Cos'è l'occhio della blefarite e come trattarlo?

La blefarite è una grande varietà di malattie degli occhi che sono caratterizzate da processi infiammatori cronici sulle palpebre e sono difficili da trattare.

La malattia dura abbastanza a lungo, c'è un'alta probabilità di recidiva. La blefarite influisce fortemente sulla qualità della vita di una persona, riducendo le sue prestazioni e, in rari casi, porta addirittura alla perdita della vista.

motivi

Le principali cause di blefarite includono i seguenti fattori:

  • allergie e infezioni croniche dell'occhio;
  • infezione virale: demodicosi, Staphylococcus aureus;
  • anemia, mancanza di vitamine nel corpo;
  • malattie del rinofaringe, carie;
  • fallimento del tratto digestivo;
  • metabolismo improprio;
  • miopia o ipermetropia;
  • congiuntivite cronica, malattie dei dotti lacrimali;
  • bassa immunità;
  • contatto costante con vento, fumo e polvere.

sintomi

I principali sintomi della blefarite includono:

  • sensazione di prurito agli occhi;
  • ispessimento e pesantezza nelle palpebre;
  • affaticamento degli occhi;
  • sensibilità alla luce intensa, vari stimoli;
  • gonfiore e arrossamento delle palpebre;
  • squame bianche sulle palpebre;
  • calvizie parziale;
  • perdita di ciglia, la loro crescita sbagliata.

Varietà di blefarite

Esistono diversi tipi di malattia:

  1. Blefarite normale o squamosa (seborrea). È caratterizzato da arrossamento e ispessimento delle palpebre, prurito, restringimento della fessura palpebrale, fotofobia. Alla base delle ciglia si possono osservare squame gialle o bianche, molto simili alla forfora. La pelle sotto la bilancia è rossa, a volte puoi vedere i vasi sanguigni. Le palpebre fortemente prurito. La sensibilità alla luce è molto alta e aumenta anche la risposta al vento e alla polvere. Di sera, gli occhi si stancano molto. Se non c'è terapia per molto tempo, la blefarite può durare a lungo.
  2. Blefarite ulcerata. La forma più grave della malattia con dolore severo si sviluppa più spesso in giovane età. Ai margini delle palpebre si formano non squame e croste con ulcere sanguinanti. Insieme alle croste, le ciglia scompaiono e il pus viene rilasciato dal pozzo. Le nuove ciglia possono crescere nella direzione sbagliata, si verifica la calvizie. In rari casi, si sviluppano cicatrici o si sviluppano le palpebre. Senza un trattamento appropriato, il processo infiammatorio può spostarsi verso la congiuntiva e la cornea.
  3. Blefarite di Meibomiev. Le ghiandole di Meibomian sono infiammate, che sono nello spessore della cartilagine palpebrale. Quando premuti rilasciano un liquido giallastro. Negli angoli degli occhi può essere osservata la secrezione purulenta. La malattia può verificarsi in concomitanza con la congiuntivite.
  4. Blefarite demodectica. Il motivo è l'acaro demodex che vive in bulbi ciliati. È presente in ogni persona e si dichiara in condizioni favorevoli per se stesso, ad esempio con una diminuzione dell'immunità. I sintomi della varietà sono il forte prurito, specialmente dopo il sonno. Ci sono scariche dagli occhi, voglio graffiarmi gli occhi. A poco a poco, le palpebre si addensano, diventando rosse. Alla base delle ciglia appaiono fiocchi bianchi, simili a una frizione oa un colletto.
  5. Blefarite allergica. Spesso combinato con congiuntivite. La ragione è l'ipersensibilità a qualsiasi droga, prodotti di cosmetologia o profumeria. Inoltre, si verifica una reazione allergica dovuta al contatto con polline, polvere, lana, piumino, prodotti chimici domestici. All'improvviso, le palpebre si gonfiano, le lacrime scorrono, gli occhi fanno male, le palpebre pruriscono e fa male a guardare la luce. Molto spesso entrambi gli occhi sono interessati. La forma cronica è caratterizzata da prurito insopportabile delle palpebre. Le esacerbazioni si verificano più spesso durante la fioritura.

Sulla base dei segni anatomici, ci sono i seguenti tipi di blefarite:

  • marginale anteriore - è interessata solo l'area delle ciglia;
  • infiammazione marginale posteriore delle ghiandole di Meibomio, con conseguente infiammazione della cornea e della congiuntiva;
  • angolare - infiammazione degli angoli degli occhi con l'accumulo di scariche purulente in loro e ispessimento delle palpebre, la comparsa di ulcere.

diagnostica

La diagnosi della malattia viene effettuata sulla base di un'ispezione visiva delle ciglia e delle palpebre con una lampada a fessura. A volte prescrivono un esame di laboratorio per la composizione cellulare o microbica del raschiamento prelevato dalla congiuntiva e determinano la presenza di microscopici acari deodex sulle lampadine per ciglia.

trattamento

Se sei sospettato di blefarite, è meglio contattare rapidamente un oculista o un terapeuta. Quest'ultimo deve essere visitato per eliminare la malattia sistemica del corpo o la menomazione visiva.

Il trattamento dipende dal tipo di malattia e dalla causa principale, ma i metodi tradizionali comuni sono:

Il percorso per il recupero può durare diversi mesi, e questo è soggetto all'osservanza dell'intero complesso di trattamento e misure igieniche. È molto importante rafforzare il sistema immunitario. In alcuni casi, un trattamento efficace è il massaggio palpebrale, che può essere fatto solo se il medico lo consente.

In casi rari e trascurati, sono possibili complicazioni: torsione delle palpebre o presenza di una cicatrice. In questi casi, è possibile la chirurgia o la chirurgia delle palpebre.

Come prevenire lo sviluppo della malattia

Per la prevenzione, una persona deve aderire alle seguenti misure:

  • mantenere e rafforzare il sistema immunitario;
  • mangia bene;
  • curare le malattie che possono causare blefarite;
  • osservare le norme necessarie per l'igiene personale (avere i propri asciugamani, cosmetici, sapone, ecc.);
  • mantenere la pulizia in casa e al lavoro.

Continua a leggere - l'eterocromia degli occhi. Cos'è questa malattia e come trattarla?

Nelle notizie (link) la struttura interna dell'occhio umano.

Indipendentemente da ciò che potrebbe aver provocato lo sviluppo della malattia, una persona dovrebbe:

  • seguire una dieta lattiero-vegetale;
  • i prodotti a base di carne mangiano solo bolliti;
  • cibi marinati, salati, piccanti e dolci non dovrebbero essere consumati;
  • Per superare un test delle feci per eliminare le invasioni helminthic;
  • evitare la stitichezza e, nel loro caso, i lassativi dovrebbero essere presi;
  • cercare di non ammalarsi di raffreddore, SARS, influenza;
  • ogni mattina dovrebbe iniziare con l'igiene;
  • lava le palpebre con acqua tiepida, ma non fredda;
  • dopo il lavaggio massaggiare le palpebre;
  • prima del massaggio, è consigliabile gettare la soluzione di Novocaina al 2% negli occhi per alleviare il disagio;
  • dopo il massaggio, asciugare con una miscela di alcool ed etere, poi le gocce vengono instillate negli occhi;
  • le squame sulle ciglia possono essere razmakivat furatsilinom;
  • La TV può guardare non più di 1-2 ore;
  • dormire almeno 8 ore al giorno.
L'articolo ha aiutato? Forse aiuterà anche i tuoi amici! Si prega di cliccare su uno dei pulsanti:

Come appare la dermatite

La dermatite delle palpebre è un'infiammazione della pelle intorno alle palpebre. Esiste una forma acuta e cronica della malattia.

Poiché la pelle intorno agli occhi è una malattia sensibile e sensibile, può portare all'invecchiamento precoce.

Pertanto, è necessario trattare la dermatite il più presto possibile e in futuro per evitare i fattori che lo provocano.

Perché?

Le ragioni principali per cui si verifica la malattia:

  • reazione allergica. Gli allergeni possono essere cosmetici e detergenti, cibo, polline delle piante, peli di animali, droghe, punture di insetti;
  • malattie infettive (fungine, virali);
  • disturbi del tratto gastrointestinale;
  • malattie autoimmuni.

