Blefarite palpebrale: sintomi, cause e trattamento della malattia

Per rispondere alla domanda su cosa sia la blefarite dell'occhio, di solito è sufficiente usare solo due parole, una delle quali designa l'organo e l'altra il nome del processo patologico.

Cos'è l'occhio della blefarite e le cause della malattia

Quindi la blefarite è un'infiammazione delle palpebre. E, di regola, bilaterale e ricorrente.

La prevalenza di questa malattia tra le persone è molto alta (circa il 30%). La malattia può colpire i bambini, ma ciononostante, il picco massimo di incidenza è osservato nella fascia di età da 40 a 70 anni.

Tra le patologie oculari, questa patologia è un gruppo piuttosto ampio di eterogenei per le cause delle lesioni infiammatorie delle palpebre, che sono difficili da trattare.

Un lungo e grave decorso della malattia può portare alla formazione di calazio, allo sviluppo della congiuntivite o alla comparsa di cheratite.

A seconda delle ragioni che hanno portato allo sviluppo di questa patologia, ci sono: infiammazioni non infettive e infettive delle palpebre.

Per la natura delle lesioni, la distorsione angolare (con una predominanza di infiammazione agli angoli degli occhi), così come la blefarite marginale, che può essere anteriore (quando è coinvolto solo il bordo ciliare della palpebra) e posteriore (quando sono interessate le ghiandole di Meibomio).

In base al decorso clinico della malattia dell'occhio, la blefarite può verificarsi nei seguenti modi:

  • forma semplice;
  • seborroica, è di tipo squamoso (solitamente associato a dermatite seborroica);
  • blefarite ulcerativa o stafilococcica (ostiofollikulit);
  • infiammazione demodettica delle palpebre;
  • forma allergica;
  • acne o rosacea blefarite;
  • e infine una versione mista.

Le cause di blefarite possono variare. Vari tipi di batteri, funghi e zecche provocano tipi infettivi di questa malattia. Quelli o altri agenti allergici e tutti i tipi di malattie oftalmiche provocano un'infiammazione non infettiva delle palpebre.

Il ruolo principale nello sviluppo della blefarite infettiva è l'infezione da stafilococco, che causa danni ai follicoli piliferi delle ciglia. I fattori predisponenti in questo caso sono focolai cronici di infezione (infiammazione delle tonsille o dei seni mascellari, carie, impetigine, ecc.).

Spesso la malattia è la blefarite sotto l'influenza degli acari Demodex. Per molte persone, vivono nella pelle, nei follicoli piliferi e nelle ghiandole sebacee. Con una ridotta resistenza complessiva del corpo, questi acari vengono attivati ​​e si depositano sulla pelle delle palpebre, causando la loro infiammazione.

Molto meno spesso le cause di questa malattia sono i tipi di herpes virus I-III, i funghi simili a lieviti (o mollusco contagioso) e altri microrganismi.

Lo sviluppo di forme non infettive di blefarite è causato da malattie degli occhi che non sono state corrette (in particolare, ipermetropia o miopia, nonché astigmatismo). Può causare infiammazione alle palpebre e alla sindrome dell'occhio secco.

Se una persona ha una maggiore sensibilità al polline delle piante, alcuni prodotti igienici o, ad esempio, cosmetici e medicinali, allora può aspettarsi lo sviluppo di una forma allergica di blefarite. Molto spesso, il danno delle palpebre si verifica con dermatite da contatto.
L'allergizzazione endogena con il possibile sviluppo di blefarite delle palpebre, si verifica in infezioni da elminti, malattie gastrointestinali, tubercolosi e diabete. Ciò è dovuto al fatto che in queste malattie c'è un cambiamento nella composizione del segreto delle ghiandole di Meibomio.

Predispongono alla comparsa o esacerbazione di infiammazione delle palpebre di qualsiasi eziologia e condizioni quali stato immunitario ridotto, anemia, ipovitaminosi, oltre ad essere in condizioni come aumento di fumo e polvere, prolungata permanenza nel solarium, al sole o al vento.

Sintomi di blefarite agli occhi (con foto)

Di seguito sono riportate le foto dei sintomi della blefarite.

In quasi tutti i casi, il corso diventa cronico con una tendenza a ricorrere.

Immediatamente si dovrebbe notare che non importa quale forma della malattia descritta si sia sviluppata nel paziente. Sperimenterà sempre i sintomi tipici della blefarite dell'occhio, che includono tali manifestazioni come:

  • rapida stanchezza dell'organo della vista;
  • aumento della sensibilità dell'occhio agli stimoli (ad esempio, alla luce o al vento);
  • le palpebre arrossiscono, si gonfiano e prurito;
  • visione offuscata, che è associata ad un film lacrimale costantemente formante;
  • compaiono essudati oculari che portano alla comparsa di placca sulle palpebre e incollamento delle ciglia.

Una caratteristica comune caratteristica è il fatto che i pazienti notano l'impossibilità di indossare le lenti a contatto per tutto il tempo che prima.

Una forma semplice della malattia si manifesta con arrossamento e ispessimento dei bordi delle palpebre, con moderata iperemia congiuntivale, negli angoli delle fessure oculari si ha un accumulo di secrezione bianco-grigio, i dotti meyomici si allargano.
I segni luminosi di blefarite di tipo squamoso sono le squame dell'epidermide desquamata e l'epitelio delle ghiandole sebacee che appaiono sul margine arrossato e ispessito della palpebra. Scaglie strettamente attaccate alle ciglia alla base e si possono trovare anche sulle sopracciglia e persino sul cuoio capelluto. In questa forma di malattia si può verificare la perdita di ciglia (il nome scientifico è Madaroz) o i loro capelli grigi.
La variante ulcerativa della malattia è caratterizzata dalla formazione di croste gialle. Quando queste croste vengono rimosse, le ulcere si aprono. Dopo che quest'ultima guarisce, le cicatrici si formano al loro posto, portando alla rottura della normale crescita delle ciglia (questa condizione è chiamata trichiasi). Allo stesso tempo, nei casi più gravi, le ciglia subiscono la poliosi (cioè, scoloriscono) o cadono, e il bordo anteriore della palpebra è ipertrofico e rugoso.
Blefarite demodettica palpebre accompagnata da prurito insopportabile di natura permanente. Il prurito più pronunciato diventa dopo il sonno. I bordi arrossati di un secolo hanno l'aspetto del rullo ispessito. Agli occhi del marcato rez. La scarica appiccicosa si asciuga e si accumula tra le ciglia. Per questo motivo, gli occhi sembrano in disordine.

La manifestazione di una forma allergica di infiammazione è il prurito persistente sullo sfondo di gonfiore dell'edema palpebrale, la comparsa di secrezione mucosa nel compartimento con lacrimazione, lo sviluppo della fotofobia e la comparsa di dolore agli occhi. È interessante notare che in molti casi, tutti questi sintomi compaiono improvvisamente e mostrano una chiara connessione con uno o l'altro fattore di natura esogena. Per questo tipo di malattia è caratterizzata da "livido allergico" - una sorta di oscuramento della pelle delle palpebre.

Se la blefarite della malattia si sviluppa sullo sfondo della rosacea, allora nello stesso tempo sulla pelle delle palpebre si ha l'aspetto di piccoli noduli di colore rosso-grigiastro, sormontati da pustole.

