Azarga

Descrizione al 3 settembre 2015

  • Nome latino: Azarga
  • Codice ATH: S01ED51
  • Ingrediente attivo: Brinzolamid + Timolol (Brinzolamide + Timolol)
  • Produttore: Alcon Pharmaceuticals (Russia)

struttura

Il preparato contiene principi attivi: brinzolamide e timololo.

Ingredienti supplementari: mannitolo, sodio cloruro, disodio edetato, acqua purificata, sodio idrossido, benzalconio cloruro 50%, tyloxapol.

Modulo di rilascio

Azarga è prodotto sotto forma di collirio, confezionato in flaconi da 5 ml.

Azione farmacologica

Le gocce oculari Azarg hanno un effetto combinato.

Farmacodinamica e farmacocinetica

L'azione di questo farmaco causa le sue sostanze costituenti. In combinazione, l'efficacia di ciascun componente aumenta in modo significativo. L'inibizione dell'anidrasi carbonica II è caratteristica della brinzolamide, a seguito della quale la formazione di ioni bicarbonato viene rallentata, portando a una diminuzione del trasporto di sodio, oltre che a quella liquida. Questo riduce la produzione di liquido intraoculare all'interno del corpo ciliare dell'occhio, che aiuta a ridurre la pressione intraoculare.

Il timololo del beta-adrenergico non selettivo non ha attività simpaticomimetica. Allo stesso tempo, il farmaco non manifesta effetti indesiderati sul miocardio, senza esercitare un effetto stabilizzante della membrana. L'applicazione topica di colliri aiuta a ridurre significativamente la pressione intraoculare riducendo la formazione di umidità e aumentando il suo deflusso.

L'uso di gocce porta alla penetrazione dei componenti principali nella circolazione sistemica. La comunicazione con le proteine ​​plasmatiche può essere del 60%. Come risultato del metabolismo, si formano diversi metaboliti. L'escrezione dal corpo avviene principalmente con l'aiuto dei reni in forma invariata, il resto è nei metaboliti.

Indicazioni per l'uso

L'indicazione principale per la prescrizione delle gocce oculari Azarg è la necessità di ridurre la pressione intraoculare durante il trattamento:

  • glaucoma ad angolo aperto;
  • ipertensione intraoculare, quando l'altra terapia non era abbastanza efficace.

Controindicazioni

Il farmaco non è raccomandato per:

  • asma bronchiale;
  • iperreattività bronchiale;
  • bradicardia sinusale;
  • malattia polmonare ostruttiva cronica;
  • Blocco AV;
  • insufficienza cardiaca grave;
  • shock cardiogeno;
  • rhinitis allergico severo;
  • insufficienza renale;
  • uso simultaneo di inibitori dell'anidrasi carbonica orale;
  • glaucoma ad angolo chiuso;
  • allattamento, gravidanza;
  • bambini sotto i 18 anni;
  • ipersensibilità al farmaco e al suo gruppo.

È necessaria cautela nel trattamento di pazienti con ipertiroidismo, ipotensione arteriosa, angina prinzmetale, disturbi circolatori.

Effetti collaterali

Durante il trattamento con gocce oculari Azarg, possono svilupparsi reazioni locali ed effetti collaterali sistemici. Particolarmente spesso manifestato: visione offuscata, dolore e irritazione, sensazione di particelle estranee negli occhi, disgeusia, cheratite, cheratopatia, difetto dell'epitelio corneale, aumento della pressione intraoculare, formazione di difetti e depositi sulla cornea, edema corneale, apatia, depressione e così via.

Il trattamento richiede un risciacquo immediato con acqua pulita. Quindi viene eseguito un trattamento sintomatico e di supporto. Allo stesso tempo, è necessario controllare il livello di elettroliti e il pH nel sangue.

Azarga, istruzioni per l'uso (metodo e dosaggio)

I colliri sono destinati all'uso locale. Agitare bene prima dell'uso. La medicina viene instillata ogni giorno, una goccia 2 in ogni sacco congiuntivale.

Per ridurre il rischio di effetti indesiderati sistemici dopo l'instillazione, si consiglia di premere con facilità il dito sulla posizione delle sacche lacrimali più vicino all'angolo interno dell'occhio. Questa azione riduce l'assorbimento sistemico del farmaco.

In caso di saltare il dosaggio, è necessario continuare il trattamento con la dose successiva secondo il programma stabilito, non superiore alla dose. Quando si passa al trattamento con Asarga da un altro farmaco dopo la sua cancellazione, si dovrebbe iniziare a gocciolare questo medicinale solo il giorno successivo.

overdose

Sono stati segnalati casi di sovradosaggio.

interazione

Al momento, l'interazione dell'occhio di Azarg con altri farmaci non è stata studiata. Non è raccomandato l'uso di inibitori dell'anidrasi carbonica orale allo stesso tempo per non aumentare le reazioni collaterali sistemiche.

Dovresti anche astenermi dal combinare con ketoconazolo, itraconazolo, clotrimazolo, ritonavir e troleandomicina, per prevenire l'inibizione del metabolismo della brinzolamide.

Rafforzare l'effetto ipotensivo o causare bradicardia grave può essere combinato con calcio antagonisti, guanetidina, farmaci antiaritmici, beta-bloccanti, alcuni glicosidi cardiaci e così via.

Quando le gocce vengono applicate contemporaneamente ad altri agenti oftalmologici per uso topico, è necessario sostenere un intervallo di 15 minuti.

Condizioni di vendita

Condizioni di conservazione

Le gocce devono essere conservate a temperatura ambiente, fuori dalla portata dei bambini.

Periodo di validità

Analoghi della droga Azarga

Gli analoghi principali sono: Arutimol, Okumed, Oftan e Timoptik.

Opinioni su Azarg

Quasi tutte le recensioni di Azarg indicano l'alta efficacia di questo farmaco, che consente di ridurre la pressione intraoculare e mantenere l'acuità visiva. Tuttavia, alcuni pazienti segnalano effetti collaterali che li hanno indotti a interrompere il trattamento.

Secondo i pazienti sottoposti a chirurgia oculare, a seguito del trattamento, la pressione intraoculare tornò normale, ma iniziarono reazioni sistemiche indesiderate, come l'insonnia, e poi la pressione divenne persino più bassa del normale.

Inoltre, ci sono segnalazioni di reazioni locali sotto forma di irritazione oculare. Sebbene alcuni pazienti provino a resistere per un po 'di tempo, ma a poco a poco la condizione peggiora. Pertanto, gli esperti non raccomandano di condurre tali esperimenti, in quanto ciò potrebbe causare danni ai tessuti.

Inoltre, gli utenti sono confusi dal costo relativamente alto del farmaco. Per questo motivo, a volte i pazienti che vengono aiutati e si adattano bene a queste gocce semplicemente non possono permettersi di comprarli a causa del prezzo inaccessibile.

Va notato che il glaucoma è una malattia abbastanza complessa che richiede un trattamento regolare. Se uno specialista ha prescritto gocce di Azarg, ma il paziente non può acquistarle, è necessario informare immediatamente il medico, che sarà in grado di prescrivere un sostituto adeguato, ma a un costo inferiore.