Tipi e loro sintomi

Esistono diversi tipi di dermatite palpebrale, che possono differire nei loro sintomi. Possono essere espressi in vari gradi.

affilato

I sintomi della dermatite acuta dipendono dal fatto che il paziente abbia precedentemente incontrato un allergene. Se c'è già stato un contatto, la reazione si verifica più velocemente ed è più pronunciata.

Indipendentemente da quale parte della pelle è a contatto con l'allergene, i seguenti sintomi compaiono nell'area palpebrale:

  • la pelle intorno agli occhi arrossata e pruriginosa;
  • le palpebre diventano secche, calde;
  • la pelle è ruvida, in alcuni casi piangente;
  • appare l'edema, nei casi gravi la fessura dell'occhio si chiude completamente;
  • spesso la malattia è accompagnata dall'apparizione di vescicole sulla pelle;
  • c'è dolore agli occhi e lacrimazione;
  • le condizioni generali del paziente peggiorano, mal di testa, vertigini, brividi, debolezza.

Foto: forma atopica

cronico

Questo tipo di dermatite di solito si sviluppa gradualmente per un certo periodo. La malattia simmetricamente colpisce entrambi gli occhi.

I seguenti sintomi di solito indicano dermatite cronica:

  • inizialmente c'è dolore negli occhi, prurito e bruciore;
  • la pelle delle palpebre si ispessisce, si ingrossa;
  • diventa anche secco e comincia a staccarsi;
  • nei momenti di esacerbazione, si verificano gonfiore e arrossamento;
  • la malattia può essere accompagnata da un'eruzione cutanea e da una sensazione di bruciore;
  • in alcuni casi si unisce alla congiuntivite.

atopica

La dermatite atopica sulle palpebre è una malattia cronica con frequenti ricadute. La causa può essere sia fattori interni che esterni.

I fattori esogeni (esterni) includono:

  • reazione allergica: al cibo, polline, cosmetici, prodotti chimici domestici, droghe;
  • violazione dell'integrità delle secrezioni epidermiche e del sacco congiuntivale.

I fattori endogeni (interni) sono:

  • malattie dell'apparato digerente;
  • invasioni elmintiche;
  • disordine metabolico.

In questa malattia, la pelle della palpebra superiore o inferiore o entrambe le palpebre di un occhio possono essere colpite.

Foto: unire gonfiore

Caratteristiche caratteristiche dell'eczema atopico:

  • prurito persistente nelle palpebre;
  • arrossamento della pelle;
  • piccole bolle si formano sulla superficie della pelle, dopo l'apertura della quale si forma una superficie umida;
  • dopo che si sono asciugati, appaiono crepe e croste;
  • quando si pettina, è possibile un'infezione secondaria, e quindi i sintomi sono complicati dall'infiammazione purulenta.

Video: caratteristiche delle manifestazioni sul viso

allergico

Il contatto o la dermatite allergica possono verificarsi quando la pelle viene a contatto con un allergene, nella maggior parte dei casi si tratta di cosmetici decorativi, prodotti per la cura della pelle o unguenti.

Inoltre, la causa della sua manifestazione potrebbe essere un'allergia ai morsi di pollini o di insetti.

Inoltre, i sintomi che ricordano la dermatite allergica delle palpebre possono essere causati da un'infezione virale o batterica.

Segni di dermatite da contatto delle palpebre:

  • arrossamento e gonfiore della pelle intorno agli occhi, aggravato dall'attrito;
  • forte prurito;
  • in alcuni casi, possono apparire bolle, riempite di liquido;
  • lacrimazione abbondante.

seborrheal

Se la pelle delle palpebre è affetta da dermatite seborroica, i suoi sintomi assomigliano a blefarite:

  • sulle palpebre, sul bordo delle ciglia compaiono croste gialle e una moltitudine di scaglie bianche;
  • appaiono arrossamento della pelle e prurito;
  • piccoli punti possono apparire sullo sfondo di macchie rosse;
  • occhi asciutti e sensazione di sabbia in loro;
  • perdita o crescita scorretta delle ciglia;
  • nei casi più gravi, può essere osservata perdita della vista o infiammazione della cornea.

Foto: forma seborroica

droga

Spesso la causa della dermatite delle palpebre è l'introduzione di farmaci nel sacco congiuntivale. Inoltre, la causa della malattia può essere l'uso di unguenti (eritromicina, tetraciclina) o elettroforesi.

In questo caso, il quadro clinico della malattia è simile alla dermatite acuta, ma ci sono alcune caratteristiche:

  • se la causa della malattia è il collirio, il processo patologico è più intensamente espresso negli angoli interni degli occhi;
  • Se la dermatite è una reazione all'uso di unguenti medicinali, il processo prende la congiuntiva e si diffonde alle palpebre inferiori e superiori.

Metodi diagnostici

Al fine di diagnosticare la dermatite oftalmica, oltre ad un esame visivo, il medico raccoglie un sondaggio che chiarisce i seguenti aspetti:

  • contatti prima della malattia;
  • la presenza di allergie stagionali;
  • carico ereditario;
  • frequenza di esacerbazioni;
  • malattie concomitanti.

È necessario escludere altre malattie oftalmiche. Per ottenere risultati più accurati, il medico può prescrivere:

  • emocromo completo;
  • esame del sangue per eosinofili;
  • test cutanei per eliminare gli allergeni.

Cosa significa dermatite da funghi? La risposta è qui

Trattamento della dermatite palpebrale

Una condizione importante per il trattamento efficace della dermatite delle palpebre è la cessazione temporanea dell'uso di qualsiasi prodotto cosmetico, come la cura della pelle e i cosmetici decorativi.

Terapia farmacologica di forma seborroica

Per la dermatite delle palpebre causata dalla seborrea, è necessario pulire giornalmente i bordi delle palpebre. Per fare questo, è possibile utilizzare acqua bollita, infusione di camomilla o soluzione di furatsilina.

Preparare la soluzione come segue:

  • 100 ml di acqua, portare a ebollizione;
  • aggiungere 1 compressa, macinata in polvere;
  • lascia che bolle

Per l'uso in oftalmologia, deve essere prima drenato e acqua bollita per un volume di 100 ml.

Mantenere questo strumento non è raccomandato, dovrebbe essere preparato immediatamente prima dell'uso.

Quindi, l'unguento Triderm viene applicato sulla pelle.

Questo è un agente combinato, che include componenti ormonali e antifungini.

Applicare l'unguento deve essere molto attentamente, evitando il contatto con gli occhi.

Applicalo non più di 2 volte al giorno, per un periodo limitato.

Altri tipi di terapia

Per eliminare la malattia, prima di tutto è necessario liberarsi dalle malattie croniche provocandole e interrompere il contatto con l'allergene.

Poiché nella maggior parte dei casi, la dermatite delle palpebre è una reazione allergica, il trattamento è appropriato:

  • assorbenti: Enterosgel, Polyphepan, carbone attivo.
  • antistaminici: Suprastrain è usato in caso di prurito pronunciato, Cetrin o Erius è usato in caso di aumento della lacrimazione
  • corticosteroidi per uso esterno: idrocortisone, desametasone. Con l'infezione secondaria, puoi usare Triderm;
  • gocce di antistaminico negli occhi: desametasone, Cromohexal, Allergodil.

In nessun caso si dovrebbe superare il dosaggio e aumentare indipendentemente il periodo di trattamento con i farmaci ormonali, poiché ciò può portare ad una esacerbazione della malattia e con l'uso a lungo termine per l'atrofia cutanea.

