Sindrome visiva del computer

Nel 1998, l'American Optometrist Association ha introdotto un nuovo termine: la sindrome visiva del computer. Questo è un complesso di sintomi visivi e oculari causati dal lavoro su un computer.

Secondo varie fonti, in media, circa il 60% di tutti gli utenti lamenta la propria vista, ogni sesto paziente sottoposto a un esame oftalmologico ha avuto problemi con il lavoro su un computer, il 22% di quelli che lavoravano al computer avevano anche lamentele di disagio, dolore al collo, schiena, spalle, manifestazioni della sindrome del tunnel carpale.

Le ragioni
L'opinione diffusa sulla presenza dell'influenza patologica delle radiazioni dai terminali di visualizzazione video sul corpo umano è attualmente oggetto di critiche. Alcune fonti confermano l'assenza di radiazioni gamma e ad alta frequenza dai monitor, e le radiofrequenze e le radiazioni ultraviolette hanno livelli inferiori alle norme massime consentite. Tuttavia, vi è evidenza di un aumento degli aborti spontanei nelle donne che lavorano con i monitor, è stato riportato un aumento del numero di malattie della pelle del viso (dermatite seborroica, acne, eritema non specifico, ecc.) Tra gli utenti di computer, inclusa la radiazione elettromagnetica. La divergenza di opinioni dei ricercatori indica una mancanza di conoscenza non solo della presenza di radiazioni da parte dei monitor, ma anche delle conseguenze dei suoi effetti sul corpo umano.

Uno dei motivi principali per lo sviluppo della sindrome visiva del computer è la differenza qualitativa tra l'immagine sul monitor e sulla carta. L'immagine sul monitor è auto-luminosa, ma non riflessa, meno contrastata, discreta (costituita da pixel), sfarfallio (tipico dei monitor con un tubo a raggi catodici), non ha contorni chiari. Il sistema visivo umano è adattato per percepire gli oggetti nella luce riflessa.

L'insorgenza di sintomi della sindrome visiva del computer è anche associata a un'ergonomia impropria del luogo di lavoro. I seguenti fattori giocano un ruolo negativo:
• posizione errata dell'utente in relazione al monitor;
• posizione errata del monitor rispetto alle fonti esterne di illuminazione (presenza di abbagliamento sullo schermo);
• illuminazione eccessiva o insufficiente della stanza;
• impostazioni errate per la trasmissione del colore e della luce del monitor;
• incoerenza dei parametri tecnici del monitor richiesti per un funzionamento sicuro a lungo termine;
• caratteristiche del lavoro con un computer (la necessità di tradurre la vista dallo schermo sulla tastiera e testo su carta);
• caratteristiche fisiologiche del corpo (insufficiente inumidimento della cornea a causa di una maggiore evaporazione delle lacrime con diminuzione del battito delle palpebre).

Il fattore più importante che influenza lo sviluppo della sindrome visiva del computer è l'angolo di vista. L'angolo di sguardo (α) è l'angolo tra le linee che collegano il centro del monitor con l'occhio (A) e l'orizzontale. La diminuzione dell'incidenza dei sintomi osservata con un angolo superiore a 14 gradi.

Una persona in buona salute effettua in media 18 movimenti intermittenti al minuto. Gli studi hanno dimostrato che per gli utenti di computer, la loro frequenza scende a 4 al minuto.

Le malattie concomitanti, come l'artrite, la sindrome del tunnel carpale, il morbo di Parkinson e la menopausa, possono indirettamente contribuire allo sviluppo della sindrome visiva del computer. Le malattie della ghiandola tiroidea, accompagnate dall'espansione della fessura palpebrale e dalla violazione della corretta posizione delle palpebre, possono portare ad un aumento dell'evaporazione delle lacrime. L'uso di anticolinergici, antistaminici, farmaci diuretici, antidepressivi può ridurre la quantità di liquido lacrimale. Tutto ciò, a sua volta, può portare allo sviluppo dei sintomi caratteristici della sindrome visiva del computer.

Sintomi.
La sindrome visiva del computer si manifesta con sintomi piuttosto caratteristici: diminuzione dell'acuità visiva; visione offuscata; difficoltà nel tradurre lo sguardo da oggetti vicini a oggetti lontani e viceversa; apparente decolorazione di oggetti; raddoppio degli oggetti visibili; "Pelle d'oca" e oscurità negli occhi; eccessiva sensibilità alla luce; prestazioni visive ridotte; affaticamento visivo.

I sintomi oculari includono: dolore nella zona orbitale e nella fronte; dolore quando si muovono gli occhi; arrossamento degli occhi; sensazione di sabbia sotto le palpebre; lacrimazione; dolore negli occhi; Occhi "asciutti"; occhi ardenti

Trattamento.
Il trattamento della sindrome visiva del computer si basa sull'esclusione, se possibile, di fattori che contribuiscono al suo verificarsi.

1. Prima di tutto, è importante dotare adeguatamente il luogo di lavoro. L'illuminazione nella stanza dovrebbe essere uniforme e sufficiente. Ciò elimina la necessità di un'illuminazione aggiuntiva quando si lavora con documenti, rendendoli estremamente luminosi rispetto al monitor. Se, tuttavia, viene utilizzata un'illuminazione aggiuntiva, dovrebbe essere di bassa intensità e non diretta negli occhi o sullo schermo. Il luogo di lavoro deve essere posizionato in modo tale che le sorgenti luminose non si trovino nel campo visivo dell'utente.

È inoltre necessario escludere l'ingresso di riflessi di luce sulla superficie dello schermo. La mobilia è preferibilmente scelta con una finitura opaca. La tastiera deve essere posizionata ad un'altezza di 65-70 cm dal pavimento. Una sedia o una sedia deve essere regolabile in altezza, avere supporto per la parte bassa della schiena, i braccioli non devono interferire con i movimenti laterali delle mani, ma allo stesso tempo servire da supporto per i gomiti e gli avambracci. Il centro del monitor deve trovarsi al di sotto della linea orizzontale dello sguardo di 10-25 cm ad una distanza di lavoro ottimale dal monitor di 50-70 cm. Tenere i piedi saldamente sul pavimento, le articolazioni del ginocchio piegate di circa 90 gradi, mani sulla tastiera in posizione vicino all'orizzontale. L'angolo consigliato tra il sedile e lo schienale è di poco più di 90 gradi.

2. Importante nel trattamento e nella prevenzione della sindrome visiva del computer è la modalità di lavoro con i monitor. Non è consigliabile lavorare più di 1 ora senza interruzione e più di 6 ore in totale. Tuttavia, date le condizioni di lavoro moderne, aderire a questi standard è quasi impossibile. Tenendo conto di ciò, gli oftalmologi occidentali hanno proposto la "regola 20/20/20" (ogni 20 minuti, prendi 20 secondi e guarda 20 piedi di distanza).

Si consiglia agli utenti di fare pause di 20 secondi ogni 20 minuti e guardare un oggetto a una distanza di 20 piedi (6 metri). Pertanto, l'occhio è regolato nel punto più lontano della migliore visione (5-6 metri), che provoca il massimo rilassamento dei muscoli accomodanti. È inoltre consigliabile prendere pause di 5 minuti dopo ogni ora di lavoro.

