Cos'è l'angiosclerosi della retina

L'angiosclerosi retinica è una malattia che si sviluppa con ipertensione.

È accompagnato da sintomi caratteristici e richiede necessariamente l'osservazione e il trattamento da parte di un oftalmologo.

Angiosclerosi dei vasi della retina: il nocciolo del problema

L'ipertensione è sempre la causa di cambiamenti nel fondo. A seconda della gravità del decorso e della durata della malattia, la scala dei cambiamenti può variare in ogni paziente. I medici distinguono 4 fasi di questi cambiamenti patologici nella retina:

  1. Angiopatia ipertensiva Allo stesso tempo, vengono diagnosticati cambiamenti funzionali.
  2. Angiosclerosi ipertensiva. In questa fase, i cambiamenti patologici organici sono già stati osservati.
  3. Retinopatia ipertensiva. Le modifiche organiche si applicano alla retina.
  4. Neyroretinopatiya. In questa fase, il nervo ottico è danneggiato.

Tutti i pazienti con ipertensione dovrebbero essere regolarmente monitorati da un oftalmologo per non iniziare la malattia e, se necessario, iniziare il trattamento nella fase più precoce.

Fasi e sintomi di angiosclerosi ipertensiva

Questa è la seconda fase dei cambiamenti patologici negli organi visivi dovuti all'ipertensione. È caratterizzato da una lesione vascolare organica. Questo stadio è caratterizzato dai seguenti sintomi:

  • il lume e il calibro delle arterie sono irregolari;
  • aumentare la tortuosità del lume e il calibro delle arterie;
  • dilatazione e tortuosità delle vene;
  • restringimento della striscia di luce centrale;
  • la striscia di luce diventa di colore giallastro.

Inoltre, caratteristica di angiosclerosis e sintomi di Salus-Gunn. In totale ci sono 12 sintomi, ma i medici sono guidati da tre principali. Sono chiamati sintomi di una giunzione artero-venosa. Sono anche divisi in fasi. Questi includono:

  1. Stadio 1 ° L'arteria elastica sclerotica che attraversa la vena la preme. Di conseguenza, si forma una leggera flessione della vena. Anche l'iperemia del nervo ottico può essere diagnosticata. Questo cambiamento è reversibile e passa attraverso il processo di trattamento, e il fondo dell'occhio acquisisce il suo aspetto normale.
  2. Fase 2 Vienna si piega di più, diventa arcuata e la curva è chiaramente visibile. L'aspetto del disco del nervo ottico cambia, diventa pallido.
  3. Fase 3. Nella zona di intersezione dell'arco venoso e dell'arteria, il primo diventa invisibile. Esternamente, sembra una vena interrotta.

Se non si esegue la terapia, la flessione delle vene può portare a trombosi, emorragia, aneurisma.

Inoltre, i cambiamenti organici stanno progredendo, il che si manifesta con le seguenti caratteristiche:

  • le pareti dei vasi sono compattate e cambiano colore (il cosiddetto sintomo del rame e del filo d'argento);
  • obliterazione del sito della nave o dell'intera nave;
  • le pareti dei vasi diventano così sottili che sembrano fili bianchi.

Questa malattia deve essere trattata e con la partecipazione di due specialisti: un terapeuta e un oculista. Ciò è dovuto al fatto che viene eseguita una duplice terapia, per il trattamento degli organi di visione e ipertensione.

Angiosclerosi ipertensiva della retina: trattamento

Prima di tutto, devi capire che solo un oftalmologo può fare la diagnosi corretta. Pertanto, l'automedicazione è severamente vietata! In primo luogo, il medico invia il paziente alla diagnosi. Include tali attività:

  • ecografia oculare;
  • diagnostica elettrofisiologica;
  • ophthalmoscopy;
  • tomografia retinica.

Solo sulla base dei dati ottenuti nel corso della ricerca, il medico effettua la diagnosi finale e prescrive la terapia farmacologica. Il suo obiettivo è ridurre la pressione sanguigna del paziente. In questo caso, gli antipertensivi e i farmaci aterosclerotici sono efficaci. Inoltre, altri farmaci sono prescritti per:

  • trattamento di aterosclerosi, nefrosclerosi, nefrite;
  • migliorare il metabolismo nella retina (vitamine);
  • riassorbimento di torbidità ed emorragia che si è verificata nel fondo.

Inoltre, i medici prescrivono anticoagulanti e, nel caso di aumento della pressione intraoculare - miotici. Una componente molto importante del trattamento è una dieta speciale che aumenta significativamente l'efficacia della terapia farmacologica. Lo scopo della dieta è ridurre la quantità di sale, zucchero, grasso di origine animale. Hai bisogno di mangiare il maggior numero possibile di verdure di stagione, frutta, erbe, cereali, perché questi prodotti sono facilmente digeribili, molto ricchi di vitamine.

Se il trattamento farmacologico non ha prodotto il risultato desiderato, che avviene negli stadi successivi della malattia, il medico può raccomandare la coagulazione laser o l'ossigenoterapia iperbarica. Di solito la chirurgia dà un risultato positivo, ma anche in questo caso il paziente è obbligato a monitorare costantemente il medico e monitorarne la pressione.

Angiosclerosi della retina, diagnosi e trattamento della malattia

Il pericolo di angiosclerosi è che aumenta il rischio di sviluppare le seguenti complicanze:

  • Danno ischemico al nervo ottico - si verifica quando il normale afflusso di sangue al bulbo oculare viene interrotto.
  • Trombosi dell'arteria principale o della vena della retina.
  • Gonfiore della retina o della testa del nervo ottico.
  • Emorragia retinica o vitreale.

Queste complicazioni possono portare a deterioramento o completa perdita della vista.

Cause di angiosclerosi della retina

L'angiosclerosi dei vasi della retina può avere diverse cause, che molto spesso sono:

  • Ipertensione.
  • Aterosclerosi generalizzata

Cambiamenti nei vasi della retina con ipertensione arteriosa

È noto che l'ipertensione colpisce principalmente le pareti dei vasi sanguigni in tutto il corpo.

Il fondo dell'occhio è uno dei pochi posti disponibili per rilevare questi cambiamenti patologici, quindi sono spesso gli oftalmologi a diagnosticare per primi l'ipertensione rilevando angiospasmo o angiosclerosi dei vasi retinici.

Nell'ipertensione, si possono distinguere i seguenti cambiamenti nelle navi del fondo oculare:

  • angiopatia ipertensiva;
  • angiosclerosi ipertensiva della retina;
  • retinopatia ipertensiva;
  • neuroretinopatia ipertensiva.

Nell'angiopatia ipertensiva, si osservano angiospasmo delle arterie, dilatazione e tortuosità delle vene retiniche. Lo spessore delle arterie, in relazione alla dimensione delle vene, diminuisce. Nel punto di intersezione dei vasi sanguigni si osserva un restringimento della vena.

