in conseguenza del quale la preparazione copre la superficie del bulbo oculare con una pellicola che lubrifica e ammorbidisce la cornea. La conseguenza dell'uso di gocce è il ripristino completo del tessuto oculare entro 2-3 settimane. Un miglioramento significativo si ottiene già in 3-5 giorni;
  • Visina 0,05%. Il farmaco appartiene al gruppo dei mimetici alfa adrenergici ed è progettato per eliminare irritazioni agli occhi di varia natura: fisiche, chimiche, allergeniche. Controindicazioni all'uso del farmaco sono l'ipersensibilità ai suoi componenti, la distrofia corneale, il glaucoma ad angolo chiuso, i bambini fino a 2 anni.

Determinare l'entità delle lesioni e pianificare il trattamento dell'emorragia negli occhi è una prerogativa esclusiva di un oftalmologo. Anche se le lesioni sono minori, l'ispezione di routine non ha arrecato alcun danno a nessuno e i suoi benefici possono essere inestimabili.

Consigli per l'uso

Se hai lievi ferite e l'emorragia occupa una piccola area, allora è del tutto possibile che il medico consiglierà il trattamento ambulatoriale.

Colliri antibiotici sono descritti in questo articolo.

In questo caso, devi seppellire i colliri. Ma per l'efficacia del trattamento dovrebbe prestare attenzione ad alcune delle sfumature che sono richieste per le procedure autosufficienti:

  • Utilizzare solo farmaci con una durata di validità provata. In caso contrario, è possibile ottenere ulteriori danni visivi;
  • Quando si utilizza una pipetta o un contagocce incorporato, non dimenticare di farlo bollire per almeno 30 minuti. Effettuare lo stesso trattamento prima di ogni procedura (per un contagocce incorporato ci sarà un cappuccio sufficientemente chiuso);
  • Se la bottiglia è dotata di un contagocce, ispezionarne la punta per bordi taglienti o sbavature - al fine di evitare lesioni accidentali;
  • Lavarsi le mani con acqua e sapone prima della procedura;
  • Prendi una posizione comoda e con una mano tira leggermente la palpebra inferiore, e la seconda, senza toccare il contagocce per gli occhi, gocciola dalla bottiglia nella "tasca" formata;
  • Seppellire non più di 1 goccia alla volta. Se è necessario instillare una quantità maggiore, fare una pausa di almeno 3 minuti. ;
  • Se è necessario utilizzare vari agenti oftalmici, fare una pausa tra il loro uso per almeno 30 minuti. e nell'ultima curva giaceva unguento;
  • Seguire rigorosamente il dosaggio e il regime di somministrazione del farmaco. Sia una diminuzione che un aumento di questa materia sono piuttosto pericolosi;
  • Controlla sempre con l'acquisto che il farmaco prescritto e acquistato sia appropriato, perché ci sono gocce con lo stesso nome e lo stesso scopo (orecchio, per il raffreddore).

Se, anche con l'uso iniziale di una goccia, provoca una forte sensazione di disagio, non dovresti tentare il destino - forse sei intollerante. Risciacquare accuratamente gli occhi e cercare di ottenere un appuntamento con un oculista il più presto possibile.

video

risultati

L'emorragia negli occhi può essere di vari gradi di gravità e dimensioni dell'area interessata. L'uso di colliri in questa patologia su base ambulatoriale può essere utilizzato solo nelle situazioni più facili.

Molto spesso, non è senza ricovero ospedaliero, e in ospedale il medico controlla il successo dei metodi di trattamento applicati. Tuttavia, anche nei casi lievi, la consultazione con un oculista è obbligatoria, poiché può verificarsi un'emorragia nell'occhio dovuta a un comportamento scorretto o alla mancata osservanza delle raccomandazioni terapeutiche. A volte l'emorragia si verifica in dimensioni microscopiche e può essere sospettata solo dai sintomi associati: interruzione del benessere generale, nausea, ridotta acuità visiva, visione offuscata. In questo caso, l'unica soluzione corretta è visitare immediatamente un oftalmologo.

Emorragia oculare: tipi e loro differenze, cause, trattamento, quando e cosa è pericoloso

Emorragia negli occhi - un concetto collettivo, che è caratterizzato dall'ingresso del sangue dal letto vascolare nei tessuti, nell'ambiente e nel guscio dell'occhio, dove non dovrebbe esserci sangue normale. Questa condizione ha molte cause diverse, molto spesso questa causa è una lesione all'occhio, ma molto spesso una malattia o uno stato speciale del corpo agisce come un trigger, ma accade anche che la causa dell'emorragia nell'occhio rimane sconosciuta.