Diagnosi di blefarite secolo

Il riconoscimento da parte del paziente di questo disturbo viene effettuato da un oculista basato sull'analisi dei reclami e sui risultati degli esami palpebrali e dei test di laboratorio.

Durante la diagnostica, viene determinata l'acuità visiva e viene eseguita la biomicroscopia, che consente di valutare lo stato delle strutture del bulbo oculare e delle palpebre. Viene anche studiato lo stato di rifrazione e sistemazione. Questo viene fatto al fine di identificare violazioni precedentemente non riconosciute.

La blefarite demodectica può essere confermata dalla microscopia delle ciglia per la presenza di acaro Demodex. Se c'è il sospetto di una forma infettiva di infiammazione delle palpebre, la semina batteriologica dello striscio congiuntivale ha senso.

In caso di una variante allergica della malattia, è necessario consultare un allergologo-immunologo e condurre test allergologici. E per eliminare il danno dai vermi, è consigliabile assegnare un'analisi delle feci.

L'infiammazione che è duratura e accompagnata da ipertrofia dei bordi delle palpebre richiede l'esclusione di malattie cancerose delle ghiandole sebacee. A tale scopo, al paziente viene eseguita una biopsia con esame istologico.

Farmaci per il trattamento della blefarite

Il trattamento per la blefarite è generalmente conservativo. Ci vuole molto tempo e di solito richiede un approccio integrato, tenendo conto dei fattori causali.

Spesso, per combattere con successo questa malattia, è necessario consultare specialisti stretti (per esempio, un ENT, un dermatologo o un allergologo), eliminare focolai di infezione cronica, eliminare vermi, migliorare la nutrizione e le condizioni di salute sul lavoro ea casa, nonché rafforzare il sistema immunitario. Nel caso di disturbi refrattivi esistenti, è necessaria la loro correzione con occhiali o laser.

Il trattamento della blefarite delle palpebre di qualsiasi eziologia dovrebbe includere un'igiene accurata. La pulizia delle palpebre da squame e croste viene effettuata con un tampone bagnato. Allo stesso tempo viene applicata preliminarmente la penicillina o l'unguento sulfacilico, il sulfacil-sodio viene gocciolato nell'occhio, le palpebre vengono massaggiate e i bordi verdi vengono applicati ai bordi.

Nella blefarite ulcerosa, i farmaci per il trattamento devono contenere sostanze ormonali corticosteroidali e antibiotici. Unguento di solito usato con una combinazione di desametasone e gentamicina o desametasone con neomicina e polimixina B.

Se un paziente ha segni di congiuntivite e / o manifestazioni di cheratite marginale, le misure terapeutiche devono essere aggiunte utilizzando colliri simili. E con lo sviluppo dell'ulcerazione corneale, viene usato un gel contenente solcoseryl o dexpantheol.

Trattamento dell'occhio blefarite con altri medicinali

Una cura per la blefarite seborroica è l'unguento per gli occhi con idrocortisone, che lubrifica la palpebra colpita. Anche in questo caso, applicare farmaci come "lacrime artificiali".

Nel caso della variante demodectica della malattia, oltre alle misure igieniche generali, vengono utilizzati speciali unguenti antiparassitari (ad esempio metronidazolo o zinco-ittiolo). Bene aiuto e gocce alcaline. Inoltre, quando si decide come curare la blefarite di una tale genesi, non si deve dimenticare il trattamento sistemico con Trichopol.

Con lo sviluppo di blefarite meibomian e dell'acne, è altamente consigliabile usare all'interno del tetra o doxycycline per 2 - 4 settimane.

Nei casi in cui si verifica un'infiammazione allergica delle palpebre, un componente obbligatorio del trattamento sarà quello di eliminare il contatto con l'allergene. Oltre all'oculista, vale la pena consultare un allergologo, che ti dirà come trattare la blefarite di questo tipo. Gocce antiallergiche sono solitamente prescritte (come alomid o, diciamo, lecrolina), pomate con corticosteroidi, così come i farmaci antistaminici.

Come terapia sistemica per l'infiammazione delle palpebre, vengono utilizzate vitamine, immunostimolazione e autoemoterapia.

Va detto che l'opzione migliore al momento di decidere come trattare la blefarite sarà una combinazione di trattamento locale con attività sistemiche e fisioterapia (ad esempio, darsonvalizzazione o elettroforesi).

Quando le complicazioni di questa malattia possono richiedere un trattamento chirurgico. Può trattarsi di una palpebra di plastica, correggendo la loro torsione o inversione, rimozione del calazio, ecc.

Come curare i metodi popolari dell'occhio blefarite

Su come trattare gli occhi da blefarite, dice la medicina tradizionale.

In particolare, si consiglia di utilizzare infusione di fiori di timo o calendula con camomilla. Quest'ultimo aiuterà a liberarsi dell'infezione, che ha contribuito allo sviluppo dell'infiammazione.

Se l'acaro è diventato la causa dell'infiammazione, è possibile applicare la schiuma di sapone alle aree interessate (il sapone deve essere domestico), quindi sciacquare gli occhi e strofinare le palpebre con la vaselina. In caso di blefarite ulcerosa, le lozioni dall'infusione dell'erba di celidonia sono buone, così come la lubrificazione delle palpebre colpite con olio di rosa. La blefarite seborroica è trattata con olio di bardana, che lubrifica i bordi delle palpebre durante la notte.

Puoi seppellire il succo di aloe fresco negli occhi. E per combattere la blefarite allergica, usa il succo di trifoglio.

Per liberarsi dalle lacrime che accompagnano questa malattia, vengono in aiuto gocce di decotto di cumino o di psillio. Per lo stesso scopo sono applicabili decotti di fiordaliso e fiori gialli. L'instillazione viene effettuata prima di coricarsi e subito dopo il risveglio.

Tenendo conto della difficoltà di trattare l'infiammazione, prima di fare riferimento ai metodi tradizionali, è necessario consultare un medico in modo che possa decidere come curare la blefarite con metodi tradizionali.

Prevenzione dell'infiammazione della blefarite delle palpebre

La blefarite, i cui sintomi e trattamento sono stati discussi sopra, in termini di terapia tempestiva e persistente è caratterizzata da una prognosi favorevole per quanto riguarda la conservazione della vista.

La prevenzione della blefarite è di eliminare le infezioni croniche e la correzione degli errori di rifrazione.

È necessario escludere il contatto con gli allergeni e trattare tempestivamente i disturbi delle ghiandole sebacee. Anche l'osservanza dell'igiene della vista e il miglioramento delle condizioni igieniche del lavoro e della vita hanno un senso.

Blefarite: sintomi e trattamento

Molto spesso le persone cominciano a notare che i loro occhi hanno perso la loro attrattiva, arrossiscono e strane scaglie appaiono sulle loro ciglia. E solo pochi si rivolgono a uno specialista, dove vengono informati sulla blefarite.

Cos'è la blefarite?