Nell'angiosclerosi ipertensiva della retina, vi è una differenza nel calibro delle arterie in diversi punti, ispessimento e ispessimento delle loro pareti.

Le vene all'intersezione delle arterie sono piegate e spostate indietro nella retina. A volte c'è una scomparsa delle vene nel punto di intersezione con le arterie.

Con retinopatia ipertensiva, si verifica edema retinico. Poiché la parete vascolare si indebolisce con l'angiosclerosi, possono svilupparsi emorragie.

La neuroretinopatia ipertensiva è caratterizzata da edema del nervo ottico e retina, emorragie, che vengono rilevate durante l'oftalmoscopia.

Cambiamenti nei vasi della retina con aterosclerosi generalizzata

L'aterosclerosi può colpire qualsiasi arteria nel corpo, non escludendo gli occhi. Si manifesta con angiosclerosi dei vasi della retina, emorragie sotto la congiuntiva, nella retina e nel corpo vitreo.

Sintomi e diagnosi di angiosclerosi della retina

Poiché le cause principali sono sistemiche, l'angiosclerosi della retina di entrambi gli occhi è più spesso osservata. Nell'ipertensione e nell'aterosclerosi nelle prime fasi il più delle volte non si osservano sintomi.

Mentre la lesione retinica progredisce, possono comparire doppia visione, visione offuscata o perdita della vista, perdita di campi visivi e mal di testa.

La diagnosi di angiosclerosi viene effettuata utilizzando l'oftalmoscopia del fondo oculare e l'angiografia fluorescente dei vasi retinici.

Per la condotta qualitativa di questi studi, è necessario espandere gli alunni con l'aiuto di farmaci (tropicamide, atropina, fenilefrina). Ciò comprometterà la vista per un po 'di tempo e aumenterà la sensibilità alla luce.

L'oftalmoscopia (fundoscopia) è un esame della parte posteriore del bulbo oculare (fondo), che comprende la retina, la testa del nervo ottico, la coroide e i vasi sanguigni.

Esistono vari tipi di oftalmoscopia:

  • Oftalmoscopia diretta: il medico esamina il fondo dell'occhio, illuminandolo attraverso la pupilla con l'aiuto della luce prodotta dall'oftalmoscopio.
  • Oftalmoscopia indiretta: il medico dirige la luce nel bulbo oculare attraverso una lente posizionata tra l'oftalmoscopio e l'occhio del paziente.
  • Oftalmoscopia con lampada a fessura: il medico esamina il fondo dell'occhio con una lampada a fessura e una lente speciale posizionata davanti all'occhio del paziente.

L'angiografia con fluoresceina è una visita oculistica che utilizza il contrasto endovenoso e una fotocamera che viene utilizzata per studiare il flusso sanguigno nei vasi retinici.

Dopo che le pupille sono dilatate, il paziente viene cateterizzato nella vena periferica e viene iniettata la fluoresceina, una sostanza che contrasta i vasi sanguigni. Con l'aiuto di una telecamera speciale, viene eseguita una fotografia del movimento di contrasto attraverso i vasi del fondo.

Utilizzando questi metodi di esame in angiosclerosis di vasi della retina può essere rilevato:

  • restringimento costante del lume delle arterie;
  • violazioni in luoghi di chiasma artero-venoso;
  • tortuosità delle arteriole retiniche;
  • emorragia retinica;
  • gonfiore della retina e del nervo ottico.

Trattamento dell'angiosclerosi della retina

Il trattamento dell'angiosclerosi della retina si basa sul trattamento della causa di questa patologia. Se l'angiosclerosi è causata da un aumento della pressione arteriosa, la terapia antipertensiva è fondamentale per il suo trattamento e la riduzione del rischio di complicanze.

La cosa più importante per ottenere un controllo completo sul livello di pressione sanguigna. Questo può essere ottenuto con i seguenti farmaci:

  • Diuretici (ipotiazide, indapamide).
  • Inibitori dell'enzima di conversione dell'angiotensina (ramipril, perindopril, lisinopril).
  • Antagonisti del recettore dell'angiotensina II (Losartan, Candesartan).
  • Betablockers (Bisoprolol, Nebivolol, Carvedilol).
  • Calcio antagonisti (amlodipina, felodipina).

Se il livello di pressione arteriosa non può essere controllato con un singolo farmaco, viene prescritta una combinazione di questi.

Per la prevenzione e il trattamento dell'aterosclerosi generalizzata vengono prescritti farmaci che riducono il livello di colesterolo nel sangue - statine (atorvastatina, rosuvastatina).

Con lo sviluppo di complicazioni (edema retinico, emorragia), può essere necessaria la terapia laser, l'iniezione intravitreale di corticosteroidi o anticorpi al fattore di crescita endoteliale.

Angiosclerosi retinica di cosa si tratta

Ipertensione (aumento persistente della pressione sanguigna (BP)) non passa mai senza lasciare traccia.

Seleziona gli organi del "bersaglio", la cui funzione viene violata in primo luogo. Ahimè, ma l'occhio umano è proprio un "bersaglio", ecco perché l'angiosclerosi della retina è tale che ogni persona ipertesa dovrebbe saperlo.

L'angiosclerosi ipertensiva della retina si riferisce ad un cambiamento organico nel letto vascolare intraoculare e la patologia si riferisce allo stadio 2 dei cambiamenti del fondo. La curvatura delle arterie, rispetto alla fase 1, aumenta drammaticamente. Il loro lume diventa irregolare e il lume di diametro diverso. Segna i siti con un'estensione notevole. La striscia di luce centrale diventa gialla, diventa più stretta e conferma la progressione della malattia.

Angiosclerosi retinica: cause

La causa più comune di angiosclerosi della retina è l'ipertensione. Ma a volte il punto di partenza per l'insorgenza della malattia può essere il diabete, l'aterosclerosi e altre malattie somatiche.

Angiosclerosi retinica: trattamento

Controllo della pressione arteriosa

Iniziare il trattamento fino a quando la causa non viene stabilita non ha senso, perché la patologia vascolare è solo una conseguenza della malattia di base.

Nell'aterosclerosi ipertesa, la pressione arteriosa deve essere normalizzata. Non puoi abbassare bruschi aumenti e abbassare la pressione sanguigna. Per questo, esiste un piano sviluppato e comprovato per il trattamento dell'ipertensione, che viene prescritto dal medico distrettuale.

È il medico di distretto che selezionerà i farmaci antipertensivi, la dose, la molteplicità dell'assunzione, che contribuirà a migliorare la condizione della persona malata. La pressione del sangue deve essere strettamente monitorata, dovrebbe essere misurata 2 volte al giorno. Salti bruschi nella pressione del sangue non avranno sempre un quadro sintomatico pronunciato.