Prezzo per Azargu, dove acquistare

Acquista gocce di Azarg per gli occhi può essere un prezzo di 850 rubli.

Collirio Azarg - istruzioni per l'uso. Uno dei farmaci antiglaucoma più efficaci.

In tali malattie degli organi della vista come il glaucoma e l'aumento della pressione intraoculare, le gocce con proprietà ipertensive sono utilizzate come uno dei principali agenti terapeutici.

Uno di questi farmaci - gocce di Azarg, che contribuiscono a una diminuzione della IOP.

Collirio Azarg: informazioni generali e istruzioni per l'uso

Azarga: uno dei farmaci antiglaucoma più efficaci.

Tutto questo rende le gocce non molto popolari tra i pazienti.

Sì, e i medici stessi prescrivono per primi farmaci meno attivi e più miti.

Solo quando tali soluzioni oftalmiche si dimostrano scarsamente efficaci, usano gocce di asarga come rimedio radicale.

Le gocce sono farmaci anti-glaucoma combinazione-beta-bloccanti, che sopprimono il lavoro dei centri responsabili della produzione di liquido intraoculare.

Azione farmacologica

Le gocce hanno un effetto depressivo sui meccanismi che producono lacrime

Come risultato di tale esposizione, la pressione intraoculare diminuisce, ma non a un livello normale, ma da un certo numero di unità, pertanto l'agente viene prescritto con cautela a pazienti con predisposizione all'ipotensione.

I componenti attivi attivi delle gocce sono timololo e brinzolamide.

Questi sono potenti composti che dopo l'instillazione del farmaco entrano nella circolazione sistemica.

Dopo un certo tempo, tali sostanze diventano metaboliti, che vengono escreti dai reni.

La combinazione di queste sostanze è dovuta al fatto che con il loro rilascio simultaneo nel corpo si osserva un effetto sinergico: entrambi i farmaci insieme danno un risultato terapeutico migliore rispetto a quelli separatamente.

Metodo di applicazione e indicazioni per l'uso

Le gocce sono un farmaco topico.

Secondo le istruzioni per l'uso, al giorno, è necessario eseguire due procedure di instillazione (una goccia in ciascun occhio).

Non è consigliabile saltare gli instillamenti, ma se ciò accade, è meglio continuare l'instillazione nel programma precedente piuttosto che aumentare il dosaggio durante la successiva instillazione.

Nei casi in cui il trattamento sia prescritto immediatamente dopo la fine della terapia con l'uso di altri mezzi simili, si consiglia di attendere almeno un giorno tra due diversi corsi.

Interazione con altri mezzi

Esistono numerosi farmaci con cui non è possibile utilizzare gocce di azargo per vari motivi:

  • terapia congiunta con inibitori dell'anidrasi carbonica sotto forma di compresse o sospensioni, è possibile il reciproco miglioramento degli effetti collaterali.
    Tali farmaci comprendono Glaupax, Neframide, Fonurit, Diacarb, Dilamox;
  • per gli stessi motivi, cerca di non combinare il farmaco azarg con troleandomicina, clotrimazolo, ketoconazolo;
  • in combinazione con timololo nei diabetici, è possibile che l'effetto dei farmaci ipoglicemici sia migliorato.
    Anche in questi casi, l'abbassamento della pressione sanguigna e il rallentamento del ritmo cardiaco non sono esclusi.
    Questo vale anche per la somministrazione concomitante con zimetidina e chinidina.

Se il medico prescrive altre soluzioni per instillazioni in aggiunta a tali mezzi, l'intervallo tra l'instillazione dei due mezzi dovrebbe essere di 15-20 minuti.

Effetti collaterali

  • aumento della lacrimazione e fotofobia;
  • gonfiore della cornea;
  • disturbi del sonno;
  • ridotta qualità della visione;
  • diminuzione della libido;
  • dolore, dolore e sensazione di presenza di un corpo estraneo negli occhi;
  • problemi di memoria;
  • dilatazione dei capillari, che porta all'eritema (arrossamento della pelle);
  • aumento della fatica e letargia;
  • oscuramento delle proteine ​​dell'occhio;
  • gonfiore delle palpebre e formazione di croste di secrezioni sui bordi.

Tali manifestazioni non indicano sempre la necessità di annullare la terapia. In alcuni casi, gli adeguamenti al corso del trattamento sono sufficienti, ma questo può essere fatto solo dal medico curante.

Controindicazioni

Ci sono anche molte controindicazioni all'instillazione del farmaco dell'artrite, tra cui:

  • angina pectoris;
  • asma bronchiale;
  • giperterioz;
  • eventuali malattie polmonari (soprattutto croniche);
  • glaucoma ad angolo chiuso;
  • insufficienza cardiaca e renale;
  • rinite;
  • bradicardia;
  • diabete mellito;
  • glaucoma pigmentato;
  • disturbi circolatori.

Composizione e caratteristiche del rilascio dalle farmacie

La composizione delle gocce di azarg include brinzolamide, timololo e sostanze ausiliarie:

  • acqua purificata;
  • Soluzione al 50% di benzalconio cloruro;
  • acido cloridrico;
  • edetato disodio;
  • carbomer;
  • cloruro di sodio;
  • mannitolo;
  • tyloxapol.

Le gocce sono una soluzione chiara (a volte con una leggera sfumatura gialla), che viene venduta in fiale da 5 ml.

Termini e condizioni di conservazione

Lo stoccaggio è consentito a temperature comprese tra +2 e +30 gradi.

analoghi

Gli analoghi del farmaco sono:

  1. Arutimol.
    Bloccante beta-adrenergico non selettivo. La sua azione si basa sulla soppressione dell'attività del sistema per la produzione di fluido intraoculare.
    Cambiamenti nella dimensione della pupilla e spasmi di alloggio e non si verifica.
    Lo strumento è valido per un giorno, il picco di azione cade la prima ora dopo l'instillazione.
  2. Okumed.
    L'antiglaucoma si abbassa per ridurre la PIO, indipendentemente dal suo livello al momento dell'instillazione.
    Lo strumento aiuta a ridurre il volume del fluido prodotto, iniziando ad agire solo venti minuti dopo l'instillazione.
    L'instillazione ripetuta è richiesta solo dopo il giorno.
  3. Oftan.
    Il farmaco è basato sull'isomero di timololo, tipo beta-bloccante non selettivo.
    Il farmaco rallenta la produzione di fluido intraoculare, penetrando direttamente nel tessuto ciliare, dove avvengono questi processi.
    Inoltre, la soluzione stimola il sistema circolatorio degli organi della vista.
  4. Timoptik.
    Un mezzo per ridurre il livello di produzione del fluido intraoculare, che contribuisce ulteriormente al rapido deflusso del suo surplus.
    Quando il sovradosaggio o l'ipersensibilità ai componenti dello strumento nei pazienti possono avere effetti collaterali sistemici.

Costo del farmaco

Questo tipo di gocce appartiene alla categoria di prezzo più alta. Il suo costo in Russia è in media di 800-850 rubli, e in alcune farmacie il prezzo può salire a 1.000 rubli.

Ulteriori raccomandazioni per l'uso

Inoltre, un'attenzione particolare deve essere rivolta alle persone che indossano lenti a contatto: alcuni componenti del farmaco possono depositarsi sotto forma di sedimento su lenti a contatto morbide e influire negativamente sulla struttura della lente, interrompendo le loro proprietà rifrattive.