Questo è un ampio gruppo di malattie degli occhi, che è caratterizzato da infiammazione del bordo ciliare delle palpebre e una tendenza alla ricaduta.

tipi

  • Scaled;
  • meybomievy;
  • demodectic;
  • allergica;
  • cronica;

Principali segni e sintomi

  1. La malattia inizia con arrossamento e ispessimento della pelle delle palpebre.
  2. Le ciglia sono deboli, cadono facilmente e le nuove crescono molto lentamente.
  3. Appaiono prurito e disagio.
  4. Per un flusso facile è caratterizzato da arrossamento e gonfiore dei bordi ciliari delle palpebre, così come la formazione di piccole scale grigio-bianche facilmente separabili. Nei casi più gravi, si formano croste purulente sui margini ciliari e durante la loro scarica rimangono ulcere sanguinanti. A causa loro, la pelle è cicatrizzata e le palpebre sono deformate.
  5. Affaticamento degli occhi rapido. Sono acquosi al vento, freddi e con carico visivo.

Ti offriamo un video che racconta le cause e i sintomi di questa malattia:

Blefarite squamosa

Le ragioni principali per lo sviluppo di questa malattia sono:

  • Varie infezioni agli occhi;
  • Mancanza di vitamine nel corpo e oligoelementi;
  • Rifrazione compromessa sotto forma di miopia, ipermetropia e astigmatismo.
  • "Sindrome del computer";
  • Fattori ambientali avversi: vento, polvere.

Le sue caratteristiche distintive sono:

Si formano piccole scale bianche chiare facilmente separabili. Sono formati dall'epitelio desquamato delle ghiandole sebacee e dalla pelle e attaccati piuttosto strettamente alla base delle ciglia.

Foto di un occhio affetto da blefarite:

Se si rimuovono le squame, la pelle rossa assottigliata viene esposta, che in seguito diventa ricoperta da una crosta giallastra o si trasforma in ulcere o erosione.

Blefarite demodectica

Si forma a causa della sconfitta delle palpebre con acari Demodex, che si trovano sulla radice ciliare. Di norma, l'infezione si verifica attraverso una via di contatto familiare, il più delle volte quando si utilizza un cuscino di piume.

Le sue caratteristiche sono:

  • L'epitelio delle ghiandole sebacee e della pelle forma un "colletto" biancastro che racchiude le basi delle ciglia e forma delle squame.
  • Quando vengono pettinati, è possibile la comparsa di sanguinamento.
  • Formazione osservata di scarico appiccicoso.

allergico

La causa di questa malattia è il contatto con un allergene (prodotti cosmetici o di profumeria, farmaci nell'idea di gocce e unguenti, polline, polvere, prodotti chimici domestici, lana). Le esacerbazioni stagionali sono caratteristiche di questa specie.

  • C'è gonfiore e infiammazione delle palpebre, i loro bordi si scuriscono.
  • C'è un prurito doloroso nelle palpebre.
  • Le lacrime scorrono forte, il dolore appare negli occhi.
  • Nell'angolo dell'occhio si accumula la secrezione mucosa.

meybomievy

Sviluppato a causa di una maggiore secrezione o infiammazione delle ghiandole situate nel coperchio cartilaginoso delle palpebre, sullo sfondo di una violazione della secrezione.

  • Nel corso della linea di crescita delle ciglia si formano piccole bolle riempite di liquido trasparente.
  • Se rimuovi la fiala, al suo posto si forma una cicatrice punteggiata.
  • Quando si preme sulla cartilagine appare scarico oleoso, facendo brillare i bordi delle palpebre.

cronico

È una malattia non infettiva dei bordi delle palpebre, che dura a lungo e soggetta a frequenti esacerbazioni.

  • Cambiamenti ormonali nel corpo;
  • Malattie oncologiche e autoimmuni;
  • Malattie del tratto gastrointestinale e invasioni elmintiche;
  • Assunzione di farmaci glucocorticoidi e citostatici;
  • La durata del processo infiammatorio dura oltre 1 mese.
  • Le esacerbazioni ripetute si verificano più di 3-4 volte all'anno. I sintomi assomigliano a blefarite acuta.
  • Sotto l'azione di fattori provocatori, si verifica una ricaduta.
  • Non subisce una cura completa, ma con l'assistenza appropriata è possibile ottenere una remissione lunga e duratura.
  • Alto rischio di complicanze.

Come trattare una malattia

Ci vorrà molta pazienza sia per te che per il dottore. Ecco le attività che devi svolgere per ripristinare la salute e un aspetto attraente per i tuoi occhi.

L'uso di droghe.

- Blefarogel-2: usato 2 volte al giorno dopo la pulizia preliminare delle ciglia. Il corso del trattamento per la blefarite demodectica è lungo 1,5 mesi.

- Droghe ormonali: pomata di idrocortisone al mattino e alla sera. Nei casi più gravi, in particolare in caso di blefarite allergica, vengono prescritte gocce di desametasone dello 0,1%.

- Gocce antiallergiche (Lekrolin, Opatanol): con blefarite allergica. Inoltre, non dimenticare l'eliminazione dell'allergene.

- I sostituti lacrimali (Hilo-Komod, Sistayn-Ultra, Otholik) vengono utilizzati quando si sente asciutto negli occhi.

  • Correzione di miopia, ipermetropia e astigmatismo: è necessario scegliere gli occhiali giusti o le lenti a contatto.
  • Trattamento delle principali malattie che hanno causato lo sviluppo di blefarite.

Trattamento domiciliare

Da soli puoi eseguire tali procedure a casa:

Secolo dell'igiene

Eliminali dall'accumulo di squame, staccabili o croste. Per fare questo, utilizzare la tintura di calendula o camomilla. Movimenti leggeri per tenere il bordo delle palpebre nell'angolo interno dell'occhio. Durante gli eventi terapeutici per le donne non è consigliabile utilizzare cosmetici decorativi: mascara, ombretto o eyeliner. Con blefarite demodectica, è necessario cambiare gli asciugamani, un cuscino immediatamente, quando hanno iniziato a usare droghe.

Massaggio secolo

Quando compaiono i primi segni di malattia, si assicuri di consultare un oftalmologo, che prescriverà il trattamento appropriato. Ricorda che l'automedicazione può portare a una transizione verso un processo cronico completamente incurabile. La tua salute è nelle tue mani.

Blefarite: tipi di malattia e metodi di trattamento

La blefarite è chiamata l'intero complesso delle malattie oftalmiche associate all'infiammazione delle palpebre. Esistono diversi tipi di questa patologia e differiscono nelle cause e nei metodi di trattamento, ma le caratteristiche del decorso della malattia coincidono largamente.

Se a una persona è stata diagnosticata la blefarite, assicurati di prestare attenzione allo stato della sua salute. L'aspetto di questa patologia può indicare che le forze immunitarie sono significativamente ridotte. Ecco perché, quando compaiono i segni di questa malattia, è necessario sottoporsi a un esame completo.

