Misura della pressione intraoculare

La pressione intraoculare è fornita dalla differenza nella velocità di aggiunta e diminuzione dell'umidità nelle camere degli occhi. Il primo fornisce la secrezione di umidità dai processi del corpo ciliare, il secondo è regolato dalla resistenza nel sistema di deflusso - la rete trabecolare nell'angolo della camera anteriore 3.

L'unico metodo assolutamente accurato per misurare la pressione intraoculare ("vero") è il calibro. Per misurare la pressione, un ago viene inserito nella camera anteriore attraverso la cornea, effettuando misurazioni dirette. Questo metodo, ovviamente, non è applicabile nella pratica clinica.

Nella pratica clinica, un'ampia varietà di strumenti e strumenti viene utilizzata per misurare la pressione intraoculare utilizzando un metodo indiretto per determinare la IOP. Con questo metodo, la pressione desiderata si ottiene misurando la risposta dell'occhio alla forza applicata ad esso. Quindi un medico esperto può stimare approssimativamente il livello della pressione intraoculare senza strumenti - palpazione, in base alla resistenza del bulbo oculare quando lo si preme con le dita.

L'applicazione all'occhio di una certa forza (appiattimento o depressione della cornea) influenza inevitabilmente l'idrodinamica nelle camere dell'occhio. C'è uno spostamento di una certa quantità di umidità dalle camere. Più grande è questo volume, più la figura risultante differisce dalla pressione "vera" intraoculare (P0). Il risultato ottenuto in questo modo si chiama pressione "tonometrica" ​​(Pt) 5.

In Russia, la tonometria Maklakov più utilizzata e la tonometria senza contatto. Inoltre, i tonometri ICare, i tonometri Goldmann e, in alcuni punti, anche i tonometri Pascal vengono utilizzati in alcune istituzioni mediche.

Di questi cinque metodi, quattro possono essere utilizzati per determinare la "vera" pressione intraoculare - ICare, i tonometri di Goldmann, il tonometro senza contatto e il tonometro Pascal. Nonostante il fatto che questi strumenti esercitino anche una certa pressione sui gusci oculari durante la misurazione, si ritiene che la loro influenza sull'idrodinamica degli occhi sia minima. Ad esempio, il tonometro Goldmann, quando misurato, sposta l'umidità da una camera di un occhio in un volume di 0,5 μl. Ciò si traduce in una sovrastima della pressione di circa il 3%. Con numeri medi, la PIO differisce dalla verità di meno di 1 mmHg. Art. Si considera che questa differenza sia insignificante e pertanto la pressione intraoculare, misurata da tali dispositivi, è definita vera.

La pressione intraoculare vera è considerata normale nell'intervallo da 10 a 21 mm Hg.

La tonometria che utilizza un tonometro senza contatto viene spesso chiamata erroneamente pneumotomia. Tuttavia, questi sono metodi completamente diversi. La pneumotonometria in Russia è attualmente praticamente non utilizzata. La tonometria senza contatto è usata molto attivamente. È posizionato come un modo per determinare la vera pressione intraoculare. Il metodo si basa sull'appiattimento della cornea tramite il flusso d'aria. Si ritiene che i dati di tale tonometria siano più accurati, maggiore è il numero di misurazioni effettuate (quattro misurazioni per uno studio sono considerate sufficienti per ottenere una cifra media su cui si può già contare) 4,5. Le cifre emesse dai tonometri senza contatto sono comparabili con le cifre ottenute durante la misurazione della IOP con il tonometro di Goldmann (9-21 mmHg è considerata la norma) 3.

La tonometria con iCare è paragonabile ai risultati di Goldmann. Convenienza di questo tonometro nella sua portabilità e il suo utilizzo per l'esame dei bambini fin dalla tenera età senza anestesia 4. Inoltre, i tonometri ICare sono convenienti per l'auto-monitoraggio della pressione intraoculare da parte dei pazienti a casa. Ma l'alto costo di un tale tonometro - 3.000 euro (secondo i rappresentanti di Icare Finland Oy in Russia) - lo rende, purtroppo, difficile da raggiungere per la maggior parte dei pazienti.

La tonometria con i pesi fu proposta da Maklakov nel 1884. 1. Il tonometro Maklakov è entrato nella pratica clinica un po 'più tardi. Ma nell'arsenale degli oftalmologi russi, questo metodo occupa una posizione forte. In Russia, la tonometria di Maklakov è il metodo più comune per misurare la pressione intraoculare. È stato attivamente utilizzato e continua ad essere utilizzato in tutti i paesi della CSI, così come in Cina 5. Nell'Europa occidentale e negli Stati Uniti, il metodo non ha messo radici.

A differenza del resto dei metodi di tonometria utilizzati nel nostro paese, i tonometri di Maklakov spostano una quantità leggermente maggiore di umidità dalle camere oculari, quindi sovrastimano in modo più significativo i risultati della misurazione della pressione intraoculare. Questo metodo ci dà la cosiddetta "pressione tonometrica".

La pressione intraoculare tonometrica è considerata normale nell'intervallo da 12 a 25 mm Hg 2.

È importante sapere che non è corretto confrontare le letture della pressione intraoculare ottenute con il tonometro di Maklakov con quelle ottenute da ICare, tonometri di Goldmann, tonometri Pascal o senza contatto. I dati ottenuti utilizzando vari metodi di tonometria, e interpretati in modo diverso. Nel frattempo, i pazienti e persino i medici spesso peccano confrontando e equalizzando i valori di pressione ottenuti usando un tonometro Maklakov e un non-contatto. Tale confronto non ha alcuna base, inoltre, è potenzialmente pericoloso, dal momento che Il limite superiore della IOP per il tonometro senza contatto è 21 mm Hg, non 25 mm, come nella tonometria di Maklakov.

Inoltre, nonostante tutti i metodi sopra elencati, ad eccezione della tonometria di Maklakov, mostrino una "vera" pressione intraoculare - le cifre ottenute dalle misurazioni su dispositivi diversi, nella maggior parte dei casi, sono in qualche modo differenti. Pertanto, è altamente raccomandato che i pazienti con glaucoma misurino la pressione intraoculare allo stesso modo sempre. Solo in questo caso, il confronto dei risultati di misurazione ha un senso logico.

