Cos'è una buona visione?

Bello da vedere - cosa significa? Immediatamente dopo la nascita, una persona ha una buona vista, che, ahimè, ha la tendenza a deteriorarsi. Nell'articolo risponderemo a una domanda: quanta buona visione è?

Deviazioni dalla norma

I raggi di luce che attraversano l'occhio sono rifratti. La potenza di rifrazione è indicata nelle diottrie.

In caso di violazione della capacità dell'occhio di rifrare i raggi, la visione si discosta dalla norma. Indicato come segue:

  1. 0 - 20 diottrie con il segno "-" - miopia.
  2. 0 - 20 diottrie con un segno "+" - ipermetropia.

norma

La vista è considerata normale nella vita di tutti i giorni, quando una persona vede in lontananza, legge senza sforzo.

Gli oftalmologi hanno una buona visione di 1.0. A volte ci sono deviazioni di 0,5 diottrie. In questo caso, la correzione non è necessaria e si ritiene che la persona abbia una visione al 100%.

Quando si verifica con un oftalmologo, una persona con una buona vista vede chiaramente 10 linee della tabella di Sivtsev (lettere).

Test di visione

Ci troviamo di fronte all'esigenza di un esame degli occhi ogni volta che andiamo a studiare o ad ottenere un nuovo lavoro, a superare un esame medico presso un ufficio militare o ad ottenere una patente di guida. Ma ci rendiamo sempre conto di cosa è esattamente determinato nell'ufficio di un oftalmologo e cosa si intende per "prova dell'occhio"? In molti casi, un esame oculare implica solo un esame dell'acuità visiva, sebbene questa non sia l'unica caratteristica importante dei nostri occhi.

Attualmente, un gran numero di siti offre di controllare la visione online. Il processo sembra semplice: devi selezionare una tabella per l'esame degli occhi, corrispondente alla diagonale del monitor, e spostarti indietro di 1-2 metri. Tuttavia, il test di visione in tali condizioni fornisce un risultato estremamente approssimativo e ci sono diversi motivi per questo: la dimensione degli ottotipi (lettere, figure geometriche), il contrasto dell'immagine richiesta e la distanza dal tavolo, che deve essere di almeno 4 metri (standard in Russia - 5 metri, in paesi stranieri - 6 metri), per evitare l'influenza dell'alloggio sul risultato.

Un altro inconveniente di tali test è la verifica di un parametro visivo così importante come la rifrazione. Allora come puoi determinare con questo indicatore se hai miopia, ipermetropia e / o astigmatismo?

Portiamo alla vostra attenzione l'opzione di verificare i parametri di base della visione a casa, che fornisce la massima approssimazione ai test di visione nelle istituzioni mediche. Forse sembrerà un po 'più complesso rispetto ad altri siti e richiederà un po' più di tempo, ma il risultato sarà molto più accurato.

Prima di procedere direttamente al test di visione, è necessario fare alcune precisazioni sull'acuità visiva (OZ) e sulla rifrazione. Molte persone confondono questi concetti. Cercheremo per quanto possibile di spiegare il loro significato, ricorrendo a una certa semplificazione e allontanandoci dalla formulazione adottata in oftalmologia.

Acuità visiva

Secondo la terminologia professionale, l'acuità visiva è la capacità dell'occhio di distinguere tra due punti con la minima distanza tra loro. Secondo la norma convenzionalmente accettata, un occhio con visione al 100% (V = 1.0) è in grado di distinguere due punti distanti con una risoluzione angolare di 1 minuto (o 1/60 di grado).

In una forte semplificazione, ciò significa che l'acuità visiva è un indicatore qualitativo della vigilanza degli occhi, rendendo possibile misurare quanto bene (chiaramente) una persona vede. La norma ha adottato l'acuità visiva di 1,0 (100%) - la cosiddetta unità. È determinato da tabelle speciali con optotypes. Nel nostro paese, il più comune è il tavolo Golovin-Sivtsev (o semplicemente il tavolo Sivtsev).

Una persona può avere acuità visiva più del normale, ad esempio - 1,2 o 1,5, o anche 3,0 o più. Nel caso di problemi quali gli errori di rifrazione (miopia, ipermetropia), astigmatismo, cataratta, glaucoma, ecc., L'acuità visiva scende al di sotto della norma, ad esempio - 0,8 o 0,4, o 0,05, ecc.

Spesso ci sono tentativi di esprimere l'acuità visiva in percentuale. Tuttavia, si dovrebbe tenere presente che una semplice conversione di questo indicatore in percentuali non è corretta. In tale riconteggio, tutto è molto più complicato, dal momento che è necessario prendere in considerazione altri parametri che determinano la qualità della visione. Pertanto, sebbene 1.0 sia una visione al 100%, per esempio, 0,2 non è 20, ma il 49% della norma. Allo stesso modo, non è possibile convertire in percentuali mediante la solita azione aritmetica qualsiasi indicatore di acuità visiva che differisca dall'unità.

Qual è la differenza nell'acuità visiva? La differenza principale è nella distanza dalla quale le persone vedono lo stesso oggetto in modo altrettanto chiaro. Ad esempio, una persona con un'acuità visiva di 1,0 può leggere un numero di automobile a circa 40 metri di distanza, a condizione che ci sia luce sufficiente. Meno OZ, meno la distanza da cui verrà letto il numero. Con un'acuità visiva di 0.4, questa distanza sarà di circa 16 metri. A una distanza maggiore, i numeri e le lettere si uniranno già o diventeranno semplicemente indistinguibili.

Un altro esempio è che una persona con un'acuità visiva di 1,0 legge la riga superiore della tabella di controllo da una distanza di 50 metri e con una OZ uguale a 0,1 - non più di 5 metri.

