Collirio antisettico

I colliri antisettici sono usati per molte malattie oftalmiche, che sono accompagnate da infiammazione e riproduzione di agenti patogeni. Il processo infiammatorio infettivo nell'occhio può essere causato da 3 tipi di microbi: virus, batteri e funghi. A seconda dell'agente patogeno per il paziente, viene selezionato il trattamento ottimale, dal momento che un determinato farmaco può avere attività antivirale, ma non influisce su batteri e funghi (o viceversa). Il compito degli antisettici locali è fermare la crescita e la riproduzione di microrganismi patogeni, accelerando così il processo di recupero e ripristino del tessuto oculare.

Varietà di droghe

Tra la vasta gamma di gocce antisettiche possono essere suddivisi in 2 tipi:

  • in realtà antisettici di un ampio spettro di attività;
  • agenti antibatterici.

Gli antisettici di una vasta gamma possiedono proprietà antibatteriche, antivirali e antimicotiche. Alcuni di essi influiscono anche su quei tipi di batteri che hanno sviluppato resistenza agli antibiotici. Sono prescritti per congiuntivite batterica, virale, cheratite e infiammazione di eziologia sconosciuta. Le infezioni fungine degli occhi sono estremamente rare, sebbene ci siano cheratiti, che sono causate da questa microflora. In questo caso, gli antisettici di ampio spettro sono usati come parte della terapia complessa, poiché tali malattie sono solitamente trattate sistemicamente e per un lungo periodo.

Okomistin

Gocce "Okomistin" e suoi analoghi contengono il disinfettante Miramistin. Questo rimedio è un antisettico ad ampio spettro che inibisce l'attività vitale della maggior parte dei patogeni. La concentrazione della sostanza attiva nei colliri è dello 0,01%. Il farmaco viene utilizzato per congiuntivite virale, fungina e batterica, blefarite e cheratite. Questo antisettico è anche prescritto in caso di lesioni agli occhi, così come le ustioni come parte della terapia complessa.

Il medicinale viene instillato in 1 o 2 gocce in ciascun occhio fino a 6 volte al giorno. Lo schema ottimale di trattamento deve essere selezionato da un oftalmologo, in base alle caratteristiche del paziente e alla gravità dei sintomi della malattia. Questo farmaco può essere usato per trattare tutti i gruppi di età di pazienti, compresi i bambini. L'uso di "Okomistina" ha permesso alle donne in gravidanza e in allattamento, perché lo strumento praticamente non entra nella circolazione sistemica. L'unica controindicazione è l'intolleranza individuale alla miramistina o ad altri componenti nella composizione delle gocce.

sulfacetamide

"Albucidum" è un agente antimicrobico che ha un'azione batteriostatica. Ciò significa che la medicina non uccide i germi, ma inibisce solo la loro attività vitale, rendendo impossibile il funzionamento e la riproduzione normale. A causa di questo effetto, il corpo diventa più facile combattere le infezioni e viene attivata l'immunità locale della membrana mucosa dell'occhio.

Il principio attivo "Albucid" - sulfacetamide. Blocca la produzione di sostanze vitali nei batteri, a causa della quale diventano inattivi e cessano di dividersi. "Albucidum" è attivo contro E. coli, gonococchi, streptococchi, clamidia e stafilococchi. È importante ricordare che questa sostanza non influenza in alcun modo virus e funghi, quindi può essere utilizzata solo per il trattamento di pazienti con infezione batterica.

Indicazioni per l'uso:

  • congiuntivite purulenta;
  • blefarite;
  • ulcere corneali con secrezioni purulente.

"Albucidum" viene instillato con 2 gocce in ciascun occhio circa 4-6 volte al giorno. Mentre il farmaco è in contatto con la membrana mucosa, il paziente può avvertire una forte sensazione di bruciore e disagio, oltre a lamentarsi di un aumento della lacrimazione. In relazione a questo effetto collaterale, è meglio non usare il medicinale per curare i bambini piccoli, preferendo altri, più "lievi" mezzi, anche se formalmente il farmaco non è controindicato nei bambini e può essere usato a qualsiasi età.

tobramicina

Le gocce oculari con la tobramicina antibiotica sono ampiamente utilizzate per il trattamento e la prevenzione delle malattie infettive degli occhi. I nomi commerciali più famosi di droghe con questo principio attivo sono "Tobradex" e "Tobreks". Questo antibiotico ha un ampio spettro d'azione, è attivo contro gli stafilococchi, alcuni streptococchi, bacilli intestinali e pseudomonas, clamidia, gonococchi e enterobatteri.

Indicazioni per l'uso:

  • blefarite batterica;
  • congiuntivite batterica;
  • cheratocongiuntivite;
  • cheratite;
  • periodo di recupero dopo la chirurgia oculare per prevenire lo sviluppo di un'infezione batterica.

Il farmaco viene instillato in 1-2 gocce in ciascun occhio, la frequenza delle procedure durante il giorno è determinata dal medico curante. A volte nel periodo acuto può essere necessario somministrare frequentemente il farmaco (circa ogni ora). In media, si raccomanda di seppellire il farmaco ogni 4 ore. La tobramicina, come altri antibiotici, è inattiva contro le infezioni virali e fungine. Se l'infiammazione è di natura tale, gocce con questa sostanza possono essere prescritte solo per prevenire l'aderenza della microflora batterica.

ofloxacina

Floxal è un collirio con ofloxacina. Appartiene agli antibiotici fluorochinolonici ed è attivo contro un gran numero di specie batteriche. L'ofloxacina inibisce la crescita e il sostentamento di stafilococchi, klebsiella, gonokkov, shigella, streptococchi, bacilli emofilici, ecc. A causa di un così ampio spettro di influenza, può essere utilizzato nei casi in cui è impossibile determinare il patogeno batterico.

Indicazioni per l'uso di Floksal:

  • orzo;
  • congiuntiviti;
  • blefarite;
  • dacryocystitis;
  • ulcere sulla superficie della cornea;
  • riabilitazione dopo operazioni oftalmologiche.

Il farmaco viene instillato 1-2 gocce 2-4 volte al giorno, a seconda della gravità della malattia. Il corso del trattamento non deve superare i 14 giorni, poiché i batteri possono sviluppare resistenza a queste gocce antimicrobiche.

"Vitabakt"

Il principale ingrediente attivo delle gocce oftalmiche Vitabact è la piloxidina. Appartiene al gruppo antimicrobico delle biguanidi. Queste gocce sono antisettiche ad ampio spettro, in quanto influenzano non solo i batteri, ma anche alcuni virus e anche i funghi.

Indicazioni per l'uso:

  • infiammazione congiuntivale;
  • cheratite;
  • dacryocystitis;
  • prevenzione delle malattie infettive dell'occhio anteriore nel periodo di riabilitazione dopo operazioni sugli occhi.