Il "gold standard" della tonometria in Occidente è la tonometria che utilizza il tonometro Goldmann. Sebbene si ritenga che il tonometro "Pascal" (tonometria del contorno dinamico) sia meno dipendente dallo stato delle membrane oculari, e quindi più preciso. La tonometria di Maklakov è riconosciuta come abbastanza accurata, minimamente dipendente dal ricercatore e un metodo molto affidabile. Dalla gamma di metodi presentati, la tonometria che utilizza un tonometro senza contatto è la meno affidabile ed è destinata più allo screening (esame superficiale rapido) che alla gestione dei pazienti glaucomatosi 4.

Questo articolo non tratta i tonometri transpalpebrali (tonometri che misurano la pressione intraoculare attraverso la palpebra). Nonostante siano molto usati nelle istituzioni mediche russe, non ci sono studi che dimostrino una sufficiente comparabilità dei risultati delle misurazioni con i noti tonometri 4.

1) T.I. Eroshevsky, A.A. Bochkareva, "Malattie dell'occhio", 1983
2) "Guida nazionale al glaucoma", 2011
3) Josef Flammer, "Glaukoma, una guida per i pazienti", 2006
4) European Glaucoma Society "Terminologia e linee guida per il glaucoma, 3a edizione", 2008
5) Diagnosi di Glaucomi di Becker-Shaffer, 8e, 2009

Autore: oftalmologo A. E. Vurdaft, San Pietroburgo, Russia.
Data di pubblicazione (aggiornamento): 17/01/2018

Tonometria dell'occhio senza contatto

Misura della pressione intraoculare

La pressione intraoculare è fornita dalla differenza nella velocità di aggiunta e diminuzione dell'umidità nelle camere degli occhi. Il primo fornisce la secrezione di umidità dai processi del corpo ciliare, il secondo è regolato dalla resistenza nel sistema di deflusso - il reticolo trabecolare nell'angolo della camera anteriore 3.

L'unico metodo assolutamente accurato per misurare la pressione intraoculare ("vero") è il calibro. Per misurare la pressione, un ago viene inserito nella camera anteriore attraverso la cornea, effettuando misurazioni dirette. Questo metodo, ovviamente, non è applicabile nella pratica clinica.

Nella pratica clinica, un'ampia varietà di strumenti e strumenti viene utilizzata per misurare la pressione intraoculare utilizzando un metodo indiretto per determinare la IOP. Con questo metodo, la pressione desiderata si ottiene misurando la risposta dell'occhio alla forza applicata ad esso. Quindi un medico esperto può stimare approssimativamente il livello della pressione intraoculare senza strumenti - palpazione, in base alla resistenza del bulbo oculare quando lo si preme con le dita.

Stai attento

Recentemente, le operazioni di restauro della vista hanno riscosso un enorme successo, ma non tutto è così fluido.

Queste operazioni portano con sé grandi complicazioni, inoltre, nel 70% dei casi, in media un anno dopo l'operazione, la visione ricomincia a cadere.

Il pericolo è che gli occhiali e le lenti non agiscano sugli occhi operati, vale a dire una persona inizia a vedere sempre peggio, ma non può farci niente.

Cosa fanno le persone con ipovedenti? In effetti, nell'era dei computer e dei gadget, la visione al 100% è quasi impossibile, a meno che, naturalmente, non siate geneticamente dotati.

Ma c'è una via d'uscita. Il Centro di Ricerca Oftalmologica dell'Accademia Russa delle Scienze Mediche è riuscito a sviluppare un farmaco che ripristina completamente la vista senza chirurgia (miopia, ipermetropia, astigmatismo e cataratta).

Attualmente è in corso il programma federale "Healthy Nation", in base al quale ogni residente della Federazione Russa e della CSI riceve questo farmaco ad un prezzo preferenziale di 1 rublo. Informazioni dettagliate, guarda il sito ufficiale del Ministero della Salute.

L'applicazione all'occhio di una certa forza (appiattimento o depressione della cornea) influenza inevitabilmente l'idrodinamica nelle camere dell'occhio. C'è uno spostamento di una certa quantità di umidità dalle camere. Più grande è questo volume, più la figura risultante differisce dalla pressione "vera" intraoculare (P0 ). Il risultato ottenuto in questo modo si chiama pressione "tonometrica" ​​(Pt ) 5.

In Russia, la tonometria Maklakov più utilizzata e la tonometria senza contatto. Inoltre, i tonometri ICare, i tonometri Goldmann e, in alcuni punti, anche i tonometri Pascal vengono utilizzati in alcune istituzioni mediche.

Di questi cinque metodi, quattro possono essere utilizzati per determinare la "vera" pressione intraoculare - ICare, i tonometri di Goldmann, il tonometro senza contatto e il tonometro Pascal. Nonostante il fatto che questi strumenti esercitino anche una certa pressione sui gusci oculari durante la misurazione, si ritiene che la loro influenza sull'idrodinamica degli occhi sia minima. Ad esempio, il tonometro Goldmann, quando misurato, sposta l'umidità da una camera di un occhio in un volume di 0,5 μl. Ciò si traduce in una sovrastima della pressione di circa il 3%. Con numeri medi, la PIO differisce dalla verità di meno di 1 mmHg. Art. Si considera che questa differenza sia insignificante e pertanto la pressione intraoculare, misurata da tali dispositivi, è definita vera.

La pressione intraoculare vera è considerata normale nell'intervallo da 10 a 21 mm Hg.

La tonometria che utilizza un tonometro senza contatto viene spesso chiamata erroneamente pneumotomia. Tuttavia, questi sono metodi completamente diversi. La pneumotonometria in Russia è attualmente praticamente non utilizzata. La tonometria senza contatto è usata molto attivamente. È posizionato come un modo per determinare la vera pressione intraoculare. Il metodo si basa sull'appiattimento della cornea tramite il flusso d'aria. Si ritiene che i dati di tale tonometria siano più accurati, maggiore è il numero di misurazioni effettuate (quattro misurazioni per uno studio sono considerate sufficienti per ottenere una cifra media su cui si può già contare) 4,5. Le cifre emesse dai tonometri senza contatto sono comparabili con le cifre ottenute durante la misurazione della IOP con il tonometro di Goldmann (9-21 mmHg è considerata la norma) 3.