La situazione è simile con l'angiosclerosi diabetica della retina. Il suo trattamento inizia con la normalizzazione della glicemia. Ci sono molti farmaci che hanno la capacità di ridurre questo importante indicatore. Ma questo non è abbastanza - si dovrebbe monitorare la vostra dieta, aderendo a una dieta rigorosa.

Per qualsiasi tipo di angiosclerosi, il medico prescrive farmaci:

  • fluidificanti del sangue;
  • rafforzare la parete vascolare e influenzarne la permeabilità;
  • rinforzo;
  • vitamine.

Fisioterapia per angiosclerosi della retina

Insieme al trattamento farmacologico indicato:

  • trattamento fisioterapico: magnetoterapia, irradiazione laser, agopuntura;
  • Hepatology. La procedura è prescritta per l'inefficacia dei metodi di trattamento conservativi;
  • tempera. "Allena" la parete vascolare, rafforzandola in modo naturale;
  • normalizzare lo stile di vita: rinunciare a cattive abitudini, imparare a resistere allo stress, evitare lo sforzo fisico;
  • metodi strumentali di trattamento della retina - coagulazione laser;
  • sistemare i pasti: rifiutare cibi dolci e grassi ricchi di colesterolo, limitare rigorosamente l'assunzione di liquidi, il sale.

La medicina tradizionale è ampiamente utilizzata come trattamento per la malattia di base.

Angiosclerosi retinica: cause, sintomi, trattamento

La membrana reticolare è una delle strutture più importanti del bulbo oculare. E se la cecità causata da patologie della cornea, della lente o del corpo vitreo viene trattata con successo chirurgicamente, il danno irreversibile alla retina porta a una perdita irreversibile della vista. L'angiosclerosi retinica è il fondo delle malattie più pericolose che progrediscono rapidamente senza trattamento.

Cos'è l'angiosclerosi della retina

Nella maggior parte dei casi, sono i pazienti ipertesi che si trovano ad affrontare l'angiosclerosi della retina: che cos'è e in che modo è associata alla pressione alta?

Se la pressione aumenta sporadicamente, i vasi sanguigni funzionano senza disturbi. Ma con l'ipertensione, la pressione sanguigna aumenta regolarmente o non si abbassa affatto. Ciò porta al sovraffollamento dei piccoli vasi sanguigni della retina. Di conseguenza, si espandono e le loro pareti diventano più sottili e perdono il loro tono.

Le vene non affrontano il loro compito: il deflusso di sangue abbondantemente arrivato è difficile. La situazione è aggravata da arterie tumefatte e tese a causa di spasmo, che iniziano a comprimere i vasi venosi: il loro lume si restringe.

La retina è costituita da cellule fotosensibili che trasmettono informazioni leggere al cervello. Se la circolazione sanguigna di questa membrana è compromessa, la vista ne risente. Ma l'angiosclerosi non è una patologia indipendente, ma solo una delle fasi di un'altra malattia: retinopatia dell'occhio (dalla parola "retina", che significa retina).

Cause della malattia

La causa più comune di angiosclerosi della retina è l'ipertensione arteriosa. Anche se la pressione supera solo leggermente la norma, ma sistematicamente, porta a conseguenze irreversibili del sistema circolatorio di piccole strutture. Pertanto, sono gli oftalmologi che possono diagnosticare prima l'ipertensione - una persona può ancora sentirsi bene, ma l'angiosclerosi della retina di entrambi gli occhi è già sviluppata.

L'ipertensione arteriosa non è l'unica causa che può portare all'angiosclerosi. La patologia può essere una conseguenza di:

  • diabete;
  • Malattie cardiache;
  • Osteocondrosi della colonna vertebrale cervicale e toracica;
  • Lesione cerebrale traumatica e aumento della pressione intracranica;
  • Età e cattive abitudini

L'angiosclerosi della retina non si sviluppa mai da sola. Se tale diagnosi è stata fatta, è necessario cercare la causa che ha portato allo sviluppo di questa patologia. E il trattamento dovrebbe essere diretto non solo a ripristinare i vasi sanguigni della retina, ma anche a combattere la malattia sottostante che ha portato alla comparsa di retinopatia.

Stadi di sviluppo di retinopatia ipertensiva

Poiché la retinopatia nella maggior parte dei casi è una conseguenza dell'ipertensione arteriosa, consideriamo questa malattia in modo più dettagliato. Ci sono quattro fasi dello sviluppo della patologia:

  1. Angiopatia ipertensiva Questa è la fase iniziale dello sviluppo della retinopatia. Tutte le modifiche che si verificano durante questo periodo sono reversibili. In questa fase, c'è un'angiospasmo delle arterie della retina. Il loro spessore diventa visivamente più piccolo di quello dei vasi venosi. Le vene si dilatano, diventano sinuose e il loro lume si restringe.
  2. Angiosclerosi ipertensiva della retina. Al secondo stadio di sviluppo della retinopatia, i vasi sanguigni perdono elasticità. Di conseguenza, lo spessore delle arterie diventa non uniforme: in alcuni punti si restringono, in altre si espandono. Luoghi pareti vascolari addensare e ispessire.
  3. Angioretinopatia ipertensiva. Sulla retina gonfia, si osservano opacità focali. Provocano il restringimento del campo e il deterioramento della qualità della visione. Mette le emorragie nella retina, sotto forma di fiamme. Il trattamento può essere ancora efficace.
  4. Neuroretinopatia ipertensiva. A questo stadio di sviluppo della retinopatia, il nervo ottico è interessato e si gonfia. Nella parte centrale della retina (sul punto giallo, o macula), si osserva un disegno a forma di semistagna o stella.

È importante! La retinopatia è pericolosa perché può progredire rapidamente e svilupparsi in neuroretinopatia in un solo anno. È durante questa fase dello sviluppo della patologia che può verificarsi una perdita irreversibile della vista.

Sintomi di angina sclerosi

I seguenti sintomi dovrebbero avvisarti:

  • Taglio del dolore negli occhi;
  • Appendere "borse" sotto gli occhi;
  • Mosche mosche e macchie scure.

Se il trattamento non inizia in questa fase, la malattia progredisce e compaiono i seguenti sintomi:

  • Il campo visivo è ristretto;
  • Gli alunni sono eccessivamente dilatati o costretti;
  • L'acuità visiva cade.

Poiché l'ipertensione arteriosa colpisce tutti gli organi interni, e in particolare il cervello, i pazienti con retinopatia notano anche:

  • Mal di testa;
  • tinnito;
  • insonnia;
  • Menomazione della memoria;
  • Sanguinamento frequente dal naso;
  • Aumentare l'irritabilità.