Rifrazione oculare

L'occhio è un complesso sistema ottico costituito da diversi mezzi di rifrazione: la cornea, la lente, il corpo vitreo e l'umore acqueo. Come ogni sistema ottico, l'occhio ha una lunghezza focale (messa a fuoco). La posizione del punto focale dell'occhio rispetto alla retina è chiamata rifrazione clinica, o semplicemente rifrazione dell'occhio.

Normalmente, l'attenzione è sulla superficie della retina e questa condizione è chiamata emmetropia (la rifrazione è zero allo stesso tempo). Con la miopia, il back focus dell'occhio si trova di fronte alla retina e, in caso di ipermetropia, dietro la retina.

Anche in assenza di gravi problemi alla vista, è utile conoscere la rifrazione dei tuoi occhi. Ciò aiuterà a prevedere le anomalie future in età adulta e in età avanzata (ad esempio, nel caso di ipermetropia nascosta). Se l'acuità visiva è inferiore al normale, allora, forse, la ragione sono le anormalità di rifrazione che richiedono una correzione. E quando la rifrazione è normale - è necessario cercare altre ragioni legate a una diminuzione della trasparenza del supporto ottico dell'occhio (ad esempio, può essere ambliopia, annebbiamento della cornea o della lente a causa di cataratta) o con problemi neurologici.

La rifrazione è spesso confusa con l'acuità visiva. Ma l'acuità visiva è una quantità che non ha un'unità di misura, mentre la rifrazione è misurata in diottrie ed è indicata usando un'unità di misura, ad esempio 1,0 D (diottria o diottria). A volte nelle relazioni mediche, nelle prescrizioni, ecc., Le unità di misura vengono omesse (sebbene ciò non sia corretto), in questi casi, il fatto che si tratti di una rifrazione è indicato dalle voci: sph o cyl.

La rifrazione influisce sull'acuità visiva: più forte è la deviazione dalla norma, più forte diminuisce l'acuità visiva, sebbene non vi sia una dipendenza diretta. Cioè, è impossibile calcolare quanto diminuisce l'acuità visiva quando viene rifiutata la rifrazione di un certo numero di diottrie. Non c'è anche feedback - l'acuità visiva non influisce sulla rifrazione.

Determinazione dell'acuità visiva sul tavolo Sivtseva

Prima di tutto, è necessario creare una tabella di controllo. Scarica il file con il tavolo Sivtseva e stampalo su una stampante laser. È importante considerare i seguenti requisiti:
• la carta deve essere bianca, opaca, senza sfumature di giallo;
• quando si stampa il ridimensionamento della pagina dei file PDF (Ridimensionamento pagina) deve essere disattivato;
• Formato carta quando si stampa = A4 (non Letter), orientamento - Paesaggio (orizzontale).
Incolliamo insieme i tre fogli e attacciamo il tavolo risultante al muro con nastro adesivo o pulsanti. A seconda che tu stia in piedi o seduto, controllerai la tua vista, l'altezza del tavolo è selezionata - la decima linea dovrebbe essere a livello degli occhi.

Il tavolo dovrebbe essere illuminato con una singola lampada a incandescenza o due lampade fluorescenti, in modo che l'illuminazione sia di 700 lux (una lampada a incandescenza da 40 W). La luce della (e) lampada (e) deve essere diretta solo al tavolo.

La tabella proposta di Sivtsev contiene optotipi per determinare l'acuità visiva nell'intervallo 0,1-5,0 da una distanza di 5 m, con le prime 10 righe (con V = 0,1-1,0) che differiscono in incrementi di 0,1, le successive due righe (V = 1.5-2.0) - 0.5 e tre righe aggiuntive (V = 3.0-5.0) - 1.0. Comunemente usato negli uffici oftalmologici, il tavolo di Sivtsev contiene solo le prime 12 file.

I test dovrebbero essere eseguiti separatamente per ciascun occhio, cioè copriamo il secondo occhio con un palmo o un pezzo di materiale denso, per esempio, cartone, plastica (non lo strizziamo!). L'acuità visiva è considerata completa se nelle righe con V = 0,3-0,6 non si fa più di un errore durante la lettura e nelle righe con V> 0,7 - non più di due. Il riconoscimento del segno dura 2-3 secondi. Il valore numerico della tua acuità visiva è uguale al valore numerico della lettera V nell'ultima delle righe in cui non hai commesso errori eccessivi. Se il soggetto vede più di 10 linee da 5 metri - contrariamente all'errore prevalente, questa non è la miopia. In questo caso, abbiamo a che fare con l'acuità visiva al di sopra della norma statistica media (ciò che a volte è chiamato visione dell'aquila).

Se si ottiene un valore di acuità visiva inferiore a 1,0, è consigliabile controllare la rifrazione (vedere la sezione successiva - misurazione della rifrazione). Se, in base ai risultati del test in basso, viene rivelata una deviazione dalla norma, allora un possibile motivo della diminuzione di OZ è un errore di rifrazione.

Speriamo che ora sia diventato più chiaro il perché e quanto siano lontani dallo standard i test per gli esami dell'occhio che vengono offerti nella maggior parte dei siti. E anche il test proposto da noi, non garantisce il 100% di conformità con il risultato ottenuto durante un esame professionale da un oculista. Ma per un test dell'occhio di casa, il risultato è abbastanza preciso.