La tonometria con iCare è paragonabile ai risultati di Goldmann. Convenienza di questo tonometro nella sua portabilità e possibilità di utilizzo per l'esame dei bambini fin dalla tenera età senza anestesia 4. Inoltre, i tonometri ICare sono convenienti per i pazienti domestici per monitorare in modo indipendente la pressione intraoculare. Ma l'alto costo di un tale tonometro - 3.000 euro (secondo i rappresentanti di Icare Finland Oy in Russia) - lo rende, purtroppo, difficile da raggiungere per la maggior parte dei pazienti.

Indagine sulla pressione intraoculare

Determinazione della palpazione del livello di pressione intraoculare (Bowman)

tonometria

La IOP è la pressione che il contenuto del bulbo oculare ha sulle pareti dell'occhio. Il suo valore è determinato dai seguenti indicatori: produzione e deflusso del fluido intraoculare; resistenza e grado di riempimento dei vasi del corpo ciliare e della coroide stessa; volume dell'obiettivo e vitreo t.

Lo strabismo reale può essere amichevole e paralitico; periodico e costante; divergente (l'occhio devia verso l'esterno, verso la tempia) e convergente (l'occhio devia verso il naso) con una deviazione verticale verso l'alto (ipertropia) o una deviazione verso il basso (ipototopia); accomodante, parzialmente accomodante.

L'anemia aplastica, ipocromica e secondaria può svilupparsi. I sintomi più caratteristici sono le emorragie sotto la congiuntiva e nel corso del secolo, così come i cambiamenti nel fondo dell'occhio - la comparsa di edema retinico intorno alla testa del nervo ottico; possibili emorragie lungo il sistema vascolare.

Cos'è la tonometria oculare? Secondo Contactless, quotidiano, norma secondo Maklakov, secondo Goldman

In oftalmologia, la tonometria è la procedura per misurare la pressione intraoculare, i cui valori elevati e bassi sono considerati segni dello sviluppo di condizioni patologiche degli organi della visione.

Spesso questa procedura consente di identificare lo sviluppo del glaucoma nelle fasi iniziali, ma il metodo è anche adatto per determinare altre malattie che possono portare a deterioramento o perdita della vista.

Cos'è la tonometria oculare?

A seconda del metodo di misurazione della IOP, questo effetto può essere eseguito in diversi modi.

L'unità di misura durante questo tipo di diagnosi è considerata di un millimetro di mercurio.

La tonometria è fortemente raccomandata per le persone di età superiore ai 40-45 anni che sono a rischio come potenziali proprietari di glaucoma.

La misurazione della pressione intraoculare almeno 1-2 volte all'anno consente di identificare tempestivamente tale patologia nella fase iniziale, quando è ancora possibile un trattamento efficace senza conseguenze gravi.

Le normali prestazioni durante la procedura possono variare in base all'età e al sesso del paziente, nonché al metodo utilizzato per le misurazioni.

Indicazioni per l'applicazione di questo metodo

  • dolori di varia origine negli organi della vista;
  • mal di testa ricorrenti;
  • distacco della retina;
  • malattie endocrine, neurologiche o cardiovascolari;
  • complicanze che si verificano sullo sfondo delle operazioni oftalmologiche trasferite;
  • eventuali anomalie nello sviluppo e nella formazione di organi visivi.

Tale esame è anche raccomandato se il glaucoma è stato diagnosticato in parenti stretti, poiché in una famiglia la probabilità di sviluppare questa malattia tra i suoi vari membri è quasi la stessa (l'ereditarietà gioca un ruolo).

Controindicazioni

Il metodo è controindicato nei pazienti nei seguenti casi:

  • con alcol o droghe;
  • in caso di sviluppo di patologie della cornea;
  • qualsiasi lesione degli organi della vista, la cui conseguenza è l'integrità della violazione del loro guscio esterno;
  • la manifestazione di allergie quando si usano anestetici, usati prima della procedura;
  • eventuali patologie batteriche o virali degli organi della vista (controindicazione relativa, poiché dopo aver subito un ciclo di trattamento è possibile eseguire la tonometria).

La procedura senza contatto può essere eseguita indipendentemente dalla presenza di malattie degli occhi.

Tipi di tonometria

Prima di eseguire le misurazioni, indipendentemente dal metodo, è necessario rimuovere le lenti a contatto e astenersi dall'utilizzarle per le successive due ore dopo l'esame.

I vestiti con colletto stretto, cravatte e altri accessori che stringono la gola, devono essere rimossi per evitare un'eccessiva pressione sulle vene.

Ciò potrebbe innescare un aumento della pressione, con il risultato che i risultati del test saranno inaffidabili.

Quattro ore prima dell'esame, si dovrebbe evitare di bere molto e di astenersi dall'alcol almeno 12 ore prima della procedura.

A seconda degli obiettivi, è possibile utilizzare diverse opzioni di misurazione, mentre l'assenza di anestesia è caratteristica solo del metodo contactless.

In tutti gli altri casi, negli occhi del paziente viene instillata una soluzione anestetica che riduce il disagio.

Tonometria senza contatto

Questa deformazione è fissata da speciali sensori del tonometro.

Questo è un metodo rapido e indolore che ha funzionato bene per esaminare i pazienti con ipersensibilità agli organi della vista e per misurare la pressione intraoculare nei bambini.

Tonometria oculare secondo il dott. Maklakov

Un'altra opzione: misurazione secondo il metodo del dott. Maklakov.

In questo caso, viene utilizzato un tonometro cilindrico di metallo con una base ampia su cui viene applicato immediatamente un enzima colorante speciale prima della procedura.

Dopo che un anestetico è stato instillato nel paziente, il peso del tonometro è collocato sulla cornea con una base colorata al suo centro esatto, e quindi le tracce lasciate sul tonometro vengono trasferite sulla carta e misurate usando un righello.

Tonometria di Goldman

La procedura prevede l'uso di pesi non con basi, ma speciali piastre verniciate a fluorescenza, inoltre, viene utilizzata una sonda speciale che legge le letture della pressione e l'intero processo avviene sotto una luce intensa.

Tonometria giornaliera

Per il riconoscimento del glaucoma in una fase precoce, è meglio applicare il metodo di misurazione giornaliero, in cui l'essenza stessa del metodo rimane la stessa (i pesi sono usati), ma le misurazioni non vengono effettuate una volta, ma vengono prese tre volte al giorno (dopo il risveglio, a pranzo e prima di andare a dormire).

Nel caso della tonometria giornaliera, considerare il numero di letture di picco e ricavare le statistiche medie giornaliere per valutare lo sviluppo della dinamica dei salti di pressione intraoculare.