La frequenza e la durata del trattamento sono determinate dall'oculista, tenendo conto delle caratteristiche della malattia. In media, il farmaco è consigliato per seppellire 2 gocce 2-6 volte al giorno. Al fine di prevenire complicazioni, viene utilizzato 1-2 volte al giorno. Il corso del trattamento non deve superare i 10 giorni.

"Maksitrol"

"Maxitrol" è collirio che contiene due antibiotici e componenti anti-infiammatori. Indicazioni per l'uso sono malattie infettive del bulbo oculare, che sono causate da microrganismi che sono sensibili ai componenti del farmaco. La struttura di "Maxitrol" comprende 3 principi attivi:

I primi 2 componenti sono antibiotici, la terza sostanza è un ormone. Il farmaco ha un'azione battericida contro i batteri di Staphylococcus aureus, Streptococcus, Klebsiell, enterobatteri, Shigella, emofilici e Pseudomonas. A causa di desametasone nella composizione delle gocce presentano un pronunciato effetto anti-infiammatorio. Eliminano rapidamente gonfiori e arrossamenti nell'area della congiuntiva e della mucosa delle palpebre inferiori.

Come scegliere una medicina?

Le gocce antisettiche devono essere selezionate solo da un oftalmologo sulla base della diagnosi e della gravità dei sintomi. È abbastanza difficile distinguere indipendentemente la congiuntivite virale da quella batterica, inoltre molti farmaci hanno le proprie controindicazioni e le caratteristiche di utilizzo.

Scegliendo le gocce ottimali per il paziente, oltre alla diagnosi, il medico dovrebbe considerare:

  • età del paziente;
  • condizione generale del corpo e immunità;
  • la gamma della larghezza della droga;
  • compatibilità di gocce con altri medicinali che sono presi da una persona;
  • la prevedibile tollerabilità del farmaco e la resistenza dei patogeni ad esso;
  • disponibilità di fondi.

Condizioni d'uso

L'effetto del trattamento dipende da quanto correttamente saranno usate le gocce. Una delle regole principali è mantenere la pulizia. Lavarsi le mani con acqua e sapone prima e dopo la procedura di instillazione per prevenire la diffusione dell'infezione. Se il paziente non vive da solo, prima del pieno recupero ha bisogno di utilizzare un asciugamano individuale o salviette monouso per asciugare il viso e gli occhi. Tali misure sono necessarie per prevenire l'infezione dei suoi familiari.

Inoltre, è necessario ricordare su tali raccomandazioni:

  • la bottiglia di gocce non deve toccare le palpebre e la congiuntiva, quando viene instillata nel contenitore con il medicinale, è desiderabile mantenere almeno 4-5 cm dalla superficie dell'occhio;
  • Prima di premere la bottiglia, devi distogliere lo sguardo e tirare la palpebra inferiore in modo che le gocce cadano in questo spazio;
  • la quantità del farmaco non deve superare 1-2 gocce (l'eccesso si riverserà ancora, perché la capacità del sacco congiuntivale è piccola);
  • il farmaco deve essere sempre somministrato in entrambi gli occhi, anche se i sintomi dolorosi si infastidiscono solo su un lato.

Dopo l'instillazione dell'occhio, puoi chiudere gli occhi e sdraiarti per un po 'in uno stato rilassato. Se il medico ha prescritto diversi tipi di gocce, l'intervallo minimo tra l'uso di farmaci diversi dovrebbe essere di 15-20 minuti.

Nelle malattie infettive degli occhi di qualsiasi natura non è possibile utilizzare le lenti a contatto. È meglio indossare gli occhiali prima che i pazienti con acuità visiva siano completamente guariti. Se le lenti a contatto vengono indossate con l'infiammazione, devono essere sostituite con nuove, in quanto possono causare un nuovo sviluppo del processo di infezione.

Effetti collaterali

L'effetto collaterale quando si usano i farmaci antisettici si trova spesso nel disagio locale. Se l'agente entra nella mucosa dell'occhio, il paziente può avvertire una temporanea sensazione di bruciore, oltre a notare una forte lacrimazione. In alcuni casi, possono verificarsi rossore e lieve gonfiore della congiuntiva.

Se durante l'uso di un farmaco, i sintomi spiacevoli causano gravi disagi, è necessario informare immediatamente l'oculista. Il rischio di sviluppare un'allergia o intolleranza individuale a un farmaco non può mai essere escluso, anche se il paziente ha già usato questo medicinale in precedenza. Con una vasta gamma di moderne gocce antisettiche, l'oftalmologo sarà in grado di scegliere il farmaco ottimale, il cui uso sarà efficace e il più confortevole possibile.

Gli antisettici sono spesso usati non solo in oftalmologia, ma anche in altre aree della medicina. La soppressione dell'attività vitale dei microbi patogeni consente di ridurre al minimo il rischio di sviluppare gravi complicanze della malattia e di accelerare il recupero. Per selezionare le gocce antimicrobiche, si dovrebbe sempre consultare un medico, in quanto i tentativi falliti di autotrattamento possono distorcere il quadro clinico e complicare la diagnosi esatta.

Colliri: varietà, elenchi, consigli per l'uso

Le gocce oculari sono soluzioni medicinali che sono intese per l'inserimento negli occhi. Ci sono molti farmaci sotto forma di colliri, ma non tutti sono analoghi, ma appartengono a un gruppo o all'altro. Qualsiasi goccia è sterile, stabile e non irrita la mucosa dell'occhio. A seconda del principio attivo, vengono utilizzate gocce oculari per eliminare i sintomi spiacevoli e trattare varie malattie dell'occhio. Successivamente, consideriamo il più comune dei colliri e le caratteristiche del loro uso.

ambito di applicazione

Le gocce oculari sono intese per la prevenzione e il trattamento di malattie degli organi visivi. Più spesso, gli oftalmologi prescrivono gocce nelle malattie dell'occhio anteriore, gusci esterni e palpebre. La composizione delle soluzioni consiste in uno o più componenti che hanno un effetto terapeutico sugli occhi. I colliri possono essere utilizzati per scopi quali:

  • Lotta contro infezioni e virus. In questo caso, contengono antibiotici e componenti antivirali.
  • Protezione dalle allergie
  • Eliminazione del processo infiammatorio.
  • Trattamento del glaucoma e riduzione della pressione intraoculare.
  • Nutrire i tessuti dell'occhio per migliorare i processi metabolici;
  • Rallentata formazione di cataratta;
  • Ridotta presbiopia;
  • Rallentando la progressione della miopia;
  • La lotta contro la retinopatia con disturbi metabolici;
  • Condurre procedure diagnostiche;
  • Occhi idratanti;
  • vasocostrizione;
  • Eliminazione di affaticamento, arrossamento e irritazione;
  • Rimozione di edema

Caratteristiche delle droghe

Tutti i tipi di colliri combinano una serie di proprietà comuni. Una caratteristica importante di tali mezzi è la capacità di penetrare rapidamente la congiuntiva, la membrana esterna dell'occhio, nelle parti più profonde del bulbo oculare.