Il più importante in materia di trattamento e le possibili conseguenze dell'emorragia nell'occhio non è la sua causa, ma la posizione della fuoriuscita di sangue, che ha costituito la base della classificazione:

  • Emorragia sotto la congiuntiva (hyposphagm).
  • Emorragia nella camera anteriore dell'occhio (ifema).
  • Emorragia del vitreo (hemophthalmus).
  • Emorragia retinica

Ciascuno degli stati di cui sopra richiede approcci separati nella diagnosi, nel trattamento e può verificarsi sia individualmente che nel complesso in varie combinazioni.

Emorragia nella sclera sotto la congiuntiva (hyposphagm)

L'ipofisi o emorragia nella sclera o emorragia subcongiuntivale è una condizione in cui il sangue si accumula tra il guscio esterno più sottile dell'occhio (congiuntiva) e la membrana albuminosa. La gente spesso dice anche "nave esplosa" e questo è vero: la causa alla radice è il danno ai vasi più piccoli della congiuntiva, da cui viene versato il sangue. Ma le ragioni di questa condizione sono estremamente diverse:

  1. Effetto traumatico diretto sul bulbo oculare: impatto, attrito, bruschi cambiamenti nella pressione barometrica, corpo estraneo, effetti chimici;
  2. Aumento della pressione arteriosa e venosa: crisi ipertensiva, starnuti, tosse, sovraccarico fisico, inclinazione, soffocamento, travaglio durante il travaglio, stress con stitichezza, vomito e persino pianto intenso in un bambino;
  3. Bassa coagulabilità del sangue: emofilia congenita e acquisita, uso di preparazioni medicinali di anticoagulanti e agenti antipiastrinici (aspirina, eparina, tiklid, dipiridamolo, Plavix e altri);
  4. Malattie causate da infezione (congiuntivite emorragica, leptospirosi);
  5. Fragilità vascolare aumentata: diabete mellito, malattia aterosclerotica, carenza di vitamine K e C, malattie sistemiche del tessuto connettivo (vasculite autoimmune, lupus eritematoso sistemico)
  6. Condizione dopo l'intervento chirurgico sugli organi della vista.

I sintomi dell'emorragia nella sclera si riducono a un difetto visivo sotto forma di una macchia rosso sangue su uno sfondo bianco. La particolarità di questa emorragia è che con il passare del tempo non cambia colore come un livido (livido), e nel suo sviluppo diventa semplicemente più leggero fino a scomparire completamente. Il disagio dell'occhio sotto forma di una sensazione di corpo estraneo, un leggero prurito, che hanno maggiori probabilità di avere un'origine psicologica, può essere osservato abbastanza raramente.

Il trattamento dell'emorragia subcongiuntivale di solito non presenta alcuna difficoltà. Nella maggior parte dei casi, lo sviluppo inverso avviene senza l'uso di farmaci.

Tuttavia, accelerare il riassorbimento e limitare la diffusione dell'emorragia può aiutare:

  • Se riesci a cogliere il momento di formazione di emorragia sotto la congiuntiva e aumenta "prima degli occhi", le gocce oculari vasocostrittrici (vizin, naftintina, octilie, ecc.) Sono estremamente efficaci, fermeranno il deflusso di sangue dal letto vascolare, che fermerà la diffusione dell'emorragia;
  • Per accelerare il riassorbimento di un'emorragia già formata, sono efficaci le gocce oculari di ioduro di potassio.

Una singola emorragia nella sclera, formata anche senza apparente motivo e procede senza infiammazione, visione ridotta, "mosche" e altri sintomi, non richiede esame e accesso a un medico. Nel caso di frequenti recidive o di un decorso complicato, l'ipospagmo può segnalare gravi malattie, sia dell'occhio stesso che dell'organismo nel suo complesso, che richiede un trattamento immediato a un istituto medico per diagnosticare la sua patologia e il trattamento.