Cause di blefarite

Questa patologia può essere causata da una varietà di motivi. I più comuni sono i seguenti:

  1. Danni alla pelle delle palpebre con acari Demodex. Molte persone hanno questi parassiti e vivono nei follicoli piliferi, sulla superficie della pelle, nelle ghiandole sebacee. Se l'immunità diminuisce, le zecche iniziano a proliferare attivamente e di conseguenza cadono sulla pelle delle palpebre. Ecco perché si sviluppa blefarite demodettica.
  2. Ipersensibilità a determinati stimoli. Tali sostanze includono polvere, peli di animali, polline, cosmetici. In questo caso, una persona ha blefarite allergica, che è spesso accompagnata da infiammazione della mucosa dell'occhio. L'allergia al corpo contribuisce alle singole malattie - gastrite, diabete, colecistite.
  3. Affaticamento degli occhi Blefarite si verifica spesso nelle persone con ipermetropia, che non usano gli occhiali. I muscoli costantemente tesi sono molto spesso stanchi, una persona sperimenta un certo disagio, motivo per cui si stropiccia gli occhi con le mani. È per questo motivo che si verifica l'infezione, contribuendo allo sviluppo di blefarite.
  4. Infezione da infezione attraverso il flusso linfatico o il flusso sanguigno. In questo caso, la tonsillite cronica, la carie e altre malattie possono essere la fonte di infezione.
  5. Violazione dell'igiene. Questa è la causa più comune di blefarite nei bambini.
  6. Infezione parassitaria Questo motivo dello sviluppo della blefarite è anche più comune nei bambini.

Il rossore degli occhi è un sintomo comune. Impariamo come trattare l'infiammazione dell'occhio e riconoscere la malattia nel tempo.

Ciò che minaccia il distacco della retina, leggi qui.

Nei bambini questa malattia è accompagnata da arrossamento, irritazione e gonfiore delle palpebre. A volte possono comparire piccole croste, piaghe o croste. Il più delle volte durante l'infanzia rivelano due forme di malattia - blefarite ulcerativa e non ulcerativa.

Nel primo caso, la causa della malattia è un'infezione delle ghiandole delle ghiandole o dei follicoli ciliari. La blefarite non ulcerosa può causare dermatite seborroica, pidocchi e reazioni allergiche.

Forme della malattia e sintomi caratteristici

I segni comuni di questa malattia includono quanto segue:

  • Ispessimento e pesante sensazione di palpebre.
  • L'aspetto del prurito negli occhi.
  • Gonfiore e arrossamento delle palpebre.
  • Affaticamento degli occhi
  • Perdita di ciglia, crescita sbagliata.
  • L'aspetto delle squame sulle ciglia.
  • Alta sensibilità a vari stimoli e luce intensa.

Questa malattia non è classificata come infettiva. Tuttavia, se a una persona è stata diagnosticata una blefarite demodectica, si raccomanda che i suoi effetti personali siano tenuti separati dagli altri membri della famiglia, in quanto vi è una minaccia di infezione da zecche pericolose.

Oltre ai sintomi comuni, ciascuna delle varietà di blefarite è caratterizzata da sintomi che sono unici per lei. In medicina, questi tipi di malattie si distinguono:

Blefarite demodectica. Questa malattia è causata da acari demodex. I principali segni di questa patologia sono prurito, ispessimento e arrossamento delle palpebre.

Tra le ciglia si possono accumulare prodotti di scarto di zecche, oltre al segreto delle ghiandole sebacee. Nello spazio mezhresnichnom, la formazione di scale.

Blefarite cronica. Spesso, lo Staphylococcus aureus porta allo sviluppo di questa patologia. Questa malattia è accompagnata da perdita di ciglia, prurito agli occhi, gonfiore delle palpebre. Occhi acquosi e stanchi rapidamente.

Blefarite allergica. Questa malattia può verificarsi in una persona che ha una ipersensibilità a vari allergeni - fluff, polline, cosmetici, ecc.

In questo caso, le palpebre sono gonfie, la lacrimazione aumenta, ci sono sensazioni di disagio in piena luce, c'è una sensazione di dolore e prurito agli occhi.

Blefarite squamosa. Questa forma della malattia è caratterizzata da ispessimento del margine palpebrale e iperemia. In questo caso, le squame si formano alla base delle ciglia, che hanno un'alta densità di adesione, e quindi non vengono rimosse da sole.

Blefarite di Meibomium. Questa malattia è associata a una violazione del metabolismo secretorio. A causa della mancanza di secrezione nelle ghiandole della palpebra, si può sviluppare ipersecrezione.

Blefarite ulcerosa. Questa patologia è accompagnata da infiammazione, che è caratterizzata dalla formazione di ulcere e pus sul bordo delle palpebre. L'infezione da stafilococco cronica porta alla forma ulcerosa della malattia.

Alla base delle ciglia possono apparire delle croste gialle e sotto di esse si sviluppano ulcere. Dopo che le ferite si sono rimarginate, le cicatrici appaiono al loro posto.

Nei casi più gravi, tutte le ciglia possono cadere e la palpebra anteriore si increspa.

Blefarite angolare. Per questa forma della malattia è caratterizzata dallo sviluppo del processo infiammatorio negli angoli della fessura palpebrale. E negli angoli degli occhi c'è un accumulo di contenuti schiumosi. Le palpebre in questi luoghi si addensano, formano ulcere e crepe.

Molto spesso, questa malattia viene diagnosticata negli adolescenti.

Metodi di trattamento della blefarite

La scelta di uno qualsiasi dei metodi di trattamento dipende dalla causa dello sviluppo di questa malattia. Prima di tutto, si raccomanda di prestare attenzione alla lotta contro la malattia principale e allo stesso tempo è possibile affrontare la terapia del processo infiammatorio per secoli.

Trattamento tradizionale

Di norma, il trattamento della blefarite comprende tre fasi.

  1. Per cominciare, sono prescritte compresse calde: questa procedura consente di scaldare le ghiandole della palpebra e pulire rapidamente i dotti. Comprimere è necessario applicare tre o quattro volte al giorno. Mantenerlo dovrebbe essere dai cinque ai dieci minuti.
  2. Quindi i bordi delle palpebre devono essere liberati dallo scarico patologico. Questa procedura viene eseguita utilizzando un panno di garza, che viene inumidito in acqua con una soluzione di shampoo per bambini.
  3. In conclusione, unguento antibatterico per gli occhi viene applicato sui bordi delle palpebre - può essere la bacitracina, la tetraciclina, l'eritromicina. A volte prescritto corsi brevi di unguenti combinati, che includono componenti antibatterici e corticosteroidi.

Le forme gravi di blefarite sono trattate con un antibiotico sotto forma di compresse. Nel caso di blefarite demodectica, vengono prescritti anche agenti antiparassitari.

Massaggio secolo

È abbastanza efficace per il massaggio blefarico delle palpebre. Per eseguire questa procedura, è necessario prendere un cotton fioc, saturarlo con un'emulsione di sintomicina e accarezzare le palpebre chiuse per due minuti. È necessario condurre un tale massaggio ogni due o tre giorni.

Puoi anche trovare due punti lungo la larghezza del pollice che si trovano al di sopra del centro delle sopracciglia, oltre a due punti sulle tempie, posizionati sotto l'estremità delle sopracciglia. I punti sopra le sopracciglia dovrebbero essere massaggiati, strizzandoli con forza e i punti sulle tempie dovrebbero essere premuti leggermente.

Rimedi popolari

Nel trattamento della blefarite, i metodi della medicina tradizionale sono molto efficaci, che possono essere utilizzati come mezzo aggiuntivo, oltre alla terapia principale. Le compresse da infusioni di piante medicinali, che differiscono in azione antinfiammatoria e antisettica, sono molto utili.

Ad esempio, l'infusione di calendula è efficace - questa pianta non solo allevia la condizione umana, ma aiuta anche a guarire le ferite nelle palpebre.