Norma per la tonometria oculare

Il tasso può essere diverso per diversi metodi di tonometria.

Inoltre, con l'età, anche questi fotogrammi cambiano, e nei pazienti di sesso maschile il livello di pressione intraoculare è sempre più alto di quello delle donne.

Per queste ragioni, è difficile definire i limiti delle letture normali e l'assenza di patologie può essere discussa con valori compresi tra 10 e 21 millimetri di mercurio.

Se questo indicatore è almeno un po 'più alto, allora c'è una probabilità di sviluppare il glaucoma e il paziente viene inviato per ulteriori esami.

A volte il livello di pressione può superare il limite di 21 millimetri, ma allo stesso tempo gli esperti non osservano le patologie del nervo ottico caratteristico del glaucoma.

In questo caso, è possibile sviluppare ipertensione oculare, che non è ancora un segno di glaucoma, ma può divenire in assenza di misure terapeutiche.

Video utile

Questo video descrive il processo di tonometria da contatto:

La tonometria è una procedura semplice che non ha complicazioni e non è irta di lesioni agli organi visivi e non deve essere trascurata.

Poiché questo metodo consente di riconoscere rapidamente e rapidamente i prerequisiti per lo sviluppo del glaucoma, si raccomanda di prestare particolare attenzione a questa procedura per le persone della fascia di età più anziana e anziana.

Il tasso di pressione intraoculare (IOP)

Alla reception, dopo aver misurato la pressione dell'occhio e aver segnato i preziosi numeri, i pazienti chiedono: "È normale? Non alto? E cosa dovrebbe essere? ". Alcune categorie di pazienti, cioè quelli che hanno il glaucoma, conoscono i loro numeri e il loro tasso. Parliamo di cos'è la pressione intraoculare, come misurarla correttamente e come viene usata per questo, oltre alla sua norma.

La pressione intraoculare è la potenza del fluido all'interno dell'occhio, mantenendo la sua forma e assicurando la costanza della circolazione dei nutrienti.

  • Pt normale = fino a 23 mmHg Art. (P0 fino a 21 mm Hg)
  • PT medio = da 23 a 32 mm Hg st (r0 da 22 a 28 mm Hg)
  • Pt alta = 33 mm Hg st (r0 da 29 mm Hg)

Da dove viene tutto il fluido intraoculare (umore acqueo) e in quali modi fluisce dall'occhio?

BB si forma durante il giorno con una certa velocità (1,5-4,5 μl / min), che aggiorna il contenuto della fotocamera frontale ogni 100 minuti. Di notte, la formazione di fluido si riduce della metà. Il liquido viene rilasciato a causa di una combinazione di processi attivi e passivi (diffusione, ultrafiltrazione, secrezione). Circa il 70% dell'umore acqueo viene attivamente secreto dall'epitelio privo di pigmenti dei processi del corpo ciliare. Il trasporto di sodio è di primaria importanza per questo processo.

Come è noto, l'epitelio ciliare non ha innervazione indipendente, i vasi sanguigni del corpo ciliare sono abbondantemente forniti di fibre simpatiche attraverso cui agiscono farmaci antiglaucomatosi come simpaticomimetici e B-bloccanti.

I meccanismi per regolare il rilascio di liquido intraoculare non sono ancora completamente compresi. Non ci sono dati che confermino l'accelerazione della formazione di umore acqueo in pazienti con POAG (glaucoma ad angolo aperto).

A consiste di BB di plasma sanguigno, ma più ipertonico e un po 'più acido (pH = 7,2). Contiene un'elevata quantità di acido ascorbico, 15 volte superiore rispetto al plasma. E contenuto di proteine ​​estremamente basso. Così come elettroliti, aminoacidi liberi, glucosio, sodio ialuronato, collagenasi, norepinefrina, immunoglobulina G.

Esistono due modi per scaricare il fluido:

  • rete trabecular (TS) (principale)
  • uveoscleral (alternativa)

Fino al 90% degli esplosivi sfugge attraverso il veicolo, nel canale Schlemm e nelle vene episclerali. Questo percorso di deflusso dipende dalla pressione. L'aumento della resistenza all'efflusso associato all'età o al processo patologico richiede una pressione più elevata per mantenere un tasso di deflusso costante, che provoca un aumento della pressione intraoculare. Almeno il 50% della resistenza è localizzato al livello della sezione juxtacanalicolare del veicolo, si ritiene che con il glaucoma la resistenza a questo livello sia troppo alta. Circa il 10% del deflusso di esplosivi cade sul percorso uveosclerale. Il BB scorre attraverso gli spazi interstiziali del muscolo ciliare negli spazi sopraciliari e sopraaracnoidi, e quindi segue la sclera o le vene vorticose. Il deflusso di Uveoskleralny non dipende da pressione e diminuisce con età.

(Figura 1.1) Il fluido è secreto dall'epitelio ciliare e, piegandosi attorno all'equatore dell'obiettivo, segue dal retro della fotocamera verso la parte anteriore. Attraverso il reticolo trabecolare, l'umore acqueo entra nel canale di Schlemm e lascia la camera anteriore. Quindi raggiunge i canali di raccolta e le vene dell'episclera. La massima resistenza al deflusso si verifica a livello della rete trabecolare. Parte dell'umore acqueo lascia l'occhio attraverso lo spazio sopraaracnoideo, che è chiamato uveoscleral, o percorso alternativo di deflusso.

(Figura 1.2) BB attraverso il canale di Schlemm entra nei canali di raccolta (sclera), che vengono svuotati nelle vene della congiuntiva. Queste anastomosi sono visibili come le "vene d'acqua" della congiuntiva.

(Figura 1.3) La rete trabecolare (TS) è costituita dai reparti interni lamellari e tralicci esterni (yukstakanalikulyarnogo). La rete lamellare è ulteriormente suddivisa nella parte uveale (situata tra lo sperone sclerale e la radice dell'iride) e la parte corneale-sclerale (tra la cornea e lo sperone sclerale). La parte lamellare è costituita da placche di tessuto connettivo con uno scheletro di fibre elastiche e di collagene ricoperte da cellule trabecolari. La regione juxtacanalicolare non ha fasci di collagene e consiste in una rete elastica e strati cellulari (cellule reticolari) circondati da una sostanza intercellulare. Il muscolo ciliare è attaccato allo sperone sclerale e alle parti interne del reticolo trabecolare.