Video: sulle cause dello scoppio dei vasi sanguigni negli occhi

Emorragia nella camera anteriore dell'occhio (ifema)

La telecamera anteriore dell'occhio è l'area tra la cornea (lente convessa trasparente dell'occhio) e l'iride (un disco con una pupilla al centro, che dona ai nostri occhi un colore unico) con una lente (lente trasparente dietro la pupilla). Normalmente, questa area è riempita con un liquido assolutamente trasparente - umidità dalla camera anteriore, l'aspetto del sangue, che è chiamato ifema o emorragia nella camera anteriore dell'occhio.

Le cause dell'ifema, sebbene sembrino del tutto estranee, sono essenzialmente lo stesso elemento: la rottura della nave. Sono convenzionalmente divisi in tre gruppi:

  1. Trauma - è la causa più comune di ifema.
  1. l'infortunio può essere penetrante - il danno all'occhio è accompagnato dal messaggio del contenuto interno del globo oculare e dell'ambiente, tale lesione spesso deriva dall'azione di oggetti appuntiti, meno spesso dall'azione di oggetti contundenti;
  2. la lesione non è penetrante - con l'integrità esterna dell'occhio, le sue strutture interne sono distrutte, il che porta all'effusione di sangue nella camera anteriore dell'occhio, tale lesione è quasi sempre il risultato di oggetti contundenti;
  3. Inoltre, tutti i tipi di operazioni sugli organi visivi che possono essere accompagnate da ifema possono essere attribuiti al gruppo di lesioni.
  1. Malattie del bulbo oculare, associate alla formazione di nuovi vasi difettosi all'interno dell'occhio (neovascolarizzazione). Le navi di recente formazione presentano difetti strutturali che causano la loro maggiore fragilità, con cui l'effusione di sangue nella camera anteriore dell'occhio è associata a un impatto minimo o nullo. Queste malattie includono:
  1. angiopatia diabetica (conseguenza del diabete);
  2. ostruzione della vena retinica;
  3. distacco della retina;
  4. tumori intraoculari;
  5. malattie infiammatorie delle strutture interne dell'occhio.
  1. Malattie del corpo nel suo insieme:
  1. intossicazione cronica da alcol e droghe;
  2. disturbi emorragici;
  3. malattie oncologiche;
  4. malattie sistemiche del tessuto connettivo.

Hypheus, basato sul livello di sangue nella posizione verticale del paziente, è diviso in quattro gradi:

  • La prima camera visivamente anteriore dell'occhio è occupata dal sangue di non più di un terzo;
  • 2 ° sangue riempie fino a metà della camera anteriore dell'occhio;
  • La terza camera è piena di sangue più di ½, ma non completamente;
  • 4 ° riempimento totale del sangue nella camera anteriore dell'occhio "occhio nero".

Nonostante l'ovvia convenzionalità di una tale divisione, ha implicazioni pratiche per la scelta delle tattiche di trattamento e la predizione dell'esito dell'emorragia. Il grado di ifema determina anche i suoi sintomi e la loro gravità:

  1. Presenza visivamente rilevabile di sangue nella camera anteriore dell'occhio;
  2. Caduta dell'acuità visiva, soprattutto in posizione prona, al punto che rimane solo la sensazione di luce e non più (al 3 ° grado);
  3. Visione "sfocata" sull'occhio colpito;
  4. Paura di luce intensa (fotofobia);
  5. A volte c'è una sensazione di dolore.

La diagnosi di emorragia nella camera anteriore dell'occhio alla nomina del medico di solito non causa alcuna difficoltà significativa e si basa su manipolazioni tecnicamente semplici:

  • Ispezione visiva;
  • Tonometria: misurazione della pressione intraoculare;
  • Visometria: l'istituzione dell'acuità visiva;
  • La biomicroscopia è un metodo strumentale che utilizza uno speciale microscopio oftalmico.

manifestazioni di emorragia nella camera anteriore dell'occhio

Il trattamento dell'ifema è sempre associato all'eliminazione della patologia che lo ha causato - l'abolizione dei farmaci per fluidificare il sangue, la lotta contro le malattie infiammatorie dell'occhio, il rifiuto delle cattive abitudini, il mantenimento dell'elasticità della parete vascolare e così via. Quasi sempre, piccole quantità di sangue nella cavità dietro la cornea vengono risolte indipendentemente usando una soluzione di ioduro di potassio al 3% e farmaci che abbassano la pressione intraoculare.

  1. Non c'è alcun effetto dall'uso di droghe (il sangue non viene assorbito) entro 10 giorni;
  2. Il sangue perse la sua fluidità - si formò un grumo;
  3. La cornea cominciò a macchiarsi di sangue;
  4. La pressione intraoculare non diminuisce durante il trattamento.