3. Forse l'uso di occhiali da computer con filtri speciali che ottimizzano la composizione spettrale della luce visibile. Se l'utente ha un'ametropia, un oftalmologo deciderà se indossare occhiali correttivi dopo un esame. Per il comfort del paziente, è possibile utilizzare lenti bifocali o progressive per occhiali, consentendo di vedere bene sia in lontananza che vicino. I cambiamenti legati all'età (presbiopia), che portano ad una diminuzione dell'acuità visiva vicina, possono anche essere la ragione per l'applicazione della correzione dello spettacolo.

4. Indossare lenti a contatto quando si lavora con un monitor è indesiderato perché crea alcune difficoltà. La nutrizione della cornea dovuta alla mancanza di normali vasi sanguigni in essa è dovuta al liquido lacrimale. Nonostante le alte percentuali di permeabilità all'ossigeno (Dk / L) nelle moderne lenti in silicone idrogel, l'apporto di ossigeno e sostanze nutritive è ancora in diminuzione. A sua volta, una diminuzione del numero di battiti delle palpebre, la presenza di condizionatori d'aria nelle stanze e le ventole aumentano l'evaporazione delle lacrime dalla mucosa dell'occhio. Tutto ciò può alla fine portare alla comparsa di sintomi di ipossia corneale.

5. L'aspetto dei sintomi oculari della sindrome visiva del computer è principalmente associato a una carenza di liquido lacrimale nella cavità congiuntivale, causata non da una violazione dei suoi prodotti, ma da una maggiore evaporazione. L'uso di farmaci che sostituiscono le lacrime aiuta a combattere con successo queste manifestazioni. Quando le prime manifestazioni lievi di secchezza oculare prescrivono farmaci con un basso grado di viscosità. La frequenza d'uso è determinata individualmente dalla durata dell'effetto delle instillazioni. Riducendo l'efficacia di questi farmaci, l'aspetto dei cambiamenti sulla cornea (cheratite superficiale puntata, cheratite filamentosa) sono un'indicazione per la nomina di più sostituti viscosi per le lacrime.

Complicazioni.
Una delle complicanze della sindrome visiva del computer è simile a quella nella sindrome dell'occhio secco e include la cheratite superficiale puntata. Ci sono prove che la sindrome visiva del computer può ridurre la quantità di alloggi al di sopra della norma di età e, durante l'infanzia, causare uno spasmo di accomodazione. Va notato che lo sviluppo e la progressione della miopia dovuta al lavoro con i terminali di visualizzazione video è possibile solo se c'è una predisposizione ad esso (un aumento nell'asse antero-posteriore del bulbo oculare, forma irregolare della cornea e della lente, ecc.).

Nonostante il gran numero e la varietà di sintomi, non vi è alcuna prova certa che la sindrome visiva del computer porti allo sviluppo di eventuali malattie. I suoi sintomi regrediscono gradualmente dopo la completa cessazione del lavoro con il computer. La mancanza di conoscenza del problema finora limita la capacità di affrontarlo con misure come l'aderenza al lavoro e al riposo quando si lavora con i computer, i principi dell'ergonomia del posto di lavoro, il costante miglioramento della tecnologia di produzione dei monitor.

Tuttavia, i ricercatori, sfortunatamente, non tengono conto del fatto che circa l'80% delle persone ha uno strabismo latente e divergente, che è pienamente in grado di fornire affaticamento e dolore agli occhi, mal di testa. Sulla base di questo, i problemi di quelle persone a cui i metodi sopra descritti di sbarazzarsi della sindrome visiva del computer non hanno portato il sollievo desiderato può essere causato da questo particolare fattore.

Autore: oftalmologo E. N. Udodov, Minsk, Bielorussia.
Data di pubblicazione (aggiornamento): 16/01/2018

Sindrome del computer

Il concetto di sindrome da computer oggi viene utilizzato per designare una condizione speciale che non può essere definita una malattia nel senso comune di questo concetto. Nella lista ufficiale delle malattie di questa malattia non esiste. Tuttavia, la vita moderna di una persona è direttamente correlata a una lunga permanenza al computer, a seguito della quale gli oftalmologi ascoltano sempre più le lamentele della gente su alcuni spiacevoli fenomeni che sorgono a seguito di una lunga permanenza sul monitor del computer. In vista di queste caratteristiche, è emerso un prerequisito diretto per la formazione di un nuovo concetto tra l'elenco delle malattie degli occhi, che i medici designano come sindrome visiva computerizzata.

Cos'è la sindrome del computer?

La sindrome visiva del computer è una condizione in cui una persona lamenta costante affaticamento degli occhi, mal di testa, perdita dell'acuità visiva. A volte gli occhi diventano rossi, e c'è una sensazione costante negli occhi di un corpo estraneo. I sintomi descritti si verificano in una persona che ha lavorato continuamente su un computer per un lungo periodo di tempo. Allo stesso tempo, non c'è un tempo esattamente determinato dopo il quale il paziente inizia a notare la presenza dei sintomi descritti. In ogni caso, è individuale. Molto spesso, l'intervallo di tempo prima dell'inizio di tali manifestazioni è causato dalla presenza di altri disturbi oculari, ad esempio la miopia. Inoltre, sintomi simili appaiono più rapidamente nelle persone che soffrono di distonia vegetativa-vascolare.

Con lo sviluppo della sindrome del computer, molte persone soffrono di un lungo periodo di sintomi e non cercano aiuto medico. Di conseguenza, la situazione può essere notevolmente aggravata. Spesso, con la sindrome da computer progressiva negli esseri umani, c'è un arrossamento costante degli occhi, la vista si deteriora in modo significativo e sorgono problemi durante la lettura. Solo allora una persona inizia ad analizzare quali ragioni hanno provocato questa condizione.

Cause della sindrome del computer

La formazione della visione umana avvenne in modo graduale ed evolutivo. E si è rivelato completamente impreparato a lavorare con un'immagine sul monitor di un computer. La ragione principale per lo sviluppo della sindrome visiva del computer negli esseri umani è la costante fissazione di uno sguardo su un monitor del computer, a seguito della quale il tasso di intermittenza è significativamente ridotto. In considerazione di ciò, il film lacrimale sulla cornea dell'occhio si asciuga, provocando a sua volta arrossamento degli occhi e altri sintomi spiacevoli. C'è un'opinione che nel processo di lavoro al computer, il battito degli occhi di una persona si verifica circa 10-15 volte meno spesso rispetto alle altre normali attività. Il lampeggio forzato è impossibile in modalità costante, quindi la via più reale della situazione sarà una maggiore frequenza di interruzioni nel lavoro. Un'altra soluzione è quella di utilizzare regolarmente gocce nel processo di lavorazione, che impediscono l'essiccamento della cornea.

Esistono numerose differenze tra le immagini sullo schermo e quelle naturali. Quindi, l'immagine sullo schermo è sempre auto-luminosa, ha un contrasto molto più piccolo, mentre continua a diminuire a causa dell'illuminazione dall'esterno. Inoltre, l'immagine sul monitor non è continua: consiste di pixel - punti discreti. Questa immagine, inoltre, non ha confini chiari, poiché la differenza di luminosità dei pixel è uniforme.