Puoi anche usare le seguenti ricette:

  1. Prendere un cucchiaio di celidonia, versare 200 g di acqua bollente e lasciare per venti minuti. Applicare la lozione sulle palpebre chiuse tre volte al giorno. Conserva l'impacco necessario per dieci-quindici minuti.
  2. Le infiorescenze fresche di trifoglio devono essere macinate con un frullatore. Dalla sospensione risultante dovrebbe spremere il succo e seppellirlo negli occhi di tre gocce. Questo dovrebbe essere fatto una volta al giorno. Gruel può essere usato per le compresse.
  3. Uno strumento eccellente è anche un massaggio delle palpebre inumidite con tampone di olio di mais. Questa procedura dovrebbe essere ripetuta tre volte al giorno.

Anche la terapia immunostimolante è risultata eccellente. Una persona che soffre di blefarite, dovrebbe essere prescritta vitamine da un medico, questo aiuterà a rafforzare le difese del corpo. Molto utili in questo caso, le vitamine A ed E, che contribuiscono alla rigenerazione dell'epitelio e migliorano la crescita dei capelli.

L'acuità visiva diminuisce dopo cinquanta, la causa della distrofia maculare retinica.

Informazioni sui sintomi della blefarite cronica possono essere trovati in questa recensione.

Prognosi e prevenzione

Con un trattamento sistematico, la prognosi è favorevole, sebbene questa malattia abbia un decorso piuttosto prolungato. Spesso ci possono essere ricadute.

È particolarmente difficile trattare la blefarite da stafilococco, che causa lo sviluppo di chalazions, orzo, congiuntivite cronica, cheratite, trichiasi.

Nella blefarite acuta, è spesso possibile ottenere un effetto positivo dal trattamento, ma a volte può anche svilupparsi la forma cronica della malattia. Durante le sue esacerbazioni, appaiono disagio e difetti estetici, ma, di regola, non si osservano cicatrici della cornea o perdita della vista.

Come misura di prevenzione di questa malattia, si raccomanda di seguire le regole di base dell'igiene. Non asciugarti il ​​viso con l'asciugamano di qualcun altro, usa i fazzoletti di qualcun altro o stropiccia gli occhi con le mani sporche.

Se qualcuno nella famiglia ha blefarite demodectica, i suoi effetti personali dovrebbero essere tenuti separati. Inoltre, non è consigliabile sdraiarsi sul cuscino di una persona infetta.

Occhio di Blefarite: si tratta di una malattia abbastanza grave, caratterizzata da un decorso clinico prolungato e da sintomi molto sgradevoli. Questo è il motivo per cui se compaiono segni di questa patologia, vale la pena consultare un medico che sarà in grado di selezionare un trattamento adeguato.

Sintomi di blefarite e foto di trattamento

La blefarite è una malattia oculare grave con un decorso cronico. A partire da piccoli cambiamenti esterni, i primi sintomi di blefarite sono spesso trascurati.

E solo i segni pronunciati della malattia (grave gonfiore, prurito e dolore agli occhi), che spesso indicano la forma cronica già sviluppata, inducono il paziente a consultare un medico.

E anche se la blefarite colpisce raramente l'acuità visiva, al fine di evitare spiacevoli difetti estetici e un lungo ciclo di trattamento, la malattia deve essere trattata immediatamente dopo la comparsa dei primi segni.

Classificazione della blefarite

La blefarite è un gruppo piuttosto ampio di malattie degli occhi che colpiscono le palpebre, vale a dire i loro bordi. L'infiammazione causa gonfiore alle palpebre. I sintomi sono estremamente sgradevoli e interferiscono con la vita normale. L'infiammazione è sempre seria, quindi il trattamento deve essere rapido e, che è anche importante, efficace e competente.

Ci sono diverse varietà della malattia. Ad esempio, se si prendono le cause dell'occorrenza come base per la classificazione, è possibile identificare la blefarite infettiva e non infettiva.

Il primo si sviluppa in seguito all'esposizione della palpebra a batteri, funghi, mollusco contagioso, zecche o virus (in rari casi si notano lesioni pidocchi).

Una forma non infettiva coinvolge l'infiammazione a causa di altre malattie della pelle o delle mucose. Il trattamento in questi casi varierà in modo significativo.

Possono essere distinti i seguenti tipi distinti:

  • Blefarite allergica. Tale danno agli occhi e alle palpebre è dovuto a una reazione allergica (ad esempio, al polline, alla polvere nell'aria o qualcos'altro).
  • La forma demodectica si sviluppa grazie all'attività dell'acaro Demodex, che vive sulla pelle e può iniziare a proliferare attivamente sulle mucose della palpebra.
  • Forma stafilococcica È chiaro che in questo caso l'agente causale dell'infezione è lo stafilococco. Il trattamento comporta l'esposizione a questi microrganismi.

Sulla base del decorso della malattia, si possono distinguere due forme: acuta e cronica. Nel primo caso, la malattia si sviluppa rapidamente e ha manifestazioni ovvie. Nel secondo caso, i segni non sono così brillanti, ma sono osservati per molto tempo.

Se la classificazione dei sintomi della malattia, quindi possiamo distinguere i seguenti tipi:

  1. La forma seborroica comporta la formazione di squame seborroiche ai bordi delle palpebre. Chiudono le ghiandole sebacee, strettamente adiacenti alle ciglia.
  2. La forma ulcerosa è caratterizzata dalla comparsa di croste, con la caduta o la rimozione di cui appaiono piccole piaghe dolorose.
  3. La blefarite rosacea suggerisce la comparsa di brufoli rosa con ulcere.
  4. Forma semplice Con una tale lesione, una massa spessa di colore grigio-giallastro che ricorda il pus si accumula agli angoli degli occhi. Le palpebre si gonfiano e si addensano. Ma non si verificano ulcere e altri segni.

Anche classificato come una malattia e per localizzazione:

  • Blefarite marginale frontale colpisce solo il bordo della palpebra.
  • La lesione marginale posteriore suggerisce una parte più lontana della palpebra, e questo può essere pericoloso per gli occhi, come la cornea e la congiuntiva soffrono.
  • Nella blefarite di Meibomio, l'infiammazione si diffonde alle ghiandole di Meibomio.
  • La forma angolare implica localizzazione prevalentemente agli angoli degli occhi.

Cause di blefarite

  • Lo Staphylococcus aureus è un batterio che normalmente vive in piccole quantità sulla pelle umana, causando blefarite da stafilococco. Le ragioni per l'attivazione dello stafilococco possono essere una diminuzione dell'immunità;
  • Demodex è una zecca microscopica che vive sulla pelle umana in condizioni avverse (diminuisce lo stato immunitario in condizioni di stress, ipotermia, disordine metabolico) e attiva lo sviluppo di blefarite demodectica;
  • L'iperattività delle ghiandole sebacee delle palpebre, spesso causata da disturbi ormonali, può causare blefarite seborroica o squamosa;
  • Ghiandole di Myea - piccole ghiandole situate nello spessore delle palpebre. Producono un segreto oleoso che lubrifica la congiuntiva e la cornea dell'occhio e svolge una funzione protettiva. Quando la loro funzione è compromessa, il segreto delle ghiandole diventa troppo viscoso e la sua eliminazione diventa difficile, con il risultato che le ghiandole si infiammano e si sviluppa la blefarite di Meibomio. Disturbi ormonali, l'uso topico di alcune sostanze medicinali utilizzate per trattare le malattie degli occhi portano alla rottura del lavoro delle ghiandole di Meibomio;
  • Le reazioni di ipersensibilità ai cosmetici per gli occhi, le soluzioni per lenti a contatto, varie sostanze chimiche, peli di animali possono portare allo sviluppo di blefarite allergica;
  • Pidocchi - può anche causare blefarite.