È importante! Il sospetto di angiosclerosi retinica è una seria ragione per contattare un oculista.

diagnostica

La diagnosi di angiosclerosi retinica viene effettuata sulla base di due studi:

  1. Oftalmoscopia del fondo oculare;
  2. Angiografia con fluoresceina dei vasi retinici.

Attenzione! Questi metodi diagnostici richiedono l'uso di farmaci che espandono la pupilla: fenilefrina, atropina o tropicamide. Di conseguenza, la visione si deteriorerà e troverai una maggiore fotosensibilità. Questo è un fenomeno normale che passerà da solo dopo che il farmaco smetterà di agire.

Usando questi metodi puoi identificare:

  • Il restringimento del lume dei vasi sanguigni;
  • Violazioni in luoghi in cui le vene e le arterie si intersecano;
  • Tortuosità delle arteriole;
  • Emorragia retinica;
  • Gonfiore della retina e del nervo ottico.

Lo scopo dell'oftalmoscopia è quello di esaminare lo stato del fondo, compresa la retina, la testa del nervo ottico ei vasi sanguigni.

Ci sono tre modi di oftalmoscopia:

  1. Metodo diretto La struttura del fondo dell'occhio viene esaminata esaminandola da un medico sotto la luce di un oftalmoscopio.
  2. Metodo indiretto Il medico, oltre alla luce dell'oftalmoscopio, usa una lente d'ingrandimento.
  3. Usando una lampada a fessura. Invece di un oftalmoscopio, l'oftalmologo utilizza una lampada a fessura. È meglio considerare che il fondo gli aiuta un obiettivo speciale.

Lo studio richiede 10-15 minuti.

Nell'angiografia fluorescente, viene introdotto un particolare contrasto nelle vene - la fluoresceina. Quindi, con il suo movimento attraverso i vasi della retina, il medico esamina lo stato del fondo con una macchina fotografica.

trattamento

Trattamento di angiosclerosis della retina senza eliminare la causa della malattia - ipertensione arteriosa - senza successo. Pertanto, la prima misura è la prescrizione di farmaci antipertensivi. Il dosaggio e la frequenza del farmaco, la durata del trattamento imposta il terapeuta.

Quando la pressione si normalizza, la terapia mira a ripristinare la circolazione sanguigna nella retina. Per fare questo, l'oftalmologo prescrive:

  • Fluidificanti del sangue;
  • Collirio per ridurre la pressione intraoculare;
  • Preparazioni per la somministrazione orale al fine di rafforzare le pareti dei vasi sanguigni;
  • Collirio per accelerare il metabolismo nella retina;
  • Vitamine complesse all'interno e gocce di vitamine negli occhi.

Se il trattamento farmacologico non porta il risultato atteso, viene eseguita la coagulazione laser - rafforzando la retina con un laser. L'efficienza si distingue anche per il metodo dell'ossigenazione iperbarica, un modo per migliorare le strutture visive sotto l'influenza dell'alta pressione dell'ossigeno. Una misura medica estrema è un intervento chirurgico.

Prevenzione delle malattie

Poiché nella maggior parte dei casi l'angiosclerosi della retina è una conseguenza dell'ipertensione, la prevenzione della patologia è di raggiungere una pressione sanguigna persistente entro il range di normalità. Per fare questo, è importante diagnosticare e trattare tempestivamente le malattie che portano all'ipertensione:

  • Patologie del sistema urinario;
  • Malattie del sistema nervoso;
  • Disturbi cardiovascolari;
  • Anomalie nel sistema endocrino.

Con sintomi pronunciati di ipertensione, la prevenzione dell'angiosclerosi consiste nel ridurre il rischio di aumenti di pressione arbitrari. Per questa fisioterapia è prescritto:

  • Bagni con iodio e bromo, radon;
  • agopuntura;
  • Collare galvanico;
  • Sonno elettrico con l'introduzione di droghe;
  • Hydrokineziotherapy.

I pazienti con ipertensione arteriosa sono incoraggiati a mantenere uno stile di vita sano e seguire una dieta con un contenuto moderato di cibi salati, fritti e grassi.

L'angiosclerosi della retina è il secondo stadio nello sviluppo della retinopatia. È caratterizzato dallo sviluppo di più sintomi reversibili associati alla distrofia dei vasi sanguigni. Quando compaiono i primi segni di angiosclerosi, è importante consultare immediatamente un medico. In questo caso, la visione può ancora essere salvata.

Angiosclerosi retinica

L'angiosclerosi retinica è una malattia che oggi preoccupa molte persone. Lo sviluppo di questa malattia di solito si verifica con ipertensione.

Angiosclerosis della retina - una malattia pericolosa che si sviluppa con ipertensione

Se incontri un problema simile, devi assolutamente contattare uno specialista. Aiuterà sicuramente a risolvere tutti i tuoi problemi.

L'essenza della malattia

L'ipertensione comporta sempre conseguenze. La conseguenza principale è che il fondo dell'occhio cambierà. A seconda della gravità, l'angiosclerosi retinica può variare.

I medici la dividono in 4 fasi, che includono:

  1. Angiosclerosi ipertensiva della retina. Le patologie possono svilupparsi in questa fase.
  2. Neyroretinopatiya. Questo stadio comporta la sconfitta del nervo ottico.
  3. Angiopatia ipertensiva In questa fase possono verificarsi varie malattie funzionali.
  4. Retinopatia ipertensiva. I cambiamenti organici in questo caso possono diffondersi alla retina.

Se soffri di ipertensione, devi assolutamente essere visto da uno specialista. Il trattamento è meglio avviato nella fase iniziale, poiché ciò aiuterà a non iniziare la malattia.

Sintomi di angiosclerosi ipertensiva

Questa è la seconda fase della tua malattia. Può essere caratterizzato da una lesione vascolare organica. In questa fase, è inoltre possibile che si verifichino i seguenti sintomi:

  • il lume delle arterie sarà irregolare;
  • l'arricciatura del lume tra le arterie aumenterà in modo significativo;
  • la striscia di luce centrale si restringerà;
  • la striscia luminosa potrebbe diventare gialla.

Inoltre, i sintomi di Salus-Gunn possono essere caratteristici dell'antgiosclerosi. Ad oggi, l'angiosclerosi retinica di entrambi gli occhi può avere 12 sintomi, ma i medici ne distinguono tre principali. Questi sintomi possono anche essere chiamati la giunzione artero-venosa. Essi, a loro volta, sono suddivisi nelle seguenti fasi:

  1. Il primo stadio. L'arteria elastica che attraverserà la vena inizierà a spingerla. Successivamente, un'esposizione prolungata potrebbe causare piegature.
  2. Il secondo stadio. La vena si piega gradualmente e può successivamente diventare incurvata.
  3. Il terzo stadio. Nella zona di intersezione dell'arteria venosa e dell'arco, il secondo può semplicemente diventare invisibile.