Nel processo di lavoro, una persona sposta costantemente gli occhi dalla tastiera allo schermo e, a volte, al testo su carta. Di conseguenza, il carico sulla vista aumenta in modo significativo. Allo stesso tempo, un posto di lavoro organizzato in modo improprio può aggravare la situazione. È molto importante che la distanza dallo schermo agli occhi sia corretta, è necessario scegliere in modo ottimale la luminosità dello schermo, evitare che i riflessi provenienti da altre fonti raggiungano il monitor, ecc.

Non meno pericolosa e costante postura statica, che viene preservata nel processo, così come i movimenti costantemente ripetitivi. Di conseguenza, una persona può eventualmente soffrire di disturbi del sistema muscolo-scheletrico. Quindi, l'osteocondrosi cervicale si manifesta con mal di testa, a volte c'è un dolore pulsante negli occhi, visione offuscata, l'apparizione di cerchi arcobaleno e "pelle d'oca" davanti agli occhi.

Un monitor che non è un modello di tecnologia moderna può anche influire negativamente su una persona che ha lavorato per lui per lungo tempo. Un ulteriore fattore di rischio per l'emergenza della sindrome del computer è anche la presenza di un gran numero di altri computer e apparecchi elettrici nella stanza.

Sintomi della sindrome del computer

Fondamentalmente, i sintomi della sindrome da computer si manifestano in persone che durante l'orario di lavoro trascorrono la maggior parte della giornata sul monitor del computer. Tutti i reclami sono condizionatamente divisi tra i sintomi di "visivo" e "occhio".

I sintomi visivi implicano una costante offuscamento della vista, che porta ad una diminuzione generale della sua acutezza. Quando si guardano gli oggetti, una persona può vedere il loro raddoppiamento, è molto difficile per lui rifocalizzare la propria visione su oggetti che si trovano lontano e indietro. Durante la lettura il paziente si sente stanco molto rapidamente. L'immagine e le lettere sul display iniziano a sfocare.

I sintomi oculari implicano una sensazione di bruciore negli occhi, una sensazione di comparsa di granelli di sabbia sotto le palpebre, sensazioni dolorose vicino alle prese e alla fronte. Il paziente ha gli occhi rossi, sente dolore durante il movimento. A volte i pazienti affetti da sindrome visiva da computer affermano che le sensazioni sono simili agli occhi che bruciano. Tutti i sintomi descritti non sono permanenti: possono essere combinati in modi diversi, ma appaiono sempre dopo una lunga seduta al computer. Se il paziente è, ad esempio, all'aria aperta, allora tali lamentele non si presentano praticamente.

Talvolta questi fenomeni sono chiamati "astenopia", che letteralmente significa "mancanza di potere di visione".

Tutti i reclami menzionati in una certa misura si verificano nella maggior parte delle persone che lavorano regolarmente dietro un monitor del computer. Tuttavia, la loro gravità e frequenza di manifestazione dipendono direttamente da quanto tempo una persona lavora sul monitor senza pause, nonché sulla natura del suo lavoro. Pertanto, alcuni utenti di computer notano l'apparizione di tali sintomi dopo due ore di seduta dietro il monitor. La maggior parte delle persone nota tali manifestazioni dopo quattro ore. Dopo sei ore di seduta dietro lo schermo del computer, questi sintomi sono già presenti in ogni persona.

In misura minore, il carico sugli occhi si manifesta nel processo di lettura dei testi dallo schermo. Un carico più forte si verifica quando si immette del testo. Un alto livello di stanchezza generale provoca il lavoro nella modalità di dialogo. Quando si lavora con la computer grafica, c'è un tipo speciale di carico sugli occhi di una persona.

Già agli inizi dell'attuazione attiva dei personal computer nella vita e nel lavoro di una persona, gli oftalmologi hanno lavorato alla ricerca di cambiamenti oggettivi nella visione di persone che passano molto tempo sul PC. Inizialmente, si trattava del fatto che avevano più spesso malattie della cataratta e del glaucoma. Ma a causa di ricerche più approfondite, questa teoria non è stata confermata. Ad oggi, è noto con precisione che i patologi biologici dell'occhio umano non sorgono come conseguenza di una lunga permanenza dietro lo schermo del computer. Un risultato negativo del lavoro prolungato al computer può essere solo il verificarsi di miopia o la progressione della miopia, precedentemente diagnosticata in un paziente. Inoltre, alcune persone possono sperimentare miopia temporanea, che è anche chiamata falsa miopia. Oltre a questo disturbo, le persone che lavorano molto al computer possono sperimentare cambiamenti nell'equilibrio dei muscoli degli occhi, diminuire la sensibilità al contrasto della visione e anche altri disturbi funzionali. Tali patologie si verificano non solo tra gli utenti di PC attivi, ma anche tra le persone il cui lavoro comporta un intenso lavoro visivo.

È necessario tener conto del fatto che ultimamente i personal computer sono stati notevolmente aggiornati sia dal punto di vista funzionale che da quello costruttivo. Di conseguenza, il lavoro è costantemente in corso su filtri a schermo che proteggono una persona dai campi elettrostatico ed elettromagnetico. Tuttavia, tutti i cambiamenti positivi non hanno reso meno rilevante il problema dei cambiamenti negativi nella salute di una persona che lavora in un computer.

Di conseguenza, un utente che lavora regolarmente dietro lo schermo di un computer aumenta la sensibilità ad altri lavori che richiedono un alto livello di affaticamento degli occhi. Questo è guidare una macchina, lavorare con numeri ecc.

Complicazioni della sindrome del computer

Come complicazione visibile di questa condizione, molto spesso ci sono lamentele sulla presenza di cefalea persistente, un calo evidente dell'acuità visiva, la progressione della miopia. A volte una persona ha anche uno spasmo di alloggio a condizione di lavoro improprio al computer.

Complicazioni della sindrome del computer possono essere una varietà di malattie della colonna vertebrale, manifestate come conseguenza di una seduta scorretta e prolungata in una posa monotona. Queste malattie interrompono in modo significativo il lavoro di molti sistemi corporei. Di conseguenza, una persona può sperimentare un disturbo del sistema nervoso, problemi con il sistema locomotore, i sistemi digestivo, respiratorio e circolatorio.

Diagnosi della sindrome del computer

L'oftalmologo può diagnosticare questa condizione in una persona. Inizialmente, è importante raccogliere accuratamente l'anamnesi, dopo la quale l'acuità visiva viene controllata durante la lettura e in lontananza. Se il paziente ha una pupilla allargata, vengono rilevati segni di spasmo all'alloggio. È anche necessario condurre un esame del fondo oculare del paziente, determinando la condizione del nervo ottico e della retina.

Se una persona si lamenta della presenza di occhi asciutti, esegue il cosiddetto test di Schirmer, che può essere utilizzato per stimare la quantità di liquido lacrimale. In alcuni casi, è anche necessario valutare la qualità delle lacrime.

Trattamento della sindrome del computer

Il trattamento della sindrome da computer, in primo luogo, include l'organizzazione di pause obbligatorie nel processo di lavoro. Inoltre, come trattamento per questa condizione, viene utilizzato l'appuntamento con occhiali speciali, una goccia per gli occhi.

