Perimetria informatica: misura del campo visivo

La perimetria è un metodo diagnostico e strumentale di esame utilizzato in oftalmologia. Ti permette di impostare il bordo del campo visivo e rilevare il suo difetto, lo scotoma. In altre parole, la perimetria è lo studio dei campi visivi.

Il campo visivo è il segmento della realtà circostante che una persona vede con l'occhio, a condizione che la sua testa sia fissa e che gli occhi siano rigorosamente definiti in un punto. L'area della visione periferica è responsabile della capacità di vedere lo spazio circostante, e la sua chiarezza e nitidezza dipendono dal volume del campo visivo.

L'esame perimetrico è una procedura indolore e sicura. Dopo questa manipolazione, il paziente non può assolutamente avere complicazioni.

Indicazioni per l'uso

Tra i motivi che possono servire come direzione per la perimetria, si può notare quanto segue:

  • Cambiamenti distrofici nella retina;
  • Malattie oncologiche dell'occhio;
  • Emorragia retinica;
  • Brucia danni agli occhi;
  • Lesione cerebrale traumatica;
  • Glaucoma sospetto;
  • Distacco della retina;
  • Ipertensione cronica;
  • Tumori nella regione occipitale del cervello;
  • ischemia;
  • Trauma ai nervi ottici;
  • neurite;
  • ictus;
  • Ispezione di routine richiesta per l'ammissione al lavoro con maggiori requisiti di cura.

Controindicazioni

Gli oftalmologi distinguono diverse condizioni di base, essendo in cui il paziente non può essere sottoposto a perimetria, sia cinetica che statica.

Lo studio è categoricamente controindicato in:

  • Stato di intossicazione (alcol o droghe). Anche le più piccole dosi possono influenzare il risultato diagnostico;
  • Ritardo mentale, che non consente al paziente di aderire alle raccomandazioni del medico;
  • Aggressività e comportamento umano inadeguato, disturbi mentali;

I risultati finali possono essere influenzati dai seguenti fattori:

  • Archi superciliari situati in basso;
  • L'omissione delle palpebre superiori;
  • Occhi profondi;
  • Infiammazione di una grande nave situata vicino al nervo ottico;
  • Vista molto povera;
  • Naso alto;
  • La correzione della vista eseguita a bassa qualità.

Perimetria statica

Questo è un metodo di rilevamento manuale - quando il limite del campo visivo viene rilevato con l'aiuto della sua proiezione su una superficie arrotondata.

Il paziente appoggia il mento su un corrimano speciale e fissa il suo sguardo con un occhio sul punto bianco al centro dell'arco del dispositivo perimetrale.

Il secondo occhio in questo momento è coperto da una valvola speciale. Gli oggetti sono condotti lungo questo arco dalla periferia al punto di fissazione, la velocità del loro movimento è di 2 cm / s.

Non appena il paziente nota l'oggetto in movimento, informa il medico. E le note specialistiche nella tabella su quale divisione dell'arco si è verificato questo evento.

Questo è il limite esterno del campo visivo per un dato meridiano.

Lo stesso principio viene eseguito e la perimetria dei colori. Per identificare gli scotomi, si usano oggetti del diametro di 1 mm per chiarire i bordi interni e il diametro di 3 mm per stabilire quelli esterni. Si muovono lentamente lungo l'arco in diversi meridiani.

Tutti i risultati vengono inseriti in una tabella speciale e la procedura dura 30 minuti.

Perimetria informatica

Tale diagnostica è fattibile con l'aiuto di un computer - durante la procedura, lo specialista imposta il limite del campo visivo usando un'illuminazione diversa di un punto spaziale, mentre è assolutamente fissa.

Non appena lo sguardo del paziente si concentra su questo punto, punti di diversi colori e intensità inizieranno ad apparire da diversi lati. Il soggetto deve premere il tasto appropriato quando si verifica ciascuno di essi.

La perimetria dell'occhio del computer può velocizzare significativamente la procedura e ottenere dati più completi. Questo metodo determina non solo il limite dei campi visivi, ma anche il livello di sensibilità della retina.

Dopo la fine delle manipolazioni, il programma emette i risultati codificati sotto forma di tabella, l'oftalmologo si occuperà della loro decodifica.

Decodifica e risultati normali

L'interpretazione della perimetria informatica e le norme medie dei confini quando si utilizza il colore bianco sono:

  • Up: 55 °;
  • Su e fuori: 65 °;
  • Fuori: 90 °;
  • Giù e fuori: 90 °;
  • Giù: 70 °;
  • Giù all'interno: 45 °;
  • Interno: 55 °;
  • Su e dentro: 50 °.

Il campo di vista stesso è un insieme definito di punti nello spazio che un occhio fisso può percepire allo stesso tempo, a condizione che in questo momento sia fissato su uno dei punti in questo spazio. Il computer e la perimetria statica non sono gli unici modi per determinare i confini dei campi visivi.

Perimetria informatica: che tipo di ricerca, indicazioni, metodi di conduzione

La perimetria è uno dei metodi di esame dell'apparato visivo, che consente di studiare i confini dei campi visivi quando vengono proiettati su una superficie sferica. Il campo visivo è una parte dello spazio che l'occhio umano vede quando si concentra sullo sguardo e l'immobilità della testa.

In questo articolo vi faremo conoscere l'essenza di questa tecnica diagnostica, le indicazioni, le controindicazioni alla sua attuazione, il metodo di preparazione per l'indagine, i principi di conduzione e decodifica dei risultati della perimetria informatica. Queste informazioni ti permetteranno di avere un'idea di questo metodo per misurare i confini dei campi visivi, e puoi chiedere al tuo medico tutte le domande che potrebbero sorgere.

Quando ci si concentra su un oggetto, lo vediamo chiaramente, ma in aggiunta ad esso, altri oggetti nel campo visivo sono nel campo visivo. Ciò significa che una persona non solo ha una visione centrale chiara, ma anche periferica. È meno acuto che centrale, ma non è di poca importanza. Quando una persona restringe i campi visivi, la qualità della visione è compromessa in generale e questo sintomo indica sempre la presenza di malattie oftalmiche o di certe patologie del cervello o del sistema nervoso centrale.