Questo effetto è ottenuto attraverso tecnologie speciali utilizzate nel processo di produzione.

Ogni farmaco ha le sue caratteristiche: contiene il suo principio attivo, è usato con uno scopo specifico ed è incluso in uno o in un altro gruppo di colliri.

  • Colliri antimicrobici vengono utilizzati per combattere qualsiasi tipo di infezione. Questo è il gruppo farmacologico più numeroso, che a sua volta è diviso in diversi sottogruppi. Si distinguono i colliri antibatterici, antivirali e antifungini e, per la natura del principio attivo, gli antibiotici, i farmaci chemioterapici e gli antisettici.
  • I colliri anti-infiammatori sono destinati al trattamento delle lesioni infiammatorie dell'organo della vista e delle sue appendici non infettive. Questo gruppo, a sua volta, è suddiviso in gocce anti-infiammatori steroidei (gocce anti-infiammatorie ormonali) e gocce anti-infiammatori non steroidei. Sia quelli che gli altri possono essere costituiti da più componenti, espandendo il loro spettro d'azione.
  • I farmaci progettati per ridurre la pressione intraoculare sono suddivisi in 2 grandi gruppi: farmaci che migliorano il flusso del fluido intraoculare e farmaci che ne riducono la produzione.
  • I colliri antiallergici sono destinati al trattamento e alla prevenzione delle reazioni allergiche. Il principio di azione di questi farmaci è quello di sopprimere l'innesco della reazione infiammatoria a livello cellulare o nel blocco dei recettori dell'istamina.
  • I farmaci vasocostrittori topici alleviano i sintomi dell'infiammazione allergica, come gonfiore e iperemia, e riducono significativamente il dolore.
  • I colliri usati nelle cataratte rallentano il suo sviluppo.
  • I colliri idratanti o "lacrime artificiali" sono destinati alla prevenzione della sindrome dell'occhio secco.
  • I colliri diagnostici sono usati durante gli interventi chirurgici.

lista

Successivamente, consideriamo i farmaci più famosi ed efficaci disponibili sul mercato farmaceutico moderno, che sono classificati in base al tipo di azione e al campo di applicazione.

Per il trattamento di malattie infettive

Questo gruppo è diviso in diversi sottogruppi.

antibatterico

Progettato per il trattamento delle infezioni oculari causate da batteri, micoplasmi e clamidia. I seguenti colliri antibiotici sono attualmente noti:

antivirale

Progettato per trattare le infezioni virali. La lista di questi farmaci:

  • Aktipol;
  • Poludan;
  • trifluridina;
  • Berofor;
  • Oftan-IMU.

antimicotico

Progettato per trattare le infezioni fungine. Tali oftalmici sono disponibili solo in Europa e negli Stati Uniti sulla base di una sostanza come la natamicina. Inoltre, se necessario, vengono instillate negli occhi soluzioni di amfotericina B, fluconazolo, ketoconazolo, flucitazina, miconazolo e nistatina.

combinato

Questi farmaci contengono agenti sulfanilamide nella loro composizione, quindi sono usati per trattare sia le infezioni batteriche che quelle virali. Il farmaco più famoso sulla base del sulfacil sodio è Albucid.

antisettico

Progettato per trattare le infezioni causate da qualsiasi microrganismo: virus, funghi, batteri. Gocce con antisettici:

  • Oftalmia-septoneks;
  • Miramistin;
  • Avitar.

antinfiammatorio

I preparativi di questo gruppo sono divisi in 3 sottogruppi:

  1. Gocce contenenti agenti anti-infiammatori non steroidei come sostanze attive (gocce d'occhio Indocollir, Voltaren oft, Naklof). Le gocce per gli occhi da infiammazione sono spesso usate per fermare una fonte in vari stati funzionali (affaticamento, irritazione, ecc.) E malattie degli occhi (infezioni, glaucoma, ecc.).
  2. Gocce contenenti ormoni glucocorticoidi. Questi includono gocce per gli occhi di desametasone, prednisolone, betametasone, prenatsid. Questi farmaci vengono utilizzati per eliminare un forte processo infiammatorio in varie malattie dell'occhio. Non è raccomandato l'uso di colliri con glucocorticoidi in caso di infezioni virali, micobatteriche e fungine degli occhi.
  3. Gocce combinate contenenti FANS, glucocorticoidi, antibiotici o agenti antivirali. I farmaci di associazione più popolari sono Sofradex, gocce di Ophthalmoferon, gocce di Tobradex.

antiallergico

I preparati di questo gruppo sono prescritti a pazienti che soffrono di reazioni allergiche. Le soluzioni medicinali possono contenere come sostanze attive stabilizzanti della membrana (Cromohexal, Lekrolin, Lodoxamide, Alomid) o antistaminici (Antazolin, Azelastine, Allergodil, Levocabastin, Feniramin, Istist e Opatonol).

Le gocce antiallergiche devono essere applicate nei corsi.

vasocostrittore

  • tetrizolina;
  • nafazolina;
  • ossimetazolina;
  • fenilefrina;
  • Vizin;
  • Spersallerg.

Questi farmaci sono utilizzati solo al bisogno per eliminare il grave rossore degli occhi, alleviare il gonfiore e alleviare lo strappo.

L'uso di gocce di vasocostrittore è consentito non più di 7 - 10 giorni consecutivi.

Per il trattamento del glaucoma

Tali farmaci riducono la pressione intraoculare. Tra questi ci sono le gocce che migliorano il deflusso del fluido intraoculare (Pilocarpina, Carbachol, Latanoprost, Xalatan, Xalacom, Travoprost, Travatan) e le gocce che riducono la formazione di fluido intraoculare (Clonidina-Clofelin, Proxofelin, Betaxolol, Timol Pro, Pro, Prod. Prog. Truzopt, Azopt, Betoptik, Arutimol, Kosopt, Xalakom.

Con neuroprotettori

I farmaci in questo gruppo supportano il funzionamento del nervo ottico e prevengono il suo edema. Questi includono: Erisod, gocce di Emoksipin, soluzione allo 0,02% di istocromo.

Per il trattamento e la prevenzione della cataratta

Lo scopo di queste gocce è rallentare lo sviluppo della cataratta. La lista dei farmaci:

  • Alfa adrenomimetico - Mezaton 1%;
  • Irifrin 2,5 e 10%;
  • taurina;
  • Oftan-Katahrom;
  • Azapentatsen;
  • taufon;
  • Kvinaks.

anestetici

Usato per alleviare il dolore agli occhi con gravi malattie o quando si eseguono procedure diagnostiche e chirurgiche. Questi includono i seguenti farmaci:

Per la diagnosi

Utilizzato per varie procedure diagnostiche: la pupilla è dilatata, permette di vedere il fondo dell'occhio, differenziare le lesioni di vari tessuti oculari, ecc.). Farmaci in questo gruppo:

creme idratanti

Tali mezzi sono chiamati in modo diverso "lacrime artificiali".