Tali farmaci sono generalmente innocui e non provocano manifestazioni allergiche. È importante notare che tali farmaci possono essere utilizzati non più di otto o dieci volte al giorno. I farmaci, il cui effetto è quello di inumidire la cornea, differiscono nel grado della loro viscosità. Per garantire la prevenzione della sindrome visiva del computer, è possibile applicare gocce con un basso livello di viscosità. Allo stesso tempo, i farmaci che migliorano la funzione della vista sono adatti per l'ingestione. Ci sono alcuni strumenti creati sulla base di componenti di mirtilli, che aiutano a migliorare la visione, e anche rafforzare le pareti dei vasi sanguigni, agire come antiossidanti, proteggendo i radicali liberi dagli effetti dannosi dei radicali liberi.

Se nel processo di lavoro davanti al monitor di un computer, una persona sviluppa gonfiore delle palpebre, la loro irritazione e arrossamento, allora i farmaci vasocostrittori sono adatti come farmaci.

Come proteggersi dalla sindrome del computer?

Non c'è dubbio che la vita moderna è impossibile senza l'uso regolare di un personal computer. Tuttavia, per prevenire la manifestazione della sindrome visiva del computer, è necessario, se possibile, ridurre al minimo il lavoro dietro lo schermo del monitor e renderlo una regola per prendere regolari piccole interruzioni dinamiche nel lavoro statico sul computer.

Tuttavia, non è sempre possibile minimizzare il processo di permanenza di fronte al monitor di un computer.

Pertanto, è importante garantire la prevenzione delle manifestazioni della sindrome del computer in diverse direzioni. Prima di tutto, se possibile, è necessario migliorare l'immagine sul monitor, avvicinandola il più possibile a quella naturale. Per fare ciò, utilizzare l'ottimizzazione dei parametri principali dell'immagine sul monitor. Inoltre, è auspicabile lavorare su un monitor più moderno, poiché gli sviluppatori introducono costantemente nuove idee sulla protezione dell'utente dall'impatto negativo del PC.

Un punto molto importante nella questione della prevenzione delle manifestazioni della sindrome del computer è l'approccio corretto all'organizzazione del posto di lavoro della persona e garantisce una modalità razionale di lavoro al computer. È meglio lavorare seduti su una sedia anatomica speciale e la distanza dallo schermo al viso di una persona deve essere di almeno trenta centimetri. Idealmente, questa distanza dovrebbe essere compresa tra 50 e 70 cm Il centro dello schermo dovrebbe essere posizionato 10-15 cm più in basso rispetto al livello degli occhi di una persona che lavora.

È estremamente importante rispettare queste condizioni per adolescenti e bambini, poiché un eccessivo affaticamento degli occhi con rifrazione non ancora formata può provocare la manifestazione della miopia.

Un altro punto importante: la necessità di regolare gli occhi sul monitor. Quindi, ci sono occhiali speciali dotati di lenti progressive che consentono di modificare le caratteristiche della percezione dell'immagine sul display.

Gli occhiali dotati di un filtro spettrale per computer consentono di creare un'immagine più contrastante e chiara sulla retina dell'occhio, aumentare il contrasto e la discriminazione cromatica, bloccare la radiazione elettromagnetica. L'uso degli occhiali consente non solo di alleviare la fatica e l'irritabilità, ma anche di ridurre significativamente il numero di errori che una persona che lavora su un computer fa nel pomeriggio.

Durante il processo di lavoro al computer per facilitare lo stato, è possibile seppellire periodicamente gocce speciali negli occhi che aiutano ad alleviare l'affaticamento degli occhi. Questi sono farmaci ditagel, sisteyn, vidisik e altri.

Ginnastica per la prevenzione della sindrome da computer

Durante le pause del lavoro, che devono essere svolte ogni quaranta minuti, è possibile eseguire periodicamente esercizi speciali di ginnastica che aiutano a rafforzare i muscoli degli occhi.

Per eseguire il primo esercizio, è necessario chiudere gli occhi e sentire come i muscoli degli occhi sono tesi. Poi guarda lentamente a sinistra e poi a destra, il più lontano possibile. L'esercizio viene ripetuto dieci volte.

Per il secondo esercizio, dovresti strizzare gli occhi molto strettamente e affaticare i muscoli del viso e del collo. La respirazione deve essere ritardata per 10 secondi, non rilassante. Allora dovresti inspirare rapidamente, aprendo gli occhi e la bocca. Quando ripeti l'esercizio cinque volte, questo ti aiuterà a rilassare gli occhi e ad attivare il flusso sanguigno.

Per il terzo esercizio, dovresti mettere le dita sulle palpebre e fare movimenti rapidi, ma leggeri, di massaggio dieci volte. Allo stesso tempo, i muscoli degli occhi sotto le dita non dovrebbero essere percepiti. Allora dovresti rilassarti con gli occhi chiusi e ripetere il massaggio altre due volte.

Per eseguire il quarto esercizio, è necessario sedersi vicino alla finestra e coprire l'occhio sinistro con la mano. Tenendo una matita nella mano destra, è necessario posizionarla vicino alla punta del naso. Quindi dovresti spostare la matita, spostandola dolcemente a una distanza di un braccio disteso e allo stesso tempo guardarla con l'occhio destro. Poi guarda che devi tradurre in un oggetto distante fuori dalla finestra, e poi guardare un oggetto più vicino. Finendo l'esercizio, è necessario guardare la punta del naso. Tutto questo dovrebbe essere ripetuto per entrambi gli occhi.

Sindrome visiva del computer

Sindrome visiva del computer - cambiamenti nel bulbo oculare che si verificano durante il lavoro prolungato al computer. Le manifestazioni cliniche sono caratterizzate da una diminuzione dell'acuità visiva, dallo sviluppo di disturbi abnormi abituali dell'alloggio, dall'emergere di una sensazione di pesantezza, da una sensazione di corpo estraneo nella zona degli occhi, dal rossore del bulbo oculare. Per la diagnosi, usano l'esame esterno, la determinazione dell'acuità visiva e la natura della visione, la tonometria condotta, la perimetria informatica, l'autorefractometria, l'autokeratometria. L'unico trattamento è conservativo, è nominare gocce idratanti, aggiustando il modo di lavoro e riposo.

Sindrome visiva del computer

La sindrome visiva del computer è un complesso di sintomi causato da un sovraccarico del sistema visivo a seguito di un prolungato lavoro al computer. Il termine "sindrome visiva da computer" è stato introdotto dagli oftalmologi americani nel 1998 come risultato della combinazione delle caratteristiche dei cambiamenti nel bulbo oculare quando si utilizza un computer. Secondo i concetti moderni, di per sé, lavorare a un computer non è una fonte di grave patologia organica. La maggior parte dei problemi è associata a cambiamenti funzionali di occhi, collo, schiena, spalle, ecc. Durante il lavoro, c'è un movimento costante dell'occhio dal display alla tastiera, che aumenta significativamente l'affaticamento della vista. Molto spesso, la patologia si verifica tra i 18 ei 45 anni in persone che lavorano costantemente al computer. Nelle donne, la sindrome da computer si sviluppa più velocemente che negli uomini.