In precedenza, per misurare i confini dei campi visivi venivano utilizzati semplici dispositivi statici, che rappresentano una sfera concava su un supporto. Il paziente aveva bisogno di fissare il mento su un supporto e dirigere il suo sguardo verso un punto nel mezzo della sfera. Dopo di ciò, un punto si è spostato al centro della sfera e la vista della persona avrebbe dovuto risolverlo in un determinato momento. L'essenza del sondaggio era registrare questo momento. Lo studio è stato eseguito separatamente per ciascun occhio e il momento di fissazione di un punto in movimento alla periferia è stato definito il limite del campo visivo. Dopo il sondaggio, i risultati sono stati visualizzati su una mappa, che è stata successivamente decifrata da uno specialista.

Oggi, un tale studio può essere facilmente eseguito utilizzando un computer. La perimetria informatica consente di ottenere risultati più precisi e di eliminare completamente tutti i possibili errori nelle misurazioni o tentativi di simulare il danno visivo del soggetto. Inoltre, la durata di tale studio è stata molto minore e dura solo 10-15 minuti (la solita perimetria ha impiegato fino a 25 minuti).

L'essenza e la metodologia del sondaggio

Per la perimetria informatica, vengono utilizzate attrezzature informatiche speciali.

La ricerca si svolge come segue:

  1. Il paziente si siede davanti al dispositivo, chiude un occhio con un lembo speciale e solleva un joystick.
  2. Lo specialista chiede al soggetto di fissare la vista sul punto luce. La testa dovrebbe rimanere immobile.
  3. Dopodiché, attorno al punto luce sullo schermo del monitor, altri segnali luminosi iniziano a lampeggiare in modo irregolare ea velocità diverse. Il medico chiede al paziente di notare queste luci che appaiono e al momento della loro visibilità premere il pulsante del joystick.
  4. Innanzitutto, un'indagine sui confini dei campi visivi viene eseguita per un occhio e poi eseguita per il secondo.
  5. Dopo la procedura, lo specialista decodifica i risultati. Con l'aiuto di un programma per computer, viene elaborata una mappa dei confini del campo visivo, sulla quale vengono visualizzati tutti i dati ottenuti. Analizzando questi risultati, il medico fa una conclusione sullo stato delle strutture dell'analizzatore visivo.

Durante e dopo la perimetria informatica, il paziente non avverte alcun disagio o dolore. Dopo aver completato lo studio, può immediatamente tornare a casa.

testimonianza

La perimetria informatica viene eseguita nelle seguenti malattie oftalmologiche e patologie:

  • il glaucoma;
  • disturbi della retina: distacco, tumori, ustioni, emorragie, distrofia;
  • retinite pigmentosa;
  • patologia del fondo;
  • lesioni infiammatorie e vascolari del nervo ottico;
  • gonfiore del bulbo oculare.

Inoltre, questo studio può essere utilizzato nella pratica di un oftalmologo quando si tenta di simulare i segni di un danno visivo o quando il paziente è incline all'aggravamento (esagerazione dei sintomi).

La perimetria informatica può anche essere prescritta per i pazienti con determinate malattie neurologiche:

Controindicazioni

Al fine di eseguire perimetry computer, manipolazioni invasive e farmaci non vengono eseguiti, e quindi questo esame non ha controindicazioni pratiche. La tecnica non può essere applicata solo in questi casi:

  • meno contatti con pazienti con ritardo mentale;
  • pazienti con patologie mentali.

Le controindicazioni alla perimetria del computer in esecuzione sono stati di intossicazione da droghe o alcol (anche in piccola parte), poiché un tale paziente non può percepire adeguatamente le informazioni sul monitor. Quando si cerca di condurre una ricerca, i risultati non saranno informativi e non daranno l'opportunità di trarre la giusta conclusione.

Preparazione del paziente

Per eseguire la perimetria informatica non è richiesto un addestramento speciale.

I seguenti fattori possono influenzare l'accuratezza dello studio dei confini dei campi visivi:

  • segni di irritazione oculare vicino a grandi vasi;
  • marcata diminuzione dell'acuità visiva;
  • interferenza da occhiali a bordo scomodi;
  • l'omissione della palpebra superiore;
  • caratteristiche dell'aspetto: occhi infossati, ponte alto del naso, sopracciglia appese.

risultati

Ottenuto durante i dati di perimetry del computer è registrato su una carta speciale che viene stampato e rilasciato al paziente o inviato al medico curante. Visualizza lo stato dei fotorecettori della retina. Considerandolo, uno specialista può rilevare la perdita di campi visivi.

I difetti focali dei campi visivi sono chiamati "scotomi". Gli esperti identificano i seguenti tipi di bestiame:

  • concentrico (singolo e doppio lato);
  • Spettrale.

La presenza di alcuni animali non è un segno di malattia. Tuttavia, se il bestiame rileva una quantità che supera i valori normali, il medico può concludere che esiste una patologia dell'apparato visivo. Un tale sintomo può indicare la presenza di una malattia oftalmologica o neurologica.

Oltre al bestiame, durante lo studio della mappa del campo visivo è possibile rilevare un'emianopsia (perdita di grandi segmenti):

Una tale violazione indica un danno al nervo ottico.

Quando si riceve una mappa perimetrale del computer, non provare a decifrare i risultati da soli. Possono essere accuratamente valutati da un oftalmologo.

Quale dottore contattare

Un oftalmologo o un neurologo possono programmare la perimetria del computer. Quando si identificano le violazioni dei confini della vista, il medico prescriverà la consulenza di un altro specialista e ulteriori metodi di esame: tonometria, biomicroscopia e oftalmoscopia oculare, TC, RM, ecc.

La perimetria informatica è un esame sicuro, non invasivo e indolore che consente di definire i confini dei campi visivi. Questa ricerca può essere nominata per la diagnostica complessa di malattie oftalmiche o neurologiche.

L'oftalmologo Yakovleva Yu. V. parla di perimetria informatica:

Esame del confine del campo visivo mediante perimetria

Tutti gli oggetti visibili sono in vista di una persona. Lo studio dei campi visivi è incluso nella complessa diagnostica delle malattie del nervo ottico, della retina, del glaucoma e di altre patologie pericolose che possono comportare la completa perdita della vista. La perimetria aiuta anche a controllare lo sviluppo di patologie e a verificare l'efficacia della terapia.