Applicare con occhi asciutti sullo sfondo di qualsiasi condizione o malattia. Per le droghe "lacrime artificiali" includono:

  • Vidisik;
  • oftagel;
  • Chesty cassettiera;
  • Oksial;
  • Sisteyn;
  • "Lacrima naturale".

riducendo

Questi farmaci stimolano il ripristino della normale struttura della cornea dell'occhio, migliorano la nutrizione dei tessuti oculari e attivano i loro processi metabolici. Questi includono: Ataden, Erisod, Emoksipin, Taufon, Solkoseril, Balarpan. Queste gocce vengono anche utilizzate per accelerare il recupero da ustioni agli occhi mediante saldature, lesioni, sullo sfondo di processi distrofici nella cornea (cheratinopatie).

vitamina

Contengono vitamine, oligoelementi, amminoacidi e altri nutrienti che migliorano i processi metabolici nei tessuti dell'occhio, riducendo così il tasso di progressione della cataratta, miopia, ipermetropia, retinopatia. L'elenco dei farmaci in questo gruppo:

  • kvinaks;
  • Oftalmia-Katahrom;
  • Katalin;
  • Vitayodurol;
  • taurina;
  • Collirio Taufon.

Ogni farmaco ha le sue caratteristiche. È permesso applicare gocce di un orientamento medico solo a destinazione dell'oftalmologo.

Consigli per l'uso

Cosa è necessario sapere sull'uso corretto del collirio?

  • Le gocce oculari dovrebbero essere prescritte da un medico. Lo specialista seleziona il farmaco per il trattamento della malattia e prescrive il suo dosaggio, che deve essere rigorosamente seguito.
  • Se l'optometrista ha prescritto diversi preparati oftalmici, è necessario fare pause di 15-20 minuti tra l'instillazione. Se il medico dice che le gocce dovrebbero essere applicate in un certo ordine, non trascurare questo.
  • La farmacia non può prescrivere collirio prescritto da un medico. In questo caso, non è necessario sostituirli con gocce di composizione simile, su indicazione del farmacista. Anche se lo stesso principio attivo è indicato su fiale di produttori diversi, il tessuto oculare potrebbe reagire in modo imprevedibile a un altro farmaco. Solo uno specialista può scegliere l'analogo appropriato.
  • Osservare scrupolosamente la modalità di conservazione delle gocce oculari specificata nelle istruzioni per il farmaco.
  • Ricordarsi della data di scadenza: il collirio può essere applicato entro un mese dal momento dell'apertura della bottiglia e solo se l'aspetto, il colore e la consistenza della soluzione non sono cambiati.
  • Lavarsi le mani quando si usano le gocce per evitare l'infezione negli occhi e cercare di non toccare nulla con la punta della bottiglia.
  • Riscaldare le gocce facendo cadere la fiala chiusa in una tazza di acqua calda o sostituendola con un getto di acqua calda. Le gocce fredde vengono assorbite male e possono irritare gli occhi.
  • Se si indossano lenti a contatto, rimuovere le lenti dagli occhi prima di applicare le gocce oculari. Puoi indossarli 15-20 minuti dopo aver usato il farmaco.
  • Non usare le gocce di qualcun altro e non dare a nessuno la tua droga. Collirio - come uno spazzolino da denti: applicare rigorosamente individualmente.

Le cause delle epidemie negli occhi sono descritte in questo articolo.

video

risultati

Le gocce oculari sono un mezzo efficace di uso locale. L'area della loro applicazione è abbastanza ampia. Uno specialista qualificato ti aiuterà a scegliere uno o l'altro strumento dopo un esame approfondito degli organi della vista. Per i farmaci elencati sopra nell'articolo, ha avuto l'effetto desiderato, è necessario seguire le regole del loro uso e il consiglio di un oculista.

Leggi anche quali gocce usare per allergie e orzo sugli occhi.

Elenco di efficaci colliri antibatterici

Importante sapere! Se la visione ha cominciato a fallire, aggiungi immediatamente questo professionista alla tua dieta. Leggi di più >>

Le malattie infettive dell'organo della vista sono sempre state un grosso problema nell'oftalmologia. Persino circa 50 anni fa, un gran numero di persone perse la vista a causa di un'infezione banale, e il trachoma occupava un posto speciale tra tali malattie. Il rapido sviluppo della medicina, compresa l'invenzione di antibiotici, può curare malattie così gravi in ​​pochi giorni. Per fare questo, utilizzare colliri antibatterici.

Colliri antibiotici sono usati per trattare e prevenire l'insorgenza delle seguenti malattie oftalmologiche:

  • blefarite batterica acuta;
  • congiuntivite acuta e cronica;
  • malattie infettive e infiammatorie dei dotti lacrimali: dacriocistiti, canaliculite, ecc.
  • cheratite batterica;
  • uveite;
  • corioretinite;
  • lesioni del bulbo oculare;
  • prevenzione delle complicanze postoperatorie durante le operazioni sugli occhi e sulle sue appendici.

È importante! Va ricordato che gli antibiotici, anche per uso topico, sono farmaci molto gravi. Non usarli senza pensieri e senza la prescrizione del medico! Per l'auto-trattamento, è meglio usare soluzioni antisettiche e solo per un breve periodo, prima di una visita dal medico.

Per la prevenzione e il trattamento di malattie infettive (solo batteriche!) Dell'occhio e dei suoi annessi (palpebre, sistema lacrimale, muscoli oculomotori, ecc.), Vengono utilizzate forme speciali di trattamento oculare di farmaci antibatterici appartenenti a diversi gruppi farmacologici.

Elenco dei gruppi di antibiotici utilizzati nel trattamento delle patologie oculari:

  • aminoglicosidi;
  • glicopeptidi;
  • macrolidi;
  • penicilline;
  • polimixina;
  • sulfamidici;
  • tetracicline;
  • fenicoles;
  • fluorochinoloni;
  • fuzidinu;
  • cefalosporine.

I farmaci antimicrobici hanno una bassa tossicità sui tessuti del corpo e influenzano selettivamente solo i batteri. I farmaci di alcuni gruppi distruggono i batteri, cioè sono battericidi, mentre altri inibiscono la loro riproduzione, sono chiamati batteriostatici.

Attenzione! Va ricordato che se l'uso a lungo termine di antibiotici per gli occhi è possibile, lo sviluppo della resistenza (resistenza) dei batteri è possibile non solo per questo farmaco, ma anche per l'intero gruppo che rappresenta.

Scegliere i colliri!