Importante sapere! Se la terapia non viene eseguita in tempo, può verificarsi la flessione della vena.

I cambiamenti organici continueranno costantemente e questo potrebbe manifestarsi con le seguenti caratteristiche:

  1. Le pareti dei vasi sanguigni gradualmente si condenseranno e cambiano colore.
  2. Potresti riscontrare l'obliterazione di una parte della nave.
  3. Le pareti delle navi si assottigliano costantemente e sembrano fili bianchi.

Il trattamento con angiosclerosi retinica deve essere eseguito solo sotto la supervisione di specialisti. Ciò è dovuto al fatto che allo stesso tempo ci sarà una doppia terapia. Se sei interessato, puoi leggere il trattamento dell'astigmatismo a casa.

Trattamento dell'angiosclerosi della retina

Per curare l'angiosclerosi ipertensiva della retina, il medico deve fare la diagnosi corretta per il paziente. Per auto-medicare in questi casi è severamente vietato. La diagnosi include i seguenti punti:

  1. Studio ad ultrasuoni
  2. Diagnosi elettrofisiologica
  3. Oftalmoscopia.
  4. Esecuzione di tomografia della retina.

Dopo aver ricevuto tutti i dati necessari, il medico sarà in grado di fare la diagnosi corretta e di prescrivere la terapia. L'obiettivo principale della terapia è la rapida diminuzione della pressione sanguigna. In parallelo, possono essere prescritti anche altri farmaci destinati a:

  • trattamento dell'aterosclerosi.
  • migliorare il tuo metabolismo.
  • riassorbimento delle opacità che potrebbero formare nel fondo.

Inoltre, se necessario, i medici possono prescrivere anticoagulanti. Se la pressione oculare è elevata, dovrebbe essere usato miotiki. La componente principale di quasi tutti i trattamenti è la dieta. È necessario per ridurre significativamente la quantità di sale e zucchero nel sangue.

Se i farmaci non danno il risultato desiderato, i medici possono anche prescrivere la coagulazione laser. Nella maggior parte dei casi, la chirurgia dà risultati positivi, ma deve essere monitorata da un medico. Ora sai cos'è l'angiosclerosi retinica. Speriamo che questa informazione ti aiuti ad acquisire maggiori informazioni sul tuo problema.

Cos'è l'angiosclerosi retinica?

Angiosclerosi della retina - disturbi funzionali e strutturali dei vasi oculari. A causa di quali problemi sorgono, come si manifesta la malattia e quali sono i metodi di trattamento, impariamo dall'articolo.

Cause di angiosclerosi della retina

L'angiosclerosi retinica si sviluppa come complicazione della malattia ipertensiva (più spesso - la forma cerebrale). Inizialmente, i pazienti con ipertensione arteriosa sviluppano angiopatia della retina, manifestata dall'alterazione dei vasi oculari: diventano tortuosi e perdono la loro elasticità.

L'angiosclerosi retinica è una lesione funzionale e organica dei vasi del fondo che si sviluppa sullo sfondo dell'ipertensione arteriosa.

L'angiosclerosi retinica è la seconda fase dell'angiopatia, caratterizzata da ispessimento e restringimento irregolare del lume dei vasi. L'aggravarsi dell'aterosclerosi porta a completare l'occlusione vascolare e lo sviluppo di angioretinopatia con emorragie e deformità strutturali della retina.

Danni ai vasi della retina nella macula e il coinvolgimento del nervo ottico nel processo patologico rischia di perdere la visione centrale e la cecità.

sintomi:

  • vola davanti agli occhi;
  • comparsa periodica di macchie scure davanti agli occhi;
  • disagio o dolore agli occhi.

Spesso, i problemi agli occhi sono accompagnati da edema, emorragia del naso e dell'orecchio e sangue nelle urine.

trattamento

Per affermazione e conferma della diagnosi è effettuata:

  • ecografia oculare;
  • ophthalmoscopy;
  • diagnosi elettrofisiologica;
  • tomografia della retina.

Il trattamento ha lo scopo di identificare ed eliminare la causa della malattia. Quando viene prescritta l'angiosclerosi della retina sullo sfondo dell'ipertensione:

  1. farmaci per ridurre e normalizzare la pressione sanguigna;
  2. mezzi per migliorare la circolazione sanguigna e normalizzare la permeabilità capillare;
  3. anticoagulanti (fluidificanti del sangue);
  4. preparati per rafforzare le pareti vascolari;
  5. miotici - farmaci per abbassare la pressione intraoculare (secondo le indicazioni);
  6. vitamine (collirio e compresse) per migliorare il metabolismo nella retina.

La fisioterapia include:

  • terapia magnetica;
  • terapia laser;
  • agopuntura.

La nutrizione ha un effetto significativo sullo stato delle navi. Pertanto, la terapia dietetica è una componente necessaria del trattamento della malattia. Una dieta nutriente dovrebbe contenere alimenti ricchi di vitamine e fibre. È preferibile escludere un consumo di sale, zucchero e grassi animali.

Tutto su angiosclerosi ipertensiva della retina: metodi diagnostici, sintomi e altre sfumature della malattia

L'aterosclerosi è seconda, dopo il diabete, nella classifica delle malattie comuni tra i residenti della CSI. Ciò è particolarmente vero per le persone anziane che già soffrono di scarsa ecologia e condizioni di vita difficili. Questo disturbo colpisce qualsiasi parte del corpo, compresi gli organi di senso, che sconvolge il funzionamento generale del corpo, causa disagio e condizioni nervose. Sul problema delle lesioni aterosclerotiche della retina, parliamo ulteriormente.

Cos'è?

Questa è una situazione patologica difficile, manifestata nel blocco della rete vascolare periferica nel bulbo oculare. Il meccanismo d'azione consiste in diverse fasi lunghe che possono verificarsi per anni:

  1. Quando il carboidrato entra nel corpo, indipendentemente dal fatto che sia "semplice" o "complesso", il carboidrato viene scomposto in glucosio. Quindi è più conveniente per il corpo elaborarlo e assimilarlo. In caso di violazione del profilo lipidico del sangue, a causa di insufficienza del fegato o dei reni, il glucosio si accumula nei grappoli e si aggrappa alle pareti del vaso deformato. Questo costituisce la base per la targa.
  2. Qualsiasi frazione libera che viaggia nel flusso sanguigno può essere attratta dal luogo di formazione della placca, aumentandone le dimensioni.
  3. La portata della nave diminuisce, l'area specifica di passaggio della composizione del sangue diminuisce.
  4. Quando il sangue si addensa, che va di pari passo con l'aterosclerosi, le cellule del sangue si uniscono e formano un trombo.
  5. La presenza di ostruzioni causa gonfiore e accumulo di liquido nel rombo, perdita di sensibilità, morte del tessuto dovuta a insufficiente apporto di sangue.
  6. Con grave stress o ansia, quando aumenta la velocità di circolazione del sangue - viene spinto un trombo, portando un enorme flusso di sangue, che, se entra nel ventricolo del cuore, può interrompere il suo lavoro e portare ad un attacco di cuore.