Sintomi di blefarite

  • cronico e infiammatorio;
  • malattie ormonali e psicologiche;
  • sullo sfondo delle patologie cardiache.
  • lacrimazione abbondante;
  • sensazione di bruciore e un corpo estraneo negli occhi;
  • la formazione negli angoli degli occhi di croste purulente alle radici delle ciglia;
  • dolore e arrossamento degli occhi e delle palpebre;
  • manifestazione di fotofobia e deficit visivo.

Diagnosi di blefarite

Trattamento della blefarite

  • La blefarite acuta non ulcerosa inizia a essere trattata con l'esclusione di un irritante (attrito oculare, ecc.) O la rimozione di una sostanza irritante (collirio). Alleviare notevolmente la condizione applicando impacchi freddi agli occhi. Se il gonfiore delle palpebre non passa più di 24 ore, è possibile applicare i glucocorticoidi topici, come il fluorometolone (unguento oculare) durante la settimana 3 volte al giorno;
  • Blefarite ulcerosa richiede un'igiene particolarmente buona. Le croste staccabili e secche vengono rimosse dagli occhi con tamponi di cotone con un tampone bagnato. Successivamente, i bordi delle palpebre vengono applicati con una speciale bacchetta di vetro, o delicatamente con un unguento per le dita, che contiene un antibiotico e un corticosteroide. Usa il seguente unguento:
  1. dex-gentamicina (desametasone 0,1% e gentamicina 0,3%);
  2. maxitrop (desametasone 1 mg / g, polimixina B (6 mila unità / g), neomicina 3,5 mg / g)

Se un paziente presenta sintomi di cheratite marginale o congiuntivite, vengono prescritte anche dex-gentamicina e maxitrop per gli occhi.

  • La blefarite allergica inizia a essere trattata con l'eliminazione (se possibile) dell'allergene stesso. Il trattamento comprende un lungo periodo di una combinazione di spalmare i bordi delle palpebre con un unguento anti-infiammatorio corticosteroide per gli occhi (idrocortisone PIC) e colliri antiallergici (alomuro o lekrolina). Quando la pomata per gli occhi da blefarite allergica-allergica, Maksitrop o dex-gentamicina viene utilizzata per lubrificare i bordi delle palpebre. Va notato che non è possibile impegnarsi nell'auto-trattamento, in modo da non provocare la progressione della malattia. I pazienti che sono predisposti a blefarite allergica devono tenere gli occhi liberi dalla polvere, non trascurare l'uso di occhiali da sole, cercare di non andarsene durante il periodo di fioritura attiva delle piante, rifiutare cosmetici - qualsiasi cosmetico aggraverà solo il decorso della malattia;
  • Blefarite seborroica Nelle fasi iniziali del trattamento, vengono prese misure che impediscono il verificarsi di congiuntivite "secca". L'igiene delle palpebre occupa un posto importante qui, e l'idrocortisone unguento per gli occhi è prescritto per il trattamento (1% in forme lievi, 2,5% nei casi gravi), così come l'instillazione di "lacrime artificiali (ofgel o lacrima). Quando compaiono i sintomi della congiuntivite, vengono prescritte gocce per gli occhi, che includono il dexamethozone allo 0,1% (maxidex o dexapos);
  • La blefarite demodectica nel cuore del trattamento ha una riduzione del livello generale delle lesioni da zecca È obbligatorio raccomandare una cura speciale per la pelle delle palpebre: due volte al giorno (prima e dopo la notte di sonno) per asciugare le palpebre con tamponi di cotone imbevuti di una soluzione salina e shampoo per bambini. I bordi delle palpebre con una speciale bacchetta di vetro o delicatamente spalmato con un unguento per dito per gli occhi idrocortisone-PIC 2,5% o dexta-gentamicina. È molto importante che al momento di coricarsi l'area della crescita delle ciglia sia abbondantemente macchiata con uno di questi unguenti, che viola il ciclo vitale delle zecche.

Regolare igiene delle palpebre

Questa è la parte più importante del trattamento e della prevenzione della blefarite. Lo scopo principale dell'igiene palpebrale regolare è:

  • Lenire le palpebre
  • Elimina il blocco delle ghiandole di Meibomio
  • Eliminare eventuali secrezioni di grasso stagnante da queste ghiandole

È necessaria una cura quotidiana per le palpebre composte da tre parti: calore, massaggio e pulizia. L'igiene quotidiana delle palpebre può aiutare ad alleviare i sintomi della blefarite e prevenirne l'insorgenza in futuro.

Segui questi passaggi per mantenere le tue palpebre pulite:

  1. Applicare un impacco caldo. Ogni giorno (fino a 4 volte al giorno) applicare una compressa calda (non calda) a palpebre chiuse per 5-10 minuti al fine di pulire facilmente i dotti delle ghiandole dalle secrezioni grasse stagnanti. Per le compresse, un piccolo contenitore di acqua tiepida avvolta con un panno di flanella farà, oppure è possibile utilizzare speciali pacchetti per gli occhi che vengono riscaldati in un forno a microonde.
  2. Elimina il blocco delle ghiandole di Meibomio. Pulire delicatamente le palpebre chiuse verticalmente e orizzontalmente con un dito o un batuffolo di cotone per aiutare a sciogliere eventuali croste e spremere le secrezioni grasse accumulate dai dotti delle ghiandole.
  3. Pulisci le palpebre. Utilizzare un panno o un bastoncino di cotone imbevuto di acqua tiepida con una piccola quantità di detergente e pulire delicatamente i bordi delle palpebre. Quando pulisci il lato interno della palpebra, cerca di evitare di toccare l'occhio, perché Questo può causare irritazione.

Nella fase acuta della malattia, queste azioni dovrebbero essere eseguite due volte al giorno, e dopo l'inizio del miglioramento, possono essere eseguite ogni giorno una volta. Cerca di non usare l'eyeliner e il mascara, perché questo potrebbe peggiorare i sintomi della blefarite. Ma se indossi ancora il trucco per gli occhi, assicurati che sia uno di quelli che viene lavato via con facilità.

Dieta per il trattamento della blefarite

Quando si tratta di blefarite, si raccomanda una dieta, in quanto il paziente deve ricevere con nutrimento sufficienti vitamine (specialmente A, D, B), proteine ​​e acidi grassi insaturi. Si consiglia di includere nel menu:

  • pesce e frutti di mare;
  • carne e fegato;
  • latticini e uova;
  • cereali, legumi;
  • noci, frutta secca, funghi;
  • verdure - patate, carote, cavoli, barbabietole, peperoni;
  • frutta - melone / anguria, melograno, albicocca / pesca, agrumi;
  • cipolle, aglio e verdure - lattuga, aneto, spinaci, rafano;
  • eventuali composte e succhi naturali.