Tali gocce sono caratterizzate da una temporanea diminuzione dell'acuità visiva, che passa in pochi minuti.

Ma durante questo periodo è meglio evitare azioni e lavori che richiedono la messa a fuoco degli occhi e un'alta concentrazione di attenzione.

Recensioni

"Gocce di azarg usato da mio padre quando gli fu diagnosticato un glaucoma.

Precedentemente, usava altri mezzi, ma o avevano un effetto minimo o non avevano affatto funzionato.

Le gocce di azarg furono prescritte per due settimane, dopo di che il papa subì un secondo esame e mostrò un calo significativo nel livello di IOP.

Lo specialista raccomanda di usare questo strumento regolarmente e dopo alcune settimane, se si nota chiaramente l'aumento della PIO.

Nel prossimo futuro, ci stiamo preparando per un'operazione e la necessità di tali gocce è scomparsa. "

Kirill Yuriev, Lugansk.

"I medici mi hanno prescritto le gocce di artrite dopo un trattamento non molto efficace del glaucoma con altri mezzi.

All'inizio, ero allarmato dal gran numero di effetti collaterali indicati nelle istruzioni, ma il medico mi ha spiegato che sono stati osservati solo con una violazione del regime di trattamento e del dosaggio.

Mi piacevano queste gocce: la pressione quasi immediatamente tornò alla normalità, ma non ho provato sensazioni spiacevoli quando ho scavato.

L'unico punto negativo in questo farmaco è un prezzo molto alto. "

Ekaterina Vlasova, Saransk.

Video utile

Da questo video scoprirai se è possibile trattare il glaucoma con gocce:

La soluzione oftalmica di Azarg è prescritta in casi gravi e richiede il monitoraggio da parte di specialisti durante il trattamento.

L'uso di tale farmaco senza previa visita e approvazione da parte di un oftalmologo può portare a un deterioramento dello stato degli organi della vista, specialmente se il paziente ha controindicazioni all'uso di gocce.

AZARGA

Collirio sotto forma di sospensione omogenea dal colore da giallo chiaro ad arancione chiaro.

Eccipienti: benzalconio cloruro (come una soluzione al 50%) - 0,1 mg di disodio edetato - 0,1 mg Sodio cloruro - 1 mg, tyloxapol - 0,25 mg Mannitolo - 33 mg, carbomer (974P) - 4 mg, idrossido di sodio e / o acido cloridrico concentrato - per portare il pH, acqua purificata - fino a 1 ml.

5 ml - flaconi contagocce in plastica "Droptainer" (1) - imballa il cartone.

Un preparato di combinazione antiglaucoma contenente due principi attivi: brinzolamide e timololo maleato, che riducono la pressione intraoculare elevata, principalmente a causa di una diminuzione della secrezione di liquido intraoculare, ma in modi diversi. L'azione combinata di brinzolamide e timololo supera l'effetto di ciascuna sostanza separatamente per ridurre la pressione intraoculare.

La brinzolamide è un inibitore dell'anidrasi II carbonico. L'inibizione dell'anidrasi carbonica nel corpo ciliare del bulbo oculare riduce la produzione di fluido intraoculare, presumibilmente a causa della più lenta formazione di ioni bicarbonato con conseguente diminuzione del trasporto di sodio e fluidi.

Il timololo è un bloccante β-adrenorecettore non selettivo senza attività simpaticomimetica, non ha un effetto depressivo diretto sul miocardio, non possiede un'attività di stabilizzazione della membrana. Numerosi studi hanno dimostrato che con l'applicazione topica, il timololo riduce la formazione di liquido intraoculare e ne aumenta leggermente il deflusso.

Quando applicati localmente, brinzolamide e timololo penetrano nella circolazione sistemica. Cmax brinzolamide in eritrociti di circa 18,4 μM.

In equilibrio, dopo aver applicato il farmaco Azarga media Cmax timololo plasmatico e AUC0-12ch timololo era 0,824 ± 0,453 ng / ml e 4,71 ± 4,29 ng × h / ml, rispettivamente, e la media Cmax il timololo è stato raggiunto a 0,79 ± 0,45 h.

Brinzolamide moderatamente legato alle proteine ​​plasmatiche (circa 60%) e accumulato negli eritrociti come risultato di legame selettivo carbonica II e, in misura minore, con l'anidrasi carbonica I. Il suo metabolita attivo N-dezetilbrinzolamid accumula anche negli eritrociti, che si lega preferenzialmente anidrasi carbonica I. A causa dell'affinità della brinzolamide e del suo metabolita negli eritrociti e nell'anidrasi carbonica dei tessuti, la loro concentrazione plasmatica è bassa.

Il metabolismo della brinzolamide avviene per N-dealchilazione, O-dealchilazione e ossidazione della catena laterale N-propile. Il principale metabolita è N-deethylbrinzolamide, in presenza di brinzolamide si lega all'anidrasi I carbonica e si accumula anche negli eritrociti. Studi in vitro hanno dimostrato che il metabolismo della brinzolamide è responsabile principalmente da CYP3A4, e isoenzimi CYP2A6, CYP2B6, CYP2C8 e CYP2C9.

Il metabolismo del timololo si presenta in due modi: con la formazione di una catena laterale di etanolamina sull'anello tiadiazolico e con la formazione di una catena laterale di etanolo nell'azoto di morfolina e una catena laterale simile con un gruppo carbonilico collegato all'azoto. Il metabolismo di timololo è principalmente CYP2D6.

La brinzolamide è escreta principalmente con urina e feci in quantità comparabili, rispettivamente del 32% e del 29%. Circa il 20% viene escreto sotto forma di metaboliti nelle urine. Nelle urine si trovano principalmente brinzolamide e N-deethylbrinzolamide, nonché quantità residue (3, faringite 3, sinusite 3, rinite 3.

Da parte del sistema ematopoietico: la frequenza è sconosciuta - una diminuzione del numero di globuli rossi 3, un aumento del contenuto di cloruri nel sangue 3.

Da parte del sistema immunitario: la frequenza è sconosciuta - anafilassi 2, lupus eritematoso sistemico 2, reazioni allergiche sistemiche, incl. angioedema 2, rash locale e generalizzato 2, ipersensibilità 1, orticaria 2, prurito 2.

Da parte del metabolismo e della nutrizione: la frequenza è sconosciuta - ipoglicemia 2, perdita di appetito 3.

Disturbi mentali: Raramente - insonnia 1; la frequenza è sconosciuta - depressione 1, perdita di memoria 2, apatia 3, umore depressivo 3, diminuzione della libido 3, incubi 2.3, nervosismo 3.

Da parte del sistema nervoso: spesso - disgeus 1; frequenza è sconosciuta - 2 ischemia cerebrale, disturbi cerebrovascolari 2, 2 debole, ottenere caratteristiche e miasthenia gravis 2 sintomi, sonnolenza 3, disfunzione motoria, 3, 3, amnesia, compromissione della memoria 3, 2,3 parestesia, tremore 3, ipoestesia 3 ageusia 3 vertigini 1,2, mal di testa 1.