In caso di rifiuto dell'operazione, possono svilupparsi complicazioni così gravi come il glaucoma, l'uveite e un significativo calo dell'acuità visiva, a causa di una diminuzione della trasparenza della cornea ricoperta di sangue.

Video: come appare l'emorragia nella camera anteriore dell'occhio

Emorragia del vitreo (hemophthalmus)

La cavità di un occhio sano è fatta con un gel cristallino chiamato corpo vitreo. Questa formazione svolge una serie di importanti funzioni, che includono la conduzione della luce dall'obiettivo alla retina. Quindi, una delle caratteristiche più importanti del corpo vitreo è la sua assoluta trasparenza, che viene persa quando entrano sostanze estranee, che includono anche il sangue. Il sangue che entra nel corpo vitreo si chiama emophthalmus.

Il principale meccanismo per lo sviluppo dell'emorragia interna nell'occhio è l'effusione di sangue dal letto vascolare nel corpo vitreo.

Servire la causa di tale sanguinamento può un certo numero di patologie:

  • Diabete mellito con danni alla retina e ai vasi sanguigni dell'occhio;
  • Occlusione (trombosi) dei vasi della retina;
  • Aterosclerosi comune che coinvolge i vasi della retina nel processo;
  • Ipertensione senza trattamento adeguato;
  • Anomalie congenite di vasi della retina (microaneurismi);
  • Danno penetrante al bulbo oculare (quando ci sono lacrime alle membrane oculari);
  • Contusione oculare (esternamente, l'integrità dell'occhio è preservata);
  • Alta pressione intracranica (ad esempio, nelle emorragie intracerebrali, nei tumori cerebrali e nelle lesioni craniocerebrali);
  • Crescita forzata della pressione intratoracica (eccessivo sforzo fisico, tosse, starnuti, travaglio durante il travaglio, vomito);
  • Malattie del sangue (anemia, emofilia, assunzione di farmaci che riducono la coagulazione del sangue, tumori del sangue);
  • Neoplasie delle strutture interne dell'occhio;
  • Malattie autoimmuni;
  • Il distacco retinico spesso porta all'emoftalmo;
  • Malattie congenite (anemia falciforme, malattia di Krisvik - Skepens e altri).

Va inoltre tenuto presente che la grave miopia (miopia) contribuisce in modo significativo allo sviluppo dell'emoftalmia.

Sintomi e tipi di emoftalmo

L'ambiente interno dell'occhio non contiene terminazioni nervose, rispettivamente, l'occhio in tale situazione non può sentire dolore, dolore, prurito o provare nulla con lo sviluppo di emorragia interna negli occhi. L'unico sintomo è un calo della vista, a volte per completare la cecità nei casi gravi. Il grado di perdita della vista e le caratteristiche dei sintomi dipendono direttamente dal volume di emorragia, che per la loro imponenza si divide in:

manifestazione di emorragia del corpo vitreo

Emoftalmo totale (pieno): il corpo vitreo è riempito di sangue per più di 3/4, quasi sempre, salvo rare eccezioni, si osserva un fenomeno simile a causa di lesioni. I sintomi sono caratterizzati da cecità quasi completa, rimane solo la sensazione di luce, una persona non è in grado di distinguere gli oggetti di fronte a lui o di essere orientata nello spazio;

  • Emoftalmo subtotale: lo spazio interno dell'occhio è riempito di sangue da 1/3 a 3/4. Il più delle volte si verifica nella patologia diabetica dei vasi della retina, con l'occhio affetto che può solo distinguere i contorni degli oggetti e delle sagome delle persone;
  • Emoftalmia parziale - meno di un terzo dell'area della lesione vitreale. La forma più comune di emoftalmo è osservata come risultato di ipertensione arteriosa, danno e distacco della retina, diabete mellito. Manifestato da "mirini" neri, una striscia rossa o solo una foschia davanti ai tuoi occhi.
  • Vale la pena notare che l'emorragia del vitreo colpisce raramente entrambi gli occhi allo stesso tempo, l'unilateralità è caratteristica di questa patologia.

    La diagnosi di emorragia del vitreo è impostata sulla base dell'anamnesi, della biomicroscopia e degli ultrasuoni, che aiuta a determinare le cause che hanno portato all'emoftalmia, a valutare il suo volume e a scegliere ulteriori tattiche di trattamento.