Cause dello sviluppo

L'occhio umano come risultato dello sviluppo evolutivo si è adattato a percepire oggetti e testi solo in luce riflessa, è scarsamente adattato alla percezione delle informazioni provenienti dai monitor di un computer o tablet. L'immagine sugli schermi delle apparecchiature informatiche è presentata sotto forma di punti e pixel luminosi, che è significativamente diversa dal testo cartaceo. Sul monitor del computer, le linee di lettere sono meno contrastanti e non hanno confini chiari. Tutto ciò riduce l'accuratezza della messa a fuoco accomodativa e porta alla formazione di un intervallo di accomodamento. La sistemazione è la capacità dell'obiettivo di cambiare la sua forma (per diventare piatta o più convessa) al fine di concentrarsi con precisione su oggetti che si trovano a distanze diverse dall'occhio umano.

Durante il lavoro prolungato al computer, il meccanismo di sistemazione del bulbo oculare è in costante tensione, che causa irregolarità nella messa a fuoco dell'occhio. Di conseguenza, gli sguardi involontari dal display al cosiddetto punto di riposo dell'alloggio, situato dietro lo schermo del computer, si verificano. Tale passaggio dalla messa a fuoco sullo schermo al punto di riposo porta ad affaticamento e ad una maggiore tensione eccessiva dell'apparato accomodativo dell'occhio. Inoltre, durante il funzionamento, si verifica una diminuzione significativa della frequenza di intermittenza a causa di una fissazione prolungata dello sguardo sul monitor. Tutto ciò contribuisce allo sviluppo della sindrome visiva del computer.

Sintomi e diagnosi

Le manifestazioni cliniche di questa sindrome sono divise in visivo e oculare. I sintomi visivi comprendono una diminuzione dell'acuità visiva, lo sviluppo di disturbi abituali ed eccessivi dell'alloggio (il paziente può lamentarsi della vaghezza degli oggetti quando si spostano gli occhi dallo schermo di un computer in lontananza). Forse la comparsa di diplopia, disagio durante la lettura. Inoltre, nel caso della sindrome del computer, è possibile rilevare l'effetto MacKalah (quando uno sguardo viene trasferito dal display del computer al muro, viene visualizzata una macchia di colore). Con lo sviluppo dei sintomi oculari, i pazienti lamentano una sensazione di pesantezza, un corpo estraneo nella zona degli occhi. Rossore visivamente marcato della congiuntiva. Forse l'aspetto del dolore quando si spostano i bulbi oculari. Inoltre, la sindrome del dolore può diffondersi alle aree sopraorbitali e frontali. Tra le complicanze della sindrome da computer si distingue lo sviluppo della sindrome dell'occhio secco, la miopia lieve, la paresi dell'alloggio.

La diagnosi della sindrome visiva del computer inizia con la raccolta dell'anamnesi. Quindi viene eseguita una serie standard di esami. Viene effettuato un esame esterno, viene determinata la nitidezza e la natura della visione, vengono eseguite tonometria, perimetria informatica, autorefractometria, autokeratometria. La biomicroscopia viene eseguita utilizzando una lampada a fessura e una lente asferica. Parte obbligatoria dell'esame è lo studio della rifrazione oculare con cicloplegia e determinazione della natura della visione (monoculare o binoculare). Viene misurato il volume dell'alloggio assoluto e relativo.

Trattamento e prevenzione

Trattamento della sindrome visiva del computer solo conservatore, viene nominato quando la comparsa di sintomi oculari. Con una tale diagnosi, varie opzioni per idratare gocce o gel vengono utilizzate in oftalmologia per proteggere la cornea dall'asciugarsi e ridurre il disagio quando si lavora al computer. La prevenzione è il modo più efficace per prevenire lo sviluppo della sindrome visiva del computer. È necessario fare delle pause al computer, preferibilmente ogni ora (SanPin per un giorno lavorativo di 8 ore, le pause dovrebbero essere di almeno 1,5 ore in totale, per un turno di 12 ore di almeno 2 ore per turno di lavoro) ed eseguire esercizi rilassare la sistemazione dell'occhio (per 2-3 minuti).

Con il regolare lavoro a lungo termine con un personal computer, è opportuno prendere in considerazione una serie di regole per ridurre i sintomi della sindrome visiva del computer, per organizzare correttamente l'area di lavoro. Richiede un'illuminazione sufficiente, un computer con un buon display e impostazioni corrette. La dimensione del monitor sulla diagonale è meglio scegliere tra 50 cm e oltre, con la protezione obbligatoria contro lo sfarfallio. Mantenere lo schermo pulito dalla polvere. È necessario installare il monitor ad una distanza di circa 70 centimetri dagli occhi di una persona. Per una percezione più confortevole, è meglio rimuovere i colori blu-viola dalle impostazioni del desktop e preferire una scala marrone-verde (più comoda per l'analizzatore visivo). Con il lavoro costante al computer è necessario visitare regolarmente un oculista (preferibilmente 1 volta in 6 mesi).

Cos'è la sindrome visiva del computer e come trattarla? Una diagnosi rapida aiuterà a non iniziare la malattia.

La sindrome visiva del computer non è un termine medico generalmente accettato, ma semplicemente un simbolo dei problemi che sorgono con la visione di coloro che lavorano costantemente al computer.

Tuttavia, come ogni altra malattia, questa sindrome ha i suoi sintomi ed è facilmente diagnosticata.

Se al momento della prescrizione di una serie di misure corrette per la prevenzione, il trattamento stesso può essere evitato.

Cos'è la sindrome visiva del computer?

La sindrome visiva del computer si manifesta nell'affaticamento della vista, e può manifestarsi non dopo una giornata lavorativa, ma si manifesta molto prima e ciò accade regolarmente.

Si ritiene che le persone con distonia vegetativa-vascolare siano le più sensibili a questo disturbo, ma in realtà questo problema è caratteristico di molte persone moderne.

Ciò è in parte dovuto alla grande quantità di tempo trascorso al computer, e in parte a causa della negligenza, perché molti non considerano nemmeno una tale sindrome come qualcosa di pericoloso.

Cause di sviluppo e occorrenza

In termini di motivi, tutto è molto più complicato del semplice affaticamento degli occhi dal guardare costantemente il monitor.

Lo sviluppo di questa sindrome contribuisce ad una serie di fattori:

  1. La velocità lampeggiante, che normalmente dovrebbe essere di circa 20 volte, quando si lavora al computer si riduce di quasi sei volte, il che porta ad asciugare la mucosa.
  2. Nel processo di lavoro, una persona affatica troppo i muscoli degli occhi, scrutando l'immagine sul monitor. Una tale tensione eccessiva può alla fine portare alla distrofia muscolare e allo sviluppo della miopia, man mano che il muscolo responsabile della corretta messa a fuoco della lente si logora.
  3. Il flusso sanguigno nella griglia vascolare degli occhi rallenta, poiché il controllo statico del monitor non contribuisce alla circolazione intensiva del sangue. Il corpo, cercando di compensare questo, dà al cervello un comando per espandere i vasi sanguigni, che porta alla loro rottura (da qui gli occhi rossi dopo una lunga permanenza al computer).