La pressione intraoculare viene misurata usando la tonometria

Il principio si basa sulla deformazione del guscio oculare sotto l'influenza di forze esterne (tonometro). Esistono due tipi di deformità corneali:

  1. impressione (impressione)
  2. appiattimento (applanazione)

Per l'uso quotidiano tonometro Goldmann tonometria, Maklakova dinamico pascal contorno tonometro o diversi tipi di tonometri senza contatto. Per lo screening o per uso domestico, il tipo di tonometro transpalpebrale Pra-1 e tonometro a induzione di tipo I-Care TA01i.

La tonometria può essere di due tipi: contatto e senza contatto.

# 1 Il valore di IOP può essere riconosciuto dalla palpazione, che include due tipi:

  • palpazione diretta dell'occhio, per esempio su un tavolo operatorio dopo l'anestesia
  • attraverso le palpebre (transpalpebrale), con questo studio, dovresti chiudere gli occhi e guardare in basso, mettere le punte dei tuoi indici sulla palpebra superiore, e premendo alternativamente sull'occhio puoi giudicare la pressione all'interno

Si consiglia di palpare entrambi gli occhi durante l'esame. Per la valutazione e la registrazione di questi risultati, viene utilizzato il sistema a 3 punti di Bowman. Questo metodo non è screening.

# 2 tonometria ad applanazione secondo Maklakov (A.N. Maklakov nel 1884)

Dopo l'anestesia della cornea, sulla superficie della cornea viene posto un peso standard di 10 grammi, la cui forma ricorda un cilindro metallico cavo lungo 4 cm, con una base larga con inserti di porcellana bianca del diametro di 1 cm su 2 lati. Dopo la sterilizzazione, la superficie del sinker è imbrattata di vernice (colletto con glicerina), il paziente giace sul lettino, con l'aiuto del pollice e dell'indice il medico allarga le palpebre e le tiene fermamente ferme, usando una speciale maniglia per abbassare la cornea. Sotto la pressione del peso dell'erba, la cornea viene deformata (appiattita) e la vernice viene lavata via dal punto di contatto. Sulla superficie del peso rimane un cerchio corrispondente all'area di contatto del peso e della cornea. La stampa risultante viene trasferita su un foglio di carta lubrificato con alcool.

Queste misurazioni sono espresse dal medico dopo aver confrontato l'area della stampa con la linea di misurazione. In questo caso, minore è l'area del cerchio, maggiore è il livello di IOP. Questo metodo di misurazione è chiamato tonometrico (Pt). Inoltre nel kit sono inclusi pesi da 5, 7,5, 10 e 15 grammi. Per stimare la pressione durante la misurazione utilizzando un peso standard, viene utilizzata una nuova riga del livello IOP reale (P0), sviluppato da A.P. Nesterov ed E.A. Egorov). (fig 1.4)

# 3 Nella maggior parte dei metodi (per esempio Goldmann) utilizza il principio di appiattimento corneale (applanazione) sulla base del fatto che per appiattire la superficie della cornea deve forzare proporzionale all'ampiezza della IOP che supporta la curvatura corneale.

Fatti per i medici:

Il tonometro Goldman ha una superficie di applanazione di 3,06 mm 2, in cui l'effetto della tensione superficiale esclude l'influenza della rigidità corneale. La profondità della depressione è inferiore a 0,2 mm, 0,5 ml di umore acqueo vengono spostati e la IOP viene aumentata di non più del 3%, che non ha significato clinico. La testa di applanazione ha un centro trasparente in cui è incorporato un dispositivo di raddoppio prismatico.

Prima dell'esame, si esegue l'anestesia dell'epitelio corneale ed è colorato con fluoresceina in modo che il menisco del liquido lacrimale intorno alla testa di applanazione sia visibile. Il prisma è illuminato ad angolo con la luce blu della lampada a fessura, la cornea viene esaminata attraverso la testa di applanazione, che alla fine dello studio viene lasciata sulla superficie della cornea. La forza applicata per appiattire la cornea aumenta gradualmente con l'aiuto di una ruota montata sulla base del dispositivo e graduata in millimetri di mercurio.

# 4 tonometria transplantale

La differenza di questo metodo in assenza di contatto diretto con la cornea. A causa del movimento dell'asta in caduta libera e del contatto con la superficie elastica della palpebra superiore. Quando lo stelo tocca al momento della misurazione della PIO, c'è una rapida compressione delle membrane oculari, in particolare della sclera.

Il tonometro TGDts-O1 "PRA" consente di ottenere risultati in mm Hg, corrispondenti al vero IOP. La misurazione con questo tonometro può essere eseguita in posizione prona e seduta.

I tonometri ad applanazione senza contatto (pneumotonometria) utilizzano una spinta d'aria che deforma la cornea e fissa il tempo necessario per un certo appiattimento della cornea. Questo tempo è proporzionale alla IOP. L'accuratezza di questa misurazione diminuisce all'aumentare della IOP. Il vantaggio principale è la mancanza di contatto con la superficie dell'occhio, che elimina la probabilità di infezione e non richiede l'anestesia locale, rendendo questo metodo ideale per lo screening. I numeri da 9 a 21 mmHG sono normali per la pneumotonometria, ma non sono sempre affidabili in quanto non tengono conto di tutte le proprietà biofisiche della cornea.

Perkins tonometro - versione manuale del dispositivo, che utilizza il principio Goldmann prisma. Il dispositivo si basa sul fronte del paziente e l'anello fluoresceina visto attraverso la lente convessa, il prisma è collegato alla testa. Il dispositivo viene spesso utilizzato per misurare IOP nei bambini in stato di anestesia o in pazienti che non possono sedersi davanti ad una lampada a fessura.

Analizzando i dati ottenuti con la tonometria, prendere in considerazione le cifre assolute del livello di IOP, le fluttuazioni diurne, la differenza di pressione intraoculare tra gli occhi e le fluttuazioni ortostatiche. Le fluttuazioni giornaliere nel livello di IOP, così come la sua differenza tra gli occhi non è superiore a 2-3 mm Hg. e in rari casi raggiungere 4-6 mm Hg. Maggiore è il livello medio di IOP, più alte possono essere le fluttuazioni giornaliere di IOP.