Da parte dell'organo della vista: spesso - visione offuscata 1, dolore agli occhi 1, irritazione oculare 1; di rado - 1, erosione corneale, punto 1 cheratite, versamento nella camera anteriore 1, 1 fotofobia, la sindrome dell'occhio secco 1, scarico dagli occhi 1, prurito agli occhi 1,3, sensazione di corpo estraneo negli occhi 1, iperemia oculare 1, iperemia sclerale 1, aumento della lacrimazione 1, iperemia congiuntivale 1, eritema delle palpebre 1; frequenza è sconosciuta - crescente escavazione del nervo ottico 3, distacco della coroide dopo la fase di filtro 2, cheratite 2,3, 3 cheratopatia, corneale difetto epiteliale 3, alterata epitelio corneale 3, aumento della pressione intraoculare 3 3 depositi nell'occhio, colorazione della cornea 3 edema corneale 3, diminuzione della sensibilità corneale 2, congiuntivite 3, infiammazione delle ghiandole di Meibomio 3, diplopia 2.3, diminuzione del contrasto di visione 3, fotopia 3, ridotta acuità visiva 2.3, visione offuscata 1, pterigio 3, fastidio agli occhi x 3, cheratocongiuntivite secca 3, occhi ipoestesia 3, pigmentazione sclera 3, cisti sottocongiuntivale 3, disturbi visivi 3, gonfiore degli occhi 3, occhio allergica 3 madarosi 3, disturbi dell'età 3, edema palpebrale 1, ptosi 2, blefarite 3, astenopia 3, la formazione di croste sui bordi delle palpebre 3, aumento lacrimazione 3.

Da parte dell'organo di disturbi dell'udito e del labirinto: la frequenza è sconosciuta - vertigine 3, tinnito 3.

Dal momento che il sistema cardiovascolare: raramente - una diminuzione della pressione sanguigna 1; la frequenza è sconosciuta - arresto cardiaco 2, insufficienza cardiaca 2, insufficienza cardiaca cronica 2, blocco AV 2, sindrome da angoscia cardio-respiratoria 3, angina 3, bradicardia 2,3, frequenza cardiaca irregolare 3, aritmia 2,3, battito cardiaco 2, 3, tachicardia 3, aumento della frequenza cardiaca 3, dolore al torace 2, edema 2, ipotensione 2, ipertensione 3, aumento della pressione sanguigna 1, fenomeno di Raynaud 2, mani e piedi freddi 2.

Da parte del sistema respiratorio: Raramente - tosse 1; la frequenza è sconosciuta - broncospasmo 2 (principalmente in pazienti con storia di malattia di broncospasmo), dispnea 1, asma 3, epistassi 1, iperreattività bronchiale 3, della laringe irritazione 3, nasale 3, nasale vie aeree superiori 3 sindrome di gocciolamento retronasale 3, starnuti 3, sensazione di naso secco 3, dolore alla faringe e laringe 3, rinorrea 3.

Dal sistema digestivo: sconosciuto frequenza - 2,3 vomito, dolore nella parte superiore dell'addome 1.3, 2 dolori addominali, diarrea, 1.3, 1 secchezza delle fauci, nausea, 1,3, 3, esofagite, dispepsia 2.3, disagio nella cavità addominale 3, disagio nello stomaco 3, aumento della peristalsi 3, disturbi gastrointestinali 3, ipestesia e parestesia della bocca 3, flatulenza 3, compromissione della funzionalità epatica 3.

Pelle e del tessuto sottocutaneo: frequenza non nota - orticaria 3 Makulo-papulare 2,3, 3 prurito generalizzato, sigillo pelle 3, 3 dermatite, alopecia 1 psoriazoformnaya eruzione o esacerbazione della psoriasi 2, 1 rash, eritema 1.3.

Da parte del sistema muscoloscheletrico: la frequenza è sconosciuta - mialgia 1, spasmi muscolari 3, artralgia 3, mal di schiena 3, dolore agli arti 3.

Da parte del sistema urinario: la frequenza è sconosciuta - dolore nella zona dei reni 3, pollakiuria 3.

Da parte degli organi genitali e della ghiandola mammaria: la frequenza è sconosciuta - disfunzione erettile 3, disfunzione sessuale 2, diminuzione della libido 2.

Dati di laboratorio e strumentali: frequenza sconosciuta - aumento del contenuto di potassio nel sangue 1, aumento del contenuto di LDH nel sangue 1.

Disturbi e disordini generali nel sito di iniezione: frequenza sconosciuta - dolore al petto 1, dolore 3, affaticamento 1,2, astenia 2,3, malessere 3, disagio nel petto 3, sensazioni anormali 3, ansia 3, irritabilità 3, periferico gonfiore 3, resti del farmaco 3.

1 reazioni avverse osservate con l'uso del farmaco Azarga.

2 Reazioni avverse osservate con timololo in monoterapia.

3 Reazioni avverse osservate con la monoterapia con brinzolamide.

Descrizione di singole reazioni indesiderate

La disgeusia (sapore amaro o insolito in bocca dopo l'instillazione) è una reazione avversa sistemica associata all'uso del farmaco, che è stata spesso riportata durante gli studi clinici sul farmaco Azarga. Ciò è probabilmente dovuto alla brinzolamide ed è causato dalla penetrazione di colliri nel nasofaringe attraverso il canale lacrimale. Occlusione dei canali lacrimali o chiusura accurata delle palpebre dopo l'instillazione può aiutare a ridurre questo effetto.

Il farmaco Azarga contiene brinzolamide, che è un inibitore dell'anidrasi carbonica e ha assorbimento sistemico. Effetti derivanti dal tratto gastrointestinale, dal sistema nervoso, dal sangue e dal sistema linfatico, dal rene e dal tratto urinario, dal metabolismo e dalla nutrizione, principalmente associati all'effetto sistemico degli inibitori dell'anidrasi carbonica. Reazioni indesiderabili simili caratteristiche delle forme orali di inibitori dell'anidrasi carbonica possono anche essere osservate quando sono applicate topicamente.

Quando applicato localmente, il timololo penetra nella circolazione sistemica, che può causare reazioni indesiderate, come quelle che si verificano con la somministrazione sistemica di beta-bloccanti. Queste reazioni indesiderate includono quelle incontrate quando si usano altri beta-bloccanti sotto forma di colliri.

Ulteriori reazioni avverse associate all'uso di singoli principi attivi che possono verificarsi durante l'uso del farmaco Azarga, descritto sopra. La frequenza delle reazioni avverse sistemiche con somministrazione topica è inferiore rispetto alla somministrazione sistemica.

I sintomi di overdose di blocco beta-adrenergico possono essere osservati se il farmaco viene assunto accidentalmente per via orale: bradicardia, ipotensione, insufficienza cardiaca e broncospasmo. Come risultato della brinzolamida, possono verificarsi squilibri elettrolitici, acidosi e disturbi del SNC.

Trattamento: è necessario monitorare il livello di elettroliti nel siero (in particolare, il contenuto di potassio) e il pH del sangue. L'emodialisi non è efficace.