È anche necessario tenere conto del fatto che una persona di volta in volta deve trasferire il suo sguardo da un'immagine discreta di un monitor (che emette un bagliore in sé) alla carta (dalla quale la luce riflessa entra negli occhi).

Non solo la percezione delle immagini nella seconda variante è più caratteristica dell'occhio umano, ma tesa anche di più gli occhi e si adatta costantemente a condizioni diverse, e dopo tutto, una persona osserva dozzine e centinaia di volte al giorno dal monitor alla carta e viceversa.

sintomi

La sindrome visiva del computer presenta i seguenti sintomi:

  • dolori di varia intensità negli occhi e nella zona di qualsiasi;
  • l'acuità visiva diminuisce (sebbene possa riprendersi dopo il completamento del lavoro);
  • c'è aridità e bruciore negli occhi;
  • a volte c'è una forte lacerazione;
  • guardando dagli oggetti vicini a quelli lontani e viceversa, una persona ha difficoltà a focalizzarsi;
  • a volte si fa buio davanti ai miei occhi.

Inoltre, con la sindrome del computer, sono possibili offuscamento della vista e comparsa di "pelle d'oca" e punti.

trattamento

Dal momento che la sindrome visiva del computer non è una malattia, è impossibile parlare di una sorta di trattamento a pieno titolo, sebbene possa essere attribuita a questo insieme di misure generali, intraprendendo un'azione che è già possibile eliminare da questo problema.

Osservare le seguenti regole quando si lavora al computer:

  1. È importante battere intensamente le palpebre di tanto in tanto: questo dovrebbe diventare un'abitudine, poiché tali movimenti aiutano a idratare la mucosa degli occhi e, a sua volta, protegge l'occhio dalla radiazione del monitor.
  2. Ogni ora nel lavoro è necessario fare pause di almeno qualche minuto, ma in questo momento non essere distratto da altre cose sul computer, ma fare ginnastica o semplicemente focalizzare gli occhi su oggetti di distanze diverse alternativamente.
  3. Dal monitor, l'abbagliamento si riflette di volta in volta, e non importa se la fonte è la luce del sole da una finestra o la luce di una lampada da tavolo. È importante evitare tali riflessi durante il lavoro e per questo è necessario appendere le tende alla finestra o disporre il computer in modo che il sole non cada sul monitor. Questo vale anche per la lampada: non deve essere diretta direttamente al monitor.
  4. È necessario regolare correttamente la luminosità dello schermo: in condizioni normali non dovrebbe essere troppo tenue, ma anche non troppo luminoso, accecando la persona seduta di fronte ad esso. Ma con l'età, l'occhio umano perde inevitabilmente la sua suscettibilità alla luce, quindi non c'è nulla di cui preoccuparsi di regolare il contrasto e la luminosità "per te".
  5. Anche per la prevenzione, è possibile utilizzare speciali occhiali protettivi per computer.

Gocce per trattamento e prevenzione

Queste sono solo le misure necessarie che aiuteranno a preservare l'acuità visiva in futuro, ma gli occhi possono essere trattati per la sindrome visiva del computer, e ciò viene fatto con l'aiuto di gocce idratanti oftalmiche.

Le gocce, descritte di seguito, non hanno indicazioni mediche e non contengono farmaci attivi, quindi possono essere instillate se necessario fino a dieci volte al giorno:

  1. Lacrisifi - gocce avvolgono la cornea, proteggendola dalla radiazione elettromagnetica del monitor, mentre a differenza di farmaci poco costosi come "Lacrime artificiali" Larkrisfri non offusca gli occhi e inoltre fornisce protezione contro i batteri, in quanto ha proprietà antisettiche.
  2. Kornergel - un mezzo per rimuovere dalla fatica dell'occhio e sentimenti di dolore e bruciore, che a volte si presentano nel processo di lavoro al computer. Il farmaco contiene una sostanza dexpantenolo, che protegge l'occhio dalle scintillazioni e dalle radiazioni.
  3. Vizin - i colliri multifunzionali più comuni e versatili, ideali per chi deve sedersi davanti al monitor per ore. Le gocce alleviano l'irritazione, normalizzano il rilascio del liquido lacrimale ed è considerato il rimedio più economico del suo genere.
  4. La fiala è un analogo di un vizin e allevia anche tutti i sintomi della sindrome visiva del computer, e non contiene sostanze aggressive, quindi sia gli adulti che gli scolari che spesso devono lavorare davanti al monitor di un computer possono usare questo strumento. Ma a differenza di altri mezzi, la fiala non è adatta per l'uso permanente, in quanto può causare irritazione e mancanza di chiarezza nell'immagine, se non la si alterna con altri medicinali.

L'effetto di idratazione ha gocce di sistina. Questo significa avvolgere l'occhio, creando su di esso un film protettivo.

Di conseguenza, l'occhio non si prosciuga anche se si lavora al computer per diverse ore consecutive senza interruzione, ma è meglio non trascurare il riposo.

Possibili complicazioni

È impossibile trascurare la sindrome visiva del computer, poiché questa malattia di una persona moderna può portare a complicazioni.

Tali conseguenze arrivano inosservate, ma prima o poi appariranno nella seguente forma:

  1. Con il lavoro costante al computer, le funzioni accomodative dell'obiettivo vengono interrotte.
  2. La costante ricerca di piccoli dettagli sul monitor può portare alla miopia.
  3. Oltre ai problemi di vista, il mal di testa può svilupparsi a causa di una lunga permanenza di fronte al monitor.
  4. La costante mancanza di liquido lacrimale sulla membrana mucosa a causa della riduzione dei movimenti di ammiccamento può portare alla sindrome dell'occhio secco. Questa è già una vera malattia oftalmologica e nella fase avanzata è estremamente difficile trattarla.
  5. Abituandosi all'immagine discreta sul monitor, una persona inizia a perdere la capacità di guardare con calma la luce del sole riflessa e persino gli oggetti troppo illuminati. Comincia a causare lacrimazione e dolore, e ancora una volta è molto difficile abituarsi alla luce naturale.

La sindrome visiva da computer è l'unico problema oftalmologico che i medici non sono in grado di affrontare, ma non è l'assenza di metodi di trattamento per le vere malattie che si sono sviluppate sullo sfondo di tali disturbi.

Video utile

Nel video vedrai una descrizione della sindrome visiva del computer da parte di esperti americani e i loro consigli per prevenire le malattie:

A causa della mancanza di cultura del lavoro davanti al monitor, molti non ritengono necessario installare la luce correttamente, per mantenere la corretta distanza dal monitor e per regolare la luminosità in base agli standard.

Prima o poi può portare non solo a complicazioni, ma a conseguenze irreversibili sotto forma di una riduzione irreversibile dell'acuità visiva.

Sindrome da visione artificiale: cos'è e come combattere

"Sindrome da visione del computer" è un termine che descrive varie malattie dell'occhio associate all'uso frequente di computer, tablet e smartphone. Molte persone provano disagio seduti davanti allo schermo. Questo può in seguito trasformarsi in problemi agli occhi più gravi.