Quello che devi sapere sulla perimetria

Il campo visivo è lo spazio che una persona riconosce quando lo sguardo è fisso e la testa è fissa. Se guardi un certo oggetto, oltre alla sua immagine chiara, una persona vede altri oggetti posizionati intorno. Questa è chiamata visione periferica, e non è così chiara come centrale.

La perimetria è uno studio oftalmologico che consente di esplorare i confini dei campi visivi attraverso una proiezione su una superficie sferica. Ci sono perimetrie cinetiche e statiche. La ricerca cinetica comporta l'uso di un oggetto in movimento, e statico - variando l'illuminazione dell'oggetto in una posizione.

Lo studio aiuta ad analizzare i cambiamenti nel campo visivo e determinare la localizzazione del processo patologico (retina, nervo ottico, vie visive, centri visivi nel cervello). Molto spesso rivelano un restringimento dei campi visivi e la perdita di alcune aree (scotoma).

Indicazioni per la perimetria:

  • patologie della retina (lacrime e distacco, distrofia, emorragia, ustioni, tumori);
  • diagnostica delle patologie maculari, incluso il danno tossico;
  • rilevamento della retinite pigmentosa;
  • malattie del nervo ottico (neurite, lesioni);
  • diagnostica delle patologie del percorso visivo e dei centri corticali in presenza di tumori, lesioni, infarto, grave malnutrizione;
  • tumore al cervello;
  • ipertensione;
  • trauma cranico;
  • segni di alterazione della circolazione cerebrale;
  • conferma del glaucoma, monitorando le dinamiche del processo;
  • verifica dei reclami dei pazienti (fattori di aggravamento);
  • esame preventivo

La perimetria è controindicata se il soggetto è in stato di intossicazione alcolica o da droghe o ha una malattia mentale. La procedura non causa alcuna complicazione.

Cosa può distorcere i risultati della perimetria:

  • sopracciglia appese;
  • piantagione profonda dei bulbi oculari;
  • omissione del secolo;
  • altezza del ponte del naso;
  • l'effetto dello stimolo su grandi vasi vicino alla testa del nervo ottico;
  • bassa acuità visiva;
  • correzione di scarsa qualità;
  • occhiali da bordo.

I falsi difetti del campo visivo possono anche apparire a causa delle peculiarità della struttura del viso e della larghezza della pupilla. Al fine di eliminare i falsi difetti, vengono ritestati nello stesso programma. Per osservare le dinamiche in modo affidabile, è necessario osservare le stesse condizioni per la perimetria (dimensioni degli oggetti, illuminazione, tempo e colori).

Come condurre la perimetria

Per eseguire la perimetria è necessario un perimetro. Il dispositivo può essere desktop, proiezione e computer. Lo studio viene eseguito separatamente per ciascun occhio, coprendo la seconda benda. Il paziente si siede di fronte al dispositivo e posiziona il mento su un supporto in modo che l'occhio da esaminare sia opposto al punto fisso, che si trova al centro del perimetro. Il medico si alza da un lato e sposta l'oggetto al centro lungo i meridiani.

Il paziente osserva momenti in cui, guardando un punto, inizia a vedere un oggetto in movimento. Il medico segna sul grafico i gradi del punto in cui è stato visto l'oggetto. L'oggetto è continuato a muoversi verso il segno di fissazione per verificare la sicurezza della visione in tutto il meridiano. Solitamente vengono esaminati 8 meridiani, ma l'analisi di 12 meridiani fornisce risultati accurati.

Tipi di perimetria

La perimetria cinetica usa oggetti luminosi mobili, stimoli, a cui viene data una certa luminosità. Sono anche chiamati stimoli di una data luminosità. Il medico sposta l'oggetto lungo i meridiani studiati. I punti in cui l'oggetto diventa visibile e invisibile si connettono e ricevono i confini tra le zone in cui il paziente vede e non vede l'oggetto con i parametri specificati. Questi limiti sono chiamati isopters, limitano il campo visivo. I risultati della perimetria cinetica dipendono dalla dimensione, dalla luminosità e dal colore dell'oggetto stimolo.

La perimetria statica è molto più complicata, ma fornisce maggiori informazioni sul campo visivo. Il test consente di determinare il limite verticale della collina visiva (porzione fotosensibile del campo). Il paziente viene mostrato un oggetto fisso, e il medico cambia la sua intensità. Questo imposta la soglia della sensibilità. La perimetria statica è divisa in soglia e sopra soglia.

Alla soglia della perimetria, l'intensità dell'oggetto viene modificata gradualmente, ma sempre dalla stessa cifra fino al valore di soglia. Questo metodo fornisce ulteriori informazioni sulla collina visiva e la perimetria sopra la soglia è adatta per lo screening. Implica l'uso di oggetti con caratteristiche vicine al valore di soglia normale in diversi punti del campo visivo. La deviazione da questi valori può indicare la presenza di patologia.

Perimetria informatica

Nel condurre uno studio, il paziente fissa il suo sguardo su un punto. In modo caotico, cominciano a comparire oggetti con luminosità diversa, mentre la loro velocità cambia continuamente. Notando l'oggetto, il paziente deve premere il pulsante del dispositivo. La perimetria del computer può richiedere 5-20 minuti (a seconda del dispositivo).

Varietà di perimetria

La perimetria viene effettuata secondo diversi metodi. Il più semplice è il test Donders, che consente di stimare i confini del campo visivo. Il paziente è posto a un metro di distanza dal medico e ha chiesto di mettere a fuoco gli occhi sul naso dell'esaminatore. Il paziente chiude prima un occhio e il medico mostra un oggetto distinguibile e lo trasporta in uno dei meridiani. Una persona sana nota contemporaneamente un oggetto con entrambi gli occhi. L'azione viene ripetuta in 4-8 meridiani per determinare approssimativamente i confini del campo visivo. Un test preliminare Donders è la sicurezza delle frontiere.

Per studiare il campo centrale, viene utilizzato il test di Amsler - un metodo di esame ancora più semplice. Il test consente di stimare la zona a 10 ° dal centro del campo visivo. Quando diagnostichi usando una griglia di linee orizzontali e verticali, dove al centro c'è un punto. Il paziente dovrebbe fissare il suo sguardo su un punto da una distanza di 40 cm. Segni di patologia secondo il test di Amsler: curvatura delle linee e comparsa di macchie. Il metodo è indispensabile per la diagnosi primaria delle patologie della macula.