Azarg contiene brinzolamide, un inibitore dell'anidrasi carbonica, che può essere assorbito se applicato localmente. Sono stati descritti casi di squilibrio acido-base come risultato dell'uso di inibitori dell'anidrasi carbonica orale. Si dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di tali violazioni in pazienti che usano il farmaco Azarga.

Non è raccomandato l'uso simultaneo con inibitori dell'anidrasi carbonica orale, perché Esiste la possibilità di un aumento delle reazioni avverse sistemiche. Gli isoenzimi del citocromo P450 sono responsabili del metabolismo della brinzolamide: CYP3A4 (principalmente), CYP2A6, CYP2B6, CYP2C8 e CYP2C9. Cautela prescrivere farmaci che inibiscono CYP3A4, come ketoconazolo, itraconazolo, clotrimazolo, ritonavir e troleandomicina, a causa della possibile inibizione del metabolismo della brinzolamide CYP3A4. Bisogna fare attenzione quando si usano gli inibitori dell'isoenzima CYP3A4 insieme. Tuttavia, l'accumulo di brinzolamide è improbabile, dal momento che è espulso dai reni. La brinzolamide non è un inibitore degli isoenzimi del citocromo P450.

Il rafforzamento dell'azione sistemica dei beta-bloccanti (diminuzione della frequenza cardiaca, depressione) può svilupparsi con l'uso simultaneo di inibitori del CYP2D6 (chinidina, fluoxetina, paroxetina) e timololo.

C'è un aumento di possibilità di azione ipotensiva e / o lo sviluppo di una grave bradicardia con l'utilizzo simultaneo di beta-bloccanti per la somministrazione topica con un calcio-antagonista per, guanetidina, beta-bloccanti orali, farmaci antiaritmici (incluso amiodarone), glicosidi cardiaci e parasimpaticomimetici.

I beta-bloccanti possono ridurre la risposta all'adrenalina nel trattamento delle reazioni anafilattiche. Deve essere usato con cautela nei pazienti con atopia o anafilassi nella storia.

In alcuni casi, a seguito dell'uso simultaneo di beta-bloccanti per uso locale e adrenalina (epinefrina), la midriasi può svilupparsi.

L'effetto sulla pressione intraoculare, o gli effetti noti dei beta-bloccanti sistemici, può essere migliorato se il timololo è somministrato a un paziente che sta già ricevendo un beta-bloccante sistemico. Tali pazienti devono essere attentamente monitorati.

L'uso di due beta-bloccanti azione locale non è raccomandato.

In caso di uso con altri farmaci oftalmologici locali, l'intervallo tra il loro uso dovrebbe essere di almeno 5 minuti.

La brinzolamide e il timololo possono subire un assorbimento sistemico.

Il timololo, se applicato localmente, può causare le stesse reazioni avverse dei sistemi cardiovascolare e respiratorio, nonché altre reazioni indesiderate, come i beta-bloccanti per uso sistemico.

Le reazioni di ipersensibilità caratteristiche di tutti i derivati ​​sulfamidici possono svilupparsi con l'uso del farmaco Azarga a causa dell'assorbimento sistemico. In caso di reazioni avverse gravi o reazioni di ipersensibilità, interrompere l'assunzione del farmaco.

Disturbi cardiaci

Nei pazienti con malattie cardiovascolari (ad es. Cardiopatia ischemica, angina pectoris Prinzmetal, insufficienza cardiaca) e ipotensione, la terapia con beta-bloccanti deve essere valutata criticamente e deve essere considerata la possibilità di un trattamento con altre sostanze attive. Prestare particolare attenzione alla comparsa di segni di esacerbazione della malattia e reazioni avverse nei pazienti affetti da malattie cardiovascolari.

Disturbi vascolari

Le precauzioni devono essere prescritte a pazienti con grave compromissione / disturbo della circolazione periferica (malattia di Raynaud o sindrome di Raynaud di forma grave).

I beta-bloccanti possono mascherare i sintomi dell'ipertiroidismo.

È stato riportato che i beta-bloccanti aumentano la debolezza muscolare, che si osserva con alcuni sintomi di miastenia (ad esempio diplopia, ptosi e debolezza generale).

Disturbi respiratori

Sono state riportate reazioni al sistema respiratorio, inclusa morte da broncospasmo in pazienti con asma bronchiale dopo assunzione di beta-bloccanti per uso topico.

I beta-bloccanti devono essere usati con cautela nei pazienti con tendenza all'ipoglicemia spontanea o in pazienti con un ciclo di diabete labile, poiché questi farmaci possono mascherare i sintomi dell'ipoglicemia acuta.

Squilibrio acido-base

Viene descritto lo sviluppo di uno squilibrio acido-base nell'uso di forme orali di inibitori dell'anidrasi carbonica. Nei pazienti con rischio di insufficienza renale, il farmaco deve essere usato con cautela, a causa del possibile rischio di acidosi metabolica.

Inibitori di anidrasi carbonica inalatoria possono influenzare la capacità di impegnarsi in attività che richiedono maggiore attenzione e / o coordinazione nei pazienti anziani. Questi fenomeni possono essere osservati quando si utilizza il farmaco Azarg, perché la brinzolammide penetra nella circolazione sistemica se applicata localmente.

I pazienti con atopia o di gravi reazioni anafilattiche a diversi allergeni nella storia, ricevendo beta-bloccanti possono essere più sensibili agli effetti di questi allergeni, e possono anche essere resistenti alle dosi usuali di adrenalina nel trattamento delle reazioni anafilattiche.

Distacco della coroide

Ci sono casi di distacco della coroide quando si usano farmaci che impediscono la formazione di liquido intraoculare (ad es. Timololo, acetazolamide) dopo le operazioni di filtraggio.

L'azione dei beta-bloccanti nei farmaci oftalmici può bloccare l'azione sistemica dei beta-agonisti, ad esempio l'adrenalina. L'anestesista deve essere informato sul paziente che riceve timololo.

Nell'applicazione pazienti farmaco Azarga che assumono sistemici beta-bloccanti, è necessario considerare il possibile rafforzamento della reciproca dell'azione farmacologica dei farmaci in relazione agli effetti sistemici noti dei beta-bloccanti, e nel ridurre la pressione intraoculare. L'osservazione attenta di tali pazienti è necessaria.

L'uso combinato di due beta-bloccanti azione locale non è raccomandato.

Esiste la possibilità di aumentare gli effetti sistemici derivanti dall'inibizione dell'anidrasi carbonica in pazienti che assumono l'inibitore dell'anidrasi carbonica contemporaneamente al farmaco Azarga. La somministrazione contemporanea del farmaco Azarg e degli inibitori dell'anidrasi carbonica per via orale non è raccomandata.

Effetti dell'organo della vista

L'effetto della brinzolamide sulla funzione dell'endotelio corneale in pazienti con disturbi della cornea (in particolare pazienti con un basso numero di cellule endoteliali) non è stato studiato. Nei pazienti che usano le lenti a contatto, è necessario monitorare attentamente lo stato della cornea quando si usa la brinzolamide, perché Gli inibitori dell'anidrasi carbonica possono influenzare l'idratazione della cornea. Si raccomanda un attento monitoraggio dei pazienti con anomalie corneali, come pazienti con diabete o distrofia corneale.