Malysheva: "Quanto è facile ripristinare la vista, un modo comprovato è scrivere una ricetta." Per saperne di più >>

Gli aminoglicosidi hanno un ampio spettro di azione. La maggior parte dei membri di questo gruppo distrugge la flora stafilococcica e streptococcica, che molto spesso causa malattie oculari purulente. Gli aminoglicosidi sono controindicati in caso di intolleranza individuale, malattie dell'orecchio, gravi disturbi dei reni, miastenia, così come durante la gravidanza e l'allattamento.

Tobrex (Tobromycin) è uno dei rappresentanti più brillanti del gruppo aminoglicosidico. Questo farmaco è usato per trattare le malattie infettive sensibili alla tobromicina del segmento anteriore del bulbo oculare. Tobrex è particolarmente attivo contro la microflora gram-negativa e agisce su di esso batteriostatico. Questo farmaco produce sotto forma di colliri - soluzione allo 0,3%. Instillare il farmaco nel sacco congiuntivale 3-4 volte al giorno per 5-7 giorni. Dato il basso costo, rare reazioni avverse, la possibilità di uso nei bambini (la forma dei bambini è rilasciata sotto il nome di Tobriss), oggi è uno dei migliori farmaci antibatterici in oftalmologia.

Nettacin (netilmicina) - collirio antibatterico, un rappresentante del gruppo di aminoglicosidi. Disponibile in flacone contagocce sotto forma di soluzione allo 0,3%. L'efficacia batteriostatica è superiore alla tobromicina, ma il prezzo di questo farmaco è 3 volte superiore. Le indicazioni per l'uso e il dosaggio della nettacina sono le stesse del tobrex.

La gentamicina è la più antica preparazione della famiglia degli aminoglicosidi. Disponibile anche come collirio. Oggi è usato abbastanza raramente a causa di alta nefrotossicità e il verificarsi di complicazioni dell'udito.

I preparativi di questo gruppo di antibiotici sono i primi che le persone hanno iniziato a usare. A causa dello sviluppo attivo della farmacologia, hanno irragionevolmente iniziato a lasciare questo gruppo, prescrivendo farmaci antibatterici più costosi e potenti. Le penicilline sono utilizzate per trattare congiuntivite, blefarite e cheratite. Le penicilline penetrano molto male nell'occhio, quindi non si verificano complicazioni, tranne che per le reazioni allergiche individuali. La combinazione ideale di un'infezione oculare è l'uso di aminoglicoside e penicillina.

Non sono presenti colliri antibatterici preparati contenenti penicilline. Sono preparati in farmacia immediatamente prima dell'uso. È anche possibile farlo a casa. Per fare questo, è necessario prendere una polvere antibiotica (ampicillina, benzilpenicillina, meticillina, oxacillina) e sciogliere in 5 ml di soluzione salina. Per comodità, l'intera procedura viene eseguita in una siringa, con la quale viene poi instillata (ovviamente senza ago). Applicare il farmaco 4-6 volte al giorno per una settimana.

Negli ultimi anni, l'uso di gocce antibatteriche sulfanilammide è diminuito in modo significativo. Ciò è dovuto alla scoperta di nuovi antibiotici altamente efficaci e meno tossici, nonché di frequenti resistenze, a causa del loro uso in oftalmologia per decenni. I farmaci in questo gruppo hanno un ampio spettro di azione. Sono attivi contro streptococchi, escherichia coli, clostridi, stafilococchi, gonococchi, patogeni di peste e antrace, e distruggono anche il toxoplasma, che la maggior parte degli altri antibiotici per gli occhi non può fare.

Sulfacetamide (Sulfacil Sodium 20% o Albucid) è il più noto antibatterico collaterale con un antibiotico sin dall'infanzia. L'uso di questo antibiotico per gli occhi è indicato per malattie come congiuntivite, blefarite, cheratite, infezioni oculari gonococciche nei neonati. Questo farmaco viene spesso lasciato cadere, fino a 6-8 volte al giorno, poiché la sua concentrazione nei tessuti dell'occhio diminuisce rapidamente per 5-7 giorni. L'accettazione di albucide provoca spesso reazioni allergiche locali che si manifestano come prurito, bruciore, irritazione delle mucose. Sulfacil sodico non può essere usato in associazione con farmaci per il diabete mellito, il cloramfenicolo e il metotrexato.

  • vista

Nella moderna pratica oftalmica viene utilizzato l'unico rappresentante del gruppo fenicol: il cloramfenicolo, meglio conosciuto come levomicetina.

Il cloramfenicolo è uno dei primi antibiotici, che è stato aperto nel 1947. A questo proposito, al momento, molti ceppi di batteri hanno una bassa sensibilità ad esso. La levomicetina mostra un effetto batteriostatico sulla maggior parte dei batteri gram-positivi e gram-negativi, sui batteri intracellulari e persino contro i grandi virus. Dal momento che il farmaco è molto vecchio, ha una tossicità abbastanza alta. Il cloramfenicolo è controindicato durante la gravidanza e l'allattamento, di età superiore ai 65 anni e non è raccomandato per l'uso nei bambini di età inferiore a 8 anni. Nei neonati, l'uso di questo farmaco può causare lo sviluppo della sindrome "grigia" - vomito, cianosi, ipotermia, distensione addominale, insufficienza respiratoria - che è associata a deboli funzioni protettive del fegato.

I farmaci in questo gruppo sono ottenuti artificialmente. A causa della sua bassa tossicità, alta biodisponibilità ed eccellente efficacia contro la maggior parte dei batteri, le gocce contenenti fluorochinoloni sono ampiamente utilizzate in oftalmologia. I fluorochinoloni sono usati per le infezioni delle palpebre e degli organi lacrimali, cheratite batterica e uveite.

Normaks (norfloksatsin) - un antibiotico dal gruppo di fluorochinoloni, con un ampio spettro di azione. Ha un forte effetto battericida sulla maggior parte dei batteri gram-negativi e gram-positivi e continua ad agire per diversi giorni anche dopo la cessazione dell'instillazione negli occhi. Normax viene utilizzato 4 volte al giorno per 5-7 giorni.

Floxal (ofloxacina) - collirio antimicrobico, che sono molto popolari in oftalmologia. Mostra un effetto battericida principalmente sulla flora gram-negativa: Escherichia, pseudomonadi, enterobatteri, clamidia, shigella, Salmonella e persino Mycobacterium tuberculosis. Efficace con resistenza ai sulfonamidi e ad altri gruppi di antibiotici. Questo farmaco è usato, come la maggior parte degli altri antibiotici - 4 volte al giorno per non più di 7 giorni.

Cipromed (ciprofloxacina) è uno dei farmaci antibatterici più efficaci e poco costosi utilizzati in oftalmologia nel trattamento delle malattie infettive, nonché per la prevenzione delle complicanze dopo l'intervento chirurgico e lesioni dei bulbi oculari. Tsipromed ha una vasta gamma di azione antibatterica. Ha un effetto battericida su entrambi i batteri gram-negativi e gram-positivi. L'alta permeabilità all'interno del bulbo oculare attraverso la cornea può trattare efficacemente l'iridociclite senza l'uso di somministrazione intravitreale di agenti antibatterici. La ciprofloxacina rimane efficace per 6 ore dopo l'instillazione nel sacco congiuntivale e quindi gocciola 4 volte al giorno.