Ad esempio, per i pazienti con un livello iniziale iniziale di Ophthalmotonus 17-18 mm Hg (pressione oculare 17-18 mm) le fluttuazioni non devono superare 4-5 mm Hg, mentre nei pazienti con un livello iniziale di 23-24 mm Hg le normali fluttuazioni possono essere 5-7 mm Hg. Per i pazienti con glaucoma pseudoesfoliazione, una gamma più ampia di fluttuazioni giornaliere (fino a 8-13 mm Hg) è caratteristica, e per i pazienti con glaucoma di pressione normale, può rimanere entro i valori normali medi (fino a 5 mm Hg).

I principali tipi di fluttuazioni nel livello di IOP possono essere i seguenti:

  • Normale (diritto, caduta, mattina) - l'oftalmotonus è più alto al mattino e più basso alla sera
  • Retromarcia (crescente, serale) - al mattino il livello di IOP è più basso e la sera è più alto
  • Giorno: l'aumento massimo della pressione intraoculare viene diagnosticato in 12-16 ore
  • Curva a due gobbe - al mattino la pressione sale, raggiunge il picco a mezzogiorno, poi diminuisce e raggiunge il suo minimo entro le 15-16, dopodiché ricomincia a salire fino alle 6 di sera e diminuisce gradualmente durante la sera e la notte
  • Tipo piatto: il livello di IOP durante l'intera giornata è lo stesso
  • Instabile - fluttuazioni di pressione durante il giorno. Il livello massimo di IOP può essere osservato in diversi momenti della giornata.

Curiosità: tra i giapponesi, la PIO media è di 11,6 mm Hg, tra i residenti delle Barbados - 18,1 mm Hg. La PIO è più alta nei pazienti più anziani.

I risultati della misurazione della IOP utilizzando metodi di applanazione sono influenzati dallo spessore della cornea centrale (CTR), che differisce anche in persone diverse. Un sondaggio per misurare lo spessore della cornea è chiamato pachimetria o corneometria, questo metodo sarà considerato leggermente al di sotto. (Quando si creava il tonometro ad applanazione Goldman, lo spessore della cornea era 520 μm. Con uno spessore minore, i risultati della misurazione saranno sottostimati, con uno spessore maggiore sovrastimato.Il solito aumento dello spessore della cornea di 10 μm artificialmente sovrastima i risultati della misurazione di 1 mm Hg. interventi laser sulla cornea). Più spesso è la cornea, meglio è.

Alla base della regolazione della PIO si trova la formazione dell'umore acqueo e la sua liberazione:

  • La IOP cambia con un cambiamento nella posizione del corpo e in base all'ora del giorno
  • Happy IOP sempre più in alto nella posizione prona
  • La PIO tende ad alzarsi al mattino
  • La PIO presenta anche variazioni stagionali, leggermente in aumento in inverno.
  • La pressione normale è solitamente simmetrica in entrambi gli occhi.

Va notato che nelle persone con glaucoma primario ad angolo aperto, la PIO dalle 17.00 alle 19.00 è normale, e dalle 19.00 alle 21.00 aumenta rapidamente. Ciò suggerisce l'importanza delle frequenti misurazioni della PIO durante il trattamento. Il trattamento chirurgico del glaucoma riduce significativamente le fluttuazioni circadiane.

tonografia

Gli studi dell'idrodinamica dell'occhio permettono di ottenere caratteristiche quantitative della produzione e del deflusso dall'occhio. Attualmente, la tonografia viene utilizzata per valutare i risultati del trattamento. Quando viene misurata la tonografia: il coefficiente di deflusso di luminosità (C) di umidità della camera, il volume minuto (P) di umore acqueo, il vero livello di IOP (P0) e coefficiente di Becker (kb). Lo studio può essere condotto secondo lo schema semplificato (secondo AP Nesterov). In questo caso, il livello di IOP è misurato due volte in modo coerente con un grammo di 10 grammi. Quindi impostare il peso di 15 grammi per 4 minuti. Dopo tale compressione, il cilindro di misurazione viene capovolto e il livello di IOP viene nuovamente misurato con un carico di 15 g.

La tonografia elettronica consente di ottenere dati più accurati sugli indicatori idrodinamici dell'occhio. Questa è una tonometria estesa (4 minuti) usando un tonografo elettronico. Un metodo anestetizzato di gocce d'acqua (alkaine, inocain) viene posto su un peso, registrando il flusso di fluido e inviando i dati al dispositivo. Durante lo studio, si ottengono i seguenti dati: la norma della pressione intraoculare (P0 = 10 a 21 mm Hg), il coefficiente di deflusso di luminosità (CLO è la norma per i pazienti di età superiore a 50 anni - più di 0,13). Altri indicatori: F (flusso del fluido) = non più di 4,5 e KB (coefficiente di Becker) - non più di 100 (Tabella 1.1).

Pachimetria (Corneometria)

La pachimetria è un metodo per misurare lo spessore della cornea in uno o più punti. Lo studio dello spessore della cornea viene eseguito con due metodi principali: ottico e ultrasonico (contatto e immersione). Lo studio dello spessore della cornea è necessario per la correzione degli indici di tonometria della prognosi della possibile progressione del glaucoma. Lo spessore medio della cornea nella zona ottica (CTR) per gli individui varia su un ampio intervallo, la media per le donne è di 551 micron e per gli uomini - 542 micron. Le fluttuazioni giornaliere degli indicatori MDG sono in media di circa 6 micron.

Attualmente, secondo gli indicatori di pachimetria, il CTR è generalmente classificato in:

  • sottile (520 micron)
  • normale (> 521 581 micron)

Allo stesso tempo, la divisione supplementare condizionale di cornee sottili e spesse in:

  • ultrasottile (441-480 micron)
  • ultra-spesso (601-644 micron)

La Tabella 1.2 fornisce misure correttive indicative per interpretare la relazione tra gli MDG e il livello di IOP.

Tabella della norma IOP 1.2

La pachimetria non deve essere usata nei bambini, con edema e distrofie corneali, così come dopo interventi refrattivi sulla cornea. Una riduzione dell'influenza dello spessore della cornea nella sua zona ottica è stata stabilita per i seguenti tipi di tonometria: pneumotonometro -> tonometro Goldman, tonometro Maklakov. È anche necessario tenere conto delle deviazioni estreme dello TsTR dalla norma di popolazione media, specialmente nei casi di glaucoma sospetto di normale pressione intraoculare o nei casi di ipertensione oftalmica.