Puoi esplorare il campo visivo centrale usando il metodo di campimetria. Il paziente dovrebbe chiudere un occhio e fissare il suo sguardo su una lavagna nera situata in un metro. Il tabellone (1 × 1 m) ha un punto bianco al centro. Gli oggetti bianchi di diversi diametri (1-10 mm) vengono guidati lungo i meridiani studiati fino a scomparire. Gli scozzomi sono contrassegnati per primi sulla lavagna ei risultati vengono trasferiti in bianco.

In teoria, i risultati di diversi metodi dovrebbero coincidere, ma in pratica gli oggetti in movimento sono meglio di quelli fissi. Questo è particolarmente evidente nelle aree con difetti, che è chiamato il fenomeno Riddoh.

Uso dei colori

A seconda della qualità della visione, vengono utilizzati oggetti di diverso diametro. Nella visione normale si usano oggetti di 3 mm, e in basso, da 5 a 10 mm. Alla periferia della retina, la sensazione di luce è assente, il bordo percepisce solo il bianco. Quando ti avvicini al centro, compaiono blu, rosso, giallo e verde. Al centro tutti i colori sono distinguibili.

Bordi dei campi di vista quando si utilizza l'oggetto bianco:

  • verso l'esterno - 900;
  • in alto - 50-550;
  • su e fuori - 700;
  • verso l'alto e verso l'interno - 600;
  • all'interno - 550;
  • verso il basso e verso l'interno - 500;
  • giù - 65-700;
  • giù e fuori - 900.

Sono possibili variazioni da 5 a 100 unità. La ricerca su altri colori viene effettuata in modo simile, ma con oggetti colorati. Il paziente non segna il momento dell'apparizione dell'oggetto, ma il momento del riconoscimento del colore. Spesso le modifiche al colore bianco non vengono rilevate, ma rivelano un restringimento ad altri colori.

Indicatori di perimetria normali

Il campo visivo può essere rappresentato come una collina visiva tridimensionale. La sua base è il limite del campo e l'altezza della collina determina il grado di sensibilità delle singole sezioni della retina. Normalmente, l'altezza diminuisce dal centro alla periferia. Per semplificare l'analisi, i risultati della perimetria vengono visualizzati come una mappa su un piano. Le aree del fondo su tale mappa sono presentate in modo tale che i disturbi nelle parti inferiori della retina sono riflessi dai cambiamenti in quelli superiori.

Il centro del campo visivo (punto di fissazione) sono i fotorecettori della fossa centrale. Poiché il disco del nervo ottico non contiene cellule sensibili alla luce, è rappresentato sulla mappa come un "punto cieco". È anche chiamato lo spot fisiologico di scotoma o mariotta. Il punto cieco si trova nella parte esterna del campo nel meridiano orizzontale (10-20 ° dal centro del campo). Normalmente, anche gli angioscotomi possono essere rilevati, cioè proiezioni di vasi della retina associati a una macchia di Mariotte e assomigliano a rami di albero in forma.

Norme dei confini periferici:

  • superiore: 50 °;
  • inferiore - 60 °;
  • interno - 60 °;
  • esterno - meno di 90 °.

Quali sono i risultati della perimetria punta alla patologia?

I principali indicatori dei disturbi nella perimetria sono il restringimento dei campi visivi e degli scotomi. A seconda del grado di danneggiamento del percorso visivo, le caratteristiche del restringimento del campo saranno diverse. Le modifiche possono essere unilaterali o bilaterali, nonché concentriche e settoriali. I cambiamenti concentrici sono osservati in tutti i meridiani e settoriali - in una particolare area con limiti normali per tutto il resto della lunghezza.

I difetti che si trovano in ciascun occhio in una metà del campo sono chiamati emianopsia. Questo stato è diviso in omonimo ed eteronimo. Emianopsia omonima - perdita dal lato temporale in un occhio e dal naso nell'altro. L'emianopsia dell'eteroma è un prolasso simmetrico delle metà nasali o parietali del campo in entrambi gli occhi.

Tipi di emianopsia per taglia:

  • completo (perdita dell'intera metà);
  • parziale (restringimento di alcune zone);
  • quadrato (modifiche nei quadranti superiore o inferiore).

Scotomy è l'area di deposizione nel campo visivo, che è circondata da una zona sicura, cioè non coincide con i confini periferici. Tali deposizioni possono assumere qualsiasi forma e essere localizzate in qualsiasi area (centro, zone para- e pericentral, periferia).

Gli scotomi che sono distinti dal paziente sono chiamati positivi. Se una goccia viene rilevata solo durante l'esame, viene considerata negativa. I pazienti che soffrono di emicrania, segnano l'insorgenza di scotoma luccicante. Appare improvvisamente, è di breve durata e si muove in vista.

Tipi di animali patologici:

  • relativo (diminuzione della sensibilità, in cui vengono rilevati solo oggetti grandi e luminosi);
  • assoluto (perdita totale della zona di campo).

Gli scotomi paracadutali di Bjerrum possono indicare lo sviluppo di glaucoma (aumento della pressione intraoculare). Tale scotoma circonda il centro del campo in maniera arcuata, quindi aumenta e si fonde con esso. Scotome appare con un aumento della pressione intraoculare e con una diminuzione può scomparire completamente. All'ultimo stadio del glaucoma, vengono rivelati due scotomi di Bjerrum, collegati tra loro.

Disponibilità e costo perimetrale

I tassi di perimetria possono variare notevolmente nelle diverse istituzioni mediche. Nelle cliniche in cui usano attrezzature vecchie, il prezzo medio per lo studio dei campi visivi è di 300 rubli. Un'indagine su un moderno perimetro del computer può costare al paziente 1.500 rubli.

La perimetria rimane un metodo efficace per diagnosticare molti disturbi oftalmologici, pertanto è disponibile nella maggior parte delle istituzioni mediche pubbliche e private. La procedura è indolore e sicura, pertanto è impossibile rifiutare l'esame se vi è il sospetto di glaucoma, patologia retinica o anomalie nel cervello.

Perimetria dell'occhio: cos'è e qual è il suo uso?

In oftalmologia, la perimetria si riferisce a un'indagine per identificare i bovini (disturbi) nel campo visivo del paziente.

Tali difetti possono parlare di diverse malattie oftalmologiche e la perimetria permette di rivelare i segni di alcuni di essi e quindi di prescrivere un trattamento adeguato per ogni caso.