L'utente medio trascorre davanti al computer per 7 ore al giorno. Organizzazioni oftalmologiche in tutto il mondo conducono corsi di formazione per insegnare operazioni sicure di fronte al monitor. Il modo più semplice per mantenere gli occhi sani è la regola 20-20-20: ogni 20 minuti, riposa per 20 secondi, guardando gli oggetti a 20 piedi (6 metri) da te.

I sintomi più comuni della sindrome da visione artificiale:

  • stanchezza;
  • mal di testa;
  • visione offuscata;
  • occhi asciutti;
  • dolore alla schiena e alle spalle.

I sintomi sopra possono essere causati da:

  • atterraggio sbagliato;
  • monitor di bassa qualità;
  • scarsa illuminazione;
  • distanza irregolare dagli occhi al monitor.

I sintomi appariranno in modo diverso, a seconda della struttura individuale degli occhi di ciascun utente e del tempo trascorso davanti allo schermo del dispositivo. Le persone con ipermetropia, miopia, astigmatismo, difficoltà di messa a fuoco dell'occhio e presbiopia sono più suscettibili ai sintomi della visione artificiale.

Molte manifestazioni della sindrome sono temporanee e scompaiono dopo la cessazione dell'uso di un dispositivo tecnico. Ma la visione offuscata potrebbe non lasciare l'utente a lungo e, se non fornire un trattamento adeguato, causerà problemi più seri.

Cause della sindrome da visione artificiale

Lavorare al computer e qualsiasi altra interazione con display digitali costringe gli occhi a lavorare più diligentemente. A questo proposito, gli utenti hanno molti problemi con la visione. E se non ti impegni nella prevenzione, inizia lo sviluppo della sindrome da visione artificiale e l'affaticamento degli occhi cronici.

Accade spesso che il testo o l'immagine sullo schermo del dispositivo sia troppo piccolo o non sufficientemente chiaro e che la presenza di abbagliamento influenzi la percezione delle informazioni. Durante il funzionamento, gli utenti dimenticano di seguire la corretta posizione del corpo e la distanza ottimale dagli occhi al monitor e questo influisce anche sulla salute degli occhi.

Anche uno dei fattori della sindrome da visione artificiale può essere scelto in modo errato per occhiali o lenti a contatto. Per questo motivo, l'utente non è a suo agio a lavorare su di essi, il che influisce sull'acuità visiva. Va anche tenuto presente che non tutti gli occhiali sono adattati per funzionare al computer. Per fare ciò, utilizzare l'ottica specializzata.

Nella maggior parte dei casi, la sindrome si verifica quando gli occhi lavorano al limite delle loro capacità. Il gruppo di rischio comprende utenti che trascorrono dietro display elettronici per più di 2 ore al giorno.

Come diagnosticare una sindrome

La sindrome della visione del computer è facilmente rilevabile da oftalmologi, per questo il paziente deve sottoporsi a una procedura di esame specializzata, che include:

  • misurare l'acuità visiva per valutare l'effetto del monitor sulla visione;
  • test del movimento oculare che aiuta a identificare l'asincronia nell'interazione di due bulbi oculari. Lo studio è anche in grado di identificare la difficoltà di concentrazione;
  • trovare l'angolo di rifrazione della luce per diagnosticare problemi di rifrazione (miopia, ipermetropia o astigmatismo).

L'esame viene effettuato senza l'uso di goccioline che espandono le pupille. Gli esperti controllano il lavoro degli occhi in condizioni naturali. Ma in alcuni casi, quando è impossibile determinare chiaramente la distanza della messa a fuoco e il suo potere, è possibile studiare usando gocce speciali - midriatica.

Dopo uno studio completo, l'oculista analizza i dati e può determinare la presenza della sindrome.

Come escludere la possibilità di comparsa della sindrome?

Puoi evitare lo sviluppo della sindrome. Per fare questo, segui le semplici regole.

Cura degli occhi e ottica

Gli utenti che non richiedono l'uso quotidiano di occhiali, possono utilizzare ottiche specializzate con rivestimento protettivo. Ciò ridurrà significativamente la quantità di radiazioni dannose dallo schermo. Se l'utente è un optometrista prescritto che indossa lenti o occhiali per correggere la vista, allora dovrebbe essere chiarito se possono essere utilizzati in lavoro con un computer.

Molti hanno problemi di visione che non possono essere risolti con l'uso dell'ottica. Per questi casi, gli oftalmologi hanno sviluppato esercizi speciali. I complessi aiutano a eliminare i difetti del movimento oculare, i problemi di messa a fuoco e rafforzano la connessione occhio-cervello.

Corretta posizione del corpo

La prevenzione dello sviluppo della "sindrome della visione computerizzata" è influenzata non solo dal monitor stesso, ma anche dall'interazione con esso. Se si violano le regole di lavoro con un computer aumenta la probabilità della malattia.

I criteri per la corretta posizione del corpo includono:

  • la posizione corretta del monitor. La distanza ottimale dagli occhi allo schermo deve essere compresa tra 40 e 75 centimetri. Il monitor dovrebbe essere posizionato a 10-15 centimetri sotto il livello degli occhi;
  • disposizione di materiali stampati. Tutti i documenti e i materiali di riferimento devono trovarsi tra il monitor e la tastiera, in casi estremi è sufficiente sistemarli vicino al display. La cosa principale è che l'utente non deve muovere la testa per lavorare con il documento;
  • illuminazione correttamente selezionata. Per evitare l'abbagliamento, il monitor deve essere posizionato lontano da finestre o utilizzare tende;
  • rispetto del regime del lavoro. Si dovrebbe riposare per 15 minuti dopo ogni 2 ore trascorse davanti al monitor. È importante seguire la regola del 20-20-20.

L'intermittenza frequente è anche in grado di preservare la visione e prevenire l'essiccazione del guscio oculare.

Sindrome visiva del computer

Sindrome visiva del computer - un complesso di sintomi che si verificano a causa di affaticamento degli occhi quando si lavora al computer. Nella fase iniziale, la sindrome può manifestarsi con affaticamento degli occhi, una sensazione di palpebre "dure" e frequenti battiti di ciglia. A volte può sembrare che la sabbia sia stata versata negli occhi o nella visione "appannata". Se il tempo non agisce, la condizione può peggiorare. Poi si sviluppa la fotosensibilità, si verificano lacrimazione e altri disturbi nel normale funzionamento dell'organo visivo. In alcuni casi, la sindrome visiva del computer è accompagnata da dolore alla testa, collo, spalle, schiena e sensazioni spiacevoli durante il movimento degli occhi.

La disabilità visiva che può svilupparsi con la sindrome visiva da computer, di regola, non porta a gravi patologie oculari, ma peggiora significativamente la qualità della vita. Per evitare questo, è necessario ottimizzare il carico sugli occhi quando si lavora al computer, oltre a trovare gli occhiali o le lenti a contatto appropriati.

Le cause dello sviluppo della sindrome visiva del computer

Lo sviluppo della sindrome non è associato alla radiazione di un monitor di un computer. Le radici del problema sono nelle peculiarità della percezione oculare dell'immagine sullo schermo. L'immagine del libro è riflessa, non si illumina in modo indipendente, non sfarfalla, quindi gli occhi non hanno bisogno di stress particolari da leggere. Ma al computer l'immagine è evidenziata, consiste di piccoli punti - pixel che lampeggiano costantemente. Anche se questo sfarfallio è visivamente impercettibile, gli occhi si sforzano molto più di quando guardano un libro o una rivista.