Il cloruro di Benzalkoniya, che fa parte del farmaco Azarga, può causare irritazione agli occhi, oltre a cambiare il colore delle lenti a contatto morbide. Il contatto con lenti a contatto morbide dovrebbe essere evitato.

Prima di utilizzare le lenti a contatto del farmaco deve essere rimosso e installato non prima di 15 minuti dopo l'applicazione del farmaco.

Il farmaco Azarga contiene benzalconio cloruro, che può causare cheratopatia a punti e / o cheratopatia ulcerativa tossica. Con l'uso prolungato del farmaco deve monitorare attentamente la condizione dei pazienti.

Disfunzione epatica

È necessario usare il farmaco Azarga con cautela in pazienti con grave insufficienza epatica.

Influenza sulla capacità di guidare il trasporto motorio e meccanismi di controllo

Il farmaco Azarga ha un leggero effetto sulla capacità di guidare e controllare i meccanismi.

Se il paziente dopo il trattamento ci fu un temporaneo offuscamento della vista, non è consigliabile per guidare e impegnarsi in altre attività che richiedono elevata concentrazione e reazioni velocità psicomotoria per il suo recupero.

Gli inibitori dell'anidrasi carbonica possono compromettere la capacità di svolgere compiti che richiedono una maggiore concentrazione e / o coordinazione dei movimenti.

Il farmaco è controindicato per l'uso durante la gravidanza e l'allattamento.

Azarga: istruzioni per l'uso collirio

Gocce Azarg - LS con una composizione combinata, mostra l'azione antiglaucoma.

Indicazioni per l'uso

L'uso di gocce per gli occhi di Azarg è mostrato al fine di ridurre l'aumento della pressione intraoculare nel caso di:

  • Diagnosi del glaucoma ad angolo aperto
  • Segni di ipertensione intraoculare (con l'inefficacia della monoterapia).

Composizione e forme di rilascio

In 1 ml del farmaco contiene due principi attivi rappresentati da brinzolamide e timololo, la loro frazione di massa nel preparato è rispettivamente di 10 mg e 5 mg.

Altre sostanze includono:

  • Cloruro di sodio e idrossido
  • Acqua purificata
  • carbomer
  • Edetato di sodio
  • Benzalconio cloruro
  • Beckons
  • Tyloxapol.

Le gocce oculari Azarga sono rappresentate da una sospensione giallo chiaro omogenea. Il farmaco viene venduto in flaconi contagocce da 5 ml.

Proprietà medicinali

Secondo il radar, il farmaco appartiene agli agenti antiglaucoma con una composizione combinata. L'effetto medicinale del farmaco è associato alle proprietà specifiche dei suoi componenti costitutivi.

La brinzolamide è caratterizzata dall'inibizione dell'anidrasi carbonica II, che contribuisce all'inibizione della formazione di ioni bicarbonato, che riducono il trasporto di sodio insieme al liquido. Questo effetto consente di ridurre efficacemente la produzione di liquido intraoculare nel corpo ciliare, il risultato è una diminuzione della pressione intraoculare.

Il bloccante β-adrenorecettore, che è rappresentato da timololo, mostra attività simpaticomimetica. Sotto l'azione del farmaco, non si osserva alcun effetto negativo sul miocardio, l'effetto stabilizzante della membrana non è registrato.

A causa dell'uso locale di colliri, è possibile ridurre significativamente il tasso di pressione intraoculare riducendo la formazione di liquido e migliorando il suo deflusso.

Dopo aver fatto cadere la mucosa sulla mucosa, i componenti attivi entrano rapidamente nella circolazione generale e la connessione con le proteine ​​plasmatiche è di circa il 60%. Durante le trasformazioni metaboliche si osserva la formazione di diversi metaboliti. Il processo di escrezione dei prodotti metabolici procede in misura maggiore con la partecipazione del sistema renale.

Azarga: completa le istruzioni per l'uso

Le gocce oculari Azarg sono prescritte per l'uso topico. Prima di aprire la bottiglia, devi agitarla bene. Applicare le gocce quotidianamente, possono essere gocciolate direttamente nel sacco congiuntivale, 2 gocce.

Per ridurre la probabilità di sviluppo di manifestazioni sistemiche negative dopo l'instillazione, è necessario premere leggermente il pad del dito sulla posizione del sacco lacrimale, avvicinandosi all'angolo interno dell'occhio. Ciò ridurrà l'assorbibilità sistemica dei farmaci.

Prezzo: da 907 a 1295 rubli.

Quando si salta una dose, il trattamento viene continuato come al solito, secondo lo schema stabilito dal medico, senza aumentare il dosaggio raccomandato. Se la transizione a
Azarga con altri medicinali, sarà necessario iniziare il trattamento con il farmaco il giorno successivo al completamento della precedente terapia.

Controindicazioni e precauzioni

Non utilizzare gocce di Azarg quando:

  • Diagnosi del glaucoma ad angolo chiuso
  • La presenza di asma
  • Altri FORI che si verificano in forma grave in presenza di iperreattività bronchiale
  • Patologie gravi del sistema cardiovascolare
  • Segni di una rinite allergica
  • Interruzione del sistema renale
  • Aumento della suscettibilità ai componenti di farmaci, sulfonamidi, farmaci a base di β-bloccanti
  • Combinato con inibitori dell'anidrasi carbonica orale
  • Gravidanza, GW.

Questo farmaco non è prescritto ai bambini.

Con estrema cautela, è necessario utilizzare gocce di Azarg per le persone con:

  • ipertiroidismo
  • Lo sviluppo di angina spontanea
  • Deterioramento della circolazione periferica e sistemica in caso di malattie concomitanti
  • Riduzione della pressione sanguigna

Il trattamento deve avvenire sotto la supervisione di un oculista con glaucoma pigmentato e pseudoesfoliativo. Vale la pena ricordare che i pazienti con tali patologie dovranno esercitare un regolare monitoraggio della pressione intraoculare.

Interazioni tra farmaci

Non ci sono informazioni sull'interazione delle goccioline sulla base di brinzolamide e timololo con altri farmaci. Il trattamento non deve essere eseguito contemporaneamente agli inibitori dell'anidrasi carbonica, quindi sarà possibile ridurre gli eventi avversi sistemici.

Al momento del trattamento, Azargoy deve interrompere l'uso di agenti antifungini a base di ketoconazolo, clotrimazolo, nonché itraconazolo, ritonavir e troleandomicina per prevenire l'inibizione del metabolismo della brinzolamide.

I bloccanti dei canali del calcio, i farmaci antiaritmici, i beta-adenoblocker, la guanetidina, un numero di glicosidi cardiaci possono aumentare l'effetto ipotensivo o provocare bradicardia.

Utilizzare altri strumenti oftalmici con un intervallo di 15 minuti. dopo l'instillazione.

Effetti collaterali

Quando si utilizzano farmaci possono verificarsi manifestazioni sia locali che sistemiche negative. Molto spesso si verificano: visione offuscata, dolore locale, una sensazione di "sabbia" negli occhi", lo sviluppo di cheratite o cheratopatia, disgeusia, la formazione di difetti nell'epitelio corneale, aumento della pressione intraoculare, stato apatico, gonfiore della cornea.