Definizione di rifrazione

Per determinare la rifrazione dell'occhio, è necessario misurare la distanza dal suo punto più lontano di visione chiara (DTYAZ - cioè, un punto oltre il quale tutte le immagini diventano sfocate, poiché non si focalizzano più chiaramente sulla retina), avendo precedentemente fatto l'installazione miope artificiosa delle corrispondenti lenti positive (o negative - per miopia alta). Poiché la distanza ottimale quando si eseguono lavori manuali è di 20-50 cm, la rifrazione totale dell'occhio insieme all'obiettivo dovrebbe essere compresa tra -2 e -5 diottrie. Pertanto, quando la miopia è di circa 1 diottrie, qualsiasi lente (occhiali) da +1 D, ma non più di +4 D deve essere attaccata all'occhio (altrimenti l'errore nel determinare il DTYZ aumenta). Myopi che indossano occhiali con una forza compresa tra -2 e -5 D possono determinare la rifrazione direttamente senza installare alcuna lente. Gli ipermetropi dovranno aggiungere due o tre diottrie alla loro correzione completa attuale. Se non si è a conoscenza della presenza di deviazioni della rifrazione e l'acuità visiva è 1.0, la determinazione della rifrazione deve essere eseguita utilizzando un obiettivo +3 D.

materiale
• un righello di 50 cm e più comodo: un metro a nastro per edifici con un morsetto e un misuratore di livello a bolle.
• testo di piccole dimensioni (meglio - un codice a barre lineare di qualsiasi prodotto), una lente sferica con potenza ottica, calcolata come descritto sopra.

tecnica
Tenendo l'estremità del righello (o del nastro) e l'obiettivo con una mano, avvicina lentamente il testo o il codice a barre piccolo fino a quando tutte le lettere (linee) diventano molto chiare e misura la distanza dall'obiettivo (o dagli occhi) in centimetri l'obiettivo non è stato usato) fino a questo punto, cioè al DTYAZ. Ricalcola la distanza risultante in potenza ottica (100 / DTYAZ) e scartando il valore della potenza ottica della lente collegata (se usata), ottieni il valore della rifrazione del tuo occhio.

Esempio 1. Un myop debole con occhiali di +2,5 D ha determinato il DTYAZ di uno dei suoi occhi a 33 cm e l'altro a 25 cm. Quindi la sua rifrazione miopica è 100/33 - 2,5 = 0,5 diottrie per il primo occhio e 100/25 - 2,5 = 1,5 diottrie per il secondo.
Esempio 2. Un ipermetropico debole negli occhiali +4,0 D determina il DTYAZ dei suoi occhi a 40 cm L'ipermetropia è - [100 / 40-4,0] = 1,5 diottrie.

Con un alto grado di miopia, c'è il rischio di ottenere risultati eccessivi, perché l'obiettivo negativo allegato può provocare l'inclusione di un alloggio - quindi è meglio ripetere la misurazione in condizioni cicloplegiche (questo può essere fatto solo in un istituto medico).

astigmatismo
1. Determina la posizione di un meridiano (come regola, più debole), per il quale usi per la prima volta il solito test per l'astigmatismo, ad esempio la cosiddetta figura radiante.

Quelle linee che si vedono molto chiaramente guardando il test o il primo che diventa chiaro quando il test si avvicina agli occhi, di regola, corrispondono a un meridiano debole (per astigmatismo miope e misto semplice e complesso, nel caso di astigmatismo ipermetropico, la situazione è l'opposto, quindi artificialmente miope il tuo occhio con la sfera positiva corrispondente).

2. Armato con un codice a barre (il testo piccolo non è adatto) e ruotandolo con un angolo a cui l'immagine delle linee è più chiara (in base alla posizione predeterminata dell'asse del meridiano principale nel paragrafo 1), determinare il DTYAZ usando lo stesso metodo.

3. Espandere il codice a barre di 90 gradi in qualsiasi direzione e determinare il DTYAZ per questo meridiano, avvicinando il codice a barre agli occhi fino a quando le linee non saranno completamente unite.

Regola. La chiarezza delle linee verticali (o vicine alla verticale) fornisce rifrazione nel meridiano orizzontale (o obliquo, vicino all'orizzontale); la chiarezza delle linee orizzontali è nel meridiano verticale.

Esempio 3. DTYAZ su linee verticali di un codice a barre in occhiali con sph +1.0 è 31 cm, e su linee orizzontali - 25 cm. Quindi, la miopia del meridiano orizzontale 100/31 è 1.0 = 2.25 D, e quella verticale è 100/25 -1.0 = 3.0 D. Diagnosi: astigmatismo miopico complesso.

I metodi per determinare l'acuità visiva e la rifrazione sopra descritte possono sembrare difficili da realizzare, ma in realtà ci vorrà un bel po 'di tempo e sforzi. Questi costi pagheranno risultati molto più accurati di quelli che possono essere ottenuti utilizzando altre opzioni di test. E questo è il vantaggio del metodo unico (di Theochem) descritto sul nostro sito Web per determinare la rifrazione dell'occhio.

Se hai problemi o domande sulla definizione di rifrazione in questo modo, puoi porre una domanda in questo argomento.

Il tavolo di Sivtsev

Di seguito è possibile scaricare la tabella Sivtsev in vari formati.
CorelDraw - Tavolo Sivtsev e anelli Landolt (2 pagine grandi 297 × 630 mm)
PDF - tabella di Sivtsev (3 pagine A4 orizzontale) e Landolt Rings (3 pagine A4 orizzontale)
SVG - Sivtsev Table e Landolt Rings (1 pagina grande 297 × 630 mm).

Con quante diottrie metto la miopia?

IMPORTANTE DA SAPERE! Un mezzo efficace per ripristinare la vista senza chirurgia e medici, raccomandato dai nostri lettori! Leggi oltre.

Durante la vita, le persone sono spesso confrontate con la necessità di una visita oculistica: quando entrano in un'università, trovano un lavoro, invocano il servizio militare e ottengono diritti di guida in auto. Ma non è chiaro a tutti quali indicatori determina l'oftalmologo, come le diottrie saranno conosciute per la miopia, come il tavolo aiuta a controllare la visione.