Metodi popolari

  1. Olio dell'albero del tè. Possiede la massa di proprietà utili, combatte con successo contro funghi, batteri e virus. Utilizzare questo strumento per la dermatite cronica. Può anche essere usato in caso di infezione secondaria. Per eliminare la dermatite sulle palpebre, in 5 ml di olio d'oliva raffinato, è necessario aggiungere 5 gocce di olio essenziale di tea tree e mescolare accuratamente. Il prodotto finito viene conservato in frigorifero e applicato alle palpebre con un tampone di cotone due volte al giorno, fino a quando i sintomi scompaiono. Va ricordato che l'olio dell'albero del tè stesso può causare allergie, quindi devi prima fare un test.
  2. Decotto di camomilla Ha un effetto anti-infiammatorio. Per preparare 10 g di fiori, versare 200 ml di acqua e fare sobbollire per 5 minuti a fuoco basso. Quindi lo strumento dovrebbe essere lasciato raffreddare leggermente e filtrare. Usato sotto forma di compresse e lozioni. Può anche essere usato per sciacquare gli occhi.
  3. Una serie di camomilla. Lo strumento allevia l'infiammazione, elimina prurito e gonfiore. Per farlo, in proporzioni uguali è necessario spostare l'erba tritata del treno con fiori di camomilla. Le materie prime versano acqua bollente in modo che diventi morbida. Successivamente, l'erba dovrebbe essere leggermente pressata per dividere in due parti e avvolgere nei tagli di una benda sterile. Applicare tali impacchi agli occhi al mattino e alla sera per mezz'ora. La procedura viene eseguita per alleviare i sintomi.

prevenzione

  • per evitare la malattia, è necessario selezionare attentamente cosmetici, prodotti per la cura della pelle e cosmetici decorativi;
  • devi seguire le regole dell'igiene personale;
  • durante il periodo di fioritura, le persone che soffrono di raffreddore da fieno devono fare la pulizia con acqua il più spesso possibile;
  • Se siete soggetti a allergie, le persone con problemi di vista dovrebbero usare lenti a contatto di un giorno. Anche se nelle condizioni del produttore non possono essere rimossi durante il sonno, si consiglia di sbarazzarsi di loro per questo periodo.
  • per evitare l'aggiunta di un'infezione secondaria, prima di applicare i farmaci sulla zona delle palpebre, le mani devono essere lavate accuratamente;
  • mascara, ombretto e matite devono essere individuali, non è necessario condividerli con altre persone;

Consigli utili

Prima di acquistare cosmetici, leggere attentamente la composizione e prestare attenzione ai prodotti ipoallergenici;

  • le persone inclini alle allergie, prima dell'uso, è necessario testare, applicare una piccola quantità di denaro su una piccola area di pelle sul polso, se entro un giorno non vi è alcuna reazione negativa, può essere utilizzato;
  • il sapone non è raccomandato per il lavaggio, in quanto asciuga la pelle. Nella forma atopica della dermatite palpebrale si utilizzano idratanti speciali: emollienti;
  • quando si lavora con prodotti chimici o vernici, vale la pena usare occhiali di sicurezza.
  • La rinite allergica cronica è pericolosa? Dettagli nell'articolo.

    La dermatite è pericolosa dopo il parto? Leggi oltre.

    pericolo

    Non è raccomandato mascherare la dermatite delle palpebre con l'aiuto di cosmetici, in quanto ciò può aumentare i sintomi della malattia. Esiste anche il rischio di infezione secondaria, in cui la rimozione della malattia diventerà molto più difficile.

    Se non si cura la malattia, può essere complicata dall'infiammazione della cornea dell'occhio, che può compromettere significativamente la vista.

    Se la dermatite palpebrale è associata ad altri sintomi o, nonostante il trattamento prescritto, i sintomi non scompaiono entro una settimana, consultare un oculista, un dermatologo, un allergologo per un consiglio.

    Dermatiti alle palpebre: sintomi, cause e trattamento

    La dermatite sulle palpebre è un termine generale che descrive un intero gruppo di malattie infiammatorie della pelle con una posizione specifica e il loro trattamento dipende dalla diagnosi specifica. Le condizioni di accadimento, l'età del paziente, i sintomi, la presenza o l'assenza di sfaldamento o gonfiore, la distribuzione della lesione aiuta a differenziare tra i diversi tipi di tali irritazioni cutanee.

    Le cause più comuni della malattia sono il contatto (allergico e irritante), l'atopico, la dermatite seborroica e la rosacea. Una diagnosi differenziale più ampia comprende altre patologie infiammatorie del tessuto connettivo - blefarite, psoriasi, flemmone, orticaria, infezioni (virali, batteriche o fungine), nonché reazioni ai farmaci. I tumori (benigni o maligni) possono anche mimare la dermatite con localizzazione alla palpebra.

    Dermatite da contatto di secolo

    La dermatite da contatto è la causa più comune di infiammazione della pelle delle palpebre, che è particolarmente sensibile a irritanti e allergeni a causa della sua sottigliezza, così come la maggiore frequenza di esposizione a sostanze chimiche a causa dell'applicazione diretta o della contaminazione di dita e mani. È diviso in allergico e irritante, a volte è difficile differenziarli a causa di sintomi simili e una storia della malattia. Nei pazienti con irritazione da contatto della pelle, la dermatite è spesso accompagnata da grande bruciore e persino dolore rispetto al prurito caratteristico presente durante una reazione allergica. Irritante dermatite da contatto provoca bruciore o formicolio della pelle, di solito entro pochi minuti dopo l'applicazione dell'agente colpevole. Prurito e eruzione cutanea a causa di allergie compaiono entro 1-2 giorni dopo il contatto con l'allergene.

    La dermatite da contatto causa la comparsa di una pelle eritematosa e traballante sulle palpebre superiori o inferiori, ed è spesso presente edema.

    La congiuntiva oculare e bulbare di solito non è influenzata, ma può diventare leggermente rossa in risposta all'infiammazione circostante. La palpebra superiore è più comunemente associata ad allergeni dispersi nell'aria, mentre la palpebra inferiore è associata ad irritazione oculare causata da colliri, la dermatite intorno agli occhi è più spesso causata da varie creme, lozioni per il viso. La dermatite acuta provoca intenso prurito, desquamazione, grave arrossamento e gonfiore e comparsa di papule. La presenza di vescicole può indicare la presenza di un'infezione erpetica virale, il colore giallo della crosta indica un'infezione batterica.

    La base della dermatite allergica da contatto delle palpebre è la reazione di ipersensibilità ritardata di tipo 4, la causa della dermatite da contatto irritante è l'effetto tossico diretto sulla pelle. Secondo le statistiche, sono spesso causati da prodotti applicati a capelli, unghie o viso rispetto a quelli destinati direttamente alla pelle delle palpebre. Le cause più comuni di dermatite da contatto sono:

    • polline;
    • polvere;
    • strumenti per la cura di ciglia e applicatori (più spesso nichel, gomma nella loro composizione);
    • cosmetici decorativi, crema per il viso, spray (conservanti, formaldeide, profumi);
    • shampoo (cocomidopropil betaina);
    • tinture per capelli (parafenilendiammina);
    • smalto per unghie (resina di formaldeide);
    • unghie artificiali (acrilati);
    • soluzioni oftalmiche (conservanti, antibiotici, beta-bloccanti locali);
    • farmaci (antibiotici neomicina e bacitracina);
    • detergenti per la casa (reazione irritante);
    • piante velenose.

    La diagnosi richiede un'indagine approfondita della storia dell'esposizione di potenziali agenti in grado di provocare dermatiti da contatto delle palpebre. Un test cutaneo può essere raccomandato per identificare l'allergene.

    Il trattamento della malattia include, soprattutto, la completa esclusione del contatto con un allergene o irritante. Nella dermatite acuta da contatto allergica delle palpebre, piccole dosi di steroidi topici deboli possono essere applicate due volte al giorno per un breve periodo - 5-10 giorni. L'uso prolungato di questi farmaci su pelle sensibile può portare a atrofia o cataratta degli occhi. L'uso di agenti ormonali locali per il trattamento della dermatite irritante da contatto è considerato inefficace, ma in pratica sono spesso usati perché la differenziazione di una reazione allergica e l'irritazione tossica diretta non è sempre possibile.

    Gli antistaminici possono alleviare il prurito. Anche per i pazienti con dermatite da contatto delle palpebre, un impacco freddo e l'uso successivo di emollienti aiuteranno ad alleviare la condizione.

    Dermatite atopica

    La dermatite atopica è una condizione cronica ricorrente della pelle con una distribuzione caratteristica dell'età. Colpisce dal 10 al 20% dei bambini e dall'1 al 3% degli adulti, con palpebre coinvolte nel 15% dei casi.

    L'eziologia della dermatite atopica comprende una combinazione di fattori genetici e ambientali. Quando la malattia è spesso osservata ereditarietà correlata. La funzione alterata delle cellule T è presente come aumento dell'attività dei sottotipi T-helper 2. I fattori provocatori includono allergeni, sostanze chimiche, determinati alimenti e stress emotivo. La funzione di barriera della pelle nei pazienti è ridotta, il che li rende più sensibili agli allergeni e alle sostanze irritanti.

    La dermatite atopica sulle palpebre può causare i seguenti sintomi:

    • prurito;
    • gonfiore;
    • eritema;
    • lichenification;
    • cracking;
    • leggero peeling.