Nel prossimo articolo imparerai a conoscere la patologia della pressione intraoculare e come diagnosticarla.

Perché viene eseguita la tonometria oculare e come interpretarne i risultati

Il fluido che si trova all'interno del bulbo oculare è sempre in movimento. Se è in ritardo, la pressione aumenta. Questo fenomeno è talvolta osservato nell'ipertensione, dopo il superlavoro o lo stress, ma gradualmente si normalizza Ophthalmotonus.

Con la pressione intraoculare costantemente alta, il flusso sanguigno verso l'organo visivo viene rallentato, che è irto di insorgenza di glaucoma, distacco di retina. Il suo declino avviene raramente, ma porta anche a gravi patologie.

Cos'è un

Il modo più accurato per misurare la pressione all'interno dell'organo visivo è la tonometria. La procedura viene eseguita utilizzando il dispositivo, che agisce sulla cornea, determina la deformità del bulbo oculare.

Se non si osservano cambiamenti, l'indicatore di pressione è normale. In millimetri di mercurio è 10-21. Utilizzando il dispositivo, effettuare una misurazione al mattino, l'altra - la sera. La differenza di pressione tra di loro non dovrebbe essere superiore a 5 mm. Secondo questi indicatori, l'oftalmologo rivela una violazione, seleziona un metodo di trattamento.

Apparecchio per misurare la pressione intraoculare PASCAL

Quali problemi aiuteranno i colliri Polindimi aiuteranno a capire l'articolo.

Quando viene eseguita una procedura, controindicazioni

Con l'età, le persone hanno vari problemi di salute. Dopo 40 anni, il controllo della pressione intraoculare non può essere ignorato. La tonometria è prescritta se il glaucoma viene diagnosticato in un paziente o in un parente stretto. Nel primo caso, si svolge ogni 3 mesi, nel secondo - una volta all'anno.

L'indicazione per la procedura è la presenza di:

  • problemi neurologici;
  • disturbi endocrini;
  • struttura anormale dell'organo visivo;
  • distacco della retina;
  • patologie del cuore e dei vasi sanguigni;

La tonometria è usata quando una persona si lamenta che i suoi occhi spesso fanno male, la cornea arrossisce, le lacrime scorrono costantemente.

Un farmaco antivirale efficace di azione locale o "manichino" è l'istruzione di colliri Poludan.

Tecnica del dito

Con le infezioni infettive non è possibile ricorrere allo studio! È necessario prima sottoporsi a un ciclo di terapia antibiotica, ad esempio, il farmaco Tobropt. Istruzioni per il collirio Tobropt presentato sul link.

Quando si utilizza una tecnica contactless, la procedura viene eseguita senza restrizioni. Altri metodi non sono assegnati:

  • con allergie alle droghe;
  • con danni alla cornea;
  • ferita al bulbo oculare.

La tonometria non viene eseguita se un paziente ha una malattia dell'organo ottico provocata da batteri nocivi. La procedura non viene eseguita dopo l'assunzione di droghe, bevendo.

L'articolo è inteso come riferimento. I farmaci prescrivibili possono essere medici, dopo aver appreso i risultati del sondaggio.

Questo tipo di manipolazione viene eseguita con l'aiuto di pesi metallici.

Cosa indica l'annebbiamento della cornea qui.

classificazione

Esistono diverse tecniche in cui viene monitorato un indicatore della pressione intraoculare. Nel modo più semplice, l'oculista non usa alcun dispositivo e con le dita preme leggermente sulla palpebra. Questo tipo di ricerca è meno accurato, viene eseguito dopo le operazioni sull'organo visivo.

Nella tonometria a contatto, il dispositivo utilizzato durante la procedura è a contatto con il bulbo oculare.

La diagnosi di glaucoma viene effettuata a una pressione superiore a 26 mm Hg. Art.

Scopri come trattare gli occhi di pterigio qui.

In modo che il paziente non senta dolore, vengono instillati anestetici. La più accurata è la tecnica di applanazione, nella quale si preme sulla cornea.

La misurazione secondo Maklakov è fatta da un tonometro metallico, che è un cilindro. La procedura si compone di diverse fasi:

  1. Il medico seppellisce gli occhi con un anestetico per il paziente in posizione prona.
  2. Colora le basi espanse dell'apparato.
  3. Il dispositivo insieme con i pesi mette nel mezzo della cornea.
  4. La dimensione della stampa ricevuta misura un righello speciale.

Il tasso di pressione per questo studio è compreso tra 12 e 26 mm.

La tecnologia senza contatto non richiede l'uso di anestetici.

La tecnica Goldman viene eseguita utilizzando un apparato che tocca gli occhi. Sono instillati in un farmaco anestetico e una soluzione che cambia l'ombra del guscio. Il prisma dell'apparato è applicato alla cornea. Le leve del tonometro poggiano leggermente contro l'organo visivo.

L'indicatore di pressione può essere visto sul misuratore. Con questo metodo, non dovrebbe superare 21 mm Hg. Art. Guarda il processo aiuta la lampada a fessura. Una persona è seduta durante questa procedura.

Quando si esamina l'organo visivo nei bambini, viene spesso utilizzata una tecnica di impronta in cui la cornea viene caricata con un peso.

Come non perdere un nemico insidioso: i primi sintomi del cancro agli occhi.

Fondamenti di Goldman

Misura la pressione usando un tonometro Shiots. La procedura non dura a lungo, non è accompagnata da una spiacevole sensazione e dolore.

Nel metodo senza contatto, i dispositivi non toccano il bulbo oculare, non vengono instillati anestetici. La manipolazione inizia con la testa del paziente posizionata sul supporto. Dopo di ciò, dirige i suoi occhi fino al punto specificato. L'aria che scorre verso l'organo visivo colpisce la cornea. Il computer rileva il cambiamento di forma e determina la pressione intraoculare.

Tonometria giornaliera

Per mantenere una visione normale per un tempo più lungo, per rivelare il glaucoma all'inizio della comparsa, che spesso finisce con la cecità, ma non si manifesta per un lungo periodo, ricorrono alla tonometria quotidiana. La procedura viene eseguita tre volte al giorno per una settimana o più.

La prima pressione intraoculare viene determinata prima delle 8 del mattino, la seconda volta all'ora di pranzo, la terza misurazione viene effettuata la sera fino alle 20.