Prevenzione della blefarite

  1. Esame preventivo regolare da parte di un oftalmologo, soprattutto dopo quarant'anni. Poiché la progressione della lungimiranza è spesso nota a questa età, gli occhi diventano eccessivamente stanchi, il che può causare l'infiammazione del bordo ciliato delle palpebre.
  2. Rispettare rigorosamente le regole dell'igiene personale: è vietato toccare gli occhi con le mani sporche, è necessario utilizzare un asciugamano personale e un fazzoletto.

La blefarite cronica è una malattia grave che è difficile da trattare, quindi non ritardare la visita dal medico e non auto-medicare, sulla base di vari video e recensioni di amici. Una diagnosi precoce e un trattamento adeguato aiuteranno a liberarsi rapidamente dalla malattia e prevenire complicazioni indesiderate.

Blefarite: sintomi e trattamento dell'infiammazione degli occhi e delle palpebre

Cos'è la blefarite e da dove viene un nome così specifico? Dovrebbe essere notato immediatamente che questa malattia proviene dalla sfera delle malattie dell'occhio ed è un'infiammazione ai bordi delle palpebre, dove si trovano le ciglia. È importante dire che la medicina attuale è molto difficile da trattare con questo tipo di infiammazione.

Di norma, l'infiammazione dei bordi delle palpebre superiori porta al fatto che una persona arresta la crescita delle ciglia nella forma corretta. La malattia è la ragione per cui le fibre ciliari crescono nella direzione del bulbo oculare. Naturalmente, una simile "sistemazione" delle ciglia porta a disagio e anche a un'infezione aggiuntiva della zona oculare.

Cause di blefarite palpebre e occhi

Ragioni per cui si manifesta la blefarite:

  • Diatesi, anemia, vari disturbi del sistema gastrointestinale;
  • beri-beri;
  • Invasioni elmintiche;
  • Acari nelle fibre ciliari;
  • Allergie di diversa genesi;
  • Disturbi endocrini;
  • Infezioni nel naso di natura virale e batterica (antritis, sinusite);
  • Malattie della gola e della cavità orale (tonsillite, carie), di natura batterica;
  • Patologia dei bulbi oculari (miopia, ipermetropia, ecc.), Che non è stata corretta o eliminata nel tempo;
  • Contatto con sostanze chimiche tossiche che cadono direttamente sulle palpebre o sugli occhi. Un'altra opzione è la presenza di fumi tossici nell'aria (condizioni di lavoro sfavorevoli) e una protezione insufficiente delle sostanze chimiche tossiche;
  • Ipersensibilità degli occhi, che comporta reazioni allergiche a polvere, sporco, gas di scarico, inoltre, c'è un posto per essere allergici ai cosmetici nelle donne;

Tipi di blefarite

Secondo il quadro clinico:

  • semplice;
  • blefarite allergica;
  • rosacea blefarite;
  • ulcerosa;
  • blefarite squamosa;
  • meybomievy;
  • blefarite demodettica.

Nel luogo della sconfitta:

Anteriore. Solo il margine ciliare è interessato, l'infiammazione non tocca la zona degli occhi.

Blefarite posteriore. Affezione dei margini delle palpebre, e concomitante irritazione delle ghiandole sebacee (meibomio) nello spessore della palpebra, che può portare alla congiuntivite.

Angolare. La forma angolare di blefarite che si verifica negli angoli dell'occhio, tra le palpebre inferiore e superiore. In questo caso, gli occhi sono interessati, non solo le palpebre. Gli occhi della blefarite, senza un trattamento appropriato, spesso portano allo sviluppo di forme croniche di congiuntivite.

Blefarite secolo

Può essere sia lo stadio iniziale della blefarite, che in seguito si sviluppa in una forma più grave e colpisce la cornea, sia la forma usuale di vari tipi di infiammazione delle palpebre. La più comune è la blefarite stafilococcica o ulcerativa delle palpebre, allergiche e meibomee. Una reazione allergica, di norma, inizia con la cornea, ma la sua manifestazione persistente è spesso espressa sulle palpebre: si gonfiano, diventano rosse e fanno male.

Blefarite

Di norma, è una forma più grave di blefarite, che si sviluppa gradualmente in congiuntivite. Spesso, la blefarite provoca la sindrome dell'occhio secco, che causa complicazioni associate, come la cheratite corneale. Tale infiammazione oculare richiede un approccio più serio nel trattamento e nell'uso di una maggiore quantità di farmaci, tra cui pomate per gli occhi e gocce antisettiche.

Sintomi di blefarite

Tutti i tipi di malattia hanno manifestazioni comuni:

  • Gonfiore, arrossamento dei bordi delle palpebre;
  • Prurito insopportabile della zona palpebrale e degli occhi;
  • La fotofobia, gli occhi non possono aprirsi completamente.

Ma, allo stesso tempo, ogni tipo di blefarite ha le sue caratteristiche distintive, oltre alla localizzazione.

La semplice forma di blefarite ha manifestazioni come un moderato grado di arrossamento dei bordi, prurito, lampi rapidi e la formazione di una miscela schiumosa e caustica sulle aree infiammate.

Blefarite squamosa

La forma squamosa, o come è chiamata per un altro - seborrea secolo - è anche determinata da iperemia palpebrale (arrossamento) e ispessimento dei bordi delle palpebre. Nei luoghi di irritazione, appaiono delle squame secche e squamose che si uniscono alla pelle vicino alle ciglia. Quando rimuovi, al posto delle squame secche, la pelle sottile è esposta.

È una malattia piuttosto dolorosa che, se non trattata, sfocia nella forma cronica. Il paziente soffre di fotofobia, il lume degli occhi si restringe, la costante infiammazione del bordo delle palpebre contribuisce alla perdita delle ciglia.

Blefarite ulcerosa

Un'altra forma - blefarite ulcerosa - è determinata da segni quali la presenza di sacche ciliari purulente, croste gialle alla base delle ciglia, con la rimozione delle quali si formano emorragie, piccole ulcere. Di regola, la causa di questa forma di malattia è lo stafilococco, cioè l'infezione è di natura batterica. In alcuni casi, l'erosione in questa forma di blefarite è causata dal virus dell'herpes.

Blefarite di Meibomium

La forma di mebomium di blefarite è indicata da fattori come l'infiammazione delle ghiandole sebacee nello spessore del secolo, che causa una mancanza di espressione del segreto. Inoltre, quando si rimuovono le croste, appaiono ulcere sulle ciglia.

Quando le palpebre sono ripiegate indietro lungo la crescita delle ciglia, puoi notare piccole aree addensate sotto la pelle.

Rosacea - blefarite

La blefarite di tipo "rosacea" è caratterizzata da un'eruzione eterogenea sulla pelle delle palpebre, al di sopra della quale si trovano spesso pustole. I brufoli acquisiscono gradualmente una sfumatura viola, trasformandosi in noduli densi. Spesso, una malattia concomitante di questa infezione sono eruzioni cutanee sotto forma di profonda acne sottocutanea.

Blefarite demodectica

La varietà demodectica di blefarite si verifica a causa dell'acaro ciliare, che di solito vive nella pelle di una persona, nutrendosi di peeling epiteliale. Questi parassiti possono essere visti solo con una lente d'ingrandimento molto potente.

Vivendo e riproducendosi negli strati superiori dell'epidermide, questi acari spesso causano reazioni allergiche persistenti.