Qual è la perimetria dell'occhio?

Ma con uno sguardo fisso, non solo l'oggetto su cui è focalizzato lo sguardo è visibile: quando entra nel campo visivo, l'occhio vede altri oggetti, anche se non con tale chiarezza ed è impossibile distinguere molti piccoli dettagli.

È così che funziona la visione periferica meno distinta, i cui confini possono essere determinati dalla procedura di una periferia statica o cinetica.

Per il primo caso, viene utilizzato il metodo di modifica del grado di illuminazione dell'oggetto a cui è diretto lo sguardo del paziente, mentre l'oggetto deve rimanere nella stessa posizione e alla stessa distanza.

Il metodo cinetico, al contrario, implica lo spostamento di un oggetto, che in determinati momenti può apparire e scomparire nel campo visivo.

A volte con l'aiuto della perimetria, è possibile rilevare non solo un restringimento dei confini del campo visivo, ma anche rivelare la perdita di alcune aree (si formano le cosiddette "zone cieche").

Il principio di funzionamento del dispositivo

Gli studi di questo tipo vengono eseguiti utilizzando uno speciale strumento oftalmico - perimetro.

Tali dispositivi sono divisi in tre tipi:

  • informatica;
  • proiezione;
  • arco (desktop).

Indipendentemente dal tipo di dispositivo, l'essenza del suo lavoro è sempre la stessa.

Per ogni occhio, lo studio avviene separatamente (il secondo organo visivo durante l'esame del primo è chiuso con una benda speciale).

Il paziente si siede di fronte al perimetro e appoggia il mento sul supporto del dispositivo - lo specialista regola l'altezza della sua altezza in modo che lo sguardo del soggetto cada esattamente sul segno che si trova nel centro del dispositivo.

L'oftalmologo in questo momento inizia a spostare alcuni oggetti al centro del campo visivo, facendo fermate ogni 150 meridiani.

Ora il compito del paziente è quello di informare il medico quando vede l'oggetto con visione periferica, senza distogliere gli occhi dal segno.

L'oftalmologo registra tali momenti prendendo appunti su un modulo con uno schema speciale.

Esso indica schematicamente il campo visivo con una suddivisione per gradi. L'oggetto viene spostato rigorosamente nel punto di controllo.

Lo studio viene eseguito su otto o dodici meridiani per ottenere i risultati più precisi, e per prima cosa è necessario scoprire il grado di acuità visiva dal paziente.

Per i pazienti con miopia e ipermetropia vengono utilizzati oggetti di diverse dimensioni (grandi e piccoli, rispettivamente).

Quali malattie possono essere rilevate con la perimetria?

La perimetria viene utilizzata per identificare i seguenti difetti e malattie oftalmiche:

  • processi di natura distrofica nella retina;
  • ustioni agli occhi e loro gravità;
  • l'apparizione nei tumori del cancro dell'occhio;
  • il glaucoma;
  • trauma al nervo ottico;
  • emorragia, localizzata nell'area della retina.

La procedura viene spesso assegnata per determinare i confini del campo visivo quando si applica per un lavoro, quando può essere richiesta l'attenzione dei dipendenti.

Il processo di perimetria è indolore, veloce e sicuro e non ci sono controindicazioni.

Computer perimetria dell'occhio

Attualmente, la perimetria computerizzata più accurata e comune dell'occhio è considerata il perimetro del computer elettronico, in cui l'oftalmologo imposta un segno per la concentrazione dello sguardo del paziente.

Durante l'esame, il medico modifica il livello di illuminazione di tale punto, che allo stesso tempo rimane completamente immobile.

Quando il paziente conferma di aver focalizzato gli occhi sul marchio, viene lanciato un programma, che emette sui lati del punto altri oggetti simili che differiscono l'uno dall'altro dal colore.

Se una persona vede con una visione periferica un nuovo punto che appare, deve confermarlo premendo un tasto.

Dopo una sessione di quindici minuti, il computer produce i risultati sotto forma di una tabella pivot, che l'oftalmologo dovrà decifrare.

Il risultato sembra un grafico tridimensionale in cui i limiti del campo visivo sono indicati da numeri.

Dopo aver disegnato su una mappa del genere (che è anche chiamata "collina visiva" in oftalmologia), è possibile vedere dove viene tagliato il confine del campo visivo del paziente.

  • limiti interni e inferiori - a circa 60 gradi;
  • il limite superiore è 50 gradi;
  • esterno - non meno di 90 gradi.

Con scotomi multipli ed estesi sotto forma di perdita di alcune aree del campo visivo, il paziente viene inviato per ulteriori esami.

Perimetria statica

Un'altra opzione è la perimetria statica. In questo caso, è possibile rivelare i confini del campo visivo proiettandolo sulla superficie di una forma arrotondata.

Il paziente fissa anche lo sguardo con un occhio su un punto fisso, posizionando il mento sul supporto del dispositivo e applicando una benda sul secondo occhio.

L'oftalmologo inizia a spostare gli oggetti dalla periferia al punto di riferimento centrale ad una velocità di due centimetri al secondo.

Il paziente dovrebbe dire allo specialista quando inizia a vedere l'oggetto in movimento.

Sulla base di queste informazioni, il medico in questi momenti osserva sulla mappa il momento e la distanza quando l'oggetto viene visualizzato. Questo è il confine del campo, oltre il quale una persona non vede con visione periferica.

La definizione dei confini interni è fatta usando oggetti la cui dimensione è di un millimetro di diametro.

Per determinare i confini esterni utilizzando oggetti più grandi - 3 millimetri. Il movimento degli oggetti avviene lungo diversi meridiani.

Considerando che un tale metodo manuale richiede una maggiore attenzione e azioni aggiuntive da parte dell'oftalmologo, la procedura richiede quasi il doppio del tempo necessario per la perimetria informatica (circa mezz'ora).

Il costo medio della ricerca nella Federazione Russa

In diverse cliniche e in base alla regione, il costo della perimetria varia ampiamente.

Quindi, nelle piccole città e nella condizione in cui vengono utilizzati dispositivi ad arco obsoleti, il prezzo della procedura sarà di circa 250-500 rubli.

Allo stesso tempo, un sondaggio che utilizza moderni perimetri computerizzati a Mosca può costare 1.500 rubli.