Con la tonometria giornaliera, i metodi di contatto sono più spesso utilizzati. Quando si esamina un oculista sono interessati a indicatori specifici:

  1. Livello di pressione
  2. La differenza tra le misure.
  3. Fluttuazione massima al giorno.

Le linee rette sul grafico indicano un'elevata pressione intraoculare al mattino. Le linee di ritorno indicano che sta crescendo di sera. Gli indicatori possono salire e scendere in diversi momenti della giornata.

Un sintomo sgradevole, con la manifestazione di cui è importante visitare un oculista, è la causa e il trattamento di un occhio dolente.

Decodifica dei dati

Con un'analisi dettagliata dei parametri ottenuti con la tonometria giornaliera, l'optometrista determina l'ampiezza delle modifiche. Normalmente, varia da 2 a 4 mm Hg. Art.

La norma per bambini e adulti non più vecchi di 60 anni è considerata una pressione intraoculare di 10-23 mm Hg. Art. Con il metodo, quando si usano i pesi - fino a 25. I medici più favorevoli chiamano i parametri entro 15-16.

Perdite di pressione intraoculari:

  • diabete;
  • a causa del danno della conchiglia;
  • a causa della disidratazione;
  • con infezioni gravi.

La diminuzione di questo indicatore avverte anche sullo sviluppo di patologie dell'organo visivo, sulla necessità di iniziare il trattamento.

Se la pressione ogni giorno supera i 26, questo indica che il paziente inizia a sviluppare il glaucoma, 27 indica uno stadio di corsa.

Quando si può prescrivere un'infezione, l'occhio di Futsitalmik cade qui.

Segni di ipotensione possono comparire nelle fasi finali della disidratazione.

Soluzione idratante per occhi e lenti a contatto - Collirio Hilabak.

Grazie a uno studio che utilizza la tonometria, verranno riconosciuti gli indicatori della pressione intraoculare, che aiuta a identificare una grave violazione nel tempo e prevenire lo sviluppo del glaucoma. Le procedure che vengono eseguite con metodi diversi non danneggiano l'organo visivo, non portano a complicazioni, raramente causano una sensazione spiacevole.

Cos'è la tonometria e le sue varietà

La tonometria dell'occhio è la misurazione della pressione intraoculare.

Questo test viene utilizzato per controllare gli occhi per il glaucoma, che può causare la perdita della vista, perché danneggia il nervo nella parete oculare posteriore.

La pressione intraoculare viene misurata usando un tonometro. Mostra la resistenza della cornea alla pressione creata su di essa.
Esistono diversi metodi di tonometria oculare:

  • Tonometro ad applanazione (Maklakov, tonometro Goldman);
  • Tonometro senza contatto;
  • Tonometro elettronico;
  • Tonometro da impronta Shiottsa.

La tonometria oculare può essere eseguita per diversi scopi:

  • Per testare l'efficacia del trattamento del glaucoma;
  • Controllare regolarmente le condizioni degli occhi.

Norma di tonometria

La tonometria oculare implica l'applicazione all'occhio di una certa forza, che non può che riflettersi nell'idrodinamica osservata nella camera oculare. Pertanto, si verifica la misurazione della pressione tonometrica.

Quindi, il metodo del tonometro senza contatto, che era basato sull'appiattimento della cornea dell'occhio sotto l'influenza del flusso d'aria, mostra i risultati, dove l'indice è da 9 a 21 mm Hg. Art. è la norma

Tonometria di Maklakov

Maklakov nel 1884 propose di eseguire la tonometria con pesi, e quindi questo metodo prese il posto di uno dei metodi più comuni per misurare la pressione intraoculare.
L'essenza del metodo sta nel fatto che il tonometro sposta una quantità relativamente grande di umidità dalla camera dell'occhio, che sovrastima significativamente la misurazione.

Questo metodo è ampiamente usato nella pratica moderna di molti specialisti. L'anestesia locale sotto forma di colliri è necessaria, perché il peso è in contatto con la cornea.

La pittura per la tonometria secondo Maklakov è destinata alla verniciatura. In precedenza, i coloranti Bismarck-Brown venivano utilizzati per questo scopo. Sono stati presentati in due forme: Bismarck marrone Y e Bismarck marrone R.

Una soluzione di glicerina acquosa di tale colorante è costituita da un grammo di vernice accuratamente levigata, glicerina non contaminata e poche gocce di acqua distillata.
Si usa il collagallo, noto anche come argento colloidale.
Per la tonometria esiste un altro tipo di vernice: il blu di metilene.

Tonometria senza contatto

La pneumometria o la tonometria oculare senza contatto è un metodo hardware per misurare la pressione all'interno dell'occhio.

In questo caso, il contatto con gli occhi è assente, il che esclude la possibilità di infezione con qualsiasi malattia o complicanze infettive.
La procedura richiede solo pochi secondi e viene eseguita automaticamente.

In primo luogo, la testa del paziente è fissata in un apparato speciale, quindi dovrebbe guardare con gli occhi spalancati al punto luminoso e fermare il suo sguardo.

A causa della fornitura di flusso d'aria intermittente, si verifica un cambiamento nella forma della cornea, che viene misurata da un computer e convertita in cifre.

La pneumometria viene utilizzata per condurre un'indagine su un numero elevato di persone o nei casi in cui un certo numero di condizioni non consente il monitoraggio della pressione sanguigna da contatto. Non è caratterizzato da conseguenze con complicazioni. È ben tollerato da tutti i pazienti.

Lo svantaggio non è la precisione molto elevata dei risultati del sondaggio. Norma per tonometria senza contatto - 10-21 mm. colonna di mercurio.

applanazione

La tonometria ad applanazione determina la pressione intraoculare dovuta allo sforzo richiesto per formare una superficie piana su un'area specifica della cornea.

In questo caso è necessaria l'anestesia locale, perché la sonda è in contatto con la cornea. Di solito viene usata la Proximethacaine, che viene presentata sotto forma di collirio e viene iniettata sulla superficie dell'occhio.

Quindi una striscia di carta con vernice fluorescente viene portata negli occhi, il che rende più facile ispezionare la cornea.

Tonometria di Goldman

Questa è una delle varietà di tonometria oculare. È caratterizzato dall'uso di una piccola sonda speciale che crea pressione sulla cornea.

Google+ Linkedin Pinterest