Cause e fattori di rischio

L'aterosclerosi dei canali del sangue visivo si verifica in pazienti che sono inclini ad aumentare i livelli di colesterolo "cattivo" nel sangue.

Per molto tempo, gli scienziati hanno creduto che la malattia colpisse solo gli anziani. Tuttavia, gli studi moderni hanno rivelato la natura patologica e a lungo termine dello sviluppo. È ora possibile per i medici identificare le fasi primarie del processo patologico in giovane età, al fine di prevenire lo sviluppo della malattia a un'età più matura.

La formazione di placche lipidiche sulle pareti dei vasi sanguigni contribuisce a:

  • Fattori genetici ed ereditari.
  • Sovrappeso e disturbi metabolici.
  • Cattivo stile di vita, mancanza di esercizio.
  • Dieta squilibrata, quando i carboidrati, i cibi raffinati, ricchi di zuccheri, prevalgono nella dieta quotidiana.
  • Abitudini non salutari, come l'uso di tabacco e alcol.
  • Lesioni meccaniche e termiche.
  • Mancanza di vitamine
  • Malfunzionamenti del sistema nervoso centrale.

Quali malattie possono provocare?

  • Il diabete mellito.
  • Tubercolosi.
  • Epatite.
  • HIV e AIDS.

sintomi

L'aterosclerosi vascolare della retina causa un restringimento del lume dei capillari oculari a causa dell'accumulo di formazioni lipido-glucidiche sulle loro pareti. Vi è un rallentamento della circolazione sanguigna nei tessuti della retina, degenerazione e atrofia, perdita della vista (parziale o completa), sanguinamento.

Sintomi della fase iniziale:

  • dolore nella zona degli occhi;
  • vertigini;
  • mal di testa, emicrania;
  • affaticamento cronico dell'occhio;
  • visione offuscata.

diagnostica

La diagnosi e il trattamento delle formazioni aterosclerotiche della retina sono trattate da un oftalmologo. Nel corso della diagnostica, applica moderne tecniche cliniche e strumentali, che consentono di identificare tali disturbi come:

  • cambiamenti nella dimensione delle pareti dei vasi oculari;
  • una misura del restringimento delle arterie e delle vene della retina oculare;
  • struttura e struttura delle navi;
  • la presenza di coaguli di sangue ed emorragie;
  • l'estensione e la natura delle lacune.

Metodi aggiuntivi

  1. Oftalmoscopia. Determina il numero e le caratteristiche di base delle navi danneggiate.
  2. Visometry. Offre l'opportunità di valutare lo stadio della perdita della vista e fornire informazioni sullo stato della retina.
  3. Perimetria informatica con cui vengono studiate le regioni locali della retina.
  4. Esame ecografico del fondo oculare e conclusione sulla condizione delle sue vene e arterie.
  5. Risonanza magnetica dell'occhio, che rivelerà la presenza di anomalie nei componenti strutturali dell'organo, la loro posizione e le caratteristiche.

Trattamento - consigli e trucchi specifici

La scelta della strategia terapeutica per l'aterosclerosi dipenderà dai risultati dello studio, dalla presenza di patologie e complicanze associate.

Gli oftalmologi sono impegnati nel sollievo terapeutico di una condizione patologica: dopo uno studio dettagliato di ogni caso clinico specifico, decidono sulla scelta dei farmaci e delle procedure di trattamento o sull'urgenza e sull'intervento chirurgico.

Preparazioni utilizzate nelle fasi iniziali

  • Angioprotectors, che proteggono la parete indebolita ed elastica della nave dalle rotture.
  • Farmaci vasodilatatori che prevengono i crampi e migliorano la circolazione del sangue nelle aree danneggiate.
  • Complessi anti-sclerotici per l'eliminazione diretta delle placche di grasso.
  • Agenti antipiastrinici che aiutano a migliorare le proprietà reologiche del sangue e prevengono la formazione di coaguli di sangue.

Per ottenere il massimo effetto dai farmaci, si raccomanda ai pazienti di assumere forme di dosaggio sotto forma di colliri, poiché cadono direttamente sul sito della lesione, fornendo un effetto terapeutico accelerato. In presenza di malattie che si verificano contemporaneamente a questo, vengono anche trattati per eliminare la possibilità di complicanze.

Il trattamento chirurgico viene applicato ai pazienti nei quali l'aterosclerosi ha causato lo sviluppo di una complicazione critica del distacco di retina. Tra i più popolari per gli interventi chirurgici di oggi dovrebbero essere evidenziati:

  • coagulazione laser della retina;
  • sclera mongolfiera;
  • vitrectomia o rimozione del corpo scheletrico.

Applicato in pratica

  1. Mildronate, uno stimolatore di circolazione del sangue centrale e locale. Prezzo - 250 rubli.
  2. Vazonit, vasodilatatore periferico. Prezzo 340 rubli.
  3. Solcoseryl, unguento per la disinfezione. Prezzo 350 rubli.
  4. Arbiflex, antinfiammatorio. Prezzo 480 rubli.

Terapia laser

Moderna procedura indolore, che consiste nella distruzione di depositi utilizzando un raggio laser di lunghezza d'onda variabile.

L'intera procedura non richiede più di 20 minuti, non ha controindicazioni. Poiché la procedura è costosa, non è obbligatoria e serve come alternativa alla chirurgia tradizionale. Dopo la procedura, il paziente deve anche sottoporsi a consultazioni e essere osservato da un oftalmologo per 2 mesi per monitorare la salute ed eliminare possibili complicanze.

Conseguenze e complicazioni

L'aumento della pressione sanguigna provoca danni principalmente alle pareti dei vasi sanguigni in tutto il corpo. Il fondo dell'occhio è uno dei pochi punti utili per diagnosticare tali cambiamenti. Nell'angiopatia ipertensiva, si osservano angiospasmi arteriosi, dilatazione e torsione delle vene retiniche.

Lo spessore delle arterie, in relazione alla dimensione delle vene, è ridotto. Le vene nell'area di intersezione con le arterie si piegano e ritornano nella retina. A volte c'è una perdita di vene al posto dell'incrocio con le arterie, si verifica un edema retinico, si possono sviluppare emorragie.