Video utile

Da questo video, imparerai cos'è la perimetria:

In ogni caso, il risparmio su tale procedura non vale la pena, dal momento che la perimetria può aiutare a identificare molte patologie pericolose.

Una diagnosi corretta e tempestiva è un trattamento efficace e rapido.

Perimetria: come è fatto, decodifica, indicatori normali

Quando una persona inizia a notare un restringimento dei campi visivi o ha malattie comuni che in qualche modo influenzano l'organo della visione, l'oculista o uno specialista di un profilo diverso prescrive la perimetria.

Diamo un'occhiata più da vicino a quale sia la procedura e cosa definisce.

In quali casi è richiesto?

Molto spesso, il campo visivo soffre di tali malattie:

  • Processi patologici nel nervo ottico: trauma, neurite.
  • Glaucoma in qualsiasi stadio di sviluppo.
  • Distacco retinico, emorragia e neoplasie.
  • Lesione cerebrale
  • Neoplasia del SNC
  • Sclerosi multipla
  • Circolazione del sangue compromessa del cervello.
  • Ipertensione.
  • Ispezioni di routine (ad esempio, per il conducente).

Come condurre la perimetria

A seconda di come esattamente il dispositivo esegue la procedura, la tecnica di studio dei campi visivi è diversa.

Ispezione perimetrale

Per prima cosa, conduci uno studio sul colore bianco:

  1. Al paziente viene chiesto di sedersi accanto al dispositivo di nuovo alla fonte di luce. Il mento è posizionato sul supporto del dispositivo. Un occhio è chiuso con un lembo e l'altro sta guardando un segno bianco situato nella parte centrale del perimetro. È a questo punto che una persona dovrà osservare l'intera procedura.
  2. Dopo alcuni minuti dedicati alla dipendenza, il paziente viene informato che fissa il suo sguardo su un segno fisso, e dopo aver notato un punto mobile sulla periferia, è necessario dirlo a uno specialista.
  3. Il medico inizia a spostare l'etichetta lungo i meridiani nella direzione dalla periferia alla parte centrale, e la persona ricercata ti consente di sapere quando vede l'oggetto.
  4. Il medico gira alternativamente il dispositivo a 45 ° e 135 °.
  5. Con l'altro occhio, le stesse azioni vengono eseguite come con il primo.

Al termine del sondaggio, lo specialista crea una rappresentazione schematica dei campi visivi della persona.

  1. Il soggetto non dovrebbe essere a conoscenza del colore esatto con cui verrà eseguita la procedura. Pertanto, durante l'esame una persona deve non solo contrassegnare il tag, ma anche determinare correttamente il suo colore.
  2. Dopo di ciò, un diagramma dei campi visivi è indicato dai confini. Se il paziente commette un errore con il colore, l'etichetta si sposta fino a quando lo specialista riceve la risposta corretta.

Gli oggetti più comunemente utilizzati sono rosso, giallo, verde e blu. La procedura viene eseguita con 8 meridiani e un intervallo di 45˚ o 12 meridiani e 30˚.

Studio del computer

  • Il paziente si siede vicino al dispositivo. Il lembo è installato su 1 occhio, il mento è posizionato sul supporto.
  • Gli oggetti si muovono in modo irregolare sul monitor e il paziente, dopo aver visto l'oggetto, deve premere il pulsante del mouse.

La perimetria degli occhi del computer richiede più tempo - circa 5-10 minuti. L'essenza della procedura è che la luminosità e le dimensioni di un oggetto statico cambiano continuamente. Lo studio determina la sensibilità della retina a colorare in una qualsiasi delle sue zone.

Cosa può impedire di ottenere i dati corretti:

  • Ptosi della palpebra superiore;
  • Sopracciglia sporgenti nella zona visiva;
  • Occhi profondi;
  • La presenza di naso alto

Se una persona ha segni simili, si consiglia di sottoporsi a un esame utilizzando un dispositivo per computer e un perimetro. Ciò fornirà risultati più accurati.

Indicatori di perimetria: norma o deviazione?

L'interpretazione dei risultati dipende da quanto essi differiscono dai valori normali e dallo strumento che ha condotto lo studio.

  • Frontiere di un campo visivo in relazione al colore bianco, eseguito perimetrale:
  • Prestazioni normali durante la conduzione della perimetria informatica:

Si ritiene che la dimensione più grande del campo visivo esista per il blu e il più piccolo per il verde. Ciò è dovuto alla differenza nella loro lunghezza d'onda.

I valori medi dei campi visivi per i colori sono i seguenti:

Up: 50˚ - a blu, 40˚ - rosso, 30˚ - verde.

Giù: 50 - blu; rosso - 40˚, 30˚ - verde.

Fuori: 70˚, 50˚, 30˚ rispettivamente.

Decodifica risultati

Dopo aver ricevuto i dati perimetrali, tutti vogliono capire se si differenziano dalla norma o tutto è in ordine. Cosa fare se l'appuntamento con il medico non è presto, ma vuoi davvero saperlo?

  • In caso di violazione della visione periferica nei colori giallo e blu, si può presumere che ci sia una patologia nella coroide del bulbo oculare.
  • Sul colore rosso e verde - danno al tratto ottico, portando l'impulso dalla retina alla corteccia cerebrale.
  • Con un restringimento uniforme dei confini della visione periferica da tutte le direzioni il più delle volte si verifica un danno alla retina sotto forma di degenerazione pigmentaria o patologia del nervo ottico.
  • Se c'è una perdita simmetrica dei confini in 2 occhi, possiamo assumere lo sviluppo di tumori o emorragie nei percorsi visivi o nel cervello.
  • Il restringimento nasale del campo visivo è un sintomo sicuro della malattia dell'occhio glaucomatosa.
  • La presenza di bovini può indicare la comparsa di un punto focale patologico nella retina o nel tratto ottico.

Accade che durante la procedura, il soggetto inizi improvvisamente a vedere precipitazioni a breve termine di aree del campo visivo, e quando strabuzza, linee luminose che vanno dalla zona centrale alla periferia. Tali scotomi atriali indicano spasmo di vasi cerebrali che richiedono l'uso di antispastici.

Il costo dello studio dipende da come l'apparecchio viene eseguito la procedura e la regione in cui viene eseguita. Il prezzo medio per la perimetria varia da 200 a 700 rubli.