Acuità visiva

Nella comunità scientifica, l'acutezza visiva considera la capacità dell'occhio di distinguere tra due punti, tra i quali c'è un piccolo spazio vuoto. In uno stato normale, un occhio con una visione al 100% può distinguere 2 punti con uno spazio tra loro di 1/60 gradi. Questo suggerisce che il livello di vigilanza dell'occhio è determinato dall'acuità visiva, che mostra la chiarezza della visione. Come norma, è considerata acuità visiva di 1,0 unità o 100%. Viene determinato in base a tabelle speciali, in Russia viene utilizzato lo schema Golovin-Sivtsev, chiamato anche "tavolo Sivtsev". Mostra righe orizzontali di lettere con una diminuzione graduale delle loro dimensioni. Il tavolo di Golovin sembra un po 'diverso: su di esso sono disegnati anelli con spazi vuoti, che consentono di determinare con maggiore precisione la nitidezza dello sguardo. I bambini che non conoscono le lettere e, di conseguenza, non possono leggere, vengono controllati usando il tavolo Orlova, dove invece delle lettere vengono presentate le sagome degli oggetti.

La vigilanza può superare la norma, le persone hanno indicatori di 1.2 e 1.6 o più di 3 unità. Se ci sono problemi con gli organi della vista, la nitidezza scende al di sotto della norma, ad esempio 0,5. Questa situazione è associata a refrazione alterata (miopia e ipermetropia), cataratta, glaucoma, astigmatismo e altre condizioni.

L'acuità visiva (OZ) nelle persone differisce di un indicatore: la distanza alla quale un oggetto può essere chiaramente visto. Ad esempio, quando OZ = 1.0 persone distinguono i numeri della macchina, essendo a quaranta metri di distanza. Se OZ = 0,4, saranno necessari 15 metri, e ad una distanza maggiore le lettere e i numeri saranno erosi. In altre parole, peggio l'acutezza visiva, minore deve essere la distanza da cui l'oggetto sarà visibile. Ciò conferma il fatto che una persona con una 100a visione sarà in grado di leggere la riga superiore della tabella di controllo, allontanandosi da essa a 50 metri e con OZ = 0,1, da cinque metri.

Rifrazione oculare

Il bulbo oculare sembra un complesso sistema ottico, che include una serie di elementi che rifrangono l'immagine: l'obiettivo, la cornea, il corpo vitreo e altri. L'occhio ha una lunghezza focale, che è designata come "messa a fuoco". La rifrazione è la posizione del focus sulla retina.

Nella visione normale, l'attenzione si trova sulla retina - questo stato è chiamato emmetropia, in cui la rifrazione ha un valore zero. Se una persona ha la miopia (miopia), la messa a fuoco dell'occhio si trova di fronte alla retina, in caso di ipermetropia (ipermetropia), risulta essere dietro la retina. È necessario conoscere la rifrazione dei tuoi occhi, poiché contribuirà a prevedere i futuri deficit visivi nella vecchiaia.

Spesso sotto la rifrazione e l'acuità visiva capiscono le stesse proprietà. Tuttavia, la rifrazione è misurata in diottrie e OZ non ha unità di misura. Di solito nei documenti medici le diottrie indicano, ad esempio, 0,6 D / diottrie. In rari casi, queste designazioni sono omesse e per chiarire che le misurazioni indicano rifrazione dell'occhio, scrivere cyl o sph.

L'acutezza visiva è influenzata dalla rifrazione: più si discosta dalla norma, maggiore è la diminuzione di OZ. Non esiste una connessione diretta tra questi indicatori, quindi è impossibile calcolare in che modo la nitidezza diminuirà quando la rifrazione cambia in base a diversi indicatori. Non esiste anche una relazione inversa: il grado di nitidezza dello sguardo non influirà sulla rifrazione.

Per trattare gli occhi senza interventi chirurgici, i nostri lettori usano con successo il Metodo Proven. Avendo studiato attentamente, abbiamo deciso di offrirlo alla vostra attenzione. Leggi di più.

Determinazione della miopia

La miopia appare con l'ottica del dispositivo sbagliata dell'occhio: la messa a fuoco dell'immagine vista non cade sulla retina, ma di fronte a essa, a causa della quale una persona non vede chiaramente gli oggetti in lontananza. La miopia può essere spiegata anatomicamente. In media, la lunghezza dell'occhio dalla parte centrale della retina alla cornea è di 23 mm. Un occhio con miopia è di parecchi millimetri più grande di questo valore. Il millimetro aggiuntivo aggiunge circa 3,0 diottrie.

La funzione di occhiali o lenti nella miopia è di spostare la messa a fuoco in modo che si trovi sulla retina, come è normale. Per raggiungere uno stato di visione normale, si usano occhiali concavi, le cui diottrie sono indicate dal segno "-". Far-sighted, al contrario, è necessario spostare il focus in avanti, quindi hanno una diottria con la designazione "+".

Classificazione della miopia

Le diottrie che il medico ha determinato per la miopia influenzano la gravità di questa condizione. Gli oftalmologi dividono la miopia in tre classi:

  • Grado debole, violazioni espresse a -3 diottrie. In questo caso, la lunghezza dell'occhio è 1-1,5 millimetri più lunga del normale. La visione è generalmente buona, il paziente vede gli oggetti ben vicini, ma i loro contorni sono un po 'sfocati. Molti medici non la considerano nemmeno una malattia, definendo le caratteristiche della visione.
  • Il grado medio è caratterizzato da disturbi che vanno da -3,25 a -6 dptr. La lunghezza dell'occhio aumenta fino a 3 mm, il che indica una malattia degli organi visivi. Il diradamento dei vasi e delle membrane dell'occhio inizia, ci possono essere distrofie retiniche. Il paziente vede male in lontananza, e vicino agli oggetti distingue chiaramente a una distanza di 20-30 cm.
  • Un alto grado è maggiore di -6,25 D. Cambiamenti significativi avvengono con gli occhi, attraverso il fondo dell'occhio a causa del diradamento della retina, la guaina esterna della sclera è visibile. L'acutezza è del 2% su 100, grazie alla quale è possibile vedere solo leggermente più in là di una mano tesa e la lettura dei testi avviene a una distanza di 7-10 cm dal libro.