Lo sviluppo della medicina, inclusa la farmacologia, influenza favorevolmente la qualità e la longevità della popolazione. Molte malattie incurabili e mortali che ora sono trattate con successo con antibiotici sono sparite. Ma gli antibiotici non sono una panacea e certamente non sono un mezzo per l'auto-trattamento. Prima dell'uso, è necessario consultare uno specialista qualificato.

E un po 'sui segreti.

Hai mai sofferto di problemi con EYES? A giudicare dal fatto che stai leggendo questo articolo, la vittoria non è stata dalla tua parte. E ovviamente stai ancora cercando un buon modo per ripristinare la vista!

Poi leggi cosa ne dice Elena Malysheva nella sua intervista sui modi efficaci per ripristinare la vista.

Collirio antibatterico

Quando le malattie degli occhi sono infettive, virali o fungine in natura, è difficile fare a meno della terapia antibatterica. Infatti, grazie a tali farmaci possono essere superati i microrganismi patogeni.

Senza l'uso di antibiotici, è difficile ottenere un recupero definitivo, e talvolta la situazione progredita può essere aggravata ancora di più.

Attualmente, i colliri antibatterici agiscono direttamente sul sito della lesione, ma allo stesso tempo tutto avviene in modo delicato e senza manifestazione di reazioni avverse.
Colliri antibatterici possono essere utilizzati solo in alcune situazioni. Questi includono:

  1. Misure terapeutiche e preventive contro malattie infettive e infiammatorie. Questi includono blefarite, ulcera di tipo purulento, cheratite e congiuntivite.
  2. Terapia complessa di malattie dell'occhio di forma virale. Questi includono congiuntivite adenovirale, herpes.
  3. Misure preventive contro l'infezione e processi infiammatori dopo l'intervento chirurgico, che vengono effettuati sull'organo visivo. Inoltre, l'uso di agenti antimicrobici è possibile prima delle procedure chirurgiche.
  4. Misure preventive contro lo sviluppo di infezioni a seguito di lesioni all'organo visivo.

Le gocce antibatteriche dovrebbero essere usate solo dopo aver consultato un medico. Dopotutto, solo un optometrista può determinare i mezzi di dosaggio e la durata del processo terapeutico. Dovresti anche prendere in considerazione l'interazione con altri farmaci, poiché il sovradosaggio del principio attivo o la sua non interazione con altri componenti può causare manifestazioni allergiche o reazioni avverse.

Selezione di gocce antibatteriche per i bambini

Se è necessario scegliere gocce antibatteriche per bambini, allora in una tale situazione è necessario non solo visitare un oftalmologo, ma anche sottoporsi a una diagnosi piena per determinare la natura del processo patologico, l'intolleranza individuale e la suscettibilità a ingredienti attivi. Il rimedio per il bambino dovrebbe essere il più efficace possibile, ma allo stesso tempo morbido e non causa reazioni avverse.

Elenco di gocce antibatteriche popolari per bambini e adulti

Le seguenti gocce appartengono all'elenco dei farmaci antimicrobici che possono essere utilizzati sia per i bambini che per gli adulti.

  1. Tobrex. Collirio antibatterico, indicato per l'orzo, la blefarite, la congiuntivite, l'iridociclite, la meybomite e l'endoftalmite. L'uso del farmaco è possibile non solo per i bambini, ma per le donne in gravidanza e in allattamento. Il corso di trattamento non dura più di dieci giorni. Gli adulti devono gocciolare significa due gocce ogni quattro ore. Se il trattamento riguarda i bambini piccoli e i neonati, il medicinale viene utilizzato una goccia ogni cinque ore. Poiché le reazioni avverse hanno evidenziato irritazione dell'organo visivo, gonfiore e arrossamento della mucosa. In rare situazioni, si verificano dolore e manifestazione della cornea.
  2. Sulfacetamide. Collirio antibatterico, considerato il più popolare ed economico tra medici e pazienti. Hanno un effetto batteriostatico e sono usati per trattare infezioni dell'occhio di natura infettiva: congiuntivite, cheratite, blefarite. Inoltre prescritto dopo l'intervento chirurgico per prevenire ulteriori infezioni. La soluzione del venti percento è usata per l'instillazione dell'occhio nei bambini, il trenta per cento negli adulti. Utilizzare fino a sei volte al giorno per due o tre gocce. Come reazioni collaterali nota lacrimazione, bruciore dopo instillazione, irritazione dell'organo visivo e prurito della pelle intorno agli occhi. Il farmaco non è compatibile con prodotti contenenti sali d'argento. Nel trattamento di processi infiammatori di natura purulenta, l'uso di lenti morbide deve essere interrotto.
  3. Cloramfenicolo. Una delle medicine convenienti e poco costose. Applicato con diversi tipi di congiuntivite, cheratite, blefarite e cheratocongiuntivite nei bambini. Tutte queste malattie sono processi infiammatori batterici che colpiscono la cornea e la congiuntiva. L'azione del farmaco è una violazione della sintesi delle proteine ​​dei microbi. Il farmaco viene rilasciato in due gocce fino a cinque volte al giorno. Quando si migliora il farmaco dovrebbe essere usato fino a tre volte al giorno. La durata del trattamento dipende dal decorso della malattia, ma non più di due settimane. Prescrive il farmaco solo da un medico. Come controindicazione sono la violazione delle funzioni del fegato e dei reni, maggiore suscettibilità ai componenti. Non è consigliabile utilizzare gocce nelle donne nella posizione e durante l'allattamento, poiché una piccola parte del farmaco entra nel flusso sanguigno. Nella maggior parte dei casi, il farmaco non causa effetti collaterali, ma possono verificarsi prurito, bruciore e arrossamento degli occhi.
  4. Floksal. Gocce antibatteriche, indicate per il trattamento della congiuntivite, cheratite, ulcere corneali, blefarite, orzo, infezione da clamidia dell'organo visivo e misure preventive prima e dopo l'intervento chirurgico. Le controindicazioni comprendono l'intolleranza alle sostanze attive, la gravidanza e l'allattamento al seno. Ci sono reazioni avverse sotto forma di arrossamento della congiuntiva, sensazioni di un corpo estraneo nell'occhio, prurito e bruciore, aumento della fotofobia e lacrimazione. In rari casi possono verificarsi capogiri, deterioramento della funzionalità visiva e manifestazioni allergiche. Floksal applica una goccia fino a quattro volte al giorno. Se la lesione è stata causata da un'infezione da clamidia, è necessario gocciolare fino a cinque volte al giorno. La durata del trattamento deve essere non più di due settimane per evitare il verificarsi di reazioni avverse.
  5. Tsipromed. Gocce antibatteriche utilizzate per il trattamento di occhi e orecchie. Il principio attivo è ciprofloxocina. Il farmaco è usato per trattare tutti i tipi di malattie localizzate negli organi visivi e uditivi. Congiuntivite di natura acuta, blefarite, cheratite, uveite, meybomit, dactriocistite, canaliculite sono di solito riferite alle principali indicazioni per l'uso profilattico nel periodo postoperatorio e in caso di lesioni all'organo visivo. Con una miriade di effetti terapeutici, il farmaco può causare reazioni collaterali indesiderate sotto forma di bruciore, prurito, dolore, sensazione della presenza di un corpo estraneo nell'occhio, lacrimazione, arrossamento, comparsa di un velo davanti agli occhi e reazioni allergiche. Questo tipo di gocce porta risultati rapidi ed è conveniente a causa del suo basso costo.