Lo studio è condotto utilizzando il perimetro o il computer di Förster e non richiede alcuna preparazione da parte del paziente. La perimetria consente a uno specialista di confermare malattie oculari, neurologiche e generali, quindi questa è una procedura indispensabile nella pratica di un oculista, un neurologo e un terapeuta.

Caratteristiche della perimetria computerizzata dell'occhio

L'area che una persona può vedere fissando il suo sguardo su un punto è chiamata il campo visivo. Quando i campi visivi sono ristretti, anche la qualità della visione di una persona si deteriora in modo significativo, e inoltre, il restringimento dei campi visivi segnala sempre la presenza di una malattia oftalmologica e può essere un sintomo di alcune malattie del sistema nervoso o del cervello. Oggi, la perimetria oculare assistita da computer è una diagnosi sicura e accurata dei disturbi del campo visivo.

Qual è la perimetria computerizzata dell'occhio?

Lo studio dei campi visivi può essere effettuato utilizzando un apparecchio statico convenzionale. Per la diagnostica utilizzare attrezzature speciali - in una sfera concava con un supporto. Il soggetto deve fissare il mento su questo supporto e focalizzare gli occhi su un punto al centro della sfera. Un punto si sposta al centro della sfera, che a un certo momento deve essere fissata dallo sguardo del paziente. L'essenza della ricerca consiste nella registrazione dell'indicatore quando l'occhio del paziente ha fissato (notato) un soggetto in movimento sulla periferia. Il momento in cui questo oggetto vede l'occhio e viene chiamato il limite del campo visivo. Questo esame è effettuato monocularly (per un occhio). I campi interni situati sul lato del naso e esterni (sul lato della tempia) per ciascun occhio sono fissati. Come risultato della diagnosi, viene disegnata una mappa di campi visivi, quindi decifrata. Gli indicatori normali saranno vicini al seguente.

La perimetria degli occhi del computer dura un tempo minore, i risultati saranno più precisi dallo strumento, inoltre, elimina l'errore e la simulazione del paziente.

Questo studio è condotto su moderne attrezzature oftalmologiche utilizzando la tecnologia informatica.

L'essenza della diagnosi di perimetria computerizzata dell'occhio

Il paziente è posto di fronte al moderno equipaggiamento oftalmologico, pone il mento su un supporto speciale e fissa il suo sguardo su un punto all'interno della sfera. Per aggiustare i risultati nelle sue mani gli viene dato un joystick (premerà un pulsante ogni volta che vedrà un punto).

Nel corso della diagnostica, con l'ausilio di apparecchiature, l'intensità del bagliore di un punto nel centro, così come lungo il perimetro, appariranno altri punti mobili (la loro velocità è di 2 cm / s) con diversa intensità di illuminazione. Il compito del soggetto di vederli e fare clic sul pulsante.

Quindi ci saranno dei punti colorati in movimento con diversa intensità di luminescenza. Anche il loro aspetto deve essere corretto premendo il pulsante. Questo ti permette di impostare il campo visivo del colore.

Il test viene ripetuto nella modalità di controllo. Questo per garantire che i risultati siano più accurati. A volte, durante lo studio, una persona non ha il tempo di premere un pulsante dopo aver visto il punto.

Nel momento in cui la perimetria dell'occhio del computer impiega fino a 15 minuti (normalmente fino a 25 m).

Non si osservano effetti negativi dopo la diagnosi nei soggetti.

Tutti i risultati vengono registrati dal computer e elaborati. Quindi registrato in una carta speciale.

Indicazioni per la perimetria computerizzata dell'occhio

Tra le indicazioni per la perimetria informatica sono:

  1. Malattie oftalmologiche:
    • glaucoma,
    • cambiamenti nel fondo,
    • distacco di retina,
    • malattie della macchia gialla (macula),
    • retinite pigmentosa,
    • malattie (infiammatorie e vascolari) del nervo ottico.
  2. Patologie neurologiche:
    • danno al nervo ottico,
    • processi patologici nella corteccia cerebrale durante gli ictus,
    • trauma cranico
    • tumori cerebrali.
  3. Tumori nel bulbo oculare.

Inoltre, questa diagnosi è raccomandata per sospetta simulazione di danno visivo o per aggravamento (una tendenza ad esagerare i sintomi).

Controindicazioni alla perimetria computerizzata dell'occhio

Questo esame non è invasivo, cioè non richiede intervento nella struttura dell'occhio e non comporta l'uso di farmaci, quindi ha un numero minimo di controindicazioni. Quindi, tra coloro che non dovrebbero prescrivere questa visita oculistica, saranno:

  • pazienti, disturbi mentali esistenti;
  • persone con disabilità mentali (malokontaktnye).

Questo esame non sarà inoltre informativo se il soggetto è sotto l'influenza di alcol o droghe.

Risultati della perimetria computerizzata dell'occhio

I risultati di questo sondaggio sono registrati in una carta speciale. Il centro mostrerà lo stato normale dei fotorecettori retinici. Dovrebbe coincidere con i risultati medi. Considerando la decodifica, è possibile vedere la perdita di campi visivi, anche con visione normale. Ci sono deviazioni consentite dalla norma (restringimento dei campi visivi), che sono chiamati "scotomi". Gli oftalmologi distinguono i seguenti tipi di bestiame:

  • spettrale,
  • concentrico, unilaterale, bilaterale,
  • emianopsia (parziale, quadrata, piena).

La presenza del bestiame stesso non è una diagnosi della malattia. Ma la loro individuazione, in quantità superiori alla norma, indicherà sempre la patologia del tratto ottico. Questo, a sua volta, può essere il risultato di una malattia agli occhi o di una patologia neurologica, cerebrale, per esempio, indica glaucoma, ictus, emicrania.

Dopo aver ricevuto i risultati, vengono decodificati. La consulenza di un oftalmologo aiuterà a leggerli più correttamente. Se necessario, il medico darà un rinvio ad un altro specialista o consiglierà di sottoporsi a ulteriori tipi di esami.

Computer perimetria degli occhi è uno dei più pagati diagnostica di bilancio, il suo costo insieme con la decodifica inizierà da 1 mila p., Se è necessario condurre un sondaggio completo, il costo aumenterà a 1 500 p.

Computer perimetria dell'occhio

Prima di determinare la presenza di una patologia oculare e il suo grado di sviluppo, l'oftalmologo esegue la diagnostica oculistica sulle attrezzature più moderne. Uno dei metodi diagnostici è la perimetria computerizzata dell'occhio.