Per conoscere la presenza di questo segno di spunta può essere alla reception di un oculista. Per questo, è sufficiente che il medico prenda un resniyak per l'analisi e guardi al microscopio. I parassiti si siedono sulla superficie delle ciglia.

Con l'avitaminosi e un ridotto stato di immunità, la colonia di questo tipo di zecche condizionatamente dannoso aumenta più volte, causando la suddetta malattia. Segni esterni - prurito, arrossamento e desquamazione della pelle sulle palpebre, crescita anormale delle ciglia, assottigliamento e perdita. L'attività vitale di questa specie di zecche può portare a gravi reazioni allergiche agli occhi.

Il processo può deteriorarsi durante l'esposizione prolungata alla luce solare, in un solarium e quando si utilizzano cosmetici, creme.

La blefarite ulcerativa e meibomia, a sua volta, porta alla crescita anormale delle ciglia, alla cessazione della loro crescita e persino alla calvizie parziale o completa nelle palpebre. Anche i bordi delle palpebre sono deformati - si addensano, gli angoli cambiano e si rivolgono verso l'interno. La blefarite cronica che colpisce la superficie dell'occhio e porta a cheratite e congiuntivite, spesso porta a disturbi della vista, lesioni più profonde della cornea.

Molto spesso, blefarite e malattie concomitanti si verificano nelle donne che usano attivamente i cosmetici. La scarsa qualità degli agenti colorati influisce anche sull'aspetto della blefarite. Un pennello mascara è il luogo ideale per un'infezione che può preservare la sua attività vitale nell'ambiente per lungo tempo.

Diagnosi di blefarite

Di norma, l'esame e la determinazione del grado della malattia, la conferma della diagnosi vengono effettuati sulla base dei reclami del paziente, dell'esame esterno e dell'analisi in laboratorio. Inoltre, il decorso della malattia e i suoi sintomi possono indurre al medico un tipo di blefarite. Per determinare la natura virale o batterica della malattia, il medico prende una raschiatura della cornea. Questa è una procedura indolore in cui il materiale biologico necessario per l'esame viene raccolto con un bastoncino piatto dal bordo della cornea.

Inoltre, l'oftalmologo esamina la cornea dell'occhio, avendo precedentemente versato la soluzione colorante negli occhi del paziente.

Trattamento della blefarite

Preparati a garantire che il trattamento per sbarazzarsi di questa spiacevole malattia sarà lungo e potrebbe includere molte misure. Prima di tutto, è necessario comprendere chiaramente cosa ha causato blefarite (virus, batteri o allergie) ed eliminare la causa per prevenire la re-infezione. E anche, per rendere impossibile lo sviluppo della forma cronica della malattia. I medici raccomandano attenersi all'igiene personale, stabilendo la giusta dieta, correggendo le anomalie nel tempo e sverminando nel tempo. Tutte queste misure ti aiuteranno ad aumentare l'efficacia della terapia e a prevenire la comparsa di blefarite.

La terapia topica dipende dal tipo di blefarite. In base ai risultati della diagnosi, il medico ti dirà che tipo di infezione è e che tipo di patogeno ha. Ora puoi iniziare il trattamento, che è determinato dalla forma della malattia.

Di norma, il trattamento viene trattato con antistaminici, glucocorticosteroidi, farmaci sulfa, unguenti e antisettici. Trattamento generale - un complesso di vitamine, un'alimentazione corretta e completa, in alcuni casi - viene utilizzata l'autoemoterapia.

Il corso e il trattamento devono essere seguiti da uno specialista.

Se il paziente ha ricevuto una blefarite semplice o squamosa, il medico molto probabilmente prescriverà una terapia per la rimozione di croste e squame e gli ascessi risultanti saranno macchiati con olio di pesce, sintomicina o altri farmaci per l'effetto curativo. Successivamente, i bordi vengono trattati con antisettici e uno strato di unguento (antibiotici o sulfonamidi) viene applicato sulla superficie asciutta. Tali azioni devono essere eseguite regolarmente per disinfettare la superficie danneggiata.

Il medico può prescrivere una pomata allo 0,5% contenente glucocorticosteroidi. Solitamente tali farmaci sono chiamati idrocortisone. Inoltre, l'uso di farmaci combinati - cortisone e antibiotici è molto comune. Ad esempio, può essere unguento alla dexagamicina, compreso lo 0,3% di gentamicina e lo 0,1% di desametasone.

Usati anche pomate, che hanno nella loro struttura glucocorticosteroidi con una miscela di antibiotici. Allo stesso tempo, uno dei mezzi indicati è gocciolato nella congiuntiva - una soluzione di sulfapiridazin-sodio, una soluzione di solfato di zinco, una soluzione di sultvacil-sodio, un'emulsione di idrocortisone, desonide e altri.

Il trattamento della blefarite ulcerosa inizia anche con la rimozione delle croste, l'ammorbidimento delle aree colpite con olio di pesce, o paraffina liquida, crema per gli occhi sulfanilamide. Dopo questi luoghi vengono trattati con una soluzione di alcool, "vernice verde", calendula, soluzione di nitrato d'argento e così via. In nessun caso, non usare alcol e soluzioni contenenti alcol con occhi aperti e - applicare condimenti bagnati sulle palpebre con il contenuto di queste sostanze. L'alcol può causare gravi edemi corneali.

L'applicazione di tamponi di cotone sui bordi delle palpebre, che sono pre-applicati con una miscela di antibiotici, può alleviare rapidamente l'infiammazione. Le domande devono essere applicate fino a quattro volte al giorno per quindici-venti minuti. Al momento di coricarsi, le palpebre sono macchiate di una composizione antibatterica e disinfettante. Se le ulcere non appaiono più, puoi iniziare a usare i glucocorticosteroidi.

Durante il trattamento della blefaritmia, la forma di meibomia dovrebbe essere massaggiata con una bacchetta di vetro per due o tre settimane, utilizzando un unguento disinfettante insieme a queste procedure. Prima di iniziare la procedura, lubrificare le palpebre con miscele di etere etilico usando un batuffolo di cotone. Staccare con cautela le squame della pelle e le spine che bloccano le ghiandole sebacee. Per completare il processo di massaggio è necessario lubrificare i bordi delle palpebre con vernice verde.

Il trattamento della blefarite demodectica è accompagnato da un complesso di misure locali e generali. Trattamento antiparassitario, complesso vitaminico, corretta igiene e nutrizione personale, trattamento per età con antisettico e così via. Inoltre, è spesso prescritto e agenti antiparassitari locali - metronidazolo, unguento di zincichthiol e così via.

Se la natura della blefarite è causata da allergie, il paziente deve assumere antistaminici, gocce speciali negli occhi e lubrificare ulteriormente le palpebre con lubrificanti glucocorticoidi.

Se la blefarite è causata da infezioni e allergie concomitanti, viene utilizzato un trattamento combinato: antibiotici, unguento per gli occhi, dexagentamicina, glucocorticosteroidi.

Il trattamento per la blefarite di solito non supera un mese.

Durante le misure di trattamento, il collirio deve essere assunto in questo modo: con la mano sinistra, la palpebra inferiore viene tirata indietro al paziente, esponendo la congiuntiva, e la mano destra, precedentemente "armata" con un batuffolo di cotone, viene inserita nell'unguento. Quindi è necessario chiudere gli occhi ed è facile massaggiare la palpebra superiore.

Google+ Linkedin Pinterest