Elenco di colliri antibatterici per adulti

Questi includono quanto segue.

  1. Tobropt. Gocce antibatteriche, la cui sostanza attiva è l'antibiotico dell'azione batteriostatica - tobramicina. Sono utilizzati nei processi infiammatori nell'organo visivo e nelle sue appendici, nonché in misure preventive per prevenire le complicanze nel periodo postoperatorio. Le principali controindicazioni includono la gravidanza, l'allattamento al seno e l'età infantile. Ci possono essere effetti collaterali sotto forma di arrossamento, prurito, bruciore e gonfiore delle palpebre.
  2. Tsiprolet. Collirio antibatterico, a base di ciprofloxacina. Utilizzato per il trattamento di malattie infettive sotto forma di cheratite, blefarite, blefarocongiuntivite, congiuntivite cronica, ulcere corneali e il processo infiammatorio nei dotti lacrimali. Le principali controindicazioni includono l'età dei bambini fino a tre anni, il periodo di trasporto di un bambino, l'allattamento al seno, la presenza di suscettibilità ai principi attivi e la presenza di malattie di natura virale. In rare situazioni, si verificano effetti collaterali. Questi includono gonfiore delle palpebre, fotofobia, reazione allergica, aumento della lacrimazione e della combustione.
  3. Normaks. Collirio antibatterico considerato efficace contro i microbi. Questo strumento è utilizzato nel trattamento dei processi infiammatori nell'organo visivo di natura infettiva. Il principale vantaggio del farmaco è il lento sviluppo della resistenza ai suoi componenti. E significa anche molto ben tollerato dai pazienti.
  4. Vitabakt. Collirio antibatterico, usato per trattare i processi infiammatori. Il farmaco agisce direttamente sul sito dell'infezione, che è stato causato da batteri come la clamidia, E. coli, virus e funghi. Il farmaco è considerato efficace, perché ha la capacità di combattere qualsiasi tipo di microrganismi, pur non avendo reazioni avverse. Ma non è raccomandato l'uso durante il periodo di trasporto di un bambino, l'allattamento al seno e durante l'infanzia. La medicina deve essere gocciolata una goccia da due a sei volte al giorno per dieci giorni. Come misure preventive, le gocce vengono utilizzate tre o quattro volte al giorno prima e dopo l'intervento chirurgico. Può essere combinato con altri mezzi locali, ma è necessario fare una pausa di quindici minuti tra l'instillazione. Vitabact provoca una diminuzione della chiarezza visiva per qualche tempo, quindi è temporaneamente vietato guidare la macchina e lavorare con meccanismi.

La scelta di farmaci antibatterici è abbastanza grande. Ma vale la pena ricordare che solo un medico può prescrivere questo tipo di farmaci, soprattutto quando si tratta di bambini. È inoltre necessario tenere conto del fatto che le gocce antibatteriche possono avere un ingrediente attivo, ma differiscono nel prezzo e nelle reazioni collaterali.

Elenco di colliri antibatterici e antivirali

Gli oftalmologi più spesso nella loro pratica usavano colliri antibatterici. Senza di loro, è impossibile curare una malattia infiammatoria, e non importa quale sia la sua eziologia - un batterio, un'infezione fungina o un virus.

Puoi provare rimedi popolari, che soffocheranno i sintomi per un po ', e il paziente può formulare una conclusione sul recupero. Infatti, l'infiammazione può essere curata e le complicazioni possono essere prevenute solo con l'aiuto di speciali farmaci antivirali e antibatterici. Quello che segue è un elenco.

Panoramica dei fondi

Quando il processo infiammatorio si sviluppa a causa di un'infezione batterica, un oftalmologo prescrive colliri contenenti un antibiotico. Questo è necessario nel trattamento e nella prevenzione di:

  • processi purulenti, blefarite, cheratite, congiuntivite e meibomita. Ma come curare rapidamente la congiuntivite in un bambino aiuterà a capire l'articolo per riferimento.
  • infezioni virali e adenovirali,
  • infiammazione dell'organo della vista ferito. Ma come appare la visione di un tunnel qui.
  • patologie oftalmologiche dopo chirurgia.

Gli oftalmologi usano sostanze antibatteriche sotto forma di tetracicline, sulfonamidi, fluorochinoli, aminoglicosidi, macrolidi e cloramfenicoli per trattare i pazienti.

L'optometrista seleziona il trattamento con tali farmaci, tenendo conto dell'età e della possibilità di reazioni allergiche.

L'elenco dei più efficaci colliri antibatterici comprende:

  • Collirio Albucidi con sulfacetamide come principio attivo principale viene prescritto dopo l'intervento chirurgico e per il trattamento della congiuntivite, cheratite o blefarite. Il neonato viene trattato con infiammazioni infettive e purulente delle sezioni anteriori dell'occhio.

Albucidum con sulfacetamide

  • Il collirio Floksal è un farmaco antibatterico con ofloxacina per il trattamento locale delle patologie oculari. Venduto sotto forma di goccioline di colore o un unguento di colore giallo chiaro. È prescritto per l'orzo, la blefarite, la congiuntivite, le lesioni corneali e la cheratite.

    Floksal

  • Tobrex Eye Drops è un antibiotico ad ampio spettro molto efficace che si basa sulla tobramicina aminoglicosidica. 2 ore dopo l'applicazione, si verifica un effetto terapeutico. I pediatri sono prescritti per il trattamento efficace della congiuntivite, cheratite, blefarite, altre infiammazioni e rimozione del gonfiore. Distrugge agenti patogeni patogeni sotto forma di stafilococchi, streptococchi, bacilli intestinali e difterici.