Definizione del metodo

La perimetria informatica è uno dei metodi più moderni, che consente di identificare molte delle malattie degli occhi. Ti permette di rilevare gravi patologie, che includono:

La perimetria informatica valuta lo stato dei campi visivi. Il campo visivo è un valore relativo. Quando una persona focalizza il suo sguardo su un certo punto, vedrà ancora gli oggetti circostanti. Il quadro sarà sfocato e vago, ma è ancora percepito dal cervello. E ha risolto sia oggetti statici che dinamici. Resa cromatica correttamente percepita.

La perimetria degli occhi del computer è completamente indolore e non presenta complicazioni.

Dal momento che nessun farmaco viene utilizzato per la perimetria dell'occhio del computer, e non vi è alcun intervento chirurgico, ci sono poche controindicazioni per questa procedura. La perimetria informatica non è assegnata:

  • Persone in stato di intossicazione alcolica o da droghe;
  • Pazienti con disabilità mentali;
  • Persone di tipo degenerativo
Determinazione della visione periferica

ambito di applicazione

La perimetria informatica è principalmente intesa a rilevare le malattie degli occhi, ma poiché i segnali lungo il nervo ottico sono trasmessi direttamente al cervello, questo metodo consente di diagnosticare diverse altre patologie:

  • Disturbi cerebrali associati a ictus;
  • Lesione cerebrale traumatica;
  • Nuove crescite nel cervello.

Se il paziente simula problemi di vista e afferma di vedere male, per esempio, per evitare la coscrizione, la perimetria del computer dimostrerà immediatamente l'incoerenza di tale affermazione. Alcuni pazienti tendono ad esagerare i loro sintomi, ma è quasi impossibile ingannare la diagnostica del computer.

Tabelle di acutezza visiva

Oltre alle moderne procedure diagnostiche, gli oftalmologi sono in possesso di tabelle che determinano l'acuità visiva. Esistono diversi tipi di tabelle che prendono il nome dai loro creatori. Molto spesso, gli oftalmologi usano un tavolo sviluppato dal Dr. Sivtsev. Rappresenta i segni dell'alfabeto russo, che si trova in 12 righe e decresce dalla linea superiore verso il basso. Le lettere 10 linee, correttamente lette da una distanza di 5 metri, significano che una persona ha una visione eccellente. Questo è indicato come 1.0.

Insieme questa tabella applica la tabella Golovin. Consiste di 12 linee, ma invece di lettere, le linee formano anelli con tagli posizionati su lati diversi. Una persona con una buona vista deve determinare correttamente l'angolo del taglio dalla linea superiore alla linea numero 10 da una distanza di 5 metri. Se il paziente distingue la zona di incisione solo sulla linea più alta, la sua visione è stimata a 0,1. Se la prima e la seconda fila sono diverse, la visione sarà 0,2. E così costantemente da cima a fondo.

Per controllare l'acuità visiva nei bambini che non conoscono le lettere, viene utilizzato il tavolo Orlova. La tabella mostra disegni di animali, uccelli, alberi e altri oggetti familiari al bambino. Queste icone sono ridotte dall'alto verso il basso.

Se un bambino ha una visione normale, vedrà chiaramente e identificherà le immagini sulla decima riga dall'alto da una distanza di 5 metri. Se il bambino non vede l'immagine anche nella linea più alta da una distanza di 5 metri, viene avvicinata di 0,5 metri e così via finché il bambino non chiama immagini visibili.

Perimetria informatica

Per la diagnostica, viene utilizzato un dispositivo che ha la forma di un emisfero. All'interno c'è una mentoniera e supporto per la fronte del paziente. Il paziente si siede comodamente su una sedia di fronte al dispositivo e appoggia il mento sul supporto. La perimetria del computer viene eseguita separatamente per ciascun occhio, quindi un occhio, per la durata della procedura, viene chiuso con una benda. Durante lo studio, il paziente guarda nel centro della camera oscurata, dove viene proiettato il punto luminoso dell'indicatore.

Computer Perimetry Device

Inoltre, il computer, in ordine casuale, porta punti luminosi sulla superficie interna della sfera. Il paziente ha un pulsante tra le mani, premendo su quale marca l'aspetto di una luce. Il programma cambia la velocità di comparsa dei punti, le loro dimensioni e la loro luminosità. I punti appaiono in ordine casuale e da diversi lati. Dopo aver completato il test, la procedura viene ripetuta per l'altro occhio.

Affinché il test diagnostico passi correttamente, il paziente non deve spostare gli occhi dal punto marcatore.

Ottenere e valutare i risultati

Gli oftalmologi applicano una griglia condizionale di meridiani al bulbo oculare, collegano i punti centrali anteriori e posteriori dell'occhio. Il programma del computer, dopo che il paziente ha premuto il pulsante, corregge le coordinate del punto. Succede che il soggetto semplicemente non ha avuto il tempo di premere il pulsante, sebbene abbia visto l'apparizione di una luce. Per eliminare alcuni errori, il programma di controllo secondario è attivato. L'intera procedura non richiede più di 20-30 minuti. Il computer elabora quindi i dati ricevuti e stampa il risultato. Successivamente, l'oftalmologo riceve una mappa che mostra i limiti dei campi visivi in ​​gradi.

Keratotopografiya - come e in quali malattie

Tutto su gocce Katalin scritto in questo articolo.

Il campo visivo non è un'area solida. Anche in una persona sana nel campo visivo, alcune aree cadono, dove i punti non sono fissi. Tali siti sono circondati da un normale campo visivo.

In particolare, ogni persona ha un punto cieco. Questa è l'area del nervo ottico in cui mancano i recettori. La carta mostra anche il sistema vascolare della retina. Limitando il campo visivo e una serie di altri fattori, è facile per uno specialista fare una diagnosi corretta e prescrivere un trattamento.

video

risultati

La perimetria dell'occhio del computer è una buona opportunità per identificare la maggior parte delle patologie oculari in una fase iniziale e adottare le misure appropriate. Il costo della procedura è ridotto, quindi è disponibile per tutti i segmenti della popolazione. Ogni persona, soprattutto oltre i 40 anni, dovrebbe essere visitata da un oftalmologo almeno una volta all'anno per prevenire il verificarsi di una possibile malattia agli occhi.

Google+ Linkedin Pinterest