Per i pazienti con diagnosi di miopia, la domanda importante è se indossare gli occhiali per la miopia. Non esiste una risposta definita, poiché tutto dipende dalle caratteristiche della malattia. Con un grado iniziale di miopia, gli occhiali potrebbero non essere necessari. Se una persona ha un grado elevato o moderato della malattia, la perdita della vista progredisce continuamente, ha bisogno di indossare occhiali per la miopia, che rallenteranno questo processo. La selezione dei punti con le diottrie necessarie dovrebbe essere effettuata solo da un esperto.

Al fine di stabilire il livello di rifrazione, il paziente viene esaminato per la visione a distanza utilizzando il tavolo Sivtsev, dopo di che vengono utilizzate lenti diffondenti per determinare con precisione il grado di miopia, che cambia ogni mezza diottria fino a ottenere l'OZ più alta. Pertanto, la frase "Indosso -1,5 diottrie" dice che una persona ha una lieve miopia.

Determinazione della miopia dal tavolo è un metodo accurato per diagnosticare una malattia, che consente di determinare il livello di rifrazione e nitidezza dello sguardo di una persona, nonché selezionare le lenti necessarie per correggere la condizione.

In segreto

  • Incredibilmente... puoi curare i tuoi occhi senza un intervento chirurgico!
  • Questa volta
  • Senza andare dai dottori!
  • Questi sono due.
  • Meno di un mese!
  • Questi sono tre.

Segui il link e scopri come lo fanno i nostri abbonati!

Norma di visione e quali sono le deviazioni, i metodi di recupero e prevenzione

L'occhio umano è un intero sistema ottico, piuttosto complesso nel suo design. Contiene lenti biologiche che hanno il loro fuoco separato e unico. È così che quando la luce viene rifratta, l'immagine viene proiettata. E se il sistema funziona correttamente, l'immagine sarà chiara. Per la lunghezza focale c'è il suo valore, è costante e dipende da come sono curvati gli obiettivi biologici. Negli occhi sani, la distanza media non deve superare i 24 mm - questa è la norma, che è uguale alla distanza tra la cornea e la retina.

Quando la luce viene rifratta, si verifica un processo chiamato rifrazione, che ha i propri valori di misurazione - diottrie. Se la rifrazione avviene senza deviazioni, l'immagine cade direttamente sulla retina e si concentra lì. Per la definizione della norma di vista è considerata un'unità o 100%, ma questo valore è relativo a seconda del caso specifico.

Qual è la norma

È stato stabilito che l'acuità visiva è considerata la norma della visione - 100% o V = 1.0, la rifrazione oculare è uguale a 0, la pressione intraoculare è 22-24 mm Hg.

La norma è considerata la totalità degli indicatori di rifrazione e acuità, la pressione in questo caso si riferisce a fattori di valutazione di terze parti, ma in alcuni casi gioca un ruolo significativo, perché riflette principalmente sulla chiarezza della visione.

Perché la nitidezza e la rifrazione sono fondamentali:

  • La rifrazione è la posizione del punto focale rispetto alla retina. Il sistema ottico dell'occhio è costituito dall'obiettivo, dal corpo vitreo, dalla cornea e dal corpo acquoso. Il raggio in ingresso passa alternativamente attraverso ciascun mezzo rifrangente e raggiunge la macula, una piccola macchia sul retro dell'occhio, costituita da terminazioni nervose, coni responsabili della percezione del colore e vasi. Il raggio riflesso proietta l'immagine e la trasmette all'analizzatore visivo nel cervello. Di conseguenza, vediamo l'immagine e quanto bene andrà all'analizzatore: questo è il lavoro di rifrazione. Con il normale funzionamento della totalità di tutti i sistemi, il punto focale si trova sulla superficie della retina, e questo è chiamato emmetropia (gli indicatori sono 0). La rifrazione è misurata in diottrie.
  • L'acuità visiva è la capacità dell'occhio di percepire due punti alla minima distanza tra loro. In poche parole, questo indicatore determina la qualità dell'immagine riprodotta nel cervello. La differenza tra la rifrazione è che la nitidezza non ha un modello matematico esatto di calcolo, diversamente dalla rifrazione. Tutte le designazioni per l'acuità visiva sono condizionali e variano a seconda dell'individualità dell'organismo.

L'acuità visiva viene determinata mediante tabelle, mentre la rifrazione viene misurata linearmente, ovvero, in realtà, la posizione del punto focale viene misurata in centimetri / metri. Al rilevamento di anomalie nella vista, determinare la forza della curvatura della cornea, il grado di distorsione dell'immagine e diagnosticare una o una combinazione delle malattie elencate di seguito.

Quali sono le deviazioni

A causa del fatto che i flussi di luce sono rifratti in modo errato, cioè la rifrazione è disturbata, si verificano varie deviazioni nella visione. Molto spesso, le persone iniziano a sentire la sfocatura degli oggetti. A seconda del tipo di distorsione, i pazienti presentano tali disturbi visivi:

  • Miopia. Forse la più comune delle malattie in cui vi è un focus non sulla retina, ma di fronte ad essa. Sintomatologia: visione ridotta su oggetti distanti, affaticamento degli occhi piuttosto rapido, disagio sotto forma di crampi, dolore nelle parti temporali della testa.
  • Ipermetropia. In questo caso, il focus dell'immagine è dietro la retina. Una persona vede male a una distanza vicino ai suoi occhi. La nebbia si verifica in presenza di un chiaro disturbo della sistemazione, può verificarsi strabismo.
  • Astigmatismo. C'è un'incapacità di concentrarsi sulla retina. La base della violazione è la forma irregolare della cornea o della lente. I sintomi principali sono: distorsione dell'immagine, biforcazione di oggetti, affaticamento dopo un breve periodo di tempo (astenopia), non lasciare andare la tensione e, di conseguenza, mal di testa.
  • Glaucoma. Malattie complesse basate su anomalie della pressione intraoculare. Più spesso l'IHD viene diagnosticato piuttosto che uno inferiore e ha effetti diversi. A una ridotta atrofia del nervo ottico si sviluppa, con una ridotta distrofia retinica. Con gravi danni al nervo ottico c'è un forte deterioramento della vista, fino alla completa cecità. Questa malattia viene trattata solo chirurgicamente e differisce in molte forme diverse, tra le quali ci sono irreversibili.
  • Cataratta. Una malattia di opacizzazione della lente con un'azione progressiva. La malattia può manifestarsi in giovane età, ma si sviluppa soprattutto negli anziani. Una persona inizia a reagire dolorosamente alla luce, a distinguere male le sfumature di colore, le difficoltà insorgono nella lettura e la visione cade significativamente nel crepuscolo e nell'oscurità.

Alcune malattie si verificano durante tutta la vita. Ciò è dovuto a fattori come le specificità del lavoro, l'affaticamento degli occhi quotidiano, la produzione nociva o condizioni di lavoro inadeguate. Spesso tali malattie possono essere ereditate e in età precoce i bambini possono essere diagnosticati con malattie degli occhi.

Metodi preventivi

Questi metodi includono:

  • Rifiuto di cattive abitudini. Il fumo provoca vasospasmi e l'alcol distrugge il fegato, che colpisce direttamente gli occhi.
  • Una dieta sana ed equilibrata manterrà il sistema vascolare sano, e quindi la circolazione del sangue sarà al giusto livello.
  • Vitamina terapia di carattere locale e generale. E quali vitamine rafforzerà la visione descritta in questo articolo.
  • L'esercizio fisico regolare aiuta a migliorare la circolazione del sangue.
  • Evitare carichi pesanti, carichi pesanti, lunghi interventi sul monitor.
  • Fai ginnastica per occhi e palming: questo ti consente di mantenere i muscoli in tono e rilassare gli occhi dopo una grave stanchezza.

esercizi

Tra gli esercizi più comuni e semplici possono essere identificati diversi. Aiuteranno a rafforzare i gruppi muscolari degli occhi, stimolando così il rafforzamento della posizione della parte corneale e della lente, la circolazione del sangue e l'arricchimento di tutte le parti dell'occhio con l'ossigeno.

  1. Siediti dritto e fai più volte i seguenti movimenti con gli occhi: destra-sinistra, su-giù, circolare su uno e sull'altro lato. Blink.
  2. Guarda in lontananza e seleziona l'oggetto da guardare. Tieni gli occhi per qualche secondo. Quindi sposta lo sguardo sul punto contrassegnato sul vetro e focalizza lo sguardo su di esso. Guarda di nuovo in lontananza. Blink.
  3. Chiudi gli occhi strettamente e apri. Ripeti più volte.
  4. Per rilassare i tuoi occhi, usa il palming. Esempio di esercizi per gli occhi

Secondo i bates

Il famoso oftalmologo dell'Ottocento, che ha affermato che le anomalie visive dipendono dal sovraccarico dei gruppi di muscoli oculari, W. Bates ha inventato un metodo unico per rilassare gli occhi - palming. Nulla è richiesto per usarlo. Tranne i propri palmi. Grattali per creare calore e applica agli occhi, premendo leggermente il lato posteriore. Si ripeterà più volte. Immagina mentalmente un bel panorama o un'immagine, pensa al piacevole, e continua fino a sentirti rilassato nei muscoli degli occhi. Un indicatore sarà il fatto che i flash inizieranno a scomparire con gli occhi chiusi.

La tecnica di William Bates

Secondo Norbekov

Ginnastica per occhi Norbekova basata sugli effetti psicologici sul corpo della propria coscienza. Questo è un atteggiamento positivo, convinzione nel successo, allenamento regolare e ginnastica, sorriso costante e buona visione "in tasca". In realtà, tutto non è così semplice come sembra capire il metodo di Norbekov, richiederà uno sforzo considerevole e pazienza e, soprattutto, un atteggiamento appropriato, quindi gli scettici dovrebbero astenersi da questo metodo.

Sulla serie, ci sono molti altri metodi con questi famosi autori, ma hanno tutti qualcosa in comune l'uno con l'altro e hanno una base comune. Senza un uso regolare della ginnastica nella pratica, i risultati non possono essere previsti, quindi dite tutti quelli che usano metodi non convenzionali nella pratica.

Il famoso autore Zhdanov suggerisce di fare il palming mentre si trova su un letto, quindi, secondo lui, c'è un maggiore rilassamento di tutti i muscoli. Avendo coperto di palpebre calde di un occhio, è necessario posare prima di scomparsa totale di viste davanti prima di occhi.

Per il trattamento della vista, è possibile utilizzare uno speciale yoga dell'occhio o altri metodi orientali. Tuttavia, ciò richiede una formazione e una supervisione speciali da parte dell'istruttore. Utilizzare sistemi complessi di recupero senza conoscenze appropriate può essere inutile o dannoso per la salute.

video

risultati

La norma di visione è un insieme di indicatori di nitidezza e rifrazione, che sono responsabili della chiarezza e della distanza della visualizzazione dell'immagine. Con deviazioni significative, si osservano malattie come miopia, ipermetropia, astigmatismo. Per scopi profilattici, è necessario controllare regolarmente la gravità utilizzando le tabelle per la visione e per mantenere o ripristinare leggermente la funzione visiva, sono stati sviluppati metodi e complessi di esercizi che hanno una base scientifica.

Acuità visiva e visione 1: che cos'è

Cos'è l'acuità visiva? In Russia e nei paesi della CSI, questo valore è misurato in unità arbitrarie e i suoi indicatori possono essere diversi: 0.1; 1; 2 e altri: vanno da zero (cioè cecità totale) a infinito.