    Nonostante il fatto che inizialmente la tattica di trattamento di questa patologia sia in attesa e l'emofthalmus spesso regredisca senza trattamento, immediatamente dopo l'insorgenza dei sintomi, è imperativo che cerchi un aiuto medico qualificato il più presto possibile, poiché un'identificazione tempestiva delle cause dell'emorragia può salvare non solo la visione, ma anche vita umana.

    Trattamento e prevenzione

    Ad oggi, non esistono metodi conservativi per il trattamento dell'emoftalmo con comprovata efficacia, tuttavia, esistono chiare raccomandazioni per la prevenzione delle emorragie ricorrenti e il riassorbimento precoce di uno esistente:

    • Evitare lo sforzo fisico;
    • Rispettare il riposo a letto, con la testa dovrebbe essere leggermente più alta del corpo;
    • Applicare vitamina (C, PP, K, B) e farmaci che rafforzano la parete vascolare;
    • Le gocce di ioduro di potassio sono raccomandate sotto forma di instillazione ed elettroforesi.

    Il trattamento non sempre conservativo porta all'effetto desiderato, quindi c'è bisogno di un intervento chirurgico - la vitrectomia - la rimozione completa o parziale del corpo vitreo. Le indicazioni per questa operazione sono:

    1. emofthalmus in combinazione con il distacco della retina, o nel caso in cui non sia possibile esaminare la retina e la causa dell'emorragia non sia stata stabilita;
    2. l'emofthalmus non è associato a lesioni e allo stesso tempo la regressione non viene osservata dopo 2-3 mesi;
    3. mancanza di dinamica positiva dopo 2-3 settimane dopo l'infortunio;
    4. emoftalmo associato a ferita penetrante dell'occhio.

    Allo stadio attuale dello sviluppo della medicina, la vitrectomia viene eseguita su base ambulatoriale, non richiede il sonno anestetico, viene eseguita da micro incisioni fino a 0,5 mm di dimensione e senza sutura, che assicura un ritorno visivo rapido e relativamente indolore a un livello soddisfacente.

    Gocce efficaci per l'emorragia negli occhi: una lista dei più efficaci

    Trovando una macchia di sangue negli occhi, qualcuno non mostra molta preoccupazione, considerandola una conseguenza dell'estensione degli occhi prolungata.

    E qualcuno al contrario inizia a dare l'allarme e immediatamente cerca l'opportunità di visitare un oculista.

    Questo fenomeno può effettivamente essere allarmante, poiché apparentemente tali emorragie sembrano spaventose, ma più spesso non è un segno di grave patologia ed è eliminato con l'aiuto di gocce oftalmiche.

    Le indicazioni per l'uso diminuiscono nell'emorragia negli occhi

    • danni meccanici e lesioni al bulbo oculare che hanno causato la formazione di un livido;
    • rottura di vasi deboli o diluiti;
    • eventuali malattie ematologiche;
    • ipertensione;
    • aterosclerosi;
    • diabete mellito;
    • disturbi emorragici;
    • iritis;
    • uveite;
    • varie anomalie e condizioni patologiche dei vasi del bulbo oculare;
    • patologie retiniche.

    Quali gocce posso usare?

    A seconda delle ragioni per la formazione di lividi nell'occhio, uno specialista può prescrivere una certa soluzione oftalmica sotto forma di gocce.

    Per utilizzare questi farmaci dovrebbe essere secondo le istruzioni per l'uso o sulla base delle raccomandazioni del medico.

    Per eliminare le emorragie attualmente usano i seguenti tipi di farmaci:

    1. Ioduro di potassio 3%.
      Agente antimicrobico e anti-aterosclerotico, che contribuisce al ripristino dei vasi oculari e ha un effetto antisettico.
      Allo stesso tempo, le emorragie risultanti si dissolvono rapidamente sotto l'azione dei componenti del farmaco.
      Per eliminare tali formazioni, lo ioduro di potassio viene instillato da due a quattro volte al giorno approssimativamente agli stessi intervalli di tempo.
      Ad ogni procedura, una o due gocce vengono instillate nel sacco congiuntivale dell'occhio colpito.
    2. Emoksipin.
      Methylethylpyridinol soluzione a base di cloridrato, che elimina emorragie.
      Ma oltre a questo effetto sintomatico, rafforza i vasi sanguigni, migliorando contemporaneamente la coagulazione del sangue.
      La soluzione è sepolta nel sacco congiuntivale, una goccia tre volte al giorno per un mese o fino a quando i sintomi dell'emorragia non vengono risolti.
    3. Emoproks (soluzione all'uno per cento).
      Il farmaco è un analogo dell'emoxipina e viene utilizzato nella stessa quantità, e la durata del ciclo di trattamento è anche di 30 giorni.
      Il farmaco non è raccomandato per l'uso nel periodo di trasporto di un bambino e durante l'allattamento al seno, così come in caso di intolleranza individuale ai componenti del prodotto.
    4. Taufon.
      Una preparazione a base dell'aminoacido taurina.
      Lo strumento aiuta ad accelerare i processi di rigenerazione nelle aree patologiche del bulbo oculare, dove si formano le emorragie. Spesso prescritto per lesioni agli occhi.
      Per eliminare le emorragie, il taufon viene instillato uno o due pezzi una volta al giorno per un mese.
    5. Diclofenac.
      Antinfiammatorio e anestetico, che viene spesso usato come parte di una terapia complessa, se necessario, per eliminare le emorragie causate da lesioni agli occhi.
      Il trattamento dura da una a due settimane, a seconda della gravità della lesione e dell'entità dell'emorragia, a ogni instillazione viene instillata una goccia, la procedura viene ripetuta cinque volte al giorno.
    6. Defislez.
      Il farmaco è un adiuvante piuttosto che una soluzione efficace per eliminare le emorragie.
      Ma in combinazione con altri farmaci, questo medicinale contribuisce al rapido riassorbimento dei lividi e guarisce i tessuti danneggiati.
      L'instillazione deve essere eseguita 4-8 volte al giorno, se possibile a periodi uguali di tempo, con ogni instillazione dalla fiala nel sacco congiuntivale dell'occhio colpito, una o due gocce del farmaco vengono espulse.
      A volte questo non è sufficiente, e in consultazione con il medico è possibile effettuare instillazioni per i primi giorni ogni ora.
    7. Visine.
      Per eliminare questa patologia, viene utilizzata una soluzione di vizina allo 0,05%, che elimina rapidamente eventuali stimoli che provocano la formazione di lividi.
      Per questo, le instillazioni vengono eseguite tre volte al giorno, una goccia ciascuna. La durata del trattamento non deve superare i 4-5 giorni.

    Come seppellire le gocce ed effettuare il trattamento: raccomandazioni generali

    1. Prima di procedere con la procedura, lavarsi sempre accuratamente le mani, mentre è consigliabile utilizzare un sapone battericida.
    2. I farmaci usati dovrebbero essere solo con la durata di conservazione attuale.
      Le gocce scadute non possono recare danno, anche se non avranno alcun effetto, ma potrebbero avere un impatto negativo.
    3. Una bottiglia nuova e aperta solo dovrebbe essere esaminata immediatamente per eventuali danni alla punta. Non dovrebbe avere scheggiature e bave.
      Sebbene sia severamente sconsigliato toccare la punta dell'occhio stesso durante l'instillazione, questo può accadere per caso, e tali flaconi contagocce difettosi possono causare lesioni.
    4. Contrariamente alla credenza popolare, i mezzi di seppellimento non sono necessariamente nella posizione prona.
      Inoltre, al lavoro o a scuola, non si sdraia da nessuna parte.
      È possibile eseguire la procedura stando seduti, ma allo stesso tempo la testa dovrebbe essere riportata al massimo.
    5. Prima di instillare la palpebra dell'occhio trattato, è necessario tirarlo via con il pollice e l'indice della mano libera.
      Successivamente, è necessario portare una bottiglia di medicinale a una distanza di 1-1,5 centimetri dal bulbo oculare e premere leggermente sul corpo del contenitore.
    6. Tra l'instillazione di diversi farmaci, è necessario rispettare l'intervallo di tempo di 20-30 minuti.

    Video utile

    Da questo video imparerai a conoscere i tipi, le cause e il trattamento delle emorragie negli occhi:

    Nella maggior parte dei casi, l'emorragia negli occhi non è un sintomo grave. Ma questo non significa che tu possa seppellire i farmaci a discrezione del paziente.

    Un tale fenomeno richiede una consultazione preventiva con un oculista, poiché a volte tali violazioni possono indicare seri problemi per i quali non è possibile effettuare un trattamento sintomatico.

    Google+ Linkedin Pinterest