Se si verificano tali sintomi, si raccomanda di lavare gli occhi con acqua corrente, è prescritta una terapia sintomatica. Insieme a questo, sarà necessario monitorare l'indicatore degli elettroliti e l'equilibrio acido-base del sangue. È necessario consultare un oftalmologo, che può essere sostituito da Azargu, gli analoghi sono selezionati individualmente.

analoghi

Tra gli analoghi economici di Azarga si possono distinguere droghe di produzione nazionale.

Betaxolol

Impianto endocrino di Mosca, Russia

Prezzo da 99 a 203 rubli.

Betaxolol è un farmaco ampiamente utilizzato negli oftalmologi per il trattamento del glaucoma cronico e per ridurre efficacemente la pressione intraoculare. Il componente principale è rappresentato da betaxololo. Disponibile sotto forma di collirio.

pro:

  • Prezzo basso
  • Può essere usato dopo trabeculoplastica laser
  • Ben tollerato

contro:

  • Può provocare anisocoria
  • prescrizione
  • Le lenti a contatto non devono essere indossate durante l'uso.

Azarga

Istruzioni per l'uso:

Prezzi nelle farmacie online:

Azarga è un rimedio antiglaucomale combinato contenente un inibitore dell'anidrasi carbonica II e un bloccante beta-adrenorecettore non selettivo.

Rilascia forma e composizione

Forma di dosaggio - collirio: sospensione omogenea di colore bianco o bianco (5 ml ciascuno in flaconi contagocce "Droptainer ™", in una confezione di cartone 1 flacone).

1 ml di gocce contengono:

  • Ingredienti attivi: brinzolamid - 10 mg; timololo (nella forma di maleato) - 5 mg;
  • Componenti ausiliari: benzalconio cloruro (soluzione al 50%), sodio cloruro, sodio idrossido, sodio edetato, tilossapolo, mannitolo, acqua purificata.

Indicazioni per l'uso

Azarga è usato per ridurre la pressione intraoculare elevata nell'ipertensione intraoculare e nel glaucoma ad angolo aperto in caso di fallimento della monoterapia.

Controindicazioni

  • Glaucoma ad angolo chiuso;
  • Rinite allergica grave;
  • Iperreattività bronchiale;
  • Malattia polmonare ostruttiva cronica di decorso grave;
  • Asma bronchiale (nella storia compreso);
  • Shock cardiogeno;
  • Grave insufficienza cardiaca;
  • Blocco atrioventricolare II-III grado;
  • Bradicardia sinusale;
  • Insufficienza renale grave (clearance della creatinina inferiore a 30 ml / minuto);
  • Acidosi ipercloremica;
  • Età fino a 18 anni;
  • Periodo di gravidanza e allattamento;
  • L'uso simultaneo di inibitori dell'anidrasi carbonica orale;
  • Ipersensibilità ai componenti di Azarga, sulfonamidi o beta-bloccanti.

Relativo (gocce usate con cautela):

  • ipertiroidismo;
  • Printsmetal angina;
  • Ipotensione e malattie cardiovascolari;
  • Violazioni della circolazione centrale e periferica;
  • Glaucoma pseudoesfoliativo;
  • Glaucoma pigmentato;
  • Tendenza all'ipoglicemia;
  • Diabete mellito, in particolare flusso labili;
  • Miastenia grave;
  • Violazioni dell'equilibrio acido-base;
  • Insufficienza epatica;
  • Atopia o gravi reazioni anafilattiche a vari allergeni nella storia.

Dosaggio e somministrazione

Azarga è applicato localmente. Agitare la bottiglia prima dell'uso.

Il farmaco viene prescritto 1 goccia nel sacco congiuntivale dell'occhio 2 volte al giorno.

Per ridurre il rischio di effetti collaterali sistemici dopo l'instillazione, si consiglia di premere delicatamente il dito sull'area di proiezione dei sacchi lacrimali nell'angolo interno dell'occhio per 1-2 minuti (questo riduce l'assorbimento sistemico del farmaco).

In caso di mancanza di un'altra instillazione, è necessario continuare l'uso del farmaco dalla dose successiva secondo il programma. Non superare la dose giornaliera raccomandata.

Nel caso dell'uso precedente di un altro farmaco antiglaucoma, dovresti iniziare a usare Azargu il giorno successivo dopo l'annullamento del farmaco precedente.

Effetti collaterali

Graduazione di effetti collaterali da organi e sistemi sulla seguente scala: spesso - da> 1/100 a 1/1000 a 1, raramente - insonnia 1, frequenza sconosciuta - mal di testa 1, depressione 1, vertigini 1.2, disturbo cerebrovascolare 2, ischemia cerebrale 2, svenimento 2, perdita di memoria 2, aumento dei segni e dei sintomi di miastenia grave 2, incubi 2,3, parestesia 2,3, nervosismo notturno 3, apatia 3, deficit di memoria 3, amnesia 3, sonnolenza 3, umore depressivo 3, ipoestesia 3, tremore 3, agevziya 3, disfunzione motoria 3, diminuzione della libido 3;