    Tobrex

  • Il sulfacil sodico è un agente antimicrobico con azione antibatterica, antisettica e battericida. Affronta con successo ulcere purulente, cheratite, congiuntivite e malattia biliare neonatale, impedendo il funzionamento dei batteri gram-negativi e gram-positivi. Tutti i neonati sono sepolti negli occhi di un tale farmaco immediatamente dopo la nascita, al fine di prevenire lo sviluppo di una patologia infettiva dopo aver passato il bambino attraverso il canale del parto. Ma come usare queste gocce per i bambini, questo articolo aiuterà a capire.

    Solfato di sodio

  • La levomicetina è un antibiotico monocomponente a base di soluzione di cloramfenicolo. Il farmaco mostra buoni risultati se esposto a batteri gram-positivi e gram-negativi, senza causare dipendenza.

    cloramfenicolo

  • Normaks - gocce antibatteriche per il trattamento di non solo gli occhi, ma anche le orecchie. Il farmaco contiene una soluzione di norfloxacina dal gruppo dei fluorochinoloni e distrugge Salmonella, Streptococco, Staphylococcus e altri agenti patogeni. Ma quali sono gli analoghi di tali gocce, descritti qui.

    Normaks

  • Cypromed è un rimedio antibatterico per gli occhi del gruppo dei fluorochinoloni. Distrugge i batteri gonococcus, spirochete, stafilococco, streptococco, E. coli, batterioidi, gardnerella, difterite e legionella. L'azione inizia 10 minuti dopo l'uso e dura 4-6 ore. Seguendo il link, puoi leggere recensioni su queste gocce.

    Tsipromed

  • Oftadek - disinfettante e agente terapeutico con decametossina - antisettico con effetti antimicrobici e antinfiammatori di una gamma molto ampia. È usato per il trattamento delle lenti a contatto.

    Oftadek

  • Sofradex - una medicina universale - glucocorticosteroid e antibiotico. Oltre alle proprietà battericide, può ridurre significativamente il dolore. Viene anche usato per l'otite. Ma qual è il prezzo di tali gocce è indicato qui.

    Sofradeks

  • Tobradex è un agente antibatterico anti-infiammatorio con tobramicina (antibiotico) e desametasone (glucocorticosteroide). Controindicato con infezione fungina. Ma qual è il prezzo di tali gocce è indicato qui.

    La gravità delle condizioni del paziente determina la durata dell'uso di farmaci antibatterici per gli occhi. I progressi nel trattamento iniziano il 2 ° o 3 ° giorno dall'inizio del farmaco. Se non si verificano miglioramenti, è necessario informare l'oftalmologo, che prescriverà un altro agente terapeutico.

    Nei bambini, le malattie degli occhi con infiammazione sono più comuni che negli adulti. I colliri per i più piccoli devono essere raccolti con attenzione. Quando il tipo di agente patogeno viene determinato con precisione, viene prescritto un agente antimicrobico specifico. Molto probabilmente, il medico prescriverà Albucid, Tobrex, Floxal o Ciprofloxacin - un farmaco antibatterico appartenente al gruppo dei fluorochinoloni, un analogo di Floxal. Distrugge e porta alla morte di batteri patogeni.

    antivirale

    Le lesioni virali dell'occhio sono trattate con gocce che possono distruggere l'agente patogeno. Gli antibiotici sintetici vengono utilizzati contro i batteri che non hanno alcun effetto sui virus costituiti da catene corte di DNA o RNA e non sono suscettibili agli antibiotici.

    I batteri hanno una struttura cellulare, pertanto gli agenti antibatterici non sono adatti per il trattamento delle patologie virali.

    I virus vengono distrutti da speciali farmaci antivirali, il cui compito principale è quello di stimolare le forze protettive dell'organismo stesso. Per sconfiggere il virus, è necessario rafforzare la produzione di interferone - una proteina che le cellule producono quando entrano nel corpo di microbi estranei.

    Se il trattamento viene avviato in modo tempestivo, il paziente si sentirà sollevato dopo alcuni giorni. Tuttavia, qualsiasi farmaco terapeutico ha una lista di controindicazioni, quindi può essere utilizzato solo dopo l'esame e la consultazione di un oculista.

    A seconda del meccanismo d'azione dei colliri antivirali, sono suddivisi in diversi tipi:

    • I farmaci immunomodulatori aumentano la funzione protettiva, stimolando il sistema immunitario a livello locale e generale. La scelta del farmaco ottimale e dei farmaci aggiuntivi dipende dalla gravità delle condizioni del paziente.

    Farmaci immunomodulatori

  • Le gocce virucide sono farmaci anti-metabolici e uccidono direttamente l'agente estraneo. Il processo di guarigione della cornea colpita dal virus rallenta questo medicinale.

    Gocce virucide

  • I preparati basati sull'interferone umano agiscono più delicatamente di altri. La proteina interferone penetra nella cellula danneggiata dal virus e non distrugge il virus, ma costringe immediatamente la cellula a resistere all'attacco del virus.
  • Preparati nasali come Grippferon, Nazoferon e Genferon, progettati per combattere i virus, di solito contengono interferone. Derinat è un immunomodulatore molto popolare e Poludan, Aktipol e Oftalmoferon sono riconosciuti come i farmaci più efficaci.

    Non appena il processo infiammatorio è iniziato e la congiuntivite viene diagnosticata da un medico, è necessario iniziare l'uso di colliri antivirali. Se un trattamento adeguato non è disponibile dal primo giorno di infezione, si può unire un'infezione batterica e le condizioni del paziente peggioreranno significativamente.

    Patologie di solito si verificano sullo sfondo di patologie infiammatorie del tratto respiratorio superiore e malattie respiratorie acute. Quindi l'oftalmologo prescrive il farmaco, che è sepolto negli occhi e nel naso.

    I bambini sono molto più propensi degli adulti a contrarre virus, dal momento che il sistema immunitario del bambino non è riuscito a sconfiggere molte infezioni e quindi non è perfetto come in un adulto. Molto spesso, la congiuntivite virale viene diagnosticata nei bambini da 2 a 6 anni. In questo caso, la malattia è accompagnata da raffreddori sotto forma di debolezza, mal di testa, naso che cola e mal di gola. Il disagio allevia farmaci come Aktipol, Oftalmoferon, Poludan, Oftan Idu e Gludantan.

    I farmaci antivirali a base di interferone sono riconosciuti come i più sicuri per i bambini: i suoi induttori stimolano i punti di forza del corpo e aumentano la produzione di anticorpi. Allo stesso tempo, tali farmaci non hanno alcun effetto negativo, ma solo un oftalmologo pediatrico può prescriverli. Nel caso dell'adesione di un'infezione batterica, sono prescritti farmaci aggiuntivi che agiscono specificamente su agenti stranieri.

    Quindi, come parte del collirio, il principale principio attivo sono gli antibiotici o gli interferoni, che sopprimono lo sviluppo dell'infezione dai loro effetti. I preparativi per la lotta contro l'infezione virale contengono sostanze che influenzano attivamente l'attività vitale dei virus.

    Google+ Linkedin Pinterest