Angiosclerosi ipertensiva

Poiché le cause sono sistemiche, l'angiosclerosi è osservata in entrambi gli occhi. Nelle fasi iniziali, non ci sono evidenti sintomi esterni. Man mano che la lesione retinica si sviluppa, ci può essere una scissione negli occhi, un'eclissi di visione o la sua perdita. La diagnosi di angiosclerosi viene effettuata utilizzando l'oftalmoscopia a fondo oculare e l'angiografia fluorescente.

Prevenzione e prevenzione delle malattie

Una corretta alimentazione è il fattore più importante che aiuterà a curare la malattia o facilitare il suo decorso. L'eccessivo consumo di zuccheri e carboidrati porta a disturbi metabolici. Il corpo non ha bisogno di spendere grasso corporeo e ci sono molti prerequisiti per l'accumulo di grasso.

Consumare più grassi sani Omega-3 e Omega-6, proteine ​​naturali di origine animale, escludere carboidrati (cereali, pane, frutta, verdura) amido, zucchero dal cibo. Per normalizzare la digestione, consumare una quantità sufficiente di fibra, che è contenuta in cavoli, verdure verdi, prezzemolo, aneto.

Anche la ginnastica oculare e l'esercizio fisico saranno utili. Oltre alla prevenzione dei disturbi vascolari, questo metodo evita il deterioramento della vista. Il medico ti consiglierà un elenco di esercizi che dovranno essere eseguiti almeno una volta al giorno.

È particolarmente importante impegnarsi in esercizi per gli occhi quando si lavora con monitor e altre attività che causano affaticamento degli occhi. Se la tua attività professionale implica tali carichi, allora le lezioni di ginnastica oculistica sono semplicemente necessarie.

Limitare il contatto con gli schermi è molto importante per prevenire le malattie. Cerca di non passare molto tempo davanti a monitor e monitor senza l'ovvia necessità di farlo. Leggi giornali, libri, preferibilmente su carta in luce naturale.

Tuttavia, una lettura prolungata può anche influire negativamente sulla salute degli occhi, quindi è necessario limitare le sessioni di lettura in tempo.

Camminare all'aria aperta e praticare attività all'aria aperta è anche un buon mezzo di prevenzione. Aiuterà a mantenere l'intero corpo in buona forma, il che riduce naturalmente il rischio di sviluppare patologie vascolari.

Anche il mantenimento dell'igiene oculare è benvenuto. Non abusare del trucco e trascurare i lavaggi durante il giorno.

conclusione

Non ritardare la diagnosi e il trattamento delle malattie degli occhi. La visione è un elemento molto fragile e prezioso del sistema sensoriale. La sua perdita o il suo deterioramento influenzeranno sicuramente il benessere generale e la qualità della vita. Consulta un oftalmologo per avere fiducia nel futuro e goderti i colori vivaci della vita.

Cos'è l'angiosclerosi della retina

Cos'è l'angiosclerosi retinica, quanto è pericoloso, ed è possibile liberarsene? Queste domande riguardano molti pazienti ipertesi, poiché spesso sentono questa diagnosi da un oculista. Questo problema è particolarmente rilevante per i pazienti con un'esperienza impressionante della malattia di base. L'aumento della pressione sanguigna porta a cambiamenti patologici nei vasi sanguigni e l'area oculare non fa eccezione. L'organo della vista è uno dei primi a essere affetto da malattia ipertensiva, a seguito del quale aumenta il rischio di compromissione della funzionalità visiva, della trombosi e della distrofia retinica.

Meccanismo di sviluppo

La principale causa di angiosclerosi è un aumento persistente della pressione sanguigna, che porta a un restringimento del lume di vasi piccoli e grandi e un ispessimento irregolare delle loro pareti. La retina è il rivestimento interno dell'occhio, che è responsabile della percezione del colore, della conduzione e della trasformazione dei raggi luminosi, nonché della creazione di un'immagine tridimensionale. Il suo apporto di sangue è fornito dai vasi sanguigni di diverso calibro e il funzionamento di questa parte strutturale dell'apparato oculare dipende da quanto è pieno. Patologie della retina possono portare a una significativa diminuzione dell'acuità visiva e alla formazione di coaguli di sangue in quest'area.

L'angiosclerosi ipertensiva della retina si sviluppa gradualmente, e all'inizio i cambiamenti patologici rispondono bene alla correzione e al trattamento. Nella prima fase della malattia, di solito non è l'angiosclerosi, ma l'angiopatia. Questa è una condizione in cui i vasi sanguigni subiscono cambiamenti funzionali dovuti a picchi di pressione, ma la loro struttura non è ancora spezzata. Sono spesso in condizioni estese, quindi l'oftalmologo può notare l'arrossamento di quest'area durante l'esame del fondo, che a volte si estende fino al disco del nervo oculare. Se inizi il trattamento in questa fase, il paziente ha tutte le possibilità di normalizzare completamente lo stato del fondo.

Il secondo stadio del danno retinico è in realtà l'angiosclerosi stessa, che si verifica a causa di spasmi e anomalie di interlacciamento dei vasi sanguigni. Per descrivere i segni di questo stadio di sviluppo della malattia, viene solitamente valutata la gravità dei sintomi di Salus-Gunn.

Ci sono 3 fasi che sono clinicamente importanti quando si effettua una diagnosi:

  • Salus-Gunn I - la vena della retina si restringe nel lume, e quindi sotto la pressione dell'arteria che lo attraversa viene forzata verso l'interno.
  • Salus-Gunn II - la curva della vena diventa più profonda e acquisisce contorni chiaramente definiti.
  • Salius Gunn III - la vena è così fortemente spinta in profondità che si forma un'area invisibile al suo intersezione con l'arteria (visivamente sembra che la vena sia completamente interrotta).

Fattori provocatori indiretti

Ci sono una serie di fattori che, oltre all'ipertensione, aumentano il rischio di sviluppare patologie retiniche. Questi includono:

  • diabete mellito;
  • cattive abitudini (abuso di alcool, fumo);
  • lesioni agli occhi e alla testa;
  • osteocondrosi cervicale;
  • aumento della pressione intracranica;
  • età avanzata;
  • disturbi emorragici;
  • malattie autoimmuni che sono accompagnate da infiammazione del rivestimento interno dei vasi sanguigni.

Se l'ipertensione professionale comporta frequenti contatti con sostanze tossiche, questo può anche essere un fattore scatenante per lo sviluppo di problemi alla vista. I composti chimici aggressivi avvelenano l'intero corpo e peggiorano il corso dell'ipertensione, che a sua volta porta allo sviluppo di complicazioni da altri organi e sistemi. Inoltre, condizioni di lavoro dannose influenzano negativamente il funzionamento del fegato e del cervello, quindi le persone deboli dovrebbero evitare questo tipo di lavoro e dare la preferenza ad altre specialità.