    Combinando il prurito può causare la perdita di capelli sulle ciglia e sulle sopracciglia. Nella dermatite atopica cronica del secolo, si osservano fenomeni quali lo scurimento periorbitale (in seguito denominato "livido allergico"), cheratocono e cataratta sottocapsulare anteriore. Di norma, l'edema palpebrale e l'eritema nell'atopia hanno un ruolo meno evidente rispetto alla dermatite da contatto, prevalgono la lichenizzazione e la desquamazione. Tuttavia, in alcuni casi, le lesioni possono essere difficili da distinguere dalla dermatite da contatto. In questi casi, la diagnosi può essere basata su altre caratteristiche della malattia, come la distribuzione nelle aree di flessione nei bambini più grandi e negli adulti, così come una storia familiare di atopia - asma bronchiale, rinite e dermatite atopica. La condizione può essere complicata da infezione o dermatite da contatto, il che rende la diagnosi più difficile. Questi disturbi dovrebbero essere sospettati nei pazienti che sviluppano infiammazioni nuove o acute della palpebra in condizioni di atopia strettamente controllata.

    I trattamenti comprendono antistaminici orali, idratanti topici e piccole dosi di corticosteroidi topici a breve termine. La base della terapia è proprio il mezzo per prevenire la perdita di umidità e ripristinare la funzione barriera della pelle, con una leggera infiammazione sono preferibili ai farmaci ormonali. La dermatite atopica delle palpebre coinvolge anche l'eliminazione di potenziali stimoli. Gli antistaminici orali, come difenidramina, idrossizina o doxepina, possono essere usati prima di coricarsi per prevenire i tentativi di alleviare il prurito con la pettinatura durante il sonno. Immunomodulatori locali tacrolimus (Protopic) e pimecrolimus (Elidel) possono essere utilizzati nei casi in cui altri farmaci non aiutano. Sono sicuri per l'uso su palpebre e viso, ma sono riservati come terapia di seconda linea a causa della loro associazione con alcuni tipi di cancro.

    Dermatite seborroica

    La dermatite seborroica è un'infiammazione della pelle associata all'intensificazione dei funghi lipofili opportunistici del genere Malassezia. Per i pazienti con seborrea sulle palpebre, la preoccupazione principale è il desquamazione, meno frequente - prurito. Di norma, arrossamento e desquamazione sono presenti non solo sulla pelle delle palpebre, ma anche su altre aree ricche di ghiandole sebacee - sul cuoio capelluto, sulle sopracciglia, sulle pieghe naso-labiali, sul torace, sulle ascelle, sull'inguine. I sintomi diventano spesso cronici con periodi di esacerbazione.

    Clinicamente, le palpebre superiori e inferiori presentano placche sottili eritematose poco definite con squame grasse gialle o bianche. Quando è coinvolta solo la pelle ai margini della crescita delle ciglia, la diagnosi più probabile è la dermatite seborroica della palpebra. Nei casi dubbi, la biopsia aiuterà a determinare la presenza di seborrea.

    Come con la dermatite atopica sulle palpebre, con la seborrea, la prima linea di trattamento è rappresentata da piccole dosi di corticosteroidi locali deboli nel decorso a breve termine, specialmente in condizioni acute. Utilizzati anche agenti cheratolitici (acido salicilico), agenti antifungini (ketoconazolo 2%), preparati a base di zinco e solfuro di selenio. Questi agenti per il trattamento delle palpebre devono essere diluiti in un rapporto di 1:10 per ridurre al minimo l'irritazione.

    rosacea

    La rosacea è una malattia cronica della pelle che colpisce più comunemente gli adulti nella quarta e quinta decade di vita. Di solito è rappresentato da iperemia, eritema e teleangiectasia della pelle del viso. Alcuni pazienti sviluppano piccoli, senza comedoni, papule e pustole sul naso, sulle guance, sulla fronte e sul mento. Le comuni manifestazioni cutanee della malattia colpiscono anche le palpebre, ma a volte le lesioni cutanee su di esse sono la prima manifestazione di rosacea. Sulla pelle delle palpebre appare l'acne, l'edema periorbitale e l'eritema, la telangiectasia ai bordi. Nel corso del tempo, diventano più spessi e irregolari.

    Il trattamento della dermatite consiste in un'accurata igiene delle palpebre (forme lievi della malattia), tetracicline sistemiche e preparazioni locali di metronidazolo o acido azelaico al 15% (forme gravi). L'igiene del secolo include impacchi caldi che durano dai 5 ai 10 minuti accompagnati da un delicato massaggio verso il bordo delle palpebre. I corticosteroidi locali sono talvolta usati per ridurre la gravità delle esacerbazioni gravi. Nei pazienti con rosacea grave o in assenza di trattamento, possono svilupparsi neovascolarizzazione e cicatrizzazione della cornea, in questi casi è necessario contattare un oculista.

    Altre malattie

    Alcune patologie non appartengono alla dermatosi, tuttavia, come uno dei sintomi, possono mostrare infiammazione, gonfiore, desquamazione della pelle. Vengono presi in considerazione quando si effettua una diagnosi differenziale, poiché i loro sintomi spesso corrispondono a dermatiti comuni.

    La blefarite è una malattia infiammatoria cronica comune delle palpebre. Può essere classificato in base alla posizione anatomica:

    • blefarite anteriore colpisce le basi delle ciglia;
    • blefarite posteriore colpisce le ghiandole di Meibomio nello spessore della palpebra.

    La malattia è spesso associata ad altri disturbi come la rosacea, la dermatite seborroica delle palpebre e la cheratocongiuntivite secca. La blefarite anteriore è spesso attribuita a infezione da stafilococco o seborrea, mentre la blefarite posteriore è solitamente il risultato di una disfunzione delle ghiandole di Meibomio. I pazienti con blefarite osservano la pelle iperemica e leggermente gonfia delle palpebre. Le squame molli, grasse, giallastre o meno fragili e rigide intorno alle ciglia distinguono la malattia da altre cause di infiammazione della pelle delle palpebre. A volte prurito, irritazione e bruciore.

    Cellulite (cellulite prortale e orbitaria) - infiammazione infettiva purulenta delle palpebre e del tessuto orbitale, che causa, tra le altre cose, eritema e gonfiore delle palpebre. Le cause di danno sono infezioni del tratto respiratorio superiore, traumi cutanei locali, ascessi, puntura d'insetto o impetigine. Queste malattie sono meno comuni cause di infiammazione delle palpebre rispetto a contatto e dermatite atopica, ma diagnosi e trattamento immediati sono cruciali per prevenire complicanze come perdita della vista, meningite e trombosi del seno cavernoso.

    Un'infezione del tessuto palpebrale e della pelle circostante di fronte alla fascia orbitaria è chiamata cellulite presptitale e il danno profondo del tessuto orbitale è chiamato cellulite orbitaria. Entrambe le malattie sono più comuni nei bambini che negli adulti. Storia di sinusite, malessere, lesioni locali, esame fisico, sintomi aggiuntivi (esoftalmo, ridotta acuità visiva, dolore durante il movimento degli occhi, restrizione dei movimenti extraoculari) aiutano a differenziare la cellulite da lesioni, neoplasie maligne negli occhi, dermatiti da contatto e reazioni allergiche.

    L'orzo esterno è una comune infezione da stafilococco del follicolo ciglia e della corrispondente ghiandola di Zeis. Di solito è unilaterale in natura ed è rappresentato da ipersensibilità della pelle, eritema ed edema. L'orzo interno è un'infezione da stafilococco delle ghiandole di Meibomio. Questo è un unilaterale, più comune dell'orzo interno, una lesione, che è accompagnata da dolore, gonfiore delle palpebre, eritema.

    Indipendentemente dalle cause della dermatite, il paziente deve rimanere sotto la supervisione di un medico per diversi mesi, in quanto vi è il rischio di danni agli occhi durante l'infiammazione della pelle delle palpebre. Ad ogni visita, vengono monitorate la presenza di cataratta (opacità corneali), infezioni e quando si usano steroidi locali, segni della comparsa di effetti collaterali (atrofia, teleangectasia, striature). I pazienti con grave dermatite atopica e rosacea devono essere visitati non solo dal dermatologo, ma anche dall'oculista.

    acne

    Aumento dell'affaticamento e della secchezza degli occhi, arrossamento e prurito alle palpebre, scarico appiccicoso e croste sulle palpebre dopo un sonno notturno - tutti questi disturbi possono essere sintomi di demodecosi delle palpebre o degli occhi - una malattia cronica specifica causata da acari ciliari (Demodex folliculorum o Demodex brevis).