La sindrome visiva del computer si sviluppa spesso con:

• organizzazione impropria del luogo di lavoro: posizione del monitor vicina o troppo remota rispetto agli occhi, necessità di spostare costantemente la vista dalla carta allo schermo e viceversa, la forte luminosità dello schermo;

• lavoro continuo prolungato al computer: quando guardiamo il monitor, sbattiamo le palpebre meno spesso, quindi l'occhio si inumidisce più debole, il che porta a una violazione della qualità del film lacrimale che copre e lubrifica l'occhio; Tutto ciò contribuisce allo sviluppo della sindrome da "occhio secco", accompagnata da taglio, bruciore, irritazione oculare - oltre il 50% degli impiegati ne soffre;

• presenza di abbagliamento sullo schermo del monitor: eventuali fonti di luce, che cadono sul monitor, aumentano l'affaticamento della vista.

Come gestire il bagliore sul monitor?

Per eliminare l'abbagliamento, il che significa, ridurre significativamente il carico sull'organo visivo, provare a posizionare il monitor del computer in modo che le finestre siano sul lato. Se questo non è possibile, chiudi le persiane alle finestre in modo che non ci sia luce supplementare sul monitor. Spegnere le plafoniere luminose o luminose o sostituirle con una potenza ridotta, è meglio rimuovere lampade fluorescenti tremolanti sostituendole con lampade ad incandescenza. Una lampada da tavolo al lavoro e a casa dovrebbe essere posizionata in modo da non risplendere sullo schermo del monitor e negli occhi.

Inoltre, i buoni risultati si ottengono con l'uso di occhiali per computer con rivestimento antiriflesso.

Configuriamo il monitor del computer

Luminosità. È meglio configurarlo aprendo un editor di testo su una pagina pulita. Il colore bianco della pagina non dovrebbe essere troppo luminoso, non accecante e non grigiastro.

Contrasto. L'occhio percepisce l'immagine più facilmente se è impostato un contrasto elevato nelle impostazioni del monitor.

Risoluzione dello schermo Più alto è questo parametro, migliore è per l'organo della visione. Si consiglia di regolare la risoluzione da 70 Hz e oltre.

Colore del testo Perfettamente percepito nero su uno sfondo bianco o una combinazione di giallo e blu, rosso e verde.

Grana dell'immagine Deve essere minimo, non superiore a 0,28 mm (intervallo da 0,25 a 0,28 mm).

sintomi

dispositivi

diagnostica

Come aiutare i tuoi occhi?

L'uso di colliri idratanti (ad es. Sustain Ultra, Oxial, Artificial Tear, ecc.) Consente di evitare gli effetti dell'asciugatura degli occhi (arrossamento, secchezza, sensazione di "sabbia").

Droga idratante raccomandata per KZS

Sistayn Ultra è un rimedio per alleviare i sintomi della sindrome dell'occhio secco con protezione a lunga durata e immediata sensazione di comfort. Al centro di - un esclusivo sistema di polimeri intelligenti, attraverso il quale Sistayn Ultra fornisce una protezione di lunga durata.

Il farmaco elimina efficacemente tali manifestazioni della sindrome dell'occhio secco (CVD) come secchezza, irritazione e arrossamento. Può essere usato dai pazienti quando si indossano le lenti a contatto senza rimuoverli!

Dopo una giornata di lavoro, è possibile alleviare la fatica e la tensione dagli occhi con l'aiuto di varie lozioni (alcuni usano bustine di tè), tuttavia, il più ottimale è l'uso di speciali dispositivi di fisioterapia per gli occhi, ad esempio, punti Sidorenko. Questo dispositivo ha un effetto complesso sul bulbo oculare e sui tessuti circostanti - che non solo allevia l'affaticamento, ma previene anche il deterioramento della vista, l'insorgenza e la progressione di malattie come la miopia e lo spasmo.

In caso di sindrome visiva da computer, viene anche mostrato l'uso di vitamine per la visione contenenti luteina. La luteina è un filtro naturale naturale che protegge la lente dell'occhio e la retina dall'eccessiva illuminazione artificiale, riducendo il rischio di sviluppare malattie come la distrofia maculare senile (AMD) e la cataratta.

È importante ricordare!

Prima di tutto, è necessario regolare l'intensità della luce e la posizione dei dispositivi di illuminazione in ufficio oa casa, solo allora modificare le impostazioni del monitor. È auspicabile che la luminosità dell'immagine sullo schermo coincida con la luminosità dell'illuminazione nella stanza. Questo riduce la probabilità di sviluppare la sindrome visiva del computer.

Si consiglia di fare delle brevi pause nel lavoro ogni 10-15 minuti. In questo momento, sposta lo sguardo verso la finestra o verso gli oggetti remoti nella stanza, se non ci sono finestre nelle vicinanze. Puoi dare ai tuoi occhi un riposo di 15 minuti, ma non meno di una volta all'ora. In questo momento è consigliabile fare esercizi per gli occhi.

Nella foto puoi vedere due opzioni per l'organizzazione del posto di lavoro. Nella persona a sinistra, a causa di un atterraggio non corretto, la posizione dei gomiti, i piedi, la posizione del monitor rispetto agli occhi, non solo la visione, ma anche la colonna vertebrale soffre. La destra mostra la corretta posizione del corpo e della tecnologia durante il funzionamento, consentendo di mantenere la salute.

Perché è importante sedersi correttamente?

L'immagine visiva si forma nelle regioni occipitali del cervello. Un rifornimento di sangue completo a questi reparti dipende da quanto sono sani i vasi del collo. Se il corpo, la testa e il collo non sono posizionati sul tavolo del computer, si sviluppano spasmi dei muscoli del collo, durante i quali la carotide e le arterie vertebrali vengono compresse e il cervello riceve meno ossigeno. Questo è almeno irto di debolezza e vertigini, una sensazione di stanchezza. Allo stesso tempo, la sindrome visiva del computer può svilupparsi. Un'errata organizzazione del posto di lavoro spesso porta alla curvatura laterale della colonna vertebrale, in cui le terminazioni nervose sono bloccate nella parte bassa della schiena, portando a una alterata circolazione sanguigna e alla colonna cervicale, che colpisce anche gli occhi.

Fisioterapia e farmaci aiutano a migliorare la circolazione del sangue nei muscoli del collo, alleviare spasmi e blocchi nella colonna lombare e cervicale. Migliora il benessere generale, allevia il mal di testa e il mal di schiena e ripristina l'acuità visiva.

La prevenzione è sempre meglio del trattamento, quindi cerca di organizzare il tuo posto di lavoro e di installare un monitor per computer in modo che i tuoi occhi non soffrano. Usa colliri idratanti, vitamine per dispositivi di visione e fisioterapia. Quindi puoi mantenere una buona visione per molti anni.

Qualsiasi malattia dell'organo visivo, inclusa la sindrome visiva del computer, richiede la partecipazione al trattamento di uno specialista altamente qualificato che selezionerà la terapia più efficace e sicura.

Google+ Linkedin Pinterest