Vale la pena spiegare che l'acuità visiva è la capacità dell'occhio di vedere separatamente due punti situati ad una certa distanza l'uno dall'altro.

Nei paesi della CSI e in Russia, è consuetudine controllare questo valore con l'aiuto di vari manifesti (Golovin e Sivtsev negli adulti e Orlova nei bambini).

Con un'acuità visiva pari a uno, 10 linee sono chiaramente visibili con una distanza di 5 m dal tavolo (questo è considerato normale). Se sono visibili 12 linee, il livello di visione è 2. Sul lato destro delle linee ci sono indicatori di queste dimensioni in base al numero di linee che il soggetto vede a una distanza di cinque metri. Cioè, se riesce a distinguere solo 1 linea, allora l'indicatore è 0.1; se 2 - 0,2, ecc.

Indicatore di vista 1

Che cosa significa acuità visiva? È importante capire che questo è un normale livello di visione (o 100%). Secondo gli standard, un occhio con un tale indicatore è in grado di distinguere due punti separati con un angolo tra loro di 1 minuto o 1/60 di grado. Nella terminologia occidentale, questo valore equivale a 20/20.

Se questo valore è inferiore a uno, è necessario un trattamento.

Controlla le tabelle

Per la diagnosi sono stati utilizzati manifesti speciali. Possono essere immagini di vari motivi, lettere, icone o ganci.

  • Il più popolare tra gli oftalmologi russi è un poster con l'immagine delle lettere (il tavolo di Sivtsev).
  • A volte i medici usano il tavolo Golovin, che mostra anelli con pause.
  • Quando si controllano i bambini, gli oftalmologi preferiscono il poster Orlova con immagini diverse.

Le lettere o le immagini si trovano su dodici righe, mentre la loro dimensione diminuisce con ogni linea (partendo dall'alto e scendendo sempre più in basso). Sul lato sinistro di ogni riga, il simbolo "D" indica la distanza da cui il soggetto dovrebbe vedere tutti i personaggi con una buona visione. Per la linea superiore è 50 metri, e per quello inferiore è 2,5. Sul lato destro delle linee, le lettere "V" indicano gli indicatori di acuità visiva corretti quando il soggetto legge caratteri da 5 metri. Questo indicatore è 2 se il soggetto distingue tra la linea inferiore e 0.1 se vede solo il primo.

Come è la diagnosi

Rilevato metti cinque metri dal poster. Inoltre, il medico conduce la diagnosi di ciascun occhio separatamente. Parte da destra e poi va a sinistra.

  1. Innanzitutto, l'oftalmologo chiede di nominare una serie di lettere situate sulla decima linea del tavolo. La risposta corretta significa che l'indicatore dell'acuità visiva è uguale a uno.
  2. Se il soggetto chiama le lettere sulla decima riga in modo errato o spesso commette errori, il medico si sposta in alto, e con la risposta corretta va sempre più in basso fino a quando il paziente inizia a commettere errori di nuovo.
  3. L'ultima riga, che può distinguere e indicherà l'acuità visiva (se vede tutte e 12 le righe, allora questo valore sarà 2).

In oftalmologia, ci sono persone che hanno sviluppato capacità visive fino a 5-6 unità. Ciò si manifestava nel fatto che vedevano chiaramente oggetti situati a una distanza di 100 metri e oltre. Ci sono stati casi eccezionali nella storia della medicina quando questa cifra era di sessanta unità e una persona poteva vedere gli anelli di Saturno nel cielo stellato, che, con un valore medio (cioè uno), possono essere visti solo usando un telescopio.

Record del paziente

Dopo la diagnosi, il medico inserisce le voci nella scheda del paziente. Molto spesso sono i seguenti: ViS OD e ViS OS. Decifrare questi personaggi è abbastanza semplice. La prima voce riguarda l'occhio destro, la seconda, rispettivamente, a sinistra. Nello stato normale della funzione visiva di entrambi gli occhi, 1.0 sarà scritto di fronte a ciascuna voce.

Tavolo Snellen

Il tavolo di Snellen è più spesso utilizzato da paesi stranieri, in particolare dagli Stati Uniti. Proprio come nel poster di Sivtsev, le lettere grandi occupano le righe superiori e la loro dimensione diminuisce verso il basso.

Il poster è fatto in modo che se una persona ha una visione al 100%, allora può leggere ogni riga da una distanza di 60, 36, 24, 18, 12, 9, 6 e 5 metri (che equivale a 100, 70, 50, 40, 30, 25 e 20 piedi rispettivamente) fino alla linea rossa.

Per diagnosticare il soggetto, vengono posti a una distanza di 6 metri (20 piedi) dal poster. Gli viene chiesto di chiudere un occhio e altri di leggere le lettere. La riga inferiore, che il paziente può distinguere e indicherà la nitidezza della sua visione.

  • Normalmente, questo indicatore è 6/6 (o 20/20). In questo caso, il soggetto può leggere l'ottava riga da una distanza di 6 m. (20 piedi).
  • Se vede solo 5 linee, l'acuità visiva sulla scala di Snellen è 6/12 (20/40). In questo caso, per leggere la riga 5, deve avvicinarsi al poster a una distanza di 6 metri (20 piedi), mentre il soggetto con buona visione vedrà questa linea da 12 metri (40 piedi).

Se da una distanza di 6 metri una persona vede solo una, la prima linea, quindi negli Stati Uniti viene riconosciuto come "legalmente cieco".

Riassumendo, possiamo dire che se una persona ha un apparato visivo normalmente sviluppato, allora la sua acutezza visiva sarà spesso uguale a uno, a volte due.