    Gli acari hanno dimensioni microscopiche (0,2-0,5 mm), i loro habitat preferiti sono le ghiandole sebacee e sudoripare. Normalmente, gli acari ciliari sono microrganismi condizionatamente patogeni e possono essere trovati in una certa quantità sulla pelle del viso senza causare alcun disturbo alla persona. I problemi possono iniziare quando, per una ragione o per l'altra, l'immunità viene inibita e il numero di zecche aumenta drasticamente.

    Gli acari ciliari stessi, nutrendosi di cellule morte, non sono particolarmente pericolosi, ma i loro prodotti metabolici sono forti allergeni, possono causare acne rosacea (acne rosacea), seborrea, demodicosi delle palpebre (blefarite) o demodecosi degli occhi (blefarocongiuntivite).

    Sintomi di secolo di demodicosi

    Molto spesso la pelle delle palpebre è interessata, a volte c'è una lesione combinata delle palpebre e degli occhi (blefarocongiuntivite demodica). Le principali lamentele durante la demodicosi delle palpebre sono il forte prurito delle palpebre, gonfiore e arrossamento dei loro bordi, perdita di ciglia e squame o croste possono formarsi sul bordo delle palpebre. Con la demodecosi degli occhi, la mucosa degli occhi è interessata, che è accompagnata dalla comparsa di arrossamento, secchezza, irritazione e affaticamento della vista. In presenza di un processo infiammatorio lento, le secrezioni mucose appiccicose e una sfumatura giallastra della crosta si accumulano lungo i bordi delle palpebre, particolarmente evidenti dopo il sonno. Prurito e gonfiore delle palpebre possono aumentare dopo l'applicazione di una crema nutriente, l'esposizione al sole o in un lettino abbronzante, quando si usano gli struccanti.

    La demodecosi dell'occhio viene rilevata in persone con immunità indebolita, ametropia, malattie croniche del tratto gastrointestinale, disturbi metabolici, la malattia si sviluppa spesso negli anziani. I fattori prospettici possono essere l'uso a lungo termine di unguenti contenenti corticosteroidi, bruschi cambiamenti climatici, gravidanza, stress severo. Il flusso cronico con esacerbazioni periodiche (di solito in autunno e in primavera) è caratteristico della demodicosi.

    Diagnosi di demodecosi oculare

    La malattia demodectica degli occhi è facilmente sospetta già con l'ispezione visiva. Il paziente lamenta affaticamento e costante irritazione agli occhi, aggravata dopo esposizione al sole o lavaggio. Forse menzione di orzo frequente, acne ricorrenti nella storia. All'esame, le palpebre di un paziente con demodicosi hanno un aspetto caratteristico: i bordi delle palpebre sono gonfi, le ciglia individuali sono incollate insieme, sono circondate da croste gialle e scaglie.

    Per confermare la diagnosi, è necessario condurre uno studio rapido delle ciglia al microscopio. Per fare questo, prendi 4 ciglia dalle palpebre superiori e inferiori dal paziente, quindi posiziona il materiale su un vetrino ed esaminalo al microscopio, fissandolo dapprima con una soluzione alcalina o una miscela di soluzione salina con glicerina (in un rapporto 9: 1) e coprendo con un vetro di copertura.

    Trattamento della demodecosi

    È necessario avvertire il paziente che la demodicosi è una malattia infettiva. Un prerequisito per la cura della demodicosi è la rigorosa attuazione di tutte le raccomandazioni del medico, compresa l'osservanza dell'igiene personale per eliminare la possibilità di autoinfezione. Contemporaneamente al trattamento della palpebra e della demodicosi, è necessario condurre un trattamento di disinfezione di biancheria da letto, articoli per l'igiene personale e abbigliamento. Il trattamento è lungo, in caso di interruzione prematura del trattamento, la probabilità di recidiva della malattia è elevata. Oltre all'uso di droghe, è necessario normalizzare la dieta, escludendo dalla dieta cibi irritanti acuti.

    Le ciglia e la pelle delle palpebre vengono preventivamente pulite con un batuffolo di cotone e una soluzione contenente alcol (tintura di calendula). Dopo che la pelle è stata pulita e asciugata completamente (circa 15 minuti dopo), sui bordi delle palpebre si applica un unguento o una crema medica prescritti da un medico (Blefarogel n. 2, Demalan, Demazol, ecc.). Tutte le pelli affette del viso vengono trattate allo stesso modo, la procedura viene eseguita due volte al giorno, al mattino e alla sera o una volta al giorno prima di andare a letto. Se la malattia è accompagnata da sintomi di lesioni purulente della membrana mucosa degli occhi, vengono instillati anche colliri antibatterici (sono anche prescritti da un medico - Levomicetina, Cypromed, Tobrex, ecc.). Per migliorare l'efficacia del trattamento farmacologico può essere integrato con fisioterapia (massaggio palpebrale, ozonoterapia, magnetoterapia), i farmaci sono anche prescritti per correggere il sistema immunitario e normalizzare i processi metabolici nel corpo, complessi vitaminici e minerali (compresi quelli che colpiscono l'organo della visione in un complesso, ad esempio, complesso luteina ).

    La diagnosi e il trattamento completi della demodicosi possono essere eseguiti in molte cliniche oftalmologiche metropolitane. Quando si sceglie un istituto medico, è importante considerare non solo il costo del trattamento, ma anche il livello degli specialisti e la reputazione della clinica.

    Le cause della blefarite (demodettica, squamosa, allergica)

    La blefarite è l'infiammazione più comune del bordo ciliare delle palpebre, che può verificarsi in persone di qualsiasi età. La blefarite può essere di diverse varietà, è spigolosa, squamosa, ulcerosa, meibomea o allergica. La blefarite è caratterizzata nelle fasi iniziali dalla comparsa di prurito e da un leggero dolore alle palpebre, e questo attira l'attenzione.

    E nei bambini, questo sintomo può essere identificato solo da frequenti battiti di ciglia o dal modo in cui i bambini spesso si sfregano gli occhi con le mani. Se sono bambini piccoli, si lamentano di prurito, dolore e altre sensazioni spiacevoli. Quindi iniziano a piangere, a rifiutare il cibo, a comportarsi, a dormire male e così via.

    E quando questi sintomi sono presenti in un bambino e un adulto o un adolescente lamenta un leggero dolore o prurito alle palpebre, quando viene esaminato, il medico trova arrossamento e ispessimento delle palpebre nella zona delle ciglia, nonché dossi gialli tra le ciglia o gonfiore nella zona ciliare. Se, dopo la rimozione delle squame, il bordo ciliare delle palpebre rimane senza manifestazione, ma solo iperemica, allora si tratta di blefarite squamosa. Quando, dopo la rimozione delle squame, le squame sulla palpebra rimangono un'espressione o sanguinanti, è già una blefarite ulcerativa. Nei casi in cui vi è iperemia sulla palpebra, squame e prurito, gonfiore e scarico schiumoso nella zona delle palpebre, si tratta di blefarite angolare.

    Cause di blefarite

    Le cause della blefarite possono essere vari fattori, oltre a questa malattia può avere un carattere generale e locale. Molto spesso questa malattia si verifica in connessione con tale ametropia non corretta, come miopia, ipermetropia, astigmatismo, nonché con reazioni allergiche locali, quali diatesi, scrofola e altre. Abbastanza spesso, blefarite si verifica con diabete mellito, infestazioni da vermi, patologia del tratto gastrointestinale, anemia, ipovitaminosi, con lesioni del dotto nasolacrimale e altre malattie.

    Considerando tutte le complessità di questa malattia, il suo trattamento dovrebbe essere, prima di tutto, diretto alla causa generale e locale del suo verificarsi. Per cominciare, è necessario effettuare la correzione ottica di anisometria e ametropia, e quindi, in base ai risultati degli studi clinici generali e di laboratorio, è necessario ottenere una compensazione per il diabete mellito, se ovviamente viene rilevato. Quindi dovrai garantire la normalizzazione del funzionamento del tratto gastrointestinale e della sverminazione. Inoltre, insieme alle misure terapeutiche eziologiche generali, deve essere effettuato anche un trattamento locale. Inoltre, le manipolazioni locali vengono effettuate ogni giorno e per 10 giorni e si fermano solo dopo la completa scomparsa di tutti i sintomi della blefarite. Se si è verificata blefarite angolare, durante l'intero succo del trattamento, vengono eseguite installazioni di gocce di zinco 4-6 volte al giorno, ed è anche necessario lubrificare i bordi delle palpebre con l'unguento di zinco 1 ora prima del sonno. Se le forme gravi, le palpebre sono trattate con un unguento antibiotico.