L'angiosclerosi progressiva senza il trattamento necessario diventa spesso la causa dello sviluppo della retinopatia e della comparsa di edema delle strutture interne dell'occhio. La retinopatia è un complesso di alterazioni patologiche della retina, che possono portare al suo distacco, ai cambiamenti cicatriziali e alla completa cecità. Per evitare questo, si dovrebbe contattare immediatamente un oculista con la comparsa di eventuali sintomi dubbi dagli occhi.

Segni di malattia

Inizialmente, la malattia potrebbe non manifestarsi, poiché i cambiamenti nei vasi sanguigni sono molto minori. Tutto ciò che disturba il paziente nella prima fase dello sviluppo di angiosclerosi è l'affaticamento della vista e la rara comparsa di "stelle" e "mosche" davanti ai suoi occhi. Ma nonostante questo, quando si esamina il fondo dell'occhio, uno specialista può già fare una diagnosi e prescrivere il trattamento necessario. Questo è il motivo per cui è importante che i pazienti ipertesi (così come le persone sane) si sottopongano a esami preventivi di routine da un oculista, anche se non sono disturbati.

I sintomi che possono indicare lo sviluppo di angiosclerosi:

  • comparsa di mosche e punti sfocati prima degli occhi;
  • tensione e dolore negli occhi;
  • ridotta acuità visiva;
  • vertigini;
  • perdita di campi visivi;
  • mal di testa.

Gli alunni del paziente potrebbero non rispondere correttamente alla luce a causa di disturbi vascolari. Forse sia il loro restringimento patologico che l'espansione anormale. Mentre la malattia progredisce, oltre alla sintomatologia oftalmologica, sono anche collegati i segni generali che forniscono un significativo disagio al paziente. I pazienti possono lamentare acufeni, problemi di memoria, problemi di sonno, epistassi e instabilità emotiva. Il problema è che molti di questi sintomi sono molto simili alle manifestazioni di ipertensione, motivo per cui alcuni pazienti non si affrettano a vedere un medico.

I pazienti con ipertensione, il medico curante, di regola, invia regolarmente referenze per esami preventivi da un oculista e da un neurologo e in nessun caso devono essere trascurati. Un esame completo da parte di un oftalmologo consente di valutare le condizioni del fondo e, se necessario, consente di adottare le misure necessarie in tempo utile e iniziare il trattamento.

Procedure diagnostiche

Per stabilire la diagnosi di angiosclerosi, oltre all'esame e alla consultazione di un oculista, il paziente potrebbe dover sottoporsi alle seguenti procedure diagnostiche:

  • Ultrasuoni degli occhi;
  • esame del fondo dell'occhio con una pupilla ampia;
  • tomografia computerizzata;
  • esame elettrofisiologico del tessuto oculare.

Utilizzando gli ultrasuoni, è possibile identificare i cambiamenti nelle cellule della retina, valutarne la struttura e l'attività dei muscoli oculomotori (può essere rotto a causa di patologie del nervo ottico). Con l'aiuto di Doppler, si può capire quanto sia piena la circolazione del sangue in quest'area e quali aree sono peggiori di altre con sangue.

L'oftalmoscopia (esame del fondo) può essere effettuata in diversi modi. Il metodo più comune di questo studio: l'ispezione con una lampada a fessura e una lente ottica. Grazie a questa apparecchiatura, è possibile determinare la gravità dei disturbi vascolari, valutare oggettivamente le condizioni della retina e della testa del nervo ottico. Il fondo dell'occhio può anche essere visto con un oftalmoscopio, ma tale studio è meno informativo.

La tomografia retinica è relativamente raramente prescritta a causa dell'elevato costo della procedura, anche se questo è un metodo di esame molto informativo e indolore. Con esso, è possibile valutare la struttura di tutti gli strati della retina, identificare i più piccoli cambiamenti patologici e rilevare anche edema minore. La procedura viene eseguita senza contatto e le immagini ottenute dalla retina consentono all'oculista di diagnosticare accuratamente e selezionare il trattamento ottimale.

Durante uno studio elettrofisiologico con l'ausilio di attrezzature speciali, vengono registrate le risposte oculari agli impulsi (quando si esamina la retina, la luce viene utilizzata come tale fattore). Grazie alla grafica ottenuta, il medico può valutare in che modo diversi strati di cellule retiniche reagiscono alla luce e quanto pronunciati sono i processi distrofici in quest'area dell'occhio. Se vengono rilevati sintomi di disagio, non devi auto-medicare e ritardare la visita dal medico, per questo, puoi perdere tempo prezioso e lasciare che la malattia faccia il suo corso.

trattamento

Per normalizzare lo stato del fondo, è necessario affrontare la causa della patologia. Poiché l'angiosclerosi è causata da ipertensione, è necessario che il paziente assuma quotidianamente farmaci antipertensivi (farmaci per ridurre la pressione). Inoltre, è importante monitorare il peso corporeo, limitare il sale nel cibo e prevenire il verificarsi di edema.

Insieme alla terapia principale, l'optometrista può prescrivere tali medicinali al paziente:

  • gocce che riducono la pressione intraoculare;
  • rinforzi locali e preparazioni vitaminiche (e compresse per complessi vitaminico-minerali per somministrazione orale);
  • farmaci per il diradamento del sangue;
  • angioprotettori (mezzi che proteggono le pareti dei vasi sanguigni dai danni);
  • collirio per accelerare i processi metabolici nell'occhio.

In parallelo con l'angiosclerosi, i pazienti ipertesi spesso sviluppano l'aterosclerosi retinica. Questo accumulo di depositi di colesterolo nei vasi sanguigni, che portano a violazioni del loro funzionamento e causano il restringimento patologico del lume. L'aterosclerosi peggiora il corso dell'ipertensione e aumenta il rischio di sviluppare altre complicazioni della malattia. Si manifesta a causa della malnutrizione, della predominanza del grasso negli alimenti per animali, della bassa attività motoria e del rapido aumento di peso. Questa condizione richiede un trattamento, poiché l'accumulo di depositi di grasso nei vasi oculari può portare a una riduzione della vista e della distrofia delle membrane interne.

Il trattamento dell'aterosclerosi retinica è la normalizzazione della nutrizione, l'esercizio fisico regolare e l'assunzione di medicinali speciali. Questi includono angioprotettori, dilatatori dei vasi sanguigni, preparati per la coagulazione del sangue e farmaci per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Di norma, molti di questi farmaci, l'ipertensione bevono a vita, in parallelo all'assunzione di farmaci antipertensivi. È importante capire che senza la correzione dello stile di vita, nessun trattamento può fermare la progressione della malattia. Pertanto, la normalizzazione della nutrizione, la perdita di peso e il controllo della pressione sanguigna, così come i livelli di colesterolo - questi sono i compiti iniziali per mantenere una buona salute e prevenire le complicanze.

Google+ Linkedin Pinterest