  • Da parte dell'organo della vista: spesso - dolore nell'occhio 1, visione offuscata 1, irritazione oculare 1; raramente - sindrome da "occhio secco" 1, fotofobia 1, cheratite puntata 1, iperemia oculare 1, iperemia congiuntivale 1, sclera iperemia 1, aumento dello strappo 1, scarico dall'occhio 1, sensazione di corpo estraneo negli occhi 1, palpebra palpebra 1, effusione in camera anteriore 1, erosione corneale 1, prurito nell'occhio 1,3; frequenza sconosciuta - deficit visivo 1, edema palpebrale 1, diminuzione della sensibilità corneale 2, ptosi 2, distacco coroideo dopo l'operazione di filtraggio 2, cheratite 2.3, diminuzione dell'acuità visiva 2,3, diplopia 2,3, disturbo visivo 3, depositi in occhio 3, difetto dell'epitelio corneale 3, aumento dello scavo della testa del nervo ottico 3, madarosi 3, aumento dello strappo 3, reazioni allergiche dell'occhio 3, pterigio 3, aumento della pressione intraoculare 3, gonfiore degli occhi 3, disagio nell'occhio 3, alterato epitelio corneale 3, congiuntivite 3, cheratopatia 3, infiammazione delle ghiandole di Meibomio 3, sclera pigmentazione 3, ridotto contrasto di visione 3, colorazione corneale 3, cheratocongiuntivite 3 "secca", fotopsia 3, ipestia oculare 3, rottura delle palpebre 3, astenopia 3, edema corneale 3, formazione di croste su bordi delle palpebre 3, blefarite 3, cisti subcongiuntivale 3;
  • Malattie infettive e parassitarie: la frequenza è sconosciuta - rinite 3, faringite 3, nasofaringite 3, sinusite 3;
  • Da parte del sangue e del sistema linfatico: la frequenza è sconosciuta - un aumento del contenuto di cloruri nel sangue 3, una diminuzione del numero di eritrociti 3;
  • Da parte del sistema immunitario: la frequenza è sconosciuta - ipersensibilità 1, reazioni allergiche sistemiche 2 (incluso angioedema), orticaria 2, prurito 2, rash locale e generalizzato 2, lupus eritematoso sistemico 2, anafilassi 3;
  • Dall'organo dell'udito: frequenza sconosciuta - tinnito 3, vertigine 3;
  • Dal momento che il sistema cardiovascolare: raramente - abbassando la pressione sanguigna 1; frequenza sconosciuta - aumento della pressione sanguigna 1, mani e piedi freddi 2, edema 2, ipotensione 2, dolore toracico 2, blocco AV 2, fenomeno 2 di Raynaud, insufficienza cardiaca 2, insufficienza cardiaca cronica 2, arresto cardiaco 2, bradicardia 2, 3, sensazione di battito cardiaco 2,3, aritmia 2,3, ipertensione 3, tachicardia 3, angina 3, aumento della frequenza cardiaca 3, frequenza cardiaca irregolare 3, sindrome da angoscia cardio-respiratoria 3;
  • Da parte del sistema respiratorio, organi del torace e mediastini: raramente - tosse 1; Frequenza sconosciuta - mancanza di respiro 1, sanguinamento nasale 1, asma 1, broncospasmo 2 (principalmente in pazienti con anamnesi di malattia bronchospastica), congestione nasale 3, sensazione di secchezza del naso 3, starnuto 3, rinorrea 3, irritazione della laringe 3, dolore faringolaringite 3, congestione alto tratto respiratorio 3, iperreattività bronchiale 3, sindrome da drenaggio postnasale 3;
  • Da parte del tratto gastrointestinale: spesso - disgeusia dopo l'instillazione 1,3 (sapore amaro o inusuale in bocca); la frequenza è sconosciuta - secchezza della bocca 1, dolore nell'addome superiore 1.3, nausea 1.3, diarrea 1.3, dolore addominale 2, dispepsia 2.3, vomito 2.3, disagio nell'addome e nello stomaco 3, esofagite 3, disturbi gastrointestinali 3, aumento della peristalsi 3, flatulenza 3, ipestesia e parestesia della cavità orale 3;
  • Dalla pelle e dai tessuti sottocutanei: frequenza sconosciuta - eruzione cutanea 1, alopecia 1, eritema 1.3, eruzione psoriasoforme o esacerbazione della psoriasi 2, rash maculo-papulare 2,3, indurimento della pelle 3, orticaria 3, dermatite 3, prurito generalizzato 3;
  • Da parte del muscolo scheletrico e del tessuto connettivo: la frequenza è sconosciuta - mialgia 1, dolore agli arti 3, dolore alla schiena 3, artralgia 3, spasmi muscolari 3;
  • Da parte dei reni e delle vie urinarie: la frequenza è sconosciuta - pollakiuria 3, dolore nella zona dei reni 3;
  • Da parte degli organi genitali e della ghiandola mammaria: frequenza sconosciuta - diminuzione della libido 2, disfunzione sessuale 2, disfunzione erettile 3;
  • Altri: frequenza sconosciuta - dolore toracico 1, affaticamento 1,2, astenia 2,3, dolore 3, irritabilità 3, sensazioni anormali 3, disagio al petto 3, malessere 3, ansia 3, edema periferico 3;
  • Dati di laboratorio e strumentali: frequenza sconosciuta - aumento di lattato deidrogenasi e potassio nel sangue 1.
  • 1 Reazioni avverse osservate con l'uso di Azarga.

    2 Reazioni avverse verificatesi con la monoterapia con timololo.

    3 Reazioni avverse osservate con la monoterapia con brinzolamide.

    Istruzioni speciali

    Anche con l'uso locale, il timololo può causare gli stessi effetti collaterali sui sistemi respiratorio e cardiovascolare come beta-bloccanti sistemici. Per questo motivo, le condizioni del paziente devono essere monitorate prima di somministrare il farmaco e durante la sua somministrazione. Vi sono casi di gravi disturbi cardiovascolari e respiratori, inclusi decessi, dovuti a broncospasmo in pazienti con asma bronchiale e morte per scompenso cardiaco.

    Prima di un'operazione pianificata con anestesia generale per 48 ore, è necessario interrompere l'uso di Azarga, perché Il timololo, come tutti i beta-bloccanti, può ridurre la sensibilità del miocardio alla stimolazione simpatica necessaria affinché il cuore funzioni.

    Parte del farmaco (come conservante) benzalconio cloruro può causare irritazione agli occhi e cambiare il colore delle lenti a contatto morbide. L'obiettivo deve essere rimosso prima dell'instillazione e installato non prima di 15 minuti.

    Il benzalconio cloruro può causare cheratopatia puntuale e / o cheratopatia ulcerativa tossica e la brinzolamide può interrompere l'idratazione della cornea, pertanto, con un trattamento prolungato, è necessario controllare lo stato generale del paziente, incluso lo stato della cornea. È necessaria una supervisione speciale per i pazienti con diabete mellito, anomalie e distrofia corneale.

    Prestare attenzione durante l'instillamento: non toccare il contagocce e altre superfici per evitare la contaminazione del farmaco. Dopo ogni utilizzo, chiudi la bottiglia.

    In connessione con una possibile diminuzione della chiarezza visiva immediatamente dopo l'instillazione, si raccomanda di astenersi dal guidare e svolgere tipi di lavoro potenzialmente pericolosi che richiedono maggiore attenzione.

    Gli inibitori dell'anidrasi carbonica orale possono influenzare la velocità di reazione e la capacità di concentrazione negli anziani. Questo effetto deve essere preso in considerazione quando si prescrive Azarga, poiché i suoi componenti (inclusa la brinzolamide inibitore dell'anidrasi carbonica) penetrano nella circolazione sistemica.

    Interazione farmacologica

    Non sono stati condotti studi sull'interazione di Azarga con altri farmaci.

    Gli inibitori dell'anidrasi carbonica orale non devono essere somministrati contemporaneamente. Esiste il rischio di aumentate reazioni avverse sistemiche.

    Le precauzioni devono essere utilizzate contemporaneamente ai farmaci che inibiscono l'isoenzima CYP3A4, come ritonavir, clotrimazolo, troleandomicina, itraconazolo e ketoconazolo.

    Con l'uso simultaneo di inibitori del CYP2D6 (ad esempio chinidina o cimetidina), è possibile potenziare l'azione sistemica del timololo (diminuzione della frequenza cardiaca).

    Esiste la possibilità di aumentare l'effetto ipotensivo e / o lo sviluppo di grave bradicardia nell'uso combinato di Azarga con calcioantagonisti, antiaritmici, beta-bloccanti, glicosidi cardiaci, parasimpaticomimetici, guanididina.

    Il timololo può mascherare i sintomi dell'ipoglicemia e aumentare l'effetto ipoglicemico degli agenti antidiabetici.

    Dopo brusco ritiro della clonidina, il timololo può contribuire ad aumentare l'ipertensione.

    Se è necessario utilizzare altri agenti oftalmici locali tra instillazioni, è necessario osservare intervalli di almeno 15 minuti.

    analoghi

    Gli analoghi di Azarga sono: Arutimol, Okumed, Oftan, Timoptik.

    Termini e condizioni di conservazione

    Tenere fuori dalla portata dei bambini, soggetto al regime di temperatura di 2-30 ºС.

    Periodo di validità - 2 anni, dopo la prima apertura della bottiglia - 4 settimane.

    Google+ Linkedin Pinterest