    Sintomi di blefarite

    Se il paziente è blefarite, irritazione, prurito agli occhi o sensazione di corpo estraneo negli occhi è fastidioso. Abbastanza spesso, i pazienti soffrono di secchezza oculare o sensazione di bruciore. E quelle persone che usano le lenti a contatto con questa malattia non possono più indossare a lungo, perché sentono disagio. E in questo caso, le lenti sono molto irritanti per gli occhi. La palpebra può diventare rossa, ci possono essere aree di espressioni che sanguinano ulteriormente e non guariscono, ma la visione non è disturbata. Tuttavia, il film lacrimale inizia a offuscare l'immagine vista, che spesso causa una visione sfocata. Un aumento della temperatura, edema palpebrale e arrossamento compaiono nella maggior parte dei pazienti con questa malattia. E con blefarite allergica, le palpebre possono essere molto scure, che in medicina è chiamata un livido allergico, che è molto spesso osservato nei bambini.

    Inoltre, ci può essere esfoliazione dei globuli superficiali della pelle, legame delle ciglia e comparsa di placca sulla palpebra, e questa malattia si manifesta. In una forma infettiva, si può verificare una secrezione verdastra o giallastra, specialmente nella mattina del giorno. Se questa è una forma seborroica comune, possono formarsi delle palpebre secche ed esfoliate sulle palpebre. Inoltre, durante la malattia, possono apparire delle squame sulle sopracciglia e sulla testa. Inoltre, la blefarite può essere localizzata sulle palpebre sotto forma di un processo limitato, e questa manifestazione è chiamata calazio. E l'aumento della lacrimazione durante la blefarite causa molti disagi ai pazienti. Se la blefarite cronica si è sviluppata, può portare a danni alle funzioni visive di diversa gravità. Di conseguenza, questa manifestazione porterà ad un effetto negativo sulla chiarezza della visione, quindi, in alcuni casi, il medico prescrive gli occhiali.

    Se uno qualsiasi di questi sintomi è presente, possono essere eseguiti trattamenti conservativi, come l'uso di impacchi caldi. Se l'irritazione delle palpebre non scompare e il trattamento non aiuta, è necessario vedere immediatamente un terapeuta o un oculista. Poiché la blefarite non altera direttamente la vista, se hai problemi di vista che non sono correlati a questa malattia, devi parlarne con un oftalmologo specializzato in tali malattie. Con il progressivo deterioramento della vista, che dura diversi giorni. Dovresti consultare immediatamente un medico. Molto spesso tali cambiamenti non richiedono cure di emergenza e, molto raramente, la menomazione visiva può essere associata a blefarite.

    Blefarite squamosa

    Quando blefarite squamosa, la pelle alle radici delle ciglia è coperta da piccole scaglie grigio-brune che ricordano la forfora. E quando rimuovi le squame sotto di loro, la pelle rossa assottigliata è chiaramente visibile, mentre i bordi delle palpebre appaiono densi e rossi. Tutti i reclami dei pazienti sono più spesso simili a quelli che si verificano nella forma acuta della malattia, ma sono più pronunciati. Durante la blefarite squamosa, si consiglia di sciacquare bene gli occhi con acqua fresca ogni mattina, quindi pulire delicatamente le palpebre con un panno molto morbido. Inoltre, è necessario 3-4 volte al giorno per applicare l'unguento all'idrocortisone sui bordi delle palpebre, e dopo 20-30 minuti sarà necessario applicare il marchio sulle palpebre. Se la malattia è in una forma molto avanzata e la congiuntivite è già comparsa, sarà necessario instillare 3 gocce di dexamethozone 3 volte al giorno.

    Nelle forme più lievi di blefarite squamosa, in genere sulle palpebre, vi sono lievi gonfiori o arrossamenti dei bordi delle palpebre, che possono aumentare con l'irritazione o quando gli occhi sono tesi. Inoltre, sulle palpebre si possono trovare numerose numerose squame o sottili croste giallastre. Queste squame sono strettamente legate alla pelle alla base delle ciglia e alle ciglia stesse. Quando si è verificata la forma più grave di blefarite, queste manifestazioni possono solo peggiorare e le scale diventeranno molto più grandi. Inoltre, l'erosione e le ulcere possono essere osservate dopo la rimozione delle squame.

    Quando un paziente ha una forma lieve di blefarite, è accompagnato da prurito agli occhi, che aumenta di sera, così come aumenta la sensibilità a qualsiasi irritazione, può essere vento, luce intensa, polvere di polvere e così via. Anche gli occhi possono diventare molto stanchi quando si lavora, specialmente nella luce della sera, e si stancano anche quando il sonno è insufficiente e durante il lavoro prolungato durante la notte. I sintomi della blefarite squamosa comprendono gonfiore e iperemia del margine palpebrale, nonché la presenza di un gran numero di squame molto piccole sulla pelle delle palpebre e delle ciglia. Per eliminare questa malattia, sarà necessario ogni giorno rimuovere le squame con l'aiuto di soluzioni alcaline e la successiva lavorazione del margine palpebrale con una soluzione alcolica di foglia verde o una soluzione di calendula.

    Blefarite allergica

    La blefarite allergica è una forma di questa malattia caratterizzata dall'infiammazione del margine palpebrale a causa dell'esposizione a fattori allergici sulle palpebre. Ad esempio, i farmaci, i cosmetici per le palpebre, i profumi e così via possono causare una reazione allergica. E la causa della blefarite allergica può essere il contatto diretto con il polline, con agenti chimici, con polvere e così via. Per eliminare la blefarite allergica, è necessario eliminare l'allergene, a causa del quale si è verificata questa malattia. E se non c'è la possibilità di determinare il fattore di sviluppo della blefarite, allora al paziente viene attribuito l'uso di farmaci antiallergici. Ad esempio, può essere una droga suprastin o tavegil, così come altri antistaminici.

    Un altro fattore molto importante è il fatto che nel trattamento terapeutico dovrebbe includere l'instillazione dell'occhio con gocce anti-allergiche, può essere lekrolin o aloemir.

    Inoltre, oltre a questo trattamento, un oftalmologo può prescrivere un unguento per gli occhi antinfiammatorio, come unguento sulfanilamide, maxitrol o unguento all'idrocortisone. Tuttavia, la scelta della medicina giusta per curare questa malattia può essere abbastanza difficile. Ed è particolarmente difficile prescrivere un trattamento nei casi in cui è impossibile scoprire la causa della formazione di blefarite allergica. Pertanto, sarà necessario selezionare i farmaci in base al metodo di esclusione. E se un particolare farmaco antiallergico non si adatta al paziente, allora ne viene prescritto un altro. E così lo fanno finché non riescono a trovare il farmaco giusto.

    Blefarite cronica

    Blefarite cronica è caratterizzata da infiammazione dei bordi delle palpebre, ed è anche una forma cronica, quindi è molto difficile da trattare. E in rari casi, la blefarite cronica può portare a una riduzione della vista. Anche questa malattia è caratterizzata da ricadute, e anche da così a lungo nel trattamento e nello sviluppo che il paziente può semplicemente esaurire. Di solito l'agente eziologico di questa patologia è lo Staphylococcus aureus. Questa malattia si verifica molto spesso e per liberarsene è necessario spendere molta forza e pazienza, sia per il paziente stesso che per l'oftalmologo. Va notato che ci sono casi in cui il paziente ha bisogno di un cugino aggiuntivo di trattamento.

    Nella blefarite cronica, la persona si sente male, la sua vista si deteriora e la sua capacità di lavoro diminuisce. Contribuisce allo sviluppo di blefarite - infezione da stafilococco, infezioni virali, allergie, carenza di vitamine, anemia, denti malsani, vento, polvere, fumo, malattie del tratto digerente, acari delle palpebre o ipermetropia. Ma la condizione più importante e favorevole per lo sviluppo della blefarite è un'immunità indebolita. Ci sono anche casi in cui la blefarite è stata causata da occhiali non correttamente abbinati.