Molte persone confondono l'acutezza visiva con la capacità di rifrazione. Il primo valore è rappresentato solo da valori positivi, che variano da zero a infinito. Inoltre, uno è un valore medio e due è un buon indicatore. La rifrazione dell'occhio è misurata dalle diottrie, i cui indicatori possono essere sia negativi che positivi. Diottrie negative indicano che una persona sviluppa miopia (miopia) e valori positivi - ipermetropia (ipermetropia). Il valore normale di rifrazione è zero (indicando una buona salute degli occhi).

Cosa significa vision 1.0 o unit?

Ciò significa che una persona ha una visione al cento per cento. Tale visione è considerata perfetta.

La visione è determinata dalla tabella dei test.

Se una persona vede bene la decima linea (sopra), e non vede l'11 e il 12, allora si considera che tale persona abbia una visione uguale a uno, o al 100%.

Se una persona non vede la decima linea, ha la miopia.

Se vede sotto il decimo, allora ha la lungimiranza.

Condividerò un episodio divertente che mi è successo durante una visita oculistica. L'oculista mostrò le lettere: B, C, H, X. Li chiamai dicendo: "ve", "es", "en", ha. "Ma risultò che era sbagliato, ma la risposta corretta era" BE " "tse", "cenere", "X". Pensavo che le nostre piccole lettere, e risultarono essere all'estero)

Questa domanda riguarda l'acutezza visiva. Ricordo che l'acutezza visiva è determinata dall'esame delle lettere su un piatto speciale, che è posto a una distanza di cinque metri. Quindi 1.0 si dice quando significano vista al cento per cento - questo è quando la decima fila nella tabella con le lettere ti dà facilmente.

L'acutezza visiva è la funzione principale dell'occhio. Gli oculisti medici controllano questa nitidezza con l'aiuto del test e del tavolo di Sivtsev-Golovin, che si trova a 5 metri dal paziente.

La visione ideale è considerata se una persona può vedere la più bassa (decima linea). Come si può vedere dal tavolo, è il più piccolo. Se il paziente ha inequivocabilmente letto tutte le lettere da lì, allora non ha problemi con l'acuità visiva. Ne ha 1.0 o uno, o come dicono al 100%.

L'indicatore principale è l'acuità visiva. L'indicatore ottimale (o, come si dice, visione al 100%) è uguale a uno.

Determinare l'acuità visiva usando diverse tabelle. In Russia, il tavolo più popolare è Sivtseva. La tabella è composta da linee con lettere con caratteri e dimensioni diversi. Tutti conoscono la procedura quando il paziente viene messo su una sedia, gli occhi sinistro e destro sono chiusi a turno e chiede di leggere le lettere. Con una visione ottimale, una persona è in grado di leggere le linee di fondo in una tabella a una distanza inizialmente determinata dai tester.

Spesso ci sono deviazioni dalla vista pari a 1.0. Tali problemi sono chiamati errori refrattivi (miopia, ipermetropia, astigmatismo, glaucoma).

La visione è migliore del 100% - è possibile?

Quando parliamo della qualità assoluta di qualcosa, significa il valore massimo. Meglio da nessuna parte. Ma la qualità è superiore al cento per cento? Si scopre, sì, se stiamo parlando di visione.

Naturalmente, dal punto di vista della matematica, dal punto di vista formale, nulla può essere superiore al 100%. In oftalmologia l'acuità visiva al cento percento è considerata la norma accettata condizionalmente. Per molte persone che vedono male, e la visione al cento per cento sembra essere il sogno finale. Ora immagina che la capacità di vedere meglio del 100% non sia una fantasia, ma una possibilità molto reale. E non è disponibile da qualche parte lontano, ma nella clinica oftalmologica di Excimer.

Cosa c'è di meglio del 100%?

Immagina di guardare un film a casa su un computer con un piccolo monitor. Il film si trova su Internet, la qualità dell'immagine non è molto buona. Ora immagina di guardare questo stesso film, ma nel miglior cinema della città. Chiarezza, contrasto, riproduzione dei colori: tutto è completamente diverso. Vedete primi piani di volti e le più piccole emozioni degli eroi, potete vedere tutti i dettagli di vestiti, arredi e paesaggi sono mozzafiato... Il risultato sarà lo stesso - vedrete il film in entrambi i casi, ovviamente, ma le sensazioni e il divertimento saranno completamente diversi. O un'altra situazione. Sei abituato a immagini di alta qualità su un monitor o un pannello al plasma nella tua casa. E vieni a far visita alla nonna, che rifiuta categoricamente di separarsi dalla sua vecchia TV. Sei sinceramente sorpreso di come una nonna possa guardare la sua serie TV preferita in quanto tale! E lei semplicemente non capisce cosa può essere diverso. Poiché molte persone non si rendono conto che una visione eccellente non è solo la capacità di vedere gli oggetti in lontananza. La visione è migliore del 100% - queste sono qualità qualitativamente diverse: contrasto, chiarezza, mancanza di distorsione, bagliore e abbagliamento, specialmente di notte. Ora, sentire che non si vede solo il bene, ma guardare il mondo con una diversa capacità, è diventata una vera opportunità per coloro che la natura "ha premiato" con miopia, lungimiranza o astigmatismo e che hanno deciso di liberarsi dalla povera visione.

Come ottenere una visione migliore del 100%?

La capacità di ottenere una migliore visione è data al 100% dalla tecnica di correzione della vista laser con eccimeri Femto-LASIK nella clinica oftalmologica di Excimer. Questa tecnica incarna gli ultimi sviluppi ed è con il suo aiuto che gli astronauti americani della NASA correggono la loro visione. Femto-LASIK non è solo un'opportunità per sbarazzarsi di miopia, ipermetropia e astigmatismo, ma anche di vedere il mondo luminoso e chiaro senza occhiali e lenti a contatto. Questa è un'occasione unica per vedere il mondo in un modo completamente diverso.

Quei pazienti della Clinica Excimer, che hanno appreso dalla propria esperienza quale visione significhi più del 100%, descrivono i loro sentimenti in questo modo:

Google+ Linkedin Pinterest