    Trattamento della blefarite cronica

    Il trattamento della blefarite cronica per un lungo periodo e anche dopo la scomparsa dell'infiammazione delle palpebre, i medici raccomandano che il trattamento venga continuato per un mese. Inoltre, oggi ci sono molti farmaci che vengono utilizzati per trattare questa malattia. Tuttavia, il compito più importante del trattamento della blefarite è l'eliminazione precoce di tutte le cause della malattia, poiché la forma cronica di blefarite ha la capacità di riprendere, nonostante l'intensità e la durata del trattamento. Pertanto, il trattamento deve essere effettuato localmente e internamente. Ma va ricordato che l'automedicazione per la blefarite è inappropriata, poiché ogni caso della sua insorgenza è individuale, quindi tutte le procedure dovrebbero essere eseguite solo da uno specialista qualificato. Di conseguenza, il medico prescrive colliri, unguenti, tutti i tipi di antibiotici, vitamine, se necessario, correzione della vista, una dieta è prescritta e vengono trattate infezioni come tonsillite e rinite. E come impacco, il medico prescrive le infusioni di erbe. Oltre al trattamento prescritto dal medico, il paziente deve migliorare le proprie condizioni a casa, sul lavoro ed escludere tutti gli allergeni dalla vita, e in generale a riconsiderare il proprio stile di vita.

    Blefarite di Meibomium

    La blefarite da mebomi ei suoi sintomi sono significativamente diversi dai sintomi in altre forme di questa malattia. Per esempio, la blefarite di Meibomio è caratterizzata dalla comparsa di piccole bolle sul bordo ciliare della palpebra o sulla sua parte superiore. E queste formazioni traslucide sono una conseguenza dell'infiammazione delle ghiandole di Meibomio. Dopo aver rimosso queste bolle al loro posto può formare piccole cicatrici, ma le bolle possono scomparire completamente. Per un trattamento più efficace della blefarite di Meibomio, tutti i farmaci sono usati per trattare altre forme di questa malattia, ma più un massaggio delle palpebre è prescritto con una bacchetta di vetro sotto forma di una scapola, e poi spalmato con una soluzione verde brillante.

    Separatamente, si deve notare che prima di iniziare il trattamento locale è necessario condurre uno studio di laboratorio sulla flora congiuntivale e la sua sensibilità a vari antibiotici, cioè fare uno striscio, seminare e raschiare. Inoltre, tutti questi studi sono richiesti alla fine del trattamento.

    Tick ​​blefarite (blefarite demodectica)

    La blefarite da zecca è solitamente causata dall'acaro Demodex, che è lungo 0,15-0,5 mm e largo 0,04 mm. La manifestazione più comune di infiammazione del segno di spunta è la blefarite e il più delle volte senza squame. Poiché blefarite squamosa, la presenza di una zecca è molto rara. Nella maggior parte dei casi, si tratta di circa il 50-80% delle persone con una malattia che inizia in modo asintomatico, soprattutto se si tratta di persone sane.

    Quando si verifica blefarite da zecca (blefarite demodectica), i pazienti lamentano fastidio alle palpebre e forte prurito. E quando esaminati da uno specialista, c'è una leggera iperemia del bordo delle palpebre, così come una pelle grassa sulle palpebre nella regione ciliare. Molto spesso, il demodex si trova alla radice delle ciglia o sulla pelle all'estremità delle palpebre. Tuttavia, sarà necessario un esame al microscopio per confermare questa diagnosi, per la quale sono state rimosse diverse ciglia dal paziente, e quindi sono posizionate su un vetrino. Poi le ciglia si sono inumidite con una goccia d'acqua e sono state coperte con un altro bicchiere. Gli esperti eseguono la microscopia immediatamente dopo aver preso il materiale. Per quanto riguarda i sintomi della blefarite da zecca, possono essere espressi in vari gradi e di solito senza una forte reazione infiammatoria.

    Come trattamento, usano unguento di mercurio giallo all'1%, unguento di zinco-ochthiol 1-2 volte al giorno, e massaggiano anche le ghiandole degli occhi delle palpebre. Inoltre, i bordi delle palpebre sono imbrattati con una soluzione di alcool brillante verde o etilico con etere. Una soluzione al 10% di sulfapiridazina sodica, una soluzione al 10% di norsulfazol, una soluzione allo 0,25% di levomicetina e altri farmaci che aiutano ad alleviare l'infiammazione e rimuovere le zecche sono instillati nella cavità congiuntivale. Per sgrassare i bordi delle palpebre e della pelle delle palpebre, si consiglia di lavare la mattina con cosmetici o sapone per bambini per i primi 2-3 giorni durante il trattamento.

    Blefarite seborroica

    La blefarite seborroica è spesso associata a dermatite seborroica della pelle delle sopracciglia, della testa e delle orecchie, ed è anche caratterizzata da ispessimento e arrossamento dei bordi delle palpebre. Inoltre, quando questa forma di blefarite abbastanza spesso tra le ciglia si formano delle squame, che sono strettamente collegate alla pelle. Se le palpebre vengono rimosse, la pelle non è danneggiata e non sanguina. E sui bordi delle palpebre, è possibile osservare croste giallastre, che sono una sostanza secreta essiccata delle ghiandole sebacee. Se non si esegue un trattamento non lento della blefarite seborroica, il gonfiore dei margini palpebrali sta solo aumentando e le palpebre stesse cessano di aderire al bulbo oculare, più lo strappo appare. In alcuni casi, il processo infettivo si estende alla congiuntiva e, di conseguenza, si sviluppa la blefarocongiuntivite. Se il decorso della malattia è a lungo termine, allora si verifica alopecia parziale, cioè si verifica la perdita di ciglia e si può formare anche un'inversione di secolo.

    Blefarite ulcerosa

    La blefarite ulcerosa è la forma più grave di questa malattia, in cui i bordi gonfi e arrossati delle palpebre sono ricoperti da protuberanze giallastre e giallastre, che sono strettamente attaccate alla pelle alla base delle ciglia, di conseguenza nella maggior parte dei casi le ciglia sono semplicemente incollate tra loro in mazzi. In alcuni punti della palpebra, si possono osservare pustole non irregolari, che spesso si trovano proprio intorno alla base delle ciglia. E dopo aver rimosso queste croste sulle palpebre sono coperte di pus, ulcere sanguinanti, che nella maggior parte dei casi si fondono tra loro e formano una superficie dell'ulcera sul bordo della palpebra. E se vengono fatti dei tentativi per rimuovere questi tussock, allora le ciglia possono essere rimosse con loro.

    Complicazioni di blefarite ulcerosa

    Vale la pena notare che la blefarite ulcerosa può dare complicazioni. Ad esempio, a causa del gonfiore prolungato e dell'infiammazione dei tessuti, i bordi delle palpebre spesso si ingrossano notevolmente, inoltre, in tutte le forme di blefarite, la crescita e il nutrimento delle ciglia possono essere disturbati, il che porta alla loro perdita e con il tempo le ciglia vengono rimpiazzate da peli chiari e sottili. In caso di blefarite ulcerosa, a causa di una distruzione purulenta, le ciglia e le loro radici possono scomparire completamente o le ciglia possono sparire dai bordi separati delle palpebre. Quando cicatrici ulcere dopo blefarite, la crescita delle ciglia può diventare anormale, di conseguenza le ciglia si sfregano contro la cornea degli occhi, irritandole e ferendole. Quando si cicatrizzano ulcere, può verificarsi un'inversione palpebrale, che non aderisce al bulbo oculare e questo alla fine causerà lacrimazione e grave irritazione della pelle intorno alle palpebre. Dopo di ciò, la palpebra inferiore diventerà pesante e perderà la sua elasticità, di conseguenza, sarà molto indietro rispetto all'occhio e la palpebra si rivelerà.

    Blefarite angolare

    Blefarite angolare o angolare è caratterizzata da processi infiammatori negli angoli della fessura palpebrale. Di conseguenza, il contenuto schiumoso si accumula negli angoli degli occhi. Inoltre, le palpebre si addensano e appaiono ulcere o crepe. Abbastanza spesso, la malattia si verifica nell'adolescenza.

    Blefarite nei bambini

    Quando blefarite nei bambini i loro bordi delle palpebre sono irritati, appare gonfiore e rossore. E in alcuni casi, piccole palpebre, croste o croste possono essere osservate sulle palpebre.

    Molto spesso, i bambini hanno due tipi principali di blefarite, non è ulcerativa e ulcerativa, in cui entrambi i secoli sono colpiti contemporaneamente. Le cause della forma ulcerosa di questa malattia diventano un'infezione dei follicoli ciliari o delle ghiandole delle ghiandole. Con blefarite non ulcerosa nei bambini, dermatite seborroica o qualsiasi reazione allergica che colpisce la pelle delle sopracciglia, la testa e le orecchie possono essere le cause della malattia. Inoltre, la causa delle forme non ulcerative di blefarite possono essere i pidocchi o le allergie a mezzi cosmetici.

    Sintomi di blefarite nei bambini

    I sintomi della blefarite nei bambini sono: gonfiore e gonfiore delle palpebre, bruciore, prurito e arrossamento, irritazione della pelle sotto la palpebra inferiore e ciglia che cadono attivamente. Inoltre, durante questa malattia, gli occhi dei bambini diventano molto sensibili alla luce intensa, di conseguenza, iniziano a dolere e acqua. Quando blefarite ulcerosa, le palpebre diventano dure, dure e coperte con un hummock asciutto, e quando il hummock viene rimosso, la pelle diventa infiammata e sanguina.

    Quando non è una forma ulcerosa di blefarite, la pelle delle palpebre è coperta da gusci o squame oleose, che possono essere facilmente rimosse dalla superficie della pelle. Se questo problema si verifica, una pulizia molto accurata della palpebra aiuterà e sarà necessario un trattamento immediato. Se le infezioni sono le cause della blefarite, saranno necessari antibiotici. Quando la blefarite si è manifestata a causa di una reazione allergica ad una pianta o ai cosmetici, la blefarite appartiene generalmente al gruppo di malattie che è più difficile da trattare ed è anche soggetta a un decorso cronico ricorrente. Questo è il motivo per cui il trattamento della blefarite deve essere coerente e testardo e dovrebbe includere, oltre alle procedure locali e ai metodi generali di rafforzamento che mirano a rafforzare il sistema immunitario. E per questi scopi, la terapia vitaminica viene utilizzata dai farmaci, essi ricevono anche farmaci immunostimolatori con un effetto lieve, questo è immunitario, che è un medicinale erboristico ed è composto da succo di echinacea viola.

    Quando viene rilevata una lungimiranza in un paziente, è necessario adottare misure per eliminarlo con occhiali o lenti correttivi. Se la sindrome dell'occhio secco è presente, è necessario eliminare le sindromi della sua insorgenza, per le quali si prendono pause dal lavoro con un computer ogni mezz'ora e al massimo un'ora. Inoltre, nella sindrome dell'occhio secco, viene eseguita l'instillazione di gocce contenenti adrenalina, ad esempio visina.

    Come trattamento locale di blefarite usare farmaci anti-infiammatori, cioè unguenti, lozioni o gocce. Quando viene rilevato un agente infettivo specifico sotto forma di demodex o stafilococco, vengono utilizzati preparati anti-zecca e antibiotici. Inoltre, sarà necessaria un'attenta igiene oculare, nonché un rifiuto totale dell'uso di cosmetici durante il trattamento con blefarite.

    Trattamento dei rimedi popolari di blefarite

    Poiché il trattamento della blefarite in alcuni casi può durare, anche per diversi mesi, l'assunzione di farmaci per lungo tempo non è auspicabile o richiederà cambiamenti periodici dei farmaci. Inoltre, per prevenire l'insorgenza di reazioni allergiche e l'insorgenza di blefarite, il trattamento alternativo può essere l'uso di rimedi popolari.

    Il rimedio popolare più comune per la blefarite è il lavaggio degli occhi e l'uso di lozioni, utilizzando decotti di erbe o infusi di erbe medicinali. E per questi scopi usano la calendula, la camomilla, il fiordaliso, l'eucalipto e le foglie di salvia. E il rimedio popolare più famoso per la blefarite è un brodo di cipolla con l'aggiunta di acido borico, dopo la preparazione di cui il paziente con questo brodo sciacqua gli occhi più volte al giorno. Un altro effetto eccellente è il lavaggio degli occhi con un infuso di tè nero e verde, che viene preso in uguali quantità.

    Separatamente, vale la pena notare che nel trattamento della blefarite con metodi tradizionali è necessario prendere in considerazione i due punti principali. Ad esempio, dovresti sapere che qualsiasi preparato a base di erbe, come qualsiasi medicinale, in singoli casi può causare una reazione indesiderata, cioè irritazione o allergie. Pertanto, prima di provare i metodi tradizionali di trattamento, è necessario consultare uno specialista.

    Il punto successivo è che quando si tratta di blefarite, l'uso di rimedi popolari dovrebbe essere frequente e lungo, in modo da poter ottenere un effetto terapeutico.

    Prevenzione della blefarite

    Per prevenire blefarite, è necessario seguire le normali regole igieniche. Ad esempio, non puoi asciugarti il ​​viso con l'asciugamano o il fazzoletto di qualcun altro, e non puoi stropicciarti gli occhi con le mani sporche. Nel caso in cui qualcuno in famiglia fosse già malato di blefarite demodectica, tutti i suoi effetti personali dovrebbero essere appesi separatamente ad altre cose e asciugamani di altri membri della famiglia. È anche impossibile per gli altri membri della famiglia sdraiarsi sul cuscino di una persona già infetta. Pertanto, solo un atteggiamento consapevole del paziente e le necessarie misure preventive per tutti i membri della famiglia possono prevenire il verificarsi di questa malattia.

    Offre cura e trattamento adeguato per la blefarite

    Dovresti sapere che qualsiasi forma di blefarite richiede un'igiene palpebrale speciale, che dovrebbe essere regolare e approfondita. Ad esempio, nella blefarite ulcerosa, tutti i dossi e lo scarico devono essere rimossi con un tampone di cotone sterile. E se le croste sono molto dure, è necessario il loro preliminare ammorbidimento con la droga. E per questi scopi, i bordi delle palpebre sono trattati con un unguento, o una lozione bagnata è fatta usando decotti di erbe o medicinali. Quindi il bordo del secolo deve essere coperto con un unguento complesso, che contiene antibiotici o cicestroide, ma deve essere fatto secondo la prescrizione del medico. Questa procedura viene eseguita utilizzando un'asta di vetro speciale o semplicemente un dito pulito.

    Quando la forma seborroica di blefarite ai margini del secolo mette un unguento, che contiene idrocortisone. E con forme più gravi, vengono usati colliri speciali. Quando la congiuntivite si è sviluppata a seguito di blefarite, vengono utilizzati i farmaci dexapos o maxidex.

    Quando la blefarite squamosa richiede una cura molto attenta, così come un'igiene corretta, che svolge un ruolo importante nel trattamento. Inoltre, gocce speciali o unguenti possono essere utilizzati come prescritto da un medico. Il trattamento della blefarite squamosa con l'aiuto di metodi popolari può essere combinato con farmaci, ma solo sotto la stretta supervisione di uno specialista.

    In presenza di blefarite demodectica, il medico pone l'accento sulla riduzione del livello di lesione con un segno di spunta. Inoltre, si raccomanda un'igiene regolare e accurata. E per questo dovrai asciugare le palpebre con un tampone sterile, che è imbevuto di soluzione salina. Eseguire questa procedura almeno due volte al giorno. Inoltre, per la lubrificazione delle palpebre si applica l'unguento all'idrocortisone. È inoltre necessario prestare attenzione all'abbondante applicazione dell'unguento al momento di coricarsi, poiché ciò interferisce notevolmente con il ciclo di vita della zecca.

    Si sa che la blefarite allergica si verifica a causa della presenza di un particolare allergene. Ecco perché il modo più efficace per trattare la blefarite allergica e il più sicuro è la completa eliminazione del fattore allergenico. Di conseguenza, come prescritto da un medico, vengono usati colliri antiallergici, ad esempio lekrolin o altri, e l'idrocortisone viene spalmato con le palpebre sui bordi delle palpebre. In alcuni casi, il farmaco viene usato albumina, che è più debole e non richiede una prescrizione, quindi, liberamente venduto. Tuttavia, va ricordato che quando la blefarite è assolutamente impossibile da auto-medicare, così come l'uso di qualsiasi farmaco senza il consiglio di un medico.

    Google+ Linkedin Pinterest